Visualizzazione post con etichetta PLAY: MUSICAEDINTORNI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta PLAY: MUSICAEDINTORNI. Mostra tutti i post

mercoledì, dicembre 31, 2014

Musica: Capossela saluta il 2014 in piazza a Bari

di Michele Tedesco. Tre giorni di eventi imperdibili, ma il più atteso di tutti è quello di stasera in piazza della Prefettura a Bari: a dominare la scena del “Capodanno a Bari”, evento organizzato da Bass Culture per il Comune, sarà Vinicio Capossela, accompagnato dai 9 elementi della “Banda della Posta”. Il 49enne, ecclettico autore e compositore, nato in Germania, ma di origini irpine, proporrà un repertorio di brani propri e classici delle feste, in uno spettacolo appositamente pensato per l’occasione e per la città, con un omaggio a San Nicola e non solo. I tributi di Capossela, tra travestimenti, intermezzi comici e improvvisazioni, saranno rivolti anche a due grandi cantautori pugliesi: Enzo del Re e Matteo Salvatore. La banda della Posta, di cui Capossela è stato produttore per il primo lavoro discografico, è composta da anziani musicisti di Calitri, paese di origine della famiglia del cantautore. Specializzati in musiche di accompagnamento per matrimoni, dagli anni ’50 suonano valzer, tanghi, tarantelle e fox-trot. Ad aprire la serata, presentata dal cantante e dj barese, Tuppi, la bandita - Officina del Ritmo.

lunedì, dicembre 08, 2014

Dramma durante un concerto: muore Pino Mango

di Michele Tedesco. POLICORO (MT). È morto facendo ciò che aveva più amato durante la vita. Conclusa l’ultima canzone, “Oro”, durante il concerto che stava tenendo al Pala Ercole di Policoro (MT) ha detto: «Scusate, non mi sento bene» e si è accasciato. Inutili sono stati i soccorsi. Pino Mango, sessant’anni compiuti lo scorso 6 novembre, ci ha lasciati così. La salma del cantante e compositore lucano è all’ospedale di Policoro, dove si sono raccolti fans e parenti. La notizia ufficiale è stata data dai suoi collaboratori tramite i social, parafrasando uno dei suoi brani migliori, “La rondine”: "La nostra rondine è volata via nel cielo sbagliato... Pino resterai sempre nel nostro cuore perché come cantavi qualche anno fa 'Non moriremo mai, il senso è tutto qui'. Ci uniamo al dolore della famiglia".

martedì, dicembre 02, 2014

Emma incontra i fans a Bari: ultimo appuntamento prima della pausa per il nuovo album

di Michele Tedesco -“Emma 3.0” , il tour autunnale di Emma Marrone, si è concluso con un clamoroso sold out la scorsa settimana al Forum di Assago a Milano. Oggi, la giovane e talentuosa cantante salentina sarà alle 15 a Bari, presso LaFeltrinelliVillage, nel centro commerciale in Strada Santa Caterina, per promuovere il suo “E-Live”, disco più dvd, attualmente nella top ten italiana, che include il nuovo singolo “Resta ancora un po” e alcuni frammenti del concerto dello scorso 7 luglio all’ Arena di Verona. Dopo l’appuntamento di oggi, Emma si fermerà per lavorare su nuovo materiale per i prossimi lavori. Potranno accedere alla presentazione e ricevere l’autografo dell’artista solo quanti muniti di pass, ottenibile solo a seguito dell’acquisto o della prenotazione di una copia del disco nelle librerie Feltrinelli di Bari. Le dure regole dello show biz.

domenica, ottobre 26, 2014

"Like a Virgin": tra Suor Cristina e Madonna è polemica

di Michele Tedesco- Il pezzo è quello che è. A distanza di anni, in compenso, continua a suscitare un buon quantitativo di perplessità. Era il 1984 quando Madonna, in veste più di turista dai capelli crespi e dalle sopracciglia selvagge, che di pop star allo stato embrionale, la sghignazzava tra calli e campielli, in una Venezia da cartolina. “Touched for the very first time”, recitava il verso “chiave” di “Like a Virgin”. Non esistevano i social network. Non esistevano i talent show. 20 anni dopo, Madonna scrive su Twitter: «Like a Virgin? #BittingHard», ovvero «Copi di brutto!».

A minare la quiete dorata della regina del pop è stata una suorina, poco più che ventenne, di nome Cristina e vincitrice (strano!) di “The Voice of Italy”. I presupposti perchè fosse una cover, come tante altre, di una delle pietre miliari della longeva carriera della Material Girl, ci sono tutti. Il “quid” sta nel vedere, più che ascoltare, una suora che intona le note di quel “Touched…” di cui sopra, tanto da aver scomodato la legittima proprietaria di quei versi. Le malelingue già pensavano a un’abile manovra di qualche geniaccio di discografico. Nulla di tutto ciò.

A “L’ Avvenire”, Suor Cristina ha dichiarato: «L’ho scelta io. Senza nessuna volontà di provocare o di scandalizzare. Leggendo il testo, senza farsi influenzare dai precedenti, si scopre che è una canzone sulla capacità dell’amore di fare nuove le persone. Di riscattarle dal loro passato. Ed è così che io ho voluto interpretarla. Per questo l’abbiamo trasformata dal brano pop-dance che era, in una ballata romantica un po’ alla Amos Lee. Cioè a qualcosa di più simile a una preghiera laica che a un brano pop». Sarà!

mercoledì, febbraio 12, 2014

Musica: a Bari l'imperdibile concerto di Fabrizio Moro

BARI. Sabato 15 febbraio fa tappa al Demodè Club il tour del cantautore romano Fabrizio Moro, in giro nei migliori club italiani per presentare il suo ultimo lavoro "L'inizio". Una nuova avventura per emozionare un pubblico sempre più eterogeneo e in crescita: il tour infatti è partito subito con una data sold out. L'uscita de "L'inizio" è stata anticipata dal singolo "Sono come sono", e dal successivo "L'Eternità"; dopo l'uscita del disco, Moro ha deciso di misurarsi con una nuova esperienza: un tour indoor nei club, organizzato da Big Fish Entertainment, che toccherà le principali città italiane. Un live che è una vera e propria dichiarazione di libertà e di indipendenza, espressione di un disco in cui Fabrizio Moro ha messo tutto se stesso. Ad accompagnare il cantautore in questo emozionante tour ci saranno: Marco Marini e Danilo Molinari alla chitarra, Alessio Renzopaoli alla batteria, Claudio Junior Belli alle tastiere, e Fabrizio Termigone al basso. L'appuntamento è per sabato 15 febbraio alle 22 al Demodè Club di Modugno.

lunedì, febbraio 10, 2014

Total Metal Festival: anche Kreator e Behemot on stage per l'edizione 2014

BARI. Dopo le band già confermate, tra cui mostri sacri come ANNIHILATOR, MOONSPELL e DEATH ANGEL, e soprattutto dopo la sorprendente rivelazione di un bassissimo prezzo del biglietto di ingresso (solo 40 euro per due giorni!!!), saranno certamente in tantissimi a saltare dalla sedia con l’annuncio delle due (non una… due!!!) superband che completano la parte alta del bill del TOTAL METAL OPEN AIR FESTIVAL che chiama a rapporto nientemeno che i leggendari thrashers tedeschi KREATOR e una delle death/black metal band più osannate del momento, i BEHEMOTH! E’ dunque palesemente chiaro ormai che il 19 e 20 luglio 2014, nella città di Bitonto, nel mezzo della soleggiata Puglia, avrà luogo un evento che assumerà un’importanza epocale per lo sviluppo della scena Heavy Metal del Sud Italia! Con questa strabiliante edizione, infatti, il TMF si innalza a testa alta nel panorama dei migliori festival Heavy Metal del Bel Paese offrendo non solo una abbondante manciata di band di fama mondiale, ma anche tantissime altre realtà musicali provenienti praticamente da ogni angolo del mondo come gli americani COLDSTEEL e AGGRAVATOR, gli israeliani DESERT, i greci ACID DEATH, SORROWFUL ANGELS e MINDTREATH, gli svedesi DAYS OF ANGER, gli italiani RIUL DOAMNEI, DANGEREGO, SYMBOLYC, ANDROMEDA, CARBONCOKE, EMBRYO e tantissime altre band che gli organizzatori annunceranno nei prossimi mesi per un totale di quasi 40 gruppi musicali in due interi giorni di festival! E se questo già non bastasse a definire la grandezza di questo evento, gli organizzatori ci aggiungono il campeggio gratuito ed un contorno fatto di giochi, giostre e svariate attività extra-musicali che accompagneranno il pubblico per tutta la durata del festival!

martedì, aprile 09, 2013

Estate 2013: Al Parco Gondar protagonisti Skunk Anansie e Ska - P

GALLIPOLI (LE). La band di Skin e soci da sempre legata in modo particolare al pubblico italiano ha pubblicato lo scorso 25 settembre Black Traffic, il quinto - secondo dopo la reunion avvenuta nel 2009 - album di inediti della loro discografia. Black Traffic è entrato ai primi posti delle classifiche soprattutto in Italia dove ha raggiunto la seconda posizione. Oltre agli Skunk Anansie la programmazione estiva del Parco Gondar si arricchisce di un altro importante nome della scena internazionale; sul palco il 17 agosto si esibiranno gli spagnoli SKA-P. L'amatissimo gruppo madrileno è una delle più conosciute ed importanti "ska-band" in Europa e sarà on stage al festival più importante dell'estate. Gli SKA-P sono attualmente impegnati in un tour mondiale che sta registrando ovunque tutto esaurito; un esempio la data di Milano che ha registrato un clamoroso sold out. I biglietti per il concerto del 17 agosto saranno disponibili a partire da martedì 9 aprile all’interno dei canali BookingShow, Vivaticket e Ticketone. Biglietto 20 € + ddp. Skunk Anansie e SKA-P, headliner rispettivamente del 14 e 17 agosto, non esauriranno l’offerta musicale del Parco Gondar che ospiterà numerosi altri artisti. Nei prossimi giorni saranno annunciati altri headliner tra i nomi più importanti della scena musicale internazionale. Il Parco Gondar di Gallipoli rappresenta una realtà innovativa, pensata come una città della musica, dell’arte e dello sport, che racchiude al suo interno una serie di strutture: arena per grandi concerti e spettacoli teatrali, discoteca, due pub, pizzeria, sala-giochi, aree sportive, aree verdi e per pic-nic, aree espositive. Da cinque anni il Parco Gondar è l’unico club nel sud Italia che abbia ospitato grandi artisti nazionali e internazionali del calibro di David Guetta, Paul Kalkbrenner, Shaggy, Battiato, Carmen Consoli, Sick Of It All, Caparezza, Pino Daniele, Subsonica, Francesco De Gregori, J-Ax, Negrita, Fabri Fibra, Nina Zilli, Alessandro Mannarino e molti altri ancora. Non resta che prepararsi per la grande estate 2013 targata Parco Gondar.

lunedì, dicembre 10, 2012

Musica: Massimo Zamboni celebra i 30 anni dall' uscita di "Ortodossia" dei CCCP

BARI.
Esattamente trenta anni fa usciva “Ortodossia”, il 45 giri che proiettava i CCCP nella scena musicale italiana, facendoli diventare un’icona tanto imitata e mai superata. A trent’anni da quello “tsunami”, Massimo Zamboni, cofondatore della band, ha deciso di radunare i compagni di quell’avventura, vecchi (Danilo Fatur, il mitico artista del popolo dei CCCP e Giorgio Canali, che dopo essere entrato nella fase terminale dei CCCP ha traghettato Zamboni e Ferretti verso il progetto CSI) e nuovi (la cantante e attrice Angela Baraldi) e di festeggiare la ricorrenza attraverso un mini-tour di sole 7 date che, per volontà dello stesso Zamboni, non avranno ulteriori repliche. Un mini-tour che si concluderà sabato 22 dicembre sul palco dell’Oasi San Martino di Acquaviva delle Fonti per l’unica data pugliese. 30 anni di carriera di brani “fedeli alla linea” per spirito, esecuzione e fedeltà alla scrittura del tempo. Voglia di guardarsi dietro le spalle, giunti a questo traguardo anagrafico, giusto per una sera, e ripartire in avanti. In ottima compagnia in una serata assieme a compagni di strada intercettati, per caso o per voglia, per affinità, lungo questi ultimi anni: Angela Baraldi, Fatur, Giorgio Canali. “Trenta anni di Ortodossia” non significa irrigidimento, severità. Solo un tributo giusto a un sentire che era già tutto nei solchi del I° lontanissimo 45 giri, Ortodossia, appunto. Citando CCCP: “Questa non è una replica, facile e leggera, non è una mossa tattica” - è solo vita, pensarsi in musica, punk d'autore. Massimo Zamboni

Rock: il live show di Pino scotto arriva al Sud

BARI.
Pino Scotto è un artista che ormai non ha certo più bisogno di presentazioni. Dai più ritenuto l’unico rocker vero e genuino rimasto nella nostra penisola, non si tira mai indietro ad un invito dei suoi fan che continuano a richiederlo in ogni angolo del Bel Paese. In oltre 30 anni di onorata carriera ha tenuto centinaia di concerti, inveito contro le ingiustizie a suon di hard rock e persino sposato a pieno cause sociali facendo tantissima beneficienza nei confronti dei popoli più bisognosi. Grazie a questo suo grande cuore, alla sua sincerità nuda e cruda, e, soprattutto, al suo irrefrenabile temperamento, Pino è ormai un vero eroe per tutti coloro che vedono ancora nella musica rock più dura e graffiante quell’immortale grido di ribellione che l’ha resa un immenso fenomeno culturale. Ebbene Pino Scotto è certamente tra i più lampanti rappresentanti italiani di questo grande fenomeno secolare. Il prossimo Gennaio, tra i suoi tanti impegni, Scotto non mancherà di dedicare quattro date del suo quasi infinito tour ai suoi fan meridionali, in onore anche alle sue origini (Pino è di sangue partenopeo!). Il suo show esplosivo toccherà le province di Bari, Cosenza, Catanzaro e Catania rispettivamente nei giorni 9, 10, 11 e 12 gennaio prossimi venturi. Come sempre accompagnato dalla sua fedele e preparatissima band, il rocker cantautore italiano non mancherà certo di rispolverare i suoi migliori successi musicali estratti tra vecchi classici della sua prima band (i Vanadium) e i più recenti brani della sua carriera solista fino a proporre alcuni estratti del suo recente lavoro discografico “Codici Kappaò” che vede al suo fianco anche collaboratori illustri quali Edoardo Bennato, Kee Marcello, Mike Terrana e Club Dogo. Di seguito i dettagli delle quattro date di Pino Scotto nel Sud Italia: 9 gennaio 2013 Città: Modugno, Bari Location: Demodè Club Special Guest: Twilight Gate Ticket: 10 euro Start: h. 21:00 10 gennaio 2013 Città: Cosenza Location: B-Side Club Special Guest: T.B.A. Ticket: T.B.A. Start: T.B.A. 11 gennaio 2013 Città: Catanzaro Location: T.B.A. Special Guest: T.B.A. Ticket: T.B.A. Start: T.B.A. 12 gennaio 2013 Città: Catania Location: Barbara Disco Lab. Special Guest: Hypersonic + Epistheme Ticket: 10 euro Start: 21:30

sabato, dicembre 01, 2012

Live: al Demodè l' attesissimo DJset di Boosta dei Subsonica

BARI.
Tocca l’apice del mix di sonorità tech-house, electro futuriste e break beat il dj set offerto da Davide Dileo, in arte Boosta sabato 1 dicembre dalle 23.30 al Demodé Club di Modugno (Ba) dove proporrà la sua visione dell’elettronica, successo da più stagioni in tutti i club italiani ed europei, da Ibiza a Zurigo. Una carrellata estratta da progetti remix in collaborazione con Andrea Bertolini (Fake World Ep Vol.1 e Stalker), Luigi Rocca (Adulterated) fino al nuovo singolo Happy Sundays frutto del lavoro con Play Paul – fratello minore di Guy-Manuel de Homem-Christo dei Daft Punk, leader della scena progressive house. E se amate sorprendervi, la bio di Boosta offre un profilo di autore musicale di progetti paralleli ai Subsonica, compositore per Mina e per Malika Ayane, editorialista, sceneggiatore e scrittore (ultimo in ordine di tempo, una raccolta di racconti per bambini per Giunti, Toc toc, storie di bambini, magie e capricci uscito lo scorso 3 ottobre). Contemporaneamente nella Sala Club ancora mix di elettronica con i dj del progetto The Flame Recording con le selezioni di Lillo, Tany D’Amely e le speriementazioni analogiche di Christian Lisco. Il warm up è affidato al trio proposto da Too Much: dj Amber, Ivan Piepoli e Gorawrr che scalderanno l’atmosfera con le loro originali visioni elettroniche contrastanti ed esagerate.

giovedì, novembre 15, 2012

Concerti: "Time Zones" entra nel vivo con tre serate dedicate alla musica elettronica

BARI.
Time Zones entra nel vivo della manifestazione con tre serate focalizzate sulla musica elettronica e le sue contaminazioni, tutte ambientate nella cornice di Santa Teresa Dei Maschi a Bari. Un percorso capace di attraversare l’intera Europa e spingersi fino a Los Angeles per puntare l’attenzione su cinque realtà fondamentali della nuova musica internazionale. Dalle architetture digitali agli intarsi analogici, dai suoni cristallini alle rasoiate noise, dalle fascinazioni glitch alla passione per il beat: la XXVII edizione di Time Zones spazia attraverso le forme più ricercate e interessanti del mondo sonoro contemporaneo, sovrapponendo intrecci popular e coinvolgimento delle ritmiche. Si parte venerdì 16 novembre con un doppio concerto che vede l’opening della sorprendente Low Leaf. Il suo è un suono in continua evoluzione, sperimentato già al fianco di Flying Lotus in effervescenti collaborazioni alle tastiere nell’album “Cosmogramma”. La sua capacità è quella di unire gli strumenti acustici agli incantesimi del beat, aprendo spazi a composizioni che non hanno alcun limite e restrizioni. Arpa, sintetizzatori e voce si incrociano in favolose visioni musicali, mettendo in atto orchestrazioni che si sviluppano come brani dagli elementi etnici. A seguire, uno degli eventi di Time Zones 2012, il live del grande Oval, al secolo Markus Popp. Un progetto che riparte dagli esperimenti di Neu e Faust ma che ha dalla sua una tecnologia ben più avanzata e l’attenzione per la musica ambientale. Popp vive e lavora a Berlino e con il suo recente disco "O" ha compiuto un diligente lavoro di anni per spingere gli strumenti oltre i normali confini sonori, con il risultato di celebrare delicatezza e dettaglio, ritmi e armonie su piccola e grande scala. Sabato 17 novembre la serata sarà invece aperta dal musicista e compositore inglese Greg Haines. Introdotto alle opere di maestri "minimalisti" come Steve Reich, Gavin Bryars e Philip Glass, nel corso degli anni ha sviluppato il suo stile al pianoforte ed al violoncello, scoprendo inoltre il lavoro di Arvo Pärt che è diventato la sua più grande ispirazione. Dal 2008 ha anche lavorato regolarmente come compositore per la danza, creando musica per coreografi come Meg Stuart (Berlino), Ina Christel Johannessen (Oslo) e il Collettivo MD (Colonia). Headliner dell’evento sarà però Mika Vainio, attualmente di base a Berlino e metà del duo elettronico minimale finlandese Pan Sonic assieme a Ilpo Vaisanen. I suoi lavori da solista, a suo nome e sotto pseudonimi come Ø, sono noti per il loro calore analogico e per l’algida elettronica. Che si tratti di opere astratte o di minimal techno d’avanguardia, Vainio crea sempre qualcosa di unico con suoni altamente efficaci. Il suo approccio sperimentale e la sua capacità di sorprendere hanno reso celebre uno stile che unisce il freddo tagliente delle rasoiate sonore ed il caldo dell’approccio passionale. A conclusione di questa full immersion fra digitale e analogico, domenica 18 novembre arrivano i miti Orb, il gruppo simbolo dell’elettronica degli ultimi anni. Una band capace di riscuotere un successo straordinario e che resta oggi un tipico esempio di come un raffinato prodotto intellettuale possa essere apprezzato da un così ampio pubblico. Il loro ultimo album “The Orbserver in the Star House” vede la presenza d’eccezione del leggendario produttore reggae Lee "Scratch" Perry, il quale ha spinto gli Orb attraverso lo spettro musicale di un suono contaminato. Un disco che si basa su ritmiche coinvolgenti e suoni derivati dalla house e dall’elettronica di ricerca.

Musica: l' imperdibile appuntamento del "Locomotive Jazz per Lucio e Faber"

BARI.
Proseguono nel circuito Booking show le prevendite per "Locomotive Jazz per Lucio e Faber", il concerto che sabato 8 dicembre alle 20.45 si terrà al Livello 11/8 di Trepuzzi (Le), organizzato dal Locomotive Jazz Festival in collaborazione con Time in Jazz e il centro Laber di Berchidda con 3DProject, il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce e la sponsorizzazione di Devimar. "Locomotive Jazz per Lucio e Faber" è un live tra jazz e canzone d'autore, per rendere omaggio a due dei più grandi cantautori italiani di sempre, Lucio Dalla e Fabrizio De Andrè, attraverso una rilettura inedita e originale dei loro repertori. L'evento Frutto di una collaborazione tra Time in Jazz, il festival ideato e diretto da quasi 25 anni da Paolo Fresu a Berchidda, e il Locomotive Jazz Festival di Sogliano con la direzione artistica di Raffaele Casarano, il progetto andato in scena lo scorso 26 giugno sul palco del Centro Laber di Berchidda, mette insieme artisti provenienti da esperienze e generi diversi: Gaetano Curreri, voce e tastiera degli Stadio che nel 1979, a fianco di quelli che diventeranno i futuri componenti della band, partecipa al tour Banana Republic di Lucio Dalla, inaugurando un sodalizio artistico che proseguirà sino al 1988, attraverso album e live come “DallAmeriCaruso” e “DallaMorandi”; Fabrizio Foschini, pianista degli Stadio oltre che arrangiatore e produttore, con all'attivo numerose collaborazioni tra cui quelle con Ivan Graziani, Gianni Togni, Eduardo De Crescenzo, Massimo Ranieri, Vasco Rossi e molti altri, Paolo Fresu, jazzista di fama internazionale che conta più di 330 incisioni discografiche, oltre 2.500 concerti e collaborazioni con i più influenti musicisti sulla scena contemporanea, Raffaele Casarano, talentuoso sassofonista pugliese che si è sibito nei più prestiogiosi club europei, da Parigi, a Londra, a Bruxelles e che ha collaborato con con jazzisti del calibro di Javier Girotto, Nguyen Le, Gianluca Petrella, con incursioni pop che lo vedono accanto dei Negramaro, Omar Pedrini (Timoria), Franco Califano e recentemente anche con Eugenio Finardi con il quale è reduce da due sold-out al Blue Note di Milano. La scaletta del concerto prevede brani tratti dal vasto repertorio di Fabrizio De André, come “Ho visto Nina volare”, “La canzone dell’amore perduto”, “Il pescatore”, “Don Raffaè”, fra gli altri, e indimenticabili titoli firmati da Lucio Dalla come “L’ultima luna”, “Anna e Marco”, “La sera dei miracoli”, "Caruso": parole e musiche care in particolare a Gaetano Curreri, legato a Dalla da una lunga amicizia e un'intensa collaborazione che risale ai suoi stessi esordi artistici. Un legame richiamato anche da una delle altre canzoni in programma “Chiedi chi erano i Beatles”, portata al successo dagli Stadio nel 1984: un brano scritto da Curreri con Roberto Roversi, il poeta e intellettuale bolognese, autore di tanti testi per Lucio Dalla e figura fondamentale per il suo percorso artistico. INGRESSO: 22 euro in prevendita, 25 euro al botteghino

mercoledì, ottobre 31, 2012

"Puglia Sounds New": la compilation della nuova scena musicale pugliese in allegato a xL di Repubblica

BARI.
Mercoledì 31 ottobre sarà disponibile in allegato gratuito al numero di novembre di xL di Repubblica la compilation Puglia Sounds New, la compilation dedicata alla nuova scena musicale pugliese: 19 tracce di Radicanto e Raiz, Elastic Society, Larssen, Papa Ricky, Bandadriatica, Crifiu, Municipale Balcanica, Canzoniere Grecanico Salentino, Granma, One Way Ticket, We Love You, Marco Ancona e Amerigo Verardi, Moustache Prawn, Davide Berardi, La Biblioteca Deserta, Tobia Lamare & The Sellers, Ultraviolet, Eels on Heels e Ivan Iusco. Per il terzo anno consecutivo Puglia Sounds e xL di Repubblica presentano una compilation interamente dedicata alla musica pugliese: nel 2010 Puglia Sounds The Music System, nel 2011 Puglia Sounds Now e quest’anno Puglia Sounds New, la terza tappa di un viaggio attraverso i suoni e i protagonisti della nuova scena musicale pugliese. Puglia Sounds New contiene 19 brani selezionati da Luca Valtorta tra i 100 nuovi progetti discografici di artisti pugliesi promossi con il sostegno di Puglia Sounds Recording, il primo fondo pubblico in Italia a sostegno di nuove produzioni discografiche. 100 nuove produzioni discografiche, in uscita entro la fine del 2012, che spaziano attraverso esperienze e generi musicali e rappresentano uno spaccato significativo dei suoni più attuali della musica pugliese. Anche quest’anno alla compilation sarà associato un concorso che assegnerà un doppio premio all’artista pugliese vincitore: xL ha chiesto ai gruppi presenti nella compilation Puglia Sounds Now di inviare una clip video di presentazione e, come accaduto lo scorso anno per la compilation Puglia Sounds Now, Puglia Sounds ha deciso di promuovere un concorso che premierà la clip più votata. Sarà possibile votare le clip sulla pagina facebook di xL e l’artista con il maggior numero di voti avrà la possibilità di realizzare un video clip professionale. Il vincitore del concorso inoltre si esibirà con i Boom da Bash, Mellow Mood e Teatro degli Orrori nel corso della serata xL che si svolgerà domenica 2 dicembre presso Il Teatro Kismet di Bari a chiusura della seconda edizione del Medimex. Acquistando il numero di novembre di xL sarà possibile partecipare gratuitamente agli showcase del Medimex. All’interno della rivista è infatti presente un coupon che dà diritto ad assistere gratuitamente ad una delle due serate di showcase del Medimex - in programma venerdì 30 novembre e sabato 1 dicembre nell’Area Live del Medimex presso la Fiera del Levante di Bari- in cui si esibiranno 23 artisti di tutti i generi musicali provenienti da 12 paesi: Asaf Avidan, Aziz Sahmaoui & University of Gnawa, Blisko Pola, Bodypolitic, Chemirani’s, Click Here, Enzo Avitabile, Fabryka, Faraualla, Finaz, Frankie Chavez, Ilhan Ersahin's Istanbul Sessions, Insintesi, Kalàscima, Larssen, Magnifico, Management Del Dolore Post-Operatorio, Moustache Prawn, Municipale Balcanica, Nobraino, Radio Babel Marseille, Stefano Saletti & Piccola Banda Ikona e Zeid & Maryam.

martedì, ottobre 16, 2012

"Womex 2012": la Puglia protagonista alla fiera musicale di Salonicco

BARI.
La Puglia avrà un ruolo di assoluto rilievo nella prossima edizione del Womex, la principale fiera musicale europea che ogni anno riunisce oltre 2500 delegati e 1250 imprese musicali provenienti da 98 paesi, che quest’anno si svolgerà a Salonicco dal 17 al 21 ottobre 2012. Puglia Sounds, per il terzo anno consecutivo, parteciperà al Womex con uno stand istituzionale dedicato alla promozione del patrimonio musicale pugliese e un ricco calendario di attività destinate allo sviluppo della filiera musica pugliese. Lo stand istituzionale del programma della Regione Puglia sarà la centrale operativa dell’attività di Puglia Sounds e degli operatori pugliesi e ospiterà meeting professionali, incontri con operatori e delegazioni internazionali finalizzati a scambi artistici e commerciali. Un fitto calendario che coinvolgerà la nutrita delegazione pugliese presente al Womex: 16 rappresentanti di altrettante imprese musicali pugliesi, gli artisti della nostra regione che si esibiranno nel corso della fiera musicale e lo staff di Puglia Sounds per un totale di circa 40 persone. Da giovedì 18 ottobre prenderà il via il programma delle attività promosse al Womex da Puglia Sounds: alle ore 12.00 in una delle sale convegni della fiera, Puglia Sounds promuoverà il panel “Puglia: Lo Scrigno Musicale del Sud Italia” moderato dal giornalista Valerio Corzani (Rai Radio 3, Il Manifesto) a cui parteciperanno Ian Anderson (capo redattore fRoots Magazine - Inghilterra) e gli artisti Alessandro Coppola e Anna Cinzia Villani. Il panel sarà l’occasione per presentare l’ampio reportage dedicato alla musica pugliese e la compilation di musica salentina presenti sul numero di novembre/dicembre della rivista inglese fRoots che sarà distribuita a tutti i delegati e media presenti al Womex 2012. Alle 17.00 presso lo stand di Puglia Sounds si svolgerà un aperitivo di presentazione del programma delle attività e degli operatori e artisti pugliesi rivolto a tutti i delegati internazionali accreditati. Alle 23.15 gran chiusura della prima giornata con l’esibizione del gruppo pugliese Canzoniere Grecanico Salentino – nella prestigiosa selezione ufficiale degli showcase del Womex- che presenterà dal vivo l’ultimo cd Pizzica Indiavolata, promosso con il sostengo di Puglia Sounds. Venerdì 19 ottobre alle ore 12.00 presso lo stand istituzionale di Puglia Sounds si terrà la conferenza stampa di presentazione – dedicata a media e operatori –del disco Pizzica Indiavolata del Canzoniere Grecanico salentino. In serata spazio alla musica con Puglia Sounds Night: per la prima volta il Womex celebra la musica di una regione con una serata dedicata ai suoni della Puglia in cui si alterneranno sul palco Antonio Castrignanò, Mama Marjas e Mascarimirì. Una grande serata, promossa da Puglia Sounds, che rappresenta un’importante occasione di visibilità per la musica pugliese.

martedì, ottobre 09, 2012

"Rock Targato Italia": aperte le iscrizioni per la venticinquesima edizione

Venticinque anni di grande musica sono passati sotto i ponti di una delle manifestazioni tra le più importanti del panorama nazionale. Una scena musicale tra le più prestigiose dell’ultimo decennio. Tanti gli artisti legati, nel bene e nel male, alla storia della rassegna: TIMORIA, MARLENE KUNTZ, LE VIBRAZIONI, SUBSONICA (Hizons Street band), NEGRAMARO (Helvetia), LITFIBA, ZIBBA, GIULIO CASALE (Estra) sono solo alcuni dei nomi che hanno attraversato questa rassegna. Una storia straordinaria della musica italiana. Oggi Rock targato Italia, offre la possibilità vera di promuovere la vostra musica; un trampolino concreto per chi ha voglia di tuffarsi nello scenario artistico italiano. Un contest dove a valutarvi ci sarà una giuria di professionisti del settore e dove avrete la possibilità di esibirvi sui palchi dei più prestigiosi locali della penisola. In questi anni DIVINAZIONE, etichetta promotrice del concorso, si è impegnata concretamente alla scoperta del vostro talento, mettendo a disposizione l’esperienza del proprio ufficio stampa e della sua organizzazione a supporto della vostra musica. Visitate il sito WWW.ROCKTARGATOITALIA.NET e troverete il modulo di iscrizione e il regolamento della manifestazione. Un' occasione dove i veri protagonisti sarete voi e la vostra espressione perché Rock targato Italia accende i riflettori sul palco delle vostre emozioni ormai da venticinque anni e anche quest’anno è pronta a portare alla ribalta il talento che si cela in ogni angolo nascosto della penisola e tra questi…potrebbe esserci anche il vostro. Non perdete l’occasione…iscrivetevi subito!

mercoledì, settembre 26, 2012

Musica: domani al via la 25sima assemblea "Europe Jazz Network" in Puglia

BARI.
Prenderà il via domani la 25esima edizione dell’assemblea generale Europe Jazz Network, organismo internazionale che riunisce 85 organizzazioni musicali provenienti da 27 paesi, che si svolgerà a Bari sino al 30 settembre. Puglia Sounds, che è entrata a far parte del network a marzo 2011, ha candidato la Puglia ad ospitare l’assemblea generale con l’obiettivo di promuovere la scena jazz pugliese e attrarre in Puglia un evento in grado di favorire la relazione tra il mercato musicale pugliese e il mercato musicale internazionale. A Bari l’assemblea ospiterà 120 delegati e giornalisti provenienti da Danimarca, Gran Bretagna, Finlandia, Macedonia, Francia, Lituania, Germania, Svezia, Belgio, Lettonia, Norvegia, Irlanda, Svizzera, Romania, Slovenia, Ungheria, Estonia, Croazia, Olanda, Portogallo, Russia e Italia. Da giovedì 27 settembre prenderà il via Puglia Sounds Jazz, tre giorni di concerti al Teatro Petruzzelli – ingresso gratuito sino ad esaurimento posti disponibili - con le esibizioni di Kekko Fornarelli (foto), The AUANDers, Roberto Ottaviano Pinturas, Livio Minafra, Gianluca Petrella, Vito Di Modugno, Raffaele Casarano, Mirko Signorile, The Jazz Convention, Gaetano Partipilo & Urban Society, Nicola Conte Combo e la prima assoluta di un progetto speciale della Italian Instabile Orchestra commissionato dallo Europe Jazz Network e realizzato in collaborazione con il Talos Festival: l’orchestra eseguirà il brano originale EUROPE JAZZ NETWORK 25 th. HYMN composto da 25 compositori di altrettante nazioni per celebrare i 25 anni di attività dell’Europe Jazz Network. Giovedì 27 settembre i due palchi del Teatro Petruzzelli, per l’occasione sarà infatti allestito anche un palco esterno, ospiteranno alle ore 21.00 palco esterno Kekko Fornarelli Trio, progetto originale e fuori dagli schemi che sta riscuotendo un notevole successo in tutta Europa; alle ore 21.50 palco interno Roberto Ottaviano Pinturas, storico progetto questa volta in versione tutta pugliese che riunisce musicisti caratterizzati dalla curiosità per le musiche del mondo; alle ore 22.40 palco esterno Livio Minafra 4et, quartetto vincitore del premio Top Jazz 2011 come miglior gruppo italiano, presenterà il disco Surprise!!! e infine alle ore 23.30 palco interno The AUANDers, nonetto di grande spessore musicale nato per celebrare i 10 anni di attività di una delle etichette jazz più attive della Puglia: Auand Records.

Una Sagra a suon di Rock: a Sammichele di Bari, on stage i "Rezophonic"

di Michele Tedesco SAMMICHELE DI BARI.
“Controtendenza” è la parola con cui verrà ricordata la quarantaseiesima edizione della “Sagra della Zampina” di Sammichele di Bari. Da sempre appuntamento imperdibile fissato per l’ ultimo week end di settembre non solo nelle agende delle buone forchette, la Sagra negli anni ha consolidato la propria fama sia per la bontà e la qualità dei prodotti locali, sia perché promossa a palcoscenico d’ elezione per artisti di grande richiamo. Basti pensare che, negli anni, ad animare e a riempire spesso anche ben oltre il dovuto la piazza principale del piccolo borgo del sud est barese, ci hanno pensato nomi del calibro di Zucchero, Al Bano, Mango, Fausto Leali, Maurizio Vandelli, Michele Zarrillo, Neffa, Ron, Gianluca Grignani, Riccardo Fogli, fino a Marco Carta, acclamatissimo protagonista dell’ ultima edizione. La Sagra “2012”, fissata per il prossimo week end (29-30 settembre) romperà per alcuni versi con il passato, non tanto negli intenti promozionali dei prodotti e del territorio, quanto per l’ affiancamento a questi di un fine benefico. A salire sul palco, nella serata di domenica, saranno i Rezophonic. Due album, “Rezophonic” e “Rezophonic 2”, da cui sono stati tratti sette singoli per il collettivo che accoglie la creme degli esponenti della scena musicale “alternativa” italiana. Stef Burns (Chitarrista per Vasco Rossi), dj Jad (Articolo 31), Caparezza, Roy Paci, Roberta Sammarelli (Verdena), Giuliano Sangiorgi (Negramaro), Andy Fumagalli (Bluvertigo), Omar Pedrini (Timoria), Pau (Negrita), Francesco Sarcina (Le Vibrazioni), Pino Scotto, Saturnino Celani (Bassista per Jovanotti) e Madaski (Africa Unite), sono solo alcuni degli artisti che hanno preso parte all’ idea di Mario Riso (autore, batterista e co-founder del canale satellitare “Rock TV”), di rendere la musica strumento ideale per il bene dei meno fortunati. “Offrire da bere a chi ha veramente sete”: questo è lo scopo di Rezophonic che, sostenendo il progetto idrico di AMREF (African Medical and Research Foundation) con il patrocinio della Fondazione Pubblicità e Progresso, ha già permesso la costruzione di 135 pozzi 14 cisterne e 3 scuole nella regione del Kajiado (Africa Orientale), ai confini tra Kenia e Tanzania. Un risultato che, ovviamente, non è un traguardo, ma solo uno step nella mission targata “Rezophonic”: molto ancora c’è da fare e il contributo dei rockers italiani è sempre costante e concreto. In programma, sempre a scopo benefico, alle 16.30 di domenica, anche una partita di calcio “Rezophonic”- giornalisti italiani. La serata del sabato verrà illuminata dalla comicità dei vercellesi della Banda Osiris: 30 anni di carriera e un’ infinità di “chicche” musical-teatrali, tra cui le sigle di “Caterpillar” (Rai Radio 2) e “Catersport”, oltre a numerose collaborazioni con artisti quali: Fiorello, Tiziano Scarpa e Frankie Hi-NRG. Anche per quest’ anno, sarà difficile resistere alla Sagra della Zampina.

domenica, settembre 09, 2012

"Puglia Sounds" alla 76esima Fiera del Levante - padiglione 128: il padiglione della musica pugliese

BARI
. In occasione della 76esima Fiera del Levante di Bari il padiglione 128 diventerà il padiglione della musica pugliese in cui Puglia Sounds promuoverà incontri, seminari e workshop e sarà possibile ascoltare, vedere e scoprire la musica pugliese. Un padiglione interamente dedicato alla musica pugliese in cui ascoltare la ricca produzione musicale regionale degli ultimi anni, vedere i videoclip di artisti pugliesi e conoscere tutte le attività di Puglia Sounds.Uno spazio inoltre dedicato allo sviluppo di competenze professionali di artisti, etichette ed operatori musicali della nostra regione. Da lunedì 10 settembre il padiglione Puglia Sounds ospiterà un calendario di incontri, seminari e workshop rivolti ad artisti, etichette discografiche e operatori musicali pugliesi finalizzati alla formazione di competenze artistiche, legislative e professionali in ambito musicale. Incontri ad ingresso gratuito – per informazioni recording@pugliasounds.it - con Andrea Maria Ricci di Note Legali, Enzo Mazza presidente Fimi - Federazione Industria Musicale Italiana e SCF - Società Consortile Fonografici, Diego Quaglia Sony Music Italia e il discografico Stefano Senardi. Un programma di attività che anticipa le numerose iniziative finalizzate alla crescita del comparto musicale regionale che si svolgeranno nel corso della seconda edizione del Medimex promossa da Puglia Sounds presso la Fiera del Levante dal 30 novembre al 2 dicembre 2012.Per tutta la durata della fiera il padiglione del programma della Regione Puglia ospiterà Puglia Sounds Music Corner, una postazione in cui i visitatori potranno ascoltare i brani più rappresentativi della produzione musicale degli ultimi anni e uno sportello in cui ricevere informazioni sulle numerose attività e avvisi pubblici di Puglia Sounds e sulla seconda edizione del Medimex.Infine sabato 15 e domenica 16 settembre il padiglione ospiterà Puglia Sounds Video Corner: per la prima volta saranno proiettati tutti i videoclip di artisti pugliesi realizzati nel corso del 2012 con il sostegno di Puglia Sounds Recording.

Musica: Amalia Grè protagonista della rassegna "JazzSet"

ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA).
Prosegue la rassegna JazzSet, arrivata alla sua decima edizione con un cartellone di alto profilo e artisti internazionali. Per l’appuntamento di domenica 9 settembre nello splendido Atrio Palazzo De Mari di Acquaviva delle Fonti, la protagonista assoluta sarà Amalia Grè, che si esibirà assieme al suo quartetto in una performance a metà strada fra jazz e pop. Il concerto (ore 22.00, ingresso gratuito) si sviluppa attraverso atmosfere vellutate ed eleganti, in cui il sound intimo ed appassionato viene esaltato dall’incredibile timbro vocale di Amalia Grè. Tra assoli di pianoforte e tocchi di chitarra acustica il quartetto svela l’estro artistico di questa straordinaria interprete e propone al pubblico uno spettacolo composto con i suoi brani di maggior successo. Amalia Gré, originaria di Ostuni, si laurea in Scenografia Teatrale all’Accademia delle Belle Arti di Perugia, ma decide di percorrere la strada del jazz. Si trasferisce a Roma, dove studia con musicisti rinomati come Riccardo Biseo e Lino Patruno, perfezionandosi nell`improvvisazione. Inizia la sua carriera di cantante esibendosi nei locali e nei teatri della capitale. Il 1990 è un anno fondamentale: dopo un seminario con Betty Carter, storica e innovativa voce del jazz, che la incoraggia e la conforta sulle sue qualità, Amalia va negli Stati Uniti in compagnia del suo bassista. New York le offre quello che ha sempre sognato e Amalia studia con maestri del calibro del grande Bobby McFerrin, del sottovalutato Bob Dorough e di Mark Murphy. A guidarla c`è sempre la sua amata mentore Carter (fino alla morte di quest’ultima, nel 1998), che la invita a cantare in alcuni concerti al Sob’s e al Blue Note. Club e teatri diventano il palcoscenico per la voce di questa sorprendente artista italiana. Parallelamente Amalia espone il suo lavoro di computer artist in diverse gallerie, e fonda un gruppo polivalente, il Free Mistake Project, con cui partecipa a diverse iniziative artistiche. Rientra in Italia e nel 2001 arriva in finale al Festival di Recanati. Nel 2002 è autrice del soggetto di un cortometraggio finalista al concorso Minimusical indetto dalla Fandango e da Musica! di Repubblica. Nel novembre 2003 pubblica il primo album, che ha per titolo il suo nome, con la Emi. Lanciato dal brano Io cammino di notte da sola, il disco vende oltre 40.000 copie. Segue un tour nei maggiori teatri d’Italia. All’inizio del 2006 esce Per Te, mentre nel 2007 Amalia è al Festival di Sanremo con Amami Per Sempre, cui segue la ripubblicazione dell'ultimo disco con alcuni nuovi brani.

mercoledì, settembre 05, 2012

Musica: al via la X edizione del "JazzSet Festival"

BARI. La rassegna JazzSet, promossa a partire dal 2002 dall’Associazione Cafè 1799 con il contributo dalla Regione Puglia e del Comune di Acquaviva delle Fonti, arriva con il 2012 alla sua decima edizione. Un anniversario che rappresenta un traguardo raggiunto con entusiasmo, grande impegno e voglia di promuovere la buona musica. Negli anni Jazzset si è imposta come nuova ribalta della realtà jazzistica a differenti livelli, partendo da quello internazionale per passare a quello italiano e regionale. Un percorso che da circa due anni si avvale della collaborazione e della struttura logistica del “Club 1799”, lo splendido locale sito nel centro della cittadina della Provincia di Bari. JazzSet è inoltre parte della Rete dei Festival Terramusica, promossa dal PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV - PUGLIA SOUNDS - INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO”. Il progetto Jazzset 2012 prevede una fitta serie di appuntamenti con la musica d’autore, che trovano spazio privilegiato nel centro storico della città ed in particolare nel suggestivo atrio rinascimentale di Palazzo de Mari, cornice ideale dal punto di vista acustico, ricettivo e scenografico. Le scelte stilistiche di qualità rappresentano l’elemento di distinzione della rassegna, grazie al quale si è costituito un pubblico eterogeneo ed interessato che segue con passione e costanza le attività dell’Associazione Cafè 1799. Gli appuntamenti con la rassegna saranno articolati in più serate e si terranno fra l’inizio di settembre e la prima metà di ottobre di ottobre, coniugando il grande jazz al meglio della musica nazionale e pugliese.

PROGRAMMA
venerdì 7 settembre, ore 21.00 - Atrio Palazzo De Mari CAROLINA BUBBICO - solo concert ingresso gratuito
venerdì 7 settembre, ore 22.30 - Atrio Palazzo De Mari DR. ORGAN TRIO ingresso gratuito 

sabato 8 settembre, ore 21.00 - Atrio Palazzo De Mari MIRKO SIGNORILE & PIPPO D’AMBROSIO ingresso gratuito
sabato 8 settembre, ore 22.30 - Atrio Palazzo De Mari KOSTAS THEODOROU QUARTET ingresso gratuito

domenica 9 settembre, ore 22.00 - Atrio Palazzo De Mari AMALIA GRÈ QUARTET ingresso gratuito

sabato 6 ottobre, ore 22.00 - Club 1799 A. FARAÒ QUARTET "FAR OUT" TRIBUTE TO BOB BERG ticket: 15 euro

venerdì 12 ottobre, ore 22.00 - Club 1799 KERLOX BOUH MAGIC ORCHESTRA ticket: 10 euro