Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

Real Madrid: esonerato Solari, torna in panchina Zidane

di FRANCESCO LOIACONO - Il Real Madrid ha deciso di cambiare allenatore. Via Santiago Solari, torna Zinedine Zidane. La decisione è stata presa dal presidente Perez dopo gli ultimi deludenti risultati ottenuti dalla squadra spagnola. Prima l’eliminazione dalla Coppa del Re in casa contro il Barcellona, netto 0-3 allo stadio “Bernabeu”. Poi l’altro ko interno 4-1 con l’Ajax che ha portato alla clamorosa esclusione del Real dalla Coppa Campioni negli ottavi di finale. 

Solari era subentrato qualche mese fa all’esonerato Lopetegui. Con Zidane che ha vinto tre Coppe Campioni col Real, Perez vuole riportare gli spagnoli a trionfare in Spagna e in Europa. Zidane sarà a Madrid stasera o al massimo domattina per firmare il contratto e dirigere il primo allenamento. Il francese è entusiasta della scelta effettuata da Perez.

Ssc Bari a +11 dalla Turris

di NICOLA ZUCCARO - Domenica di straordinari quella da poco trascorsa per il Girone I del campionato di Serie D animato dal recupero Acireale-Turris, in calendario il 3 marzo e posticipato al 10 marzo per il Carnevale nella località siciliana. Il confronto, terminato sul 2-2, ha visto andare per due volte in vantaggio i campani che, rimontati dai padroni di casa, hanno perso una preziosa possibilità nel poter conservare i 9 punti di distacco dal Bari.

Quest'ultimo, pur osservando il turno di sosta del torneo di Interregionale per consentire la partecipazione della rappresentativa di Serie D alla Viareggio Cup, aumenta di 11 lunghezze il margine di distacco dalla Turris che resta, ugualmente, la seconda forza del campionato. Un elemento di non poco per i galletti che, a partire dalla ripresa degli allenamenti, fissata per martedì 12 marzo, potranno preparare con maggiore serenità la sfida con il Castrovillari in programma dalle ore 14.30 di domenica 17 marzo al San Nicola di Bari.

Serie B: il Foggia esonera l'allenatore Padalino, torna Grassadonia

di FRANCESCO LOIACONO - Il Foggia dopo la sconfitta per 1-0 a Lecce nel derby pugliese di serie B ha esonerato il tecnico Pasquale Padalino. Al suo posto torna in panchina Gianluca Grassadonia che era stato sostituito a dicembre del 2018 da Padalino. La situazione per i pugliesi era diventata abbastanza delicata già qualche settimana fa quando la netta sconfitta 2-0 in casa col Crotone aveva lasciato qualche dubbio tra il presidente Fares e i proprietari del Foggia Fedele e Franco Sannella su Padalino. Ma il punto ottenuto in rimonta 2-2 ad Ascoli e la vittoria 1-0 allo stadio “Zaccheria” contro il Cosenza aveva fatto sperare in una svolta positiva per i dauni. 

Con Padalino la squadra pur ottenendo uno 0-0 davvero importante a Palermo con una delle più importanti concorrenti alla promozione in A, non è riuscita ad imporsi in Puglia su Pescara e Benevento ed in trasferta si è fatta raggiungere in modo clamoroso a Padova con i veneti che prima di quella partita erano ultimi in classifica da soli. Il Foggia si trova in una posizione di classifica abbastanza preoccupante. E’ terzultimo con 26 punti insieme al Venezia e al Crotone. Grassadonia debutterà sabato 16 marzo alle 15 in casa col Cittadella. Una gara molto difficile, i veneti sono in zona play off e abbastanza insidiosi in trasferta.

Andria, il 16enne Cristian Roberti vince la mediofondo 'dei grandi'

ANDRIA – Così come per il parco dell’Alta Murgia, del quale è imperiale corona sul più nobile dei suoi Colli, anche per la mountain bike pugliese il Castel del Monte è una felice sineddoche. Basta solo citare il maniero federiciano per scatenare nella mente degli appassionati di ciclismo in fuoristrada adrenalina e passione, tecnica e velocità, divertimento e tradizione. Una parte per il tutto, insomma, si scrive Castel del Monte e si pronuncia mountain bike. Per la Puglia è così, è sui sentieri murgiani che è nato tutto, per questo anche quest’anno ha riscosso un ampio successo di pubblico e di atleti l'edizione della Medio Fondo Castel del Monte, giunta alla sesta edizione con la cura organizzativa della New Bike Andria, patrocinata dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia nella persona del vice presidente Cesareo Troia e dall’assessorato allo sport della città di Andria.

UNA VITTORIA STRAORDINARIA - In 250 hanno preso il via alla seconda tappa dell’Iron Bike 2019, disegnata dal team di Gennaro Volturno su una distanza di 49 chilometri e scarsi 1000 metri di dislivello, attraversando in un batter di ciglia alcuni tra i più significativi scenari dell’Alta Murgia, sia sotto il profilo ciclistico che quello paesaggistico. Dopo un’attività di preparazione e di avanzamento che getta le origini sin dal termine della scorsa edizione, passando per una accurata generosa e volontaria ripulitura del tracciato da depositi illeciti di rifiuti, la New bike Andria e l’Iron Bike hanno proposto un evento e rinnovato nella sua forma ma immutato nel suo spirito. E il Castel del Monte ci ha messo del suo regalando lo scettro a una delle giovani promesse più interessanti di Puglia.
A vincere ai piedi del monumento Unesco (presso il CAT di Giovanni Basile, sede della logistica), per la prima volta assoluta nella sua carriera, è stato lo juniores Christian Roberti. Non ancora diciassettenne è tesserato nella corazzata Cicli Sport 2000 di capitan Paolo Colonna e la sua vittoria scrive un capitolo nuovo, senza mezzi termini, nelle pagine della storia ciclistica pugliese e dell’Iron Bike, del quale è il più giovane vincitore di sempre. Tarantino di Statte, è alla sua prima stagione da juniores, con pochissima esperienza ciclistica alle spalle. Ha trovato terreno fertile nella squadra di Capitan Colonna e ha subito gettato profondo radici.

GARA INCERTA SINO ALL’ULTIMO – A dirla tutta il capitano era proprio l’assente a della gara andriese, ma il suo luogotenente Mino Ceci è stato bravissimo a coordinare il team composto di soli giovani, guidando una intensa rimonta durata quasi tutta la gara. A seguito di una svista nelle prime fasi di gara, infatti, la testa della corsa era stata presa dal locale Giacomo Scardigno, corridore di Ruvo di Puglia tesserato per la New bike Andria, che fa del Castel del Monte il suo terreno di caccia preferito. Scardigno che quasi certamente ha dovuto sconvolgere i piani di battaglia si è trovato a spingere in testa per tutta la gara sfiorando una vittoria certamente meritata, cedendo le gambe più che la testa soltanto sullo strappo finale, definito non a caso “Lo Spacca-gambe". All'arrivo è una parata per il duo della Cicli Sport Ceci e Roberti, con il secondo che transita quasi incredulo a braccia al cielo, celebrando una vittoria storica per il movimento giovanile pugliese. A soli 30 secondi giunge un ottimo Scardigno (1° degli ELMT, fascia dai 19 ai 39 anni), tra l'ovazione generale del pubblico che aveva seguito a distanza la sua impresa grazie anche al percorso public-fiendly, con notevoli punti di osservazione.

Degna di nota anche la prestazione dello juniores Angelo Tagliente, giunto quarto al traguardo a soli 47 secondi dal vincitore, di Gianfranco Bongermino (5° e 1° degli M2 – 35-39 anni), dell’andriese Vincenzo Pietrangelo (6° e vincitore della fascia M3 dai 40 ai 44 anni) e del leader della fascia 2 dell’Iron bike, Alessandro Fittipaldi (7° e capofila degli M4). Gaetano Soriano porta a casa il successo neIla M5, mentre Luigi Di Cosola quello nella M1. Pasquale Piemontese sale sul gradino più alto del podio tra gli M6, mentre gli M7 sono ad appannaggio di Giuseppe Lazzazera e gli M8 di Tommaso Barbaro, tornato alle gare tra un’ovazione generale dopo un lungo infortunio. In campo femminile l'ha spuntata la leader della generale Zeila Ruggiero, categoria Donne Elite, precedendo un'ottima Simona Quarta (1° delle donne master) dopo un intenso duello a distanza. Completa il podio Miriana di Rutigliano. Particolarmente toccante la dedica della Ruggiero, originaria della Valle D'Itria, al suo conterraneo Leo Colucci, per il quale lo scorso anno tanti restarono in apprensione per settimane e che oggi è in netta fase di ripresa.
Importanti, in chiave assoluta, anche gli altri risultati degli atleti New Bike, con Antonio Notarpietro 8° e Antonio Giaconella 10°, dopo una lunga porzione di gara con Tagliente.

RETE FRA LE ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO – Ampia la rete di collaborazione della New Bike Andria per garantire l’assoluta sicurezza sul percorso, completamente in sicurezza e presidiato da 50 volontari, distribuiti nei punti critici e nei punti ristoro, un particolare non da poco che ha contribuito alla serenità della giornata e che ha raccolto consensi tra i biker. Dalla Misericordia a un’associazione di maratoneti, per arrivare a una palestra e a un gruppo scout. La rete delle associazioni fa sistema per sostenere una delle manifestazioni sportive più legate al territorio. E ad essi si aggiunge l’opera delle forze dell’ordine, la Polizia Municipale di Andria e Corato, la Polizia Provinciale e i Carabinieri Forestali.

SI CONTINUA CON ALTAMURA – Con la sesta Medio Fondo Castel del Monte si è aperto un trittico tutto murgiano per l’Iron Bike, che domenica prossima tornerà a calcare il territorio carsico con un’altra Medio Fondo, quella della città di Altamura e l'ultima domenica del mese pedalerà invece sotto le fronde del bosco di Bitonto. La stagione di ciclismo in fuoristrada, cominciata nel gelo di Alberobello 2 settimane fa e proseguita ieri tra i mandorli in fiore e gli asparagi pronti a spuntare, vivrà proprio sul territorio dell'alta Murgia una delle sue fasi clou con tante classiche concentrate in poco tempo in un breve lasso di tempo.

Ad Altamura i biker troveranno la calorosa accoglienza del team Orme Bike, da anni impegnata alla diffusione della MTB, con escursioni, organizzazione di eventi culturali e sportivi. Punto di riferimento nel panorama dell'attività fuoristrada dell'Alta Murgia, riesce a proporre anche quest’anno tante novità sul percorso, con una diffusione capillare nei territori più belli delle colline Pugliesi, transitando accanto a luoghi della storia come la grotta dell’uomo di Altamura e il Pulo. Il percorso di gara è lungo 46 km con 860 metri di dislivello. Disponibile anche un percorso non agonistico per la pedalata dei cicloturisti sulla distanza di 29 km. Le iscrizioni sono aperte sul portale Icron e su quello federale Fattore K (ID gara: 147815). Il costo, per i soli atleti master, è di € 30,00 più 5 € di noleggio chip sino a sabato sera alle 18:00.

Basket: l'Happy Casa Brindisi vince 96-89 contro Torino

di FRANCESCO LOIACONO - Nella ventunesima giornata di A/1 di basket maschile l’Happy Casa Brindisi ha vinto 96-89 dopo un tempo supplementare in casa contro Torino. Primo quarto, Banks 3-0 per i pugliesi. Ma i piemontesi con Dallas Moore hanno ribaltato 13-5. Ancora l’americano, 20-7 Torino. Gli avversari si sono aggiudicati 24-15 questa fase di gara. Secondo quarto, Walker e Rush hanno tenuto in corsa la squadra di Frank Vitucci. Poeta, 29-24 Torino. Forte schiacciata di Rush, 33-30 Happy Casa. Brown, stavolta si è imposto Brindisi 44-38. Terzo quarto, Banks 55-48 Happy Casa. Rush e Chappell hanno allungato 64-57. Tripla di Moraschini. I pugliesi hanno trionfato 68-59.

Quarto quarto, grande equilibrio Banks per Brindisi 75-75. Hobson, 79-78 Torino. Banks infallibile sotto le plance, 82-82. Necessario il tempo supplementare. Nell’extra time Hobson, 87-86 per i piemontesi. Però Chappell con le “bombe” da tre punti e Moraschini preciso nei tiri liberi hanno fatto la differenza in positivo per i pugliesi. L’Happy Casa Brindisi ha vinto questo supplementare e 96-89 tutta la partita. Successo importante per la squadra allenata da Frank Vitucci. E’ quarta in classifica con 26 punti insieme ad Avellino. Nel prossimo turno i pugliesi giocheranno in trasferta col Brescia.

Sassuolo-Napoli 1-1: Insigne risponde a Berardi e salva Ancelotti

di STELLA DIBENEDETTO - Nel posticipo della 27esima giornata di Serie A, il Napoli non va oltre l'1-1 contro il Sassuolo che, per la sesta gara consecutiva, non riesce a portare a casa i tre punti. Al Mapei Stadium, a Berardi risponde Insigne che sava Ancelotti a pochi minuti dal novantesimo. Un pareggio che consente alla Juventus di allungare. I bianconeri sono ora a +18 e sono sempre più irraggiungibili. 

Sassuolo e Napoli partono subito forte alla ricerca del gol per sbloccare il match. Al 9', il Napoli ha la prima occasione con Mertens fermato, però, da Demiral. Passano quattro minuti e gli azzurri provano a passare in vantaggio con Diawara. Il Sassuolo, però, non sta a guardare e spaventa la retroguardia azzurra con Boga che sfiora il palo con una conclusione di destro a giro da fuori area. Alla mezz'ora, la partita è vivace con entrambe le squadre che tentano di sbloccare il match. Il primo tempo, però, termina sullo 0-0. 

La ripresa si apre con il Napoli in attacco, ma Insigne spreca una palla galla servito da Mertens. Al 52', così, è il Sassuolo a trovare il gol con Berardi che batte Ospina dopo che Allan aveva sventato un'occasione da gol creata da Lirola. Il Napoli non molla e cerca il pareggio con Diawara. Il Sassuolo, però, è molto attento e trova anche l'occasione per raddoppiare con una bella azione di Boga e Duncan, avviata da un errore di Milik. Gli uomini di Ancelotti, tuttavia, non mollano e riescono a trovare il pareggio all'86' con Insigne che approfitta di un errore di Magnanelli e batte Pegolo.

Quella del Napoli di oggi è una delle prestazione più brutte della stagione. Nonostante tutto, dunque, il pareggio va più che bene ai partenopei mentre va sicuramente stretto al Sassuolo che, sicuramente, avrebbe meritato qualcosa in più.

Il Biscione può festeggiare i suoi 111 anni: Inter-Spal 2-0

(credits: Fc Inter)
di LUIGI LAGUARAGNELLA - L’Inter torna a sorridere e può festeggiare il suo centoundicesimo compleanno insieme al suo pubblico. Al Meazza contro la Spal Politano e Gagliardini regalano la vittoria nel secondo tempo. I nerazzurri mantengono così il passo del Milan in attesa del derby della prossima settimana. Doveva vincere l’Inter nonostante le emergenze infortuni che stanno riempiendo l’infermeria di Appiano Gentile. Oltre a Perisic e Naingollan, perde anche Brozovic. 

I nerazzurri, nonostante i ferraresi tengano testa per tutto il primo tempo e anche oltre poi cedono al tiro di Politano (convalidato con la Var) e dalla rete di Gagliardini entrato al posto del centrocampista croato. I biancoazzurri sono solidi e ordinati in campo e potrebbero segnare con Petagna, ma l’Inter riesce a rispondere con Lautaro (rete annullata dalla Var) e Cedric è sembrato più incisivo creando pericoli per Viviano. I nerazzurri hanno giocato con generosità e grinta: le caratteristiche necessarie per sopperire alle assenze dei big.

'Come correre in una cartolina', in migliaia a Bari per la Deejay Ten

BARI - Si è svolta stamani a Bari con un incredibile successo di pubblico la quinta edizione della Deejay Ten. L'attesa corsa si è corsa per le vie del centro storico e per tutto il lungomare del capoluogo, ritenuto il più lungo d’Europa. 

Uno spettacolo mozzafiato la marea arancione che ha invaso le strade della città, con uno sfondo di palme, palloncini colorati e tanti, tanti sorrisi. Il sindaco Decaro, presente anch'egli ai nastri di partenza, ha commentato così la partecipata manifestazione sportiva: “Mare calmo, sole: come correre in una cartolina”.

Ph credits: Edo Giua

Tennis: Indian Wells, eliminati Cecchinato e Seppi, vincono Mannarino e Serena Williams

di FRANCESCO LOIACONO - Nel secondo turno del torneo di tennis maschile di Indian Wells negli Stati Uniti d’America Marco Cecchinato è stato eliminato 6-4 6-2 dallo spagnolo Ramos. Nel primo turno Andreas Seppi ha perso 7-5 6-4 contro il tedesco Gojowicz. Il cileno Jarry ha battuto 6-4 4-6 7-5 l’americano Tiafoe. Lo spagnolo Carballes Baena ha sconfitto 6-3 7-5 l’americano Harrison. L’americano McDonald ha avuto la meglio 6-4 3-6 6-3 sul portoghese Sousa. Il francese Mannarino ha superato 6-2 6-7 6-1 l’americano Sandgren. Il serbo Krajilovic ha vinto 6-3 6-4 con il russo Kukusckin. 

Tra le donne nel primo turno l’americana Serena Williams ha battuto 7-5 6-3 la bielorussa Azaranka. L’ ucraina Svitolina ha sconfitto 3-6 7-6 6-4 l’americana Kenin. L’ olandese Bertens ha avuto la meglio 6-4 6-1 sulla polacca Linette. La belga Mertens ha vinto 6-4 6-2 contro l’ americana Anisimova. La rumena Halep si è imposta 6-2 6-4 contro la ceca Strycova. L’ ucraina Kozlova si è aggiudicata 6-4 2-6 6-0 il match con la bielorussa Sasnovic. La cinese Qiang ha vinto 7-6 6-2 sulla croata Pera.

Italrugby spazzata via dall'Inghilterra

di PIERO CHIMENTI - I buoni segnali dell'ultima uscita dell'Italia contro l'Irlanda sono state subito disilluse in terra britannica contro l'Inghilterra, dove gli azzurri sono stati battuti 57-14. I leoni inglesi hanno realizzato ben 8 mete in più. Per i ragazzi di O'Shea servirà battere la Francia all'Olimpico per evitare il cucchiaio di legno per tre stagioni consecutive.

Serie A: le magie di Biglia e Piatek condannano il Chievo

(credits: Ac Milan)
di PIERO CHIMENTI - Un Milan concreto supera il Chievo in trasferta per 1- 2. La prima rete arriva al 31' su calcio di punizione di Biglia, che inventa una parabola su cui Sorrentino non può arrivare. La reazione clivense non si fa attendere, è al 41' Hetemaj trova il pareggio con un colpo di testa su cui Donnarumma è impotente. Il definitivo sorpasso al 57' con l'acrobazia di Piatek su colpo di testa di Castillejo.

Serie B: il Lecce vince 1-0 in casa col Foggia nel derby pugliese

di FRANCESCO LOIACONO - Nel derby pugliese della nona giornata di ritorno di serie B il Lecce ha vinto 1-0 in casa col Foggia. A decidere il match per i salentini una rete realizzata al 13’ del secondo tempo da La Mantia di testa su cross di Petriccione. Per l’attaccante undicesimo gol in questo torneo. Nel primo tempo la squadra di Liverani insidiosa. Un tiro da fuori area del greco Tachtsidis è terminato fuori. 

Nella ripresa sull’1-0 per il Lecce una conclusione dello sloveno della squadra salentina Majer è finita di poco alta. Il Foggia in contropiede. Mazzeo è stato anticipato all’ultimo momento in area di rigore da Tachtsidis. Un tiro di destro del tedesco Kragl ha sfiorato il palo. La squadra di Padalino è rimasta in dieci. Al 44’del secondo tempo espulso Busellato per proteste.

Successo importante per il Lecce. E’ quarto in classifica con 44 punti. Il Foggia è quartultimo a quota 26. Nel prossimo turno il Lecce giocherà domenica 17 marzo alle 21 a Crotone. Il Foggia sabato 16 marzo affronterà allo stadio “Zaccheria” il Cittadella.

Serie A: tutto facile per la Juventus. È 4-1 all'Udinese

(credits: Juventus Fc)
di ANTONIO GAZZILLO - In attesa del match di ritorno degli ottavi di Champions contro l'Atletico Madrid, la Juventus delle riserve ha battuto senza difficoltà l'Udinese per 4 a 1. Protagonista della partita, che ha aperto la ventisettesima giornata di serie A, è stato Kean, alla sua prima presenza da titolare. Il giovane calciatore italiano ha siglato una doppietta. Al 11' ha battuto a rete dopo aver anticipato la difesa friulana su ottimo assist di Alex Sandro. Al 39' ha raddoppiato con un tocco di punta, dopo un'azione personale. 

Nella ripresa ancora Kean si è guadagnato il rigore poi trasformato da Emre Can al 67'. Ci ha pensato poi Matuidi a firmare la quarta rete al 71' con un colpo di testa su preciso assist di Bentancur. Il gol della bandiera per l'Udinese è arrivato all'84' con un preciso diagonale di Lasagna.

Basket, Coppa Campioni: Milano perde 101-95 fuori casa con i russi del Cska Mosca

(credits: Olimpia Milano)
di FRANCESCO LOIACONO - In Coppa dei Campioni di basket maschile Milano ha perso 101-95 fuori casa contro i russi del Cska Mosca. Primo quarto, Brooks 4-2 per i lombardi. De Colo, gli avversari hanno impattato 9-9. James, 17-15 Milano. Nedovic, 21-17. Higgins, 25-21 Cska Mosca. I russi si sono aggiudicati 27-24 questa fase di gara. Secondo quarto, Bolomboy 31-28 per il Cska. Kuzminskas ha tenuto in corsa la squadra di Pianigiani. Bolomboy, 41-31 per i russi. Rodriguez ha allungato 44-34. Hines, 49-39. Il Cska ha avuto di nuovo la meglio 51-43. 

Terzo quarto, Hunter 53-45 per i russi. Clyburn, 56-49. Di nuovo Clyburn, 62-51. Kurbanov, precisa schiacciata 66-55. Ancora in evidenza Kurbanov sotto le plance,70-57. Brooks ha mantenuto in partita Milano. I russi hanno trionfato 76-66. Quarto quarto, Hunter 80-67 per gli avversari. Tarczewski ha permesso alla squadra di Pianigiani di restare in corsa. Clyburn, 88-72. Rodriguez infallibile con le triple per i russi,91-75. Higgins, 93-84. Clyburn, 98-88. Il Cska Mosca ha vinto questo quarto e 101-95 tutta la partita. Sconfitta immeritata per Milano. Nel prossimo turno, giovedì 14 marzo i lombardi giocheranno in casa con i greci dell’Olympiacos Atene.

Ufficiale: Ranieri nuovo allenatore della Roma

ROMA - È ufficiale: Claudio Ranieri sarà il nuovo allenatore della Roma. Come informa il club giallorosso, il c.t. ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2019. Dichiara il presidente Pallotta: "Siamo lieti di dare il bentornato a Claudio. L'obiettivo è ottenere la qualificazione in Champions League". Entusiasmo da parte di Ranieri: "Sono felice di essere tornato a casa. Quando la Roma ti chiama è impossibile dirle di no".

Presidente Figc: "Ridata credibilità al calcio"


BARI - "Abbiamo concluso un percorso che nei primi quattro mesi della mia governance di questa nuova Federazione, lanciata soprattutto nel dare credibilità ad un sistema che in questo momento stava soffrendo, credo che abbia già dato i primi segnali". Così Gabriele Gravina, il presidente della FIGC, intervenendo a margine della cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico della LUM di Casamassima.

"Segnali di entusiasmo, segnali di partecipazione attiva da parte di tutte le componenti - ha proseguito Gravina - e soprattutto una governance che, al di là di sterili scetticismi, ha dimostrato con grande convinzione che con il lavoro, e soprattutto con la capacità e con la forza delle idee, si può davvero migliorare questo mondo che sicuramente è migliore di quello che molti vogliono fare apparire".

Europa League: Eintracht-Inter a reti inviolate, ma Brozovic fallisce un rigore


di LUIGI LAGUARAGNELLA - A Francoforte si resta a reti inviolate. L’ottavo di finale di andata tra Eintracht e Inter termina 0-0. La trasferta in Germania è complicata per gli uomini di Spalletti, eppure poteva avere un esito migliore se Brozovic non avesse sbagliato il penalty durante il primo tempo grazie ad un fallo procurato da Lautaro Martinez. Ci si aspettava l’argentino dal dischetto (come accaduto contro il Rapid), ma per l’Inter non sono chiare neanche dagli undici metri. Contro i tedeschi che vantano il miglior attacco dell’Europa League, gli ospiti hanno anche altre occasioni con D’Ambrosio e Vecino. I nerazzurri sono propositivi soprattutto durante la prima metà di gara, mentre l’Eintracht aumenta la pressione nel secondo tempo: va anche in vantaggio con Haller, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Poi il solito Handanovic si oppone a Jovic, Gacinovic, Hinteregger.
L’Inter torna dalla trasferta in emergenza: Lautaro sarà squalificato per il ritorno, mentre Perisic si è infortunato. Il reparto offensivo di Spalletti diventa sempre più enigmatico.

Tennis, Indian Wells: fuori Berrettini. Vincono Giron e Venus Williams


di FRANCESCO LOIACONO - Nel primo turno del torneo di tennis maschile di Indian Wells negli Stati Uniti d’America, primo Master del 2019, sul cemento l’italiano Matteo Berrettini è stato eliminato 7-6 2-6 6-4 dall’americano Querrey in due ore e tre minuti di partita. Il francese Chardy ha perso 7-6 7-6 con l’americano Giron. Il giapponese Nishioka ha vinto 3-6 6-3 6-2 con l’americano Kudla. L’australiano Thompson ha avuto la meglio 6-4 6-7 7-6 sull’argentino Delbonis. Il campione uscente è l’argentino Juan Martin Del Potro che nel 2018 vinse a sorpresa la finale contro lo svizzero Roger Federer.Tra le donne nel primo turno l’estone Kanepi ha battuto 6-2 6-2 la svedese Larsson. L’americana Venus Williams ha sconfitto 6-4 0-6 6-3 la bosniaca Petkovic. La belga Van Uytvanck ha superato 7-6 6-4 l’americana Riske. La francese Mladenovic ha vinto 7-5 6-2 contro la cinese Saisai e la bielorussa Azaranka ha avuto la meglio 6-2 6-4 sull’altra bielorussa Lapko.

Serie B: grande attesa per derby pugliese


di FRANCESCO LOIACONO - Domani alle 15 nella nona giornata di ritorno del campionato di serie B si giocherà allo stadio “Via del Mare” il derby pugliese Lecce-Foggia. E’ un match molto importante per entrambe le squadre. I salentini hanno ottenuto 11 punti nelle prime 7 giornate di ritorno, ma devono recuperare il 23 marzo la gara in casa con l’Ascoli sospesa per l’infortunio a Scavone. I dauni con l’1-0 interno sul Cosenza nello scorso turno di questo torneo, sono tornati a vincere allo stadio “Zaccheria” dopo due mesi e mezzo. La squadra di Liverani deve imporsi per confermarsi in zona play off. La compagine allenata da Pasquale Padalino cerca i tre punti nella corsa verso la salvezza. Nel Lecce non saranno disponibili Scavone e Palombi. Esterni il greco Tatchtsidis e Arrigoni. A centrocampo Petriccione, il quale rientrerà dopo un turno di squalifica. Regista Mancosu. In attacco La Mantia e Falco. Nel Foggia Padalino dovrà rinunciare a Tonucci e Camporese infortunati. Sulle fasce Greco e Agnelli. Trequartista Chiaretti. Il tedesco Kragl imposterà il gioco. Le punte saranno Iemmello e Mazzeo. Arbitro Luigi Nasca di Bari. Nell’andata i salentini riuscirono a pareggiare 2-2 a Foggia. Nell’ultimo precedente in Serie B disputato allo stadio “Via del Mare”, nel 1996/97, vinse il Lecce per 2-1. Saranno presenti alla gara 10000 spettatori, nessun tifoso arriverà da Foggia dopo il divieto imposto dall’Osservatorio del Viminale ai tifosi dei rossoneri pugliesi.

Europa League, Napoli-Salisburgo 3-0: tutto facile per gli azzurri, quarti vicini


di STELLA DIBENEDETTO - Non c'è stata partita allo stadio San Paolo dove il Napoli ha battuto 3-0 il Salisburgo nella gara d'andata degli ottavi di finale di Euopa League ipotecando con un turno d'anticipo il passaggio del turno ai quarti grazie alle reti di Milik e Fabian Ruiz e ad un autogol di Onguéné. Dopo l'eliminazione dalla Champions, gli uomini di Carlo Ancelotti sono considerati dei seri candidati per portare a casa il trofeo e l'ottima prova contro il Salibsurgo conferma i pronostici della vigilia.

Quella dei partenopei è stata una vittoria netta, ma non schiacchiante. Gli avversari del Napoli, infatti, hanno creato più di un'occasione da rete non riuscendo, però, a trovare la vita del gol. Ancelotti, però, ha da sorridere: Arek Milik ha trovato il primo gol europeo della stagione mentre Fabian Ruiz ha firmato un vero capolavoro. Nell'undici inziale non c'è Lorenzo Insigne a cui i tecnico di Reggiolo preferisce Mertens che gioca al fianco di Milik mentre il centrocampo è quello titolare. Il match si sblocca dopo soli dieci minuti quando Milik dribbla Walke e appoggia il pallone in rete per il vantaggio napoletano. Otto minuti dopo arriva il raddoppio con una perla di Fabian Ruiz che fa impazzire il San Paolo con un delizioso tocco al volo. Il primo tempo del Napoli sarebbe praticamente perfetto se non fosse per l'ammonizione di Koulibaly che, essendo diffidato, salterà la prossima partita.

Nella ripresa Meret si supera su Dabbur ed è proprio il portiere azzurro il grande protagonista della ripresa salvando più volte la porta. Subito dopo l’autorete di Onguéné che ha permesso al Napoli di fissare il risultato sul 3-0, è il Salisburgo a prendere in mano il gioco cercando di accorciare le distanze alzando il baricentro e creando numerosi problemi alla retroguardia azzurra. Troppe disattenzioni in difesa da parte del Napoli che, però, al termine dei novanta minuti, si aggiudica la partita.

Speciale

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia