Visualizzazione post con etichetta Bari 2014. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari 2014. Mostra tutti i post

venerdì, settembre 11, 2015

Trenitalia: Bari-Taranto, tranciati 3,5 km di cavi di rame

BARI - Ignoti questa mattina hanno tranciato, e in parte asportati, 3,5 km di cavi in rame dalla linea di alimentazione elettrica dei treni tra Acquaviva delle Fonti e Sannicandro (BA). I danni complessivi ammontano a 120mila euro comprensivi dei costi per il lavoro aggiuntivo delle squadre di emergenza di Rete Ferroviaria Italiana per il ripristino del corretto funzionamento degli impianti. Lo rende noto Trenitalia.

Per tutta la giornata di oggi e parte di domani la circolazione si svolgerà su un solo binario nel tratto interessato. I treni in partenza da Bari e diretti a Taranto allungheranno i tempi di viaggio di circa 5-10 minuti.

Nei primi sette mesi del 2015 la tratta Acquaviva delle Fonti-Sannicandro è stata colpita dai ladri di rame ben sette volte. Le altre tratte più colpite in Puglia sono la Modugno- Bitetto, sempre sulla linea Bari-Taranto, le tratte Gravina in Puglia-Altamura e  Poggiorsini-Gravina in Puglia, sulla linea Gioia del Colle-Spinazzola, le tratte Molfetta – Giovinazzo e Trinitapoli Cerignola, sulla linea Bari-Foggia e le tratte Apricena-San Severo e Ripalta –Lesina, sulla linea Foggia-Termoli.

L’asportazione di rame non comporta – nel modo più assoluto – problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni.

martedì, giugno 10, 2014

Emiliano, 'rimarrò disoccupato'

BARI - "È la verità, rimarrò disoccupato per molti mesi e senza stipendio". Lo scrive su Twitter il sindaco uscente di Bari e segretario del Pd Puglia, Michele Emiliano, rispondendo a chi lo invita a "non prendere per i fondelli la gente dicendo che rimarrà disoccupato". Emiliano, che ha già detto di volersi candidare alla presidenza della Regione Puglia, risponde a chi gli consiglia di tornare a fare il magistrato: "Mi riesce così bene la politica - scrive - perché dovrei lasciare?''. (ANSA)

Comune di Bari, il Nuovo Centrodestra resta compatto

BARI - Il Direttore del TgNorba, Magistà, può stare tranquillo: nessuna fuga è in atto dal gruppo del Nuovo Centrodestra al Comune di Bari, mentre – gli diamo una notizia – nubi e fulmini si addensano sui nostri colleghi e amici di Forza Italia.

Comprendiamo assolutamente la foga del dare “una notizia in più” che in questi giorni convulsi per la politica locale, pare aver colpito molti rappresentanti degli organi di informazione, ma al dottor Magistà chiediamo di mostrare ancora una volta l'alto senso professionale che ha sempre contraddistinto la sua attività, smentendo – nel caso con le modalità previste dalla legge – una notizia che non corrisponde assolutamente a verità e che, ci risulta, non è mai stata soggetta a verifica.

E infatti né Vito Lacoppola, né Romeo Ranieri, i due consiglieri del Nuovo Centrodestra eletti al Comune di Bari, hanno alcuna intenzione di abbandonare il partito. Tanto dovevamo per onore di verità e di consueta corretta informazione.
A riferirlo in una nota congiunta Vito Lacoppola e Romeo Ranieri (Ncd).

lunedì, giugno 09, 2014

Bari '14: Di Paola - De Caro, fair play post elezioni all'insegna della 'costruzione'

di Nicola Zuccaro - Sarò un consigliere di costruzione, pronto a condividere metodi e progetti che diano risposte concrete alla città. All'indomani della sconfitta subita al ballottaggio per la corsa alla poltrona di sindaco del capoluogo pugliese, Domenico Di Paola ufficializza la sua presenza nel prossimo Consiglio Comunale.

L'ex amministratore delegato di Aeroporti di Puglia, in rappresentanza della Lista Impegno Civile, mette così in archivio una campagna elettorale che, pur avendo riservato un pesante insuccesso, ha riservato degli spunti dai quali poter ripartire al fine di rendere competitivo il centro-destra, in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

Nel riconoscere ad Antonio De Caro il merito per aver vinto una competizione carica di tensione nell'ultima settimana, Domenico Di Paola, con una stretta di mano e una pacca sulla spalla di De Caro negli studi Rai di Bari, chiude definitivamente la contesa all'insegna del Fair Play.

Un gesto che, apprezzato dal neo Sindaco di Bari, ha tenuto banco in apertura della prima conferenza stampa da primo cittadino tenutasi nel pomeriggio di lunedì 9 giugno 2014. De Caro, nel riconoscere che la campagna elettorale è stata dura e difficile e con qualche tensione negli ultimi giorni contro il suo competitor, ha ringraziato per le belle parole espresse da Di Paola, guardando già all'immediato futuro: le dimissioni da parlamentare che formalizzerà nella giornata di martedì 10 giugno 2014 a Montecitorio. Sarà il primo atto che gli consentirà di poter successivamente riservare il proprio impegno alla città.

Un primo gesto in tale direzione da parte di De Caro è stato compiuto nella mattinata odierna nei riguardi degli operatori mercatali. Ma c'è di più. In vista della formazione della Giunta - che annuncerà nei prossimi 10 giorni - De Caro rivela che, nonostante il largo successo elettorale, continuerà a trascorrere delle notti insonni al fine di verificare se ci sia un suo sostituto nella figura di delegato comunale alla Mobilità; incarico, quest'ultimo, assegnatogli da Michele Emiliano. Sarà la scelta che precederà la formazione di una squadra assessorile che De Caro sceglierà personalmente volendola al suo fianco dal 2014 al 2019. Il De Caro 'pensiero', da sindaco di Bari, inizia così.

Ballottaggio Bari '14: Emiliano esulta per il quindicennio a Palazzo di Città

di Nicola Zuccaro - Sono da poco passate le 23.15 e ai microfoni e telecamere di Sky compare - in quella che di lì a qualche minuto si trasformerà in una bolgia festosa - Michele Emiliano.

In attesa di accogliere il suo successore alla poltrona di Primo Cittadino di Bari, colui che fra pochi giorni sarà l'ex Sindaco del capoluogo pugliese, sprizza una evidentissima felicità nel suo volto per il largo successo ottenuto da Antonio De Caro.

Per il segretario del Pd Puglia è la vittoria di una coalizione, il centro - sinistra, che ha saputo fare squadra superando i confini del Partito Democratico. Questo è stato il segreto di un successo che fa di Bari la roccaforte nazionale del centro- sinistra e che, sopratutto, ha consentito allo stesso, di costruire le basi per un il "Quindicennio" al Governo del capoluogo pugliese.

La schiacciante vittoria, però, per Michele Emiliano, assume un altro significato; tanto da renderla duplice nel momento in cui non risparmia una stoccata al centro-destra. Destinatario del messaggio inviato da Michele Emiliano è Raffaele Fitto.

Secondo il Segretario del Pd Puglia, le Amministrative di Bari '14, con il relativo responso delle urne, indicano il crollo della destra pugliese e, con essa, il mito della Puglia quale Emilia Romagna nera, di tatarelliana memoria. La conferma di questa analisi giungerà alle 12.15 di lunedì 9 giugno quando Domenico Di Paola, durante una conferenza stampa, esporrà le proprie riflessioni del dopo voto.

Bari 2014-19: ecco il nuovo Consiglio Comunale

di Redazione. A seguito del successo conseguito da Antonio De Caro con il 65,40% pari a 64.457 preferenze su Domenico Di Paola fermatosi al 34,60 % con 34.096 voti, il centro-sinistra si conferma quale maggioranza chiamata ad amministrare Bari dal 2014 al 2019. Di contro il centro-destra, resta all'opposizione. Alla luce dell'esito scaturito dal ballottaggio e sulla scorta dell'orientamento degli elettori, il Nuovo Consiglio Comunale sarà così composto.

Partito Democratico. Lacarra, Di Rella, Petruzzelli, Cavone, De Robertis, D'Amore, Maiorano, Maugeri e Delle Foglie. De Caro per Bari. Nicola Sciacovelli, Tomasicchio, Cascella e Mariani. De Caro Sindaco. Caradonna, Laforgia, Giannuzzi. Realtà Italia. Di Giorgio, Anaclerio e Brandi. Sel con Introna, Bari Capitale con Albenzio e Centro Democratico con Pisicchio completano con un solo seggio ciascuno i banchi della maggioranza.

Di contro, l'opposizione con Di Paola più 13 consiglieri sarà così suddivisa.

Forza Italia. Finocchio, Romito, Melini, Picaro, De Martino e Ciaula.

Lista Schittulli. Maurodinoia, Sisto e Smaldone.

Fratelli d'Italia. Melchiorre.

Ncd. Lacoppola e Ranieri

Bari '14: vittoria De Caro 'travolge' anche i Municipi

di Nicola Zuccaro - La vittoria di Antonio De Caro si è rivelata travolgente non solo per il suo personale successo ma anche per le larghe ottenuti dal centro-sinistra nei Municipi 1, 3, 4 e 5 ai danni del centro-destra. Per ricorrere ad una metafora calcistica, i tempi supplementari elettoralmente rappresentati dai ballottaggi - sono terminati con il punteggio di 4 a 0 per la maggioranza uscente a Palazzo di Città.

MUNICIPIO I . Paparella 59, 79 % - Posca 40,21 %
MUNICIPIO III. Spizzico 61, 19 % - Ferrante 40.73 %
MUNICIPIO IV . Acquaviva 64,24 % - Di Giulio 37,78 %
MUNICIPIO V. Moretti 61,19 % - Di Matteo 39,92 %

“Voglio fare i migliori auguri di buon lavoro ai nuovi sindaci eletti con il ballottaggio"

Una soddisfazione particolare per l’esito di Copertino, in provincia di Lecce, con Sandrina Schito, che ha confermato che il centrosinistra non ha bisogno di ricorrere a formule magiche per affermare i propri valori, le proprie idee, le proprie ambizioni di lavorare a servizio delle nostre comunità. Le sperimentazioni da laboratorio e le alchimie particolari non servono: ciò che serve sono chiarezza, idee ed entusiasmo. E soprattutto affidabilità della proposta e di chi si candida a rappresentarla. Auguri di cuore anche a Maurizio Bruno, nuovo sindaco di Francavilla Fontana che mette fine ad un ventennio di amministrazione inconcludente e opaca. E all'amico Antonio Decaro da ieri meritatamente primo cittadino di Bari, non per diritto ereditario ma per la sua capacità di parlare alla città, per la straordinaria umanità e per la sua affidabilità. Insomma, se il centrosinistra recupera la sua unità e mette in campo donne e uomini capaci ed affidabili, vince e convince!”.

Comunali: Copertino, vince Sandrina Schito

ROMA - Risultati provvisori degli scrutini di 26 sezioni su 26 COPERTINO: LISTA % CANDIDATO LISTA CIVICA - W VIVACITT 63,62 SANDRINA SCHITO LISTA CIVICA - ALBA NUOVA LISTA CIVICA - COPERTINO SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA SINISTRA - SINISTRA UNITA LISTA CIVICA - FUTURO QUO LISTA CIVICA - PARTECIPAZ PARTITO DEMOCRATICO 36,38 ANNA COSIMA INGUSCIO LISTA CIVICA - LIBERO CIT NUOVO CENTRO DESTRA LISTA CIVICA - COPERTINO UNIONE DI CENTRO LISTA CIVICA - PASSIONE D Vince: SANDRINA SCHITO

Comunali: San Severo, vince Francesco Miglio

ROMA - Risultati provvisori degli scrutini di 57 sezioni su 57 SAN SEVERO: LISTA % CANDIDATO LISTA CIVICA - POPOLARI P 60,60 FRANCESCO MIGLIO LISTA CIVICA - SAN SEVERO CENTRO DEMOCRATICO LISTA CIVICA - LA SVOLTA RIFONDAZIONE COMUNISTA ITALIA DEI VALORI FORZA ITALIA 39,40 LEONARDO FRANCESCO LALLO NUOVO CENTRO DESTRA LISTA CIVICA - SINDACO LA UNIONE DI CAPITANATA FRATELLI D'ITALIA - ALLEA Vince: FRANCESCO MIGLIO

Comunali: Ostuni, vince Gianfranco Coppola

ROMA - Risultati provvisori degli scrutini di 32 sezioni su 32 OSTUNI: LISTA % CANDIDATO LISTA CIVICA - PER IL CAM 64,89 GIANFRANCO COPPOLA FORZA ITALIA LISTA CIVICA - NOI ORA LISTA CIVICA - OSTUNI TRI MOVIMENTO POLITICO SCHITT FRATELLI D'ITALIA - ALLEA LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO LIBERTAS DEMOCRAZIA CRIST LISTA CIVICA - P.D.A. PAR LISTA CIVICA - FUTURO GIO LISTA CIVICA - NO â ¬URO PARTITO DEMOCRATICO 35,11 NICOLA LUIGI MARIA SANTORO LISTA CIVICA - OSTUNI CHE PARTITO SOCIALISTA ITALIA LISTA CIVICA - PER OSTUNI LISTA CIVICA - MOVIMENTO LISTA CIVICA - CIRCOLO LI ITALIA DEI VALORI-ALTRI LISTA CIVICA - OSTUNI IN SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA Vince: GIANFRANCO COPPOLA

Comunali: Francavilla Fontana, vince Maurizio Bruno

ROMA - Risultati provvisori degli scrutini di 30 sezioni su 30 FRANCAVILLA FONTANA: LISTA % CANDIDATO PARTITO DEMOCRATICO 60,89 MAURIZIO BRUNO SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA RIFONDAZIONE COMUNISTA LISTA CIVICA - NOI CI SIA FORZA ITALIA 39,11 ANTONIO SGURA LA PUGLIA PRIMA DI TUTTO LISTA CIVICA - COLLABORIA MOVIMENTO POLITICO SCHITT Vince: MAURIZIO BRUNO

Comunali: Lucera, vince Antonio Tutolo

ROMA - Risultati provvisori degli scrutini di 34 sezioni su 34 LUCERA: LISTA % CANDIDATO LISTA CIVICA - LA PAGNOTT 75,72 ANTONIO TUTOLO LISTA CIVICA - TUTOLO 201 LISTA CIVICA - LUCERA 2.0 LISTA CIVICA - DEMOCRATIC LISTA CIVICA - AGRICOLTOR LISTA CIVICA - REVOLUTION PARTITO DEMOCRATICO 24,28 GIUSEPPE GERARDO BIZZARRI LISTA CIVICA - LUCERA CON LISTA CIVICA - LUCERAVIVA LISTA CIVICA - DEMOCRATIC UNIONE DI CENTRO CENTRO DEMOCRATICO Vince: ANTONIO TUTOLO

Ballottaggio Bari '14: De Caro è nuovo sindaco

BARI - Antonio De Caro è il nuovo primo cittadino di Bari. Nel capoluogo pugliese si registra la netta affermazione del candidato di centrosinistra sullo sfidante del centrodestra Mimmo Di Paola.

A scrutini completati De Caro si attesta al 65,4% contro il 34,6% di Di Paola.

 Bassissima anche nel capoluogo pugliese, come nel resto di Italia, l'affluenza alle urne che si ferma al 36,18%, equivalente a soli 101mila votanti.

domenica, giugno 08, 2014

Ballottaggi: alle 19 ha votato solo il 33,8%

ROMA - Gli italiani hanno preferito godersi il weekend piuttosto che andare ai seggi.  E' stata infatti solo del 33,8% l'affluenza delle 19 alle urne per il ballottaggio nei 139 centri chiamati nuovamente al voto per eleggere il sindaco (il dato diffuso dal Viminale, non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia e Sicilia).

Al primo turno, il 25 maggio scorso, l'affluenza era stata del 52,4%. Dunque il calo è stato di quasi 20 punti.

Ballottaggi '14: alle 12 ha votato il 15,5%

E' stata del 15,5% l'affluenza alle urne per il ballottaggio nei 139 centri chiamati nuovamente al voto (il dato diffuso dal Viminale, non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia e Sicilia). Al primo turno, il 25 maggio scorso, l'affluenza era stata del 21,5%.

Ballottaggio Bari '14: De Caro e Di Paola hanno votato

BARI - Hanno espresso la propria preferenza i due candidati sindaci di Bari che, fino alle 23 di oggi, si confronteranno al ballottaggio: l'aspirante primo cittadino sostenuto dal centrosinistra, il parlamentare Pd Antonio Decaro, ha votato nell'ex frazione di Torre a Mare; il candidato del centrodestra, Domenico Di Paola, in una scuola del centro.

Il primo turno ha visto Decaro in vantaggio con il 49,38% delle preferenze contro il 35,77% di Di Paola. Si teme però una scarsa affluenza ai seggi.

Municipi Bari '14: il centro-destra tenta il ribaltone

di Nicola Zuccaro - Domenica 8 giugno 2014, dalle ore 7 alle ore 23, i residenti nei Municipi 1, 3, 4 e 5 saranno richiamati alle urne per eleggere il loro Presidente. Eccezion fatta per il Municipio 2, dove Andrea Dammacco, in quota a Realtà Italia per la coalizione di centro-sinistra, potrà godersi la
seconda domenica da neo Presidente, nei restanti quattro sarà battaglia fino all'ultimo voto. A seguire la delimitazione geografica e i rispettivi candidati. (Vignetta: Pierfrancesco Uva)

Municipio 1 - Libertà, San Nicola, Murat, Madonnella, Japigia e Torre Mare. Massimo Posca (41,38%) per il centro-destra cercherà di ribaltare il risultato ottenuto da Micaela Paparella per il centro-sinistra con il suo 44,83 %.

Municipio 3 - San Paolo, Stanic, Villaggio del Lavoratore, San Girolamo, Fesca e Marconi. Massimiliano Spizzico con il 44,67 % cercherà con il sostegno del centro-sinistra, l'allungo su Franco Ferrante ( centro-destra) fermatosi al 40,73 % al primo turno.

Municipio 4 - Carbonara, Ceglie e Loseto. Identico obiettivo come nel precedente Municipio con Nicola Acquaviva per il centro-sinistra che forte del 46.35 % cercherà di confermarsi sul candidato del centro-destra Michele Di Giulio fermatosi al 37,78 % al primo turno.

Municipio 5 - Palese, Santo Spirito, Enziteto e Catino. Nelle ex frazioni,Giovanni Moretti per il centro-sinistra cercherà di allungare su Nicola Di Matteo ( centro-destra con il 39,02 % al primo turno) forte del suo 47,16% ottenuto lo scorso 25 maggio.

Lo spoglio delle rispettive schede avrà luogo nella notte fra l'8 e il 9 giugno, subito dopo gli scrutini per i candidati alla poltrona di Sindaco del capoluogo pugliese.

sabato, giugno 07, 2014

Ballottaggio Bari 2014: De Caro - Di Paola al rush finale, chi deciderà il prossimo sindaco di Bari?

di Nicola Zuccaro - Un corteo tinto di arancione a suon di musica, lungo le strade del centro cittadino - con partenza da Via Argiro - per il candidato di centro- sinistra Antonio De Caro. Un comizio classico alla presenza dei big del centro- destra in Piazza Europa al Rione San Paolo per il relativo candidato Domenico Di Paola.

Si è contraddistinto così - nella serata di venerdì 6 giugno - l'ultimo atto di una campagna elettorale suppletiva che, culminando con il turno di ballottaggio in programma dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 8 giugno, è stata caratterizzata da un aspro confronto ravvicinato e dalla distanza fra i due competitor in corsa per la poltrona di Sindaco del capoluogo pugliese.

Chi la spunterà e chi sarà, in particolare, a decidere il successore di Michele Emiliano? Sono le due domande ricorrenti nelle ore che separano i baresi dal ritorno alle urne alle quali non si possono che avanzare delle semplici ipotesi, a partire dalla prima.

 In virtù del 49.40 % ottenuto al primo turno, per Antonio De Caro sarebbe sufficiente quel 3% per centrare il tanto sospirato allungo mancato 8 giorni fa. Di contro, nel centro-destra, pur consapevoli del fatto che l'impresa è ardua, si spera in una rimonta che, se concretizzata, assurgerebbe agli onori delle cronache politico-elettorali ad un clamoroso ribaltone.

Due facce di una stessa medaglia - rappresentata da un confronto elettorale tutt'altro che scontato nel suo esito finale - e che introduce la seconda domanda: chi deciderà. Le concomitanze domenicali rappresentate da una probabile giornata balneare e dalla semifinale Play Off fra Bari e Latina, potrebbero condizionare l'affluenza alle urne. Ma a queste due componenti, una doverosa attenzione, in ambito prettamente politico, va riservata agli indecisi e a quei candidati sindaci che, nel primo turno, pur correndo da soli e che pur avendo rispedito ai mittenti De Caro e Di Paola la parola "apparentamento", potrebbero rivelarsi con la loro presenza o assenza, nella cabina elettorale, determinanti.

Oltre che con gli astensionisti della prima ora - e che potrebbero confermare la propria assenza cronica l'8 giugno - entrambe i candidati, coi rispettivi schieramenti, dovranno fare i conti con i vari Paccione, Magnisi, Di Geronimo, Miniello. Ladisa, Petrelli e con i Grillini; questi ultimi indicati per la maggiore nel ruolo di ago della bilancia in questa suppletiva tornata elettorale che la seguente domanda va a sè: chi deciderà il prossimo Sindaco di Bari ?

venerdì, giugno 06, 2014

Ballottaggi Bari '14: le istruzioni per il voto

di Redazione - Domenica 8 giugno 2014 i baresi saranno convocati alle urne per i ballottaggi dai quali dovrà scaturire il nome del nuovo sindaco di Bari. Con la sola eccezione delle operazioni di spoglio che inizieranno subito dopo il voto, restano confermate le prescrizioni di legge stabilite per il precedente turno elettorale dello scorso 25 maggio.

Una di esse riguarda la regolare permanenza nel seggio. L'elettore che alle 23 si troverà nella sezione di appartenenza potrà essere ammesso al voto; il medesimo dovrà presentarsi munito di un documento di riconoscimento (patente di guida rilasciata dal prefetto, carta d'identità ) valido e non scaduto, unitamente alla scheda elettorale.

Per la scelta del sindaco, si potrà esprimere la preferenza sbarrando con una X il nome del candidato all'interno del rettangolo contenuto nella scheda di color azzurro. In caso di sbarramento con la X su uno dei simboli delle liste che sostengono rispettivamente Domenico Di Paola e Antonio De Caro, il voto sarà annullato.

Le stesse istruzioni per il voto, valgono anche per gli elettori dei Municipi 1,3, 4 e 5. Costoro potranno eleggere il loro presidente esprimendo la propria preferenza sulla scheda di color rosa. Si voterà dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 8 giugno 2014. Per il rilascio di carte d'identità e di schede elettorali saranno aperti gli Uffici Anagrafe in Largo Fraccacreta ed Elettorale in Via Cairoli.