Visualizzazione post con etichetta Sanremo 2017. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sanremo 2017. Mostra tutti i post

martedì, febbraio 14, 2017

Non solo musica ma anche moda pugliese sotto i riflettori di Sanremo 2017

BARI - Si chiama Sanremo Fashion Award, il primo Premio Moda che, ideato e organizzato dalla pugliese Carmen Martorana Eventi, con il patrocinio della Camera della Moda Italia e in collaborazione con FestivalNews - il quotidiano ufficiale del Festival di Sanremo fondato e diretto da Ilio Masprone -, si è svolto in occasione del 67° Festival della Canzone Italiana.

L'iniziativa, che si è tenuta durante i giorni della kermesse canora, ha visto come protagonisti principali l'eleganza e lo charme "Made in Puglia" che, sullo sfondo dei lussuosi yacht di Porto Sole, sono stati ospiti della trasmissione CiaoSanremo in onda su CANALE Italia/Sky condotta dal giornalista Ilio Masprone.

L’evento è continuato con shooting e defilè estemporanei nei luoghi più suggestivi della città dei fiori - tra cui la scalinata del Casinò di Sanremo, il più antico d’Italia - che hanno catalizzato l’attenzione di tutti i presenti che hanno applaudito e fotografato le bellezze mediterranee. Le giovani modelle e la vincitrice Top Fashion Model 2016, Ilaria Petruccelli, hanno indossato gli abiti della nuova collezione Capsule Red - dai tratti passionali e sensuali con un finale dorato - firmati da Maria Pia Eramo di Castellaneta, i capi romantici della talentuosa stilista Arianna Laterza di Acquaviva delle Fonti - entrambe le stiliste sono iscritte alla Camera della Moda Italia -, e gli abiti eleganti di alta moda del testimonial Roberto Guarducci, stilista che ha lavorato per oltre un ventennio nella maison Fendi. I servizi fotografici e video sono stati curati da Max Arcano, Vito Donadei e Antonio Conte.

A chiudere con successo la tre-giorni, è stata la partecipazione delle modelle della Carmen Martorana Eventi al programma Uno Mattina in Famiglia – Speciale Sanremo di Gianni Ippoliti in diretta dal red carpet del Teatro Ariston su Rai Uno.

Il trucco è stato curato da Marina De Iudicibus, titolare del centro Beauty di Molfetta - che fa del make-up una professione creativa e artistica -, e l'hair style da Gaetano Tomeo di Capurso che, mescolando artigianalità e arte, riesce a donare classe e personalità a ogni sua acconciatura.

A breve sarà annunciato il nome dello stilista vincitore del Premio Moda Città di Sanremo a cui sarà consegnata una Crociera Costa e l'invito a partecipare come ospite alla seconda edizione del format Moda Top Fashion Cruise 2017, ideato dalla Carmen Martorana Eventi. Inoltre, sarà nominata la modella Sanremo Top Fashion Model che potrà accedere di diritto alla finale di Top Fashion Model consentendole inserimenti in manifestazioni nazionali di moda.

«Sono orgogliosa e soddisfatta - commenta Carmen Martorana, ideatrice e organizzatrice di Sanremo Fashion Award, titolare della Carmen Martorana Eventi e Presidente della Camera della Moda Italia - di aver portato in passerella a Sanremo un evento ideato e organizzato interamente dalla mia agenzia. È stata un'importante opportunità che ha consentito di mettere in vetrina e valorizzare a livello nazionale l'eleganza, il fascino e la moda "made in Puglia" durante la gara canora più importante d'Italia. Arrivederci al prossimo anno!».

La Carmen Martorana Eventi ringrazia Profumeria Antica Crabtree Evelyn di Bari.

domenica, febbraio 12, 2017

SANREMO 2017. Trionfa Francesco Gabbani, seconda Mannoia. Volano ascolti finale

(ANSA)
Volano gli ascolti della serata finale del Festival di Sanremo, che ha visto il trionfo a sorpresa di Francesco Gabbani con Occidentali's karma: la media è stata di 12 milioni 22 mila spettatori con il 58.4%. Si tratta del miglior risultato dal 2002. La finale del festival 2016 aveva ottenuto in media 11 milioni 223 mila spettatori pari al 52.52%. La prima parte della serata finale di Sanremo (dalle 21.14 alle 23.54) ha avuto 13 milioni 553 mila spettatori pari al 54.28%, la seconda (dalle 23.58 all'1.45) 9 milioni 680 mila con il 69.66%. Boom anche per i primi minuti del Dopofestival (dall'1.45 all'1.51), ospiti i protagonisti del podio Gabbani, Fiorella Mannoia e Ermal Meta: 4 milioni 901 mila spettatori con il 64.81%. Un anno fa la prima parte della serata finale del festival aveva fatto segnare 12 milioni 694 mila spettatori pari al 48.76% di share, la seconda 8 milioni 710 mila con il 64.99%.

Francesco Gabbani ha vinto la 67ma edizione del Festival di Sanremo. Gabbani, vincitore lo scorso anno della sezione 'Nuove proposte', giunto in finale con Ermal Meta e Fiorella Mannoia, ha sbaragliato gli altri due concorrenti grazie al televoto.

La classifica continua con Michele Bravi, Paola Turci, Sergio Sylvestre, Fabrizio Moro, Elodie, Bianca Atzei, Samuel, Michele Zarrillo, Lodovica Comello, Marco Masini, Chiara, Alessio Bernabei, Clementino.

I primi a portare a casa un riconoscimento sono Ermal Meta, premio della Critica Mia Martini con Vietato morire, e Fiorella Mannoia, premio della sala stampa Lucio Dalla per Che sia benedetta. Ad Al Bano il premio per il miglior arrangiamento con il suo brano "Di rose e di spine".

Grande successo e balli in platea per il cantante spagnolo Alvaro Soler , super ospite che, insieme all'orchestra ha proposto un medley dei suoi successi, "El Mismo Sol", "Animal" , ovviamente "Sofia".


OPINIONI. 'La scimmia nuda balla' e Sanremo riconquista i giovani

di PIERPAOLO DE NATALE - Consensi e dissensi contornano la premiazione di Francesco Gabbani, vincitore del 67esimo Festival di Sanremo. Sul web due fronti nettamente opposti. Da un lato lo schieramento pro Gabbani, felice per la vittoria di un brano allegro ed orecchiabile. Dall'altro, invece, chi dissente: "primo posto alla Mannoia!", "festival al capolinea" o ancora "scandaloso, una carnevalata!".

Diciamolo, per una volta si è avuto il "coraggio" di rottamare i vecchi nomi, lasciando spazio al nuovo che avanza. Occidentali's Karma aveva già riscosso successo in streaming, aggiudicandosi il premio TimMusic come brano più ascoltato, prima ancora di conquistare l'Ariston.

Vince una canzone fresca, ballabile e all'apparenza disimpegnata. La vittoria non era affatto scontata e il duello finale è si è giocato sul piano di musica e parole. Il trionfo di Gabbani è stato indubbiamente segnato dal ritmo coinvolgente della traccia, capace di far muovere il pubblico sia nelle poltrone in platea che in quelle di casa. Piuttosto profondo il testo del brano, che fa una chiara radiografia dell'attuale società, mascherando il tutto con arguta ironia. Sono molti i riferimenti che lasciano riflettere, lanciati come tanti ami che risvegliano il pubblico sanremese, ormai assopito dal ricorrente tema "amore".

Il Festival chiude con importanti picchi di share e lo fa grazie all'attenzione riservata ai giovani. L'evento ha assunto fin da subito una piega social, riscontrabile sia nella selezione di alcuni big in gara (come Bravi) che nella scelta dei giurati (vedi la tanto chiacchierata Greta Menchi).

Cosa aggiungere? Bravo Gabbani e bravi gli autori, che finalmente ci offrono un bel biglietto da visita agli Eurovision. A tutti coloro che etichettano Occidentali's Karma come canzonetta? Beh... "l'evoluzione inciampa"!

sabato, febbraio 11, 2017

SANREMO 2017. Fuori Giusy Ferreri, Ron, Al Bano, Gigi D'Alessio. All'Ariston la leggenda di Moroder

(ANSA)
SANREMO - Fuori da Sanremo 2017 Giusy Ferreri, Ron, Al Bano, Gigi D'Alessio: sono i quattro Big eliminati a sorpresa dalla 67ma edizione del festival. A giocarsi la finale: Chiara, Clementino, Marco Masini, Alessio Bernabei, Michele Zarrillo, Elodie, Paola Turci, Bianca Atzei, Sergio Sylvestre, Samuel, Michele Bravi, Lodovica Comello, Ermal Meta, Francesco Gabbani, Fabrizio Moro, Fiorella Mannoia. Il verdetto sui quattro Big eliminati è stato contestato sia dalla platea del teatro Ariston che dalla sala stampa. Boato sul nome di Al Bano finito tra gli esclusi dalla finale.

Sul palco dell'Ariston i quattro finalisti dei Giovani: Leonardo Lamacchia con "Ciò che resta", Lele con "Ora Mai", Maldestro con "Canzone per Federica" e Francesco Guasti con "Universo" hanno confermato che, pur nelle loro differenze, la tendenza dei Giovani di quest'anno è rimanere nel solco di un pop tutto sommato tradizionale, per quanto aggiornato.

Lele con Ora mai è il vincitore delle Nuove Proposte di Sanremo 2017.

(ANSA)
Il festival rende quindi omaggio alla leggenda della disco music Giorgio Moroder, tre premi Oscar.
Moroder ha ricevuto il premio Città di Sanremo da Linus, che fa parte della giuria di Qualità presieduta proprio da Moroder, a "nome di tutti i dj italiani", ha detto Conti che ha tenuto a ricordare i suoi inizi proprio dietro la consolle. A rendere spettacolare l'omaggio un medley, interpretato da Karen Harding con "Take My Breath Away" da "Top Gun", "Hot Stuff" di Donna Summer, "What A Feeling" da Flashdance e "Call Me" dei Blondie, dalla colonna sonora di "American Gigolo".

Intanto è stato reso noto lo share delle scorse giornate di Festival: in particolare sono stati 10 milioni 420 mila, pari al 49.70%, gli spettatori che hanno seguito la serata dedicata alle cover. Un risultato che migliora di due punti di share quello dell'anno scorso, quando la serata dedicata alle reinterpretazioni delle hit del passato aveva fatto segnare il 47.88% con 10 milioni 462 mila spettatori. La prima parte della terza serata del festival (dalle 21.19 alle 23.59) ha raccolto in media 12 milioni 751 mila spettatori con il 49.74%, la seconda (dalle 24 all'1.13) 5 milioni 403 mila con il 49.18%. L'anno scorso la prima parte della serata cover aveva avuto 12 milioni 33 mila spettatori con il 45.91%, la seconda 6 milioni 821 mila con il 58.04%.

giovedì, febbraio 09, 2017

SANREMO 2017. Ermal Meta vince serata dedicata alle cover

(ANSA)

SANREMO - Ermal Meta con Amara Terra Mia (brano portato al successo da Domenico Modugno) vince la serata delle cover al festival di Sanremo. Secondo posto a Un'emozione da poco di Paola Turci, terzo posto per Signor Tenente di Marco Masini.

Parte all'insegna della musica dei più giovani la terza serata del Festival di Sanremo. Al via la gara tra quattro Nuove Proposte: Maldestro con Canzone per Federica e Lele con Ora mai sono i due Giovani che passano alla finale, alla quale sono già approdati Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia. Eliminati Tommaso Pini con Cose che danno ansia e Valeria Farinacci con Insieme.

(ANSA)
E Carlo Conti e Maria De Filippi, seduti sui gradini del palco dell'Ariston, iniziano parlando dei loro ricordi d'infanzia. Un modo per introdurre il Piccolo Coro dell'Antoniano, che debutta al festival in occasione dei 60 anni dello Zecchino d'oro.

La serata delle cover prende il via dallo Zecchino d'Oro. Il Piccolo Coro Mariele Ventre dell'Antoniano di Bologna canta un medley di canzoni che sono nella storia pop del nostro Paese: "Volevo un gatto nero", "44 Gatti", "Il Valzer del moscerino", "Il caffè della Peppina", "Popoff", "Il coccodrillo come fa", "Le tagliatelle di nonna Pina". Finale in festa con "Che sarà".

Ospite della serata l'ostetrica dei record, Maria Pollacci, 92 anni, ancora in attività, che nella sua carriera ha fatto nascere 7.642 bambini inaugurando la lunga serie di persone comuni che saliranno sul palco questa sera.

SANREMO 2017. I superospiti infiammano la seconda serata

(ANSA)
SANREMO - La seconda serata della kermesse musicale al Teatro Ariston verrà probabilmente ricordata per lo show del Capitano della Roma Francesco Totti, messosi a calciare palloni autografati nella curva della galleria, per la straordinaria esibizione di Giorgia, per lo spettacolo di Robbie Williams che ha baciato sulla bocca la De Filippi, per la bella performance col basso di Keanu Reeves e per l'eleganza degli abiti dei due conduttori.

Ad aprire le danze i primi quattro cantanti delle nuove proposte: ad andare avanti il toscano Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia. Poi si entra subito nel vivo della serata con gli undici big in gara. A rischio eliminazione: Nesli & Alice Paba, Bianca Atzei e Raige e Giulia Luzi. Si parte con Bianca Atzei, in elegante vestito lungo bianco-nero, che non si è fatta sorprendere dall'emozione della prima artista ad esibirsi (come successo martedì sera a Giusy Ferreri).

(ANSA)
Ma è l'ottavo re di Roma, Francesco Totti, in smoking nero, a prendere la scena nella prima parte della serata. Scherza con i conduttori, si improvvisa da presentatore annunciando Nesli e Alice Paba, poi risponde ad alcune domande della De Filippi ("Se tuo figlio nascondesse una maglia della Lazio nel cassetto, cosa faresti? Accetterei la sua scelta di vita - risponde il capitano giallorosso - ma non credo possa succedere mai). Infine calcia qualche pallone autografato lanciandolo in galleria e platea, tra l'ovazione del pubblico.

Poi bella performance di Maurizio Crozza che ieri sera ha ironizzato sul presidente Mattarella. "Carlo e Maria - ha detto - vi do l'incarico per formare il nuovo governo entro sabato. Nominate i ministri, vanno tutti bene, anche Clementino. Solamente vi suggerisco il ministro degli Esteri, Albano; cambia solo una lettera, ma di sicuro Albano sa l'inglese meglio di Alfano". Infine, l'appello agli italiani. "Fate l'amore, fate figli". Show anche con Robbie Williams che ha infiammato il Teatro Ariston con "Love my life" e ha lasciato il palco con un fuori programma che ha spiazzato il pubblico, baciando (sulla bocca) Maria De Filippi.

Infine, è Keanu Reeves l'ultimo superospite internazionale ad esibirsi musicalmente, imbracciando il basso elettrico, tra l'acclamazione del numeroso pubblico presente all'Ariston.

mercoledì, febbraio 08, 2017

SANREMO 2017. Al via la seconda serata: i Campioni in gara, le prime 4 Nuove Proposte e gli ospiti

(ANSA)
DAL NOSTRO INVIATO A SANREMO MARCO MASCIOPINTO -  Dopo il grande successo della prima serata, questa sera alle 21.00, in diretta dal Teatro Ariston, andrà in scena la seconda serata del Festival di Sanremo con Carlo Conti, Direttore Artistisco e conduttore di questa edizione, affiancato dall’elegantissima Maria De Filippi. La kermesse si apre con l’esibizione delle prime quattro Nuove Proposte: (in ordine di uscita) Marianna Mirage “Le canzoni fanno male”, Francesco Guasti “Universo”, Braschi “Nel mare ci sono i coccodrilli” e Leonardo Lamacchia “Ciò che resta”.

Questa sera si darà spazio agli altri 11 Campioni in gara: ad aprire le danze sarà Bianca Atzei “Ora esisti solo tu”, Michele Bravi “Il diario degli errori”, Chiara “Nessun posto è casa mia”, Gigi D’Alessio “La prima stella”, Francesco Gabbani “Occidentali’s karma”, Marco Masini “Spostato di un secondo”, Nesli e Alice Paba “Do retta a te”, Raige e Giulia Luzi “Togliamoci la voglia”, Sergio Sylvestre “Con te”, Paola Turci “Fatti bella per te”, Michele Zarrillo “Mani nelle mani”. Le canzoni, come per la prima serata, saranno sottoposte al giudizio incrociato del televoto e della Giuria in Sala Stampa. Le prime otto continueranno la gara, le ultime tre parteciperanno, assieme alle canzoni ultime classificate nella serata precedente, al girone eliminatorio di giovedì sera.

 Superospite italiano della serata sarà la bravissima Giorgia (la sua prima volta sul palco dell’Ariston risale al 1994 con E poi), poi presentata tra le Nuove Proposte, un palco che nel 1995 l’ha consacrata tra i grandi nomi della canzone italiana arrivando al primo posto con Come saprei.

Tra gli ospiti internazionali c’è grande attesa per l’ex Take That Robbie Williams, al vertice delle classifiche da oltre vent’anni, che il prossimo 14 luglio sarà in concerto a Verona allo stadio Bentegodi. Atri ospiti della serata i Biffy Clyro, il gruppo allt-rock britannico, autori del successo Wolves of Winter.

Un campione del calcio italiano farà il suo ingresso questa sera sul palco dell’Ariston, il pupo de Roma, ovvero Francesco Sotti. E ancora Sveva Alviti, attrice che interpreterà Dalida nella prossima fiction in onda su Rai1 e Salvatore Nicotra, impiegato modello catanese che lavora ininterrottamente da quarant’anni senza mai un giorno di malattia. Non mancherà il momento satira: dopo Maurizio Crozza e Rocco Tanica, ci sarà anche il trio di comici tutto romano formato da Enrico Brignano, Gabriele Cirilli e Flavio Insinna.

OPINIONI. Sanremo, il Festival nazionale-impopolare?

(ANSA)
di NICOLA ZUCCARO - "Io non guardo Sanremo. Lo trovo un'offesa alla povertà, in questo periodo di crisi. Questi soldi pubblici era meglio destinarli alle regioni colpite dal terremoto. Se la pensi come me, metti un 'Mi piace e condividi". Sin dalla prima serata della Sessantasettesima edizione del Festival della Canzone italiana, il tradizionale appuntamento, trasmesso da Mamma Rai, è stato nesso alla gogna; a quella gogna virtuale costituita da Facebook.

Il post menzionato, al di là delle tragiche conseguenze del violento sisma che continua a turbare il Centro Italia, se associato a quell'"Amo la Musica ma non Sanremo " - (è il testo di un messaggio letto ai microfoni di una nota emittente radiofonica privata alla vigilia della seconda serata) documenta e conferma il passaggio dal festival nazionale-popolare, risalente all'era baudiana, al festival nazionale-impopolare corrispondente, in parte, all'era contiana.

SANREMO 2017. Partenza boom, 11,3 milioni e 50,4% share

(ANSA)
Partenza boom per il Festival di Sanremo 2017 guidato da Conti-De Filippi. La prima serata ha raccolto in media 11 milioni 374 mila spettatori con il 50.4% di share. L'anno scorso la media della prima serata del festival di Conti era era stata di 11 milioni 134 mila spettatori pari al 49.48%. La prima parte della serata (21.14-23.52) è stata seguita da 13 milioni 176 mila spettatori pari al 50.1%, la seconda (dalle 23.57 alle 00.54) da 6 milioni 177 mila con il 51.9%.

L'anno scorso la prima serata del festival di Conti aveva avuto nella prima parte 12 milioni 516 mila spettatori pari al 49.15%, nella seconda 5 milioni 907 mila con il 52.31%; la media era stata di 11 milioni 134 mila spettatori pari al 49.48%. La media del festival centra il miglior risultato "degli ultimi 12 anni", segnala il direttore di Rai1 Andrea Fabiano.

Sanremo Amarcord. Dall'Edera di Nilla Pizzi a Nessun grado di separazione di Francesca Michelin, con un omaggio finale a Luigi Tenco, con Ciao amore ciao 'non classificato' nel 1967: la kemresse sanremese prende il via con una carrellata dei grandi successi, dal 1951 al 2016, che hanno fatto la storia della musica e sono diventati hit anche mondiali.

(ANSA)
In pochi istanti scorrono 66 anni, tra Matia Bazar, Toto Cutugno, Fiordaliso, Eros Ramazzotti, Zucchero e Giorgia che saranno supero ospiti. Anche alcuni dei Big in gara quest'anno hanno lasciato il segno in passato: Fiorella Mannoia, Marco Masini, Gigi D'Alessio. E ancora tra i più recenti: Renato Zero, Raf, Amedeo Minghi e Mietta, Laura Pausini, Andrea Bocelli, Nek, Patty Pravo, Daniele Silvestri.

Cala il buio nell'Ariston. Al centro del palco Tiziano Ferro, che rende omaggio a Luigi Tenco a 50 anni della morte con una magnifica interpretazione di Mi sono innamorato di te, su immagini in bianco e nero. Visibilmente commosso, Ferro scende dalle scale e attraversa la platea, accolto dagli applausi. Dopo l'interpretazione di Tiziano Ferro, il festival di Sanremo rende omaggio a Luigi Tenco anche con una versione solo strumentale di Vedrai, Vedrai.

Conti, padrone di casa per la terza volta, presenta la novità della 67ma edizione Maria de Filippi: "Nel corso di questi giorni è diventata una sorella", dice alla conduttrice, che controlla l'emozione e arriva in abito lungo nero firmato Riccardo Tisci, impreziosito da punti luce, con le gambe in trasparenza. "Maria, non hai fatto le scale", sorride Conti. "Forse le farò l'ultima sera, ma penso che il festival di Sanremo rimarrà anche senza le mie scale", risponde lei, regalando una rosa bianca a Carlo.

Giusy Ferreri apre il festival con 'Fa talmente male'.
(ANSA)

Tanti applausi per gli "eroi del quotidiano", rappresentanti di Guardia di finanza, Croce Rossa, soccorso alpino, esercito, protezione civile, vigili del fuoco anche con unità cinofile. Tra loro gli 'angeli' di Rigopiano, i soccorritori dell'emergenza neve e del terremoto nel centro Italia. La tragedia di Rigopiano, l'emergenza neve, le emergenze di questi mesi irrompono al festival di Sanremo grazie alle testimonianze degli 'eroi di tutti i giorni' impegnati in queste settimane. "Di eroi ce ne sono tanti - dice Maria De Filippi introducendoli - basta saperli vedere, guardare. Gli eroi sono quelli che non mollano, non si piangono addosso, fanno il loro dovere, vanno a casa senza popolarità né soldi. La cosa importante è non dimenticarli".

"Non vi chiederei mai di fare una telefonata, se io per primo non avessi fatto qualcosa per loro". Carlo Conti, lanciando il numero solidale 45500, invita così il pubblico a sostenere la raccolta fondi Ricominciamo dalle Scuole, per le zone colpite dal terremoto, ricordando di aver contribuito anche lui. Un impegno che aveva già reso noto nei giorni scorsi, dopo le polemiche sul suo cachet.

SANREMO 2017. Trent'anni con 'Si Può dare di più'. Anche in campo

di NICOLA ZUCCARO - Sanremo, 7 febbraio 1987. Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi vincono con il brano "Si può dare di più" la 37ma edizione del Festival della canzone italiana. Quel trio che dominò per non poche settimane l'hit parade, non fu solo impegnato e compatto musicalmente ma anche calcisticamente, poichè compose la colonna portante della Nazionale italiana di calcio dei Cantanti che 3 mesi dopo - il 1 maggio 1987 - si esibì a Bari, pareggiando per 1-1 allo Stadio della Vittoria contro una selezione locale composta da personaggi noti del capoluogo pugliese.

martedì, febbraio 07, 2017

'Panzerotti per te ho comprato stasera': spopola sul web il Festival di Santeramo

di PIERPAOLO DE NATALE - Mancano poche ore all'inizio della sessantasettesima edizione del Festival di Sanremo, attesissimo evento nazionale che quest'anno vedrá al timone Maria De Filippi e Carlo Conti. La già chiacchierata kermesse musicale, quest'anno, vanta una versione tutta pugliese, frutto dell'inventiva di quattro giovani che su Facebook hanno creato il Festival di Santeramo. L'idea, pensata sulla falsa riga della ben più celebre gara canora della città dei fiori, sta già spopolando sul noto social network, dove ha conquistato quasi ventimila partecipazioni virtuali (numero in crescita d'ora in ora).

Inutile dire che i pugliesi stanno dando il meglio di sè, sfoggiando tutta la loro ironia e creatività, riscrivendo le più celebri strofe del panorama musicale italiano. Ecco, ad esempio, che Massimo Ranieri canta "Panzerotti per te ho comprato stasera" e Mina risponde "Braciole, soltanto braciole, braciole tra noi".

Sulla pagina dell'evento ce n'è per tutti i gusti e gli utenti non risparmiano nessuno. La pugliesità colpisce tutti, dai cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana ai cantanti degli anni più recenti, nessuno escluso. I pugliesi non si fermano neanche davanti al coreano, reinterpretando il famoso Gangnam Style in chiave murgiana.

Sanremo 2017, per i social è Lodovica Comello la favorita

ROMA – Il 67° Festival della Canzone Italiana sta per aprire i battenti ed è tempo di pronostici social. “Negli ultimi anni il Festival è stato spesso vinto da cantanti seguitissimi sui social network” – racconta Stefano Chiarazzo dell’Osservatorio Social Vip – “Con il loro tam tam, community ampie e attive di fan e influencer possono incidere sul televoto”.

Se a decidere fosse la popolarità sui social network Sanremo 2017 avrebbe già una vincitrice indiscussa: Lodovica Comello. Con più di 6 milioni di follower totali tra Facebook, Twitter e Instagram l’attrice, conduttrice e cantante ha un vantaggio enorme su Clementino e Gigi D’Alessio che ne hanno meno di un terzo. Attenzione però: il seguito della Comello viene principalmente dal Sudamerica, grazie alla serie Violetta che l’ha resa insieme a Ruggero Pasquarelli una delle star internazionali più amate dai teenager.

Dalla quarta alla settima posizione Fiorella Mannoia, Michele Bravi, Alessio Bernabei e il duo Nesli-Alice Paba, tutti sopra il milione di supporter. A seguire altri tre figli dei talent show: Sergio Sylvestre, Chiara Galiazzo e Elodie. “Ben 8 posti della Top 10 generale” – rivela Chiarazzo – “sono occupati da rapper e cantanti con un pubblico giovane”. Curiosità: aggiungendo ai sui follower quelli dei Subsonica, Samuel soffierebbe l’undicesima piazza a Giusy Ferreri.

Entrando nel dettaglio delle singole piattaforme, nessuna sorpresa in vetta. Lodovica Comello è prima su tutti e tre i social network principali. Su Facebook si ripropone la classifica generale, con Clementino e Gigi D’alessio sul podio, davanti alla coppia Nesli-Alice Paba e a Fiorella Mannoia. Su Twitter Gigi D'Alessio è secondo davanti a Fiorella Mannoia, Michele Bravi, Giusy Ferreri e Chiara Galiazzo mentre su Instagram l’argento è di Michele Bravi, poi Elodie, Alessio Bernabei, Sergio Sylvestre e Clementino.

domenica, febbraio 05, 2017

Clementino, 'Vulcano' è il titolo del nuovo album

MILANO - Sarà pubblicato nel mese di marzo il nuovo album d’inediti di Clementino, “Vulcano”, annunciato questa mattina con un breve video sulla sua pagina Facebook, in compagnia di Diego Armando Maradona. http://bit.ly/Cleme_NEW Il rapper napoletano ha deciso di completare le registrazioni durante la settimana sanremese con uno studio mobile costruito in hotel. Clementino partecipa per la seconda volta in gara al Festival di Sanremo con il brano “Ragazzi Fuori”, una canzone di riscatto scritta in collaborazione con Marracash.

“I ragazzi fuori di cui parlo si ritrovano a vivere in una città tanto ricca quanto complessa dove spesso il nemico numero uno e subdolo, è la noia. La noia di vivere 24 ore al giorno senza un'occupazione o una passione costruttiva porta a fare molte stupidaggini, tra cui ad esempio l'abuso di sostanze o un intrattenimento fine a se stesso, per tentare di riempire quelle giornate vuote. Tramite la mia passione per il rap sono riuscito a combattere e vincere quella noia. Ovviamente non riguarda soltanto i ragazzi napoletani, ma tutti i ragazzi e le ragazze che in Italia soffrono troppo, spesso passivamente, di una situazione economica e politica che trovo ormai drammatica.”

Nella serata di giovedì, in cui il Festival sceglie di omaggiare la tradizione della canzone italiana, Clementino interpreterà il brano “Svalutation” di Adriano Celentano.

mercoledì, febbraio 01, 2017

Sanremo, Conti: "La mia somma la destinerò ai terremotati"

SANREMO - "Credo che sia più bello aiutare gli altri senza farlo sapere, senza sbandierarlo per farsi belli. Avevo già programmato di destinare una somma importante alle popolazioni colpite dal terremoto e volevo tenerlo per me, ma purtroppo queste polemiche assurde mi costringono a renderlo pubblico".
Parla così Carlo Conti torna, in un'intervista con 'Oggi' sulle polemiche sul suo compenso per il Festival di Sanremo.

"Sono amareggiato perché si parla senza sapere, per supposizioni", dice Conti. "I miei Festival hanno fatto guadagnare, visto che la pubblicità ripaga ampiamente tutti i costi, e hanno prodotto utili importanti.

lunedì, gennaio 16, 2017

Fiorella Mannoia e il suo ritorno al Festival di Sanremo

MILANO - Sono trascorsi 29 anni dalla sua ultima partecipazione in gara al Festival di Sanremo. Adesso Fiorella Mannoia torna all'Ariston con "Che sia benedetta" (testo di Amara e Salvatore Mineo, musica di Amara), un brano che la stessa Fiorella definisce un "inno alla vita".

L'esordio sul palco dell'Ariston infatti, risale al 1981 con Caffè nero bollente, nel 1984 fu la volta di Come si cambia, nel 1987 di Quello che le donne non dicono che quest'anno compie 30 anni, e nel 1988 di Le notti di maggio.

Per la serata delle cover Fiorella interpreterà Sempre e per sempre di Francesco De Gregori, accompagnata al pianoforte da Danilo Rea. Quella in uscita il 10 febbraio sarà un'edizione speciale in doppio cd di "Combattente" che ripercorrerà le tappe al Festival di Sanremo della Mannoia.

Oltre ai brani dell'album "Combattente", conterrà Che sia benedetta e Sempre e per sempre, i 4 successi sanremesi registrati live durante Combattente Il Tour e la cover live di La cura di Franco Battiato.