Header Ads

Conte da Draghi, "Ok a processi veloci, ma no a soglie d'impunità"

(ANSA)
ROMA - Il neo leader del M5s Giuseppe Conte ha reso noto di aver assicurato una collaborazione costruttiva sulla riforma della giustizia, ma che il Movimento vigilerà perché non si creino "soglie d'impunità". 

"Ho assicurato il contributo del M5S" sulla giustizia. "Daremo il contributo per velocizzare i processi ma saremo molto vigili nello scongiurare soglie di impunita", ha dichiarato Conte dopo aver visto Mario Draghi. "Mettiamo da parte le bandierine, dobbiamo parlare agli italiani"

"Ho assicurato l'atteggiamento costruttivo da parte del M5S. Anche durante i lavori parlamentari adesso daremo il nostro contributo per migliorare e velocizzare i processi", ha affermato ancora Conte. "Il governo ha a cuore tempi rapidi ma c'è una dialettica parlamentare. Non abbiamo parlato di fiducia ma di eventuali interventi che possano migliorare il testo", spiega.

Suppletive? "No, per me la politica è dappertutto, in piazza, nei territori - ha risposto Conte - . In questo momento il mio impegno prioritario è lavorare per il rilancio del M5S"

Quanto al Ddl Zan, ha sostenuto Conte: "E' una legge che ha il nostro appoggio".