Visualizzazione post con etichetta Bat. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bat. Mostra tutti i post

sabato, giugno 24, 2017

Vittime 12 luglio, Emiliano incontra i parenti

BARI - In vista del 1° anniversario del disastro ferroviario lungo la tratta Corato-Andria, venerdì 23 giugno Michele Emiliano ha incontrato i parenti delle vittime, per definire i dettagli sulla giornata commemorativa.

Su richiesta delle famiglie delle vittime (associazione strage dei treni in Puglia), la giornata del 12, oltre a commemorare chi è scomparso e a ricordare chi è rimasto ferito, sarà dedicata anche alla sicurezza ferroviaria e del trasporto pubblico locale. Nelle prossime settimane sarà convocata, sul tema della sicurezza e del trasporto pubblico locale, una seduta monotematica del Consiglio regionale.

L’aspetto della sicurezza, del principio di responsabilità e della necessità di avere linee e trasporti sicuri per i pendolari sarà quindi al centro della giornata di riflessione, insieme alle iniziative sulla donazione di sangue e alla Giornata del donatore organizzate dalla Regione Puglia.

Barletta, Forza Italia nei quartieri

BARLETTA - È la nuova iniziativa di un partito che vuole essere vicino alla gente e occuparsi concretamente dei problemi reali della città. Forza Italia Barletta incontra i cittadini residenti nei quartieri per ascoltare i loro problemi e le loro proposte per una città migliore, più vivibile e condividere con loro azioni e iniziative a sostegno.

Lunedi 26 giugno 2017 in Via Del Gelso nei pressi del civico n.42 alle ore 20:00.
Tutti i cittadini residenti nel quartiere sono invitati.

Tema dell'incontro:
- il pessimo stato del manto stradale di via del gelso, il quale si presenta dissestato e pieno di buche pericolose per le auto in transito e per l'incolumità dei pedoni;
- illuminazione pubblica carente ed insufficiente con conseguente pericolo per passanti e residenti;
- la vicina Via Violante priva di un percorso pedonale per i tanti residenti nella zona che quotidianamente si recano alla fermata dell'autobus in via Foggia.

Nell'occasione verranno prese in carico le numerose firme raccolte nel quartiere, su iniziativa degli stessi residenti, per consegnarle al Sindaco di Barletta  e verranno presentate altre iniziative per denunciare a gran voce il disagio dei cittadini contro un'amministrazione comunale che non affronta e non risolve i problemi di una città ormai alla deriva.

venerdì, giugno 23, 2017

Digitale, Franceschini: "Enorme opportunita' per ragazzi e talenti"

BISCEGLIE - "Unire la creativita' italiana all'era digitale vuol dire offrire opportunita' infinite ai ragazzi e ai talenti italiani. Unire la bellezza e il patrimonio culturale materiale e immateriale al digitale offre delle potenzialita' di crescita e di occupazione intelligenti". A dichiararlo il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, questa sera a Bisceglie intervenendo a "Digithon", la maratona del digitale voluta dal deputato Francesco Boccia, in programma fino a domenica 25 giugno.

Con 100 startup, 350 giovani inventor, oltre 50 investitori e 30 ore di "maratona" digitale, la manifestazione trasforma la citta' di Bisceglie (castello e vecchie segherie) e Barletta (castello) in 'teatri' per una competizione tra startup. Francesco Boccia, presidente dell'associazione Digithon, ha tagliato il nastro della seconda edizione.

Rispondendo ancora alle domande dei giornalisti, Franceschini ha parlato anche di regole per i contenuti veicolati dal digitale: "Nel settore dei contenuti, i singoli Stati europei, anche i piu' grandi, sono piccoli di fronte ai giganti della rete. Insieme il mercato europeo e' pero' il piu' grande produttore di contenuti e il piu' grande consumatore di contenuti culturali che ci sia al mondo", riferendosi a contenuti come "cinema europeo, letteratura europea, musica europea".

sabato, giugno 17, 2017

Fermato senza casco, offre 50 euro a carabinieri

BARLETTA - Ha tentato di corrompere due carabinieri con 50 euro ed è stato arrestato. E' accaduto a Barletta dove un cinquantenne è stato fermato per un controllo di routine nel centro della città da una pattuglia che lo ha sorpreso senza casco. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti, l'uomo ha offerto loro 50 euro suggerendo di "sistemare così la cosa".

I militari lo hanno quindi arrestato per istigazione alla corruzione di pubblico ufficiale, e sottoposto lo scooter a fermo amministrativo, elevando salate sanzioni per guida senza casco e per mancata revisione del veicolo. L'uomo si trova ora ai domiciliari.

Topi invadono Bisceglie: niente paura, arrivano i gatti Nerd


BISCEGLIE - Allarmano, spaventano, disgustano. E con l’arrivo dell’estate si moltiplicano e allarmano, spaventano e disgustano ancora di più. Sono i ratti che hanno trovato confortevole accoglienza a Bisceglie: tra mastelli stracolmi e puteolente chianche di mare, su putridi marciapiedi e in vicoli del centro storico, in pieno centro e tra le sterpaglie che crescono rigogliose nella 167.

Ma la soluzione è più vicina di quanto non crediate: ad annientarli sarà la campagna di sensibilizzazione ideata dall’agenzia di comunicazione Nerd, pensata in seguito alle lamentele di moltissimi cittadini, con un’azione di guerrilla marketing, ma soprattutto saranno i mici dell’agenzia che si trasforma, per l’occasione, in impresa di derattizzazione Nerd. Tali mici costituiscono una équipe qualificata (e affamata) nel campo della sparizione dei perigliosi sorci biscegliesi che non accennano ad alzare i tacchi, pardon, le zampette, e togliersi dai piedi.

L’allegra e competente carovana felina farà piazza pulita dei topi sempre più frequentemente avvistati e segnalati da cittadini e turisti: il loro motto è “Ti è semblato di vedele un gatto? Hai visto bene, inizia a correre”, un motto che, da stamane, ha trovato concretizzazione con lo sguinzagliamento della banda di gatti che hanno macinato chilometri tra spiagge, strade, città antica e periferie per mettere in fuga le squallide e sporche pantegane e per accalappiarsi in un sol boccone quelle che non riusciranno a mettersi in salvo.

La derattizzazione firmata Nerd è efficace, sicura e garantisce risultati strabilianti: mai più topi in città grazie ai mici dall’aria apparentemente tenera, morbida, romantica, ma spietati e battaglieri.

Guai ai ratti che capiteranno tra le grinfie dei gatti della ditta di derattizzazione Nerd: non ci sono vie di fuga, avete i minuti contati.

venerdì, giugno 16, 2017

GrInLAB, a Bisceglie il primo orto urbano in una scuola

BISCEGLIE - Si chiama “GrInLAB” l’orto urbano realizzato dall’associazione Futuro Anteriore e dal GAL Ponte Lama in uno spazio verde dell’Istituto di Istruzione Secondaria di Secondo Grado “Sergio Cosmai” e frutto del progetto “Io lavoro to push up talents”, finanziato dall’ANCI e dal Comune di Bisceglie.

Il GAL Ponte Lama e l’Aps A31-20Futuro Anteriore, titolare del cantiere dedicato all’Agricoltura Sociale nell’ambito del più ampio progetto Bismart, hanno individuato nei 40 mq di terra incolta dell’Istituto scolastico situato in via villa Frisari 22 a Bisceglie il luogo ideale per realizzare un orto urbano.

Nasce con “GrInLAB” un’azione di governance partecipata tra Istituzioni Pubbliche, Soggetti Privati e giovani talenti che ha l’obiettivo di valorizzare fasce deboli e risorse ambientali contrastando forme di esclusione socio-economica e favorendo buone pratiche di sviluppo locale innovativo e di riqualificazione urbana del verde.

Dopo una serie di lezioni introduttive frontali tenute da imprenditori locali che hanno portato la loro esperienza sulla produzione, trasformazione e commercializzazione delle eccellenze agroalimentari locali, lo staff della Masseria Monte D’alba, beneficiaria del GAL Ponte Lama, ha dato il via alle attività ortoculturali che sono partire ad aprile e proseguiranno fino a luglio p.v.

Protagonisti di questo progetto pilota sono giovani, provenienti anche da note realtà del terzo settore quali Temenos, Centro Jobel, Uno Tra Noi e Pegaso, che nel corso del tempo hanno appreso tecniche di aratura, piantumazione, sarchiatura, pacciamatura e tutti gli altri segreti sulla coltivazione di ortaggi e frutta di stagione, oltre a realizzare etichette e spaventapasseri ecocompatibili.

GrInLAB è diventato così uno spazio per imparare ma anche un luogo di relazione e di esperienza creativa in cui ciascuno ha messo in gioco la propria abilità e la propria differenza, tanto che la prof.ssa Carriera, docente di sociologia dell’Università degli Studi di Bari, ha avviato un progetto di ricerca, denominato “Coltiviamoci insieme”, focalizzato sulle percezioni dei soggetti coinvolti, troppo spesso marginalizzati e passivizzati dagli interventi di welfare   classici.

A latere dell’orto sono partite altre due iniziative, una a cura dall’Aps Mosquito che ha coinvolto i giovani migranti del Centro di Prima Accoglienza di Piazza Castello nella realizzazione un’aiuola rialzata con spezie aromatiche, e l’altra che prevede la creazione di cassettine con composizioni floreali decorate dai Camalioni del laboratorio d’Arte Don UVA e che potranno essere adottate dai commercianti durante la Notte Bianca organizzata da nei prossimi giorni a Bisceglie.

Si conferma così la capacità di questo progetto di divenire uno strumento capace di creare sinergie con le diverse realtà del territorio ed innescare processi innovativi di sviluppo ed integrazione.

Info: www.cantierebismart.it

giovedì, giugno 15, 2017

Bisceglie, una città a suon di jazz

BISCEGLIE - Presentato stamattina nella splendida cornice del porto turistico di Bisceglie, Bisceglie Approdi, il Bisceglie Jazz Festival, festival internazionale di jazz. La Fondazione S.E.C.A., rappresentata in conferenza stampa da Natale Pagano, ha scelto per la rassegna estiva Fuori Museo di valicare le mura della città di Trani e guardare alla vicina Bisceglie.

“Ho voluto sostenere fortemente questo primo festival internazionale di jazz a Bisceglie per completare in modo eccellente la qualità dell’offerta culturale che la città che amministro da 11 anni propone. Ringrazio la Fondazione S.E.C.A. per aver individuato pregevoli location per lo svolgimento dell’evento, - così il primo cittadino, il sindaco di Bisceglie Francesco Spina - con l’auspicio che questo diventi un appuntamento annuale costante e caratterizzi Bisceglie come punto di riferimento internazionale per la musica jazz e per i suoi estimatori. Bisceglie annualmente organizza ben due cartelloni teatrali diversi presso il Teatro Garibaldi e il Don Luigi Sturzo, a cui si aggiungerà a breve quello del Bastione San Martino. Verrà presto realizzato, infatti, nell’area portuale “un teatro urbano all’aperto” con 600 posti, che assieme all’Anfiteatro Mediterraneo permetteranno lo svolgimento delle iniziative culturali e teatrali anche durante il periodo estivo con il suggestivo skyline del mare. Numerose inoltre le rassegne culturali tra Palazzo Tupputi, Chiesa di Santa Margherita, Castello normanno svevo, Museo diocesano e Casale di Pacciano: musica, danza, teatro, editoria, arte, astronomia e ora anche JAZZ. Bisceglie si conferma così un vero e proprio polo attrattivo culturale ed artistico ed un grande centro turistico a livello regionale e nazionale - seguita Spina. Contiamo infatti in questo modo di superare largamente il record di oltre 74.000 presenze registrato nel 2016 con un turismo di qualità. Lo sviluppo di Bisceglie in questi anni è dovuto essenzialmente agli ingenti investimenti effettuati per i beni e le iniziative culturali, costituendo la cultura per la nostra comunità un vero e proprio volano di crescita, progresso sociale, civile ed economico.”

5 straordinarie location, scelte dalla produzione, tra il centro storico e la litoranea, tutte con lo skyline del mare, trasformeranno Bisceglie il 5-6 e 7 agosto in una città a suon di jazz.

“La Fondazione S.E.C.A. rilancia la seconda edizione della rassegna Fuori Museo 2017 con un festival di alto profilo e approda anche a Bisceglie. È Natale Pagano che rappresenta la Fondazione a commentare. È proprio questa la grande novità dell'estate che incalza e che vede le proposte degli organizzatori estendersi al di fuori delle mura di Trani, sede storica della Fondazione e del Polo museale. Bontà e qualità del progetto hanno convinto l'amministrazione comunale di Bisceglie ad ospitare il “Bisceglie jazz festival”. Si preannuncia entusiasmante infatti il clima che i protagonisti del festival del jazz incontreranno in una Bisceglie che attende con ansia gli eventi che la Fondazione le ha riservato”.

Un cartellone fitto di appuntamenti quello illustrato dal curatore artistico del BJF, il musicista compositore Mimmo Campanale. Non solo concerti ma anche tante sorprese tra mostre, happening, jam session e “feste swing”, senza dimenticare un tributo al musicista tranese Davide Santorsola, recentemente scomparso, di Nico Morelli in piano solo e ospiti di assoluto rilievo della scena internazionale, tra i quali spicca il nome di Stanley Jordan, virtuoso ed eclettico chitarrista.

Preludio del festival sabato 5 agosto una chicca assoluta: il piano solo di un ispirato Mirko Signorile In Open your sky, che ci invita ad aprire il nostro cielo e guardare oltre, forse oltre il mare, dall’Isolotto “La Cassa”, storico attracco di imbarcazioni con tanto di bitte, immerso in pieno porto. Luoghi suggestivi e carichi di storia, in cui veri fuoriclasse del jazz si esibiranno a beneficio di un pubblico di appassionati ed estimatori. Lo stesso giorno a pochi passi dal porto, dopo l’apertura di Signorile, la caratteristica piazzetta Largo Porta di Mare ospiterà il Carolina Bubbico trio, e poi ancora in un vero percorso sulle note del jazz sù sino al Torrione Sant’Angelo, per l’asso della tromba, Fabrizio Bosso & Spiritual trio feat. Walter Ricci, un bravissimo cantante. I primi due concerti saranno gratuiti.

Domenica 6 agosto ci si sposta sulla Panoramica U. Paternostro, una delle più belle litoranee del nord barese, per godere del Mario Rosini trio a partire dalle 20,30 in una location adiacente al Teatro Mediterraneo, da poco risorta a nuova vita, Puerto Azul. Dopo le 22,00 nello splendido teatro abbracciato dal mare sul palco il batterista Israel Varela con il suo gruppo nel progetto “Frida en silencio”.

Lunedì 7 agosto serata conclusiva e scoppiettante in una alternanza di palchi tra Puerto Azul e Teatro Mediterraneo con Guido di Leone Pocket Orchestra & Francesca Leone, a partire dalle 20,30, sino alla star più attesa al Teatro Mediterraneo: il camaleontico Jordan. I concerti nei palchi B di Puerto Azul di domenica e lunedì sono gratuiti, con diritto di seduta per chi esibisce il titolo degli abbonamenti.

In conferenza stampa anche il presidente della società consortile Bisceglie Approdi, Antonello Soldani, e l’assessore Rachele Barra che hanno confermato come il centro storico, il porto e la città tutta siano stati rivalutati moltissimo dall’amministrazione negli ultimi anni e che Bisceglie sia pronta e matura culturalmente anche per un festival jazz di questa portata.

Le serate del festival saranno introdotte dal giornalista Alceste Ayroldi con la sua competenza e professionalità in materia di jazz. Due i direttori di produzione impegnati nel BJF Francesco Fisfola e Niky Battaglia, Antonio Moschetta curerà la direzione tecnica. Comunicazione a cura di Sinestesie mediterranee.

Biglietti disponibili su www.bookingshow.it

martedì, giugno 13, 2017

Bisceglie, al via 'La Notte Bianca' tra degustazioni, live music, dj set e cabaret

BISCEGLIE - Le strade dello shopping e dello spettacolo sono infinite. Sabato 17 giugno si accende il paesaggio urbano di Bisceglie, trasformando i punti nevralgici del commercio cittadino in un enorme “palcoscenico diffuso” per ospitare turisti, cittadini e appassionati di musica, spettacolo e buon cibo, all’insegna del divertimento e dell’intrattenimento. Riflettori puntati sulle arterie commerciali: Via Aldo Moro, Via XXIV maggio e Piazza Margherita, un dialogo virtuoso tra centro cittadino e borgo antico con vetrine accese, negozi e palazzi storici fruibili sino a mezzanotte. Esercizi commerciali, bar, ristoranti aperti tutta la notte con particolari promozioni, in una sinergia vincente tra attività commerciali e risorse artistiche del territorio.

Nessun dorma dunque. Tutti svegli per godersi la notte bianca, dalle 18,30 sino a serata inoltrata. Una non stop di eventi e spettacoli a cura dell’event manager Tommaso Amato, dai dj set ai concerti live con i cantastorie I Merli alla voce black di Kelly Joice, dalle degustazioni enogastronomiche alla comicità viva e pungente del cabaret di qualità di Alessandro Schino, Vitantonio Mazzilli e Michele Ungari (da “Eccezzziunale veramente” La7) e i Fratelli Lo Tumolo (direttamente da “Colorado cafè” Italia1), dalla magia all’illusionismo del mago FAST e di Aba the illusionist: tutti ottimi ingredienti per una notte speciale.

Con il patrocinio del Comune di Bisceglie, La Notte bianca, nata da un’idea di ConfCommercio in collaborazione con l’associazione Bisceglie Viva che ha interessato un nutrito gruppo di commercianti, si propone di trasformare Bisceglie in una città il cui centro cittadino pulsi e viva anche di notte promuovendo il territorio e le sue eccellenze, in linea con lo sforzo degli ultimi anni dell’amministrazione comunale per far diventare il centro della città il salotto della sesta provincia e farla fruire da tutti i cittadini, giovani e adulti. I biscegliesi e il numeroso pubblico troveranno aperti fino a mezzanotte negozi ed esercizi del centro fino alle 24,00 con promozioni e scontistiche imperdibili. Il programma, ricchissimo, prevede l’allestimento di tre palchi nelle arterie principali. Cabaret, teatro, comicità, live music, dj set insieme ad artisti di strada saranno protagonisti della prima edizione e decreteranno l’apertura della programmazione dell’estate biscegliese 2017. Tutto in una notte insomma per questo che si preannuncia già un appuntamento in grado di attrarre tanto pubblico anche da altre province.

Il programma completo, realizzato col sostegno dei partner Picca automobili, Gioielleria Iannelli Preziosi, Pedone Ferramenta, NoiEnergia, Groupama, Biscotti Di Leo, Tecsial, Tarallificio Tesori d'Apulia, Joe Zampetti, San Marzano Wines e Media Sistemi, prevederà tre palchi principali.

Faranno da starter i dj set con i migliori dj della scena che si alterneranno a partire dalle 18,30 alle consolle dislocate in postazioni differenti: via Aldo Moro, Piazza Vittorio Emanuele (Palazzuolo), via Tupputi, via XXIV maggio e Piazza Regina Margherita: protagonisti delle sonorità house e contemporanee Mimmo Dell’Orco, Mimmo Losapio, Danny D, Smash eventi, Gianni Contò e tanti altri.
I beats dalle consolle (già dalle ore 18,30) e l’animazione nelle strade (dalle ore 20,00) a cura della Compagnia Eleina D e di artisti di strada, tutto in una notte.

Spazio anche al gusto con i corner di degustazioni con ogni tipo di leccornia per tutti i palati a partire dalle ore 19,00 dislocate in tutto il centro cittadino, da via Imbriani, a via XXIV maggio, compresi Piazza S. Francesco e il Palazzuolo.

Un’attenzione particolare per la musica live di band e cantautori emergenti a partire dalle 19,45 in Piazza Regina Margherita con Giuseppe De Candia, Luca Mele e la Nuova Accademia Orfeo di Bisceglie, sino a nomi più affermati. A partire dalle 22,30 in via XXIV maggio la grande musica della Notte Bianca. Si esibiranno I MERLI live, la formazione di Nico Landriscina che conduce in un viaggio che parte dagli anni ’60, per poi esplorare la grande musica italiana in chiave vintage sino agli anni ’80. La loro performance non è un concerto, ma un vero e proprio spettacolo che racconta le epoche in cui le mode e le tendenze musicali si sono evolute, una carrellata di brani che hanno fatto la storia della musica. Poi sarà la volta dell’incredibile voce di Kelly Joyce e le Radioline. Ripercorrerà una escalation di successi dal suo esordio nel 2001 con il singolo “Vivre la Vie”, divenuta hit internazionale, passando per il brano "Rendez-vous, sino al suo terzo album “Allo”. Successi dopo successi. Con una diretta di Radio Selene dalla sua postazione dalle 22,00 alle 24,00.

L'iniziativa, di cui è direttore artistico l'intraprendente conduttore Tommaso Amato, nasce in sostegno alle attività commerciali che, oggi più che mai, hanno bisogno di continui input per invogliare i consumatori a fare acquisti in un contesto diverso. «Siamo riusciti ad organizzare un importante appuntamento ispirato dai commercianti, - dichiara Leo Carriera, direttore della ConfCommercio Bari-BAT -senza la loro collaborazione e il loro entusiasmo e senza la competenza e la professionalità dell’event manager Tommaso Amato non sarebbe stato possibile. Questo sarà il primo di eventi simili importanti per mettere in luce i luoghi più belli della città. Tutto rientra nell’ottica di voler creare interesse nella gente per i centri urbani piuttosto che essere assuefatti dalla freddezza dei grandi centri commerciali. Un modo per aiutare artigiani, pubblici ristoratori, pubblici esercizi in un momento non proprio florido per il commercio. Devo ringraziare per lo spirito collaborativo il Comune di Bisceglie e Bisceglie Viva con Nicola Papagni per il grande sforzo organizzativo e di realizzazione di questo appuntamento. Confcommercio Bisceglie ricorda alle imprese locali che nell’occasione possono prolungare l'orario di chiusura di negozi e pubblici esercizi».

Bisceglie non dorme mai. Un’intera notte per vivere appieno non perdendosi neppure un attimo, questa la scommessa degli organizzatori che condensa il senso de La NOTTE BIANCA a Bisceglie sabato 17 giugno, l'evento più coinvolgente di inizio estate. L’invito è ad animare le arterie cittadine e godere della città sino a notte fonda per un sabato che si preannuncia strepitoso.

Per partecipare alle attività organizzative o chiedere chiarimenti sull'iniziativa, è possibile contattare Confcommercio Bisceglie e Katia Todisco – 080 3921884.
Palco (piazza Regina Margherita) – ore 19,45 con Band giovani
Palco (via Aldo Moro-altezza Rubini)-ore 21,00, dedicato al Teatro/Cabaret/Magia
Palco (via XXIV Maggio - incrocio Ori di Creso) – ore 22,30 I MERLI e Kelly Joyce
#NotteBiancaBisceglie
Pagina https://www.facebook.com/NotteBiancaBisceglie/
Evento https://www.facebook.com/events/262802704193322/?ref=br_rs

Trani, rinnovato il consiglio direttivo del Comitato Quartieri tranesi

TRANI - In data 10 giugno 2017 il Consiglio Direttivo del Comitato Quartieri Tranesi, organismo volto al coordinamento di tutti i comitati e le associazioni di quartiere cittadine, in ossequio alle proprie disposizioni statutarie, ha provveduto al rinnovo delle cariche interne. Lo rende noto in un comunicato il presidente Attilio Carbonara.

I componenti del Consiglio Direttivo, all’unanimità, hanno confermato Attilio Carbonara nel ruolo di Presidente, esprimendo soddisfazione per il lavoro precedentemente svolto e condividendo la necessità di perseverare nel tentativo di dar vita alle Consulte di Quartiere.

Proprio quello dell’attivazione delle Consulte di Quartiere resta, infatti, il principale obiettivo del Comitato Quartieri Tranesi al fine di consentire la partecipazione attiva dei cittadini alla vita politico-amministrativa tranese, stante l’impossibilità ope legis di usufruire di circoscrizioni civiche.

Nel corso della succitata assemblea del 10/06 u.s. del Comitato Quartieri Tranesi, il Presidente appena eletto ha provveduto a nominare Vice-Presidente Antonio Muzi, Segretario Rosanna Nenna; Responsabile organizzativo Pantaleo Amoruso e Tesoriere Michele Petrone. 

giovedì, giugno 08, 2017

"Trenitalia ha oltrepassato il limite penalizzando ancora una volta il Salento e la Puglia"

BARI - Dichiarazione del Presidente del Gruppo consiliare ‘Articolo 1 – MDP’, Ernesto Abaterusso. “La continua carenza di collegamenti ferroviari da e per la Puglia assume, soprattutto in questo periodo estivo, - dichiara Abaterusso - il sapore di una deliberata provocazione nei confronti di un territorio considerato da tempo di serie B e già costretto a pagare a caro prezzo il gap infrastrutturale con le altre regioni.
Ancora una volta Trenitalia ha oltrepassato il limite, preferendo ragionare solo a scopi di lucro quando suo dovere principale dovrebbe essere quello di garantire un servizio dignitoso e eguale per tutto il Paese. Da nord a sud".

"Quello che chiediamo - prosegue - è solo buon senso e un po' di rispetto nei confronti dei cittadini e dei viaggiatori. Spiace però dover constatare come Trenitalia sembra non averne proprio – di rispetto e di buon senso – dato che non perde occasione per irridere la popolazione pugliese e salentina e precludere a un'intera regione nuove possibilità di sviluppo e crescita. Tocca dunque a noi, cittadini e referenti politico-istituzionali, far sì che la Puglia e il Salento non siano considerate ancora periferie d’Italia".

"Auspico pertanto - spiega - che il Presidente Emiliano, l’Assessore Giannini e le istituzioni tutte facciano fronte comune al fine di difendere un diritto – quello alla mobilità – che il nostro territorio merita e rivendica con forza da tempo e che non può essere più calpestato.  Trenitalia, dal canto suo, faccia un passo indietro e anteponga alla logica monopolistica, sensibile solo alle cosiddette regole della convenienza di mercato, l’attenzione nei confronti delle esigenze e delle istanze provenienti da un territorio e da tanti utenti che non meritano di essere ulteriormente penalizzati”, conclude Abaterusso.

IL NUOVO ORARIO ESTIVO TRENITALIA - Domenica 11 giugno entrerà in vigore il nuovo orario del trasporto regionale in Puglia. Con 213 corse giornaliere cresce la frequenza nelle tratte urbane e suburbane, aumenta la velocità in quelle regionali e migliora l’integrazione tra servizi regionali e a lunga percorrenza.

Dall’ 11 giugno la Regione Puglia, in linea con il Piano Triennale dei servizi e con il Piano Regionale dei Trasporti, d’intesa con Trenitalia, intende avviare il processo di efficientamento dei servizi offerti, nel rispetto della normativa nazionale ed europea vigente, di incremento della qualità e quantità dei servizi a domanda elevata, di aumento dei ricavi da traffico e di contenimento dei costi operativi al fine di realizzare un’offerta di servizi più idonea ed efficace ed aderente alla domanda.

La revisione dei servizi, in collaborazione con RFI, ha portato a una prima proposta di orario cadenzato sulla direttrice Adriatica, cioè un sistema che scandisce partenze e arrivi dei treni nelle stazioni delle linee metropolitane (Mola di Bari– Molfetta) e suburbane (Fasano – Barletta) a un ritmo tendenzialmente costante, con orari fissi e facili da memorizzare: gli stessi minuti di ogni ora nonché a una velocizzazione dei servizi regionali di lunga percorrenza: Foggia – Bari e Lecce - Bari

Chi vorrà sperimentare il servizio ferroviario regionale potrà avvalersi dall’11 giugno di collegamenti che, da Foggia a Bari, impiegheranno da un’ora e 16 minuti (treni veloci) a un’ ora e 50 minuti per servire tutte le località attraversate e, da Lecce a Bari, da un’ora e 37 minuti (treni veloci) a 2 ore e 3 minuti per servire tutte le località attraversate.

Il treno sfida dunque l’auto privata che non risulta essere più competitiva. Basti pensare ai tempi di viaggio di 1h e 40 tra Foggia e Bari e 1h e 58 tra Lecce e Bari.

L’esigenza è quella di migliorare l’offerta ferroviaria in termini di flessibilità, frequenza e integrazione con gli altri mezzi di trasporto collettivo ferro/gomma, verso un riequilibrio modale del mezzo collettivo rispetto al mezzo privato .

Il tutto nell’ottica di integrare tutti i servizi di trasporto collettivo in linea con le direttive europee.

Nonostante alcuni vincoli legati a necessità di circolazione e altri di natura infrastrutturale, il nuovo modello rappresenta già un punto di svolta per incrementare la frequenza delle corse nelle aree urbane e suburbane e la velocità nei collegamenti tra centri più distanti, oltre che per realizzare una rete di servizi regionali – ferro e gomma – sempre più integrati tra loro e con le corse a lunga percorrenza, Frecce e Intercity, di Trenitalia.

Servizi regionali
Tra Foggia e Bari trentasette collegamenti al giorno rappresentano un’offerta competitiva rispetto all’auto, sia in termini di tempi di percorrenza sia di costi (9,10 euro il costo del biglietto regionale contro i 24 euro di pedaggio e carburante se si sceglie l’auto).*
Tra Lecce e Bari trentanove collegamenti quotidiani rappresentano un’offerta altrettanto competitiva sia in termini di percorrenza che di costi (10,50 euro il costo del biglietto regionale contro i 16,75 euro se si sceglie l’auto).*

Servizi metropolitani e suburbani Mola di Bari – Molfetta e Fasano-BarlettaVentiquattro collegamenti al giorno tra Mola di Bari e Molfetta e ventisei tra Fasano e Barletta ad orari cadenzati saranno a servizio dell’area metropolitana e suburbana e fungeranno come servizi di interscambio con i collegamenti regionali veloci nelle stazioni di Mola di Bari, Molfetta, Fasano e Barletta.

Treni estivi sulla linea Foggia – ManfredoniaGli orari estivi sulla Foggia Manfredonia sono stati rimodulati per soddisfare i flussi turistici con coincidenze anche con i regionali da e per Bari.

Nuovo collegamento veloce per TarantoE’ previsto un nuovo collegamento veloce tra Taranto e Bari e il prolungamento su Taranto di una coppia di collegamenti esistenti tra Bari e Gioia del Colle. Gli orari dei primi treni del mattino da Taranto sono stati distanziati per distribuire meglio il flusso pendolare su Bari.

Viaggiare in treno convieneUn primo importante risultato è l’accordo commerciale che consente dal 1 giugno ai clienti in possesso di un biglietto di corsa semplice; abbonamento settimanale, mensile e annuale a tariffa regionale Puglia che raggiungono Torre Quetta durante il periodo estivo, di usufruire di uno sconto del 10% sulla consumazione nei chioschi del lido o sul noleggio di ombrellone e lettini. Per tutti i clienti possessori di un abbonamento settimanale a tariffa regionale inoltre è previsto uno sconto del 10% sulla sosta/parcheggio camper e/o roulotte.

Dal prossimo 1 ottobre al 30 aprile 2018 la sosta auto per l’intera giornata a 1,00 € per tutti i clienti possessori di abbonamenti settimanali/mensili/annuali a tariffa regionale Puglia di Trenitalia.

venerdì, giugno 02, 2017

SERIE D. Poule scudetto: Ravenna-Bisceglie 9-8 ai rigori, i pugliesi eliminati

di FRANCESCO LOIACONO - Nella semifinale della poule scudetto di serie D tra le neo promosse in lega pro il Bisceglie ha perso per 9-8 ai rigori contro il Ravenna ed è stato eliminato. Nel primo tempo i pugliesi sono passati in vantaggio con Lattanzio, velocissimo di destro a sorprendere il portiere Venturi. Annullato un gol a Innocenti dei romagnoli per un fallo sul portiere Testa. Il Ravenna ha insistito. Una pennellata di destro di Selleri su punizione è stata bloccata con le mani da Testa.

Nel secondo tempo i romagnoli hanno pareggiato per merito di Broso, abilissimo di sinistro a superare Testa. I nerazzurri pugliesi propositivi. Lattanzio di sinistro ha sfiorato il palo. Partipilo al volo ha concluso alto. Il Bisceglie è ritornato in vantaggio con Raucci, botta di destro. Il Ravenna in contropiede. Un sinistro di Broso è stato salvato sulla linea dal difensore Miale. I pugliesi determinatissimi. Petta tutto solo in area di rigore ha incredibilmente tirato a lato. Il Ravenna ha pareggiato grazie a Forte, colpo col piede sinistro. Necessari sul 2-2 i rigori. Nella prima serie di cinque tiri hanno segnato tutti tranne Posillipo dei pugliesi, parato il suo tiro da Venturi e Venturini dei romagnoli che ha calciato alto. Si è andati a oltranza. Purtroppo per il Bisceglie ha sbagliato Risolo, neutralizzato il suo tiro da Venturi. Il Ravenna invece ha realizzato il penalty decisivo proprio con Venturi e si è qualificato per la finale dove affronterà il Monza che ha vinto per 1-0 l’altra semifinale contro la Sicula Leonzio.

Una delusione per i tifosi dei pugliesi. Forse c’è stata un po’ di stanchezza nel Bisceglie dopo l’ottenuta promozione in lega pro. Ma nessun dramma, i pugliesi potranno fare bene nella prossima stagione.

sabato, maggio 27, 2017

SERIE D. Bisceglie-Sicula Leonzio 1-1, i pugliesi si qualificano per le semifinali della poule scudetto

di FRANCESCO LOIACONO - Nella seconda partita della poule scudetto di serie D tra le neo promosse in lega pro il Bisceglie ha pareggiato per 1-1 in casa contro la Sicula Leonzio e si è qualificato per le semifinali. Nel primo tempo i nerazzurri pugliesi insidiosi. Un tiro di destro da fuori area di Partipilo è stato deviato in angolo dal portiere Polverino. L’attaccante ci ha riprovato stavolta di testa, la palla ha sfiorato il palo. Un colpo col sinistro di Lattanzio ha visto la valida opposizione con le mani del numero uno dei siciliani. La Sicula Leonzio è passata in vantaggio con Sibilli, velocissimo di destro a sorprendere il portiere Testa. Il Bisceglie ha replicato. Lattanzio tutto solo in area di rigore ha incredibilmente tirato alto. Diop di destro ha calciato a lato.

Nel secondo tempo nei siciliani è entrato in campo il portiere di riserva Cascione al posto di Polverino. I pugliesi hanno spinto sull’acceleratore. Un tiro di Partipilo è stato bloccato da Cascione. L’attaccante ha ritentato però l’estremo difensore della Sicula Leonzio gli ha negato la gioia del gol. Un sinistro di Lattanzio ha esaltato la bravura di Cascione ancora una volta. Il Bisceglie ha pareggiato per merito di Partipilo di testa. La squadra di Ragno ha insistito. Una inzuccata di Cerone è terminata di un soffio fuori. Un destro di Moccia è stato salvato di piede da Cascione. Un punto che accontenta entrambe le squadre. Il Bisceglie infatti aveva vinto il primo match 2-0 ad Arzachena. I siciliani avevano sconfitto a Lentini sempre i sardi per 2-0. Il Bisceglie passa come primo classificato nel suo girone. La Sicula Leonzio come migliore seconda.

I pugliesi affronteranno in semifinale mercoledì 31 maggio il Ravenna. I siciliani invece se la vedranno con il Monza. La squadra di Ragno ha le carte in regola per qualificarsi alla finale che assegnerà il tricolore.

venerdì, maggio 19, 2017

Trinitapoli, confiscati beni per 300mila euro

FOGGIA - Ingente confisca di beni per circa 300mila euro ad un 39enne di Trinitapoli, considerato dagli inquirenti elementi di vertice del clan Miccoli-De Rosa, operante nei comuni del basso tavoliere. Il provvedimento, eseguito dai carabinieri di Foggia, e' stato chiesto dalla Dia in seguito alle indagini, denominate "Babele", che era sfociata con l'esecuzione, il 22 gennaio 2015, di un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali a carico di 32 persone per i reati di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, tentato omicidio, estorsione, rapina, detenzione e porto illegale di armi e ricettazione, tutti aggravati dal metodo mafioso.

In particolare il 39enne, attualmente gli arresti domiciliari, e' stato condannato, con rito abbreviato, a sei anni di reclusione per il reato di estorsione aggravata, per aver costretto un imprenditore del posto a versare indebitamente 700 euro mensili. Tale richiesta era seguita all'incendio di un capannone della vittima, che aveva provocato un danno di 300.000 euro circa.

Le indagini patrimoniali, svolte parallelamente alle investigazioni, hanno consentito di accertare una notevole sproporzione tra i redditi dichiarati dall'uomo, che svolgeva l'attivita' di imprenditore agricolo, e il tenore di vita del suo nucleo familiare, sproporzione avvalorata ulteriormente dagli ingenti lavori di ristrutturazione dell'abitazione ora oggetto di confisca. Al 39enne sono stati confiscati, 21 terreni per un'estensione complessiva di circa 3 ettari, due abitazioni di circa 120 metri quadri e un'automobile.

martedì, maggio 16, 2017

LEGA PRO. Stagione positiva per l’Andria

di FRANCESCO LOIACONO - Stagione positiva per l’Andria. I biancazzurri dopo qualche difficoltà sono riusciti a ottenere la salvezza. Resta però un leggero rammarico per non essersi qualificati ai play off. Nell’andata subito una sconfittta per 2-1 a Foggia. Ma dopo un punto nelle successive due partite è arrivata la vittoria per 2-0 in casa contro la Paganese. Un ko a Taranto, un successo casalingo sul Melfi. Ma improvvisamente un tonfo al “Degli Ulivi” per 2-0 col Monopoli.

Qualche segnale di ripresa corroborato da un netto 2-0 sul Cosenza. Una bella serie positiva in cui di rilievo sono stati l’1-0 col Matera e il 2-1 a Fondi. Un eccellente 2-1 con la Juve Stabia e un buon 0-0 contro il Lecce, squadre blasonate che partecipano ai play off per la promozione in B. Nel ritorno bloccato subito sull’1-1 il Foggia poi promosso in B. Eccellenti pareggi a Catania e Pagani. I successi sul Taranto e a Melfi. Però una sconfitta incredibile per 2-0 casalinga inaspettata con la Casertana. Subito però parzialmente riscattata da un 1-1 a Monopoli. Purtroppo uno stop a Cosenza, 2-1. Una assurda debacle interna col Siracusa per 1-0. Ancora uno scivolone al “Degli Ulivi” contro il Messina per 1-0. Un nuovo passo falso in casa 2-0 ad opera della Virtus Francavilla Fontana. Ed un altro col Fondi per 1-0. Ma l’1-1 interno con la Reggina ha regalato la permanenza. Il buon pareggio per 1-1 a Lecce ha chiuso il campionato per i biancazzurri.

Si è messo in evidenza bene Cianci con 5 gol realizzati nel girone C di lega pro. Bravi anche Tartaglia, 4 reti e pure Croce e Cianci con 3. Grandi meriti anche al tecnico Favarin che ha saputo fare giocare in modo veloce la squadra in campo. L’Andria ha eccellenti possibilità di disputare un buon torneo anche nella prossima stagione dalla fine di agosto in poi.

SERIE D. Il Bisceglie vince ad Arzachena, il Gravina e il Nardò eliminati dai play off

di FRANCESCO LOIACONO - Nella prima giornata della poule scudetto di serie D il Bisceglie ha vinto per 2-0 ad Arzachena. Tre punti importanti per i nerazzurri pugliesi dopo la promozione in lega pro. Nel primo tempo il Bisceglie in contropiede. Un tiro di Partipilo ha sfiorato il palo. Il regista ci ha riprovato, ma il portiere Ruzittu ha respinto con le mani. Un colpo di testa di Miale è terminato a lato di un soffio.

Nel secondo tempo il Bisceglie è passato in vantaggio con Montaldi, velocissimo di destro a sorprendere Ruzittu. La squadra di Ragno ha raddoppiato per merito di Petta di testa. Partipilo invece su punizione ha calciato di un niente fuori. Nel prossimo turno il Bisceglie riposerà per poi giocare il 24 maggio in casa contro la Sicula Leonzio, per cercare di qualificarsi per la fase successiva di questo torneo che porterà una delle neopromosse a fregiarsi del tricolore.

Nelle semifinali dei play off del campionato di serie D girone H purtroppo entrambe eliminate le due squadre pugliesi Gravina e Nardò. I murgiani hanno perso 4-1 a Frattamaggiore contro la Nocerina. Nel primo tempo in vantaggio i campani con Cacace su rigore concesso per un fallo di mani di Fanelli. Però il Gravina ha pareggiato con Picci di destro. La Nocerina si è riportata in avanti con De Iulis di testa. Terzo gol dei campani, Fella con un pallonetto di sinistro. Il Gravina è rimasto in dieci. Espulso Liberio per proteste.

Nella ripresa anche i campani in inferiorità numerica. Fuori Vitolo per un brutto fallo su Picci. Ma sono ugualmente riusciti a realizzare il quarto gol con Siclari di destro. I murgiani hanno sbagliato un rigore dato per un fallo di Gargiulo su Picci. Ma quest’ultimo se lo è fatto parare da Sommariva.

Il Nardò ha perso 3-1 dopo i supplementari a Trastevere. Prima fase di gara. In gol i pugliesi con Patierno di destro. Però nel recupero del secondo tempo i romani hanno pareggiato con Paolacci di sinistro. Nel primo tempo supplementare in vantaggio il Trastevere con Mastromattei, tiro a rientrare di destro. Nel secondo e ultimo extra time il terzo gol della squadra della Capitale con Lorusso, gran botta di sinistro. Gravina e Nardò ci riproveranno nella prossima stagione.

lunedì, maggio 15, 2017

Furti e atti vandalici a scuola, indagini a Trani

TRANI - Proseguono i furti e gli atti vandalici in nelle scuole di Trani, nella Sesta provincia. In particolare la notte scorsa i ladri sono entrati nelle primarie dell'infanzia Pertini e Beltrani, nella zona Sud.

Nel primo edificio e' stato rubato materiale didattico e sono state messe a soqquadro le aule. Nel secondo, invece, sono stati rubati 2 computer e forzati i distributori automatici di bevande e caffe', da dove i malfattori hanno portato via le monete.

Pochi giorni fa, l'11 maggio, teppisti avevano danneggiato infissi, porte e mobili nella Madre Teresa di Calcutta, altra scuola dell'infanzia in via De Bello.

In corso indagini per risalire ai responsabili.

sabato, maggio 13, 2017

Federalberghi, censite 3600 strutture turistiche abusive tra Bari e Bat

BARI - Nella settimana di Pasqua 2017, nelle province di Bari e Barletta, Andria e Trani, Airbnb, il portale mondiale degli affitti turistici brevi, metteva a disposizione ben 3.680 alloggi, di cui 2.426 (65,92%) riferiti ad interi appartamenti,2.898 (78,75%) disponibili per più di sei mesi,2.055 (55,84%) gestiti da host che mettonoin vendita più di un alloggio.

L’eclatante dato si evince dallo studio, elaborato da Federalberghi / Incipit srl su dati Inside Airbnb, illustrato nel corso della 67a assemblea nazionale della più grande associazione degli albergatori italiani.E’ una fotografia veritiera e spietata del fenomeno del sommerso turistico, che mette a nudo le bugie della sharing economy a confronto con i dati reali.

“La Pasqua 2017 in Puglia – afferma Francesco Caizzi, presidente della Federalberghi Bari Bat e Puglia - ha registrato incrementi a due cifre per le presenze del circuito ricettivo ufficiale. Con questi numeri importanti, la sola Airbn presumiamo che abbia fatto girare, nelle sole province di Bari e Bat, un volume di denaro quantificabile intorno ai due milioni di euro completamente in nero. Uno scandalo di grande portata e un vero disastro per la fiscalità locale che resta, per le amministrazioni locali, l’unica leva per rispondere alla domanda di servizi per il turismo.”

Al netto degli scandalosi numeri sull’abusivismo turistico e della importante evasione fiscale, dall'analisi delle inserzioni di Airbnb emergono quattro grandi bugie che smascherano la favoletta della condivisione, uno dei cavalli di battaglia del marketing della sharing economy.
Non è vero che si condivide l'esperienza con il titolare, perché la maggior parte degli annunci pubblicati su Airbnb si riferisce all'affitto di interi appartamenti, in cui non abita nessuno.

Non è vero che si tratta di attività occasionali, perché la maggior parte degli annunci si riferisce ad appartamenti disponibili per oltre sei mesi all'anno.

Non è vero che si tratta di forme integrative del reddito, perché sono attività economiche a tutti gli effetti, che molto spesso fanno capo a inserzionisti che gestiscono più alloggi.

Non è vero che le nuove formule compensano la mancanza di offerta, perché gli alloggi presenti su Airbnb sono concentrati soprattutto nelle grandi città e nelle principali località turistiche, dove è maggiore la presenza di esercizi ufficiali.

“Il consumatore – dichiara Caizzi - è ingannato due volte, perché viene tradita la promessa di vivere un'esperienza autentica e vengono eluse le norme poste a tutela del cliente, dei lavoratori, della collettività, del mercato. E' importante sottolineare che vengono danneggiate tanto le imprese turistiche regolari quanto coloro che gestiscono in modo corretto le nuove forme di accoglienza”.

“ La Federalberghi – conclude il presidente degli albergatori pugliesi - ha rivolto un appello ai parlamentari del territorio, affinché durante la discussione della cosiddetta "manovrina" (decreto legge n. 50 del 2017), siano irrobustite le disposizioni relative al regime fiscale delle locazioni brevi, con l'obiettivo di far pagare le tasse a tutti e di proteggere i consumatori, i lavoratori, la collettività. Ribadiamo che I dati della nostra ricerca sono disposizione delle autorità per gli opportuni controlli”.

mercoledì, maggio 10, 2017

Convegni: a Trani 'Il contenzioso in materia immobiliare'

TRANI - Il prossimo 11 Maggio, alle ore 15.30, presso la Biblioteca storica dell'Ordine degli Avvocati di Trani (Piazza Sacra Regia Udienza) si terrà il convegno“Il contenzioso in materia immobiliare”, valido per la formazione degli avvocati come evento accreditato dall'Ordine forense di Trani, e che affronterà tutti gli aspetti del contenzioso in materia immobiliare, locazioni e condominio in primis.

Si analizzeranno non solo le ipotesi di contenzioso giudiziale e la giurisprudenza i profili di risoluzione alternativa delle controversie (mediazione, arbitrato, con la novità dell'Arbitro Immobiliare, ed altre forme di ADR,), con autorevoli relatori esperti del settore, quali l'Avv. Alessandro Moscatelli del Foro di Trani, nonché Presidente della Camera del Diritto Immobiliare, l'Avv. Vincenzo Scianatico del Foro di Bari, recente autore di un manuale in tema di ADR, l'Avv. Francesco Saverio Vista del Foro di Trani, Vice Presidente ANACI BAT che relazionerà sulle conroversie condominiali, e l'Avv. Console del Foro di Bari, della associazione Confabitare, che tratterà il tema del contenzioso in materia locativa.

Tutti questi temi verranno affrontati partendo dall'analisi del testo normativo fino a giungere alle situazioni problematiche e/o di dubbio che potrebbero sorgere nell'applicazione della disciplina

Moderatore dell'incontro sarà l'Avv. Francesco Saverio Del Buono.

L'incontro, visto l'interesse dei temi proposti e la qualità dei relatori ha ottenuto il patrocinio dell'Ordine degli Avvocati di Bari, della Camera del Diritto Immobiliare, di ANACI BAT e Confabitare.

martedì, maggio 09, 2017

Barletta, anziano muore travolto da Frecciabianca

BARLETTA - Dramma sui binari pugliesi, dove un 70enne e' deceduto in circostanze in corso di accertamento, travolto da un treno sulla linea Bari-Foggia, all'altezza del passaggio a livello di via Andria a Barletta. E' il terzo caso a Barletta negli ultimi due mesi.

Si è verificato uno stop alla circolazione ferroviaria dalle 7,35 per consentire i necessari accertamenti dell'autorita' giudiziaria. Registrati ritardi per tutti i convogli, in particolare quelli a lunga percorrenza a causa della circolazione a binario unico.

Il Frecciabianca Lecce-Milano e' stato fatto fermare nella stazione di Trani alle 8,19 mentre si e' fermato a Bari alle 8,32 il Frecciabianca Lecce-Venezia.

Entrambi i convogli, come anche l'intercity Bari-Bologna delle 8,07, hanno viaggiato con oltre 50 minuti di ritardo sulla tabella di marcia.

domenica, maggio 07, 2017

SERIE D. Bisceglie-Agropoli 6-1, pugliesi promossi in Lega pro dopo 19 anni

(credits: As Bisceglie Calcio)
di FRANCESCO LOIACONO - Nell’ultima giornata di ritorno del campionato di serie D girone H il Bisceglie ha vinto per 6-1 in casa contro l’Agropoli ed è stato promosso in lega pro dopo 19 anni. Nel primo tempo i pugliesi insidiosi. Un tiro di Montaldi è terminato di poco fuori. L’argentino ci ha riprovato stavolta di testa, palla a lato. Il Bisceglie è passato in vantaggio con Montaldi di testa. I nerazzurri di Ragno hanno insistito. Una inzuccata di Diop ha centrato la traversa. Montinaro su punizione ha colpito l’incrocio dei pali. I pugliesi hanno raddoppiato per merito di Montaldi, botta di destro. Terzo gol di Diop, conclusione di sinistro. Quarta rete con Lattanzio, rasoterra col piede destro.

Nel secondo tempo il Bisceglie ha realizzato il quinto gol, Montaldi con un diagonale di destro. Sesto gol di Cerone, colpo preciso col sinistro. Rete della bandiera dei campani, Tolino di destro. I pugliesi propositivi. Risolo al volo ha sfiorato la traversa. Successo meritato per la squadra di Ragno che ha centrato il salto di categoria. Grande entusiasmo dei supporters nerazzurri. La festa può iniziare a Bisceglie e durerà per tutta la notte. Non è stato semplice ma i pugliesi ce l’hanno fatta con un grande girone di ritorno.

Determinanti certamente per l’approdo in lega pro soprattutto il successo per 3-2 a Trastevere nello scontro diretto con l’ex capolista e l’1-0 ottenuto a Nocera Inferiore la scorsa settimana. Il giocatore decisivo per il Bisceglie è stato senza dubbio l’attaccante argentino Montaldi che con la tripletta determinante contro l’Agropoli ha realizzato ben 21 gol in questo torneo. Ma tutti hanno contribuito alla grande scalata dei pugliesi verso la serie superiore. Un trionfo bellissimo per i nerazzurri della Bat.