Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post

Bari: assegnati 1 milione e 100mila euro per l’apertura degli asili nido comunali nelle ore pomeridiane


(Pixabay)

BARI - L’assessora alle Politiche educative e giovanili rende noto che, a seguito della candidatura al bando ministeriale PAC Infanzia, il ministero dell’Interno ha assegnato al Comune di Bari 1 milione e 100mila euro per l’apertura degli asili nido comunali nelle ore pomeridiane.

Pertanto, dal prossimo 1 ottobre, anche quest’anno le strutture dedicate all’infanzia potranno assicurare il tempo prolungato fino al pomeriggio per tutto l’anno scolastico.

“Grazie a questo finanziamento straordinario, che vede il Comune di Bari, sin dal primo anno del primo mandato, assegnatario dei fondi necessari a garantire l’apertura degli asili nido nel pomeriggio - commenta l’assessora al ramo - dal 2014 riusciamo a far sì che tutti restino aperti sino alle 18, senza alcun costo aggiuntivo per i genitori. Partiamo il 1° ottobre perché, nel corso delle prime due settimane del servizio educativo, saremo impegnati nell’inserimento nelle strutture dei piccoli da 0 a 3 anni.

Questo servizio consente alle famiglie di usufruire di un servizio di conciliazione dei tempi di vita e lavoro e di contare su un luogo protetto e di cura per i loro figli. Con il tempo l’adesione al tempo prolungato è aumentata in maniera esponenziale: quest’anno più del 60 per cento delle famiglie ha infatti chiesto di poter aderire al servizio. Il nostro obiettivo, accanto all’apertura di altri nove nidi nei prossimi anni, è quello di continuare ad investire nella qualità dei servizi, andando incontro alle esigenze dei bambini e dei loro genitori”.

Polignano a Mare: prosegue la rassegna FramMenti D'arte con "Madame Butterfly" di Puccini

 


Lirica d’autore e musica, un abbraccio tra le arti nel ricordo di Davide Gaetano D’Accolti, 23enne barese studente di ingegneria elettronica e del Conservatorio di Bari, rimasto vittima di un terribile incidente stradale. Un giovane che amava l’arte in tutte le sue forme, ed è proprio per avvicinare le nuove generazioni a un’offerta culturale di qualità che l’Associazione Musicad’InCanto Davide Gaetano D’Accolti APS organizza ad agosto la rassegna FramMenti D’ARTE a Polignano a Mare.

Il Progetto:

Nasce nel 2016 attraverso il lavoro dell’Associazione guidata da M-aria Antonietta Ressa, per riempire il grande vuoto che la perdita di Davide ha lasciato nell’intera comunità barese, dopo che in una nottata di febbraio di cinque anni la sua auto, fu travolta da un’altra di grossa cilindrata, che procedeva contromano sulla statale 16 di Bari. Sempre nell’ottica di ‘donare’ quello che si è perso, l’Associazione ha restaurato un antico organo settecentesco, stipulando anche un contratto di lavoro per un organista; ha riscoperto e restaurato un grande affresco di un “cristo deposto” presumibilmente cinquecentesco, attraverso una formale convenzione con l’Università di Bari, Facoltà di “Scienze del restauro”, riconoscendo alle tirocinanti, seguite dalla docente di restauro, una forma economica di incentivo. La passione di Davide per la musica non poteva che connotarsi in una restitutio di eventi aperti ai più giovani, con una doppia missione: far rivivere chiostri mai aperti al pubblico, diventati palcoscenici dei concerti dell’Associazione, e avvicinare i giovani talenti dei conservatori pugliesi promuovendo masterclass musicali. L’ambizione è di estendere questo approccio coniugando alla promozione culturale e turistica, la solidarietà anche in termini di collaborazioni artistiche di prestigio, come quella, in corso di definizione,con l’Associazione Capri Opera Festival, ente autonomo che gestisce l’omonimo festival dal 2007.

Gli appuntamenti di FramMenti D’ARTE:

Sono tre le declinazioni di FramMenti D’Arte che hanno coinvolto e continuano a coinvolgere la comunità polignanese nel periodo estivo. Domani, sabato 13 agosto alle 20.30 si realizza così una delle più impegnative eredità lasciate da Davide: realizzare una delle più conosciute opere liriche al mondo, la Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Non una classica rappresentazione, ma un’esperienza artistica che include il “Un sogno in musica: il racconto di Madame Butterfly”, prodotta proprio dall’Associazione, che riporta il tema dell’amore sincero – ma anche ingenuo – della protagonista Cio-Cio-San (interpretata dal soprano Maria Luisa Lattante) su un palcoscenico speciale: la piazza Suor Maria La Selva, affacciata sul mare. Con il noto soprano leccese, di origini materne polignanesi, un’altra affermata artista pugliese, Angela Alessandra Notarnicola. Completano la compagnia il tenore Enrico Terrone Guerra, (Pinkerton), e il baritono Donato Di Gioia (Sharpless), che hanno calcato il palco di teatri italiani di fama, come il San Carlo e il Teatro alla Scala oltre a rinomati teatri internazionali. Dall’ esperienza del San Carlo, anche la truccatrice Tiziana Passaro. L’opera sarà eseguita con la narrazione di Michela Italia, nelle vesti di Kate, autrice dei testi originali e diretta collaboratrice del celebre tenore Marcello Giordani.

Figuranti volontari, compreso il piccolo Diego Malena, nei panni di Dolore, e il coro, completano la rappresentazione. La regia internazionale è curata da Vincenzo Grisostomi Travaglini con la consulenza di Ravivaddhana Monipong Sisowath, che porta a Polignano a Mare anche i costumi originali realizzati appositamente per la rappresentazione al Teatro del Giglio di Lucca nel 1982, che vide protagonista la cantante lirica di fama internazionale Raina Kabaivanscka. I costumi di Fabrizio Onali e Otello Camponeschi sono vere e proprie opere d’arte, che saranno esposti, a loro cura, in una speciale mostra aperta al pubblico ospitata nel Palazzo San Giuseppe, nel centro storico di Polignano a Mare, già dall’11 agosto. L’opera si avvale delle scenografie di uno dei più interessanti scenografi pugliesi, Damiano Pastoressa, già responsabile del laboratorio scenico del Teatro Petruzzelli, con all’attivo diverse collaborazioni con i maggiori teatri nazionali. Il disegno delle luci, è affidato al gusto artistico di Giovanni Pirandello, pronipote del drammaturgo Luigi, premio Nobel per la letteratura. Completa il gruppo di lavoro, il maestro collaboratore Andrea Barbato: l’Orchestra Filarmonica Pugliese, sarà diretta dal M° Ferdinando Redavid. Ottocento i posti a sedere messi a disposizione dall’Associazione gratuitamente.

La messa in scena della Madama Butterfly segue all’appuntamento di inaugurazione della rassegna: il concertoFramMenti di luna, che il 18 luglio ha visto versi e musica dialogare. Le note del pianoforte di Ottavia Valentina Pastore, della viola di Paolo Messa, del violoncello di Valentina Maria Irlando hanno accompagnato le poesie declamate dall’attore Vito Facciolla.

A concludere la rassegna sarà invece il 27 agosto il cantante Giovanni Caccamo, protagonista del concerto FramMenti di luce. Appuntamento per la quinta edizione del Concerto all’alba, organizzato nel giardino a mare del Museo Pino Pascali in collaborazione con la Chiesa Matrice di Polignano a Mare. La voce e il pianoforte di un’artista capace di raccontare con delicata e sensibile attenzione i temi del quotidiano si legano alla + 39 Ensemble, composta dai violinisti Francesco Lamanna e Pietro Cicolecchia, Antonio Taranto (chitarre), a cui si aggiungono collaborazioni, quest’anno impreziosite da Francesco Galizia (fisarmonicista) e Francesco M. Sette (percussioni). Al termine del concerto il parroco “volante” della Chiesa Matrice, don Gaetano Luca, svilupperà brevi riflessioni con i presenti.

Gli eventi della rassegna FramMenti D’Arte sono a ingresso libero, con il patrocinio del Comune di Polignano Mare e della Regione Puglia tramite Puglia Promozione. Collaborazione della Fondazione Museo Pino Pascali.

È consigliata la prenotazione. Per informazioni assomusicadincanto@libero.it-assomusicadincanto@pec.it – 3203144989 – 3294479010.

Progetto S.A.L.E.: attivo a Ferragosto il servizio di accompagnamento delle persone anziane e con disabilità sulle tre principali spiagge cittadine


BARI - L’assessorato al Welfare rende noto che quest’anno, in occasione della festività di Ferragosto, sulle tre spiagge cittadine di Pane e Pomodoro, Torre Quetta e di San Girolamo sarà garantita la presenza di operatori sociali e giovani volontari della associazione Gens Nova al servizio delle persone anziane e con disabilità che vorranno trascorrere la giornata al mare. 

Il servizio, realizzato nell’ambito del progetto S.A.L.E. - Spiagge Aperte Libere ed Eque, sarà attivo dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 16 alle 18presso i presidi allestiti con dei gazebo, dove sarà possibile ricevere informazioni, richiedere un ombrellone in prestito in caso di necessità e usufruire di un corner di libri per il book sharing predisposto dalla rete Bari Social Book. Si ricorda che il progetto prevede anche la reperibilità di un medico/Oss a chiamata per le situazioni più complesse dal punto di vista sanitario. Inoltre, nei presidi saranno distribuiti sali minerali per contrastare gli effetti dovuti alle temperature più alte. 

Infine, a partire da ieri, dopo l’attivazione del servizio sul waterfront di San Girolamo, anche sulla spiaggia di Pane e Pomodoro è attiva una sedia job galleggiante, completa di una passerella in poliestere mobile, per favorire l’accessibilità e la mobilità in acqua delle persone con difficoltà motorie.

Ferragosto: Decaro in visita presso le sale operative

BARI - Lunedì 15 agosto il sindaco di Bari, come di consueto, sarà impegnato nella visita presso alcune sale operative secondo il seguente programma:

· alle ore 9 presso la sala operativa della Polizia locale, in via Aquilino

· alle ore 9.30 presso la sala operativa dei Vigili del fuoco, in via Tupputi

- alle ore 10 presso la sala operativa del 118, presso il Policlinico.

118 Asl Bat, Ventola (Fdi): ''Trani e Canosa non ancora riconosciute come zone carenti''

BARI - “Non posso che congratularmi e ringraziare la Direzione della ASL BAT perché ha deciso di continuare a ‘disobbedire’ agli indirizzi impartiti dalla Giunta regionale. Infatti i servizi emergenza-urgenza 118 rimarranno invariati. Ma purtroppo, questo non durerà a lungo.

“Il vero problema è il mancato riconoscimento di Trani e Canosa come ‘zone carenti’, nonostante anche la Direzione generale della ASL ritenga necessaria, urgente e indispensabile, per garantire ai cittadini i Livelli Essenziali Assistenziali ed i Livelli Essenziali delle Prestazioni. Tale riconoscimento non più procrastinabile garantirebbe anche i servizi del 118 con più ambulanze con medici a bordo e le postazioni fisse medicalizzate dei residenti di Minervino e Spinazzola.

“Sono anni che sollecito la Giunta Emiliano ad adottare la delibera necessaria. Ora è più che mai necessaria. Non si perda più tempo. I cittadini del territorio della ASL BAT sono pugliesi a tutti gli effetti e non cittadini di serie B!

“Per questo è necessario tenere alta la guardia, ma contemporaneamente confido nell’impegno degli altri miei colleghi del territorio a sostenere questa battaglia che porto avanti sin dal 2019.”

 

Parma-Bari: "prima" di B, con replica in Coppa Italia

Via Ssc Bari fb

NICOLA  ZUCCARO - Dopo 4 anni e 3 mesi, dalle 20.45 di venerdì 12 agosto, Parma e Bari torneranno a confrontarsi al Tardini, nella gara che aprirà la Serie B 2022-2023. Era il 12 maggio 2018, quando con rete di Gagliolo, il Parma sconfisse il Bari per 1-0 nel penultimo incontro del torneo di B 2017-2018. 

Un precedente negativo da riscattare per i biancorossi, chiamati a esprimere una prestazione di alto livello dopo il 4-1 al Verona nell'incontro disputatosi al Bentegodi il 7 agosto e valido per i trentaduesimi di finale della Coppa Italia 2022-23. 

Di essa, Parma e Bari saranno sfidanti nella gara secca valida per i sedicesimi dello stesso torneo. La vincente della sfida programmata per il 19 ottobre 2022 al Tardini, farà visita all'Inter nell'ottavo di finale dell'11 o del 18 gennaio 2023.     


Le meraviglie di Trani: Su Rai 1 il racconto dello chef stellato Felice Sgarra e il marinaio Giuseppe Laurora

 


TRANI - Lo chef stellato Felice Sgarra e il marinaio poeta Giuseppe Laurora raccontano in diretta su Rai 1 le meraviglie di Trani. Stamattina in collegamento dal porto per Uno Mattina Estate

Dal mare arriva la nuova prestigiosa vetrina dedicata a Trani. Un’imbarcazione salpata dalla Lega Navale di Trani è il cuore ed il motore del collegamento di “Uno Mattina Estate” su RAI 1, che nel servizio andato in onda stamattina alle 10,00 racconta dall’ansa naturale del porto le bellezze artistiche e le peculiarità gastronomiche, le storie ed i personaggi dell’incantevole cittadina affacciata sul mare con la cattedrale romanica che si staglia imponente sullo sfondo.

Da Roma la giornalista Maria Soave apre lo spazio “Alla scoperta dei tesori dell’Italia”, avendo come ospite in studio il curatore delle Guide di Repubblica Giuseppe Cerasa e passa la linea all’inviato Massimo Tosi a Trani.  Il coinvolgente giornalista presenta al pubblico i suoi ospiti: il marinaio poeta Giuseppe Laurora e Felice Sgarra, lo chef stellato Michelin del ristorante Casa Sgarra di Trani, presente anche nell’ultima guida di Repubblica su 'Porti e marine di Puglia'.

La storia di grande fascino della città tra cavalieri templari e Statuti marittimi, e la sua incontestabile bellezza e attrattiva architettonica sono accompagnate nella narrazione dalla legittima eccellenza del cibo pugliese, che è sciorinato con maestria da una gloria dell’enogastronomia. La valorizzazione del pescato del giorno (pesce azzurro, triglie, calamari, scorfani), sta nella maestrìa delle sapienti mani dello chef che presenta al pubblico tv le sue prelibate proposte: “l’insalata da mare” o “da amare”, che dir si voglia, e “il calamaro scottato con mandorle di Toritto”. Immancabile a bordo anche il vino nobile per eccellenza, il Moscato di Trani doc.

Il collegamento di RAI 1 è l’ennesima vetrina della rete ammiraglia per la promozione della cittadina ritenuta Perla dell’Adriatico, è un nuovo omaggio all’estate tranese, che in questa stagione ha prodotto un incredibile numero di visitatori, attirati dalla sua eleganza, dalle numerose attrattive di carattere culturale e dalla ricca offerta di ristorazione di alta scuola.

È un nuovo lusinghiero tributo dei media alla Puglia, eletta tra le mete ideali dei vacanzieri, liberati dalla morsa angosciosa del Covid. È un primato da difendere con orgoglio. 

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo