Visualizzazione post con etichetta Comunicati Stampa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Comunicati Stampa. Mostra tutti i post

giovedì, aprile 27, 2017

Mario Nunziante, da Amici al nuovo progetto discografico ''Questa è la mia vita''

di REDAZIONE - Esce oggi, giovedì 27 aprile, Questa è la mia vita, il nuovo EP del cantautore calabrese Mario Nunziante, prodotto dall’etichetta e dal network Calabria Sona. Un EP che contiene due brani nuovi di zecca, brani segnano un cambiamento essenziale per la produzione artistica di Nunziante: una carriera avviata nel 2008, con la partecipazione al noto programma televisivo Amici di Maria de Filippi – edizione poi vinta da Alessandra Amoroso – e proseguita con un primo EP, pubblicato dalla celebre casa discografica Sony Music e un secondo, assieme a Mango, datato 2013. 

Questa è la mia vita è composto dall’omonimo brano che assegna il nome all’EP e da un più profondo pezzo intitolato Senza più colori. Si presenta con una marcata impronta cantautorale, ironica, capace di attingere dalle esperienze della vita quotidiana, anche dai vissuti degli altri. La semplicità nel raccontare tutto ciò che sembra “a portata di mano”, che appare così vicino ma spesso si rivela lontano, in un mondo sempre più frenetico.

Nunziante, almeno per un attimo, sente di volerci raccontare quello che vede e ciò che ricorda… della sua vita passata, della società in cui vive e dei rapporti umani, di come sono cambiati tra ieri e oggi. I due brani dell’EP sono accompagnati da altrettanti videoclip: un ritorno sulle scene artistiche dopo una breve pausa in cui si è dedicato ai tanti concerti live e a una fortunata parentesi come conduttore televisivo su Video Calabria. Note e accordi pop, una voce delicata, argomenti profondi: Questa è la mia vita sarà distribuito su tutti i canali digitali (iTunes – Spotify) e televisivi (Calabria Sona).

mercoledì, marzo 08, 2017

E' nata la soffitta di Gi: ecco di cosa si tratta

di REDAZIONE - Quando si diventa mamme, ci si rende fin da subito conto che il proprio bambino non ha bisogno solo di amore e cure, ma anche di tantissimi oggetti. Però uscire e fare shopping può risultare, a volte, una “mission impossible” ed è per questo che Andrée Pedotti Koen, giovane mamma di Ginevra e Penelope (rispettivamente 5 anni e un anno e mezzo), ha deciso di creare www.lasoffittadigi.com. Quest'ultimo è più di un sito, è un vero e proprio shop on-line per l'infanzia che punta sull'usato, ma solo di alto livello.

La soffitta di Gi propone, con un innovativo sistema di vendita, attrezzature, usate ma comunque di ottima qualità, indispensabili per il bambino e la sua famiglia durante laprima infanzia e negli anni successivi, ma anche giocattoli per bambini. Chiunque può vendere e guadagnarci. L'obiettivo è quello di frenare le ingiustificate spese per attrezzature e giochi che, avendo un tempo di utilizzo ridotto, possono essere usate da più mamme. Si riducono così anche lo spreco e i rifiuti.

“L'idea mi è venuta quando ero in attesa della mia secondogenita” - racconta Andrée, milanese ma greco-brasiliana da parte di madre - “Ci ho lavorato un po' prima dilanciarlo, curando ogni minimo dettaglio. Il nome è ispirato a mia figlia Ginevra che si fa chiamare Gi e i colori del sito richiamano quelli della sua prima cameretta”. E aggiunge: “Le schede di presentazione vengono da me controllate attentamente e lo stesso la merce venduta, prima della spedizione. Al momento la maggior parte delle nostre utenti sono mamme milanesi, ma speriamo di ampliarci nel giro di poco tempo

lunedì, aprile 18, 2016

L'IO, ''Resta Poco Tempo'': l'artista alternativo torna con un nuovo singolo

MILANO - "Resta Poco Tempo" è la terza traccia dell'Album Bon Ton del cantautore L'IO. Dopo il precedente brano 'Ridere per vivere' il giovane cantautore di Napoli, racconta anche in questo nuovo pezzo, le tematiche sociali in chiave ironica. "Resta poco tempo è il racconto ironico/sociale italiano, una storia italiana dove si percepisce il fatto che in questo paese bisogna correre e lasciarsi tutto alle spalle e che purtroppo "dove stiamo andando non c'è logica". Il brano, disponibile in tutti i digital store, è incluso nel suo ultimo disco ''Bon Ton''. L’IO, al secolo Flavio Ciotola, è un giullare che canta le nostre sventure, ma ce le rende sopportabili, deride il padrone per poi, in segreto, piangere la sua sorte.

giovedì, settembre 17, 2015

Dj Tilo presenta 'Sexy Mama': il singolo spopola su Radio M2O

Sonorità fresche e dance nel nuovo singolo 'Sexy Mama' del noto produttore veneto Attilio Caldognetto, in arte Dj Tilo. Il nuovo brano del deejay anticipa l'uscita del nuovo album, in uscita quest'autunno. 'Sexy Mama' è distribuito su etichetta Universal Music Italia e sta spopolando su Radio M2O. Attilio Caldognetto, in arte DJ Tilo, nasce a Vicenza il 2 aprile 1981, e si avvicina in età adolescenziale alla musica durante il periodo delle scuole medie, con il flauto dolce, la chitarra ed lo xilofono, ed in particolare a metà degli anni 90' nella sua abitazione con il primo software windows per la composizione musicale midi. Attualmente DJ Tilo è impegnato nella realizzazione discografica propria, alternando la musica al video e firmando videoclip musicali di artisti noti a livello nazionale, collaborando con alcune radio network e radio locali, oltre ad avere in produzione il suo primo lungometraggio, un film vero e proprio che coinvolge piu' di 100 attori da tutto il Veneto con il Patrocinio e la collaborazione di molte aziende partnership. Acquista il singolo - http://sexymama.lnk.to/GLhZd

venerdì, ottobre 11, 2013

Contratti swap, sono “scommesse legalmente autorizzate”

BARI - Importante pronuncia della Corte d’Appello di Milano: la sentenza n. 3459 del 18 settembre scorso ha definito i contratti swap come delle “scommesse legalmente autorizzate”, condannando la Banca Cariparma a risarcire un piccolo imprenditore con il quale aveva sottoscritto un contratto per questi derivati nel 2004. A riferirlo in una nota UniCons.

La sentenza - prosegue la nota - è importante anche perchè definisce quali siano gli elementi essenziali del contratto senza i quali lo stesso è nullo: innanzitutto, visto che il contratto di swap è una scommessa, deve esserci un’alea (cioè il rischio) scientificamente misurabile, cioè le parti devono accordarsi sugli scenari probabilistici, che devono essere noti e ben presentati all’investitore, indipendentemente dallo scopo per il quale quest’ultimo stipula il contratto, sia mera speculazione o la copertura dal rischio di un tasso di cambio o di interesse.

Inoltre nel contratto vanno indicati la remunerazione dell’intermediario ed il mark to market: senza questi tre elementi il contratto è nullo.

Peraltro questi elementi sono molto difficili da trovare in un contratto di questo tipo, e cioè rende nulli la gran parte dei contratti su questo tipo di derivati proposti ai risparmiatori o già da questi stipulati, e questo rende la sentenza molto importante, aprendo nuovi scenari di tutela del risparmiatore.

Alla luce di questi orientamenti giurisprudenziali, afferma il presidente di UniCons, l'avv. Francesco Saverio Del Buono, fondamentali per tutelare i risparmiatori che sono caduti in questo tipo di contratti,  la nostra associazione farà partire le azioni per chiedere la nullità di questi contratti a tutela ed il rimborso dei capitali investiti; i risparmiatori interessati possono contattarci alla email risparmiotradito-unicons@hotmail.it ed al numero 348 0086073.

venerdì, settembre 27, 2013

Caffeina dannosa per gli adolescenti, lo dice uno studio svizzero

BARI - Bere caffè sin da piccoli farebbe male. Perché secondo uno studio svizzero da parte di un’equipe di ricercatori di Zurigo, il consumo di caffeina fra i bambini e gli adolescenti rallenterebbe il processo di maturazione del cervello.

La ragione di tale tesi sarebbe riposta nel fatto che la sostanza -  presente fra l’altro in grande quantità anche nelle bibite energetiche o all’inglese “energy drink” molto apprezzate dai più giovani - riduce le fasi di sonno profondo, momento in cui vi è il maggiore sviluppo cerebrale.

Lo studio effettuato su topi da laboratorio avrebbe verificato che quelli cui è stata somministrata caffeina rispetto agli altri a cui è stata data solo dell'acqua, sarebbero più "timidi e prudenti" quando solitamente si distinguono per la loro curiosità.
Pur non entrando troppo nel merito dell’esito della ricerca, per Giovanni D'Agata, presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, rileva come la stessa confermi comunque ciò che empiricamente un po’ tutti conoscevamo: ossia che il consumo di caffeina tra i giovani, specie in eccesso, dev’essere in ogni caso evitato. Lo riporta in una nota lo 'Sportello dei Diritti'.

giovedì, settembre 26, 2013

Forza Italia: Amoruso, restare in casa centrodestra per mantenere identita'

Bari, 26 set. (Adnkronos) - "Io ho aderito al Pdl. Credo e sono convinto che bisogna dare forza a un progetto di centrodestra stando tutti uniti. Quindi non posso che stare in una grande casa di centrodestra dove mantenere forte anche la nostra identita"'. Lo dice all'Adnkronos Francesco Amoruso, coordinatore regionale pugliese del Popolo della Liberta' ed ex esponente di Alleanza Nazionale, rispondendo a una domanda circa l'adesione o meno a Forza Italia. "Non ha senso oggi andare verso altre derive che nella migliore delle ipotesi sono personalistiche", aggiunge. Il riferimento "e' a Fratelli d'Italia e ad altre formazioni che non ho condiviso a suo tempo e non posso certamente condividerle adesso. Se qualcosa dovra' nascere a destra, allora ha detto bene Veneziani qualche giorno fa sul Giornale: una destra in Italia puo' rinascere senza partire ne' da An, ne' da altro e con persone diverse. E' un discorso che apparterra' alle generazioni future", spiega Amoruso. "Oggi abbiamo il dovere di mantenere in un grande partito di centrodestra la nostra identita', il nostro modo di essere, le nostre idee e i nostri valori. Noi ci ritroviamo in pieno in quello che ha detto Berlusconi in occasione dell'inaugurazione della sede", sottolinea. Il senatore Amoruso conferma che aderira' al gruppo parlamentare che verra' denominato con il nome Forza Italia. Quanto all'influenza che su questo tipo di scelte potrebbe avere l'eventuale nuova legge elettorale, Amoruso dice che "non e' un problema, perche' la legge elettorale sta iniziando adesso un percorso che ci vedra' tutti quanti impegnati nel discuterla. Fare oggi un discorso di convenienza - prosegue - penso che sia la cosa piu' stupida e meno utile. Non sappiamo quale sara' la legge elettorale con cui si andra' a votare. Molti di noi, ex An, hanno una loro realta' e un loro radicamento sul territorio, vengono da storie di militanza e impegno. Di conseguenza non abbiamo nessun timore ad affrontare qualsiasi tipo di legge elettorale. Contribuiremo per nostro conto a fare una legge che sia rispettosa di tutti e che non serva solo, come qualcuno vuole fare - conclude Amoruso - per garantire la vittoria della sinistra".