Giuseppe Lombardi (intervista): "Vi racconto il mondo di fattidisegnare.com, di Tina Cipollari e di quella volta che Balotelli…"

di NICOLA RICCHITELLI – I suoi disegni sono finiti addirittura  nel libro scritto da Tina Cipollari a quattro mani con Simone Di Matteo, "NO MARIA, IO ESCO", ma la storia di Giuseppe Lombardi – disegnatore di Caserta - vede il suo punto di inizio in quel fortunatissimo europeo del 2012, in quell’ultima volta in cui la nazionale italiana riuscì ad onorare al meglio la maglia azzurra, prima di un lungo susseguirsi di umiliazioni che dal Brasile alla notte di San Siro di qualche mese fa hanno ridotto una gloriosa maglia fatta di quattro coppe del mondo ed un europeo e sei finali mondiali all’anonimato: «Nel 2012 fui licenziato dall'azienda in cui lavoravo, quindi iniziai a inviare curriculum a varie aziende ma non ricevevo mai risposta, chiaramente avendo molto tempo a disposizione per abbattere la noia mi dedicai al mio hobby preferito da quando ero bambino, che è il disegno. Nel mese di giugno 2012 disegnai Mario Balotelli vestito da Super Mario Bros e lo postai on line su Flickr, da quel momento ottenne migliaia di visualizzazioni e condivisioni…». 

Giuseppe, i tuoi disegni hanno conquistato migliaia di appassionati dalle Alpi alle Sicilia. Descrivici un po’ il mondo di fattidisegnare.com?
R:«Eh, “fattidisegnare” è un mondo a colori...».

In tanti in questi anni hanno scelto di farsi ritrarre dalla tua matita, di farsi immortalare dalla tua arte. Cosa trova di speciale la gente nei tuoi disegni?
R:«Propongo una vasta scelta di stili di disegno che vanno dalla pop art, al ritratto digitale, vignetta, comics e ritratto a mano. Inoltre, ogni disegno è perfettamente personalizzabile quindi nessuno sarà mai uguale ad un altro, perciò direi l’originalità del prodotto!».

Se la memoria non mi inganna fattidisegnare.com c’entra qualcosa con Mario Balotelli…
R:«In un certo senso si... Ti spiego, nel 2012 fui licenziato dall'azienda in cui lavoravo, quindi iniziai a inviare curriculum a varie aziende ma non ricevevo mai risposta, chiaramente avendo molto tempo a disposizione per abbattere la noia mi dedicai al mio hobby preferito da quando ero bambino, che è il disegno. Nel mese di giugno 2012 disegnai Mario Balotelli vestito da Super Mario Bros e lo postai on line su Flickr, da quel momento ottenne migliaia di visualizzazioni e condivisioni, andando in onda anche al TG5. Quindi le persone iniziarono a scrivermi per essere disegnati a loro volta. Da lì mi venne l'idea di creare il mio sito professionale "fattidisegnare.com"».

Hai mai avuto modo di far vedere personalmente il tuo disegno a Super Mario?
R:«Purtoppo no, non sono ancora riuscito a farmi conoscere personalmente.

Di lì in poi sono tanti i personaggi Vip a cui hai dedicato i tuoi ritratti. Qual è la loro reazione nel ritrovarsi disegnati da te?
R:«Dipende dal personaggio, c'e' chi e' piu' espansivo e chi meno. Ho avuto modo di omaggiare e incontrarne molti e con qualcuno sono nate anche delle belle collaborazioni ma sicuramente l'incontro a cui tengo di piu' è quello con Giovanni Allevi».

Il prossimo Vip che intendi ritrarre?
R:«Al momento non saprei».               

Chi era Giuseppe prima di Fatti disegnare?
R:«Giuseppe era un ragazzo normalissimo come tanti altri e lo sono anche ora, con la differenza che oggi posso fare della mia passione il mio lavoro».

Inoltre, e' bene ricordare, la tua arte ha colpito una certa Tina Cipollari…
R:«Si con Tina ho avuto l'opportunità di collaborare creando delle illustrazioni per il suo libro: "NO MARIA, IO ESCO", scritto a quattro mani con Simone Di Matteo».

Quali sono i tuoi progetti futuri?
R:«Ho alcuni progetti da definire e spero in nuove belle opportunità... dall'esperienza che ho puo' succedere tutto da un momento all'altro».

0 commenti:

Posta un commento