Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post

Prende a schiaffi alunni, sospesa maestra nel Leccese

LECCE - Ancora una brutta storia di violenze a scuola dalla Puglia. Avrebbe afferrato gli alunni per i capelli prendendoli a schiaffi, costringendoli a volte a urinarsi addosso e a subire mortificazioni di vario genere. Per questo motivo il gip di Lecce ha emesso un'ordinanza di sospensione dal pubblico servizio e allontanamento per un anno a carico di una donna di 50 anni, maestra di sostegno in una scuola primaria di Nardò, accusata di maltrattamenti di persone loro affidate per istruzione, lesioni personali nonché di abuso di mezzi di correzione.

Ubriaco investe con un camion un'intera famiglia al parco

VICENZA - Per evitare un controllo stradale da parte della Polizia Locale si è dato alla fuga alla fuga ma ha perso il controllo del camioncino che guidava finendo la sua folle corsa contro il muretto in cemento che delimita un'area verde pubblica, in curva, ed ha investito un'intera famiglia, sbalzando dal passeggino un piccolo di 14 mesi. 

Il bimbo è in gravissime condizioni. Solo leggermente ferita la madre, che in quel momento era accanto al passeggino, e del tutto illesi un fratellino di 4 anni e il padre, che erano invece un po' più distanti.

Il dramma si è consumato a Marostica, nel Vicentino, a poca distanza da piazza degli Scacchi.

Dopo l'incidente il pirata della strada è fuggito a piedi, ma è stato bloccato dai carabinieri, che lo hanno sottratto ad un tentativo di linciaggio. Il piccolo gravemente ferito è stato subito trasportato all'ospedale San Bortolo di Vicenza.

Roma, sotto scacco pericolosa baby-gang

ROMA - La Polizia di Stato ha sgominato una baby gang che operava prevalentemente nella zona della stazione metro di Acilia, alle porte di Roma. Al termine di una complessa attività di indagine iniziata alcuni mesi fa, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Lido, diretto da Eugenio Ferraro, hanno messo fine alle "imprese" di un agguerrito gruppo criminale che imperversava principalmente nella zona della fermata metro di Acilia, non disdegnando di effettuare incursioni anche nella Capitale. 

Estorsioni, furti, rapine e pestaggi i reati di cui dovranno rispondere, a vario titolo, 4 minorenni, 3 dei quali raggiunti da ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Caso Cucchi, pm: ipotesi relazione segreta sull'autopsia

ROMA - "Il 30 ottobre 2009 era stata fatta una relazione preliminare sui primi risultati dell'autopsia di Cucchi tenuta segreta ma di cui il Comando Provinciale e il Gruppo Roma sapevano". A dichiararlo è il pm Giovanni Musarò, il quale precisa che in quel documento preliminare si sottolineava come "la lesività delle ferite allo stato non consentiva di accertare con esattezza le cause della morte".

"Nei verbali dei Carabinieri", dice Musarò, "già si sosteneva che non c'era nesso di causalità tra le ferite e la morte. Se nel 2009 non si conoscevano le cause della morte com'è possibile che i carabinieri nei loro documenti già lo sapessero?".

Ucciso e murato: quattro fermi a Monza


MONZA - Sono quattro gli italiani fermati con l'accusa di aver ucciso e murato Lamaj Astrit, l'albanese scomparso nel gennaio 2013, a Genova, successivamente ritrovato in una cavità nascosta da una parete.

I carabinieri, coordinati dalla Procura di Monza, hanno potuto ricostruire le responsabilità dei quattro italiani, accusati di omicidio ed occultamento di cadavere, distinguendo fra loro il mandante e gli esecutori materiali del gesto.

I quattro - fermati a Muggiò, Enna e Genova avrebbero murato il corpo di Astrit per vendicare un furto di preziosi e l'interruzione di una relazione sentimentale con una persona a loro cara. Estraneo ai fatti, invece, il proprietario dell'abitazioni di Senago, in provincia di Monza, dove sono stati rinvenuti i resti della vittima.

Sbanda con l'auto, muore 16enne: giovane alla guida era ubriaco

COSENZA - Finisce nel dramma una sera come tante di un gruppo di giovani calabresi. A pagare con la vita qualche drink di troppo un ragazzo di 16 anni, morto in un incidente stradale che si è verificato nella notte sulla Sp132 in località Arcomano del comune di San Donato di Ninea (Cosenza). Erano cinque le persone che viaggiavano a bordo di un fuoristrada che è sbandato.

Francesco Pio Talarico, sedicenne, ha perso la vita mentre un'altra persona è rimasta gravemente ferita ed è ricoverata nell'ospedale di Cosenza. Feriti in maniera più lieve gli altri tre occupanti del mezzo, portati nell'ospedale di Castrovillari (Cs).

Gli esami tossicologici ed alcolemici hanno poi appurato che il conducente della macchina, un 25enne di Firmo (Cs), era ubriaco ed è stato arrestato dai carabinieri per omicidio stradale. Il giovane si trova ora ai domiciliari. 

Corriere della droga a 70 anni: in manette a Foggia


FOGGIA - È stato scoperto sulla strada che da Cerignola conduce a Napoli, a bordo di una Mercedes Classe A, con la quale trasportava 9 involucri contenenti 48 chili di marijuana. Per questa ragione, la Guardia di Finanza di Foggia ha messo in manette un 70enne napoletano, accusato di traffico di sostanze stupefacenti.

Secondo gli inquirenti, il quantitativo sequestrato - messo sul mercato - avrebbe fruttato oltre 250 mila euro.

Accoltellata dalla rivale in amore: donna grave a Foggia


FOGGIA - Accoltellata all'addome durante una lite scoppiata per motivi passionali. Sarebbe questa la prima ricostruzione dell'episodio avvenuto stamane ad Ischitella, nel foggiano. La vittima è stata colpita nell'androne del palazzo in cui abita e successivamente subito ricoverata all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, dove versa in gravi condizioni e con prognosi riservata. Autrice del gesto una donna di origine rumena, portata in caserma per l'interrogatorio.

Paura a Foggia: evacuato edificio


FOGGIA - Allarme in uno stabile di Foggia, dove in via Saverio Pollice i condomini di un edificio sono stati prontamente messi in salvo. Pare infatti che un'intera palazzina, a seguito di una importante fuga di gas, sia stata fatta evacuare grazie all'intervento di vigili del fuoco e tecnici dell'Amgas. Pare che all'origine dello sventato incidente vi sia la dimenticanza di una pensionata, inquilina di un appartamento del condominio.

Abbandona l'amico ferito dopo lo schianto: in manette

di PIERO CHIMENTI - Una donna di 44 anni, con precedenti penali, avrebbe perso il controllo del mezzo mentre percorreva la via Flavia che da Trieste porta a Muggia. La Punto con il quale viaggiava insieme all'amico, un 42enne, avrebbe perso il controllo andando a sbattere contro il palo della luce. 

Le condizioni dell'uomo sono subito apparse serie, ma la donna anziché chiamare i soccorsi ha pensato bene di darsi alla fuga. L'uomo, soccorso dal 118, è in prognosi riservata, mentre la donna è stata rintracciata tre ore dopo dalla polizia locale in evidente stato di choc è dovrà scontare ai domiciliari i reati di fuga, omissione di soccorso e lesioni personali stradali gravi.

Choc a Taranto: violentano figli minori disabili, in manette mamma e amici

TARANTO - Storia choc di abusi dal Tarantino. Per anni avrebbe violentato i figli minori con il suo compagno e un amico di famiglia. La mamma delle vittime e i due uomini, residenti in un comune della provincia di Taranto, sono stati arrestati da agenti della Squadra Mobile della Questura, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Giuseppe Tommasino su richiesta del sostituto procuratore Francesco Ciardo. 

Pesanti le accuse per i tre, che vanno dalla violenza sessuale continuata in concorso (con l'aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di minori dei 10 anni) ai maltrattamenti in famiglia. Le vittime sono minori con disabilità intellettiva che oggi hanno 14, 12, 9 e 6 anni. Il più piccolo avrebbe subito gli abusi quando aveva 3 anni.

Tateo (Lega): "Vicenda agghiacciante, finalmente bambini liberi" - "Tutto ciò che è stato accertato non si può che definire agghiacciante. Da donna e madre, non riesco ad immaginare per quale motivo un genitore sia spinto a seviziare in questa maniera i propri figli. Grazie agli uomini della Procura per aver accertato i fatti e liberato questi poveri innocenti dall'oblio in cui erano precipitati, mi auguro che la magistratura faccia il suo corso e che questi 4 bambini possano finalmente vivere una serena e soprattutto normale." Lo dichiara in una nota Anna Rita Tateo, deputata pugliese della Lega.

E' morto il bimbo caduto dal carro di carnevale

BOLOGNA - E' spirato il bimbo di due anni e mezzo caduto dal carro di carnevale durante una sfilata ieri nel centro di Bologna. Il piccolo è morto ieri pomeriggio, intorno alle 16, all'ospedale Maggiore di Bologna. A confermarlo l'Ausl del capoluogo emiliano. Sul caso la procura di Bologna ha aperto un fascicolo per lesioni colpose contro ignoti e ha dato ordine ai carabinieri di controllare i carri preventivamente per le prossime sfilate in programma.

Pamela fatta a pezzi mentre era ancora viva

di PIERO CHIMENTI - Emergono nuovi agghiaccianti particolari sulla morte di Pamela Mastropietro. Quanto riferito al super testimone, compagno di cella nel penitenziario di Ascoli di Odeghale, l'omicida, dopo averla rianimata, avrebbe avuto un rapporto completo con la vittima. 

La situazione è precipitata quando la vittima voleva prendere il treno per tornare a Roma: da qui è nata una colluttazione terminata con una coltellata allo stomaco da parte del nigeriano. L'uomo ha deciso così di far a pezzi il corpo, ma mentre iniziava a tagliare il piede si è accorto che la sventurata era ancora in vita. Allora le avrebbe inferto una seconda coltellata, terminando così la propria opera e infilando il corpo della giovane in due valigie che avrebbe portato con sé su un taxi.

Stupro nella Circumvesuviana: in manette tre giovani

NAPOLI - Sono tre i ragazzi tra i 18 e i 20 anni che sono stati fermati per lo stupro nella stazione di San Giorgio a Cremano della Circumvesuviana, treno locale che collega Napoli con l'hinterland intorno al Vesuvio. All'individuazione dei presunti responsabili della violenza su una 24enne con problemi psichici hanno contribuito sia il racconto della giovane, che aveva già detto agli investigatori di conoscere indirettamente uno degli aggressori, che le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Le violenze si sarebbero consumate all'interno di uno degli ascensori che portano ai binari nel tardo pomeriggio del 4 marzo.

Santo Domingo: catturati tre stupratori italiani

SANTO DOMINGO - La Polizia di Stato ha catturato nella Repubblica Dominicana tre latitanti che si erano sottratti ad una condanna per reati sessuali e che rientrano oggi in Italia grazie ad un'operazione condotta dai poliziotti del Servizio centrale operativo, della Squadra mobile di Brescia e del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia, con la collaborazione della Polizia locale.

Il viaggio nella Repubblica Dominicana ha consentito ai poliziotti di catturare anche altri due latitanti destinatari di condanne per reati contro il patrimonio. Gli arresti rientrano nel progetto "Wanted 3", promosso dalla Direzione centrale anticrimine per rintracciare latitati sia in Italia che all'estero.

Bimbo caduto da carro carnevale: è ancora gravissimo

BOLOGNA - Versa ancora in condizioni molto gravi il bimbo di 2 anni caduto da un carro di Carnevale, durante la sfilata di martedì grasso a Bologna. Sul caso la procura di Bologna ha aperto un fascicolo per lesioni colpose contro ignoti e ha dato ordine ai carabinieri di controllare i carri preventivamente per le prossime sfilate in programma.

Il piccolo, secondo quanto riferisce l'organizzatore della manifestazione Paolo Castaldini - la manifestazione è organizzata dalla Curia Bolognese sotto l'insegna "Comitato manifestazioni petroniane" - sarebbe stato sul terzo carro della sfilata con la mamma, mentre il padre seguiva la manifestazione da terra. 

A un certo punto il bimbo sarebbe stato passato dalla madre al padre, attraverso le sbarre di recinzione del mezzo, e sarebbe scivolato di mano e caduto, andando ad urtare il carro con la parte destra. Il mezzo, che procedeva a passo d'uomo, è riuscito a fermarsi: le condizioni del bimbo, 2 anni e mezzo, sono comunque gravi. A seguire il caso i carabinieri.

Sanità: prescrizione per Alberto Tedesco

BARI - Il Tribunale di Bari ha dichiarato la prescrizione per l'ex senatore Alberto Tedesco, accusato di essere stato a capo, quando era assessore regionale alla Sanità in Puglia, di un presunta 'cupola' che tra il 2005 e il 2009 pilotando nomine e truccando appalti. Quando le notizie di stampa rivelarono l'esistenza dell'indagine, nella primavera del 2009, Tedesco si dimise da assessore regionale. 

Inizialmente le accuse erano di concussione, reato che oggi il Tribunale ha riqualificato in induzione indebita a dare o promettere utilità. Oltre che per lui, la prescrizione è stata dichiarata anche per altri cinque imputati, mentre altri quattro sono stati assolti nel merito.

TEDESCO: "RAMMARICO PER MANCATA ASSOLUZIONE" - "Rimane il rammarico che al danno dei dieci anni passati a studiare le carte e a difendersi da accuse incredibili, è intervenuta la beffa di questa conclusione". Così l'ex senatore Alberto Tedesco, commentando la sentenza emessa oggi dal Tribunale di Bari, che ha dichiarato la prescrizione dei reati che gli erano contestati, associazione per delinquere, concussione (riqualificata in induzione indebita) e tentata concussione.

"Questa storia non si conclude come sarebbe stato auspicabile, - dice Tedesco - cioè con una assoluzione con formula piena, visto che cinque anni di dibattimento non hanno assolutamente dimostrato nemmeno mezzo capo relativo alle imputazioni che sono state formulate nei miei confronti". Per l'ex senatore, processato per fatti relativi a quando era assessore alla Sanità della Regione Puglia, "questa vicenda dimostra anche che i tempi della giustizia in questo Paese sono incivili e questa volta non per colpa degli imputati, perché il processo non ha subito alcun rallentamento per responsabilità delle difese. Non è stato mai chiesto alcun rinvio o la rinnovazione degli atti nonostante il collegio giudicante sia cambiato tre volte. C'è stato un comportamento esemplare da parte degli imputati e dei loro difensori".

Lecce, sette medici indagati per la morte di un 72enne

di PIERO CHIMENTI - Un anziano di 72 anni, cardiopatico, si era recato all'ospedale di Lecce 'Vito Fazzi', ma dopo gli accertamenti del caso ed una prescrizione di una cura da effettuare a casa era stato dimesso dal pronto soccorso. Il giorno successivo è stato il medico curante a spingere l'uomo a ritornare al nosocomio, dove è stato colto da arresto cardiaco mentre la struttura si organizzava per il ricovero. Per tale grave episodio, sono stati iscritto nel registro degli indagati 7 medici.

Bologna, bimbo cade da carro di Carnevale: è gravissimo

BOLOGNA - Attimi di paura a Bologna, dove un bimbo di appena due anni è stato portato d'urgenza al Maggiore di Bologna dopo essere caduto da un carro di carnevale durante la sfilata del Martedì grasso. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio in Via Indipendenza, in pieno centro cittadino: secondo le prime informazioni le condizioni del bimbo, ricoverato in codice 3, sarebbero gravi. 

Il bimbo, secondo quanto riferisce l'organizzatore della manifestazione Paolo Castaldini - la manifestazione è organizzata dalla Curia Bolognese sotto l'insegna "Comitato manifestazioni petroniane" - sarebbe stato sul terzo carro della sfilata con la mamma, mentre il padre seguiva la manifestazione da terra. 

A un certo punto il bimbo sarebbe stato passato dalla madre al padre, attraverso le sbarre di recinzione del mezzo, e sarebbe scivolato di mano e caduto, andando ad urtare il carro con la parte destra. Il mezzo, che procedeva a passo d'uomo, è riuscito a fermarsi: le condizioni del bimbo, 2 anni e mezzo, sono comunque gravi. A seguire il caso i carabinieri.

Sicilia, maxi-operazione antimafia: arrestato ex deputato regionale

TRAPANI - Le forze dell'ordine hanno assestato un durissimo colpo alla riorganizzazione della mafia di Trapani. Sono 25 gli arresti eseguiti nell'intera provincia dai carabinieri su richiesta dei pm della Dda di Palermo. Tra i destinatari della misura restrittiva anche un ex deputato regionale del Pd, accusato di associazione mafiosa e considerato a disposizione del clan nel regno di Matteo Messina Denaro. L'indagine è coordinata dal procuratore capo Francesco Lo Voi, dall'aggiunto Paolo Guido e dai sostituti Gianluca De Leo e Claudio Camilleri.

Contestati i reati di associazione mafiosa, scambio elettorale politico mafioso, estorsione, danneggiamento e altro. Duecento i carabinieri in azione nell'operazione denominata "Scrigno" che smantella il mandamento mafioso di Trapani e permette, per la prima volta, di individuare l'articolazione di Cosa nostra di Favignana.

La famiglia trapanese aveva creato una nuova cellula sull'isola di Favignana e tre sono finiti in carcere. Arrestati i fratelli capimafia Francesco e Pietro Virga, figli di Vincenzo Virga boss ergastolano di Trapani, in carcere dal 2001 quando fu arrestato da latitante. I due - secondo le indagini - decidevano le cose importanti della famiglia trapanese e avrebbero raccolto voti per il politico, tre volte parlamentare regionale, nella scorsa legislatura anche deputato questore, in cambio di favori e soldi. Il politico è stato arrestato con l'accusa di associazione mafiosa.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia