Visualizzazione post con etichetta Speciale Fiera. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Speciale Fiera. Mostra tutti i post

mercoledì, settembre 19, 2012

Il Consiglio regionale in Fiera: resoconto

BARI. I nuovi sentieri della comunicazione sono stati percorsi, durante la 76^ edizione della Fiera del Levante (8 – 16 settembre 2012), grazie ad una serie di eventi promossi dalla Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia che hanno coinvolto enti, associazioni ed esperti, intenti a creare momenti di raffronto, tesi a creare una nuova e più efficiente Pubblica Amministrazione.

Non è mancato il momento storico suggerito dall’anniversario dell’8 settembre 1943: per l’occasione lo stand del Consiglio regionale ha ospitato personalità civili e militari che hanno ricordato l’evento con i contributi storici dei proff. Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito preceduti da un intervento del Presidente del Consiglio Regionale, Onofrio Introna.
Una intensa giornata della comunicazione è stata organizzata dal Corecom Puglia, articolata in due sessioni con gli interventi di autorevoli esponenti della comunicazione mentre del rapporto che oggi intercorre tra web e pubblica amministrazione si è parlato durante la presentazione delle nuove linee guida per i siti della Pa. L’ing. Carmelo Tommasi, per conto di Cadan, il dott. Riccardo Sanna, dirigente dell’Ufficio Informatico e la dott. Daniela Daloiso, dirigente del servizio Biblioteca e comunicazione istituzionale del Consiglio regionale, hanno illustrato il progetto evidenziando la sua validità.

Ma il Consiglio regionale pugliese si sta adoperando anche per la crescita sociale della comunità con una particolare attenzione alla multiculturalità e multietnicità.
Di qui l’importanza della presentazione del libro ‘Fiabe per raccontare’, del report finale dell’esperienza estiva vissuta dall’associazione ‘Angeli della vita’ di Giovinazzo relativa alla ‘Fattoria sociale’ e della sottoscrizione di un protocollo di intesa tra Consiglio regionale, rappresentato dal presidente Onofrio Introna e Associazione ‘Angeli della Vita’, rappresentata dal presidente Giuseppe Tulipani, per l’attuazione di uno Sportello di cittadinanza attiva e l’implementazione del nodo antidiscriminazione.

Una ventata di cultura del verde è stata portata dalla Sezione Biblioteca Giardino operante presso Teca del Mediterraneo. Si è parlato di luci e colori del giardino per una biblioteca vivente oltre che di biodiversità e di benessere e qualità della vita.
Il momento attuale europeo è stato discusso nel corso di un convegno sulla cooperazione territoriale promosso dall’AICCRE , mentre alla tutela e garanzia dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è stato dedicato un workshop curato dall’Ufficio regionale dei garanti nel corso del quale è stato evidenziato il ruolo delle nuove figure di tutela, dove ha partecipato il presidente della Giunta regionale Nichi Vendola e del Consiglio regionale Onofrio Introna.

Sempre in tema di volontariato, l’associazione Karol Woytila ha presentato due corsi di formazione dai temi ‘Primo soccorso e protezione civile’ e ‘Trasporto, stoccaggio, conservazione delle merci pericolose nel trasporto marittimo’ con l’ intervento del vice prefetto Mario Volpe e dell’ing. Giuseppe Sanciteti del Comitato ‘Metropoli’.
In occasione dei 50 anni di Politica agricola comune, il Consiglio regionale della Puglia ha collaborato con Europe direct Puglia alla organizzazione di una mostra e di una serie di workshop che si sono svolti presso il salone Agrimed.

La settimana fieristica è stata incentrata sull’agricoltura biologica, sui piani di sviluppo rurale, sugli orientamenti europei in materia di politica per il territorio e di sostenibilità ambientale.
Per tutto il periodo fieristico è stato operativo un corner informativo sulle attività del Corecom Puglia e del Garante dei diritti del Minore ed è stato possibile visitare una mostra di volumi “Natura, Paesaggio, Giardini di Puglia”, curata dalla sezione Biblioteca Giardino, operante presso Teca del Mediterraneo.

lunedì, settembre 17, 2012

Fiera del Levante: domani conferenza chiusura

BARI. Domani, martedì 18 settembre, alle ore 10.30, nella sala consiliare a Palazzo di Città, si terrà la conferenza stampa di chiusura della 76^ edizione della Fiera del Levante.
Il presidente della Fiera Gianfranco Viesti e il direttore generale Leonardo Volpicella illustreranno alla stampa i dati complessivi della manifestazione appena conclusa.

Interverranno l’assessore al Marketing territoriale Gianluca Paparesta, il vicepresidente della Provincia di Bari Trifone Altieri e il presidente della Camera di Commercio di Bari Alessandro Ambrosi.

venerdì, settembre 14, 2012

Pcp: domani presentazione con Vendola e Capone alla Fiera

BARI. Il Pre-Commercial Public Procurement (PCP) è una modalità altamente innovativa di Appalto Pubblico per la realizzazione di una serie di attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla progettazione, produzione e sperimentazione di prototipi di prodotti e/o servizi non ancora idonei all’utilizzo commerciale ma che potrebbero presto affacciarsi al mercato una volta perfezionati e industrializzati.

Il PCP sarà presentato alla stampa domani sabato 15 settembre alle ore 11.00 presso lo spazio Conferenze stampa all’interno del Padiglione istituzionale della Regione Puglia (152) in Fiera del Levante, dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e dagli assessori Loredana Capone ed Elena Gentile.

Prima della conferenza stampa, alle ore 10.00 il Presidente Vendola porterà il saluto all’Assemblea plenaria dei Pugliesi nel Mondo che si svolgerà presso la sala convegni del Padiglione istituzionale della Regione Puglia (152).

Le nuove figure regionali di tutela: in Fiera l'incontro con i Garanti

BARI. Si terrà oggi, 14 settembre, dalle ore 16, presso lo stand del Consiglio regionale, padiglione 152 bis, il workshop “Le nuove figure regionali di Tutela: il Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà”.

Interverranno: Francesco Alvaro, Garante dei Diritti dell’infanzia Regione Lazio, Rosangela Paparella, Garante Diritti dell’infanzia della Regione Puglia, Pietro Rossi, Garante Diritti del detenuto Regione Puglia, Franco Corleone Coordinatore Nazionale della Conferenza dei Garanti e Italo Tannoni, Ombudsman Difensore Civico della Regione Marche.

Fiera del Levante: anteprima del LIFF 2012

BARI. Per apprezzare e prendere consapevolezza della lunga strada percorsa a volte occorre fermarsi e guardare indietro. E’ questo uno dei messaggi che sottende l’anteprima del LIFF 2012, Levante Vintage, alla sua edizione più importante, quella che segna il passaggio alla cifra doppia: il numero 10, presentata in dettaglio in una conferenza stampa il prossimo ottobre.

Il Levante International Film Festival in collaborazione con UPSA CONFARTIGIANATO BARI sarà presente alla 76^ edizione della Campionaria barese, dall’8 al 16 settembre. In particolare, sabato 15 settembre dalle 17, nel Padiglione 9 (salone Moda Made in Puglia) si svolgerà una sessione gratuita di acconciatura e trucco per lo spettacolo degli anni Quaranta e Cinquanta interamente ripresa dalle telecamere della Mobius TV Crew.

Protagonisti dell’evento, non solo le modelle, ma anche i visitatori che potranno così assistere al making of di truccatori e costumisti (presente Artelier – Arti per lo spettacolo di Bari) riproducendo quanto accade su un set cinematografico. E se la peekaboo bang rimanderà immediatamente alla pettinatura e allo stile imperituro di Veronica Lake, ricci come onde sinuose e disegnate riecheggeranno di veri e propri cult del grande schermo, dalla indomabile Rossella (Vivian Leigh) di Via col vento al candido pallore della infelice Ilsa Laszlo (Ingrid Bergman) di Casablanca.

Il Levante International Film Festival vuole così testimoniare l’approccio interdisciplinare a tutte le forme professionali e artistiche della produzione cinematografica esattamente come nel tempo ha saputo affiancare al valore informativo e promozionale del cinema indipendente italiano l’apertura sul versante internazionale contando su partnership e presenze prestigiose da Romania, Armenia, India, USA e Russia.
All’evento di sabato 15 settembre sarà inoltre presente l’ideatore e presidente del Festival, Mimmo Mongelli.


Direzione Organizzativa LIFF 2012
Matteo Martinelli
liffbari@gmail.com
Mobile Phone: 3299146963

Ufficio Stampa LIFF 2012
Alessandra Nenna
stampa.liffbari@gmail.com
Mobile Phone: 3401659052

giovedì, settembre 13, 2012

Fiera del Levante: Vendola, exploit settore lapideo

BARI. “Il settore lapideo in Puglia è in crescita con risultati straordinari. Nel secondo trimestre del 2012 registriamo una crescita del 435%, rispetto all’anno scorso quando abbiamo conosciuto una crescita di quasi il 150%”. Il settore lapideo è per noi il fattore numero uno nella definizione dell’export, che ci rende la prima Regione d’Italia per export. In realtà saremmo la seconda dopo la Sicilia, però questa regione è la prima perchè esporta monnezza, esporta i rifiuti e questo viene considerato export. Noi, al netto di quella voce un po’ paradossale, siamo i primi”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, intervenendo alla presentazione di “MediStone Expo”, la nuova fiera specializzata nel settore del marmo che si svolgerà a Bari il prossimo anno.

“Il settore lapideo – ha aggiunto Vendola - è la prima voce di crescita in un export che registra in Puglia (dati Istat) una percentuale del 17,9. E’ dunque per noi un elemento trainante e lo diventa ancora di più se siamo in grado, confrontandoci con chi ha un know how straordinario come Carrara, di porci per tempo i problemi ambientali che un’industria come quella estrattiva propone”.

Per Vendola “la competitività da sola, senza cioè altri elementi fondamentali quali la cooperazione, la collaborazione e la costruzione di sistemi sinergici, propone il profilo di una società basata sull’autocannibalismo e sul nichilismo. La cooperazione è il giusto ammortizzatore per rendere la competizione un atteggiamento meno distruttivo”.

“È un settore molto interessante - ha concluso Vendola - se viene liberato dagli eccessi speculativi e se viene responsabilizzato perché bucare la terra ha a che fare con un impatto ambientale. Il settore lapideo può essere un modo per coniugare ecologia ed economia in modo intelligente”.

Fiera del Levante: domani Sannicandro a convegno Aiccre

BARI. Domani, venerdì 14 settembre, alle ore 10, nel padiglione 152 bis della Fiera del Levante, l’assessore all’Urbanistica Elio Sannicandro interverrà al convegno “Macroregione e GECT per far crescere la Puglia ed il Sud”, organizzato dall’AICCRE Puglia in collaborazione del consiglio della Regione Puglia, l’ANCI e l’UPI.

All’incontro sono previsti gli interventi del presidente del consiglio regionale Onofrio Introna, del presidente nazionale dell’AICCRE Michele Picciano, del presidente dell’ANCI Puglia Luigi Perrone, del presidente dell’UPI Puglia Francesco Schittulli, del docente di Diritto internazionale dell’Università “Aldo Moro” di Bari Ugo Villani, dell’assessore alle Attività produttive della Provincia di Foggia Pasquale Pazienza, del segretario generale AICCRE Puglia Giuseppe Valerio e del vicepresidente dell’AICCRE Puglia Giuseppe Moggia.

American Chamber of Commerce in Italy: domani Emiliano in Fiera

BARI. Domani, venerdì 14 settembre, alle ore 17, nel nuovo Padiglione della Fiera del Levante, il sindaco Michele Emiliano interverrà all’incontro di presentazione delle attività pugliesi di American Chamber of Commerce in Italy, durante il quale saranno illustrate le opportunità di internazionalizzazione per le imprese pugliesi e gli interventi possibili per il sostegno e il rilancio dell’economia locale.

Sono previsti gli interventi del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, del presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, del direttore generale della Fiera del Levante Leonardo Volpicella e del rappresentante della Puglia di American Chamber of Commerce in Italy Antonio Turino.

mercoledì, settembre 12, 2012

Fiera del Levante: venerdì 14 Garanti - Workshop

BARI. Venerdì 14 settembre, dalle ore 16, nel padiglione 152 bis si terrà il workshop sul tema dei due nuovi Uffici di Garanzia attivati dal Consiglio Regionale: quello del Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale e quello del Garante dei diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.

Si tratta di un'occasione di conoscenza, riflessione e confronto anche alla luce delle esperienze maturate in altri contesti regionali su funzioni, ambiti di intervento e prospettive delle figure di Garanzia.

Interverranno: Francesco Alvaro, Garante dell'Infanzia ed Adolescenza della Regione Lazio, già coordinatore della conferenza nazionale dei Garanti. Rosy Paparella, Garante dei diritti dell'Infanzia ed Adolescenza,mRegione Puglia Piero Rossi, Garante dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Regione Puglia.

Mennea: "Sixthcontinent, la rivoluzione dei consumatori approda in Puglia"

BARI. Dalla Puglia parte il laboratorio che mette insieme l'Istituto Pugliese del Consumo (che riunisce tutte le 15 associazioni regionali a tutela dei consumatori), le attività produttive e le istituzioni. Si chiama Sixthcontinent ed è una comunità internazionale di consumatori che sceglie di acquistare in maniera consapevole scegliendo prodotti non più soltanto in base al prezzo e alla qualità, ma anche e soprattutto decidendo liberamente a quale azienda dare il proprio denaro e quindi diventare protagonisti di un modello di una economia più equa. Il progetto è stato presentato questa mattina alla Fiera del Levante nel corso di un evento pubblico presentato da Carmen Craca e Tommy Dibari e a cui sono intervenuti il governatore Nichi Vendola, gli assessori regionali alle Risorse Agroalimentari Dario Stefano e alle Opere Pubbliche e Protezione Civile Fabiano Amati, il consigliere regionale Ruggiero Mennea, sostenitore del progetto in Puglia, il fondatore del progetto, Fabrizio Politi, e Alba Parietti. “Il contesto attuale di crisi economica vede la marginalizzazione del consumatore, che oggi è disorientato e trascinato dall'effetto risparmio, che spesso coincide con bassa qualità e impoverimento del territorio”, ha detto Mennea durante l’introduzione. “La risposta deve essere quella di attuare una democrazia economica e finanziaria attraverso la partecipazione attiva e consapevole dei consumatori. Si può, anzi si deve attuare un modello di redistribuzione equa della ricchezza orientando i consumi verso l'acquisto di prodotti e servizi forniti dalle aziende che redistribuiscono la ricchezza prelevata restituendola alla comunità, sotto forma di occupazione e gettito fiscale”. “Grazie all'applicazione gratuita MOMOSY”, ha aggiunto Fabrizio Politi, fondatore di Sixthcontinent, “ogni consumatore con un solo clic è in grado di accedere a un elenco di aziende catalogate tra verdi e rosse, ovvero le prime che operano in maniera equa, producendo utili ai propri soci e al tempo stesso alla comunità, al contrario di quelle catalogate in rosso che impoveriscono la nostra comunità, raccogliendo denaro dal nostro Paese e pagando le imposte in paradisi fiscali e producendo spesso in Paesi dove la condizione degli operai è assimilabile a quella della schiavitù, che provoca migliaia di licenziamenti di nostri concittadini. Il consumatore, scegliendo di spostare i propri acquisti, cambiando le sue microabitudini quotidiane, non si lamenta più dell'economia che sta subendo, ma si trasforma in protagonista del cambiamento, contribuendo con le sue scelte a una nuova economia equa e sostenibile. Alla comunità di Sixthcontinent aderiscono oltre ai consumatori anche le imprese verdi, offrendo prodotti e servizi affinché imprese e consumatori collaborino assieme per un’economia equilibrata e sostenibile. L’invito pertanto è a iscrivervi gratuitamente al sito www.sixthcontinent.com e scaricare la app gratuita MOMOSY per partecipare alla comunità”. Tra i sostenitori del progetto c’è anche Alba Parietti, presente all’evento in Fiera del Levante: “É giunto il tempo che il consumatore scelga non più soltanto in base al prezzo e alla qualità del prodotto, ma anche in base a chi sta dando il proprio denaro”, ha spiegato la presentatrice. “Distinguendo tra una azienda che impoverisce il mio Paese e che paga le tasse in paradisi fiscali rispetto a una azienda che paga onestamente le tasse nel mio Paese posso contribuire a creare lavoro e gettito fiscale alla comunità nella quale vivo”. Entusiasta dell’iniziativa, il presidente Vendola ha sottolineato l'importanza di uno strumento come quello offerto da Sixthcontinent in un contesto di crisi economica e in relazione anche al mutamento dell'equilibrio delle risorse naturali. “Bisogna chiedersi se quando si acquista un prodotto dietro c'è puzza di schiavismo e sangue dei bambini. Di un prodotto dobbiamo conoscere la storia, la sua tracciabilità e non fermarci alle sue caratteristiche soltanto organolettiche. Mettiamo un bollino di qualità. Noi accettiamo ben volentieri la provocazione culturale rappresentata da Sixthcontinent, che non potrà che arricchire il patrimonio informativo che i consumatori pugliesi d’ora in avanti avranno a disposizione”. Il governatore ha concluso con una citazione di Levi: “Il presente ha un cuore antico”. E ha concluso con la sua solita passionalità, annunciando che “il futuro inizia oggi”.

Fiera del Levante: il padiglione della Regione Puglia… meglio visitarlo


di Luigi Laguaragnella. Il padiglione della Regione Puglia, sin dalla sua inaugurazione lo scorso sabato, nella 76° edizione della Fiera del Levante, è riempito da visitatori. Al suo interno, grazie, a workshop, incontri, seminari con esponenti dell’amministrazione comunale e regionale e consulenti del lavoro, è un polo di grande attrazione perché sono presentati bandi, incentivi all’imprenditoria e allo sviluppo occupazionale. La Regione Puglia si sta impegnando per fronteggiare l’annoso problema della disoccupazione: nel padiglione ci sono spazi riservati all’orientamento, alla consultazione e alla ricerca del lavoro, accompagnati da consulenti.

Inoltre, uno spazio è disponibile per l’aiuto nella compilazione del curriculum grazie alla presenza di esperti nel settore. Sezioni sono dedicate a “clic lavoro” il portale sul lavoro supportato dal Ministero del Lavoro e affermato a livello nazionale, “Eures”, una rete sul lavoro e la formazione europeo e “Porta Futuro” un sistema di orientamento della Provincia di Roma che all’interno dello stando presenta i suoi progetti cercando di facilitare la richiesta di domanda-offerta. L’ospite “romano” si affianca all’innovativa proposta della regione Puglia con la creazione di Sistema Puglia: uno spazio virtuale dove è possibile trovare opportunità, usufruire di servizi.

Un nuovo punto di riferimento per tutti quei pugliesi che sono alla ricerca di lavoro. Con Sistema Puglia è possibile aggiungere il cv, conoscere i programmi regionali, si può essere accompagnati nel mondo del lavoro. Nel padiglione ci sono lunghe file per registrarsi al “Sistema Puglia”: basta compilare un form e un documento per avere una password che permette di essere inseriti su questa piattaforma. In questi tempi il servizio innovativo, almeno svolge una funzione di monitoraggio e facilitazione e approfondimento del proprio profilo professionale.

Il padiglione della Regione ospita progetti per l’imprenditoria giovanile, le Start up, l’apprendistato, attraverso cui ottenere tutte le informazioni necessarie per progettare delle opportunità.

Sarebbe opportuno che almeno questo padiglione venga visitato anche nei prossimi giorni perché potrebbe rivelarsi utile per il futuro e le speranze di molti cittadini. Continueranno gli incontri sui temi del lavoro e sulla stesura di cv, e soprattutto sono previsti altri appuntamenti con le agenzie per il lavoro e i recruiting day. Sperando che il “Sistema” diventi realtà, la Puglia punta a sviluppare.

Scuola: Vendola, educhiamo i ragazzi, perché possano educare la società

BARI. “Sul palcoscenico della vita ogni giorno si recita il copione del lavoro. Il lavoro che non c’è, il lavoro precario, il lavoro sporco, il lavoro che comporta il rischio della propria vita”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola alla conferenza stampa di presentazione del progetto “Dal palcoscenico alla realtà: a scuola di prevenzione”, realizzato dall’Assessorato alle Politiche della Salute della Regione Puglia e INAIL, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e il Teatro Kismet di Bari. L’iniziativa è stata illustrata ai giornalisti questa mattina, presso il Padiglione istituzionale della Regione Puglia, all’interno della 76esima edizione della Fiera del Levante. Oltre al Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola hanno partecipato alla conferenza il Direttore INAIL Puglia, Mario Longo, il Dirigente del Servizio Programmazione, Assistenza Territoriale e Prevenzione, Fulvio Longo, Anna Cammalleri dell’Ufficio Scolastico Regionale e Augusto Masiello, Direttore del Teatro Kismet Opera di Bari. Ha moderato Antonio Stornaiolo.

“Dal palcoscenico alla realtà: a scuola di prevenzione” è destinato agli studenti del IV e V anno degli Istituti Tecnici e Professionali pugliesi, per sensibilizzarli al tema della sicurezza e della prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro.
“Dal palcoscenico alla realtà: a scuola di prevenzione” è l’evoluzione progettuale di “Vite spezzate”, la pièce teatrale prodotta dalla Regione Puglia in collaborazione con il Teatro Kismet Opera di Bari, premiata da Confindustria Salerno come Best Practice per l’Innovazione. La pièce, ideata dalla regista Teresa Ludovico, mette in scena 10 racconti di infortuni sul lavoro realmente accaduti in Puglia per mantenere alta l’attenzione su una tematica importante e purtroppo molto spesso trascurata. La principale finalità del concorso per le scuole presentato oggi è infatti quella di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro partendo da un’analisi dei rischi connessi all’attività lavorativa; il tutto per favorire e rafforzare la cultura della prevenzione.

Durante la conferenza a lanciare i dati allarmanti sugli incidenti sul lavoro è stato il Presidente Nichi Vendola che ha ricordato i numeri: 20mila invalidi l’anno per incidenti sul luogo di lavoro, 1000 morti e 1milione di incidenti complessivi. Il settore che più risente della scarsa sicurezza è quello dell’edilizia, mentre secondo i dati dell’INAIL, migliorano le condizioni dei lavoratori nel settore industriale. Così dalla scuola parte la lotta per la prevenzione e la sicurezza, una battaglia contro il male che si insidia nei sottoscala dei laboratori tessili o lungo i fili elettrici degli impianti.

“Parliamo, a proposito degli ultimi vent’anni – ha spiegato Vendola – di una media italiana annuale di un milione di incidenti sul lavoro, ventimila feriti con invalidazioni permanenti e oltre mille morti; si tratta una guerra invisibile e nascosta, ma che c’è. Si muore tutti i giorni, in tanti modi: risucchiati dalla fornace della fonderia, decapitati da un cavo quando si è appesi su una gru, si muore nella stiva di una nave, nel ribaltamento di un mezzo agricolo o precipitando dalle impalcature dei cantieri di un’edilizia talvolta border line”.
“Tutti i giorni va in scena, quindi il rapporto tra il lavoro e la vita: si lavora per vivere e non è possibile che sia normale rischiare la vita pur di lavorare. Questo è il tema che dobbiamo cercare di affrontare con qualche conoscenza precisa”.

Con l’Inail, in questi anni, ha evidenziato Vendola “abbiamo fatto un lavoro di approfondimento, accendendo ogni giorno i riflettori sulle realtà degli incidenti sul lavoro. Abbiamo scosso le grandi aziende: molti non lo sanno, ma tra le tante cose negative che accompagnano la vicenda dell’Ilva a Taranto, c’è un dato positivo, è la unica grande fabbrica in Italia che è stata costretta dall’azione congiunta della Regione e dell’Inail ad aprire un ambulatorio all’interno della fabbrica, affinché ci fosse dentro la cittadella industriale un luogo di monitoraggio permanente di quelle dinamiche che favoriscono gli incidenti”.
Secondo il Presidente della Regione Puglia “i dati che ci fornisce l’Inail da un lato sono incoraggianti, perché rilevano un lento e costante abbattimento delle percentuali di incidentalità e di mortalità sui luoghi di lavoro; dall’altro, però ci devono allarmare perché gli incidenti aumentano clamorosamente per i lavoratori atipici. Il lavoro precario è anche più rischioso del lavoro a tempo indeterminato”.

“Noi – ha continuato Vendola – abbiamo bisogno di conoscere la dinamica di ogni incidente per poter fare anche una battaglia culturale nei confronti delle aziende: le imprese in cui non vengono rispettati i crismi della sicurezza devono perdere immediatamente i contributi pubblici, perché non è possibile avere i finanziamenti pubblici e non dare la garanzia del diritto alla vita a chi lavora”.

“Non possiamo abituarci all’idea – ha sottolineato Vendola – che mille morti, ventimila invalidi e un milione di incidenti all’anno siano un fatto naturale. Non possiamo accettare il fatalismo nei confronti di una drammatica condizione che investe il mondo del lavoro”.
Vendola ha poi evidenziato l’importanza del contributo della scuola su questo tema, “la scuola se non educa alla prevenzione, non educa ad un ingrediente fondamentale della cittadinanza. Educare alla prevenzione significa non soltanto fornire gli strumenti ai più piccoli per capire che cos’è l’organizzazione del lavoro e il mercato del lavoro, ma vuol dire educarli alla responsabilità dei propri comportamenti, primo fra tutti quello alimentare”.

“La cultura della prevenzione – ha concluso Vendola – è fondamentalmente cultura della responsabilità. Prevenzione significa essere intelligenti, responsabili, significa produrre meno costi per la collettività che poi deve affrontare gli effetti della mancata prevenzione. Io sono rimasto molto affezionato ad un poemetto scritto da Elsa Morante dal titolo “Il mondo salvato dai ragazzini”: quando penso al mondo degli adulti ho qualche disincanto, quando penso al mondo dei bambini e degli adolescenti delle nostre scuole ritrovo il filo della speranza. Educhiamo i bambini, perché possano educare la società a diventare un posto più decente”.

Il progetto è stato finanziato con i proventi ricavati dalle sanzioni per inosservanze delle regole sulla sicurezza del lavoro. La scadenza per le adesioni è fissata per l’8 ottobre 2012. I lavori pervenuti (entro gennaio 2013) verranno selezionati da una giuria di esperti presieduta dal produttore della Fandango Domenico Procacci.
Tutte le informazioni e le modalità di adesione sul sito www.ascuoladiprevenzione.it

Digitale terrestre: Introna chiede a Passera una conferenza nazionale

BARI. Una conferenza nazionale sul digitale terrestre, “per fare il punto col ministro Passera di tutto quello che non va in una transizione inceppata”: è la richiesta del referente per la comunicazione della Conferenza delle Assemblee legislative delle Regioni, Onofrio Introna. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia ha anticipato la proposta nel convegno sui servizi del Corecom Puglia ai cittadini, che ha riunito a Bari, nella Fiera del Levante, rappresentanti dell’Ispettorato territoriale delle telecomunicazioni, dell’Agenzia garante nazionale (Agcom) e dei Comitati regionali per la comunicazione.

Il passaggio al digitale terrestre sta provocando disagi in tutta Italia, non solo nelle regioni meridionale che solo da qualche mese hanno completato lo switch off ma anche in quelle già transitare nel 2010. I Corecom ricevono messaggi di “telespettatori disperati”: canali introvabili, confusione delle frequenze, problemi di sintonizzazione, disturbi di ogni genere, disfunzioni che sostituiscono ai programmi preferiti l’indisponente schermata: ‘Assenza di segnale’.

Rai e Mediaset non hanno la copertura totale enei territori e per le emittenti locali va anche peggio. La protesta degli utenti “va raccolta e subito”, secondo Introna, che nel suo intervento di apertura ha rappresentato ai Corecom l’esigenza di un percorso in sintonia con i Consigli regionali, per proporre al Ministero di “promuovere un momento di confronto nazionale di tutti gli attori di un sistema sensibile come quello della comunicazione, sul quale si regge l’intera democrazia. Un collegamento tra le varie esperienze istituzionali manca e va stabilito. Bisogna creare una rete, un interfaccia con i problemi della comunità”.

Sempre nella sua qualità di capofila nazionale, Introna ha già chiesto un incontro al ministro Passera, proprio per rappresentare i disagi di una “svolta epocale che si sta rivelando un momento difficile: tutti i protagonisti della filiera devono farsi – Ministero dello sviluppo, Agcom, Corecom, Consigli regionali – del diritto dei cittadini ad una ricezione televisiva senza interferenze”. “È un problema di democrazia”, secondo il presidente pugliese, perché ostacola la diffusione di una corretta informazione. “Una situazione inaccettabile per un Paese moderno”.

L’attenzione alle esigenze dei cittadini è una priorità per Introna e a suo avviso uno strumento come il Corecom deve avvicinarsi sempre più agli utenti, assicurando una funzione di assistenza e di tutela, con i suoi servizi capillari. A loro volta, i Comitati – attraverso il coordinatore nazionale, Filippo Lucci, sollecitano interventi urgenti, risorse e più attenzione alle loro esigenze operative.

La difesa di “ogni antenna locale e di ogni posto di lavoro” è un altro tema affrontato dal presidente Introna. La Regione Puglia ha messo a disposizione delle emittenti private risorse per l’ammodernamento tecnologico, ma tutte hanno partecipato al bando, a causa delle condizioni rigorose poste sulla tenuta dei livelli occupazionali. “Questo dà un’idea delle ansie dei lavoratori (giornalisti, tecnici e amministrativi) e dimostra anche le difficoltà che vivono le aziende del settore e quanto ci sia da fare perché non una sola delle televisioni sia spenta”.

Giovedì 13, in Fiera la giornata dedicata all'integrazione Multiculturale


BARI. Sarà il Presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna e la Dirigente del Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, Daniela Daloiso ad aprire i lavori della giornata dedicata all’integrazione multiculturale che si terrà giovedì 13 settembre, dalle 10.30, presso la Fiera del Levante, stand del Consiglio regionale, padiglione 152 bis.
Il Presidente Introna siglerà la Convenzione con l’Associazione “Angeli della Vita”, finalizzata alla realizzazione dello Sportello “Cittadinanza attiva”, presso la sede della Biblioteca del Consiglio.
A seguire sarà presentato il libro “Fiabe per integrarsi” da Rosalba Magistro, responsabile Sezione Multiculturale, da Alberto Fornasari, Università degli Studi di Bari – Laboratorio di Pedagogia Interculturale, e da Daniela Shwaki, presidente Associazione A.M.I.C.I.
I lavori saranno conclusi da Giuseppe Tulipani con la presentazione del progetto “Fattoria sociale”.

martedì, settembre 11, 2012

Emiliano elogia Monti ma bacchetta l'Anci

di Nicola Zuccaro. Monti criticato ma autocritico, tanto da conquistare per la sua serietà Michele Emiliano. Il Sindaco di Bari, intervenuto in Fiera, al convegno annuale sul Mezzogiorno organizzato dalla Uil di Puglia, ha definito il Premier una persona seria.

Motivo? Per la chiarezza con cui si è rivolto, nei giorni scorsi, all'opinione pubblica preannunciando che il suo mandato scadrà, perentoriamente, ad Aprile del 2013. Il primo
cittadino di Bari, pur essendo un critico della prima ora sull'operato dell'attuale esecutivo, ha colto la palla al balzo per puntare l'indice contro l'Anci.

Secondo Emiliano l'Associazione dei Comuni Italiani da tempo è più affaccendata in una campagna elettorale anzichè impegnata al fianco dei sindaci, in particolare delle città del Sud. Per la soluzione delle loro problematiche (come ha fatto intendere Emiliano sulla stregua di quanto precedentemente illustrato nel medesimo convegno dal Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris) ci pensano, con azioni isolate, i rispettivi primi cittadini.

Nel caso di Bari, Emiliano, evidenziando le difficoltà con le quali deve fare quotidianamente i conti per non sforare il patto di stabilità, indica nell'assenza di un Ministero per le Aree Urbane che dialoghi direttamente coi Prefetti una prima causa introduttiva di una ben più grave. Quale? L'assenza di una leadership largamente condivisa dalle forze politiche che affronti i problemi del Paese.

Nelle prossime elezioni politiche, le più importanti - secondo Emiliano - nella storia
d'Italia - chi si candiderà a Premier dovrà spiegarci - ha concluso Emiliano - cosa vorrà fare di un Paese a rischio di una reale chiusura, non solo produttiva. Il tempo dei ricatti per il Sindaco di Bari è scaduto.

Rinnovabili: a Brindisi maggior numero di kw installati

BRINDISI. La Puglia e' la prima regione d'Italia per kw installati e Brindisi guida la classifica dei comuni. I dati dell'indagine condotta da Promem Sud Est su dati diffusi dal Gse saranno presentati domani a Bari in occasione della Fiera del Levante a partire dalle ore 9,30 nel corso della 'Giornata dell'energia pulita', giunta alla sua sesta edizione, organizzata da Ente Fiera del Levante e Promem Sud Est con il contributo di Banca Monte dei Paschi di Siena, Cestaro Rossi & C., Ital.Me.Co. e Solon, ed il sostegno di Energenia.

E' tempo, infatti, di tirare le somme dei risultati ottenuti negli ultimi sei anni grazie agli incentivi al settore del fotovoltaico. Dal 2006, anno di attivazione del Primo Conto Energia, ai primi di settembre 2012 sono stati incentivati in tutta Italia oltre 15mila Mw (426mila impianti), di cui oltre 2 mila Mw (oltre 30mila impianti) in Puglia.

La Puglia, infatti, attivissima gia' dal 2007, e' la prima regione d'Italia per kW installati (al quinto posto per numero di impianti). Nell'analisi per provincia tra le prime sette figurano quelle di Lecce (primo posto), Brindisi (terzo posto), Bari (quarto posto), Foggia (quinto posto) e Taranto (settimo) mentre nella classifica per Comuni quello di Brindisi e' al primo posto seguito da altri 6 comuni pugliesi che si collocano tra i primi 15 a livello nazionale.

Diverso il risultato se analizziamo i dati per numero di impianti installati: il primo comune pugliese e' Lecce che a livello nazionale si colloca al 23esimo posto mentre la medesima provincia e' posizionata al decimo posto, segnale evidente che in Puglia, a differenza di altre Regioni, prevalgono i grandi impianti. In Lombardia infatti si registra un numero di impianti superiore a quelli pugliesi di circa il 50% che pero' sviluppano potenze di circa il 30% in meno rispetto a quelli attivi nella regione.



Nichi Vendola domani in Fiera de Levante

BARI. Domani, mercoledì 12 settembre, alle ore 11.30 il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola parteciperà, insieme con l’assessore alla sanità Ettore Attolini, alla conferenza stampa di presentazione del progetto “Dal palcoscenico alla realtà: a scuola di prevenzione”. L’iniziativa sarà illustrata ai giornalisti presso lo spazio delle conferenze stampa all’interno del Padiglione istituzionale della Regione Puglia (152).

La visita istituzionale della Fiera del Levante del Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, accompagnato dal Presidente della Campionaria Gianfranco Viesti, è prevista nel pomeriggio alle ore 16.00. Si partirà dal Centro direzionale della Fiera.


Gli altri appuntamenti del Presidente Vendola per domani:

- Ore 10.30 Sala Acero (Padiglione 10) saluto istituzionale, nell’ambito della sesta giornata dell’energia pulita, al convegno “I nuovi incentivi per il fotovoltaico, biomasse, biogas ed altre fonti. Scenari e prospettive”
- Ore 12.30 Padiglione Agroalimentare (18) saluto al Convegno “SixthContinent, il cittadino diventa protagonista di un’economia democratica, sostenibile ed equa”.

lunedì, settembre 10, 2012

Fiera del Levante: Vendola al padiglione delle Politiche Agroalimentari

BARI. “L’agricoltura è uno dei settori in cui l’innovazione è decisiva per la sopravvivenza”. Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola nel corso della visita, insieme all’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Dario Stefàno, al padiglione delle Politiche Agroalimentari allestito all’interno della Fiera del Levante.

“Pensare che si possa sopravvivere – ha spiegato Vendola – difendendo un vecchio mondo, quello fatto di coltivazioni estensive, magari assediate dall’abuso della chimica e sospinte dal desiderio di chiedere ammortizzatori sociali a Bruxelles, non funziona più. Funziona la Puglia che fa la sua battaglia orgogliosa per difendere la produzione del vino rosè, la Puglia che costruisce il marchio “Prodotti di Puglia”, che sa guardare al tessuto ricchissimo di piccole imprese per organizzarlo, perché il piccolo non ce la fa a reggere la competizione delle grandi multinazionali, o un mercato senza regole”.

“L’agricoltura – ha continuato Vendola – è proprio un settore che ti fa vedere che chi vive mediocremente muore, chi si pone, invece, obiettivi di innovazione riesce a vincere la sfida della competizione”.

Il Presidente della Regione Puglia ha poi parlato del nuovo corso della Fiera del Levante. “Questa è la Fiera – ha ribadito Vendola – di un Sud che rifiuta l’idea di un assistenzialismo come destino di marginalità. È una Fiera che, mettendo in scena anche le doglie del parto, perché sta partorendo la Fiera del futuro, si sta congedando dal passato delle campionarie che raccontavano anche della pugliesità e della baresità che qui coronavano molti dei propri sogni e ambizioni”.

“Oggi noi dobbiamo esistere – ha concluso Vendola – in un mercato fieristico fatto di competitori anche molto forti, penso al rinnovamento che c’è stato alla Fiera di Rimini, o a quella di Verona, Milano, Roma. Recuperando un notevole ritardo abbiamo fatto i conti con il bisogno di rimettere in piedi i nuovi padiglioni, di cambiare anche l’infrastruttura fieristica e ci arriviamo con il pedale giusto che è quello dell’innovazione. Presentiamo la Puglia che fa la differenza nel Sud, la Puglia che sa spendere, che batte, nel pieno della crisi internazionale europea e nazionale, tutte le regioni d’Italia per crescita dell’occupazione; cioè la Puglia che rivendica il fatto di avere un sistema d’impresa che ha curiosità del mondo e sa sfidare la propria pigrizia.
È una Puglia senza dolori e contraddizioni? Assolutamente no, non c’è la possibilità di sfuggire al vento violento della crisi, però abbiamo un riparo”.

Sacrificio e valore in Puglia nel settembre '43: convegno in Fiera

BARI. Soldati in divisa storica faranno da cornice al convegno sulla resistenza militare e civile della Puglia ai tedeschi, in programma questo pomeriggio nello stand del Consiglio regionale in Fiera (pad.ne 152/bis, nei pressi della fontana monumentale).

La lotta di liberazione in Puglia nel settembre 1943, una pagina storica importante da valorizzare aprirà una settimana di appuntamenti nel padiglione consiliare. Oggi, lunedì 10, alle 15,30, un seminario di studi, organizzato in collaborazione con l’Ipsaic (Istituto pugliese per la storia del ‘900) e l’ANPI, ricorderà i duri scontri dei soldati italiani, sostenuti dalla popolazione, contro i reparti germanici, dal 9 settembre a Bari ai giorni successivi a Bitetto, Barletta, Castellaneta, Ceglie Messapica, Putignano, Noci, San Severo, Vieste e in altre località. L’incontro avvia un percorso di riflessione storica in vista del 70° anniversario della liberazione del Sud.

Con il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna, interverranno Vito Antonio Leuzzi e Giulio Esposito dell’Ipsaic. Parteciperanno rappresentanze militari e dei comuni coinvolti in quei tragici eventi

Il calcio pugliese alla Fiera del Levante

di Nicola Zuccaro. Fra visite agli stands e degustazioni varie, i visitatori della Settantaseiesima Edizione della Campionaria del Levante potranno rendere omaggio al calcio pugliese.

Il primo dei due appuntamenti in programma è fissato presso la Sala Leccio (Padiglione 10) alle ore 19.30 di Lunedì 10 Settembre 2012.

Alla presenza di Gigi De Canio, Delio Rossi e di quella, non ancora confermata, di Znedek Zeman verrà commemorata la figura di Franco Mancini: l'ex portiere di Foggia e Bari deceduto improvvisamente nella scorsa Primavera.

Oltre alla vedova del compianto preparatore dei Porteri del Pescara (l'ultimo incarico
ricoperto prima del decesso) presenzieranno le delegazioni dei 2 club calcistici sopra menzionati.

In particolare per la delegazione biancorossa sarà un'anteprima della serata dedicata al "Galletto" inserita in agenda per le 18.30 di Mercoledì 12 Settembre 2012 quando presso la Sala Olmo la rosa dell'As Bari 2012-13 accompagnata dallo staff tecnico e dirigenziale incontrerà la tifoseria per una "presentazione ufficiale".