venerdì, febbraio 17, 2017

Bari, presentato 'Puglia à la Carte' di Mario Bolivar

di FRANCESCO LOIACONO - Ieri sera, a Bari, nella magica cornice della profumeria “Crabtree & Evelyn”, in via Principe Amedeo, è stato presentato il libro “Puglia à la Carte” di Mario Pennelli, in arte Bolivar. Il volume si divide in tre parti. La prima “Leggenda à la Carte”, la seconda “Vini e birre à la Carte”, la terza “Menù à la Carte”.

Nella prima parte lo scrittore, stimolato con domande pungenti ed ironiche dalla moderatrice, l’attrice Lorena Pasotti, ha dichiarato che ha voluto parlare nel suo libro di alcune leggende metropolitane che gli sono state tramandate dalle vecchiette dei paesi che ha visitato in Puglia. Per esempio, a Gravina, vi è la tradizione baccanale in una delle grotte, le famose gravine che danno il nome al paese. Poi ha raccontato della “signora che fa le notissime orecchiette a Bari Vecchia”. In particolare, Pennelli si è soffermato sulla via Traiana che porta a Brindisi, dove le mogli dei contadini gli hanno fatto assaggiare fave e gustosi prodotti locali.

Nella seconda parte, invece, l’autore si è espresso sul vino e la birra che - a suo dire - sono un'occasione unica per stare assieme ai propri cari e agli amici. Bolivar ha parlato quindi del noto Birrificio Svevo che ha sede nei pressi di Modugno in provincia di Bari. Nel volume c’è infatti un vero e proprio catalogo di birre pugliesi che si estende da Lesina, nel foggiano, sino a Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce. La terza e ultima parte comprende infine i piatti tipici della tradizione pugliese con tante ricette, tra cui gli spaghetti col brodo di pesce e la zuppa di mare col notissimo ciambotto.

Quindi è stata la volta di Simone Bracci, che ha letto con grande enfasi alcune pagine di questo libro esprimendosi amabilmente anche in dialetto barese. Il testo è stato pubblicato dall’editore FaLvision. L’autore Pennelli, studioso di enologia e sommelier, organizza anche spettacoli di successo in giro per la Puglia. Questo evento è stato realizzato su iniziativa della gentilissima titolare della profumeria Elisabetta Minenna.

Numeroso il pubblico presente, tra cui uno studente dell’Istituto alberghiero “Perotti”, che presto andrà a lavorare in un importante ristorante di Londra.
Condividi:

0 commenti:

Posta un commento