Visualizzazione post con etichetta Speciale Amministrative 2014. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Speciale Amministrative 2014. Mostra tutti i post

martedì, maggio 06, 2014

San Severo, Fratelli d'Italia: Antonella Zuppa a sostegno dei diversamente abili

di Marco Masciopinto - ''Riaccendiamo San Severo e combattiamo a testa alta''. E' questo 'l'inno di protesta' della 'Candidata Consigliere Comunale' Antonella Zuppa, in lista per 'Fratelli d'Italia con Leonardo Lallo Sindaco', scesa in campo a sostegno di una parte di concittadini sanseveresi molto spesso emarginati dalla società: i diversamente abili. ‘’Come ha sottolineato Giorgia Meloni in questa tornata elettorale, noi di FDI dobbiamo metterci la faccia - dichiara la Candidata Consigliere - ed è per questo che ho accettato la sfida rivolgendo il mio impegno verso quella parte di concittadini che spesso risulta emarginata: i diversamente abili ovvero persone speciali. Il programma del candidato sindaco, che noi di FdI appoggiamo, rispecchia fedelmente le istanze per le quali ho intenzione di battermi. Spesso, la società fa’ fatica a comprendere le priorità di questi soggetti. La semplice e banale possibilità di mettere loro a disposizione strutture con più figure qualificate, eviterebbe loro il continuo spostamento in altri centri del circondario. Sarebbe sicuramente un’agevolazione alla loro già articolata esistenza. E’ necessario, però, occuparsi anche del loro ruolo civile per cui la creazione di associazioni onlus o centri ricreativi permetterebbe loro di sviluppare ed esternare le proprie potenzialità e socializzare. Questo faciliterebbe il loro inserimento nel mondo del lavoro. Ciò non determinerebbe solo la sensibilizzazione della cittadinanza ma anche la richiesta di nuove figure e, perciò, la necessità di formazione creando nuove possibilità lavorative; favorendo i giovani diplomati o laureati e disoccupati. L’attenzione ai diversamente abili si tramuterebbe in sostegno alle loro famiglie spesso ignorate dalle istituzioni. Puntare sul sociale è il mio obiettivo per dimostrare che San Severo è una città che può rinascere anzi che può essere “riaccesa” e FdI è l’unica alternativa per dar voce a coloro che sono dimenticati dai poteri forti. Noi siamo tra la gente comune e con la gente comune. Senza le basi non vi sono altezze’’.

mercoledì, aprile 30, 2014

Gianni Alemanno il 1 maggio a San Severo

SAN SEVERO(FG) - Domani a San Severo arriva Alemanno per presentare la lista di Fratelli d’Italia per le prossime elezioni amministrative. La manifestazione è prevista al teatro Verdi alle ore 19. Ad accompagnare l’ex sindaco di Roma e già ministro delle politiche agricole ci saranno Mimmo Farina, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale, e Caterina Pierri, vice portavoce provinciale del partito. ìAlemanno ha già dato la sua disponibilità a tornare da noi il 7 maggio prossimo per un tour che lo vedrà impegnato in diverse città della Capitanata”. Alla manifestazione di San Severo saranno presenti tutti i candidati di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale e Leonardo Lallo, candidato sindaco della coalizione di centro destra.

San Severo, Bocola: ''Una città a misura d’uomo per migliorare la vivibilità''

SAN SEVERO(FG) - Promuovere un comune a misura d’uomo al fine di migliorare la qualità della vita dei sanseveresi. È questo uno dei punti cruciali del programma del candidato sindaco Maria Anna Bocola che intende promuovere l’apertura di un centro antiviolenza e la costituzione del Comune come parte civile nei processi relativi a casi di violenza alla donne e minori. Nel programma anche nuove modalità di integrazione per i malati con disagio mentale ed il necessario sostegno alle famiglie creando un centro diurno per disabili gravi, che sia di aiuto alle famiglie. Una integrazione che deve essere soprattutto urbanistica con l’abbattimento globale di tutte le barriere architettoniche. “Il programma – spiega Bocola – guarda alle esigenze di tutti ma pone particolare attenzione a chi vive situazioni di disagio. Ad esempio vogliamo istituire un servizio di taxi sociale per anziani disabili o persone affette da particolari patologie per le quali è necessario sottoporsi a terapie salvavita. Oltre a questi punti dedicati ai più deboli infatti si intendono promuovere modifiche anche alla viabilità per rendere la città più vivibile”. Si partirà dalla modifica della disciplina della Zona a Traffico Limitato e dall’ottimizzare il sistema del parcheggio trovando formule per favorire il “pit stop acquisti” incentivando il commercio locale. “Predisporremo anche dei permessi temporanei – continua Bocola – a tutte le donne in stato interessante o con bambini fino a due anni, con un contrassegno particolare per l’ingresso in Ztl e per il parcheggio libero. Vogliamo inoltre costituire la società della salute e puntare su un bilancio 2015 attento al welfare in una logica di partecipazione”.

San Severo: Il voto a Bene Comune e Miglio un voto utile al cambiamento

SAN SEVERO(FG)- Dalla coalizione Bene Comune replicano alle dichiarazioni di Forza Italia che si era appellata ai cittadini per un voto utile a favore della coalizione di centrodestra o di centrosinistra. “Il voto alla coalizione Bene Comune che sostiene Francesco Miglio – spiegano dalla coalizione – è un voto al cambiamento ad un cambio generazionale e alla fine di una politica vecchia e stantia che ha decretato la situazione di degrado in cui oggi versa la città. Non ci stupisce affatto che dal centrodestra e dal centrosinistra – continuano gli esponenti di Bene Comune – chiedano agli elettori un voto utile affinché tutto resti com’è. Non sfugge a nessuno che Forza Italia, è la stessa forza politica che ha governato la città per quindici anni negli ultimi venti e che oggi ha il coraggio di riproporre nelle sue liste i medesimi soggetti che hanno governato questo territorio con risultati che sono sotto gli occhi di tutti”. Secondo Bene Comune Francesco Miglio rappresenta un taglio netto con il passato. “Chi si preoccupa di voti disgiunti a favore del candidato sindaco avversario – continuano dalla coalizione di Miglio – e di giochi degni della peggiore politica, non può rappresentare il cambiamento per la città. Non è utile per la città rispondere a vecchie logiche, ma è tempo di scegliere il miglior progetto politico di rilancio della comunità, guardando la credibilità degli uomini e la fattibilità delle proposte messe in campo”. Dalla coalizione Bene Comune invitano gli elettori a valutare i programmi e gli uomini al fine di scegliere ciò che è più utile al miglioramento della città.

lunedì, aprile 14, 2014

San Severo, Maria Anna Bocola: ''Aiutare i disoccupati e i diversamente abili ad assumere un nuovo stile di vita''

SAN SEVERO(FG)- Aiutare i disoccupati e i diversamente abili ad assumere un nuovo stile di vita, riappropriandosi di competenze e dignità nella società civile. É l’impegno del candidato sindaco Maria Anna Bocola. “Il diffuso disagio sociale esistente in città – spiega la candidata Bocola – causato prevalentemente da reddito insufficiente e da lunghi periodi di disoccupazione, richiede una nuova programmazione di interventi. Il nuovo welfare si dovrà preoccupare, anche di facilitare l’inserimento sociolavorativo di persone in condizioni di particolare debolezza nel mondo del lavoro per invalidità o altri svantaggi. Il percorso si realizzerà attraverso percorsi personalizzati soprattutto di accompagnamento e di sostegno”. L’intento del candidato sindaco sostenuto da Udc, Adc, lista Schittulli, Socialismo e Democrazia e le liste civiche SiPuò e Bocola Sindaco, è di reinserire nel mondo del lavoro soggetti svantaggiati dai 18 ai 64 anni. “Il Comune si è già candidato, grazie al mio interessamento – conclude Bocola -, al finanziamento di una Casa Famiglia per diversamente abili dove gli stessi potranno svolgere attività didattiche e di formazione professionale per essere inseriti poi nel mondo del lavoro. Su questa scia di finanziamenti e programmazioni comunitarie e regionali è possibile promuovere borse lavoro per i soggetti svantaggiati e attività di formazione professionale”. Risposte concrete per chi oggi è alle prese con un’assenza di collocazione nel mondo del lavoro che richiede sempre più specializzazioni e formazione specifica.

San Severo: Bagno di folla per il candidato sindaco di centrodestra Leonardo Lallo

Bagno di folla per il candidato sindaco di centrodestra Leonardo Lallo, che ha incontrato la cittadinanza per presentare il suo progetto politico. Un impegno concreto che intende porre al centro della coalizione di centrodestra la trasparenza, la legalità e l’impegno nel sociale. “Il patto che stipuleremo con i cittadini tra qualche giorno – spiega il candidato sindaco Lallo -, sarà concreto e non ci mancheranno le progettualità. Siamo un gruppo di lavoro che tiene a cuore i problemi dei cittadini e non il potere e saprà parlare con efficacia a tutte le famiglie, anche se in un momento di crisi economica come questo, risulta complicato. Daremo la responsabilità anche ai giovani che riempiono le nostre liste”. Alla presentazione ufficiale non sono sono mancati i rappresentanti dei partiti che compongono la coalizione. Tra questi Michele Compagnone per la Lista Lallo, Giovanni Longo per la Puglia prima di Tutto, Mimmo Farina per Fratelli d’Italia, Franco Di Giuseppe per il Nuovo Centro Destra e UdCap e Paolo Mongiello per Forza Italia. In sala anche l’ex presidente della provincia e deputato Antonio Pepe e il senatore Carmelo Morra. “Per una buona amministrazione – conclude Lallo -, sarà necessario rivisitare l’apparato burocratico e per razionalizzare risorse e fare tutto in modo cristallino, aderiremo alla Stazione Unica Appaltante. Per ora il primo obiettivo di riunire la coalizione di centrodestra è stato portato a termine con successo. Sarà una sfida difficile, che non avremo paura di vincere perché siamo davvero una squadra unita e compatta”.

Amministrative Ostuni, Tutuccio Semerano: "Tanzarella si fa beffe della legge (anche quando ci sono di mezzo dei poveri lavoratori)"

di Daniele Martini - “La maggioranza uscente continua a farsi beffe dei diritti dei cittadini (e dei lavoratori del comune)”. Inizia così un duro comunicato stampa di Tutuccio Semerano, candidato Sindaco della Coalizione Io Amo Ostuni, che nell’occasione prende di mira la delibera di giunta n. 99 del 2014 avente ad oggetto la stabilizzazione di 11 precari, anzi 10 precari più 1. Secondo Semerano, Sindaco e Giunta, rischiano di minare il diritto alla sacrosanta (e legittima) stabilizzazione di dieci degli undici dipendenti ricompresi nella delibera. Infatti, nello stessa, oltre a soggetti legittimati a vedere il loro rapporto di lavoro trasformarsi in tempo indeterminato, è contemplata anche la stabilizzazione dell’attuale dirigente dell’UTC – Ufficio Urbanistica, Dott. Ing. Leonardo Scatigna. Al fine di salvaguardare il diritto di coloro che per legge meritano la stabilizzazione, il Candidato Semerano ha presentato al Comune una nota di osservazioni (indirizzata oltre che al Sindaco anche alla Segretaria Generale e al collegio dei Revisori) in cui ha evidenziato, norme e giurisprudenza alla mano, che l’Ing. Scatigna non può essere beneficiario della suddetta stabilizzazione. La vicenda, secondo Semerano, oltre ad essere grave in sé per la stabilizzazione di un soggetto privo di tale diritto, rischia di rendere nulla l’intera deliberazione, facendo decadere anche il beneficio per i legittimati. "Prima di rivolgermi a Procura e Corte dei Conti" ha dichiarato il candidato della coalizione Io Amo Ostuni "ho deciso di presentare le mie osservazioni, al fine di evitare che Tanzarella e i suoi per aiutare, diciamo così, un amico (l’Ing. Scatigna) mettano seriamente in pericolo la trasformazione a tempo indeterminato del contratto di lavoro dei soggetti legittimati". Secondo la nota, protocollata l’undici aprile, la stabilizzazione dell’attuale dirigente del Servizio Urbanistica è totalmente illegittima, in quanto, stando a molteplici sentenze della Magistratura Contabile e Amministrativa, la L. 125 non è applicabile a coloro che – come Scatigna – siano titolari di un rapporto a tempo determinato, connesso al mandato elettorale, sia a coloro che ricoprano incarichi dirigenziali. "La giunta, ed in particolare Tanzarella, sono ben consci dell’illegittimità della stabilizzazione del loro grande amico Scatigna, infatti, nella deliberazione lo stesso è indicato come istruttore direttivo (funzionario) e non come è nella realtà Dirigente. Perciò chiedo al fine di tutelare gli altri dieci onesti lavoratori, che la delibera in oggetto venga ritirata in autotutela, e successivamente emessa di nuovo escludendo colui che è privo dei requisiti di legge per la stabilizzazione".

Amministrative Ostuni. Gianfranco Coppola "Apoteosi di 30 anni di disastri e cementificazione selvaggia"

di Daniele Martini - Nella città Bianca si continua a parlare della demolizione dell'ecomostro di Villanova. A tale proposito, infatti, si è espresso anche il candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Gianfranco Coppola. "Qualcuno spieghi al presidente della regione Nichi Vendola, ammesso che non lo sapesse, chi erano le persone che lo circondavano mentre rilasciava interviste durante l'abbattimento dell'ormai famigerato Ecomostro ostunese" comincia nel suo messaggio Gianfranco Coppola "Erano le stesse persone che a vario titolo come amministratori, politici e costruttori, (qualcuno di loro sommava nella sua persona tutte e tre le predette categorie!), hanno distrutto il nostro territorio cementificando tutta la costa , non per strutture ricettive alberghiero turistiche ma con villaggi privati, alcuni dei quali autorizzati in spregio di zone ad interesse archeologico ed a distanze dal mare inferiori ai termini di legge! Oppure verificate quante ville di proprietà i nostri amministratori hanno lungo tutto il litorale costruite in tanti anni di fatica politica. Abbattere qualcosa non deve far gioire nessuno! Ma non perché l'abbattimento non andasse fatto, ma perché lo stesso è il fallimento di tutta una cultura della legalità che passa attraverso il controllo preventivo del territorio al fine di non permettere tali scempi sul nascere, e non il loro abbattimento scenografico in campagna elettorale! Ostuni non ha solo quella struttura abusiva sul territorio, ma ha ferite profonde sia sul mare che in collina difficilmente sanabili, e frutto di una assoluta mancanza di controllo e di politica per la salvaguardia del territorio". "Le stesse associazioni naturalistiche di Ostuni, che hanno capito tutto riguardo ai meccanismi delle risorse che passano attraverso i progetti a volte evanescenti legati alle cooperative che operano per le attività naturalistiche/ambientali sul territorio, riescono a non far trasparire il disagio di convivere con amministratori che hanno ridisegnato ad esempio i confini dell'oasi di rifugio sulle nostre colline per tirare fuori dal vecchio perimetro ben due lottizzazioni approvate precedentemente e delle quali fanno parte in forma occulta alcuni amministratori" conclude Gianfranco Coppola "Ma i cittadini di Ostuni che hanno imparato a conoscere il loro patrimonio acquisito in tanti anni di esperienza politica amministrativa sapranno cosa fare il 25 maggio allorché ci sarà la possibilità, attraverso un voto libero e democratico, di spezzare questa catena di interessi che ha condizionato negativamente il tessuto morale,economico e sociale del nostro territorio".

San Severo: Maria Anna Bocola a lavoro per più inclusiva e solidale

SAN SEVERO(FG)- Aree verdi attrezzate in ogni quartiere della città per consentire alle famiglie di soddisfare le esigenze di socializzazione dei propri figli e degli anziani nell’intento di ripopolare i quartieri sanseveresi e rendere la città più inclusiva e solidale. Così il candidato sindaco Maria Anna Bocola, sostenuta da Udc, Adc, lista Schittulli, Socialismo e Democrazia e le liste civiche SiPuò e Bocola Sindaco, intende rispondere alle esigenze di verde delle famiglie sanseveresi. “In ogni zona della città – spiega Maria Anna Bocola – esistono aree verdi che oggi sono in stato di abbandono e dequalificano l’immagine cittadina. Intendiamo riconsegnare ai sanseveresi attraverso una gestione del verde più funzionale e la collaborazione di parrocchie, comitati di quartiere e associazioni aree di svago, di divertimento e di socializzazione”. Per il candidato sindaco donna della città aree verdi di quartiere potrebbero consentire anche maggiore tranquillità alle famiglie e più sicurezza per i bambini costretti a giocare in strada. “Bisogna tornare a ripopolare i quartieri cittadini – continua Bocola – in sicurezza. Attività all’aperto contribuiscono anche alla crescita, alla socializzazione e ad allontanare i bambini dalla solitudine dei giochi virtuali. Momenti di crescita importanti per le giovani generazioni che purtroppo oggi non hanno la possibilità di vivere in tranquillità questi momenti”. Una situazione che secondo la coalizione di centro contribuirà a ridurre anche i disagi degli anziani, anch’essi privati di spazi di socializzazione. “La socializzazione tra i cittadini – conclude Bocola – è il primo passo per una città più inclusiva e solidale che non intende lasciare indietro le fasce più deboli rappresentate proprio da anziani e bambini”.

domenica, gennaio 26, 2014

Bari '14, Di Paola scrive ad Amoruso: oggi non sarò a convention Fi per mia indipendenza

BARI - Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dal candidato sindaco del centrodestra Mimmo Di Paola al sen. Francesco Amoruso, Coordinatore Regionale FI.

Caro Francesco, Cari amici
vi ringrazio moltissimo per l’invito rivoltomi a partecipare alla celebrazione del ventennale di FORZA ITALIA.
Vi devo sincera  gratitudine per la lungimiranza e la generosita' con cui, nonostante la vostra forza e la vostra storia, avete scelto di affidarVi per la guida di un’autentica Capitale quale è Bari, a un non iscritto e non militante che si è candidato da indipendente con il proposito di porsi  al servizio della sua Città.
Proprio la mia indipendenza dai partiti e l'intenso lavoro volto a raccogliere ogni forza politica e sociale che si proponga di riscattare la città dal degrado nella quale è' precipitata, non mi consente di essere qui con voi, oggi, in questa occasione.
Sento, però, la necessità - in attesa di poterVi incontrare in campagna elettorale, in una grande manifestazione a Bari - di farVi giungere con forza i miei sentimenti di augurio per il ventennale del vostro partito.
Il nostro progetto per Bari si ispira al comune denominatore che ci unisce e cioè una visione della società imperniata sul primato del valore della persona e che individua nella libertà, nell'intraprendenza, nella creatività, nei meriti liberamente espressi dagli uomini e dalle donne la leva insostituibile di una generale ed equa crescita economica e civile.

FORZA ITALIA, FORZA BARI
Mimmo Di Paola