Visualizzazione post con etichetta Lecce. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Lecce. Mostra tutti i post

Covid Puglia: +5.315 casi e 12 decessi


BARI - Nelle ultime 24 ore sono 5.315 i nuovi casi di positività al Covid-19 rilevati in Puglia su 23.623 test. L'incidenza è del 22,5% (+ 8,2 % rispetto a ieri).

Nella stessa regione si registra anche un aumento dei decessi 12 (ieri 5).

In provincia di Bari i casi registrati sono stati 1.598, poi Lecce (1.253), Taranto (820), Foggia (631). Nel Brindisino sono stati rilevati 551 casi, nella Bat 296. I positivi residenti fuori regione sono 141 e 25 quelli per cui non è stata ancora definita la provincia di provenienza. 

Le persone attualmente positive sono 53.112, delle quali 465 (ieri 466) sono ricoverate in area non critica e 17 in terapia intensiva (ieri 16).

Tutti all'opera nella villa comunale di Lecce


LECCE - Prosegue il ricco programma di concerti promosso dal Conservatorio di Musica "Tito Schipa" di Lecce che fino al 21 settembre proporrà tredici appuntamenti nel cuore del centro storico del capoluogo salentino. Mercoledì 3 agosto (ore 21 – ingresso libero - info 0832344267 - www.conservatoriolecce.it), per il progetto EArPieCe, la Villa Comunale di Lecce ospita Tito Schipa Wind Ensemble con “Tutti all’opera”: Marco Delisi (flauto), Sara Caliandro (clarinetto), Giuseppe Giannotti (oboe), Giuseppe Spedicati (fagotto) e Massimo Perrone (corno) eseguiranno ouverture, intermezzi e brani del repertorio operistico di tradizione con musiche di Giuseppe Verdi, Vincenzo Bellini, Gioacchino Rossini, Pietro Mascagni, Georges Bizet. Le trascrizioni dal repertorio del teatro di opera per formazioni varie, tra le quali appunto il quintetto di fiati, rappresentano un poderoso veicolo di conoscenza e diffusione in contesti sociali vasti e variegati delle principali composizioni dei grandi operisti. La fruizione e la conoscenza a livello popolare dei grandi capolavori del teatro d’opera era appunto assicurata dalle infinite esecuzioni affidate a formazioni strumentali a loro volta nate in contesti anche dilettantistici e popolari.

Anche quest’anno, infatti, grazie alla collaborazione con il Comune di Lecce (nel cartellone estivo LecceInScena) e al sostegno della Regione Puglia (Legge Regionale 29 dicembre 2017 - “Norme in favore dell’Alta formazione artistica e musicale”), uno dei principali istituti musicali del Sud Italia si apre al territorio con una ricca programmazione tra Villa Comunale, Chiostro dei Teatini, Must e Teatro Apollo. Alle due rassegne principali I Concerti del Conservatorio – Summer Edition e Tito Schipa Music Factory, percorso interamente ideato e organizzato dalle studentesse e dagli studenti del Conservatorio, si affiancano anche gli appuntamenti del progetto EArPieCe (Encoding and Analysing Popular Music), approvato nel Programma transfrontaliero Interreg IPA CBC Italia-Albania-Montenegro 2014-2020, promosso dai Conservatori Tito Schipa di Lecce e Lorenzo Perosi di Campobasso, DHITECH - Distretto Tecnologico High-Tech di Lecce, Akademia Muzika di Tirana e dalla Montenegro Youth Orchestra.

Sabato 13 agosto (ore 21 – ingresso gratuito) nella Villa Comunale la rassegna Tito Schipa Music Factory si aprirà con “Giardini barocchi”. Naida Ingrosso (violino), Marco Pellè (viola), Noemi Puricella (violino), Tommaso Reho (tastiere), Christian Rollo (contrabbasso), Elisa (Laner) Xiao (violoncello) proporranno un repertorio barocco con composizioni di Georg Philipp Telemann, Antonio Vivaldi e Johann Sebastian Bach.

Martedì 23 agosto (ore 21 – ingresso libero) nella Villa Comunale sempre per il Tito Schipa Music Factory appuntamento con le composizioni inedite tra classica, jazz e pop rock firmate da Luca Basile, Linda Massaro, Samuel Menga, Pasquale Nisi e Raffaele Quarta ed eseguite da Sara Caliandro (clarinetto), Giulia Fornaro (flauto), Linda Massaro (fisarmonica), Michele Nicolaci (clarinetto), Pasquale Nisi (fisarmonica), Natalia Proto (soprano), Tommaso Reho (pianoforte), Giuseppe Scarciglia (clarinetto), Aurora Stamerra (pianoforte), Laura Tarantini (clarinetto), Noemi Taurisano (clarinetto).

Giovedì 25 agosto (ore 21 – ingresso libero) nel Chiostro dei Teatini, il secondo appuntamento de “I concerti del Conservatorio” propone “Enjoy”. Il Clarinet Family ensemble sarà sul palco con un repertorio di brani originali e di celebri composizioni di Ludwig van Beethoven, Johann Strauss, Giuseppe Verdi, Georges Bizet, Luis Bacalov, Nicola Piovani, Ennio Morricone fino alle inconfondibili colonne sonore della Disney. L’ensemble – diretto da Roberto Rosato – è composto da Francesco Abbruzzese (percussioni), Matteo Agostini (clarinetto basso), Teresa Alessano, Gioele Apollonio, Francesco Caporale, Vanessa Caputo, Gianluigi De Michele (clarinetto soprano), Maurizio Frivoli (corno di bassetto), Giuseppe Giannotti (oboe), Piero Iacovelli (clarinetto soprano solista), Francesco Maci, Flavio Palma, Anastasia Piccinno, Noemi Pinto (clarinetto soprano), Alessandro Pierri (clarinetto contrabbasso), Antonio Trevisi (clarinetto piccolo Mib).

Martedì 30 agosto (ore 21 – ingresso libero) nella Villa comunale, la terza tappa del Tito Schipa Music Factory ospiterà “Rock in opera”, una produzione originale ed inedita dove si incontreranno e si fonderanno il bel canto e le sonorità più ruvide del rock e del metal. Luca Basile (violoncello), Giovanni Facecchia (batteria jazz), Maria Grazia Carrozzo, Vicenza Greco, Mirella Mangiullo, Fabrizio Morrone, Ramona Perrone (soprano), Riccardo Notarpietro (pianoforte jazz), Domenico Stricchiola (chitarra elettrica) eseguiranno brani di Metallica, Nightwish, Within temptation, Epica, Scorpions, Vision of Atlantis, Muse, Apocalyptica.

Martedì 6 settembre (ore 21 – ingresso libero) sempre nella Villa Comunale, nuovo appuntamento del Tito Schipa Music Factory con “Incursioni nel jazz”. Sul palco Davide Chiarelli (batteria jazz), Sofia Cocciolo (voce), Giovanni Facecchia (batteria jazz), Manuela Greco (voce), Giada Imparato (voce), Mattia Marchello (contrabbasso jazz), Riccardo Notarpietro (pianoforte jazz), Carlo Rotelli (chitarra jazz), Daniele Russo (chitarra jazz), Letizia Trianni (voce) con un viaggio in tre tappe attraverso sonorità afro, standard jazz e composizioni più recenti. In scaletta alcuni brani di Mongo Santamaría, Sergio Mendes, Duke Ellington, Wayne Shorte, John Scofield, Pat Metheney, Gil Evans, Chick Corea, Wayne Shorter, Tadd Dameron, Gerry Mulligan.

Giovedì 8 settembre (ore 21 – ingresso libero) il palco del Teatro Apollo accoglierà il concerto dell'Orchestra regionale dei Conservatori, formata da studentesse e studenti dei cinque conservatori pugliesi.

Venerdì 9 settembre (ore 21 – ingresso libero) sul palco della Villa comunale approderà “Musica senza confini” con un repertorio che si muoverà tra rock, jazz, classica, cantautorato e molto altro con brani di ACDC, Eurythimics, Franco Battiato, Stevie Wonder, Metallica, Fabrizio De Andrè, PFM, Bob Dylan, Led Zeppelin, The Beatles, Eden Ahbez, Chick Corea, Joseph Kosma, Anthony Newley, Tomaso Albinoni, Antonio Vivaldi, Karl Jenkins, Giacomo Puccini, Gaetano Donizetti riarrangiati da Luca Basile, Riccardo Notarpietro, Domenico Stricchiola. Si esibiranno Luca Basile, Serena Chiarvalle (violoncello), Giovanni Facecchia (batteria jazz), Simone Greco (tromba), Michela Caloro (viola), Elia Leardi (trombone), Davide Mogavero (voce), Valeria Montesardo (voce), Riccardo Notarpietro (pianoforte jazz), Andrea Parisi (violino), Claudia Presicci (canto pop), Maurizio Protopapa (voce), Samuele Donato Semola (contrabbasso), Domenico Stricchiola (chitarra elettrica), Ingrida Žibaitė (violino).

Sabato 10 settembre (ore 19:30 – ingresso libero) le sale del MUST ospiteranno la conferenza “La musica, colta e popolare, medium di emozioni” con il racconto dei risultati degli studi sperimentali sulle emozioni suscitate a livello cerebrale dall’ascolto della musica colta e popolare del progetto EArPieCe. Interverranno Giuseppe Spedicati (direttore Conservatorio di Lecce), Tiziana Valerio e Nicola Sicilia (Dhitech), Roberto Greco (psicologo della Comunicazione), Luca Lotti (CEO ZeroDD), Clara Renna (responsabile ricerca ZeroDD), Corrado de Bernart (vice direttore Conservatorio di Lecce), Claudia Di Palma (voce e percussioni a cornice), Anna Rita Di Leo (voce e percussioni a cornice).

Martedì 13 settembre (ore 21 – ingresso libero) alla Villa comunale appuntamento con “Osmosi tra popolare e colto” con Giulio Büttner (pianoforte), Beatrice Mariella Macchia (pianoforte), Antonio Magione (canto lirico), Laura Martignano (flauto), Giulia Anna Montinaro (flauto), Paolo Sergio (pianoforte), Antonio Sicuro (pianoforte) Giada Sturdà (soprano) con musiche di Verdi, Liszt, Poulenc, Ginastera e trascrizioni di Borne, Galli e Doppler su temi operistici.

Mercoledì 21 settembre (ore 21 – ingresso libero) l’estate del Tito Schipa Music Factory si concluderà nella Villa Comunale con “Geografie musicali”. Chiara Branca (flauto), Eleonora Bruno (violino), Alessandro Chiga (tamburi a cornice, saz), Barbara Della Corte (soprano), Francesco Napolitano (chitarra), Andrea Parisi (violino), Morris Pellizzari (tamburi a cornice, saz), Alessia Ragusa e Chiara Sticchi (violino) si alterneranno in tre set con sonorità, melodie e ritmi tradizionali del bacino del Mediterraneo, Yiddish e Klezmer, un recital di musica e parole per riflettere su conflitti e olocausti, e l’esecuzione per quartetto d’archi di composizioni dell’Ottocento e dei primi del Novecento.

Il Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce nasce come Liceo Musicale Salentino con Statuto approvato con decreto del Prefetto di Lecce n. 24494 del 21 novembre 1933. Con R.D. 12 ottobre 1939 n. 1993 (pubblicato sulla G.U. n. 11 del 15/01/1940) il Liceo Musicale Salentino è pareggiato ai Conservatori di musica con decorrenza dal 16 ottobre 1939. Con legge 8 agosto 1977 n. 663 (pubblicata sul S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 241 del 05/09/1977) il Liceo Musicale Pareggiato “T.Schipa” è trasformato in Conservatorio di musica statale con decorrenza dal 1 ottobre 1970. In applicazione dell’art. 1 quinquies del decreto legge 31 gennaio 2005 n. 7, convertito con modificazioni, nella legge 31 marzo 2005 n. 43, l’Istituto Musicale Pareggiato di Ceglie Messapica (BR), gestito dal Comune di Ceglie Messapica, viene accorpato, in qualità di Sezione staccata, al Conservatorio di musica “Tito Schipa” di Lecce con decorrenza dall’a.a. 2005/2006. Il Conservatorio Tito Schipa di Lecce è uno dei principali istituti musicali del Sud Italia: 1000 studenti e 130 insegnanti impegnati in tutte le tipologie della prassi e della teoria musicale. Direttore del Conservatorio è il M° Giuseppe Spedicati, Presidente Biagio Marzo. Il Conservatorio di Lecce è intitolato a Tito Schipa, il celebre tenore di grazia che finanziò la fondazione dell'Istituto negli anni Trenta del secolo scorso. Il Conservatorio, per valorizzare i vari aspetti della tradizione vocale, organizza corsi specialistici per cantanti d'opera, per interpreti del repertorio rinascimentale e barocco, del canto moderno e jazz. Il Conservatorio annovera quattro orchestre: l'Orchestra Sinfonica l'Orchestra di Fiati, la Jazz Band e un'Orchestra Sinfonica Giovanile, e vari ensemble vocali di musica antica e moderna e un coro di voci bianche. Cultura barocca e tradizione bandistica caratterizzano il Salento e il Conservatorio cerca di potenziare e coltivare, con le sue risorse formative, queste importanti realtà. L'Orchestra di Fiati, è una delle punte d'eccellenza della formazione e della produzione musicale e discografica, come pure i gruppi di musica antica e classica, che si producono in vari festivals in Italia e all'estero. L'offerta formativa comprende trentadue indirizzi, per il percorso Accademico di Primo e di Secondo Livello. Sono anche attivi Corsi di Formazione Pre-accademica e Corsi Propedeutici AFAM. Particolarmente innovativo è il corso di studi della Musica Elettronica. Molto attivo è il Progetto Erasmus con cui il Conservatorio si relaziona con numerosi paesi europei. Il Conservatorio dispone di una Biblioteca di 11.000 testi tra cui 500 manoscritti. L'Istituto ha una sezione staccata a Ceglie Messapica e, così il Conservatorio è una "rete" del far musica, profondamente radicata nella Regione. I Festival e le rassegne del Conservatorio sono al centro della vita artistica e sociale di una Regione, la Puglia, che ha fatto della promozione culturale e dell'accoglienza il suo impegno elettivo.

Conservatorio di Musica Tito Schipa
via Vincenzo Ciardo - Lecce
Info 0832344267 - www.conservatoriolecce.it

Blanco, il 'Blu Celeste Tour' arriva a Gallipoli

GALLIPOLI (LE) - Giovedì 4 agosto al Parco Gondar di Gallipoli arriva il “Blu Celeste Tour' del giovane fenomeno Blanco. Prodotto e distribuito da Vivo Concerti e Friends & Partners, il Blu celeste tour, interamente sold out, ha venduto oltre 300 mila biglietti. 

Nostalgia è il titolo del suo nuovo singolo, un brano a tratti malinconico e intriso di rabbia, in cui si valorizza il talento e la vocalità di Blanco. Prodotto dall'inseparabile amico Michelangelo, colui che ha contribuito al suo meritato successo, ha conquistato il Disco di Platino e il cuore di tutti i suoi milioni di fan. 

Blanco è la grande novità del panorama musicale italiano: neanche lui si aspettava tutto ciò. Un sogno che è diventato realtà, come lui stesso ha detto, in una delle tappe del tour: ''E pensare che due anni fa lavoravo in una pizzeria''. Blanco è adrenalina, è una dipendenza che non puoi farne a meno. 

Ad affiancarlo sul palco, Michelangelo, Jacopo Volpe alla batteria ed Emanuele Nazzaro al basso.

Libere grazie a un corridoio umanitario dall’Afghanistan, Salvemini dà loro il benvenuto


LECCE - Questa mattina il sindaco Carlo Salvemini ha ricevuto a Palazzo Carafa sei donne afghane appena giunte in Italia grazie progetto “Corridoi umanitari/Evacuazioni per l’Afghanistan”, figlio del protocollo d’intesa firmato nel novembre scorso tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Interno, CEI, Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche, Tavola Valdese, Arci, INMP, OIM e Unhcr.

Ad accoglierle in città Arci Lecce solidarietà, che ha preparato l’accoglienza delle rifugiate in collaborazione con il Circolo Arci Alveare e grazie a percorsi di accoglienza in famiglia grazie ai quali cittadini comuni hanno aperto le porte delle proprie case in attesa del trasferimento delle nuove arrivate in ordinari progetti di accoglienza per rifugiati.

“Il ritorno dei talebani al potere nel loro Paese ha spezzato bruscamente i loro sogni, le loro carriere e le ha precipitate in una situazione di pericolo e di persecuzione – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – Perché in quel paese alle donne non è consentito avere sogni, avere una professione, una possibilità di carriera. È proibito svolgere attività politica e solo per averlo fatto in precedenza rischiavano gravi conseguenze. Per salvarsi e per conservare i propri sogni, per loro non c’era altra strada se non la fuga dalla propria terra. Ho voluto dare loro il benvenuto, la nostra terra, che è terra di accoglienza, è la loro casa. Il fondamentalismo religioso, l’oscurantismo, la sottomissione delle donne sono tragedie del presente per le quali non dobbiamo mai smettere di impegnarci, praticando la solidarietà attiva e il sostegno verso le vittime”.

Nabila, Kamela, Parwim, Zarifa, Hawagul, Fatima (questi i nomi delle sei donne) svolgevano lavori e attività fortemente a rischio dal momento in cui i talebani sono tornati a potere in Afghanista, nell’agosto 2021. Tra loro una giornalista, due attiviste per i diritti delle donne, una poliziotta, due studentesse.

“Le associazioni del terzo settore, le ong, il volontariato italiano sono in prima linea per alleviare queste sofferenze, insieme ai Ministeri degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale – conclude il sindaco Salvemini - Insieme hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che ha reso possibile, in collaborazione con i paesi confinanti l’Afghanistan, l’apertura di corridoi umanitari. A loro va la nostra gratitudine e il nostro sostegno. A Nabila, Kamela, Parwim, Zarifa, Hawagul, Fatima, i cui occhi oggi brillavano di vita e di energia, ho rivolto l’augurio di poter realizzare i loro sogni e un giorno tornare a vivere in un Afghanistan finalmente libero”.

"Siamo felici di far parte della rete che ha permesso l'apertura di uno dei più importanti corridoi umanitari degli ultimi anni – dichiara Anna Caputo, presidente di Arci Lecce Solidarietà cooperativa sociale – È un’operazione che ha salvato centinaia di vite umane ed ha sottratto delle donne alla segregazione e all’incarcerazione, restituendo loro quella libertà che gli è stata del tutto negata nel giro di poche ore. Ma non basta: l’Occidente può e deve fare di più. Dal ritorno dei talebani è trascorso un anno. L'impasse col passare del tempo si trasforma in abbandono, e questo non si deve più ripetere".

Turismo: arriva TRUE, il business dei viaggi di lusso parte dalla Puglia più vera


BARI - Rafforzare il brand Puglia attraverso il turismo esperienziale e facilitare l’incontro della domanda dei mercati di alta fascia e le migliori offerte presenti sul territorio. Questa l’idea di ospitalità a tutto tondo dei promotori di True, la neonata community di leader del luxury travel, pronta a dare una sferzata al settore attraverso l’ottimizzazione dei rapporti commerciali tra buyers ed exhibitors, senza perdere di vista la vera anima di questa terra ovvero: i rapporti umani e la condivisione delle esperienze.

Promuovere la destinazione secondo TRUE


«L’idea di True arriva da un’esigenza fondamentale, quella di intercettare determinati flussi turistici con maggiore facilità– dichiara il founder Luigi De Santis – non sempre l’offerta migliore che abbiamo in Puglia riesce a incontrare la domanda che proviene da mercati internazionali di alta fascia. Per questo il nostro obiettivo è duplice: costruire in maniera oculata la relazione di business e promuovere il territorio mettendo in luce la potenza del travel experience tipico della Puglia coinvolgendo anche agenzie DMC e destination wedding». Il progetto ai nastri di partenza, nasce da una considerazione specifica: il mondo fieristico e quindi l'incontro tra chi smuove il turismo internazionale e chi è in grado di recepirlo, sta diventando meno dedito ai classici incontri b2b "speed date" nelle grandi sale o nei capannoni e preferisce toccare con mano la destinazione, conoscere chi ha creato il turismo sul territorio. Vivere l’esperienza in prima persona consentirà di comunicare al cliente, in maniera efficace, il tipo di vacanza da proporre. Ecco perché True si snoda negli innumerevoli momenti di condivisione di attività esperienziali che la Puglia autentica sa regalare, attraverso una programmazione creata ad hoc da southern vision che prevede: cene, pranzi, cocktail parties e business panels che porteranno i delegati a stringere rapporti umani duraturi nel tempo. Obiettivo principale: portare il networking ad un livello pro, più efficace e agile.

L’evento


True, experience networking si dividerà in due fasi: la prima sarà online, in una room dedicata al One to One 40 tra i più influenti buyers del circuito dei mercati di Usa, Canada, India, Inghilterra, Australia, Israele, Francia e ovviamente Italia incontreranno 40 tra proprietà & DMC. Questo accadrà 15 giorni prima dell’evento clou che invece sarà in presenza, nel Salento dal 2 al 5 ottobre. I buyers che daranno vita all’evento soggiorneranno nella città di Lecce, tante le strutture partner che li ospiteranno come Palazzo Maresgallo, Palazzo BN, Patria Palace, Hotel Risorgimento, Palazzo Sant'anna, Pollicastro Boutique Hotel, ma i protagonisti di questa esperienza avranno modo di spostarsi e visitare altri luoghi meravigliosi del territorio come la Masseria Le Stanzie e il Baglioni Masseria Muzza di Otranto.

Chi parteciperà


Tra i travel advisors che approderanno in Puglia per l'evento ci sono RB Travel e Nash Travel Management di New York, YTravel, la più importante agenzia di luxury travel in Australia, Alexea Grech di Hotique Ibiza, e importantissime agenzie focalizzate sul Wedding come Marriageuana di Mumbai tra le agenzie organizzatrici del famoso matrimonio milionario indiano a Borgo Egnazia, in cerca di nuove location. Le strutture che parteciperanno hanno in comune una forte connotazione nell'ospitalità di lusso, destinazioni che puntano sulla qualità del servizio, il comfort e la creazione di esperienze di viaggio autentiche. Da Masseria Torre Coccaro, al gruppo Pettolecchia collection e ancora Masseria San Giovanni, Don Ferrante di Monopoli, passando per il gruppo Matera Collection e l'hotel Sextantio, fino ad arrivare in Salento con Furnirussi Tenuta, Palazzo Presta, Masseria Corsano, Tenuta Centoporte, Naturalis e tante altre proprietà, anche non Pugliesi come il 7Pines di Porto Cervo. L’evento ha da subito destato grande interesse anche da parte delle istituzioni direttamente coinvolte nella valorizzazione del brand Puglia, la Regione ha infatti deciso di supportare True con l’obiettivo di mettere insieme una precisa domanda internazionale con una solida offerta Made in Puglia. Puglia Promozione sarà destination Partner dell'evento, il direttore generale Luca Scandale sottolinea: «Questa tipologia di eventi ci permette di rafforzare il brand Puglia, promuovendo il sistema delle imprese turistiche sui diversi mercati target per incrementare le quote di ospiti stranieri sia europei che extraeuropei, provenienti dal mercato intermediato. – dichiara - Il nostro obiettivo è quello di realizzare partnership con i player internazionali della travel industry, come nel caso dell’evento TRUE che si inserisce perfettamente nella strategia di promozione del territorio nelle sue risorse tangibili e intangibili, ampliando e diversificando il portafoglio dei prodotti turistici attraverso l’incentivazione di quelli con un più ampio margine di destagionalizzazione come il turismo d’alta gamma».

Covid Puglia: +1.114 casi e 5 decessi. Tasso in calo al 14,3%


BARI - Nelle ultime 24 ore sono 1.114 i nuovi casi di positività al Covid-19 rilevati in Puglia su 7.773 test, con una incidenza del 14,3%.

I decessi registrati sono cinque.

Il numero di casi maggiori in provincia di Lecce (297), poi Bari (293), Taranto (168), Foggia (123). Nel Brindisino sono stati rilevati 108 casi, nella Bat 90. I positivi residenti fuori regione sono 32 e 3 quelli per cui non è stata ancora definita la provincia di provenienza.

Le persone attualmente positive sono 55.376, delle quali 466 (ieri 486) sono ricoverate in area non critica e 16 in terapia intensiva (ieri 15).

Calciomercato: il Lecce acquista Samek dallo Slavia Praga

FRANCESCO LOIACONO - Il Lecce acquista il centrocampista ceco Daniel Samek 18 anni a titolo definitivo dallo Slavia Praga. Ha firmato fino al 30 Giugno 2027. Nella scorsa stagione ha segnato 3 gol con lo Slavia Praga nella Serie A della Repubblica Ceca. 

Il calciatore nella sua carriera ha giocato inoltre nello Hradec Kralove in Repubblica Ceca. Samek sarà il terzo giocatore ceco della storia a giocare in Serie A dopo Antonin Barak trequartista del Verona e David Zima difensore del Torino. 

Il Lecce ha ceduto il centrocampista sloveno Zan Majer a titolo definitivo alla Reggina in Serie B.

Emiliano: solidarietà al vice sindaco di Salve


BARI - “La mia vicinanza al vice sindaco di Salve che ha subito un atto grave e inquietante ai danni della sua abitazione, intorno al quale auspico che gli inquirenti facciano al più presto luce individuando i responsabili. Di fronte a tali azioni dobbiamo fare fronte comune, istituzioni e cittadini, al fianco delle forze dell’ordine e della magistratura, contro ogni forma di violenza e intimidazione”. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia nell’apprendere dell’incendio appiccato pochi giorni fa nell’abitazione del vice sindaco di Salve (Le).

A Maglie la 23ma edizione del ‘Mercatino del Gusto’

MAGLIE (LE) - Al via domani sera a Maglie la ventitreesima edizione del Mercatino del Gusto, sette giorni (invece dei tradizionali cinque) dedicati ai sapori e ai profumi di Puglia e alla cultura enogastronomica in generale; edizione ispirata quest’anno alla parola “durevole”, come durevole è appunto il rapporto del Mercatino con la sua città d’elezione, Maglie, e con il suo impegno nella difesa, nella valorizzazione e nella promozione delle tradizioni artigiane di Puglia legate al gusto e alla buona tavola.

Centotrenta espositori, sette serate declinate in vari format. Stasera, nella fattispecie, si potrà passeggiare lungo le tradizionali e durevoli Piazza del vino e Via dell’Olio (dalle 20 a mezzanotte in piazza Aldo Moro), Via della Gastronomia (dalle 20 in poi in via Ginnasio), Via dei Presidi e delle Comunità del cibo e Via del Benessere (dalle 20 in poi in via Roma), Via dei Dolci (dalle 20 in poi in via Trento e Trieste), L’Angolo del Caffè (dalle 19.30 in poi in Largo San Pietro), Piazzetta del Gelato (dalle 19.30 in poi in piazzetta Caduti di via Fani), Cibo di strada e Birra artigianale (dalle 20 in poi in via della Madonna Addolorata), Cibo di strada 2 (dalle 20 in poi in piazza Frantoio ipogeo), nell’inedita Via dell’Ortofrutta (tutte le sere dalle 20 in poi in piazza Tamborino). Oppure ci si potrà dirigere verso il Fornello - Hostaria di Puglia di Noci (dalle 20 in poi in via Capece), da Pasta Experience (dalle 20 in poi in piazzetta Campanile), o anche alla Cena in villa (dalle 21 in poi a Palazzo Romano): protagonista stasera l’Osteria degli Spiriti di Lecce, con Tiziana Parlangeli e Piero Merazzi a raccontare la salentinità nel piatto e la fornitissima cantina del loro locale leccese. Selezioni dei vini a cura di Candido- San Donaci, momenti musicali a cura di Giancarlo Del Vitto alla chitarra e Martin Jacobsen al sax.

Ma ancora: sarà possibile partecipare alle attività dl Mercatino del gusto Off, dalle 21 nel centro storico; della Via degli Spiriti (dalle 20 in poi in vico Paolo Fontana); di Santese Fashion (dalle 19.30 alle 21 in via Trento e Trieste 1). Non mancheranno i momenti musicali in piazza Tamborino, dalle 21.30 in poi, con “Salento Jazz”, e le danze di Gusto Folk, dalle 22 in piazzetta Frantoio ipogeo. E per chi vorrà fare le ore piccole appuntamento dalle 23 in poi con “Tirar tardi… alla scoperta dei bollenti spiriti”, in piazza Aldo Moro, con Toni Augello a presentare il suo libro “Taccuino di uno storyteller”, intervistato da Leda Cesari e Rosaria Bianco.

Domani alle 19, inoltre, l’inaugurazione della mostra “A tavola con Gio Ponti. Gli angeli apparecchiano”, esposizione dedicata al grande designer e architetto milanese che seppe innovare la tavola. Appuntamento presso il Museo Paleontologico “l’Alca” di Maglie con un’esposizione (visitabile fino al 30 settembre) curata dagli architetti Cintya Concari e Roberto Marcatti e organizzata su iniziativa del Comune di Maglie, della Regione Puglia - Presidenza del Consiglio - del Polo Biblio-Museale di Lecce, dell’Associazione Mercatino del Gusto e con il patrocinio di Ordine degli Architetti di Milano e di Lecce e ADI Associazione per il Disegno Industriale, con la co-curatela di in Salvatore Licitra di Gio Ponti Archives.

Si possono prenotare la maggior parte degli eventi enogastronomici del Mercatino su PickEat, startup che promuove l’ottimizzazione dei tempi di servizio e la riduzione degli sprechi nel settore della ristorazione, oppure per posta elettronica (scrivendo a info@mercatinodelgusto.it) o, ancora, telefonando al 380.1931680 dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.

Si può votare inoltre fino a fine anno sul link https://italive.it/mercatino-del-gusto/it per il Mercatino del Gusto, censito nel portale http://italive.it e candidato al "Premio Italive 2022", patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (promosso da Consumerlab e Comitas con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti).

Il Mercatino del Gusto di Maglie - ideato da Michele Bruno, Salvatore Santese e Giacomo Mojoli, è un evento realizzato in collaborazione con Pugliapromozione e Regione Puglia e sostenuto dalla Presidenza del Consiglio regionale di Puglia, Dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale e ambientale della Regione Puglia - Prodotti di qualità, Camera di commercio di Lecce, Comune di Maglie, con patrocinio di Confesercenti Lecce, Confartigianato Imprese, Confcommercio Lecce, Provincia di Lecce - Salento d’amare.

Covid Puglia: +2.608 casi e 3 decessi. Tasso al 19,6%

BARI - Nelle ultime 24 ore sono 2.608 i nuovi casi contagio Covid registrati nelle ultima 24 ore su 13.279 test per una incidenza del 19,6%.

I decessi sono 3.

I nuovi casi sono stati individuati nelle province di Bari (676), Bat (187), Brindisi (295), Foggia (264), Lecce (646) e Taranto (466). Residenti fuori regione altre 66 persone positive mentre per ulteriori 8 casi la provincia non è nota.

Delle 55.227 persone attualmente positive 486 sono ricoverate in area non critica (ieri 506) e 15 in terapia intensiva (ieri 17).

Stromae ospite internazionale del Concertone della Taranta


BARI - STROMAE, la star internazionale, torna dal vivo in Italia sabato 27 agosto per una speciale partecipazione, ospite della Notte della Taranta di Melpignano (Le), diretta dal maestro DARDUST.

L’artista poliedrico, reduce dalla recente release di Multitude, suo ultimo album, si esibirà per un’imperdibile, unica e straordinaria performance sul palco dello storico festival salentino, che quest’anno torna ad abbracciare il pubblico e sarà trasmesso da RAI 1, giovedì 1 settembre alle 23:15.

Ad annunciare il super ospite della venticinquesima edizione durante la conferenza stampa di presentazione del Festival 2022, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il maestro Concertatore Dardust.

“Ho pensato sin dall’inizio che Stromae fosse il testimonial perfetto per questo venticinquesimo anniversario della Notte della Taranta, ha spiegato Dardust. Stromae si è imposto nella scena musicale mondiale facendo un lavoro di contaminazione stilistico senza precedenti unendo tradizione e contemporaneità e mondi musicali lontanissimi tra loro, sostenendo che il multiculturalismo è un tesoro da preservare e diffondere. Il titolo del suo ultimo album è ‘Multitude’ e ritengo che questa parola possa perfettamente rappresentare il concept del lavoro di ricodifica e contaminazione musicale svolto quest’anno, che ha comunque l’idea di tenere sempre al centro l’Orchestra Popolare e il repertorio della Notte della Taranta per poi farli viaggiare nello spazio e nel tempo. Ed è esattamente quello che fa Stromae sottolineando sempre la molteplicità di influenze musicali che utilizza nei suoi lavori, con l’obiettivo di creare una miscela tra pop e world music, anche se come afferma lui stesso ‘non credo che l’espressione world music abbia più senso ormai: la verità è che viviamo un’epoca in cui il pop è in se stesso world music’. Quello che regaleremo al pubblico della Notte della Taranta è l’essenza stessa del rito che torna a celebrarsi in piazza, abbracciando la galassia del pubblico, una moltitudine di storie che commuove”.

“La Notte della Taranta è un evento internazionale fortemente legato alle nostre tradizioni - ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - ogni volta si scende in un’arena, molto complessa e affascinante insieme. Grazie a Dardust per essere con noi e soprattutto per avere ottenuto la disponibilità di Stromae che sembra quasi incarnare l’identità pugliese più antica. É per noi molto importante accettare queste sfide, perché la Puglia è un insieme infinito di contaminazioni del quale possiamo solo apprezzarne la bellezza e assumere, come il maestro sta facendo, il compito di andare avanti, senza tradire questo metodo. Si rafforza così la tenuta complessiva dell’umanità, si rafforza la politica, l’economia, la cultura. Grazie di cuore a Massimo Manera, al sindaco e a tutta la squadra straordinaria de La Notte della Taranta che ancora una volta sta facendo la gloria culturale della Puglia”.

“La musica è un linguaggio universale e la Notte della Taranta è diventata un appuntamento atteso in tutto il mondo, così attrattivo da essere diventato una motivazione di viaggio. Ogni canzone, in dialetto, consente di mantenere viva e vitale la lingua arcaica locale in un ottica di riscoperta delle tradizioni al fine di una piena promozione del territorio. Siamo orgogliosi di poter celebrare con la Fondazione i 25 anni della Notte della Taranta, ha dichiarato il direttore generale di Pugliapromozione Luca Scandale,che sarà il punto di partenza di un’altra finestra spalancata su nuove sonorità musicali, di ballo, di cultura delle radici anche in ragione della trasmissione dell’evento su Rai1 con il supporto di Pugliapromozione e #weareinpuglia”.

Innato alchimista degli opposti, il cantautore belga di origini rwandesi, definito performer tra i più intriganti e completi dell’ambiente pop, Stromae ha trovato la formula magica per mescolare rap, afrobeat e testi francofoni senza dimenticare la tradizione. Gli album Cheese (2010) e Racine Carrée (2013), guidati dai titoli Alors On Danse, Papaoutai e Formidable, hanno superato ogni aspettativa, riempito le sale da concerto e conquistato le piste da ballo: 4 milioni di album venduti (di cui 3,5 milioni di vendite fisiche). Stromae ha ricevuto innumerevoli premi, tra cui quattro Victoires de la Musique, quattro NRJ Awards, un MTV Award, e ha compiuto imprese storiche come riempire il prestigioso Madison Square Garden di New York. Ad oggi, la sua discografia conta circa 6,5 miliardi di streaming in tutto il mondo. Multitude è l'altro percorso in cui Stromae esplora il mondo, pur rimanendo saldamente legato alle sue radici. Di recente ha pubblicato il nuovo singolo Mon Amour con la strepitosa collaborazione estiva, quella con la pop star mondiale di origine cubana Camila Cabello.

La Notte della Taranta è un progetto della Fondazione Notte della Taranta sostenuto da Regione Puglia, Grecìa salentina, Pugliapromozione.

Covid Puglia: +3.905 casi e 3 decessi. Tasso al 18,4%


BARI - Nelle ultime 24 ore sono 3.905 i nuovi casi di contagio da Covid individuati nelle ultime 24 ore in Puglia su 21.181 test per una incidenza del 18,4%.

I decessi registrati sono tre.

I nuovi casi sono stati rilevati nelle province di Bari (1.119), Bat (245), Brindisi (391), Foggia (503), Lecce (885), Taranto (664). Sono residenti fuori regione altre 80 persone risultate positive in Puglia, mentre non è nota la provincia di appartenenza relativa ad altri 18 casi.

Delle 56.520 persone attualmente positive 506 sono ricoverate in area non critica (ieri 487) e 17 in terapia intensiva (ieri 19).

Al via il Locomotive Jazz Festival


SOGLIANO CAVOUR (LE) - Tutto pronto per l’inizio del Locomotive Jazz Festival, l’appuntamento musicale più atteso del Salento, con oltre 25 appuntamenti sparsi in 8 giorni, a Sogliano Cavour (LE), nel cuore di un luogo che si anima ogni anno di musica, incontri, libri e concorsi.

Lunedì 1 agosto, alle ore 21.00 in piazza Armando Diaz, la premiazione dei vincitori del primo Concorso “Il Saxofono Italiano”, un’iniziativa inserita all’interno di Locomotive Classica. A seguire, alle 21.30, il duo formato dal trombettista Luca Aquino e dal pianista Giovanni Guidi, due straordinari interpreti del jazz contemporaneo europeo.

Alle 22.30, con il titolo “Morgan Il Classico”, Morgan incontra sul palco Angelo Valori e la Medit Orchestra, ospite Raffaele Casarano.

Insieme alle Canzoni che hanno reso Morgan uno dei più apprezzati e amati artisti italiani, il concerto propone canzoni di De Andrè, Bindi, Tenco, Modugno, in una rilettura entusiasmante che rivela nuovi aspetti di un repertorio molto conosciuto ed amato.

Una celebrazione del grande patrimonio della canzone d'autore italiana, perle musicali che riflettono a pieno il mondo artistico di Marco Castoldi, un mondo conturbante e tormentato, profondo, ma anche malinconico e dolce. Caratteristiche che sono esaltate e nobilitate dagli arrangiamenti per archi di Angelo Valori & Medit Orchestra, che aggiungono alla forma pop delle canzoni la profondità e la stratificazione della visione dell’orchestrazione classica.

Marco Castoldi in arte Morgan è un’artista eclettico e poliedrico, la sua produzione abbraccia molti ambiti musicali: canzoni, colonne sonore cinematografiche e teatrali, regia di un’opera lirica, il suo lavoro inoltre concede molto spazio alla ricerca, dalla musica classica alla sintesi vocale.

Dopo i concerti di lunedì 1 agosto, sono attesi nei giorni successivi gli Yellowjackets, Eugenio Finardi, Tullio De Piscopo, Paolo Fresu e Rita Marcotulli e molti altri ancora. Chiude il Festival, come ogni anno, l’Alba Locomotive che questa volta vedrà protagonista Giuliano Sangiorgi, il 9 agosto sulla spiaggia Marina di San Cataldo.

È un Locomotive in festa quello di quest’anno, coordinato e diretto artisticamente da Raffaele Casarano, che rinnova ogni anno il Festival di contenuti e di attività legate al territorio; convinto, oggi come ieri, che la musica sia un mezzo per riscoprire le proprie identità, con uno sguardo sempre rivolto al futuro.

“Maschere” è il tema che anima questa diciassettesima edizione. Saranno, infatti, sette giorni di festa, come un vero carnevale. Viviamo in un tempo - racconta Raffaele Casarano - in cui ‘nascondersi’ spesso dietro una metaforica maschera è divenuto ormai un fattore quotidiano, mostrandosi spesso per ciò che non si è nella realtà. La Musica, attraverso il Locomotive, intende liberare questo luogo comune, riportandoci nella verità, fatta di incontri, di umili sorrisi ultimamente spesso nascosti dalle mascherine a causa di una pandemia che finalmente sembra essere lontana. La necessità di ritornare al centro di noi stessi, raccontandoci nelle imperfezioni, nella semplicità e nelle emozioni che solo la Musica e l’Arte riescono a rappresentare nella integrità reale.

L’edizione di quest’anno presenta un’importante novità, rivolta soprattutto ai musicisti più giovani. Domenica 31 luglio, presso il Centro di Produzione Locomotive Lab, inaugurato a luglio in occasione della conferenza stampa, avrà luogo il “Primo Concorso per Saxofono Italiano” con il concerto del Collettivo Italiano di Sassofoni (A. Mollica, B. Merlino, M. Ciaccio e F. Mancuso), un’iniziativa targata Locomotive Classica, e il giorno dopo, lunedì 1 agosto, prima del concerto di inaugurazione, verranno comunicati i finalisti sul palco in Piazza Diaz. Durante i sette giorni del Festival, diversi saranno gli appuntamenti di Locomotive Classica, sparsi all’interno del programma, così come quelli di Locomotive Varietà, un mini Festival a cura dei volontari del Locomotive che prenderà vita tutte le sere dopo i concerti con l’after party “Mask Jam!” in Piazza Caduti, con accanto un’area food & beverage.

Il Locomotive è ormai da anni un Festival sensibile alle tematiche ambientali e da quest’anno è entrato a far parte di “Jazz takes the green”, ovvero, la rete dei Festival Jazz italiani ecosostenibili. Quello che da sempre, per la direzione artistica, lo staff e gli artisti ospiti, è stato un impegno attivo in stretta relazione con il rispetto del territorio, oggi è diventato uno statuto condiviso a livello nazionale anche da altre realtà musicali. Ed in quest’ottica che si consolida con questa edizione la collaborazione con Links per la gestione di tutti i contenuti digitali del Locomotive e con Cam per la fornitura di automobili di servizio elettriche.

infoline

info@locomotivejazzfestival.it

tel. +39 345 1089622
orari: 10.30-12.30 e 17.00-19.00

Prevendite:

vivaticket: https://www.vivaticket.com/it/tour/ljf-locomotive-jazz-festival-2022/2089

I Luoghi:

Sogliano Cavour, dal 31 luglio al 6 agosto
San Cataldo, 8-9 agosto

Officine Mezzogiorno: 450mila euro dal FIS contro esclusione sociale e abbandono scolastico


LECCE - È stato ammesso al finanziamento del Fondo di Innovazione Sociale (FIS) il progetto Officine Mezzogiorno, presentato dal Comune di Lecce in partnership con Italiacamp con il quale verrà sperimentato per la prima volta in Europa lo strumento di finanza d’impatto Social Impact Incentive (SIINC). Officine Mezzogiorno è uno dei 18 progetti che accedono alla sperimentazione operativa tra i 79 presentati da tutta Italia. Quattrocentocinquantamila euro per contrastare l’esclusione sociale e l’abbandono scolastico.

Il progetto Officine Mezzogiorno è stato sviluppato dal Comune di Lecce - pubblica amministrazione proponente - insieme a Italiacamp in qualità di soggetto attuatore e con la collaborazione dell’associazione locale The Qube, con uno studio di fattibilità finanziato dalla prima fase del Fondo di innovazione sociale. Alcune delle attività del progetto sono inoltre già state messe in campo con Pro Officine Mezzogiorno: percorsi di education ed empowerment rivolti ai giovani e alle realtà locali del Terzo Settore, sostenuti da Fondazione CON IL SUD e Italiacamp e realizzati con il Comune di Lecce, The Qube e l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Galilei-Costa-Scarambone.

Adesso, parte la seconda fase, con la realizzazione della sperimentazione finalizzata alla verifica sul campo dell’efficacia dell’idea progettuale, e della sua sostenibilità e replicabilità, tramite l’utilizzo di indicatori che misureranno e valuteranno i risultati conseguiti e l’impatto sociale del progetto. Proprio a questi indicatori è connesso il SIINC, uno strumento di finanza d’impatto - inedito in Italia - che lega la remunerazione del soggetto attuatore al raggiungimento di risultati verificati da un soggetto valutatore indipendente.

Il Fondo Innovazione Sociale, gestito dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, punta a rafforzare la capacità delle pubbliche amministrazioni di realizzare azioni di innovazione sociale, sviluppando un processo in grado di coniugare risultati sociali e finanziari e basato su una virtuosa interazione tra soggetti pubblici e privati.

“Si apre una nuova fase del progetto Officine Mezzogiorno, finalizzato a potenziare la capacità delle organizzazioni sociali della città di generare un impatto positivo e concreto – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – ringrazio Italiacamp per l’impegno finora profuso, il cui valore è stato ancora una volta riconosciuto con il finanziamento assegnato dal Ministero della Funzione Pubblica che consentirà di sperimentare attività di contrasto all’esclusione sociale e all’abbandono scolastico”.

“L’impatto sociale è la bussola che orienta l’attività di Italiacamp, per questo Officine Mezzogiorno nasce prima come contenuto e solo dopo come contenitore – dichiara l’Amministratore Delegato di Italiacamp Fabrizio Sammarco– In questa fase di sperimentazione di Officine Mezzogiorno continuiamo a lavorare per rispondere ai bisogni sociali del territorio e così poi accedere alla terza fase di consolidamento, per poter ampliare e replicare il progetto, creando un impatto positivo per un territorio con enormi potenzialità di cui vogliamo contribuire a preservare il capitale sociale”.

L’accesso alla terza fase del FIS contribuirà alla nascita dell’hub Officine Mezzogiorno, frutto della rigenerazione dell’’officina degli autobus antistante alla stazione di Lecce. Nello spazio, luogo di innovazione sociale, confluiranno le attività di formazione.

Il Lecce perde 1-0 l'amichevole fuori casa col Parma


FRANCESCO LOIACONO
- Il Lecce perde 1-0 l’amichevole al “Tardini” con il Parma. Nel primo tempo al 2’ Ceesay dei salentini non riesce a schiacciare di testa in porta. Al 40’ Mihaila degli emiliani non concretizza una buona occasione. 

Nel secondo tempo al 5’ il Parma passa in vantaggio con Mihaila con una conclusione rasoterra. Al 13’ annullata una rete a Ceesay per un fuorigioco. Al 44’ Blin dei giallorosssi pugliesi va vicino al pareggio. Al 45’ Tutino degli emiliani sfiora il raddoppio. Buona prestazione per la squadra allenata da Marco Baroni. Sconfitta immeritata per il Lecce.

Lecce: avviso pubblico settimana europea della mobilità


LECCE - Anche quest’anno la città di Lecce aderisce alla Settimana Europea della Mobilità, che si svolgerà dal 16 al 22 settembre. Il tema scelto dalla Commissione Europea attorno al quale sviluppare tutte le attività è “Better connection/Migliori connessioni” e mira a evidenziare le sinergie tra persone e luoghi, aumentando la consapevolezza sulla mobilità sostenibile, con l’obiettivo di promuovere il cambiamento comportamentale a favore della mobilità attiva e creare connessioni tra cittadini virtuosi e il nuovo pubblico che si affaccia a tali tematiche.

Il Comune di Lecce ha pubblicato un avviso pubblico rivolto ad operatori, associazioni, gruppi informali interessati a proporre manifestazioni e iniziative da realizzarsi nel corso della settimana, volti alla promozione della mobilità sostenibile in linea con il tema stabilito dalla Commissione Europea, garantendo ai proponenti le cui proposte siano state approvate, l’inserimento in calendario delle proposte approvate e il necessario supporto organizzativo, senza impegni di spesa.

Le proposte possono essere trasmesse, compilando il format allegato, via pec a protocollo@pec.comune.lecce.it, specificando nell’oggetto “Proposta iniziative per la Settimana Europea della Mobilità 2022” entro e non oltre il 10 agosto 2022. Il Comune di Lecce, selezionerà le iniziative e, successivamente, inviterà i promotori delle stesse a partecipare assieme alle associazioni locali ad una serie di incontri, al fine di convenire più rapidamente e concretamente alla compilazione del calendario delle attività a cui sarà data adeguata comunicazione a mezzo stampa e sui canali social.

Il Responsabile del procedimento è il Mobilty Manager Arch. Vincenzo De Lucia i cui riferimenti sono i seguenti: tel. 0832 682723 – vincenzo.delucia@comune.lecce.it

La modulistica è scaricabile dal sito istituzionale, dalla sezione Bandi e Avvisi ed è disponibile anche presso l’ufficio del Mobility Manager presso il Comando di Polizia Locale.

“I cittadini, singoli e associati, che si impegnano a promuovere la mobilità attiva sono tantissimi nella nostra città, a differenza dei luoghi comuni – dichiara l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis – tanti hanno già cambiato le proprie abitudini di mobilità, utilizzando bici, monopattini e bus per muoversi, scegliendo la velocità, l’efficienza e la sostenibilità rispetto ai mezzi motorizzati. Iniziative come la settimana europea della mobilità servono a ribadire le buone ragioni per cambiare, partendo dalla propria vita quotidiana. Con l’avviso puntiamo a raccogliere le migliori proposte per comporre un cartellone di iniziative ricco e articolato, in linea con quanto fatto negli ultimi anni”.

L’avviso è disponibile a questo link: https://bit.ly/3cPu8gO

Covid Puglia: +3.654 casi e 3 decessi. Tasso al 20,4%


BARI - Nelle ultime 24 ore sono 3.654 i nuovi casi di positività al Covid-19 rilevati in Puglia su 17.906 test, con una incidenza del 20, 4%.

I decessi registrati sono 3.

Il numero di casi maggiori in provincia di Bari (994), poi Lecce (816), Taranto (650), Foggia (477). In provincia di Brindisi sono stati rilevati 367 casi, nella Bat 252. I positivi residenti fuori regione sono 80 e 18 quelli per cui non è stata ancora definita la provincia di provenienza.

Le persone attualmente positive sono 63.952, delle quali 487 (ieri 488) sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva (ieri 20).

Calciomercato: il Lecce interessato a Sandro Ramirez dell' Huesca

FRANCESCO LOIACONO - Il Lecce è interessato all’attaccante spagnolo Sandro Ramirez 27 anni dell’Huesca. Nella scorsa stagione il calciatore ha giocato 30 partite e ha segnato 4 gol nel Getafe in Serie A in Spagna. L’ Huesca potrebbe chiedere ai salentini per farlo arrivare in Puglia un milione di euro per il prestito e 4 milioni di euro a Giugno 2023 per il diritto di riscatto. 

Lo spagnolo nella sua carriera ha giocato inoltre nel Real Valladolid nel Malaga nel Barcellona nel Siviglia e nel Getafe. Il centrocampista Mattia Felici 22 anni ha risolto il contratto col Lecce ed è stato acquistato a titolo definitivo dalla Triestina.

Piazzolla e Ravel sold out, passione classica in Salento


FRANCESCO GRECO -
Sold out per le “Danze Ungheresi” di Brahms e l’”Histoire du Tango” di Astor Piazzolla. Ma anche per la “Petite Suit L 65” di Debussy e il medley di Nino Rota. Applausi per Federico Buttazzo (tenore) e Benedetta Bisanti (violino).

Da “nicchia” a passione popolare. Da club sparuti avanti c’è posto a folle di appassionati che non si perdono una serata e non riesce a ospitare nelle deliziose location scelte per i concerti. Inclusi i numerosi turisti guest star fra Telemann e Respighi, Liszt e Schubert.

E’ il fenomeno dell’estate 2022: 20 date (9 luglio-4 settembre, news su festivaldecapodileuca@gmail.com) e solo posti in piedi, i 300 posti in media van via come l’acqua.

Tocca alla sociologia, se ne ha voglia, dirci cosa sta accadendo nelle piazze di Terra d’Otranto: da Presicce-Acquarica (Palazzo Ducale) a Andrano(Castello Spinola-Caracciolo) e Tiggiano (Palazzo baronale Serafini-Sauli), poi Castro (Castello Aragonese), Gagliano (Palazzo Ciardo), Tricase(Palazzo Gallone e Agriturismo gli Ulivi), Taviano(Centro storico), Castiglione (Sagrato chiesa San Michele Arcangelo), Corsano (piazza San Giuseppe), Ruggiano (piazza antistante il Santuario di Santa Marina), Taurisano (Anfiteatro Comunale e Palazzo Ducale), Specchia (Palazzo Protonobilissimo Risolo), Alessano (Chiostro Convento dei Francescani), Salve (Teatro Le Trappite), Montesardo (Piazza Castello), Leuca (Piazzale del Santuario-Basilica Madonna di Leuca), etc., dove ogni sera si levano al cielo le note della musica immortale, dal barocco italiano a Ravel e Piazzolla. Gruppi e solisti che vengono da tutta Italia.

Gli organizzatori spiegano il successo con la sintesi fra solisti di fama nazionale e internazionale proposti con talenti freschi di Conservatorio. Citiamoli senza ordine: Andrea Crastolla, Gianfranco Sannicandro, Alessandro Trianni, Mariagrazia Lioy, Maria Luisa Casali, Federico Buttazzo, Vanessa Sotgiu, Carlo Romano, Cristina Ciura, Luciano Tarantino, Paolo Scafarella (anche stranieri: Ines Bartha, Elena Bechter, Marlene Heib, Viatcheslav Kushkov), Benedetta Bisanti, Marco Schiavone, Cristian Musio, Davide Codazzo, Scipione Sangiovanni, etc.

E dire che il Festival Cameristico Internazionale del Capo di Leuca (messa su dall’associazione Eleusi di Corsano) è autofinanziata, fatta coi fichi secchi. Aldo Patruno, responsabile cultura Regione Puglia, osserva,pro domo sua, che all’ente tocca cacciare i denari (di tutti i pugliesi) solo per 5 manifestazioni: Notte della Taranta, Medimex, etc. Il resto si arrangi chi può. Riecheggia il vecchio mainstream di Giulio Tremonti: “Con la cultura non si mangia”. Invece le serate sono diventate un atout turistico fantastico, con relativo effetto domino.

Una postura un pò distopica, da cupi burocrati odorosi di muffa, tipica di chi non conosce la ricchezza dei territori. Poiché proprio sul territorio sono sparse migliaia di persone impegnate in eventi di spessore artistico e culturale (recentemente sprezzati dal Patruno che forse vive sulla nuvoletta fantozziana dove ci si occupa dei massimi sistemi non della cucina quotidiana) a cui non vanno manco le briciole, o si cercano gli sponsor di prossimità, km zero e si lavoraper passione.

Infine diamo a Cesare quel ch’è di Cesare: direzione artistica Alessandro Licchetta (pianoforte), amministrativa: Luca Antonio Esposito; comitato artistico: Lorenzo Baglivo, Cristian Musio (viola e violino), Andrea Sequestro e lo stesso Licchetta.Media partner: Radio Venere e Radio Peter Pan.

Non resta che cercare online il prossimo concerto, settembre è ancora lontano…

Elena e la casa dal cancello rosso, il nuovo libro di Giorgia Meo

 


“Elena sente un rumore provenire dalla sua stanza da letto. Cosa può essere? In punta di piedi, la bambina si avvia alla ricerca di qualcosa”


 E' un testo per ragazzi che – però- è molto utile anche per lettori e insegnanti che sovente tendono a dimenticare, a causa della frenesia moderna, i veri valori della vita come la gentilezza e la gioia di un bel incontro. Un incontro non sui Social ma dal vivo. Largo spazio anche all'amicizia che è un sentimento fondamentale per la vita di tutti ma che non è talora vissuto fino in fondo. La protagonista della storia, la piccola Elena, ce lo fa intendere e grazie alla sua più viva curiosità ci introduce, tenendoci metaforicamente parlando la mano, in un mondo fatato. Le illustrazioni a cura di Rocco Coluccia rendono la lettura ancora più bella e accattivante.

Elena va in vacanza in Salento, insieme ai suoi genitori. Oltre al cancello rosso, citato dal titolo, lei troverà un mondo nuovo che non immaginava nemmeno che potesse esistere. Nel suo viaggio incontrerà incredibili personaggi come un cane parlante, una rana saggia, un gatto insolente e delle graziose fatine, che condurranno i lettori in una dimensione di magia, fantasia e incanti a non finire.

Nata il 17 agosto 1987 a Lecce, Giorgia Meo si è sempre dedicata a molteplici attività e settori, spaziando dalla moda alla musica, dalla cucina alle discipline olistiche. Ha conseguito il Diploma di Tecnico della Moda e del Costume presso l’Istituto Professionale Statale “A. De Pace” di Lecce, per poi frequentare diversi corsi che le permettono di acquisire titoli e nozioni fondamentali per affermarsi nei ruoli gestionali, come quello di Wedding Planner e di Manager Gestionale.


Da anni opera nel campo dell’editoria con i marchi I libri di Icaro e Sogni di carta, il primo dei quali si afferma nel giro di poco tempo a livello nazionale con testi di successo, permettendole di perfezionare la sua conoscenza nel campo editoriale. Nel frattempo la curiosità e la voglia di dare sfogo alla sua creatività la portano a fondare l’associazione di promozione sociale Ergane, grazie alla quale affina le proprie competenze in ambito comunicazione e informazione digitale, assumendo la direzione editoriale e il ruolo di caporedattore del periodico on line Ergane Free Magazine. Ricopre inoltre il ruolo di direttore artistico dello stesso ente associativo, realizzando eventi culturali dedicati alla letteratura, alla musica, all’arte ed altri settori.

Sempre attenta alle novità, soprattutto nel campo della comunicazione virtuale, continua a dirigere le sue realtà imprenditoriali con un occhio rivolto all’innovazione e alle tendenze del mercato attuale, convinta che ogni momento sia importante per rinnovarsi e raggiungere nuovi traguardi. La sua determinazione e la sua attitudine a imparare facilmente la spingono a sviluppare sempre nuovi progetti, aprendosi alla società e ai suoi cambiamenti.

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo