Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post

Loizzo: "La protesta degli olivicoltori è sacrosanta". Domani manifestazione a Bari

BARI - Il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo si dichiara a sostegno della mobilitazione degli agricoltori pugliesi, che domani 7 gennaio scenderanno in piazza con le più importanti organizzazioni di settore e dimostreranno a Bari per rivendicare interventi a salvaguardia del comparto olivicolo. “La protesta degli olivicoltori pugliesi è sacrosanta – dice il presidente Loizzo – ai danni ingentissimi provocati dalle gelate del marzo 2018, dalle altre calamità naturali e dalla tragedia della xylella, si aggiunge la beffa del Governo nazionale e della maggioranza giallo-verde, che non approvando la deroga costringono sostanzialmente gli agricoltori a non poter usufruire delle provvidenze previste dalle legge sulle calamità. Ci auguriamo che il buon senso prevalga e che a da a breve da Roma provengano segnali positivi, per vedere garantiti agli olivicoltori pugliesi gli indispensabili risarcimenti”.

Anche a Bari la Festa nazionale del dialetto 2019

di VITTORIO POLITO - Com’è noto il dialetto è la struttura connettiva che permette ai cittadini di creare un senso di appartenenza, una originale identità, una comunanza di esperienze, di disegni per il futuro, di storie della memoria, di ricordi del passato. Abbiamo bisogno di due lingue: quella della dimensione familiare, intimistica, con la quale entriamo in contatto con i nostri cari in maniera calda, da complici, con il desiderio di capirci nel profondo perché abbiamo parlato quella lingua sin dall’infanzia. E poi abbiamo bisogno della lingua della città che ha adottato i medesimi valori, che ha lo stesso percorso storico e che ha lottato per i traguardi più alti.

Il dialetto, spesso considerato varietà di lingua dei ceti bassi, simbolo di ignoranza o veicolo di svantaggio o esclusione sociale, soprattutto al sud, pare che stia avendo nuova vita soprattutto nelle giovani generazioni, in molti casi l’apprendimento non avviene a livello di lingua materna, ma l’acquisizione avviene, in modo frammentario, al di fuori del canale generazionale. Un ruolo importante in tal senso è rappresentato dai nonni o dall’ambiente circostante nel quale il dialetto è ancora diffuso

Con queste premesse si celebra anche quest’anno la Festa del dialetto e la Commissione Culture del Comune di Bari, presieduta da Giuseppe Cascella, promuove la partecipazione alla giornata nazionale del dialetto a cura di Vito Signorile, direttore artistico del Teatro Abeliano, coordinatore delle Associazioni riunite intorno al progetto oMaggio a Bari. Le iniziative più importanti patrocinate dal Comune, che hanno visto la partecipazione massiccia e assolutamente autogestita e gratuita delle Associazioni Culturali cittadine sono, oltre alla giornata del dialetto e alle iniziative per adottare le ‘Edicole votive’, ‘Versi alla luna’ e ‘Piedigrotta Barese’ che si svolgono nel mese di maggio, la mostra dei libri di poesie e baresità scritti in dialetto barese e ‘Canti di Natale’ che si svolge a dicembre presso il Teatro Abeliano.

La festa del dialetto di quest’anno prevede due incontri nella giornata del 17 gennaio:

Il primo incontro con inizio alle ore 10 presso il Salone della Polizia Municipale di Bari in via Aquilino 3 (Japigia) dove vi saranno i saluti delle autorità, gli omaggi degli attori con brevi letture di opere dei padri del dialetto barese. Quest'anno l'immagine del manifesto è dedicata alla più importante via della città, via Sparano, in una vecchia immagine che contiene una citazione all’attività meritoria dei Vigili Urbani. Il secondo si svolgerà, nello stesso Salone, a partire dalle ore 18 per terminare intorno alle 20.

Poeti Baresi, in stretto ordine alfabetico, presentati dalla Consigliera Rosa Grazioso e dalla storica dell’arte Angela Boggia, leggeranno una loro lirica; All’uopo i Poeti che intendono partecipare devono iscriversi inviando almeno tre giorni prima ai seguenti indirizzi direzioneartistica@teatroabeliano.com – alotuc@virgilio.it - dottorcg@libero.it la loro adesione.

Nel corso della manifestazione verrà consegnata una targa riconoscimento alla carriera a Nietta Tempesta. L’evento si concluderà con un drink benaugurante alla barese.

Pericolo gelate, l'agricoltura pugliese trema: a rischio ortaggi e agrumi

BARI - Nessuna provincia è stata risparmiata dal grande freddo di questo inizio d'anno e, nonostante al momento non si registrino particolari disagi, a preoccupare è soprattutto il rischio di altre gelate che potrebbero colpire colture orticole, agrumeti, alberi da frutta e ulivi. È prematura una stima dei possibili danni ma l'agricoltura pugliese continua a tremare, dopo le calamità del 2018, la crisi ormai endemica del comparto primario, l'emergenza Xylella e l'import selvaggio. Le campagne sono innevate già dalla notte scorsa.

Col fiato sospeso il comparto olivicolo: se le attuali condizioni meteorologiche dovessero persistere, si rischierebbero ulteriori danni alle piante, oltre a quelli già provocati dalle gelate dello scorso anno che hanno praticamente quasi azzerato la produzione di olive. CIA – Agricoltori Italiani Puglia, in queste ore, sta monitorando la situazione attraverso i propri uffici territoriali. Nei prossimi giorni, i tecnici saranno impegnati a verificare l’entità degli eventuali danni che si dovessero riscontrare sulle colture, sulle produzioni e sulle strutture aziendali.

AREA DUE MARI - Nelle province di Taranto e Brindisi al momento si registrano solo i fisiologici disagi legati alla circolazione stradale, specie lungo le strade comunali di campagna, molte delle quali non sono state interessate dall'intervento dei mezzi spargisale. Se il gelo dovesse perdurare, potrebbe arrecare danni agli ortaggi nel brindisino e infliggere un ulteriore duro colpo al settore agrumicolo nel tarantino, già afflitto da un pesante crollo dei prezzi all'origine con intere partite di arance e mandarini rimaste invendute nei campi. Maggiori problemi rischiano di verificarsi nelle masserie della Murgia tarantina, dove sono presenti diversi allevamenti, per l’approvvigionamento delle materie prime e per il ritiro del latte.

SALENTO - Un'intensa nevicata in provincia di Lecce ha determinato forti disagi alla viabilità e ha colpito gli ortaggi a pieno campo. Anche nel Salento, dove l'agricoltura proprio non ha pace, si teme un ulteriore abbassamento delle temperature che potrebbe pregiudicare la prossima produzione, determinare un forte decremento del reddito degli agricoltori e le conseguenti perdite occupazionali.

CAPITANATA - Nel nord della Puglia, al momento, le precipitazioni nevose a carattere più intenso si registrano soprattutto sui rilievi, Monti Dauni e Gargano. Non si segnalano particolari disagi, anche nei centri più colpiti dalle abbondanti nevicate, dove evidentemente la macchina dell'emergenza neve ha funzionato. In provincia di Foggia si temono solo gli effetti delle gelate che potrebbero danneggiare le colture orticole e gli agrumi presidio Slow Food.

LEVANTE - Nelle province di Bari e della Bat il nemico numero uno è sempre il ghiaccio: colture orticole, uliveti e alberi da frutta sono i sorvegliati speciali. La Murgia è la zona più colpita. A rischio la rete degli acquedotti rurali e si teme soprattutto il congelamento delle condutture per l'approvvigionamento idrico degli animali.

"Seguiamo con la dovuta apprensione e l'operatività del nostro personale gli sviluppi di questa nuova ondata di maltempo - dichiara il presidente regionale CIA Puglia Raffaele Carrabba - L'agricoltura pugliese sta già pagando un prezzo altissimo, con una lunga lista di denunce e rivendicazioni che porteremo in piazza a Bari lunedì 7 gennaio, quando in massa parteciperemo alla grande marcia dei gilet arancioni, coordinamento al quale abbiamo aderito sin da subito. Le gelate dell'inverno dello scorso anno, la Xylella, la siccità e le altre calamità sono drammi acuiti dal lassismo politico. È l'ora della mobilitazione. Le promesse non bastano più".

M5S: "Legge di Stabilità mette a disposizione quasi 2 milioni per i piccoli comuni del Barese"

BARI - La Legge di Bilancio 2019, approvata definitivamente la scorsa settimana a Montecitorio, ha cercato di andare incontro alle esigenze dei piccoli e medi Comuni dell’intera penisola italiana. Tra i provvedimenti compresi nella manovra, infatti, è stato inserita una norma che istituisce un fondo da ben 400 milioni di euro. Obiettivo del fondo sarà co-finanziare al 50% le spese per edilizia pubblica, manutenzione e sicurezza del territorio, manutenzione della rete viaria, prevenzione del rischio sismico e valorizzazione dei beni culturali e ambientali. I contributi varieranno a seconda del numero di abitanti di ciascun Comune: lo stanziamento previsto è pari a 40mila euro per i più piccoli sino ai 2.000 abitanti; di 50mila per quelli fino a 5.000 abitanti; 70mila per i Comuni fino a 10.000 abitanti e 100mila euro per quelli fino a 20.000 abitanti, tetto massimo per poter prendere parte al fondo.

Nella Terra di Bari ne beneficeranno 21 Comuni su un totale di 41 che compongono la Città metropolitana. Questo l’elenco: Poggiorsini (sotto i 2.000 abitanti); Binetto (sotto i 5.000); Cellamare, Sammichele di Bari, Toritto e Sannicandro di Bari (sotto i 10.000); Alberobello, Bitritto, Bitetto, Grumo Appula, Turi, Locorotondo, Cassano delle Murge, Capurso, Adelfia, Valenzano, Polignano a Mare, Rutigliano, Noci, Castellana Grotte e Casamassima (sotto i 20.000 abitanti).

“Il territorio barese, pertanto – commenta il deputato Giuseppe L’Abbate (M5S) – avrà diritto a beneficiare di un totale di 1,87 milioni di euro di contributi statali per i propri investimenti. Un sostegno che concorrerà, con le altre risorse programmate dalle amministrazioni locali, a dare impulso all’occupazione, alla crescita economica diffusa e al benessere collettivo delle nostre comunità”.

Neve a Bari: Prefettura revoca divieto circolazione mezzi pesanti

BARI - Si comunica che il Prefetto di Bari ha disposto la revoca del divieto di circolazione per i mezzi con massa superiore alle 7,5 t vigente su tutto il territorio dell’Area Metropolitana di Bari, tenuto conto del progressivo miglioramento in atto della viabilità stradale e del parere favorevole espresso da parte degli Enti gestori e/o proprietari delle strade, nonché delle Forze di Polizia, a decorrere dalle ore 13.00 del giorno 05 gennaio 2019.

Emergenza neve, Prefettura Bari: "Temperature ancora giù, evitare viaggi in auto"

BARI - La Prefettura di Bari ha diffuso un aggiornamento sulla situazione della viabilità. "In considerazione del progressivo abbassamento delle temperature, sino al di sotto dello zero termico, sul territorio della Città Metropolitana, che comporta la formazione di ghiaccio già in atto lungo tutte le strade, si consiglia di evitare di mettersi in viaggio se non per assoluta necessità e, comunque, con mezzi provvisti delle adeguate dotazioni antineve", si legge nella nota.

Bari, il presepe vivente del Preziosissimo Sangue in San Rocco alla 3° edizione

di LUIGI LAGUARAGNELLA - Sabato 5 gennaio, per il terzo anno consecutivo, si rinnova l’appuntamento del “Presepe vivente” organizzato dai giovani e dalla comunità della parrocchia del Preziosissimo Sangue in San Rocco. Dalle 17 in poi all’esterno della chiesa di via S. Visconti saranno allestite alcune scene della natività di Betlemme.

Sarà possibile visitare gli spazi con gli antichi mestieri fermarsi tra i pastori e gustare qualcosa di caldo. Saranno coinvolti i bambini della parrocchia che si immedesimeranno nei personaggi del presepe. Circa 40 saranno i partecipanti. Non mancherà un sottofondo di musica, brevi narrazioni della storia sulla Sacra Famiglia e momenti di danza animati proprio dai più piccoli.

E’ proprio grazie alla volontà delle realtà giovanili che la terza edizione del presepe vivente prende vita in una delle strade del centro città. Per questo appuntamento il tratto di strada di via S. Visconti tra via Calefati e via Putignani sarà bloccato al traffico.

Molti giovanissimi si sono impegnati attivamente accolti dalla disponibilità dei Missionari del Preziosissimo Sangue che guidano la parrocchia e supportati dai gruppi degli adulti. Per la terza edizione, quasi in maniera spontanea ed inaspettata, l’invito è a vivere un semplice momento di convivialità attorno ad appuntamento con una piacevole tradizione.

Neve in Puglia, Emiliano: "Protezione civile attiva h24"

BARI - “La sala operativa regionale e il Centro funzionale regionale della Protezione Civile sono attivi h24, stanno supportando il territorio in contatto continuo con le prefetture e le istituzioni, gli enti locali e le associazioni di volontariato. Qualche consiglio a chi deve viaggiare: mettetevi in auto solo se è necessario, dotati di catene o gomme termiche. Ovviamente moderare la velocità, mantenere le distanze di sicurezza e fare attenzione soprattutto alla formazione di ghiaccio”.
Lo dice il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che sta monitorando costantemente l’evolversi dell’allerta Meteo. Il Gabinetto della Presidenza della Regione Puglia è in continuo contatto con la Protezione civile regionale.

“Si stanno verificando precipitazioni nevose su buona parte della Puglia centro-meridionale - spiega Tiziana Bisantino, Responsabile centro funzionale regionale Protezione civile - i territori principalmente interessati sono l'entroterra barese e il Salento con accumuli stimati di circa 10- 15 centimetri. Abbiamo qualche criticità sulla viabilità, in particolare sulla statale 96 per Altamura, e qualche criticità anche sulla viabilità salentina, al momento sono interrotte anche le comunicazioni ferroviarie con la stazione di Lecce è ferma. Abbiamo altre criticità dovute alla mancanza di corrente nella zona di Santeramo. La previsione è ancora di nevicate per tutta la giornata sino a stasera. Fra poche ore aggiorneremo le valutazioni, comunque siamo in codice giallo sia per vento che per neve”.

La Protezione civile ha rifornito alcune sedi regionali di dotazioni di sale e le associazioni di volontariato insieme ai Comuni si stanno rifornendo per la salatura dei punti critici sottopassi ponti e in prossimità degli uffici pubblici.

La Protezione civile è inoltre in contatto con le aziende fornitrici di energia  elettrica per il ripristino dell’elettricità alle famiglie isolate nelle campagne. In provincia di Lecce le associazioni di volontariato coordinate dalla sala operativa stanno fornendo supporto al 118 della Asl per il trasporto dei malati cronici verso gli ospedali.

Neve a Bari, Lega: "Raccolta indumenti caldi un successo, baresi hanno cuore grande"

BARI - “L’iniziativa di raccogliere indumenti caldi per i senzatetto in vista del freddo che sta per arrivare è stata un successo. Ancora una volta, Bari risponde presente quando si tratta di aiutare il prossimo. Devolveremo tutto ciò che abbiamo raccolto alla Croce Rossa, per permettere ai più bisognosi di avere un po’ di caldo in più. I baresi dimostrano per l’ennesima volta di avere un grande cuore, grazie a tutti i baresi che hanno partecipato a questa giornata di solidarietà”.
Lo dichiarano in una nota gli esponenti della Lega a Bari: la deputata Anna Rita Tateo, il segretario cittadino Antonio Volpe e il candidato sindaco Fabio Romito.

Neve a Bari, nuovo divieto circolazione mezzi pesanti: precisazioni della Prefettura

BARI - La Prefettura di Bari precisa che l'ordinanza prot. n. 632, adottata per la limitazione del traffico dei mezzi pesanti in data 3 gennaio 2019 a causa delle avverse condizioni meteo, non limita la circolazione su tutta la rete stradale della città metropolitana di Bari per gli automezzi pesanti adibiti a servizi pubblici essenziali, incluso il trasporto passeggeri su gomma, con dotazioni antineve idonee (pneumatici da neve, catene, ecc.), salvo eventuali valutazioni locali demandate alle società esercenti i relativi servizi in raccordo con gli enti proprietari/gestori delle strade e con le forze dell'ordine. Lo rende noto la Prefettura di Bari, Area V - Protezione Civile, Difesa Civile e Soccorso Pubblico.

Neve imbianca i vigneti del Negroamaro

BARI - Si segnalano i primi fiocchi di neve in Salento dove già da alcune ore una leggera coltre bianca ha ricoperto le campagne tra Guagnano, Salice Salentino e Veglie, imbiancando le strade e i vigneti del Negroamaro. La leggera nevicata ha interessato alcuni comuni a nord della provincia di Lecce, al confine con il territorio di Brindisi.

Per quanto riguarda invece la Provincia di Bari, la Prefettura del capoluogo ha disposto l'obbligo di catene a bordo per transitare su alcune strade statali e provinciali. In particolare l'obbligo riguarda la SS 96 tra Altamura e Matera, dove è interrotta anche la circolazione degli autobus, sulla SP 238 tra Corato e Altamura, sulla SP 231 tra Modugno e Corato, sulla SP 151 tra Ruvo di Puglia e Altamura, sulla SP 18 tra Altamura e Cassano.

'Natale a Bari - Christmas Town' e 'Bari Social Christmas': gli eventi di chiusura fino all'arrivo della Befana

BARI - Il weekend dell’Epifania chiuderà il cartellone unico di eventi “Natale a Bari - Christmas Town”. Numerosi gli eventi previsti, a partire da quelli in programma nel Villaggio di Babbo Natale, in piazza Umberto, aperto oggi dalle ore 17 alle 20, sabato 5 e domenica 6 gennaio dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20: questo pomeriggio, alle ore 18 e alle 19, andrà in scena lo spettacolo di burattini “Cenerentola”, a cura del Granteatrino Casa di Pulcinella, mentre domani, sabato 5 gennaio, alle ore 11 e alle 18, lo stesso cast di artisti proporrà “Il principe e il povero”. Sempre sabato, alle ore 19.30, in piazza Umberto I, si terrà il concerto degli Other Whise previsto per la rassegna “NataleBariSuona”.

Domenica 6 gennaio, a partire dalle ore 10, sempre all’interno del Villaggio di Babbo Natale, ultimo appuntamento con la caccia al tesoro nel magico mondo della realtà aumentata. Alle ore 18 e alle 19.30, invece, doppio appuntamento con il giocoliere Mr Big, e dalle ore 20 l’evento di chiusura del Villaggio di Babbo Natale con una grande sorpresa per tutti.

All’interno del Villaggio di Babbo Natale, inoltre, la Befana riceverà i bambini e i loro genitori oggi pomeriggio, dalle ore 18 alle 20, sabato e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 18 alle 20.00.

Ultimi giorni di attività anche per la programmazione di eventi gratuiti promossa dall’assessorato al Welfare “Bari Social Christmas”. Oggi e domani pomeriggio, dalle ore 16 alle 19, nell’Officina degli Esordi, in via Crispi 5, proseguiranno i laboratori, le attività ludiche e i giochi teatrali rivolti a famiglie, bambini e bambine, ragazzi e ragazze, adolescenti e adulti. Il giorno dell’Epifania, invece, si festeggerà nel centro polifunzionale Futura, all’interno del parco 2 Giugno, con l’appuntamento finale del cartellone: alle ore 11 Marianna di Muro dell’associazione Madimù intratterrà i più piccoli con “La Befana vien di notte”, un racconto animato e realizzato con i pupazzi.

“Bari Social Christmas” finora ha coinvolto oltre 700 persone nella Casa del welfare allestita in corso Vittorio Emanuele, di cui 500 tra bambini e adolescenti.

Alle iniziative realizzate all’interno della Casa del Welfare si aggiungono le attività e gli eventi promossi dalle rete di organizzazioni territoriali aderenti a Bari Social Christmas in tutti i quartieri cittadini, all’interno dei presidi del welfare, con il coinvolgimento di circa 1000 persone.

Neve a Bari: verifica dei riscaldamenti nelle scuole comunali

BARI - Nella mattinata di venerdì 4 gennaio 2019 il sindaco Antonio Decaro e l’assessora alle Politiche educative Paola Romano, accompagnati dall’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, si sono recati presso le scuola Lanave, al San Paolo, ed EL7, a Poggiofranco, per verificare il corretto funzionamento dei caloriferi in vista della ripresa dell’attività scolastica.

Durante i giorni di festa in tutti gli edifici scolastici comunali in cui hanno sede le segreterie, gli impianti di riscaldamento sono rimasti accesi tre ore al giorno per consentire al personale scolastico di lavorare serenamente.

Inoltre, il riscaldamento sarà acceso in tutti gli altri plessi per tre ore oggi e domani, e per sei ore domenica, al fine di monitorare l’andamento degli impianti e riscaldare gli ambienti. Allo stato non si registrano malfunzionamenti.

“Spero che al loro ritorno al scuola, lunedì, tutti i nostri alunni possano ritrovare le loro aule calde - spiega Paola Romano -. Per questo da oggi abbiamo acceso gli impianti in tutti i plessi scolastici, mentre in quelli sede di segreteria non sono stati mai spenti per garantire a chi ha continuato a lavorare anche durante il periodo di sospensione dell’attività didattica, un ambiente più accogliente”.

Emergenza neve: Decaro segue l'attività dei mezzi spargisale impegnati sulle strade di Bari

BARI - In queste ore il sindaco Antonio Decaro, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, sta seguendo l’attività dei mezzi spargisale impegnati lungo le strade cittadine per evitare che la neve si depositi sul manto stradale.

“Sta nevicando e per precauzione stiamo continuando a spargere sale sui tratti in pendenza, sui ponti e sottopassi e anche sulle strade più trafficate e le direttrici di accesso alla città - ha commentato il sindaco -. La neve non dovrebbe fermarsi sulla pavimentazione stradale, anche perché già da domani è previsto un aumento delle temperature. Al momento le strade in città sono tutte percorribili, ma in ogni caso è preferibile evitare di utilizzare l’auto se non è strettamente necessario”.

'Io corro con Colino winter edition': il 6 gennaio a Bari la corsa/camminata di beneficenza

BARI - È stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, la corsa/camminata “Io corro con Colino winter edition” in programma domenica 6 gennaio, organizzata da La Fabrica di Corsa in collaborazione con il comando della Polizia locale.

Hanno presentato l’iniziativa gli assessori al Welfare e allo Sport, Francesca Bottalico e Pietro Petruzzelli, il comandante della Polizia locale Michele Palumbo, il presidente de La Fabbrica di Corsa Pierdavide Losavio, Giacomo Di Roma, componente del direttivo di Bari IPA - International Police Association, e Giuseppe Cafaro, il responsabile del gruppo sportivo Polizia Municipale.

“A Bari si corre anche per solidarietà - ha detto Pietro Petruzzelli -. Domenica faremo una camminata insieme per raccogliere a scopo benefico fondi, viveri, giocattoli per i bambini meno fortunati della nostra città. La passeggiata è aperta a tutti, anche ai più piccoli, che invitiamo a portare giocattoli da donare ai bambini delle comunità coinvolte nell’iniziativa proprio nel giorno della Befana, in cui tutti i bimbi si aspettano un regalo”.

“Siamo felici di far incontrare il mondo dello sport con quello del welfare - ha continuato Francesca Bottalico -. Nel caso di questa iniziativa sono state raccolte le richieste di due comunità per minori della città di Bari, dove in questo momento ci sono anche bambini molto piccoli, alcuni dei quali allontanati dalle famiglie per garantire loro una maggiore tutela. Il 6 gennaio è un giorno particolarmente sentito dai bambini, soprattutto da coloro che non hanno i genitori. Cercheremo in questo modo di testimoniare loro la nostra vicinanza assieme alla Polizia locale, uno degli attori principali non soltanto sulla strada, ma anche nel condividere momenti di solidarietà”.

“In questa occasione daremo non solo il nostro supporto ai servizi di viabilità, accompagnando la corsa/camminata che si svolgerà su un percorso per la maggior parte pedonalizzato, ma parteciperemo direttamente all’iniziativa - ha dichiarato Michele Palumbo -. Ognuno di noi ha dato il proprio contributo personale, insieme all’IPA che sostiene la manifestazione, e al gruppo sportivo della Polizia locale che parteciperà alla camminata. Abbiamo voluto riproporre con questa corsa, un evento che organizzavamo tempo fa, la Befana del vigile, nel corso del quale si raccoglievano doni dei cittadini baresi per poi redistribuirli alle associazioni e alle comunità di accoglienza”.

“L’idea di questa iniziativa - ha concluso Pierdavide Losavio - è partita quando Giuseppe Cafaro, del gruppo sportivo della Polizia locale, mi ha raccontato che il comando organizza il 6 gennaio di ogni anno una donazione per i bambini di due istituti di accoglienza. Abbiamo pensato così di organizzare una corsa benefica aperta a tutti i cittadini, raccogliendo le adesioni della Promostudio che ha donato il lavoro di grafica, della Gazzetta del Mezzogiorno che, nonostante le difficoltà del momento, ha pubblicato gratuitamente la pubblicità dell’iniziativa, di Maldarizzi e di My Day food&coffee, un’attività commerciale che offrirà ai partecipanti adulti un caffè e una confezione di caramelle ai bambini”.

L’appuntamento con la corsa/camminata è fissato domenica mattina alle ore 9.30 con partenza alle 10.00 da via Sparano 143, in corrispondenza con l’attività commerciale My Day. Il percorso proseguirà in piazza Chiurlia, strada dell’Intendenza, via Boemondo, via Pier L’eremita, via Venezia per concludersi di nuovo in via Sparano.

Si potrà partecipare alla corsa semplicemente donando qualcosa: non solo una somma di denaro ma anche giocattoli, una calza della befana, un qualsiasi dono pensato per i bambini delle due comunità.

I proventi dell’iniziativa serviranno ad acquistare del latte per neonati, espressamente richiesto dalla comunità educativa “Villa Madre Arcucci” della Congregazione Suore de Lo Spirito Santo e dei giocattoli per la Casa Accoglienza Minori “Annibale M. Di Francia” delle Figlie del Divino Zelo. Il latte, i giocattoli e i doni raccolti saranno consegnati alle comunità alla fine della corsa.

Bari, blitz al 'quartiere a luci rosse' sul Lungomare: 13 arresti

BARI - Sono 13 le persone destinatarie a Bari di misure cautelari personali. Ben 11 gli appartamenti sottoposti a sequestro sul lungomare sud del capoluogo nell'ambito di una indagine in cui vengono contestati dalla Procura i reati di affitto di immobili a scopo di esercizio di casa di prostituzione, tolleranza abituale e sfruttamento della prostituzione.
 
Le ordinanze di custodia cautelare (due in carcere, 7 ai domiciliari di cui una non eseguita e quattro obblighi di dimora) sono state notificate a proprietari e gestori degli immobili sul lungomare Di Cagno Abbrescia e in via Alfredo Giovine, nei pressi degli stabilimenti balneari "Pane e Pomodoro", "Torre Quetta" e "Il Trullo".

Gli immobili - spiega la Procura di Bari - sono inseriti "in un vero e proprio 'quartiere a luci rosse', locati a donne extracomunitarie (soprattutto sudamericane) e di nazionalità rumena che per esercitare il meretricio, a fronte di canoni fittizi indicati nei contratti, corrispondevano ai proprietari/detentori somme giornaliere tra 100 e 150 euro".

In merito all’operazione odierna disposta dalla Procura, il sindaco Antonio Decaro dichiara: “Desidero ringraziare la Magistratura e la Polizia locale che, con il prezioso lavoro portato avanti in questi ultimi mesi, hanno consentito di chiudere un’operazione molto importante. Attraverso questa indagine, è stata infatti scoperta un’organizzazione criminale che aveva messo in piedi un vero e proprio quartiere a luci rosse lungo la costa sud della città.

Le attività condotte dal corpo municipale dimostrano che non abbiamo intenzione di cedere ad alcuna forma di illegalità e di degrado sociale, soprattutto quando si manifesta a danno di donne sottoposte a violenze e sfruttamento di ogni genere.

Attraverso la costanza di chi quotidianamente è impegnato nel contrasto alla criminalità, sono stati sequestrati 11 locali e consegnate alla giustizia 13 persone, tra Bari, Bitetto, Palo del Colle, Roma e Aosta, che da tempo ricattavano e sfruttavano donne, anche giovanissime, finite nella rete della prostituzione”.

Cade il primo nevischio su Bari: scattata l'allerta gialla della Protezione civile

BARI - Prosegue l'ondata di gelo sulla Puglia. E si registra la prima neve mista a pioggia sul capoluogo.

Intanto il Centro funzionale decentrato della Regione Puglia prevede dalle ore 20:00 di giovedì 3 gennaio, e per le successive 24 ore, nevicate a tutte le quote con apporti al suolo da deboli a moderati; venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali; mareggiate lungo le coste esposte.

Pertanto - si legge in una nota - a partire dalle ore 20:00 del giorno 3 gennaio e per le successive 24 ore e’ prevista allerta gialla per vento e neve su tutta la regione.

Neve in Puglia: Prefettura Bari emana nuovo divieto circolazione mezzi pesanti

BARI - In ragione di un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Puglia – Sezione Protezione Civile, su conforme parere del Comitato Operativo per la Viabilità e d’intesa con il Ministero dell’Interno – Direzione Centrale della Polizia Stradale - Viabilità Italia,  il Prefetto di Bari Marilisa Magno ha disposto, con provvedimento in data odierna, il divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate, ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, sull’intero sistema viario dell’ Area Metropolitana di Bari (statale e provinciale), fatta eccezione per la rete autostradale, dalle ore 19:00 del 3 gennaio 2019 fino a cessate esigenze, salvo rivalutazioni sulla base di un costante monitoraggio del fenomeno, con riferimento anche alle arterie autostradali di competenza. Lo rende noto la Prefettura di Bari.

Il provvedimento in questione è consultabile sul sito istituzionale www.prefettura.it/bari.

Neve a Bari: questa notte gli interventi di salatura di ponti e sottopassi

BARI - In vista delle precipitazioni nevose previste nelle prossime ore, l’amministrazione comunale ha programmato con AMIU un servizio di spargimento di sale su tutti i ponti, i sottopassi e alcune strade del territorio cittadino, al fine di scongiurare il rischio di formazione di ghiaccio su strada e i pericoli che ne derivano per la circolazione nei tratti stradali a maggiore pendenza. Sono già state consegnate, infatti, circa 30 tonnellate di sale nei depositi di AMIU.

L’organizzazione messa in campo prevede anche la possibilità che le attività di spargimento possano essere eseguite senza interruzione, rifornendo di sale su strada i due trattori con tramogge di AMIU equipaggiati ad hoc attraverso l’intervento di imprese di manutenzione a supporto dei mezzi.

I mezzi spargisale effettueranno due turni, il primo intorno alle ore 22 e l’altro alle 5 di domani mattina.

Si procederà innanzitutto con la salatura dei tratti di strada di seguito indicati:

·                   ponte Garibaldi
·                   ponte Padre Pio
·                   sottovia Luigi di Savoia
·                   ponte XX Settembre
·                   sottovia Quintino Sella
·                   ponte Solarino
·                   sottovia Giuseppe Filippo
·                   ponte Adriatico
·                   sottovia B. Buozzi
·                   sottovia Generale Bellomo
·                   sottovia Cifarelli
·                   sottovia Camillo Rosalba
·                   ponte su strada ex SP45 (Loseto – Valenzano)
·                   via D’Annunzio.


In aggiunta saranno oggetto di salatura:

·        via Bruno Buozzi
·        viale Europa
·        via delle Regioni
·        via Fanelli
·        via Einaudi
·        via Tatarella
·        via Trisorio Liuzzi fino a Loseto.

I mezzi, che garantiranno anche operazioni di salatura nelle vicinanze dei siti istituzionali sensibili, saranno coadiuvati da altri 3 autocarri muniti di cassoni e da 9 operatori (3 autisti e 6 operai).

Per quanto riguarda le Case di comunità comunali, sono stati consegnati beni alimentari e indumenti caldi per gli ospiti grazie al supporto fornito da Unicredit e da alcuni cittadini. In queste ore è particolarmente attiva la rete con il Banco Farmaceutico, Federfarma, e Farmacia Mobile per l’approvvigionamento di medicinali da banco.

Inoltre, dalle ore 18 alle 24, l’unità di strada comunale “Care for People”, in rete con il Pronto Intervento Sociale - PIS (numero verde 800 093470), attivo h24, effettuerà un monitoraggio sociale nelle principali piazze cittadine e nei luoghi dove solitamente gravitano le persone senza dimora per la presa in carico di quanti non siano già ospiti delle strutture di accoglienza.

In presenza di persone senza documenti di riconoscimento, sarà la Polizia locale, in collaborazione con la Prefettura e la Questura, ad effettuare la fotosegnalazione per l’inserimento in una struttura di accoglienza.

Gli interventi di monitoraggio e di presa in carico proseguiranno fino al termine dell’emergenza meteorologica.

Infine, attraverso la piattaforma informatica “Bari Care”, sarà possibile controllare in tempo reale la disponibilità di posti letto nelle strutture e nei centri di accoglienza convenzionati con il Comune di Bari.

Bari, stop alla plastica nelle mense scolastiche: dal 7 gennaio al via l'uso di posate compostabili

BARI - Dallo scorso mese di dicembre l'assessorato alle Politiche educative e giovanili, in collaborazione con la Ladisa ristorazione, ditta appaltatrice del servizio di refezione scolastica nelle scuole comunali, ha avviato un confronto finalizzato ad eliminare completamente l'impiego della plastica nelle mense scolastiche cittadine.

Dopo una prima sperimentazione riservata ad alcune scuole, lunedì 7 gennaio, al ritorno sui banchi, i 5300 studenti che usufruiscono del servizio mensa troveranno ad attenderli alcune importanti novità.

In primo luogo si è scelto di utilizzare esclusivamente posate, piatti e bicchieri a marchio Ecolabel, che possono essere smaltiti insieme alla frazione umida dei rifiuti.

Inoltre, anziché optare quotidianamente per la distribuzione di 5300 kit composti da posate e tovagliolo monouso in singole buste di plastica, si è preferito optare per le posate sfuse, così da utilizzare durante i pasti solo quelle effettivamente necessarie ed evitare l’utilizzo degli involucri di plastica.

Sempre al fine di tutelare l’ambiente, il servizio di refezione scolastica viene garantito da mezzi di trasporto di categoria Euro 6 - 8 Kangoo elettrici, 4 Fiat Doblò Cargo metano e 2 Fiat Ducato Natural Power - che riducono al massimo le immissioni di inquinanti nell’aria.

“Iniziamo l’anno nuovo con un piccolo grande cambiamento che eviterà l’uso di oltre 600 mila buste di plastica l’anno - commenta soddisfatta Paola Romano -.

Una scelta in linea con quanto stabilito dall’Unione europea, che dal 2021 vieterà l’utilizzo di una serie di oggetti usa e getta non degradabili tra cui piatti, posate e buste. La plastica che produciamo e che immettiamo nell’ambiente è davvero troppa e rischia di soffocare il pianeta, con i mari che presto avranno più plastica che pesci, e il riciclo che da solo non è sufficiente a invertire la rotta.

Per questo, convinti di dover mirare alla sostenibilità, d’accordo con l’azienda Ladisa abbiamo deciso di intraprendere azioni concrete per ridurre l’impiego della plastica monouso, adottando nuovi materiali che siano resistenti, sicuri e al contempo rispettosi dell’ambiente. Il prossimo passo sarà quello di eliminare le bottiglie di plastica dalle mense scolastiche: al momento siamo passati dalle bottiglie da 0,5 a quelle da 2 litri, ma a breve le elimineremo del tutto per passare alle brocche d’acqua.

Inoltre a breve, in collaborazione con Ladisa e Amiu, partiremo con una nuova azione di informazione e sensibilizzazione sui vantaggi della raccolta differenziata nelle scuole, perché i bambini e i ragazzi sono i nostri migliori alleati in questo percorso di civiltà e di rispetto per l’ambiente che ci circonda”.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia