Standard & Poor's, 'la crisi non è finita'

Aumento ancora il debito pubblico in Italia: secondo il dato diffuso oggi da Eurostat, per la prima volta utilizzando i nuovi criteri Sec 2010, nel secondo trimestre il rapporto fra l'indebitamento e il Pil ammontava al 133,8%, 3,1 punti percentuali in piu' rispetto al primo trimestre.

Sale nel secondo trimestre del 2014 anche l'indebitamento degli Stati europei: secondo Eurostat, il rapporto debito/Pil e' ammontato nell'Eurozona al 92,7% contro 91,9% di marzo. Nell'Ue a 28 paesi il rapporto e' invece salito dal precedente 86% all'87%.

S&P ritiene che si stia aprendo una "nuova fase" della crisi dell'Eurozona, in cui "il peggio e' passato ma la crisi ancora non e' ancora finita".

"Riteniamo - spiega S&P - che l'Eurozona potrebbe entrare in una caparbia fase di bassa crescita, mentre il deleveraging continua e l'economia internazionale si indebolisce".
( Hide )

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo