Header Ads

Giornata mondiale del rifugiato: le iniziative in programma domani a Bari

BARI - Dalle ore 10.00 alle 17.00, negli spazi della parrocchia Sant’Antonio, Francesca Bottalico parteciperà a un workshop dedicato a costruire la piattaforma e lo spazio Skill-Up!, il progetto selezionato come prototipo di azione innovativa da sviluppare a livello europeo da CitizensLab, network europeo per il cambiamento sociale che coinvolge più di 50 organizzazioni da tutta Europa e che è coordinato da MitOst (www.mitost.org) in collaborazione con la fondazione Stiftung Mercator (www.stiftung-mercator.de), la fondazione Robert Bosch Stiftung (www.bosch-stiftung.de) e la European Cultural Foundation (www.culturalfoundation.eu).

Il progetto, che gode del patrocinio dell’assessorato comunale al Welfare, si basa sulla collaborazione attiva tra enti e organizzazioni, innovatori locali ed europei e nuovi residenti, migranti, richiedenti asilo e rifugiati. Skill-Up! è pensato in particolare per integrare le misure esistenti di sostegno alle strutture di accoglienza e alle comunità di migranti e richiedenti asilo.

Domani ci sarà spazio per la presentazione del progetto, la sperimentazione di strumenti e pratiche di intervento e il confronto per definire le linee guida di azione future. Il workshop sarà coordinato da 4 associazioni della rete CıtızensLab: Mama Africa (www.mamafrica.it), Sociolab (www.sociolab.it), Migrationlab (www.migrationlab.org) e Cherimus (www.cherimus.net).

L’evento riunirà un gruppo di soggetti interessati, tra cui enti e istituzioni, società civile, artisti e innovatori locali, ONG e organizzazioni che lavorano nel campo della ricezione di migranti e rifugiati, oltre a migranti, rifugiati e richiedenti asilo desiderosi di collaborare con le comunità locali.

Il lavoro proseguirà il 21 giugno con un gruppo ristretto di partner per definire e concretizzare il progetto e chiarire il modello di sviluppo, sulla base degli input raccolti e delle strategie di sviluppo più interessanti individuate.

FESTA D’ESTATE UNIBA: LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFIUGIATO

Nel pomeriggio Francesca Bottalico interverrà all’evento in programma al Palazzo Ateneo, in via Crisanzio, nel corso del quale il Centro di servizi per l’Apprendimento Permanente - C.A.P. dell’Università di Bari presenterà le iniziative accademiche che promuovono la cultura dell’inclusione e la valorizzazione dei talenti stranieri.

A partire dalle ore 15.00 sarà inaugurata la II edizione dello Short master in “Immigrazione, diritto e pratiche di inclusione”, che si svolgerà nel dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione, e sarà presentato il nuovo bando per 100 Borse di Studio CRUI - Ministero dell’Interno riservate a titolari di protezione internazionale per l’a.a. 2017-18, con la testimonianza dei vincitori della prima edizione che hanno potuto frequentare i corsi dell’Università di Bari.

L’assessore regionale alla Formazione e Lavoro Sebastiano Leo, con Anna Lobosco e Rossana Ercolano del Servizio Formazione Professionale della Regione Puglia, consegneranno per la prima volta a livello nazionale la qualifica regionale di mediatore interculturale a due rifugiati utenti del servizio di certificazione delle competenze dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

Sarà poi Francesca Bottalico, insieme a Marcello Signorile, presidente del C.A.P.S. – Centro di aiuto psico-sociale, a presentare l’esperienza della “Casa delle Culture”, il centro polifunzionale stabile di aggregazione, accoglienza, orientamento, dialogo interculturale e valorizzazione delle competenze aperto a tutti i cittadini, italiani e stranieri, sorto nella ex scuola Azzarita, al San Paolo.
Con World Bank saranno invece presentati i risultati dell’indagine sul campo a cui ha preso parte il C.A.P. Uniba nell’ambito del progetto di ricerca “Building the evidence base on the migrant and refugee crisis in the European Union”, che si è svolta anche nei centri di accoglienza pugliesi.

Non mancheranno approfondimenti sul dialogo interreligioso con Uniti - Università, Territorio, Integrazione a cura degli studenti Uniba, e sull’Incoming di studenti internazionali dai Paesi africani e latino americani con Come In Uniba!

Al termine, a partire dalle ore 18.00, creazione di Mandala a cura degli ospiti del Centro Polifunzionale Casa delle Culture, degustazioni di Ethnic Cook con le associazioni Origens, “Le mamme del Mondo” - Associazione Europea Tracia Land, e laboratori di cucito a cura degli ospiti della Comunità Educativa Casa Shalom.