Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post

Foggia: importante convegno otorinolaringoiatrico su disfagia e disfonia

di VITTORIO POLITO - 'Pane, amore e… disfagia' è il tema del Convegno che il 19 febbraio si svolgerà presso l’Auditorium “P. Trecca” dell’Ordine dei Medici ed Odontoiatri della Provincia di Foggia, dedicato alla sensibilizzazione per i problemi della disfagia e della disfonia. L’evento è presieduto dal prof. Michele Cassano.

La disfagia (deglutizione dolorosa e difficile) e la disfonia (alterazione del timbro e dell’intensità della voce), rappresentano due sintomi estremamente frequenti che coinvolgono il medico di base e l’otorinolaringoiatra che spesso si trovano a confrontarsi con le problematiche mediche e sociali dei pazienti.

 L'evento si dividerà in due parti:

 - Nella prima parte, “Pane amore e disfagia”, verrà trattato il tema della disfagia, problematica che può coinvolgere sia l’otorinolaringoiatra che il neurologo, i quali dovranno fare una diagnosi differenziale tra numerosissime patologie. Verranno quindi trattate le principali patologie sia di origine otorinolaringoiatrica che neurologica e le più attuali tecniche diagnostiche per valutarla. Inoltre verrà presentata la terapia riabilitativa di queste patologie. La sessione terminerà con l’analisi delle problematiche alimentari di questi pazienti con l’intervento di uno chef, di comprovata fama, che illustrerà la possibilità di cucinare un pasto ottimo e ricercato per pazienti disfagici in modo da rendere questo handicap più tollerabile.

- Nella seconda parte, intitolata "Sto perdendo la mia voce", verrà trattata la disfonia, con la valutazione delle patologie otorinolaringoiatriche che possono portare a questo sintomo e con un focus particolare sulla patologia oncologica laringea che negli ultimi anni si è avvalsa di metodiche sempre più moderne per la diagnosi precoce e per il trattamento sia chirurgico che non chirurgico. Ampio spazio sarà inoltre dedicato alle metodiche riabilitative della disfonia nonché alla terapia medica per le forme più lievi.

L’evento, organizzato dai proff. Pasquale e Michele Cassano, prevede l’intervento di numerosi specialisti che illustreranno diagnosi, prognosi e terapie delle affezioni oggetto del Convegno e la partecipazione dello chef Leonardo Vescera.

Moderatori: Michele Cassano, direttore della Cattedra e Unità Operativa Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Università di Foggia e Luca Calabrese, primario Divisione ORL Ospedale di Bolzano.

Sono previsti attestati ECM.

Primarie centrodestra: Lega Giovani incontra Luigi Miranda

FOGGIA - Domenica 20 gennaio, presso la nuova sede foggiana della Lega sita nell’emblematico Quartiere Ferrovia, i giovani leghisti del capoluogo dauno, insieme ad una cospicua rappresentanza proveniente dalla provincia, hanno incontrato l’avv. Luigi Miranda, designato dalla segreteria cittadina quale candidato del partito di Matteo Salvini per la sfida delle primarie. Il 24 febbraio, infatti, l’attuale presidente del Consiglio comunale di Foggia affronterà Franco Landella (Forza Italia), Giuseppe Mainiero (Fratelli d’Italia) e Luigi Iaccarino (Udc) nella corsa a candidato sindaco della coalizione di centrodestra.

All’incontro col candidato leghista hanno preso parte l’avv. Antonio Vigiano, attuale responsabile della segreteria foggiana; Mario Giampietro, segretario provinciale di Lega Giovani; l’avv. Alessandro Marzocco; vicesegretario provinciale di Lega Giovani; Daniele Bonaccorso, segretario cittadino uscente di Lega Giovani Foggia prossimo all’ingresso nella segreteria provinciale; e Noemi Leccisotti, la quale subentra a Daniele Bonaccorso alla guida della segreteria cittadina.

Questo il commento di Mario Giampietro: “I ragazzi di Lega Giovani – siamo il gruppo più numeroso al sud dopo Messina – hanno accolto con favore la scelta di Luigi Miranda quale candidato del nostro partito alle primarie foggiane. Luigi è una persona colta, preparata, conosce bene la macchina amministrativa e ha da dimostrato sin da subito grande attenzione verso il nostro movimento giovanile, che a Foggia è il gruppo più numeroso dei giovani impegnati in politica. Abbiamo in mente molte attività per questa sfida così importante e saremo in ogni quartiere per spiegare il messaggio di Matteo Salvini, le sue proposte e quelle del candidato sindaco Miranda, da noi tutti supportato e sostenuto. Ai nostri gazebo i cittadini potranno ancora una volta discutere con noi delle problematiche che attanagliano questa città, proponendo soluzioni e consigli. Ancora una volta, quindi, scenderemo tra la gente. In questo periodo, però, non ci concentreremo solo sulla sfida delle primarie dato che la nostra neo segretaria cittadina sta organizzando una serie di incontri culturali di notevole spessore con esperti e intellettuali di valore. Ciò non deve stupire qualche saccente di sinistra: senza la cultura, la politica perde la sua essenza e si riduce a mera azione”.

Serie B: il Foggia vince, pareggio del Lecce

di FRANCESCO LOIACONO - Giornata positiva a metà la prima di ritorno di serie B per Foggia e Lecce. La squadra di Padalino ha vinto per 2-0 a Carpi. A decidere il match due gol di Iemmello, uno per tempo. Il primo al 9’ con un tiro da pochi metri dopo un palo colpito dallo stesso Iemmello. Il secondo al 38’ della ripresa di sinistro su passaggio di Zambelli. Al 37’ del secondo tempo gli emiliani hanno sbagliato un rigore dato per un fallo di Zambelli su Arrighini. Vitale si è fatto parare il tiro dal portiere Noppert. Successo importante per il Foggia. E’ quartultimo in classifica con 16 punti.

Il Lecce ha pareggiato 1-1 in casa col Benevento. Nel secondo tempo al 17’ i salentini sono passati in vantaggio con Mancosu di destro su assist di Falco. I campani hanno pareggiato al 25’ con Coda, tiro di sinistro su servizio di Roberto Insigne. Nel Lecce ha debuttato il neo acquisto Tachtsidis, un centrocampista greco. Solo un punto allo stadio “Via del Mare” per la squadra di Liverani. I giallorossi pugliesi sono quarti a quota 31.

Saline Margherita di Savoia, Gemmato: "Governo salvaguardi nostra specificità"

(credits: Museo Salina)
BARI - "Le Saline di Margherita di Savoia rischiano di finire nelle mani dei francesi. Una delle nostre specificità, pugliese ed italiana, è a rischio rispetto ad una situazione debitoria consolidata e alla vendita degli stessi crediti ad una multinazionale straniera". Il deputato pugliese di Fratelli d'Italia, Marcello Gemmato, questa mattina ha fatto visita alle Saline di Margherita di Savoia con la dirigenza locale di FdI, tra cui il coordinatore cittadino Angela Camporeale, il consigliere comunale Elena Muoio, il consigliere comunale di Barletta Stella Mele ed il coordinatore provinciale della BAT Raimondo Lima.

"Il fatto che i francesi intervengano o possano intervenire direttamente nella gestione del sale margheritano ci pone qualche dubbio di opportunità e di prospettiva dj sviluppo futuro rispetto ai quali il gruppo di Fratelli d'Italia, sia a livello locale con un'interrogazione del consigliere regionale Erio Congedo sia a livello nazionale con un'interrogazione parlamentare da me prodotta e presentata, ha chiesto quali sono le azioni che il Governo, con i ministeri competenti, vorrà mettere in campo per salvaguardare una delle specificità della nostra terra e i 120 posti di lavoro".

Fratelli d'Italia si impegnerà anche a chiarire ogni dubbio e far luce sulla gestione dei crediti vantati da Monte dei Paschi di Siena nei confronti della società Salapia AtiSale.

Primarie centrodestra anche a Foggia

BARI - I tre coordinatori e consiglieri regionali Andrea Caroppo (Lega), Erio Congedo (Fratelli d’Italia) e Francesco Ventola (Direzione Italia) annunciano anche lo slittamento del cronoprogramma di una settimana: "Le Primarie si faranno anche a Foggia! Grazie all’adesione del sindaco uscente, Franco Landella, anche Forza Italia ha deciso di partecipare ai gazebo per la scelta del candidato sindaco della coalizione che, quindi, a Bari come a Foggia si ricompatta nella convinzione che l’unità di tutto il centrodestra sia il presupposto per una vittoria il prossimo 26 maggio", si legge in una nota.

L’adesione del sindaco Landella, avvenuta in queste ore, e la volontà di svolgere un Primarie Day sia a Bari sia a Foggia ha indotto tutti i partiti – Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Direzione Italia e Idea – a prevedere uno slittamento del cronoprogramma: la presentazione delle candidature slitta di una settimana, non più domani 19 gennaio, ma sabato prossimo 26; i gazebo non più il 17 febbraio ma il 24.

Disservizi treni in Puglia, RFI e Trenitalia: "Istituita task force"

BARI - L’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, informa che, a seguito della nota sui disservizi inviata ad inizio anno sia a RFI che a Trenitalia, “le società  hanno risposto alle nostre contestazioni”.

“L’amministratore delegato di RFI Maurizio Gentile – spiega Giannini  - ha infatti comunicato formalmente l’istituzione di una task force dedicata alla Puglia con l’obiettivo di intervenire per la riduzione degli eventi anomali e degli inconvenienti tecnici che incidono sulla puntualità e sulla regolarità della circolazione dei treni, talvolta anche interrompendola.

La task force, unitamente alle strutture centrali e territoriali della stessa RFI, sarà impegnata ad esaminare gli effetti delle azioni intraprese su manutenzione ed affidabilità dei sistemi ed a valutarne i risultati.

Trenitalia, da parte sua, con una nota a firma dell’amministratore delegato Orazio Iacono, si è impegnata ad assicurare il miglioramento continuo della qualità del servizio, avviando anch’essa una serrata interlocuzione con il gestore dell’infrastruttura al fine di invertire il trend negativo e restituire la necessaria regolarità al traffico ferroviario regionale.

Sarà predisposto un piano di azione congiunto all’interno del quale Trenitalia svolgerà un primario ruolo di sollecitazione e controllo.

Quanto al nuovo programma di esercizio cadenzato dei servizi regionali in vigore dallo scorso dicembre, continua l’attività delle strutture regionali e di Trenitalia di esame delle proposte pervenute dai singoli gruppi di utenti, compatibili con l’impostazione globale del modello di offerta, improntato ad una complessiva velocizzazione delle percorrenze da Foggia e da Lecce, nonché con il sistema dei collegamenti nazionali..

Si conferma intanto il piano degli investimenti sul materiale rotabile concordato nel nuovo contratto di servizio Trenitalia sottoscritto lo scorso mese di Giugno.

I primi treni sono già arrivati a Foggia e, completato il programma di formazione dei macchinisti, saranno presto in circolazione. Intanto questa settimana è stato approvata in giunta la delibera di approvazione dello schema di cessione in comodato d’uso dei rotabili interamente di proprietà regionale.

Trenitalia infine doterà i convogli di carrozze aggiuntive al fine di contenere il sovraffollamento. Gli impegni assunti saranno oggetto di verifiche continue e periodiche”.

Le più importanti fiere sul territorio della Puglia


La Puglia è una delle regioni più belle d’Italia e una delle mete più frequentate a livello turistico in Italia ma anche in Europa: ogni anno infatti, grazie alle sue bellissime spiagge e al mare cristallino, milioni di turisti si riversano in Puglia per trascorrere le vacanze estive. Oltre che per il mare e per le strutture che offre per far divertire i turisti che vi si recano, la Puglia è famosa anche per la sua storia, la natura e la gastronomia.

In Puglia ogni anno si svolgono anche 3 fiere piuttosto importanti sia sul panorama nazionale che su quello internazionale. Una delle più famose è sicuramente la Fiera del Levante Campionaria Internazionale, che si svolge ogni anno a Bari durante le prime settimane di settembre. Con l’ultima edizione del mese di Settembre 2018 si è raggiunto l’82 anno della manifestazione e negli ultimi anni anche durante questo evento, come durante tanti altri, si è assistito ad un’autentica esplosione per quanto riguarda l’utilizzo di stand gonfiabili.

La Fiera del Levante è una fiera multisettoriale che ha come obiettivo quello di promuovere i contatti e le relazioni commerciali fra gli espositori del mercato del centro e del sud Italia con quelli dell’area mediterranea e del sud est dell’Europa. Ogni anno a questa fiera, sicuramente una delle più importanti sul territorio nazionale, partecipano circa 5.000 espositori e viene visitata da oltre 2 milioni di persone.

Un’altra fiera piuttosto importante che si svolge sempre a Bari solitamente intorno alla metà di ottobre è la Fiera Agrilevante, dedicata all’esposizione di macchine e tecnologie per l’agricoltura: questa manifestazione è molto importante per le aziende del settore che hanno come obiettivo quello di aprirsi a nuovi mercati o comunque a consolidare la propria presenza in mercati dove già operano. L’evento negli ultimi anni è stato visitato da circa 70.000 persone di cui una parte di visitatori provenienti dall’estero (meno del 10%): le aziende che espongono durante la fiera di Agrilevante sono oltre 300 e espongono indicativamente 5.000 modelli.

Anche a Foggia si svolge ogni anno una manifestazione piuttosto importante a livello fieristico, la Fiera Internazionale dell’Agricoltura e della Zootecnia: questo evento si svolge a cavallo di fine aprile e inizio maggio solitamente ed è dedicato al mondo dei macchinari, dei ricambi e dei prodotti dedicati al mondo della zootecnia, dei prodotti alimentari e dell’agricoltura. L’evento nel 2018 è giunto all’edizione numero 69 e si caratterizza per il fatto che all’interno di questa manifestazione ne esistono altre quali “Cunavisud” (fiera dedicata al mondo delle attività cunicole e avicole), “Enol Sud” (evento dedicato alla vite e al vino), il “Salone dell’Olio Dop” e “Sai” (salone dell’acqua e dell’irrigazione). La fiera è ad ingresso gratuito e accoglie ogni anno oltre 50.000 visitatori che hanno la possibilità di visitare circa 250 espositori.

'Discepolo' di Padre Pio, fr. Daniele beato?

di FRANCESCO GRECO - SAN GIOVANNI ROTONDO (FG). Predicò la parola di Padre Pio in Italia e in Europa. Gli si riconoscono innumerevoli “grazie e favori celesti”. In odor di santità già durante la lunga e intensa parabola terrena (76 anni), la fama si è consolidata ulteriormente dopo la morte, grazie anche all’opera infaticabile dell’associazione “Amici di fr. Daniele”.

Prosegue la causa di beatificazione del Servo di Dio fr. Daniele Natale dell’Ordine dei Frati Minori di San Giovanni Rotondo. Fu “discepolo” di San Pio da Pietrelcina, un fattore decisivo, che trasfigura lo spessore umano e spirituale del religioso che diffuse in Italia e in Europa la profonda ricchezza semantica del messaggio del frate con le stimmate. 

Daniele Natale (al secolo Michele) nacque a San Giovanni Rotondo (Fg) l’11 marzo 1919, dal matrimonio fra Bernardino e Angela Maria De Bonis. Giovanissimo (1933) entrò nei Frati Minori Cappuccini e dopo gli intensi anni della formazione, il 12 maggio 1940, nel Convento di Montefusco, emise la professione perpetua.
 
San Pio lo volle suo “figlio spirituale”, e da tanto “maestro” fr. Daniele apprese, in senso militante, il mistero della sofferenza e la malattia vissuti come strumenti di purificazione e santificazione.
 
Ebbe alto il senso del dovere e dell’umiltà: fu portinaio, cuoco, sagrestano. Instancabile nella dedizione verso il prossimo nei tempi terribili del secondo conflitto mondiale. Durante i bombardamenti su Foggia, si prodigò nella carità verso feriti, sfollati, vittime e in generale nella disponibilità verso le famiglie provate dall’insensata tragedia provocata dalla follia dell’uomo.
 
Quando San Pio trapassò, per suo preciso volere divenne apostolo e percorse le contrade italiane ed europee portando ovunque la “ricchezza” polisemica del suo “credo”.
 
Il “dies natalis” colse fr. Daniele dov’era nato, il 6 luglio 1994. Lo piansero a lungo i tanti che lo conobbero direttamente apprezzandone le doti umane e spirituali, in particolar modo l’efficacia della preghiera d’intercessione. 
 
La sua vita e le opere richiamarono l’attenzione dei Ministeri Provinciali dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio, che si sono avvicendati nel quarto di secolo trascorso dalla dipartita, che hanno nominato un confratello col compito di raccogliere documenti, testimonianze, ogni genere di news su fr. Daniele.
 
Dal 20 febbraio 2011 (quando il Postulatore Generale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini fr. Florio Tessari nominò fr. Mariano Di Vito suo vice-postulatore) ai giorni nostri, è iniziata la scansione dei passaggi previsti dall’iter della prassi di beatificazione e canonizzazione.
 
Del Tribunale Diocesano (nominato da S. E. Monsignor Michele Castoro, compianto arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo) fanno parte: don Michele Nasuti (Giudice Delegato), don Alessandro Rocchetti (Promotore di Giustizia), il diacono Francesco Armenti (Notaio Attuario), il dottor Luigi Gravina (Notaio Attuario Aggiunto) e i periti in “re historica et archivistica” fr. Cosimo Maria Vicedomini, il giornalista Stefano Campanella, la dottoressa Marianna Iafelice.
 
In tre anni e mezzo (3 giugno 2013 – 5 novembre 2016), i lavori del Tribunale si sono sviluppati in ben 58 sessioni con l’ascolto di 52 testimoni (ex officio inclusi). Fra questi: due Vescovi, numerosi sacerdoti, numerosissimi laici di varia estrazione culturale.
Mentre dalla provenienza geografica – come già accennato - traspare la vastità della predicazione del religioso: Francia, Svizzera, Veneto, Lazio, Molise, Emilia-Romagna, Campania, Lombardia e ovviamente Puglia. Segnalati anche presunti miracoli che, analizzati, si sono rivelati “grazie e favori celesti”.       
 
Il 10 ottobre 2015 la salma del Servo di Dio è stata traslata dalla tomba di famiglia nel cimitero di San Giovanni Rotondo alla nuova cappella all’ingresso del Santuario di Santa Maria delle Grazie, approntata appositamente e progettata dal locale studio di architettura De Angelis. La traslazione è stata necessaria per permettere ai pellegrini, sempre più numerosi, di recarsi in visita di preghiera all’ultima dimora di fr. Daniele. E infatti, dall’ottobre 2015 a maggio 2017 sono state censite oltre 20mila richieste di preghiere, grazie e favori celesti.
 
Sin dai primi passi della causa di beatificazione e canonizzazione, un periodico semestrale (“Fr. Daniele Natale – Discepolo di Padre Pio”) informa i devoti sul cammino dell’iter e la figura del religioso. La tiratura è di 8mila copie, di cui 7mila spedite a chi ne ha fatto richiesta. Per riceverlo basta scrivere a questo indirizzo email: postulazionefradaniele@padrepio.it.
 
A che stadio sia, infine, tutto il percorso non è dato saperlo. Un riserbo comprensibile: se è vero che “natura non fecit saltus”, tutte le cause di beatificazione e canonizzazione richiedono discrezione, silenzio, pudore.
 
La via che conduce all’onore degli altari esige l’intimità delle coscienze, la riflessione, la solitudine, affinché nessun elemento condizioni il lavoro di ricognizione del materiale, né turbi il cuore di chi è stato scelto per un compito così delicato. 

Foggia: Borgo Mezzanone al buio, Forza Nuova scorta le donne

FOGGIA - Su richiesta dei residenti di Borgo Mezzanone da un po' di sere i militanti di Forza Nuova accompagnano le donne del Borgo fin sotto i loro portoni, a causa della mancanza di illuminazione nella zona che va dall'ex campetto di calcio fino a Via Paolo Borsellino, eppure da mesi, anni, si richiede un pò d'illuminazione in quella zona. Lo rende noto Forza Nuova Puglia.

Borgo Mezzanone tra l'altro - prosegue la nota - è terra di nessuno, divisa a metà tra Foggia e Manfredonia, non si sa mai chi debba farle le cose, un continuo rimpallo, in mezzo i cittadini già provati dalla presenza del CARA ed annesso campo abusivo, con migliaia di "risorse" , per usare un termine di boldriniana memoria, che non è che si comportino sempre bene, ma non è di questo che vogliamo parlare ora; ultimo tentativo a Dicembre, in un incontro con il Prefetto, a cui va riconosciuto da un lato la tempestività della convocazione riservata a Forza Nuova ed un delegato dei cittadini, dall'altro lato ad onor del vero una dichiarazione d'intenti apprezzabile, ma senza indicare modi e tempi, per cui nel frattempo che i dottori studiano e per non far morire l'ammalato , abbiamo deciso di fare da soli, come sempre, noi ci proviamo a dialogare con le istituzioni, ma si sa i residenti di Borgo Mezzanone sono figli di un Dio minore, ed allora facciamo da soli, come da tradizione, mettiamo un pò più di benzina alle auto e la sera invece di fare lo struscio in via Lanza a Foggia o sul corso di Manfredonia, si va a Borgo Mezzanone a scortare donne ragazze e bimbe che per tornare a casa devono fare il viottolo . completamente al buio. Purtroppo oltre a questo problema abbiamo notato che su un lato delle cosiddette palazzine gialle di via Paolo Borsellino .vi è una perdita della fogna che ha allagato i box bagnando in maniera inquietante i muri e con una situazione al limite del disastro igienico sanitario, il tanfo è insopportabile, e le foto in allegato non hanno il dono della stimolazione olfattiva,per cui nei prossimi giorni i residenti chiameranno le testate nazionali per far vedere cosa è Borgo Mezzanone oltre che a far girare in rete dei video sconvolgenti. La battaglia sociale e civile per Borgo Mezzanone è appena iniziata, conclude la nota di Forza Nuova Puglia.

'Amnistia per Battisti': indagano i Cc

di PIERO CHIMENTI - La scritta 'Amnistia per Battisti' è apparsa la scorsa notte nel centro di Foggia, dove ignoti hanno imbrattato con lo spray la targa intitolata al patriota Cesare Battisti. Sul caso indagano i carabinieri che stanno monitorando le telecamere a circuito chiuso per dare un nome dell'autore di tale gesto.

Legge regionale sulla bellezza: parte tour da Bari

BARI - L’Italia è una Repubblica fondata sulla bellezza. Potrebbe essere questo il senso di una modifica alla Costituzione. Non occorrerebbe referendum. E, ne siamo certi, avrebbe un enorme successo anche in Parlamento. D’altro canto, come ricordano il costituzionalista Michele Ainis e il critico d’arte Vittorio Sgarbi, l’abitudine al bello – e a un patrimonio artistico e culturale che non ha eguali nel mondo – è il vero elemento unificante degli italiani.

Ecco, ottenere una maggiore consapevolezza della bellezza che ci gira attorno è uno degli scopi del disegno di legge sulla bellezza che la Regione Puglia ha presentato lo scorso luglio. Un articolato con 7 Titoli e 23 Articoli, accompagnato da un “Manifesto” che spiega i principi, le ragioni e gli obiettivi che hanno guidato la mano degli estensori del testo. Insomma, “più che una legge, un progetto giuridico”, scrive il filosofo e giornalista Andrea Colasuonno. Un “progetto” fortemente voluto dall’assessorato regionale alla Pianificazione Territoriale - Urbanistica, Assetto del Territorio, Paesaggio, Politiche abitative, oggi diretto dal prof. Alfonso Pisicchio, redatto da un comitato tecnico-scientifico di accademici, giuristi, storici dell’arte, antropologi, economisti, architetti, con l’ulteriore contributo del giurista prof. Paolo Urbani, ordinario di diritto urbanistico alla LUISS di Roma e in altre facoltà italiane. Un testo che non lesina citazioni, da Peppino Impastato a Wolfgang Goethe, da Italo Calvino a Concetto Marchesi a Marc Augè.

Una legge che deve nascere con l’apporto fondamentale dei cittadini. Non può non essere questa la genesi di un testo che nell’idea dei promotori sarà capace di proteggere e promuovere la bellezza della Puglia, preservando, tutelando e valorizzando le peculiarità delle diverse province che formano il “Mosaico Puglia”, un insieme quanto mai affascinante ed eterogeneo di tessere di bellezza delle identità culturali pugliesi.

Ed è per questo che è stata prevista una serie di incontri che si terranno su tutto il territorio della Puglia. Una legge in viaggio, un testo in movimento. Un viaggio di animazione dei diversi territori che compongono la nostra regione che prenderà il via venerdì 18 gennaio 2019 da Bari. Sarà il Palazzo della Città Metropolitana di Bari (ex Provincia) ad ospitare la prima convention sulla Legge sulla Bellezza della Puglia. Una tappa-pilota prima di partire per Ruvo di Puglia (Murgia), Lecce, Foggia, San Giovanni Rotondo (Gargano), Brindisi, Taranto, la sesta provincia di Barletta, Andria, Trani, Martina Franca, la riviera jonico-salentina e poi tornare nella capitale regionale.

Tornando alla prima puntata di un racconto che vuol narrare le storie e soprattutto il futuro prossimo della nostra terra, dalle ore 15,00 il programma sarà particolarmente ricco e intenso con una prima fase che prevede il convegno illustrativo sulla nuova disciplina, con interventi dei componenti il tavolo scientifico, seguiti da alcune tavole rotonde tematiche, quindi da un talk-show, che per l’occasione vedrà protagonista come ospite e ambasciatore di cultura, distintosi in ambito artistico, uno spumeggiante Antonio Stornaiolo e, infine, le musiche del gruppo folk-autorale dei Radicanto. In collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese ogni tappa sarà animata da un breve spettacolo con sketch teatrale o un’esibizione di bande musicali o gruppi folkloristici locali che narrano il vissuto dei luoghi che si toccheranno, secondo le tradizioni che ne hanno determinato la bellezza degli stessi.

Il disegno di legge – e qui torniamo al filosofo Colasuonno – proteggerà la bellezza della Puglia in tre modi: perseguendo un’alta “qualità costruttiva” nei futuri interventi che si andranno a fare nei luoghi urbani e periurbani (riordino degli strumenti di pianificazione assicurandosi che il livello strategico sia regionale, invece quello attuativo comunale); abbattendo o recuperando i cosiddetti “detrattori di   bellezza” che oggi deturpano i territori (tutti quei luoghi, o non-luoghi, che abbruttiscono gli spazi, certe periferie, certe costruzioni nei centri storici, i vuoti urbani, gli ecomostri, costruzioni abusive); preservando e valorizzando le peculiarità delle diverse provincie che formano il “Mosaico Puglia” (il Manifesto riconosce le   differenze fra i diversi luoghi che formano la Regione e invece di appianarle, le incoraggia).

Il processo partecipativo di associazioni, stakeholder e interlocutori dei singoli territori sarà fondamentale per la stesura definitiva del testo della Legge Regionale sulla Bellezza, dandole il connotato finale. Gli incontri previsti in tutta la Puglia sono una occasione imperdibile in tal senso. 
Un testo per una volta tanto affascinante, che, in definitiva, apre nuovi orizzonti sancendo il primo dei principi: “La Regione Puglia tutela, valorizza e promuove la bellezza del territorio, del paesaggio e dell’ambiente in tutte le sue espressioni, allo scopo di consentirne la fruizione generale e libera, in funzione del pieno sviluppo della persona anche nelle formazioni sociali nelle quali si svolge la personalità, e per la tutela dei valori e dell’identità culturale delle comunità pugliesi”.

Un grande storico dell’arte, l’austriaco Ernst Gombrich, diceva che “i Greci erano belli perché avevano piazze belle e città belle”. Molti anni dopo, un giornalista siciliano scriveva che “se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la   paura   e   l’omertà”. Era Peppino Impastato.

Per la prima tappa del tour “Giornate della Bellezza” il programma si dipanerà a partire dalle ore 15,00 presso il Palazzo della Città Metropolitana di Bari (ex Provincia), Lung. Nazario Sauro, 29.

Cerignola, auto si trancia in due dopo schianto: muoiono due minorenni

CERIGNOLA (FG) - Nuovo schianto mortale nel Foggiano nel lasso di pochi giorni. Stavolta a perdere la vita due ragazzi di 15 e 17 anni e un'altra giovane rimasta gravemente ferita in un incidente stradale avvenuto la scorsa notte in via dei Mandorli a Cerignola (Fg), dove un'automobile condotta da un diciottenne si è andata a schiantare contro un palo della luce per cause non ancora chiarite.

Il giovane che guidava l'auto ha riportato solo lievi ferite. Le vittime di chiamavano Aurora Traversi, di 15 anni e Agostino Antonacci, di 17, entrambi di Cerignola. La ragazza ferita non è in pericolo di vita. La comitiva era a bordo di una Ford CMax.

Secondo le prime ricostruzioni il conducente del veicolo, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso il controllo del mezzo finendo contro un palo della pubblica illuminazione. L'auto nell' impatto l'auto si è praticamente spezzata in due. I due minorenni sono morti prima dell'arrivo dei soccorsi. Ad intervenire sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Al via le indagini dei carabinieri.

Foggia, tre operai folgorati durante i lavori

di PIERO CHIMENTI - Tre operai sono rimasti leggermente folgorati, riportando solo tanto spavento, durante i lavori per la sistemazione della tubatura per l'acquedotto dove col braccio meccanico è stato inavvertitamente tranciato un cavo di alta tensione, causando anche il black-out nella zona, subito ripristinato. A rimanere coinvolto sarebbe l'operaio che guidava il grosso mezzo e due che si trovavano nelle immediate vicinanze.

Schianto alle porte di Foggia: muoiono dottoressa e operaio

FOGGIA - Drammatico incidente lungo la Ss16 alle porte di Foggia. A perdere la vita una dottoressa della guardia medica, Maria Triggiani, di 60 anni di Deliceto (Fg) che viaggiava a bordo di una Citroen C3, e un operaio di Foggia, Salvatore Protano, 51enne alla guida di una Ford Fusion.

Nello schianto fatale è rimasto ferito, in modo non grave anche un 63enne napoletano, la cui auto, una Ford Ecort, a causa del violento impatto si è ribaltata più volte finendo fuori strada. La ricostruzione della dinamica dell'incidente è ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale.

Ad intervenire sul posto i vigili del fuoco ed i sanitari del 118 che hanno tentato inutilmente di rianimare le due vittime.

Abbondanti nevicate nel Foggiano

FOGGIA - Prosegue l'ondata di maltempo nel Foggiano, dove intense nevicate si registrano a quote superiori ai 700 metri e le temperature sono scese sotto lo zero. I primi fiocchi sono scesi verso le quattro del mattino per poi interrompersi all'alba imbiancando le vette più alte della Capitanata. Già dall'alba sono entrati in funzione i mezzi spargisale e spazzaneve della Provincia di Foggia.

Ad essere maggiormente interessate Vico del Gargano, in località Jacotenete, nel cuore della Foresta Umbra, e Monte Sant'Angelo. Qui il sindaco Pierpaolo d'Arienzo ha firmato l'ordinanza per la chiusura delle scuole.

Precipitazioni nevose anche nella parte settentrionale dei Monti Dauni, a Rocchetta Sant'Antonio, a Sant'Agata di Puglia, ad Anzano di Puglia, a Faeto e a Monteleone di Puglia. Anche in questi comuni del Foggiano i sindaci hanno disposto la chiusura delle scuole a scopo precauzionale. Al momento non si registrano particolari disagi alla circolazione stradale.

Foggia, convegno sulla PAC. Cia Puglia: "Di Gioia non si dimetta"

FOGGIA – Scongiurare la iattura rappresentata da una possibile riduzione delle risorse che l’Europa, fino ad ora, ha destinato allo sviluppo dell’agricoltura. Si parlerà anche di questo, venerdì 11 gennaio 2019, a Foggia, durante il convegno dal titolo “PAC 2021-2027: prime indicazioni della CIA Capitanata”. L’incontro, che si terrà alle ore 16 nell’auditorium della Camera di Commercio, in via Michele Protano 7, è organizzato dalla CIA Agricoltori Italiani di Capitanata. Le conclusioni saranno affidate a Dino Scanavino, presidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani che, mercoledì 9 gennaio, ha incontrato il ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio nell’ambito del tavolo ministeriale sulla crisi dell’agricoltura pugliese. A fare gli onori di casa, oltre al presidente della Camera di Commercio di Foggia Fabio Porreca, ci saranno il presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani di Puglia Raffaele Carrabba e l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Leonardo Di Gioia. “Auspichiamo che l’assessore Di Gioia receda dall’annunciata intenzione di dimettersi”, ha dichiarato Carrabba.

“L’agricoltura pugliese sta affrontando la congiuntura più difficile degli ultimi 10 anni: le calamità scatenate dai cambiamenti climatici, la xylella, lo strapotere della GDO e i disequilibri di un mercato dove le importazioni impongono prezzi e qualità al ribasso hanno determinato una situazione d’emergenza complessa e non facile da affrontare”, ha aggiunto il presidente regionale della CIA. “Sul PSR si deve e si può ancora correggere la rotta e sbloccare gli investimenti, così come nel rapporto con il governo e l’Europa è importante che Di Gioia resti al suo posto fino alla fine”. Al convegno, che sarà presieduto dal presidente provinciale di CIA Capitanata Michele Ferrandino, interverranno anche il capo Dipartimento Sviluppo Agroalimentare e Territorio, Giuseppe Cornacchia; l’esperto del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Foggia, Fabio Santeramo; il direttore provinciale di CIA Capitanata, Nicola Cantatore.

LA PAC 2021-2027. La politica agricola dell’Unione Europea ha riflessi immediati e determinanti sull’agricoltura italiana. Quello che bisogna scongiurare, secondo CIA Agricoltori Italiani, è che le risorse fin qui destinate allo sviluppo del comparto primario siano ridotte. Oggi l’agricoltura è uno degli elementi più forti dell’economia europea. Vanno salvaguardati gli agricoltori che si attengono ad alti standard qualitativi di produzione. Va tutelata la qualità e la piena riconoscibilità degli alimenti. Devono essere premiati quei Paesi dove la salubrità delle produzioni è la priorità numero uno nei processi di produzione e commercializzazione. Gli agricoltori italiani sono quelli ai quali, in Europa, viene richiesto il maggiore numero di controlli, verifiche qualitative del prodotto, gli standard più elevati per la produzione di alimenti che diano garanzie di salubrità ai consumatori. Anche gli altri stati europei devono attenersi agli stessi standard. Anche di questo, oltre che dei recenti orientamenti emersi per la prossima riforma della PAC, si discuterà all’incontro di venerdì 11 gennaio 2019, alle ore 16, nell’auditorium della Camera di Commercio di Foggia.

Cerignola e Manfredonia sotto la lente della commissione antimafia

di PIERO CHIMENTI - È iniziato dalla mattinata di mercoledì 9 gennaio e durerà per almeno tre mesi il controllo delle Commissioni antimafia nei comuni di Cerignola e Manfredonia, al fine di controllare che non siano avvenute infiltrazioni mafiose nell'amministrazione dei comuni del Foggiano. Tale intervento ha trovato una pronta collaborazione dei sindaci, che si sono dichiarati sereni in vista dell'operato delle commissioni.

Primarie, Ventola: "Bella giornata per il centrodestra pugliese, ma Fi le faccia anche a Foggia"

BARI - “Oggi è stata davvero una bella giornata per il centrodestra pugliese: la decisione di Forza Italia di partecipare alle Primarie per la scelta del candidato sindaco di Bari rafforza l’intera coalizione e, qualunque sia il nome che verrà fuori dai Gazebo il 17 febbraio, ci dà l’opportunità di essere per i baresi un’alternativa vincente, seria e compatta contro il sindaco Decaro". Così il coordinatore regionale di Direzione Italia, Francesco Ventola.

"Questa volta davvero il vento sta cambiando - prosegue Ventola - e lo si avverte anche per l’attenzione e la partecipazione che avvertiamo già attorno alle Primarie che saranno il trampolino di lancio di una campagna elettorale che ci vedrà tornare al governo della Città di Bari.
Ringrazio davvero la dirigenza di Forza Italia per l’importante decisione presa nell’interesse dell’intero centrodestra. Ora l’auspicio è che la decisione, nelle prossime ore, venga estesa anche a Foggia", conclude.

FlixBus si consolida nel Foggiano: nuovi collegamenti in partenza da Candela

MILANO – Dopo aver celebrato tre anni a Foggia lo scorso settembre con un bilancio positivo, FlixBus si consolida ulteriormente in provincia e inaugura collegamenti diretti tra Candela e sette città italiane tra cui Napoli, Roma e l’aeroporto di Fiumicino, in linea con l’obiettivo di connettere alla propria rete capillare anche i centri più piccoli e tendenzialmente meno collegati dalle rotte tradizionali.

Candela: al via corse in autobus per sette città. Tra le destinazioni Roma, Napoli e Salerno

Dalla fermata di Via Scalo Ferroviario (presso il distributore Agip) è già possibile raggiungere, senza cambi e a costi contenuti, Avellino (a solo un’ora di distanza) e Salerno (a due ore), ma anche Napoli, Pompei e Caserta. In quattro ore, inoltre, si arriva a Roma, e chi desidera proseguire il proprio viaggio in aereo verso mete nazionali o estere potrà persino raggiungere l’aeroporto di Fiumicino.

L’avvio dei collegamenti con Candela si pone in continuità con l’aumento delle connessioni in partenza da Foggia e altre cinque città della provincia: Cerignola, Manfredonia, San Severo, San Giovanni Rotondo e Apricena. Oltre a facilitare la mobilità dei Foggiani che i motivi più vari devono spostarsi in Italia, FlixBus mira così ad agevolare i flussi turistici verso alcuni dei principali comuni di riferimento del territorio.

Tutti i collegamenti sono prenotabili online, via app e in agenzia, e sono operati in collaborazione con una rete di aziende partner dall’esperienza pluriennale che mettono a disposizione mezzi e autisti, mentre FlixBus si occupa della pianificazione di rete e cura il marketing, la comunicazione e il pricing. A bordo, Wi-Fi, prese elettriche, sedili reclinabili e toilette.

Mazzarano: "150 mila euro per i Carnevali, impegno mantenuto"

BARI - “Mantenuto l’impegno assunto dalla Regione Puglia in sede di approvazione di bilancio di previsione per il 2019: assegnati 150.000 euro, 50.000 ciascuno, ai tre carnevali storici pugliesi di Putignano, Manfredonia e Massafra”.
Lo rende noto il consigliere regionale del Pd, Michele Mazzarano, nell’esprimere piena soddisfazione per questo risultato grazie al lavoro svolto con l’amministrazione regionale ed in particolare con l’assessorato alla Cultura.

“In particolare il Comune di Massafra - sottolinea Mazzarano - per la prossima edizione del Carnevale potrà usufruire della somma di 50.000 euro stanziati dalla Regione Puglia. Posso già anticipare che nei prossimi giorni l’assessore Loredana Capone scriverà una lettera al Sindaco di Massafra affinché il Comune possa presentare in tempi brevi il progetto della edizione del Carnevale di quest’anno, comprensivo di tutte le manifestazioni e gli eventi previsti, per consentire alla Regione di stanziare le somme assegnate e procedere successivamente alla rendicontazione delle spese.
“Si tratta di un provvedimento di grande valore - aggiunge Mazzarano - l’ennesimo segnale da parte della Regione Puglia per la promozione e la valorizzazione degli eventi storici che fanno parte della nostra cultura e delle nostre tradizioni, tra l’altro riconosciuti a livello nazionale
“Una boccata di ossigeno anche economica nei confronti di un settore in difficoltà - conclude Mazzarano - e che risponde alle aspettative ed alle sensibilità dei territori”.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Immobiliare Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia