Visualizzazione post con etichetta NOTIZIE DAL MONDO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta NOTIZIE DAL MONDO. Mostra tutti i post

giovedì, agosto 03, 2017

Wall Street da record, Trump si autocomplimenta


di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - L' economia americana e globale ha toccato ieri i livelli massimi storici. Wall Street ha avuto un aumento dell'indice Dow Jones del 11 %, dal giorno delle elezioni di Donald Trump, rompendo la quota simbolica di 22 mila punti. Le aziende trainanti del mercato sono state, la Apple ed il gigante aerospaziale Boeing. Tutto cio', ha contribuito alla nascita di nuovi posti di lavoro negli ultimi mesi, basti pensare che la Amazon ha tenuto una fiera nazionale del lavoro, per assumere 50 mila persone. Il Presente americano Donald Trump non ha mancato di auto congratularsi del obiettivo raggiunto sui mercati, però, subito dopo il "vanto trumpiano" il Dow Jones è ridisceso sotto 22 mila punti, per poi risalire nuovamente. La moneta americana, è scesa ai minimi degli ultimi due anni rispetto all'euro, simbolo di un ritmo economico contraddittorio.

martedì, giugno 18, 2013

'Baby padre' a solo 11 anni

di Redazione - A soli 11 anni è diventato padre. Questa storia assurda arriva dagli Stati Uniti. La storia del baby papà è cominciata nel 2012, quando il ragazzino, di cui non è stata diffusa l'identità, sarebbe stato portato a casa dalla mamma di un suo coetaneo. Qui, dopo averlo fatto ubriacare, la mamma del compagno di classe ha abusato del bambino, costringendolo ad avere un rapporto sessuale. A raccontare tutto l'accaduto è stato il preside della scuola del baby papà, a cui il ragazzino ha raccontato tutto. Per la donna è reato, data la minore età del ragazzino e per questo è stata accusata di pedofilia. La questione è stata affidata al ministro della giustizia Judith Colins, che ha sottoposto la questione a un team di esperti.

mercoledì, aprile 24, 2013

Nozze gay: la Francia da l'ok

di Redazione. La Francia ha detto finalmente sì alle unioni tra coppie dello stesso sesso. Ma la destra si oppone ed ha annunciato il ricorso, certi pacifisti cattolici non si davano pace, e hanno protestato a lungo, urlando, per le strade di Parigi. La Francia è andata avanti dicendo che l'amore tra coppie dello stesso sesso non vale meno di quello tra un uomo e una donna. Il Parlamento francese ha approvato (con 331 voti favorevoli e 225 contrari) la legge che autorizza il matrimonio civile e le adozioni per le unioni omosessuali. È il quattordicesimo Paese ad avvicinarsi a dare ai propri cittadini gay gli stessi diritti degli altri. E mentre il ministro della Giustizia Christiane Taubira si godeva il «momento storico», e dava termini concreti alla decisione («Prime unioni già a giugno») in piazza c'era chi lanciava le bottiglie, i fumogeni, chi si accendeva con gli agenti mobilitati per presidiare la zona. E' in Italia? Stanno a guardare! Voi cosa ne pensate? Unitevi con noi e diciamo NO alle coppie di Serie B!

martedì, aprile 23, 2013

Sesso orale in metro

di Redazione. Come resistere ad un irrefrenabile desiderio? La notizia di questa coppia di ragazzi cinesi ha fatto scalpore. Nella foto si notano i due ragazzi seduti nella metropolitana di Taipei e la ragazza è appoggiata sul grembo del proprio ragazzo, un'occasione perfetta per praticargli del sesso orale, protetta solo da una giacca sulla testa che, però, non lascia adito a dubbi. Sul web impazza il video.

venerdì, aprile 19, 2013

Amanda Knox ritorna a parlare: ''Quei giorni difficili dietro le sbarre''

di Redazione. La studentessa americana Amanda Knox è libera da un anno e mezzo, ma quei momenti duri passati in carcere, sono ancora una cicatrice indelebile. La studentessa americana, 25 anni, assolta il 3 ottobre 2011 per il delitto di Meredith Kercher, parla per la prima volta in un’intervista esclusiva a People, nel numero che uscirà negli Stati Uniti il prossimo 26 aprile, e racconta del suo arrivo a Perugia, fino al delitto della sua coinquilina nella notte fra l’1 e il 2 novembre 2007, per il quale è rimasta in galera 4 anni con l’accusa di omicidio assieme al fidanzato di allora, Raffaele Sollecito. ''Quando Meredith è stata uccisa a mi hanno arrestata, è stato uno choc - ha raccontato. Ero paralizzata, tutto è crollato. È successo tutto all’improvviso e da un giorno all’altro mi sono sentita sopraffatta da un senso di disperazione e impotenza. Avevo paura persino di sperare», dice Amanda. «Al punto che il mio cuore batteva all’impazzata e non mi faceva muovere finché non riuscivo a calmarmi con il respiro''. Dopo l’assoluzione, Amanda è tornata a casa dalla sua famiglia, dove ha ripreso gli studi e sta frequentando un nuovo ragazzo, ma la sentenza della Corte di Cassazione dello scorso marzo ha annullato la decisione della Corte di Appello di Perugia e ora il processo è tutto da rifare. Si ricomincia! Nel frattempo il 30 aprile, arriverà nelle librerie, il memoriale ella Knox, ''Waiting to Be Heard'', pubblicato da HarperCollins. C'e già chi dice che diventerà un best–seller!

mercoledì, dicembre 05, 2012

Usa: è morta la donna più anziana del mondo

di Redazione. Besse Cooper, la donna più anziana del mondo, si è spenta all'età di 116 anni in una casa di riposo in Georgia. Nel gennaio 2011 la donna era stata riconosciuta dal libro dei Guinness come la persona più vecchia del mondo. Il titolo le era stato strappato per alcuni mesi dalla brasiliana Maria Gomes Valentim, nata 48 giorni prima di lei. La Cooper ne era tornata in possesso dopo la morte della Valentim, nel giugno dello stesso anno.

giovedì, novembre 22, 2012

Il pilota ha un malore: l'aereo atterra grazie ad un passeggero

di Redazione. Potremmo chiamarlo eroe il turista speciale della compagnia aerea Lufthansa che a bordo del volo New York-Francoforte si è improvvisato pilota e ha portato in salvo il velivolo con tutti i passeggeri. Mentre il Boeing 747 era sopra l'Atlantico del Nord, il primo ufficiale si è sentito improvvisamente male, accusando una forte emicrania, e ha deciso di dirottare il velivolo e i suoi 264 passeggeri verso Dublino. Di fatto è stato uno dei passeggeri, seduto tra le prime file, a prendere in mano la situazione. L'uomo aveva un passato da pilota e una regolare licenza di volo per i B747, avendo già prestato servizio in alcune compagni nordamericane. Il pilota «improvvisato» ha così aiutato a gestire l'atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Dublino.

lunedì, novembre 05, 2012

Pittsburgh: bambino sbranato dai licaoni in uno zoo

di Redazione. Tragedia allo zoo di Pittsburgh dove un bambino di tre anni è stato sbranato dai licaoni. il piccolo, dopo aver superato in qualche modo le barriere di protezione, è caduto nella gabbia degli animali, che lo hanno ucciso a morsi. I guardiani e la polizia che ha ucciso uno degli 11 licaoni presenti nella gabbia, hanno tentato inutilmente di salvare il piccolo, invano. Secondo le prime ricostruzioni, Il bambino era nel parco con la madre ed è caduto al di là della rete di protezione, dietro la quale si trovavano gli animali. I licaoni, il cui il cui nome scientifico è Licaone pictus, sono grandi all'incirca come cani domestici di medie dimensioni e sono molto aggressivi.

venerdì, novembre 02, 2012

Sulle tavole della Casa Bianca arrivano i confetti di Barack Obama

di Redazione. Le presidenziali americane? Dolcissime e un po' italiane. Il merito è di Mike Rubino, italo-americano nato a Chicago e successivamente naturalizzato in Puglia che, con successo inaspettato, ha ideato i confetti di Obama. I dolcetti, a forma di cuore e con un ripieno al cioccolato, sono decorati con il viso del presidente e la bandiera a stelle e strisce. Inventati nel 2008 per sostenere le prime prime presidenziali di Barack, ebbero un successo strepitoso: il gadget elettorale furono consegnati a Obama in persona in occasione del suo discorso a Berlino il 25 luglio 2008, e Nancy Pelosi ha confermato che «li adora». E visto che i confetti presidenziali hanno portato bene, il laboratorio artigianale che li produce, la pasticceria Dolci Manie di Altamura. L’associazione dei sostenitori pugliesi italo-americani Apulians for Obama che aderisce al movimento Americans in Italy for Obama fondato e presieduto da Nina Gardner, li ha infatti commercializzati con la scritta 2012 e l'aggiunta, accanto a quella americana, della bandiera italiana. Un omaggio gradito così tanto dalla Casa Bianca che sono arrivati ripetuti inviti a ricevere i confetti del 2012. Li volete assaggiare? Potete ordinarli sulla pagina Facebook «Obama confetto». Una parte dei fondi raccolti con la vendita dei dolci presidenziali saranno devoluti al commissariato per la ricostruzione dei paesi colpiti dal terremoto in Emilia. di Altamura, ha pensato di riproporli in versione aggiornata.

giovedì, ottobre 25, 2012

Ragazza brasiliana ha venduto la sua verginità ad un giapponese

di Redazione. Catarina Migliorini ha guadagnato 780,000 mila dollari (600 mila euro, circa). Nessuna vincita fortunata, né eredità inaspettata. La 20enne brasiliana ha venduto la sua verginità in un’asta online e un uomo dal Giappone, un certo Natsu, ha fatto l’offerta finale, vincendo su altri cinque partecipanti. Sul sito dove la giovane si è messa in vendita, c’era anche un ragazzo, Alexander, che offriva, come lei, la sua verginità alla migliore acquirente. A lui non è andata bene come a Catarina: guadagno finale «solo» di 3 mila dollari. La giovane, di origini italiane, ha raccontato di voler sponsorizzare in questo modo i suoi studi in medicina in Argentina. «L'asta dei vergini in Australia sono terminate», ha annunciato il sito internet virginswanted.com.au che ha pubblicato le foto dei due partecipanti con la scritta «venduti». La ragazza si incontrerà con il «vincitore» a bordo di un aereo, ma «l’atto» avverrà in un luogo tenuto segreto. «Catarina è estremamente contenta. Ha parlato con la sua famiglia in Brasile ed erano tutti felici per lei», ha spiegato la regista australiana Jason Sisely che ha organizzato la vendita all'asta per realizzare un documentario. «È solo un lavoro», ha detto la ragazza, «in questo modo riesco a viaggiare, a girare un film e a guadagnare denaro. E poi se lo si fa una sola volta nella vita non divento mica una prostituta». Il contratto stabilisce che l'uomo dovrà utilizzare un profilattico e si sottoporrà ad analisi mediche. Catarina promette di devolvere una parte della «ricompensa» ad associazioni benefiche.

mercoledì, ottobre 24, 2012

Donna sesso-dipendente: ''Sono andata a letto con 1000 uomini''

LONDRA. Ha 42 anni e non si vergogna ad ammettere la sua dipendenza dal sesso: ha dichiarato che in vita sua è andata a letto con 1000 uomini. Quando aveva soli 17 anni, le sue prede erano già 40, e da allora in poi ha fatto di tutto per aumentarne il numero. Lei si chiama Crystal Warren e ha 42 anni «La gente di solito non associa la dipendenza dal sesso con le donne, io penso al sesso tutto il giorno e non mi basta mai», ha ammesso la donna che attribuisce questa sua ossessione al fatto che i genitori si sono separati quando lei aveva solo 5 anni.Le sue prede le scova durante il fine settimana, nei pub e nei bar più affollati, e non ha difficoltà a tornare a casa con qualcuno “per conoscerlo meglio”. In un solo giorno, ha raccontato la Warren, è riuscita a far sesso con sette uomini diversi. «Era un po’ difficile organizzarsi: uno al mattino, uno a ora di pranzo e il più possibile di sera». Tutto è cominciato quando Crystal Warren ha perso la verginità, a 15 anni, e da allora è diventata sesso-dipendente, e come tutte le dipendenze, se non soddisfatta, le provoca frustrazione e malessere. Nonostante il suo gran numero di partner, la donna non può avere figli, ma dice di adottare sempre misure contraccettive per non contrarre malattie. La signorina è consapevole dell’immagine negativa che mostra agli altri, ma non riesce a tenere sotto controllo la sua mania, tanto da aver aperto un sito internet per cercare amanti. Li preferisce giovani e nel pieno delle forze, e in molti l’hanno già contattata per mettersi alla prova.Fonte: FONTE: LEGGO.Tutto è cominciato quando Crystal Warren ha perso la verginità, a 15 anni, e da allora è diventata sesso-dipendente, e come tutte le dipendenze, se non soddisfatta, le provoca frustrazione e malessere. Nonostante il suo gran numero di partner, la donna non può avere figli, ma dice di adottare sempre misure contraccettive per non contrarre malattie. La signorina è consapevole dell’immagine negativa che mostra agli altri, ma non riesce a tenere sotto controllo la sua mania, tanto da aver aperto un sito internet per cercare amanti. Li preferisce giovani e nel pieno delle forze, e in molti l’hanno già contattata per mettersi alla prova. FONTE: LEGGO.IT

giovedì, ottobre 18, 2012

Francia, vicina all'approvazione sui matrimoni e le adozioni gay

PARIGI. Governo di Francois Hollande vuole rendere «coerente» il vocabolario familiare in Francia attraverso alcune piccole modifiche linguistiche: «Marito e moglie sono sostituiti dal termine sposi» e «Padre e madre sono sostituiti dal termine genitore». Le sostituizioni sono prescritte in due articoli del progetto di legge «Matrimonio e adozione per tutti», che sarà presentato in Consiglio dei ministri il 31 ottobre e che mira all'introduzione del matrimonio tra persone dello stesso sesso e delle adozioni gay. Per armonizzare le famiglie francesi, vecchie e nuove, etero e omo, nel libretto di famiglia di ogni cittadino, al posto di madre e padre saranno indicati genitore 1 e genitore 2. Probabile che la successione numerica segua quella alfabetica. La misura sarà quasi certamente approvata e rappresenta una delle poche promesse elettorali che Hollande potrà mantenere, vista la depressione economica e gli inevitabili tagli alla spesa, ma fa discutere animosamente i francesi. «Quando a un bambino il primo giorno di scuola verrà chiesto non più "come si chiama tuo padre" ma "qual è il nome del tuo genitore 1" ci renderemo conto che abbiamo trasformato la famiglia allo scopo di conformarla a un'altra pratica», attacca l'arcivescovo di Parigi monsignor André Vingt-Trois. «Chi se ne importa di sapere chi sarà il genitore 1 e 2», replica un rappresentante di Inter-Lgbt, «a meno di non essere attaccati a una forma di gerarchia come quella tra padre e madre».

sabato, settembre 15, 2012

'Ecco come facebook mi ha rovinato la vita': il racconto di una giovane ragazza britannica

LONDRA. Vicky McDonald, una ragazza britannica, è sul suo lettino di ospedale dopo essere stata accoltellata dal suo ex-ragazzo. La polizia le ha chiesto “Come pensi abbia capito dove vivessi?”. Lei non ha saputo rispondere subito poi le si è gelato il sangue ed ha pensato al post che aveva inserito pochi giorni prima su Facebook con la foto del suo nuovo appartamento. Così Daniel Ingram, l’ex-ragazzo di 21 anni, ha capito dove si era trasferita, si è presentato al suo nuovo appartamento ed ha cercato di ucciderla colpendola con una lama sul collo. Vicky e Daniel si erano incontrati nel 2008, ad Agosto, ed erano diventati inseparabili. Ma a distanza di 3 mesi Daniel era cambiato “Era ossessionato dal vedermi anche solo parlare con gli altri ragazzi ed ha iniziato ad impedirmi di uscire con le mie amiche. [...] Controllava sempre il mio telefono e il mio account Facebook . A mia madre non è mai piaciuto. [...] Dopo poco piùdi 2 anni, nel 2011, ci siamo finalmente lasciati”. Daniel ha iniziato allora a tempestarla di SMS (più di 100 al giorno) poi, un giorno è entrato in casa della ragazza, le ha distrutto il computer, l’ha presa alla gola ed ha cercato di strangolarla. Impaurita dall’accaduto Vicky ha cambiato casa. “Pensavo che cambiando casa sarei stata al sicuro – dice – mi sentivo di nuovo libera e per questo ho organizzato un party nel mio nuovo appartamento con tutti i miei amici”. Purtroppo proprio questo ha fatto scoprire a Daniel il luogo del suo nuovo alloggio e il ragazzo, pochi giorni dopo, si è presentato a casa di Vicky e l’ha colpita con un coltello alla gola. La ragazza, salva per miracolo, conclude “Non avrei mai pensato che Daniel potesse arrivare a tanto. Lo avevo bloccato su Facebook ma altri miei amici hanno il profilo aperto dove chiunque può vedere cosa fanno. Questa esperienza mi ha fatot capire quanto può essere pericoloso Facebook”. Daniel è stato arrestato 2 giorni dopo l’accaduto.

La storia di Capitano, il cane che ha trovato la tomba del proprio padrone da solo

Quella tra questo cane e il suo amico umano è una bellissima storia d’amore incondizionato, che lascia senza fiato e che potrebbe far commuovere perfino il più insensibile dei cuori. Capitano, questo il nome del peloso, è un pastore tedesco “dal pedigree un po’ anarchico”, che a sei anni di distanza dalla morte del padrone va a dormire ancora sulla sua tomba. Non è la prima volta che i nostri amici a quattro zampe danno una così grande prova di devozione. Poco tempo fa, ad esempio, proprio sul nostro sito abbiamo riportato la storia di un piccolo meticcio sardo chiamato “Senza nome”, che giornalmente si reca al cimitero per andare a trovare il padrone morto. Per non parlare del fedele Hachiko, un cane giapponese, che per dieci lunghi anni ha aspettato il proprietario ormai defunto alla stazione di Shibuya, divenendo un grande esempio per tutto il Paese. La storia di Capitano, però, ha davvero dell’incredibile. Secondo quanto riportato da lazampa.it, nel 2005 il cane fu regalato dall’argentino Miguel Guzman al figlio Damian, divenendo ben presto, nonostante le iniziali perplessità della moglie, parte integrante della famiglia. Sfortunatamente l’anno seguente Miguel morì e del suo quattro zampe qualche tempo dopo si perse ogni traccia: «Ogni mattina – racconta la moglie dell’uomo – mi alzavo guardavo, fuori dalla finestra e lo trovavo sempre lì. Sempre nello stesso posto. Sempre vigile e in attesa. Finché un giorno non lo vidi più». Dopo non molto, però, Veronica Guzman e il figlio Damian ritrovarono il Capitano sulla tomba del loro amato Miguel, mentre latrava quasi piangendo. La cosa incredibile in questa commovente storia è che l’uomo morì nell’ospedale di Carlos Paez e da lì fu immediatamente trasferito in una camera ardente molto distante dalla casa in cui aveva abitato. Tutto ciò senza che il suo fedele amico peloso avesse visto nulla. Non si capisce, quindi, come il cane sia risalito proprio a quel cimitero e come abbia trovato la tomba del suo proprietario. Di fatto, però, il camposanto di Carlos Paez è diventato ormai la sua nuova casa. «Ѐ venuto qui da solo e da solo – racconta Hector Baccega, direttore del cimitero – ha trovato la tomba del suo padrone. Passeggiamo per il cimitero tutto il giorno, ma alle sei in punto Capitano è sempre accanto alla tomba di Miguel. Capitano ci regala una grande lezione di cui dovremmo fare tesoro». Fonte: Cani.com

mercoledì, settembre 12, 2012

Raffaele Sollecito: Amanda e la marjuana, il racconto nel suo primo libro

Nel suo nuovo libro dal titolo 'Honour bound: My journey to hell and backche', che uscirà negli Stati Uniti il 18 settembre, Raffaele Sollecito racconta che, la notte in cui è stata uccisa Meredith Kercher, lui e Amanda Knox stavano fumando marjuana. L'ingegnere di Giovinazzo scrive di essersi arrabbiato con se stesso perché non riusciva a mettere a fuoco quello che era successo. Eppure, secondo suo padre Francesco, che dice di non conoscere i contenuti del libro, «se fosse così, questo evidenzia che Raffaele e Amanda stavano facendo altro mentre quella povera ragazza veniva uccisa». Nelle sue memorie, Raffaele ricostruisce la storia con la Knox (conosciuta a un concerto di musica classica il 25 ottobre 2007, una settimana prima del delitto), e le incomprensioni nate dopo i ritratti confezionati dai tabloid (Amanda diventò Knoxy Foxy quando fu fotografata a comprare biancheria intima dopo l'uccisione dell'amica). Raffaele ricorda di quando l'accarezzò e si baciarono, ignari delle telecamere dei notiziari che li stavano riprendendo. E della «gioia indescrivibile» provata al momento dell'assoluzione, il 3 ottobre scorso. Anche Amanda sta scrivendo un libro (ha firmato un accordo con HarperCollins per 4 milioni di dollari), che uscirà in primavera, a ridosso dell'udienza in Cassazione, fissata per il 25 marzo. «Aspettiamo fiduciosi il pronunciamento della Corte Suprema», ha detto il padre di Raffaele.

giovedì, agosto 30, 2012

Il miglior giorno per fare sesso? il giovedì

LONDRA. Un'indagine condotta dalla rivista britannica 'Wicht' ha eletto il giorno ideale per avere un rapporto sessuale. I ricercatori della London School of Economics dicono che, secondo la testimonianza di molte donne, il giovedì sia il giorno migliore per fare sesso. La mattina i livelli naturali di cortisolo, l’ormone che stimola gli ormoni sessuali, sono al loro massimo.

mercoledì, agosto 22, 2012

Miami: porta a casa l'amante e scopre la moglie con due uomini

MIAMI. Notte di tradimenti nella piccola cittadina di Hernando in Florida, Stati Uniti. Due coniugi se le sono date di santa ragione accusandosi a vicenda di tradimento dopo essersi scoperti nella stessa casa mentre si "intrattenevano" con altre persone. La paradossale vicenda è raccontata in Europa dal Daily Mail che riporta una notizia del quotidiano Hernando Today. Un uomo di 56 anni torna a casa portandosi dietro una ragazza per avere un rapporto. Si muove in silenzio per non farsi sentire dalla moglie che dorme in una stanza della casa. Quando l'uomo è già nudo sente rumori provenire dalla stanza vicina. Si alza e scopra la moglie a letto con due uomini: anche lei aveva organizzato il blitz cercando di non farsi scoprire dal marito che, pensava, sarebbe rientrato tardi. Mentre i due coniugi, entrambi nudi, si picchiavano in casa e sul prato antistante l'abitazione, tutti gli "ospiti" si sono vestiti e se la sono svignata. Marito e moglie sono stati arrestati per le percosse che si sono reciprocamente dati. Per l'uomo ulteriore accusa perché, per protesta, ha rifiutato di rivestirsi una volta arrestato e si è presentato in cella completamente nudo prima di essere "costretto" ad indossare qualcosa.

mercoledì, agosto 15, 2012

Brasile: finisce in ospedale dopo essersi masturbata con un cellulare

SALVADOR(BRASILE). Una ragazza di 28 anni, dopo essersi masturbata con un cellulare, le si sarebbe incastrato nella vagina.

I sanitari sono subito intervenuti per l’asportazione di tale oggetto.

La donna era single da un bel po’ di tempo e quindi ha pensato di “rimediare” con l'autoerotismo.

Si autochiamava con il telefono fisso di casa al cellulare, dove vi era impostata la vibrazione. Potete immaginare il seguito della sconcertante storia.

venerdì, agosto 10, 2012

Uno studio americano afferma che sempre più clienti si innamorano delle prostitute

Washington. Quella del film 'Pretty Woman' potrebbe essere una storia piu' comune di quanto si immagini. I clienti delle prostitute spesso si innamorano delle 'professioniste del sesso'. Un nuovo studio pubblicato sulla rivista 'Men and Masculinities' ha infatti mostrato che non e' sempre vero che gli uomini, con il sesso a pagamento, vadano alla ricerca di un rapporto che non preveda emozioni. "Negli anni recenti abbiamo assistito a una trasformazione del rapporto fra clienti e escort in direzione di una sorta di relazione sentimentale. I clienti regolari di una medesima professionista del sesso spesso vivono un prodondo affetto che puo' addirittura diventare una vera e propria storia d'amore", commenta Christine Milrod che insieme a Ronald Weitzer della George Washington University ha curato lo studio. Gli scienziati hanno analizzato 2442 discussioni online provenienti da un sito di sesso a pagamento su cui piu' di un milione di clienti poteva descrivere la propria esperienza. Circa un terzo dichiarava di aver provato un legame emotivo intimo con le prostitute e molti di essi esprimevano il desiderio di di trasformare la relazione fisica in relazione sentimentale.

martedì, agosto 07, 2012

Brasile: ragazza nuda per protesta contro plagio libri

SAN PAOLO. Per protestare contro il plagio dei libri, la scrittrice brasiliana Vanessa de Oliveira, ex prostituta, ha deciso di usare il proprio corpo, posando seminuda nell'ambito di una campagna di sensibilizzazione sul tema della pirateria editoriale. Lo spogliarello si svolgera' domenica prossima in una libreria dell'Avenida Paulista, il viale piu' importante di San Paolo. Vanessa, 37 anni, comparira' con slogan in varie lingue disegnati sul proprio corpo per attirare l'attenzione sul plagio.