sabato, ottobre 31, 2015

Il vero spirito di Halloween: intervista ad una Strega

di Mario Contino, fondatore AIRM - Oggi, 31 Ottobre 2015, come da tradizione importata dagli USA e che ormai è diventata festa sentita anche in Italia, si festeggia Halloween, la notte degli spiriti. Altre volte ho toccato questo tema, cercando di spiegare che tra la festa commerciale del "Dolcetto o scherzetto" e la vera festività di antichissima origine celtica vi è un vuoto concettuale-culturale che ormai appare quasi del tutto incolmabile.

Tra vetrine addobbate di mostri e streghe, tra pipistrelli, fantasmi e mascherate, c'è ancora chi vive questo giorno assaporandone antichi sapori, custodi di arcane conoscenze purtroppo dimenticate quasi del tutto, mi riferisco agli appartenenti di culti e teosofie facenti riferimento a tradizioni pagane.

Si, a qualcuno di voi sembrerà strano ma nel 2015 esistono ancora le streghe, non certo quelle demonizzate e descritteci ingiustamente come mostri sanguinari da un inquisizione che, a parer mio, appariva ben lontana dal compiere il volere di Dio nel mandare a rogo migliaia di donne a seguito di  disumane torture.

Queste donne oggi non si nascondono più e, soprattutto, si lasciano intervistare. Come Presidente dell'Associazione Italiana Ricercatori del Mistero (www.associazioneairm.it), al fine di comprendere come alcuni culti neopagani e pagani vivano il 31 Ottobre, ho intervistato Noviluna: Strega e fondatrice del gruppo "Temenos degli Ulivi" (gruppo per la corretta informazione sul neopaganesimo e la Wicca ) attivo sul territorio del sud Italia: Puglia, Basilicata, Calabria e Molise; il gruppo Temenos collabora ed appoggia il progetto "Le vere origini di Halloween" (www.levereoriginidihalloween.it).

Noviluna cosa rappresenta per voi Halloween?
Halloween in realtà rappresenta poco per noi, perché la concepiamo come la festa del dolcetto e scherzetto che in realtà deriva dalle celebrazioni di "Samhain". Noi celebriamo Samhain, che significa "fine dell'estate" ed è l'ultimo degli otto "Sabba" della Ruota dell'Anno stregonesca.

Una sorta di capodanno stregonesco dunque, la natura si ritira nel suo letargo invernale e noi tiriamo le somme, raccogliamo gli ultimi frutti, ringraziamo per ciò che abbiamo ricavato a livello materiale e spirituale, è il momento in cui la Dea lascia lo scettro al Dio.

Anche noi questo giorno commemoriamo ed onoriamo coloro che sono i nostri antenati ed i "cari defunti" che in questo periodo possono oltrepassare il velo sottile tra il mondo ordinario dei vivi e quello degli spiriti e tornare, almeno per poco, a festeggiare insieme a noi.

Il rito di 'Samhain' è per una Strega ben più intriso di significato rispetto ad Halloween 
Come festeggiate?
Ci sono diverse tradizioni che poi si sono sincretizzate con i moderni modi di festeggiare Ognissanti e celebrare il giorno dei morti in tutta Italia e che noi conserviamo, come cucinare dolci per i bambini che per essere arrivati da poco rispetto agli adulti da quel mondo ultraterreno, sono quelli che più sono vicini appunto a quel mondo e dunque li omaggiamo e nello stesso tempo omaggiamo anche gli spiriti ultraterreni.

Nulla a che fare con la festa commerciale che tutti conoscono, cosa significa oggi essere una strega?
Niente a che fare con sacrifici umani o gatti neri sgozzati. Per noi i gatti, come molti altri animali, sono magici, capaci di vedere oltre e quindi considerati famigli. Non avrebbe senso sacrificare nel senso di ucciderli o torturarli, credere questo è un errore dovuto alla disinformazione.
Essere una Strega significa onorare la natura, riconoscere i suoi cicli, armonizzarsi a questi e dare una spinta alla ruota perché certi equilibri interiori ed esterni possano continuare a mantenersi.

Vi sentite minacciate dalla società o dall'ideologia religiosa?
Forse ti riferisci alla religione più diffusa. Non è che ci sentiamo minacciate in quanto Streghe, ci sentiamo minacciate, forse, in quanto cittadini italiani, dall'invadenza nelle leggi o nei luoghi pubblici come la scuola, dei certe istituzioni religiose.

È discriminante, certamente non solo per la nostra religione. Per non parlare poi della voluta disinformazione che si divulga proprio sulla festa di Halloween, che viene demonizzata come tante altre nostre feste che hanno tutte una forte matrice pagana.
Il progetto che sosteniamo come gruppo "Temenos", ossia "le vere origini di Halloween", nasce proprio per far fronte a questa disinformazione.

Ringraziando Noviluna per aver voluto contribuire a chiarire un po' le idee su questa festività ormai anche italiana, non mi resta che augurarvi Buon Samhain!

0 commenti:

Posta un commento