Header Ads

Erica Mou con 'Tienimi il posto', "un album di silenzi, sguardi, sorrisi e separazioni" (INTERVISTA)


di Pierpaolo De Natale - Erica Musci, in arte Erica Mou è una cantautrice italiana classe 1990. A partire da 17 anni ha partecipato a numerosi concorsi di canzoni d'autore, conquistando premi a suon di musica. Il primo album arriva nel 2011Erica Mou, nome d’arte di Erica Musci, è una delle più interessanti cantautrici italiane. A diciassette anni comincia a proporre le proprie composizioni ai maggiori concorsi di canzone d’autore italiani, facendo incetta di premi. Nel 2011 pubblica l’album "È", prodotto da Valgeir Sigurdsson per Sugar Music - etichetta di Caterina Caselli dalla quale rescinderà qualche anno dopo. Nel 2012 è la volta di Sanremo, dove si aggiudica il Premio della critica "Mia Martini" e il Premio Sala Stampa Radio Tv, oltre che il Premio Lunezia per il miglior testo.

Ha solo 25 anni quando la sua carriera musicale vede all'attivo numerosi live in Italia e all'estero, dove si è esibita in Brasile, Stati Uniti, Inghitlerra, Ungheria, Belgio, Francia e Germania. Nel 2013 pubblica "Contro le onde", album con la produzione artistica di Boosta e col brano intitolato "Dove cadono i fulmini", scelto da Rocco Papaleo come colonna sonora del film "Una piccola impresa meridionale".

Infine, il 7 luglio 2015 pubblica il singolo "Ho scelto te", che anticipa l'uscita del suo nuovo disco "Tienimi il posto", disponibile dal 4 settembre.
Questa estate ti sta portando in tour per lo stivale, quale sarà la tappa che porterai nel cuore e quando ti godrai un po' di meritato riposo?
Ogni live è imprevedibile. E’ stato emozionante aprire i concerti di Paolo Nutini, Suzanne Vega e Patti Smith ma anche suonare in posti raccolti come la piazza di Sirolo (AN) mi ha riempito il cuore. Non vedo l’ora che arrivi la data del 4 settembre al Carroponte a Milano in cui aprirò il concerto di Caparezza. Direi che non c’è modo migliore per festeggiare l’uscita del disco! Intanto, grazie alle date in Puglia, mi godo anche un po’ di relax nella mia terra.

Navigando in rete è facile notare quanto tu sia social, la tua pagina facebook è sempre aggiornata e condividi ogni emozione con i tuoi fan. Che rapporto hai con loro?
Lo dico sempre: sono una fan dei miei fan! Perché il loro entusiasmo, la loro sensibilità ma anche le loro critiche mi aiutano a capire meglio quello che scrivo e ciò che mi appartiene. Poi la bellezza è ritrovarsi nei live a cantare insieme, annullando ogni distanza.


Ieri ti sei esibita a Torre a Mare ed oggi tocca a Castro, credi che ritornerai presto a suonare in Puglia?
Sì! L’11 agosto sarò a Martina Franca a suonare alla “Notte sonica aspettando l’alba”. Una notte bianca insieme a Renzo Rubino e Roberto Angelini. Armati di cielo stellato e caffè!

4. Parlaci di "Tienimi il posto", tuo prossimo album in uscita il 4 settembre.
E’ un disco che sento mio come non mai. Dentro ci sono due anni molto importanti della mia vita che parlano di silenzi, sguardi, sorrisi e separazioni. E’ un album in cui mi sono sentita libera di esprimermi senza filtri, producendolo in prima persona e arrangiandolo insieme ai miei musicisti (Francesco Diodati, Alessandro Marzi e Francesco Ponticelli) e collaboratori (Marco Valente e Giuseppe Saponari). Non vedo l’ora di farvelo ascoltare!