Visualizzazione post con etichetta Giochi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Giochi. Mostra tutti i post

sabato, luglio 30, 2016

Vallardi pubblica la prima guida per Pokèmon GO


MILANO - Antonio Vallardi Editore (Gruppo editoriale Mauri Spagnol) è lieta di comunicare che pubblicherà in Italia a settembre la prima guida non ufficiale a Pokémon GO, un manuale completo con tutti (ma proprio tutti) i segreti, i trucchi e i suggerimenti della app di cui tutti parlano e che ha conquistato appassionati di ogni età diventando rapidamente un fenomeno pop e trasversale. Essenziale per chi vuole iniziare e indispensabile per chi vuole diventare un campione.

Desiderate sapere come trovare e catturare anche i Pokémon più rari?
Volete raggiungere i livelli più alti nel minor tempo possibile?
Cercate consigli su dove esplorare i Pokéstop in giro per il mondo e conquistare le migliori Palestre?
Non sapete come guadagnare un sacco di Pokémonete senza spendere un Euro?
Vi chiedete come allenare i Pokémon giusti e vincere tutti gli scontri?
Avete voglia di andare a caccia di Pokémon senza scaricare il cellulare?

In questo libro troverete tutte le risposte alle vostre domande e tante curiosità divertenti sul mondo dei Pokémon e su Pokémon GO.

martedì, maggio 24, 2016

Monopoly cambia look: città italiane al posto delle storiche caselle. Vota anche tu


Monopoly, il celebre gioco da tavola diffuso in tutto il mondo, cambia look e lo fa interpellando i propri giocatori. Le vie che da oltre 80 anni compaiono nelle caselle del percorso saranno sostituite dai nomi di 20 capoluoghi di regione. La scelta? È nelle mani dei giocatori. Fino al 17 giugno, infatti, si potrà votare su monopolyitalia.it, per indicare la propria città preferita. Le votazioni sono aperte da pochi giorni e, al momento, in testa alla classifica troviamo Trento e Bari, che si aggiudicherebbero i noti Parco della Vittoria e Viale dei Giardini.

La sfida, però, noi coinvolge solo i capoluoghi. A gareggiare ci sono pure i Comuni. I due più votati, infatti, conquisteranno le caselle di Vicolo Corto e Vicolo Lungo e per ora primo Comune più votato è Monopoli.


mercoledì, dicembre 30, 2015

Il gioco online sempre più di moda tra i pugliesi

Più di 80 miliardi di euro spesi ogni anno: è questa la cifra impressionante del gioco nel suo complesso a livello nazionale. E la situazione in Puglia com'è?Il tacco dello stivale fa sicuramente la sua parte e contribuisce in maniera importante a questi numeri. Nel 2014 infatti la Puglia contribuiva per il 6,5% del PIL nazionale legato al gioco e, nei primi 10 mesi del 2015 questa cifra è aumentata ancora. La spesa dei pugliesi per il gioco, sia online che terrestre, è aumentata del 27,5%, arrivando addirittura alla cifra di 5,8 miliardi di euro.

Cifre importanti e che continuano a salire, soprattutto per quanto riguarda il gioco online che sta riducendo il gap con il più tradizionale gioco rappresentato dalle classiche macchinette, gratta&vinci, lotto, superenalotto e scommesse.

Focalizzando l’attenzione sul gioco online qual è la situazione che la Puglia sta vivendo? Come abbiamo detto la spesaper il gioco online sta crescendo e i suoi numeri si stanno avvicinando a quelli del gioco off-line. Ovviamente il gioco online è piuttosto variegato proprio come lo è quello terrestre, per cui ci sono tipologie di giochi che la fanno da padrone ed altre che sono più che altro delle nicchie che soddisfano le passioni di fette piuttosto contenute di utenti.

In assoluto, ed è così un po’ per tutte le regioni italiane, il gioco preferito in assoluto è rappresentato dalle slot machine. I pugliesi, così come tutti gli italiani, amano divertirsi e tentare la fortuna su questa tipologia di gioco in quanto non richiede particolari abilità e neanche la conoscenza di regole complicate come può essere il poker o il baccarat.

Il successo dei giochi online ed in particolare dei casino online va di pari passo con il boom tecnologico che ha investito l’Italia nell’ultimo quinquennio. È ovvio che il fatto di avere una connessione adsl praticamente in ogni casa permette davvero a chiunque di poter accedere a questi siti, come ad esempio casino.paddypower.it, in maniera pressoché immediata. Se poi aggiungiamo che oltre ad una diffusione capillare delle infrastrutture adsl si è registrato anche il successo delle connessioni mobile il successo è praticamente assicurato per i casino online ma anche per tutto ciò che vede internet protagonista.

Ci salutiamo con un dato sempre a livello locale: la gran parte dei giocatori pugliesi è concentrata nelle province di Bari e BAT.

giovedì, dicembre 24, 2015

Superenalotto: ecco i numeri vincenti

Sono stati estratti i numeri vincenti del concorso numero 154 del Superenalotto di giovedì 24 dicembre 2015. Ecco la combinazione: 6 - 8 - 24 - 28 - 36 - 63. Il numero Jolly è il 79, il numero SuperStar il 73. Nessuno scommettitore ha centrato il sei, mentre uno ha azzeccato il 5+1 e vince 293.116,33 euro, e i dieci 5 portano a casa 21.983,73 euro a testa. Per il prossimo concorso il jackpot è di 33 milioni e 700mila euro.

martedì, dicembre 15, 2015

Codere: Bisogna organizzarzi per affrontare il 2016

Il 2016 sarà un altro anno particolarmente duro per il mondo del gioco d'azzardo lecito e per quello dei casino online migliori autorizzati aams e la nuova Legge di Stabilità non gli renderà la vita facile senz'altro: gli operatori -anzi tutta la filiera- si dovranno organizzare per l'anno nuovo preparandosi agli adempimenti, dopo aver “tenuto conto” dei dictat appunto della Stabilità 2016.

Il Gruppo Codere Network “si vuole portare avanti” in questo lavoro e vuole fare il punto sulla situazione in modo da riuscire “a sopravvivere” per i mesi a venire e trasportare tutta la sua rete in “acque tranquille”: impresa che già si rappresenta impegnativa sopratutto per il settore degli apparecchi da intrattenimento come slot machine e Vlt.

Anche se Codere è una rete importante, rappresentativa e di certa professionalità, dovrà ugualmente farsi largo ed impegnarsi molto, e profondamente, per restare a galla viste le premesse non certamente rosee che lascia intendere la Stabilità 2016. Bisogna rimboccarsi le maniche ed affrontare gli adempimenti che spetteranno agli imprenditori del gioco lecito che, nonostante abbiano scelto di stare “dalla parte legale del gioco”, vedono le proprie attività ed il loro futuro “sciogliersi come neve al sole” anno dopo anno.

La cosa importante è riuscire a ben definire le posizioni del concessionario e del gestore dato che insieme si troveranno a sfidare il nuovo anno in un clima “tempestoso” dove il problema fondamentale del territorio non è stato certo risolto e dove la tensione con l'opinione pubblica giorno dopo giorno diventa sempre più “pesante”: erano due temi che la Stabilità 2016 avrebbe dovuto risolvere...

Arrivano delle novità sulle ticket redemption

Ci sarebbero davvero tantissime novità nel settore degli apparecchi da puro intrattenimento: finalmente l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dopo anni di attesa in materia di comma 7, sta mettendo in circolazione un decreto di regole tecniche che ha come obbiettivo quello di “ridistribuire” i giochi sul territorio.

Questo riguarderà non solo sale giochi, casino online legali aams, bowling e Family Entertainment Center, dove generalmente vengono installati questo tipo di apparecchi, riguarderà l'obbligo di installare apparecchi senza vincita in danaro anche per agenzie di scommesse, sale bingo e sale giochi in possesso della licenza ex art.86 del Tulp.

L'intenzione è proprio quella di inserire i comma 7 almeno in misura pari alla metà dei comma 6 presenti negli “esercizi ludici”: insomma una sorta di “quasi par condicio” per proporre una diversificazione dell'offerta di gioco che sarebbe nell'intenzione dell'Agenzia dei Monopoli di far proseguire per Bruxelles. È quasi tutto pronto. Dopo il caso mediatico esploso sui “ticket redemption”,

Il superenalotto compie 18 anni e diventa maggiorenne

Giorno ed anno di nascita del SuperEnalotto: 3 dicembre 1997, il gioco che ha cambiato la vita a milioni di persone e che ha una storia piena di vincite, sogni realizzati ed essendo diventato maggiorenne ha “diritto” di essere raccontato con qualche dato che lo ha reso uno dei giochi più amati. Nei diciotto anni della sua vita come raccontanto dalla guida italiana più autorevole sui casino online, il SuperEnalotto ha “dispensato” ben oltre 4,3 miliardi di euro in vincite suddivise in “6” ed in “5+1”, vi sono state 2000 estrazioni che hanno portato 115 vincite milionarie del Grande Jackpot con i 6 punti, e 637 vincite con i “5+1”.

Ma non sono solo numeri questi, rappresentano anche sogni realizzati, gioie immense, desiderio di cambiare vita o di avere una vita più serena. Ma chi avrà vinto con il SuperEnalotto? Dati noti non ci sono, ma senza dubbio l'Ufficio Premi di Sisal avrà intervistato i vincitori al momento del ritiro del premio e, quindi, si è potuto tracciare un “identikit” se non proprio personale, almeno dei desideri: chi ha vinto un premio “importante” non sembra voler desiderare tanto, non vuole fare voli pindalici ed acquistare qualche isola o qualche castello! Vuole semplicemente una vita serena, magari investire per una nuova attività lavorativa, una casa, aiutare i figli, e desiderio prettamente maschile, acquistare “l'auto dei sogni”, oppure un orologio di pregio.

Insomma “i vincitori” desiderano normalità, almeno queste sono le dichiarazioni che si sono potute raccogliere. Per qualsiasi desiderio raggiunto inevitabilmente, bisogna ringraziare il SuperEnalotto: buon compleanno, quindi, e grazie di esistere... almeno per qualcuno!

Il casinò di San Remo diventa sociale per Natale

Chi dice che il gioco e le informazioni sui casino online non fanno del bene è in cattiva fede: questo mondo, da tempo, cerca di “entrare nel sociale” abbinando la propria attività ad eventi di beneficenza, mostre, presentazione di libri. Un modo come un altro per cercare di “entrare nel cuore” del cittadino “normale” e di far capire che il gioco d'azzardo non è propriamente una “pecora nera”, ma che qualcosa di buono, di intelligente, di utile può tranquillamente fare, come qualsiasi altro settore.

E quale altra occasione migliore si può presentare se non quella di aiutare un Comune in difficoltà e rendere le giornate che circondano il Natale, con tutte le sue magie, sempre coinvolgenti, dolci ed affascinanti?

Il Comune in difficoltà è quello di Sanremo e l'interprete del gioco che può “salvare la situazione” è il Casinò di Sanremo. Il Comune ha reso noto ai suoi cittadini di non essere in grado di predisporre le decorazioni luminose per la città nel periodo dicembre 2015-marzo 2016 e tanti sanno quanto sono affascinanti queste luci e quanta gioia possono trasmettere sopratutto in un periodo “relativamente nero” come questo!

Quindi il Casinò si è proposto, a sua cura e spese e senza alcun onere per il Comune, di provvedere all'installazione di illuminazioni decorative di strade, vie e piazze cittadine in occasione del Natale 2015, del Festival della canzone italiana 2016 e della manifestazione “Sanremo in Fiore”. Questa iniziativa vuole offrire la massima valorizzazione della città e si accompagna alla solita e consueta decorazione luminosa della Casa da Gioco.

Enada: si attendono positività per il settore del gioco

La prossima primavera, dal 16 al 18 marzo 2016 Rimini ospiterà la 28esima Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco che da sempre attira gli sguardi da parte delle aziende impegnate nel settore del gioco e dei casino online migliori in tutto il Mondo ed alla quale gli addetti ai lavori guardano con estremo interesse ed attenzione.

L'evento “funge” da termometro per gli interessi del mondo del gioco lecito, propone novità ed innovazioni tecnologiche, fa scambiare esperienze professionali e commerciali tra i partecipanti, e “lancia” qualche iniziativa strategica nell'interesse dell'intero cosmo del gioco d'azzardo. È già partita la campagna di sponsorizzazione e ci si attende la collaborazione delle principali associazioni del settore. Tutti sperano che nei prossimi mesi possano giungere notizie positive per tutta la filiera del gioco come quella del Tar del Lazio -ed anche meglio- che ha rinviato il giudizio di legittimità costituzionale della Legge di Stabilità alla Consulta.

Questo per arrivare all'Enada Primavera con qualche argomentazione positiva in più dato che la manifestazione convoglierà la presenza dei concessionari di gioco, degli interessati al comparto amusement, di aziende di produzione e distribuzione degli apparecchi, di produttori di accessori, new slot e gioco online: insomma, tutto il panorama del gioco sia terrestre che online verrà rappresentato e si scambierà le proprie idee e le iniziative che intenderà intraprendere a salvaguardia di questo mondo che rischia di “andare in pezzi”. Enada sarà, quindi, un punto di forza per far sentire la voce di tutti coloro che vi investono e sopratutto che credono ancora di investirvi.

martedì, novembre 10, 2015

Hai mai sognato un casinò portatile? L’attesa è finita

Il freddo dell'incombente inverno ti impigrisce, ma non hai voglia di rinunciare ad uno dei tuoi più grandi divertimenti? Ami i casinò, ma pensi che nessuna esperienza virtuale possa competere con il brivido della puntata fatta dinanzi al croupier? Da oggi preparati a vivere la rivoluzione copernicana del mondo dei mobile casino games, perchè da oggi arriva Euro Palace: il primo sito web di casinò online capace di offrirti tutto quello che un vero giocatore può desiderare. Entra a scoprire il fantastico mondo di Euro Palace e lasciati coinvolgere dalle sue entusiasmanti esperienze di gioco.

Potrai trasformare il tuo telefono cellulare in un vero e proprio casinò portatile. Come? Ti basterà collegarti ad Euro Palace, creare il tuo account e, dopo il primo deposito, sarai pronto a divertirti come non hai mai fatto prima. Il sito web offre modalità di deposito totalmente sicure ed affidabili. Inoltre, per tutti i nuovi iscritti un fantastico buono di benvenuto da 500 €, per iniziare al meglio la propria avventura.

Gioca quando vuoi e ovunque vuoi, perchè solo con i mobile casino games di Euro Palace sarà come essere titolari di un proprio casinò, aperto quando più lo desideriamo. Potrai giocare comodamente da casa, in treno, all'aperto, senza aver bisogno di un computer fisso e senza doverti preoccupare del dispositivo che stai utilizzando. Euro Palace, infatti, ha pensato anche a questo. I suoi software sono compatibili con tutti i dispositivi mobili: iPhone, Android, BlackBerry e Java. Inoltre, l'offerta è valida anche per tutti i tablet; che tu abbia un iPad, un Galaxy Tab, un BlackBerry PlayBook, un tablet Sony o un Asus, la tua esperienza di gioco sarà in ogni caso garantita dalla professionalità e dalla sicurezza di Euro Palace.

Dunque, cosa aspetti? Entra nel mondo dei mobile casino games, per te centinaia di tipologie di giochi tutti da scoprire. Potrai trovare le slot machines di Tomb Raider, Terminator II e Jurassic Park. Avrai l'occasione di tentare la fortuna ai video poker, con i popolarissimi Joker Poker e Aces and Faces. Avrai modo di sfidare la sorte con Treasure Nile o Major Millions, i progressive games che ti permetteranno di vincere jackpot stratosferici. Infine, avrai anche l'opportunità di giocare ai classici tavoli da gioco di Roulette e Black Jack. Non attendere ancora, ti aspetta un fantastico bonus di benvenuto!

sabato, ottobre 31, 2015

Il gambling vola anche in Puglia. Un successo determinato da molteplici fattori

Vieni a ballare in Puglia, canta Caparezza. Questo piccolo verso canoro, che, in un certo senso, è anche un detto popolare, potrebbe tranquillamente essere modificato in Vieni a giocare in Puglia. E questo perché, nella regione, il fenomeno del gambling si sta diffondendo sempre più a macchia d'olio. Il gioco d'azzardo ha ormai conquistato tutto il territorio italiano, ma è soprattutto al Sud che spopola. A confermarlo è il profilo del giocatore italiano, che ha come residenza il Centro-Sud. Ma quali sono i fattori che determinano questo grande successo? Andiamo ad analizzarli.

La bolletta è un classico e un rito immancabile per tutti gli sportivi italiani e, quindi, anche pugliesi. E, attraverso la creazione di vari punti scommesse, anche in dei semplici bar o delle semplici tabaccherie, il tutto diventa un passatempo e un modo per stare tra amici. Ma dietro questo grande successo vi è, senza alcun dubbio, lo sviluppo di nuove forme di gioco ed intrattenimento, come ad esempio, le slot machine, in cui, a livello nazionale, soltanto Campania e Sardegna hanno un'utenza maggiore. Ma il vero è proprio motivo è fattore scatenante è un solo: il gioco d'azzardo online.

In Italia ormai sono circa 400 i portali dedicati al gambling. Unibet, Eurobet, Wiliam Hill e Paddy Power sono brand che oramai ci stiamo pian piano abituando a sentire sempre di più. E, con l'evoluzione tecnologica, sono in continuo aumento anche le app, scaricabili dagli store Apple e Android, e utilizzabili con il proprio smartphone, di casinò online. Quindi vi è un importante sviluppo, legato, in maniera strettissima, alle nuove tecnologie. I dati relativi ai primi otto mesi del 2015 ci dicono che vi è state una crescita del 27,5% rispetto allo scorso anno. E, ovviamente, i cittadini pugliesi hanno dato il loro importantissimo ed essenziale contributo. Infatti è la Puglia, insieme alla Campania, il Lazio, la Sicilia e la Lombardia, a costituire il 51% dei giocatori italiani. Entrando nello specifico, le percentuali più alte si trovano nelle province di Bari e Barletta, in cui si spende ben un miliardo di euro in più rispetto a Lecce e dintorni. Seguono, ad una discreta distanza, Foggia, Taranto e Brindisi.

Il vero è proprio cavallo di battaglia della regione pugliese è il poker online. Ma le possibilità di gioco sono davvero molto numerose. Basti pensare a tutte le roulette di 32Red, agenzia di gambling con sede a Gibilterra, nel Regno Unito, che pare abbiano conquistato per qualità e varietà offerte. La sensazione che si vive è proprio quella di essere seduti ad un normale casinò, pur stando comodamente a casa propria. Va ricordato che la roulette ha oltre 200 anni di storia ed è uno dei giochi da casinò più conosciuti e popolari. Ma si può anche giocare a blackjack, nelle sue varie modalità, e con le slot machine. Insomma, ce n'è per tutti i gusti. E il tutto è a portata di clic.

Quindi, lo possiamo assolutamente confermare: il tormentone di Caparezza, nella sua terra pugliese, non va più tanto di moda. Non si balla più, ma si gioca. In tutti i modi possibili.

martedì, settembre 08, 2015

Sicurezza e divertimento nei casinò online? Finalmente è possibile

Sei un amante dei casinò e ti piace giocare? Vuoi sfidare la sorte anche dalla poltrona di casa tua, ma hai paura di restare vittima delle centinaia di truffe che si nascondono tra i portali dei casinò online? ora non hai più motivo per temere dei siti web di casinò online, perchè arriva NetBet, uno tra i primissimi portali italiani famoso per i giochi telematici, sicuro, affidabile, garantito al 100%, legale e con licenza dell'Agenzia delle dogane e dei Monopoli (AAMS). Il portale NetBet nasce nel 2008 e ottiene subito un grandissimo consenso dai molti utenti, tanto da attirare e suscitare l'interesse di tutti i giocatori, sia principianti in erba che professionisti con esperienza. Il sito internet è progettato con l'utilizzo delle più recenti tecnologie informatiche presenti sul mercato e per questo sa assicurare un ambiente di gioco comodo ma sicuro.

Divertirsi su casino.netbet.it sarà come farlo in uno dei tanti casinò di Las Vegas e sfidare la fortuna dal vivo cimentandosi in tanti tipi di gioco. Dalle slot machines alle roulette, dai tavoli di blackjack ai video poker: ce n'è davvero per tutti i gusti, tanto da soddisfare anche le richieste degli utenti più esigenti! Il portale concede l'opportunità di guadagnare strabilianti montepremi e lo fa grazie ad imperdibili bonus che aumenteranno l'importo delle vostre vincite.

Ma la realtà di NetBet non termina qui. Il sito web tiene enormemente all'equità nello svolgimento dei giochi online, elemento cardine della sua linea d'azione. Per questo motivo, il portale usufruisce di un generatore di numeri casuali (RNG), il cui meccanismo (più volte monitorato, studiato e analizzato) è capace di garantire la massima affidabilità nelle dinamiche di gioco.

Il software di NetBet è totalmente sicuro e potrà essere scaricato sul vostro pc senza alcun rischio, perchè libero da spyware e virus. Tutte le azioni di gioco sono registrate e restano a disposizione di tutti coloro che desiderino contestare o segnalare illeciti i comportamenti sospetti durante le partite. Inoltre, al fine di dare la massima trasparenza a tutti i giocatori, il team del portale resta a disposizione degli utenti tutti i giorni dell'anno, senza interruzioni.

Non tutti sanno che NetBet offre una doppia esperienza di gioco. Ci sono infatti due modalità tra cui scegliere per potersi divertire. la prima è la più indicata per coloro che ai avvicinano per la prima volta al mondo dei casinò. Stiamo parlando della odalità "fun", che permette di giocare con soldi virtuali e non veri, senza dunque perdere denaro proprio. La seconda versione è invece quella denominata "real", che consente di scommettere con i propri soldi, ed è ovviamente consigliata ad una fascia di utenti più esperti, con più anni di gioco alle spalle.

Per iniziare a giocare sarà sufficiente seguire pochi semplici ed intuitivi step. cliccate sulla sezione "Iscriviti", inserite i dati richiesti ed entrate subito nel mondo di NetBet. Subito dopo l'iscrizione, il sito vi regalerà dieci euro di credito spendibili come bonus di benvenuto, importo che sarà accreditato solo dopo la convalida dell'account.

sabato, maggio 09, 2015

Visita al Museo Picasso di Barcellona

Il Museo Picasso di Barcellona è un luogo chiave per comprendere uno dei pittori più influenti del Novecento, ilsuo universo artistico e le dinamiche della metamorfosi del suo processo creativo. La collezione permanente custodita all’interno del museo – che costituisce la maggiore raccolta di opere di Picassoal mondo – si concentra in particolare sulla prima fase di produzione del celeberrimo artista spagnolo, offrendo un quadro completo dell’evoluzione delle sue tecniche stilistiche, in rapporto alle influenze derivanti dagli altri movimenti artistici. La raccolta di opere include anche la preziosa serie de Las Meninas (1957), che da sola comprende 39 opere.

Di grande rilevanza sono anche le mostre allestite periodicamente nel Museo. Queste vengono accuratamente selezionate con l’obiettivo di allargare la conoscenza sull’opera di Picasso, mettendola in relazione con quella di altri grandi artisti nazionali e internazionali. In questo periodo, ad esempio, è possibile visitare l’esposizione Picasso/Dalì. Dalì/Picasso, che sarà attiva sino al 28 giugno 2015. Si tratta di una splendida retrospettiva sui due celeberrimi artisti spagnoli, il cui lavoro viene continuamente intrecciato lungo un percorso espositivo che ne analizza analogie e differenze, alla luce del contesto sociale in cui le opere furono realizzate. La mostra si compone di circa 70 tra dipinti, disegni, sculture e incisioni di Salvador Dalì e Pablo Picasso, che sono stati concessi da 25 grandi istituti museali e da collezioni private di tutto il mondo.

Organizzare la visita - Il Museo Picasso è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9:00 alle 19:00, ad eccezione del giovedì,quando l’orario di chiusura è posticipatoalle 21:30. Le guide turistiche spesso dimenticano di informare che è meglio recarsi all’ingresso del museo con largo anticipo rispetto all’orario di chiusura, in quanto le code che vi si formano dinanzi sono sempre molto lunghe e si rischia di non riuscire a entrare. A tal proposito, si ricorda che è possibile acquistare i biglietti on line, in modo da evitare inconvenienti. Per quanto riguarda la location, il museo si trova al 15/19 di calle Montcada, nel cuore del Barrio Gotico, ovvero uno dei quartieri più affascinanti della città, ubicato a sua volta nel cuore del centro storico. Chi avesse intenzione di soggiornare in questa zona può visionare la lista degli alloggi disponibili, andando nella sezione “Barrio Gotico” della pagina hotel a Barcellona di Expedia, uno dei portali più forniti per la pianificazione dei viaggi on line.

mercoledì, aprile 29, 2015

Quale sarà l’effetto delle stampanti 3D sull’economia mondiale?

Con l’avvento della tecnologia di stampa in 3 dimensioni negli anni ’80 si sono create delle premesse, non da tutti condivise, che hanno portato negli ultimi anni a un incremento notevole delle prestazioni e ad un crollo fisiologico dei prezzi. Infatti quando sono state inventate queste particolari stampanti il loro prezzo era insostenibile o comunque non conveniente, persino per una grande azienda. Con il passare del tempo le imprese le utilizzarono sempre di più per creare modelli in scala degli oggetti da produrre in serie. Adesso non soltanto il loro utilizzo è alla portata delle piccole aziende, ma persino delle famiglie.

Ma torniamo alle prestazioni. Che cosa può fare questo particolare tipo di stampante e che materiali utilizza? Com’è noto questa stampante crea un modello tridimensionale di un oggetto, tramite un disegno realizzato in tre dimensioni. Si tratta di una tecnologia di tipo additivo: crea una serie di layer sovrapposti che contribuiscono a realizzare il risultato finale. A seconda della precisione dello strumento, si possono realizzare modelli molto simili al progetto originale, o all’occorrenza effettuare piccole correzioni tramite cartavetrata. Diversi sono i procedimenti che si possono utilizzare per le creazioni. Si va dalla sinterizzazione laser (SLS) con il riscaldamento di polveri metalliche o sostanze termoplastiche, alla deposizione fusa (FDM) e alla produzione per laminatura degli oggetti (LOM). In quanto ai materiali che formeranno l’oggetto hanno caratteristiche di resistenza e qualità differenti, ma inquinano anche in maniera differente. Ad esempio il PLA, l’acido polilattico derivato dal mais, è una sostanza assolutamente biodegradabile. Di contro le polveri sopra citate o l’Acrilonitrile-Butadiene-Stirene, polimero termoplastico derivato dal petrolio, sono altamente inquinanti. Non bisogna dimenticare inoltre che moderni e più complessi macchinari, che ogni giorno diventano però più accessibili, possono utilizzare anche metallo, legno e tessuti.

Inizialmente le stampanti 3D venivano utilizzate per creare modelli o plastici di prodotti/costruzioni da realizzare, ma adesso sono diventate uno strumento essenziale per progetti in campi differenti, come la difesa e quello medico. È opinione degli esperti, infatti, che questa tecnologia potrà essere utilizzata per la creazione di organi umani. E se quest’ultima innovazione è ancora in fase di progetto, è probabile che negli anni a venire si potranno realizzare con questa tecnica frammenti di pelle artificiale, per i test cosmetici. Ma i possibili utilizzi non finiscono qui. Infatti l’espansione di prodotti derivati dalla stampa tridimensionale sta prendendo piede e alcuni distributori commerciali appartenenti a settori diversi hanno cominciato ad includerli nei loro cataloghi. La multinazionale americana Staples ad esempio mette a disposizione stampanti 3D e le relative “cartucce” alla portata di tutte le tasche, la catena spagnola Imaginarium, invece, basa la propria attività sulla vendita di oggetti esclusivamente prodotti attraverso questo metodo innovativo attraverso la realizzazione di giocattoli personalizzati.

Diverse sono le opinioni relative allo sviluppo di questa nuova tecnologia. C’è chi pensa che le “silent factory” o fabbriche silenziose che permetteranno la realizzazione di componenti complessi, senza pause di giorno o di notte, siano una minaccia per il lavoro umano. Ma non è una domanda simile a quella che ci si era posti al tempo della rivoluzione industriale? In realtà come abbiamo visto molti sono gli utilizzi attuali e quelli allo studio per le stampanti 3D.Sembra proprio che stiano dando un reale impulso all’economia mondiale, soprattutto visto il loro costo che si abbassa di giorno in giorno.

martedì, aprile 28, 2015

Le energie rinnovabili continuano a crescere. Puglia regione virtuosa

Produrre energia pulita - Negli ultimi anni i dati sulla diffusione degli impianti ad energia rinnovabile hanno segnato un netto rialzo in Italia. E' segno di una presa di coscienza che si sta facendo strada per la tutela dell'ambiente soprattutto con la diffusione del fotovoltaico che per famiglie e imprese significa anche risparmio. Gli italiani sono sempre più attenti ed informati anche grazie agli strumenti online come Facile.it che permettono di calcolare e di fare preventivi circa le spese per la riconversione del proprio impianto.

L'Italia risulta quindi sulla buona strada, dopo un periodo di stallo negli anni tra il 2011 e il 2013 rispetto ad altre nazioni europee, quali la Germania, la Svezia, la Danimarca, il Regno Unito, che pure hanno investito nella green economy e nelle innovazioni dell'apparato tecnico produttivo degli impianti.

L'Europa, prima con il trattato di Kioto e dopo con gli accordi per abbassare entro il 2020 del 60% le emissioni di gas serra, ha portato il nostro paese su un percorso virtuoso.
Solo nel biennio 2013-2014 le obbligazioni verdi emesse sono state pari a 42 miliardi e l'obiettivo, previsto per il 2015, è di arrivate a 100 miliardi.
Tutto questo accade in un congiuntura finanziaria ancora influenzata dalla crisi, dove si sono registrati 6 milioni e mezzo di impiegati in questo campo soltanto in Europa.

Fondi europei per l'energia verde - Nel quadro degli interventi da parte della finanza globale, anche l'Italia beneficia di consistenti fondi europei per il mercato della produzione di energia pulita.
L'Europa infatti prevede di erogare 50 miliardi di euro all'anno tra il 2014 e il 2020 e in più, per l'Italia si può attingere ai Fondi SIE, cioè fondi strutturali e anche d'investimento che sono 5.
C'è per esempio il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e il Fondo Sociale europeo (FSE) che prevedono investimenti per circa 22 miliardi di euro, soprattutto per regioni svantaggiate quali la Calabria, la Campania, la Puglia, la Sicilia e la Basilicata. Naturalmente anche le altre regioni sono incluse in questi investimenti tra Abruzzo, Sardegna, Molise con circa 1,3 miliardi e mezzo di euro e infine con circa 7 miliardi di euro per le restanti regioni.
L'Italia insomma mira alla diffusione sia dei certificati verdi che degli investimenti per il risparmio di energia e una limitazione delle emissioni di CO2.

La Puglia e l'energia pulita - La Puglia è la regione italiana che si distingue rispetto alle altre in quanto a crescita rispetto al numero di impianti (fotovoltaici soprattutto, ma anche eolici e a biomasse) e quindi anche per l'immissione di energia pulita nella rete.
I dati forniti dal GSE (Gestore dei Servici energetici) di concerto con la Confartigianato Imprese Puglia, conta negli ultimi anni sul solo territorio pugliese 39.841 impianti, che riescono a produrre più di 5100 mW.
Nel particolare ad oggi sono stati messi in funzione 39.318 impianti fotovoltaici che producono più di 2500 mW, 467 parchi eolici che producono più di 2200 mW, 52 impianti a biomassa con una produzione di energia pulita pari a 293 mW.
Sono presenti anche 4 impianti idraulici (1.6 mW) per una produzione complessiva di energia pulita e rinnovabile pari a 9.258 gW.
La Puglia ha raggiunto un importate primato, non solo nel moderno apparato produttivo di energia rinnovabile, ma anche per i 112 mila gW prodotti nel sono 2013.
Questa favorevole situazione ha portato alla creazione di Consorzi nazionali che favoriscano l'acquisto dell'energia pulita sul libero mercato.

I certificati verdi - In tal senso si inquadra la compravendita dei Certificati Verdi, con i quali si acquista o si vende la produzione di energia pulita da parte dei produttori ma anche da parte di famiglie che vogliono risparmiare fin da subito sulle bollette.
I dati resi noti dalla Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE) durante l'ultima conferenza svoltasi a Roma, parlano di un risparmio in termini di energia di 2,7 milioni di tonnellate di petrolio, pari a una produzione di 30 tW con 33 milioni di Certificati Verdi emessi nel decennio 2005-2015.

Il progetto Solar Share - Il progetto Solar Share consiste nella condivisione della produzione di energia pulita ed è stato fondato in Puglia, nel Salento. Si tratta del primo impianto di questo genere sul modello di social sharing partito dagli USA.
In questo impianto ci sono cittadini che producono l'energia pulita con l'installazione dei pannelli solari e altri che si associano per acquistarla riducendo la spesa delle bollette.
Il vantaggio di questo energy network non è limitato da confini geografi o dalla distanze e l'energia pulita che viene prodotta in Puglia , presso la Masseria del Sole a Lecce, arriva a 112 famiglie di 13 regioni.
E' un servizio attivabile aderendo alla Cooperativa con risparmi energetici e sostenibilità istantanei.
Si tratta quindi di investire nell'energia rinnovabile a livello domestico con un considerevole risparmio sui costi dei consumi energetici che incidono sul budget familiare.

giovedì, aprile 16, 2015

La stampa digitale per i service e i provider

Ricoh ha lanciato la nuova Ricoh ProTM C7100X, una serie di soluzioni di stampa digitali a colori su foglio singolo. È una serie ideale per le aziende di arti grafiche, per tutti coloro che forniscono servizi di direct mailing e per i service di stampa.

La serie è stata progettata per tutti quelli che hanno necessità di ampliare la propria capacità di produzione, di entrare in nuovi mercati per esplorare le nuove opportunità portate dalla stampa digitale sviluppando offerte e servizi, inconcepibili fino a poco tempo fa.

ProTM C7100X è una serie che permette lo sviluppo di applicazioni e servizi unici per la soddisfazione dei clienti e l’ampliamento delle soluzioni di business. ProTM C7100X è la quinta stazione colore per l’utilizzo del trasparente/bianco, possiede un’ampia gamma di supporti, qualità di stampa e funzionalità e questi sono solo alcuni dei concetti che stanno facendo evolvere il significato di prodotto stampato e che stanno iniziando ad avere segnali positivi dal fronte del mercato. La serie è stata lanciata sul mercato a febbraio 2015.

La serie offre un’elevata produttività con velocità di stampa fino a 90ppm e può lavorare su supporti fino a 360 g/m2. La qualità dell’immagine è elevata ed è ottenuta grazie all’utilizzo della potenziata tecnologia VCSEL (fino a 1.200 x 4.800 dpi) che garantisce ottimi risultati per quanto concerne la definizione e la precisione del registro e la si può utilizzare assieme a un’ampia gamma di supporti, tra cui quelli texture per la produzione di numerose applicazioni quali: packaging, direct mailing, libri, brochure e biglietti da visita.

La serie Pro C7100X è disponibile in due versioni di controller di stampa: EFI E-43A ed EFI E-83A.

Grazie al lancio di questa nuova serie, non viene solo ampliata la gamma di stampanti offerte ma viene ancor di più potenziato il servizio di assistenza tecnica Ricoh.

Bari: partono i tour tra le onde alla scoperta della città

Importanti novità sul fronte del turismo a Bari. E’ infatti di pochi giorni fa la notizia di un nuovo progetto, denominato “Bari per mare”, finalizzato alla creazione di nuove visite guidate che permettono di scoprire la città viaggiando sul mare, a bordo di barche o motonavi.

L’iniziativa, presentata dall’Assessore alla Cultura del comune di Bari Silvio Maselli, non brilla per originalità ma rappresenta sicuramente una possibilità in più, per gli operatori turistici interessati, di incrementare il proprio fatturato.

La speranza naturalmente è che l’investimento di 20mila euro del Comune di Bari sia a buon rendere e che venga ampiamente ripagato dai turisti mediante l’acquisto del biglietto valido per la mini-crociera, della durata di un’ora e venti, che parte da Sant’Antonio e arriva fino a Torre Mare. Il prezzo del biglietto? 2 euro per i baresi e 5 euro per i non residenti, con possibilità di sconti e biglietti omaggio per ragazzi e bambini.

La possibilità di offrire ai turisti questo servizio sarà a pannaggio di un singolo soggetto privato; il 14 aprile era infatti la data limite per presentare le candidature al bando aperto dal Comune, destinato a tutti gli armatori e ai proprietari di barche e motonavi. Il vincitore dovrà garantire che il servizio si attivo dalle 12 alle 17 dei venerdì, sabato e domenica compresi tra il 1 maggio e il 31 ottobre.

Maselli ha così commentato l’iniziativa:”L’obiettivo è recuperare il rapporto di Bari con il mare, rapporto che è stato sempre negato. E’ un'idea che coniuga perfettamente cultura e turismo. Il soggetto vincitore poi potrà stipulare convenzioni con alberghi, crociere (info crociere Bari) e altri operatori turistici per offrire il servizio a prezzi scontati e potrà anche decidere di incrementare il numero di barche o di tour”.

Grecia meta sempre più richiesta: traghetti triplicati

Nel 2015 una delle mete richieste è ancora la Grecia, paese in crisi il cui turismo però non sembra risentirne in maniera concreta. Quest’anno poi non più solo meta estiva, ma aumentano anche le partenze e il numero di passeggeri in medio-bassa stagione.

Come sempre la Puglia ricoprirà un ruolo di primaria importanza per quanto riguarda i traghetti da e per la Grecia, con i porti di Brindisi e Bari pronti ad accogliere le migliaia di persone che devono partire.

L’Autorità Portuale di Brindisi ha inoltre recentemente rilasciato le statistiche riguardanti i primi tre mesi dell’anno, molto incoraggianti sia per il settore passeggeri che per il settore merci. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso dal porto brindisino sono partite circa 85 mila persone in più (+ 5%), con un più 7% nei collegamenti da e per la Grecia.

Le compagnie di navigazione hanno da poco definito il proprio programma di partenze e tratte per questa stagione estiva, con notevoli potenziamenti specialmente verso le isole greche. Ad agosto il traghetto Bari-Cefalonia-Zante partirà due volte a settimana invece di una a cui si aggiunge una partenza alla settimana da Brindisi, la quale farà anche scalo a Gaios, nell’isola di Paxos, solo collegamento tra l’Italia e l’isola senza scali intermedi.

Ritorna inoltre la tratta Brindisi-Corfu, assente negli ultimi anni, con partenze giornaliere durante il mese di agosto e quattro volte a settimana nei mesi di luglio e settembre. Aumentano infine anche i traghetti per Igoumenitsa e Patrasso, per garantire un miglior servizio anche per la Grecia continentale. Il quadro generale si completa poi con i collegamenti per la Grecia in partenza dai porti di Venezia, Ancona e Trieste.

Grazie all’aumentata capacità e il maggior numero di posti disponibili quest’anno sarà più semplice prenotare il proprio traghetto per la Grecia, e secondo le compagnie di navigazione con prezzi e sconti interessanti per chi prenota con un certo anticipo (info traghetti Grecia). Aspettare quindi di prenotare offerte last minute quest’anno potrebbe non essere la soluzione migliore, soprattutto per chi ha già prenotato un hotel o un appartamento.

Borse di lusso o veri gioielli?

Gli accessori da sempre più amati dalle donne sono indubbiamente scarpe e borse. Parleremo oggi proprio di questi accessori amati e spesso agognati, per via dei loro prezzi irraggiungibili.

Glamour e seducenti le borse di lusso non sono semplicemente funzionali, anzi spesso sono tutto fuorché pratiche. Ma il loro scopo non è certo quello di esserlo, l’obbiettivo è distinguersi dalle altre, essere uniche, essere irresistibili, essere sinonimo di charme.

Per le vere fashion victim le borse di lusso sono veri e propri tesori, evergreen che perdurano anni e fanno sentire le donne a loro agio in ogni occasione. Accessori splendidi, disponibili i tantissime forme e colori, per soddisfare ogni personalità e rendere unico ogni look.

Tra i più noti brand produttori di borse di lusso vi sono le rinomate case di moda Chanel, Hermès, Louis Vuitton, Dior, ma anche tante altre aziende come Celine, Serapian, Stella McCartney o Ballin. Con un po’ di sacrificio, sebbene costose, sono borse alle quali si può ambire, a differenza di quelle delle quali stiamo per parlare.

1001 NIGHTS DIAMOND PURSE DI MOUAWAND

PIERRE HARDY ROSE GOLD CROCODILE

BIRKIN BAG GINZA TANAKA

Ebbene, se questi tre nomi non vi dicono nulla, sappiate che stiamo parlando delle tre borse di lusso più costose al mondo. Gioielli nel vero senso della parola, realizzate in metalli preziosi e tempestate di pietre e diamanti. Non solo borse di lusso ma gioielli e non più semplicemente borse costose, perché i loro prezzi sono davvero irraggiungibili.

La Pierre Hardy Rose Gold Crocodile, dal nome dello stilista che l’ha disegnata per Hermès, è realizzata in pelle di coccodrillo ricoperta da 11.000 diamanti. Disponibile in solo 4 esemplari al prezzo di 1.5 milioni di euro.

La Birkin Bag Ginza Tanaka, anche in questo caso porta il nome della stilista giapponese che ha creato questa versione unica della storica borsa di Hermès, la Birkin. Realizzata in platino e tempestata da 2.000 diamanti, ha un costo di 1.5 milioni di euro.

Ed infine la borsa di lusso più costosa al mondo, la 1001 Nights Diamond Purse, una borsa se ancora così la si può chiamare, concepita da Robert Mouawand. Una clutch a forma di cuore in oro 18 carati, in cui sono stati incastonati a mano da dieci artigiani 105 diamanti gialli,56 diamanti rosa e ben 4356 diamanti purissimi.

Un vero scintillio di preziosi, che farebbero impazzire qualunque donna. E per voi invece quali sono le borse di lusso dei vostri sogni?

mercoledì, aprile 15, 2015

La Juve tra Champions e Serie A

Il primo round tra Juventus e Monaco è andato ai bianconeri grazie ad un rigore piuttosto dubbio concesso dall’arbitro. Buffon e compagni hanno avuto indubbiamente parecchia fortuna, ma c’è da dire anche che il Monaco si è reso pericoloso soltanto nei primi 20’, ovvero quando i bianconeri hanno concesso il fianco alle ripartenze dei monegaschi. L’1-0 è un buon punto di partenza per agguantare la semifinale, ma servirà una prestazione all’altezza allo Stade Luis II la settimana prossima. Allegri spera di ritrovare la migliore condizione dei suoi uomini cardine Pirlo e Tevez che nel primo round non hanno particolarmente brillato.

La stagione della Juventus, dunque, continua ad essere molto positiva. In Europa fa passi avanti, in Coppa Italia ha già staccato il pass per la finale ed in campionato il vantaggio sulla seconda è piuttosto tranquillizzante per la vittoria. Dopo l’inaspettata sconfitta di Parma, però, la Vecchia Signora deve assolutamente riuscire a trovare i tre punti per aggiungere nuovi mattoncini alla conquista del quarto scudetto consecutivo. Allo Juventus Stadium sabato sera arriverà la Lazio di Pioli, il peggiore degli avversari da affrontare in questo momento, visto che i biancocelesti sono in uno stato di forma davvero incredibile. Immaginiamo che mister Allegri abbia davvero parecchi dubbi su quale formazione mandare in campo sabato sera. Schierare i big senza preservarli per il difficilissimo impegno di Champions oppure optare per un turn over ampio stile Parma? Ipotizzare il possibile undici con largo anticipo che l’allenatore bianconero metterà in campo è davvero complicato, ma una cosa è certa: venderà cara la pelle e di sicuro non ripeterà gli stessi errori commessi nell’ultima giornata.

Sarà un big match importantissimo ai fini della classifica. La Juve, come detto, è alla ricerca dei tre punti per la vittoria finale, ma anche la Lazio ha un obiettivo piuttosto ambizioso da portare a termine. Il club di Lotito è riuscito a superare in graduatoria i cugini della Roma ed ora deve in tutti i modi mantenere quel secondo posto che vale l’accesso diretto alla Champions League. Sul fronte scommesse i bookmaker sembrano essere tutti piuttosto concordi per quel che riguarda le quote: l’1 della Vecchia Signora è quotato appena 1.85, il pareggio 3.25, mentre la vittoria esterna della Lazio è pagata 4.25 volte la posta. Per conoscere le altre quote su questo match clicca qui. E voi su chi punterete? Vincerà la Juve o sarà la Lazio agguanterà la nona vittoria consecutiva?