Header Ads

2 giugno, Di Maio: "Gravissimi insulti a Mattarella"

(ANSA)
ROMA - "Non è mia abitudine esprimere opinioni o giudizi sui cortei. Ritengo che ognuno abbia la libertà, sempre, di manifestare le proprie opinioni pacificamente. Ciononostante, alcuni organi di stampa riportano di pesanti insulti rivolti al capo dello Stato. Tra questi, un colloquio tra due manifestanti in cui uno all'altro dice, con chiarezza, riferendosi all'uccisione di Piersanti Mattarella: 'La mafia ha ucciso il fratello sbagliato'. Lo trovo gravissimo. Bisogna abbassare i toni e la politica, per prima, deve poter dare il buon esempio". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.