Frammenti di... Giuditta Abatescianni. Intervista all’Autrice di “Frammenti di cuore“ (WIP Edizioni)

a cura di Luigi Bramato. “Frammenti di cuore. Poesie racconti e … riflessioni in libertà” ovvero l’ultimo lavoro di Giuditta Abatescianni pubblicato per la WIP Edizioni di Bari. Un libro intenso e, insieme, dolcissimo che rivela le vicende di una umanità prima lacerata, poi sconfitta e infine risorta dalle ceneri di una esistenza violenta e meschina. Al di là di ogni tabù e di ogni ‘comune senso del pudore’ come rivela ai nostri microfoni l’Autrice nell’intervista che riportiamo di seguito.

Come nasce questo libro?

La scrittura è una passione che coltivo fin dall’adolescenza, considerandola una sorta di esercizio terapeutico. Oggi penso e sono convinta che tutto quanto scaturisca dalla penna del cuore e che non debba rimanere chiuso in un cassetto ma condiviso, soprattutto per lasciare traccia di sé. Di qui la voglia di una pubblicazione suddivisa in tre sezioni: poesie, racconti e riflessioni in libertà.

Prostituzione, pedofilia, omosessualità: esiste un confine tra cronaca e letteratura?

Non ci sono confini che separano la cruda realtà dalla letteratura, e questo fin dai tempi più remoti. Per quanto scabrosi, irriverenti e improbabili possano sembrare alcuni dei racconti descritti nel libro, posso affermare che nulla è di mera invenzione. E, proprio a volerne  contrastare la crudezza,  la narrazione di una storia semplice dai toni dolci e consolatori ci porta  ad accarezzarci l’anima e a farci sperare o illudere che in un’altra parte dell’universo possa esistere un altro modus vivendi.

Cosa intende quando parla di ‘vera verità’?

Esattamente quanto ho appena detto. Viviamo, ahinoi, un’epoca triste e destabilizzante, un’epoca in cui si stanno perdendo quei sacri e sicuri valori che dovrebbero reggere la famiglia, la società, la popolazione, l’universo tutto. La ‘vera verità’ è ciò che non vogliamo più nascondere a noi stessi per farci meno male. Ritengo che sia un dovere affrontare la quotidianità con coraggio e determinazione e, come amo dire, uscire allo scoperto senza timore alcuno, mettendosi in discussione dapprima con se stessi.

Che tipo di accoglienza ha ricevuto il testo?

Mio marito, persona di stampo tradizionale, è  stato il primo a leggere la bozza del libro e ha tentato, invano, di farmi edulcorare alcuni brani da lui ritenuti troppo “forti” e nelle descrizioni e nei contenuti. Dal momento in cui il testo è stato diffuso ho ricevuto commenti estremamente gratificanti (se ne può prendere visione sul blog “ In C@ttedra” del quotidiano la Repubblica on line, diretto dal prof. Giancarlo Visitilli che ha rilasciato la prima favorevole recensione). Poi, parenti, conoscenti, amici e amiche si sono espressi in maniera positiva, forse qualcuna ha storto il naso. Mentre, mi hanno lusingata i commenti di persone sconosciute che hanno acquistato il libro e mi hanno contattata su Facebook per farmi le congratulazioni.

Nella Prefazione lei dichiara di essersi stupita di aver potuto narrare situazioni forti, cariche di eros e pathos: qual è stato per lei il momento più difficile?

Ancora adesso quando rileggo alcuni racconti mi astraggo da me stessa e mi rendo conto di quanta fatica mi sia costato reggere l’intera tensione emotiva presente nel testo. Non so come ma sono riuscita a fermare sulla carta situazioni assai complesse, quasi le avessi vissute da protagonista! Non le nascondo che la mia condizione di nonna mi ha creato non poche difficoltà.

Su tutti, quale dei suoi racconti la rappresenta? 

Senza dubbio “ Un ricordo di Natale”.

Che messaggio ha voluto trasmettere ai suoi lettori?

Non ho la presunzione di chi voglia, con i propri scritti, trasmettere messaggi. Il mio desiderio è che dalla lettura del testo possano scaturire varie opinioni che diano origine a confronti e discussioni.

0 commenti:

Posta un commento

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia