Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

Serie D: Portici aperti dalla Turris per il Bari in C?

di NICOLA ZUCCARO - Dopo Angri, quale campo che ha ospitato Nocerina-Bari disputatasi il 7 aprile, la Campania si rivelerà ancora una volta determinante per il fatidico ritorno dei biancorossi nel calcio professionistico. Al Liguori di Torre del Greco, a partire dalle ore 15.00 di domenica 14 aprile, la Turris affronterà il Città di Messina in una gara sulla carta abbordabile per i corallini, alla luce dei 30 punti che separano nella graduatoria del Girone I gli uomini di Fabiano dai messinesi. Un elemento che, però, come documenta anche il resto della D 2018-19, rientra nel puro e semplice beneficio di inventario, perchè la Turris sfiderà un avversario che, galvanizzato dal 2-0 all'Acireale, vorrà abbandonare la zona play out rivelandosi così un cliente scomodo per i campani.

Una concomitante sconfitta di essi, e una contemporanea vittoria dei galletti al San Nicola sul Portici (i napoletani sono in corsa play off a seguito del 2-1 rifilato alla Cittanovese), spalancherebbe le porte della Serie C al Bari, evitando così una settimana di passione alla squadra e alla tifoseria biancorossa. Archiviato l'incontro che si disputerà nella domenica delle Palme il 18 aprile per l'anticipo del trentaduesimo turno, dovuto alle festività pasquali e concomitante con il giovedì santo, gli uomini di Cornacchini faranno visita al Troina.

Champions: è 1-1 tra Ajax e Juventus. Colpo esterno del Barcellona a Manchester

(credits: Juventus Fc)
di ANTONIO GAZZILLO - Termina in pareggio l'andata dei quarti di finale di Champions League tra Ajax e Juventus, risultato che premia i bianconeri in vista del ritorno. Alla Cruijff Arena di Amsterdam gli uomini di Allegri hanno sofferto il gioco dell'Ajax, squadra veloce e con interpreti davvero tecnici. Nonostante questo ci ha pensato Cristiano Ronaldo a sbloccare il risultato al 45' con un colpo di testa su preciso assist di Cancelo.

Nella ripresa i padroni di casa sono rientrati in campo con convinzione e hanno trovato subito il pareggio. Al 46', sfruttando un errore di Cancelo, Neres ha messo in rete con un bellissimo tiro a giro che ha sorpreso Szczesny. Nel finale un palo del subentrato Douglas Costa lascia la Juve con l'amaro in bocca ma con la consapevolezza di poter raggiungere la qualificazione.

Nell'altro quarto di finale di serata, il Barcellona ha messo a segno un colpo importante, espugnando per 1 a 0 l'Old Trafford di Manchester. Non è stata una bella partita per i blaugrana, limitati dalla fisicità della squadra di casa ma davvero molto cinici. Il gol è arrivato al 12' minuto con un colpo di testa di Suarez deviato nella propria rete da Shaw.

Europa League: il Napoli gioca a Londra con l'Arsenal

(credits: Ssc Napoli)
di FRANCESCO LOIACONO - Stasera alle 21 nell’andata dei quarti di finale di Europa League il Napoli giocherà in trasferta con gli inglesi dell’Arsenal. Si preannuncia una partita difficile per la squadra di Carlo Ancelotti che dovrà cercare di ottenere un risultato positivo, per qualificarsi nel match di ritorno da disputare in casa. Negli ottavi di finale i campani hanno eliminato gli austriaci del Salisburgo. Nell’andata vinse il Napoli 3-0 allo stadio “San Paolo”. Nel ritorno i partenopei furono sconfitti 3-1 a Salisburgo. 

L’Arsenal prima di sfidare il Napoli ha eliminato nel turno precedente i francesi del Rennes, ribaltando con un 3-0 a Londra nel ritorno, il ko subito 3-1 in trasferta nell’andata. Il tecnico dell’Arsenal Emery dovrà rinunciare agli infortunati Koscielny e Xhaka. Sulle fasce Ramsey, che nella prossima stagione giocherà nella Juve, e Kolasinac. Trequartista Ozil, in attacco Lacazette e Aubameyang. Nel Napoli esterni Allan e Fabian Ruiz. Regista Zielinski. In avanti Insigne e Mertens. Milik e Callejon andranno in panchina e potrebbero entrare in campo nel secondo tempo.

Basket, Eurocup: ok Sassari, ko Varese

di FRANCESCO LOIACONO - Nell’andata delle semifinali di Eurocup di basket maschile Sassari vince, Varese perde. I sardi si sono imposti 94-89 fuori casa con gli israeliani dell’Hapoel Holon. Primo quarto, De Quan 8-2 Hapoel. Walden, 14-7. Jones, 21-16. L’Hapoel si è aggiudicato 25-22 questa fase di gara. Secondo quarto, Spissu 27-25 Sassari. Cooley ha allungato 37-32. Polonara, i sardi stavolta hanno avuto la meglio 48-47. Terzo quarto, Reynolds 53-50 per gli avversari. Cooley ha impattato per Sassari 61-61. Rashwan, l’Hapoel ha trionfato 72-68. Quarto quarto, Reynolds 79-75 per gli israeliani. Gentile ha ristabilito l’equilibrio per i sardi, 79-79. Thomas, 86-85 per la squadra dell’isola. Smith, Sassari ha vinto questo quarto e 94-87 tutta la partita. 

Varese ha perso 89-66 in casa con i tedeschi del Wurzburg. Primo quarto, Avramovic 9-5 per i lombardi. Di nuovo Avramovic, 16-10. Koch ha ribaltato, 23-17 per i tedeschi. Il Wurzburg si è imposto 23-21 in questa fase di gara. Secondo quarto, Oliver, 30-21 per gli avversari. Cooks, 32-24. Hulls,37-26. Wells, 44-29. I tedeschi hanno avuto la meglio 46-33. Terzo quarto, Bowlin 49-35 Wurzburg. Cooks, 54-37.Hulls,61-40. Gli avversari hanno trionfato 68-51. Quarto quarto,Olaseni 72-51 Wurzburg. Wells ha allungato 81-53. Cain e Oliver, il Wurzburg ha vinto questo quarto e 89-66 tutto il match. Le partite di ritorno si giocheranno mercoledì sera 17 aprile a Sassari ed in Germania.

Ajax-Juventus: fermati ad Amsterdam 120 tifosi italiani

(Epa)
AMSTERDAM - Sono 120 i tifosi juventini fermati ad Amsterdam perché "avevano oggetti non esattamente appropriati per andare ad uno stadio". Ad annunciarlo il ministro dell'Interno Matteo Salvini in una diretta Facebook chiedendo ai tifosi che si trovano nella capitale olandese per seguire l'incontro tra Ajax e Juve di "tenere la testa sulle spalle". "Il calcio è bello, lo sport è bello - ha aggiunto - però a mani pulite a volto pulito senza far casino, mi raccomando".

Intanto nella capitale olandese è entrata in azione anche il personale della Digos della Questura di Torino. I tifosi italiani sono stati fermati perché in possesso di fuochi d'artificio, manganelli e spray al peperoncino nelle vicinanze della Johan Cruijff Arena. Gli agenti italiani presenti sul posto collaborano con la polizia olandese.

Tottenham sorprendente nel derby-Champions contro il City, Liverpool sul velluto dell’Anfield

(credits: Tottenham Hotspur)
di LUIGI LAGUARAGNELLA - Non poteva battezzare meglio il Tottenham il suo nuovo stadio. Il derby d’Inghilterra nei quarti di Champions League è un grande spettacolo  con finale a sorpresa. Ci si aspetta il colpo in trasferta a Londra del Manchester City ed invece gli Spurs vincono la gara d’andata mettendo in serio pericolo la qualificazione in semifinale della squadra di Guardiola. A firmare la rete delle vittoria è Son nel secondo tempo, dopo che Pochettino perde Kane per infortunio. La gara è stata combattuta in stile britannico. Il City potrebbe rompere gli equilibri della partita già nel primo tempo, ma Aguero dal dischetto si fa stregare da Lloris. Forse il rigore sbagliato è il sintomo di una gara storta per il Manchester che mette pressione solo dopo la rete di Son, pericoloso in altre circostanze.

L’altro quarto di Champions è sempre in Inghilterra, all’Anfield Road. Il Liverpool di Klopp stende per 2-0 il Porto grazie alle reti di Keita e Firmino. I portoghesi sono avversari troppo deboli per i vice campioni d’Europa e commettono anche molti errori come nel caso della rete di Keita e raddoppiano sempre nel primo tempo con Firmino, dopo che Salah avrebbe potuto firmare la sua marcatura. I ritmi del Liverpool sono molto alti e Mane potrebbe dilagare, ma in ogni caso la qualificazione per i Reds è alla portata.

Tennis: Cecchinato 16/o, Fognini 18/o, Giorgi 30/a

di FRANCESCO LOIACONO - Nella classifica ATP di tennis maschile tra gli italiani sedicesimo Marco Cecchinato, numero 18 al mondo Fabio Fognini. Il pugliese di Grottaglie Thomas Fabbiano perde due posizioni, è novantaquattresimo, prima era novantaduesimo. Lorenzo Sonego scende dal numero 101 al numero 103. 

Nella classifica WTA di tennis donne tra le italiane perde un posto Camila Giorgi, numero 30 al mondo, era ventinovesima. Recupera dodici posizioni Martina Trevisan, numero 147 era centocinquantanovesima. Giulia Gatto Monticone sale notevolmente è 173, era al numero 195. 

Nella classifica ATP numero 1 al mondo il serbo Djokovic, secondo lo spagnolo Nadal, terzo il tedesco Zverev quarto lo svizzero Federer. Nella classifica WTA prima la giapponese Osaka, seconda la rumena Halep, terza la ceca Kvitova quarta la slovacca Pliskova.

Basket: ko Bologna e Treviso, vince Ferrara

di FRANCESCO LOIACONO - Nella ventottesima giornata di A/2 di basket maschile nel girone est la Fortitudo Bologna perde a sorpresa 88-77 a Forlì ma è prima con 44 punti. Treviso è sconfitto incredibilmente 84-81 a Ravenna. Ferrara supera in Emilia per 82-75 Piacenza e si avvicina alla salvezza. Udine si impone 85-76 in trasferta contro la Piacentina ultima in classifica. Nel girone ovest la Virtus Roma è sconfitta 85-68 a Treviglio. 

La squadra della capitale viene raggiunta in prima posizione da Capo d’Orlando. I siciliani prevalgono 104-84 in Sicilia sul Tortona. L’altra squadra di Roma, l’Eurobasket perde in modo inaspettato 109-107 in casa col Casale Monferrato. Trapani ha la meglio 78-69 ad Agrigento nel derby e fa un notevole passo in avanti verso la permanenza in questo torneo. Legnano supera in Lombardia 90-69 Cassino ed inizia una piccola risalita in graduatoria. Scafati batte 87-82 Rieti. I laziali sono terzi a quota 32.

Champions: domani Ajax-Juventus, Ronaldo partirà titolare

di FRANCESCO LOIACONO - Domani sera alle 21 nell’andata dei quarti di finale di Coppa dei Campioni la Juve giocherà ad Amsterdam contro l’Ajax. Si preannuncia un match difficile per la squadra di Allegri. Gli olandesi negli ottavi hanno eliminato gli spagnoli del Real Madrid a sorpresa vincendo 4-1 allo stadio “Bernabeu” nel ritorno dopo avere perso 2-1 in casa nell’andata. I bianconeri hanno superato gli spagnoli dell’Atletico Madrid imponendosi nel ritorno 3-0 in casa dopo la sconfitta in trasferta 2-0 nel match di andata. 

Nella Juve dovrebbe rientrare in attacco Cristiano Ronaldo ristabilitosi dopo l’infortunio. Il portoghese sarà convocato. Se giocherà dall’inizio, sarà affiancato da Mandzukic. Matuidi regista, esterni Bernardeschi e Cancelo. La squadra di Allegri deve cercare di segnare almeno un gol in Olanda per avere buone possibilità di qualificarsi nel ritorno a Torino. Nei precedenti giocati ad Amsterdam in Coppa dei Campioni due vittorie della Juve ed un pareggio. Nel 1977/78 nell’andata dei quarti di finale i bianconeri pareggiarono 1-1. Nel 1996/97 nell’andata delle semifinali la Juve si impose 2-1. Nel 2004/05 nella fase a gironi i piemontesi vinsero 1-0.

Serie B: vincono Brescia, Palermo e Benevento

di FRANCESCO LOIACONO - Nella tredicesima giornata di ritorno di serie B il Brescia vince 2-0 in Lombardia col Venezia e si conferma primo con 57 punti. Il Palermo batte 1-0 in Sicilia il Verona. Il Benevento si impone 4-2 a Perugia ed è quarto a quota 50. Il Pescara perde a sorpresa 2-1 ad Ascoli. Il Cittadella in Veneto supera 4-0 il Livorno e resta in zona play off. 

Nel derby calabrese il Cosenza supera 1-0 allo stadio “San Vito Marulla” il Crotone e fa un notevole passo in avanti nella corsa verso la salvezza. La squadra di Braglia non otteneva i tre punti da un mese e dieci giorni. Il Carpi batte 2-1 in Emilia il Padova e lascia alla squadra di Centurioni l’ultimo posto. La Salernitana ha riposato come previsto dal calendario di questo torneo. L’attaccante del Brescia Donnarumma si conferma capocannoniere con 24 reti realizzate.

Basket: vincono Sassari, Cremona e Reggio Emilia

di FRANCESCO LOIACONO - Nella venticinquesima giornata di A/1 di basket maschile Sassari vince a sorpresa 93-79 a Milano.Tra i sardi decisivi Polonara con 14 punti e Thomas che ha chiuso con uno score di 13. Cremona supera 97-64 in Lombardia Pesaro ed è terzo a quota 32. Nella squadra allenata da Meo Sacchetti protagonisti in positivo Aldridge e Mathiang con le triple. Ai marchigiani non sono bastate le buone prove sotto le plance di Blackmon e Mc Cree. Reggio Emilia supera 84-80 al “Pala Bigi” Trento e fa un notevole passo in avanti verso la salvezza. Tra gli emiliani Odom e Aguilar fondamentali dalla lunga distanza. 

Bologna perde in modo incredibile in casa con Pistoia 78-67. Tra i toscani determinanti Auda e Krubally con precise schiacciate. Nella squadra di Djordjevic bravi Chalmers e M’Baye con le “bombe” da tre punti. Nel derby lombardo Cantù ha la meglio 82-76 su Brescia. Nel roster di Brienza molto efficaci con i sotto mano Gaines e Carr. Torino batte al “Pala Ruffini” 72-66 Varese ed è penultimo con 14 punti. Tra i piemontesi molto validi Hobson e Portannese sotto canestro.

Ciclismo: Giovanni Salzillo e Rosa Colasuonno campioni italiani mediofondo

ARIANO IRPINO (AV) - Anche per il 2019 il Pedale Elettrico si conferma un team di spicco nella variegata galassia Csain: ad Ariano Irpino, nella Mediofondo Primavera, ha infatti conquistato due maglie tricolori, confermando il risultato dello scorso anno. 

Per Rosa Colasuonno, che ha dominato la gara femminile, si è trattato del titolo di campionessa italiana mediofondo, lo stesso conquistato nella categoria “Junior” dal campano Giovanni Salzillo, giunto 6° assoluto nella gara maschile. Un risultato di spessore per il Pedale Elettrico, che arricchisce la saetta blu di altre due maglie tricolore!

Ottime notizie anche dalla Puglia, dove i ragazzi e le ragazze del Pedale Elettrico hanno corso ad Ostuni, per la tappa del Giro dell’Arcobaleno. Sul percorso lungo è Caterina Bello ad aggiudicarsi la vittoria assoluta in campo femminile, mentre Bartolo Lucarelli e Francesco Curto centrano la top ten, chiudendo rispettivamente 8° e 10° su quello che fu il circuito dei mondiali 1976.

Serie A: il Bologna torna quartultimo

(credits: Bologna Fc)
di NICOLA ZUCCARO - E' ancora ribaltone in seno al terzultimo posto della graduatoria di Serie A, tra Empoli e Bologna. A seguito del 3-2 subìto dall'Udinese nel pomeriggio di domenica 7 aprile, i toscani di Andreazzoli cedono la quartultima posizione di classifica ai felsinei, per il 3-0 da essi rifilato al Chievo Verona (attuale fanalino di coda della Serie A 2018-19) nel posticipo valido per la 31ma giornata disputatosi al Dall'Ara nella serata di lunedì 8 aprile 2019.

Champions, Ajax-Juventus: Ronaldo tiene in ansia la Signora

TORINO - L’attesa è finita: ad Amsterdam mercoledì sera la Juve tornerà in campo dopo la clamorosa rimonta inflitta all’Atletico Madrid negli ottavi di finale e affronterà l’Ajax dei miracoli nei quarti. Inutile ricordarlo, forse, perché l’impresa del Bernabeu è rimasta negli occhi di tutti, ma farebbe bene la Vecchia Signora a non dimenticare quella partita, perché gli olandesi possono far molto male, soprattutto se non si approcciasse l’impegno nel modo giusto, ma con la superficialità e la presunzione con cui sono stati affrontati gli ultimi match (come quello col Genoa o quello col Milan per intenderci). 

Dopo aver perso (immeritatamente) in casa contro i campioni d’Europa in carica (1-2) nella gara di andata, l’Ajax ha impartito una lezione di calcio al Real Madrid nel suo stadio, eliminandolo agli ottavi e annichilendolo con una prestazione culminata nel clamoroso 1-4 finale. Grandissima attenzione e concentrazione contro una squadra che merita rispetto e che sta disputando una stagione eccezionale, in Europa quanto in Olanda: già, perché in Eredevisie l’Ajax se la gioca praticamente alla pari con il PSV per il titolo, mentre in Champions l’impresa del Bernabeu non è stata certamente un episodio isolato. Non a caso, la sconfitta interna contro il Real Madrid è l’unica battuta d’arresto di questa stagione europea dei lancieri che nel girone di qualificazione hanno avuto la meglio sul Benfica (relegandolo in Europa League) e nel doppio confronto hanno tenuto testa anche ai “mostri sacri” del Bayern Monaco, bloccandoli sull’1-1 in Baviera e sul 3-3 ad Amsterdam. 

L’osservato speciale di questa gara da parte degli uomini di mercato bianconeri sarà inevitabilmente De Ligt, anche se in realtà il fenomeno di questa squadra si chiama Dusan Tadic, vecchio mestierante del pallone capace di prendersi le copertine solo a 30 anni grazie ad una prestazione mostruosa, quella del Bernabeu, in cui praticamente da solo ha fatto fuori il grande Real Madrid, confezionando due assist vincenti e un gol in una sola partita. Il serbo ha scelto la serata migliore per prendersi la rivincita sugli scettici dopo una carriera che probabilmente non ha reso giustizia al suo talento, sperperato su campi non proprio prestigiosi come quelli di Twente e Southampton. Tuttavia, l’Ajax ci ha creduto, ha puntato un gettone su di lui e l’ha riportato in Olanda, mettendolo al centro del progetto. E lui ha ripagato con gli interessi. Sono tanti, però, i campioncini pronti a sbocciare, come il centrocampista De Jong, solamente 21enne e già acquistato a peso d’oro (più di 80 milioni di euro tra parte fissa e bonus!) dal Barcellona pigliatutto, che per altro ha già messo nel mirino anche il difensore 19enne De Ligt. Attenzione anche al non più giovanissimo marocchino Ziyech (26 anni), guizzante centrocampista offensivo, da tempo sui taccuini degli osservatori della Roma, e anche lui protagonista nell’impresa del Bernabeu, nella quale ha avuto il merito di sbloccare e indirizzare la partita a favore dei lancieri. 

Ovvio, stiamo parlando di una squadra giovane e con infinito talento, ma anche inesperta e acerba, nulla a che vedere con la consapevolezza raggiunta da una Juve che ormai in Champions League ha trovato il suo habitat naturale. A maggior ragione dopo l’arrivo del Signor Champions Cristiano Ronaldo, in grado di dare probabilmente quel surplus di classe, ma soprattutto di personalità, che forse ancora mancava. L’ultima lacuna da colmare per sfatare il tabù. A proposito di Cristiano Ronaldo, fino a mercoledì saranno proprio le condizioni fisiche del portoghese a tenere banco dopo l’infortunio subito in nazionale: dall’infermeria filtra ottimismo, ma da vedere se Allegri deciderà di rischiarlo in questa prima sfida o si limiterà esclusivamente a portarlo in gruppo e giocarsi il jolly a partita in corso, eventualmente ce ne fosse bisogno. E chissà che il protagonista della gara non possa essere invece l’unico giovanissimo della sponda bianconera, quel Moise Kean che è letteralmente “on fire” in questo periodo. 

Nonostante quanto detto di buono sull’Ajax e sulle raccomandazioni nel non sottovalutare l’impegno, i bookmakers vedono la squadra di Allegri favorita, anche se non largamente come forse era lecito attendersi visto il gap di esperienza in campo. La lezione Real Madrid ha consigliato prudenza anche agli esperti del settore che propongono quote il cui scarto di valore non è poi così elevato. Ecco perché gli allibratori offrono diverse promozioni per chi volesse comunque dilettarsi a scommettere sulla partita, tra le quali i bonus di benvenuto di Wincomparator. Il sito, infatti, ha passato in rassegna le principali offerte per iscriversi sulle piattaforme dei vari book autorizzati dall’AAMS che rilascia certificazioni sul Gioco Responsabile. Adesso, quindi, non resta che accomodarci sul divano per una due giorni di grande calcio, sperando di vedere partite memorabili come quelle degli ottavi. Come si dice in questi casi, che vinca il migliore. 

Basket: l'Happy Casa Brindisi vince 71-65 in casa con Venezia

di FRANCESCO LOIACONO - Nella venticinquesima giornata di A/1 di basket maschile l’Happy Casa Brindisi ha vinto 71-65 in casa con Venezia. Primo quarto, Daye 6-2 per gli avversari. Tonut allunga 14-8. Watt, 16-10. Tonut, 22-12. Venezia si è aggiudicato 24-16 questa fase di gara. Secondo quarto, Hanyes 30-24 per i veneti. Moraschini ha ribaltato, 32-30 Brindisi. Vidmar ha impattato per Venezia, 32-32. I veneti si sono imposti anche stavolta 37-36. 

Terzo quarto, Daye 40-36 Venezia. Ancora Daye, 46-40. Tonut, 53-41. Di nuovo Tonut, 57-44. Venezia ha trionfato 58-49. Quarto quarto, Wojciechowski ha tenuto in corsa la squadra allenata da Frank Vitucci, ma 61-55 Venezia. Banks ha pareggiato per Brindisi,61-61. Banks,67-61 per i pugliesi. L’Happy Casa ha vinto questo quarto e 71-65 tutta la partita. Successo importante per Brindisi. E’ quarto in classifica con 30 punti. Nel prossimo turno giocherà a Bologna. Gli emiliani hanno perso 78-67 in casa con Pistoia.

Tennis: a Monterrey vince la Muguruza, a Charleston vince la Keys

di FRANCESCO LOIACONO - Nel torneo di tennis donne di Monterrey in Messico nelle semifinali hanno vinto la bielorussa Vyktorja Azaranka, 6-4 4-6 6-1 sulla tedesca Angelique Kerber e la spagnola Garbine Muguruza, 6-2 6-3 alla slovacca Magdalena Rybarikova. La spagnola Muguruza ha poi vinto il torneo battendo in finale la bielorussa Azaranka per ritiro di quest’ultima per infortunio nel secondo set sul 6-1 3-1 per la spagnola. L’americana Madison Keys ha vinto il torneo di Charleston negli Stati Uniti d’America superando in finale 7-6 6-3 la danese Caroline Wozniacki. Nelle semifinali avevano vinto la Keys 6-4 6-0 sulla portoricana Monica Puig e la Wozniacki 6-3 6-4 alla croata Petra Martic. 

A Monterrey nei quarti di finale la Kerber aveva vinto 6-2 6-4 con la belga Kyrsten Flipkens, la Azarenka aveva sconfitto 6-0 6-4 la russa Anastasjia Pavljuchenkova, la Rybarikova aveva superato 6-4 6-4 l’americana Sachia Vickery e la Muguruza aveva avuto la meglio 6-1 7-6 sulla francese Krystina Mladenovic. A Charleston nei quarti di finale la Keys aveva vinto 7-6 4-6 6-2 l’americana Sloane Stephens, la Puig aveva superato 6-3 6-2 l’americana Danielle Collins, la Martic aveva sconfitto 6-3 6-4 la svizzera Belinda Bencic e la Wozniacki aveva avuto la meglio 6-2 6-2 sulla greca Maria Sakkari.

Serie A, Napoli-Genoa 1-1: show al San Paolo, ma Mertens non basta

(credits: Genoa Cfc)
di STELLA DIBENEDETTO - Finisce 1-1 il posticipo della 31esima giornata di Serie A tra Napoli e Genoa. Al vantaggio iniziale di Mertens risponde Lazovic. Una partita spettacolare quella cui hanno dato vita entrambe le formazioni che non si sono risparmiate sia dal punto di vista tecnico che delle energie. Per il Napoli si tratta di una prestazione importante e che dà fiducia in vista della sfida di Euopa League contro l'Arsenal. Il Genoa sale a +7 sulla zona retrocessione mentre alla Juve, il prossimo weekend, basterà un pari contro la Spal per vincere aritmeticamente il campionato.

Napoli e Genoa sono le protagoniste di un vero e proprio show allo stadio Olimpico. Il primo tempo è assolutamente spettacolare. Gli uomini di Ancelotti dettano i tempi di gioco, ma gli ospiti non si risparmiano e resistono riuscendo a creare diversi problemi alla retroguardia partenopea. Il Napoli ci prova con Ruiz e Milik, ma è il Genoa ad avere le migliori occasioni quando Pandev, si scatena andando per ben tre volte vicino alla rete. La partita, però, cambia al 28' quando Sturaro viene espulso in seguito all'intervento del VAR. Il Napoli, così, in superiorità numerica trova il gol con Mertens. Il Genoa, però, non si arrende e, dopo un palo, in pieno recupero, trova la rete dell'1-1 con Lazovic. Nella ripresa, il copione non cambia. Il Napoli parte subito forte e prova a colpire prima con Zielinski e poi con Mertens. La difesa del Genoa, però, resiste bene. Gli azzurri si rendono più volte pericolosi e vanno all'arrembaggio con Allan e Hysaj. Kouamé, però, all'85', sfiora il gol che avrebbe permesso alla Juventus di festeggiare in anticipo. 

A San Paolo finisce così 1-1. Un risultato giusto anche per quanto dimostrato dalla squadra di Prandelli che è riuscita a fermare la corazzata di Ancelotti che, da domani, penserà già alla gara contro l'Arsenal. 

Serie A: San Siro 0-0 da Champions tra Inter e Atalanta

di LUIGI LAGUARAGNELLA - Si accontentano dello 0-0 Inter e Atalanta nel posticipo delle 18 di serie A. I nerazzurri di Spalletti, al termine dei novanta minuti, si accontentano del pareggio consolidando il terzo posto in classifica a cinque punti dal Milan, raggiunti al quarto posto proprio dai nerazzurri di Gasperini. La partita del Meazza offre un maggior numero di occasioni nel primo tempo: l’Atalanta è meglio organizzata e arriva alla trasferta di Milano con la spavalderia della grande squadra. L’Inter con Icardi titolare davanti a 60000 spettatori sembra subire troppo il gioco avversario, anche se dopo pochi minuti è Vecino ad impegnare Gollini. 

 Tra i bergamaschi Ilicic è in grande spolvero: lo sloveno, corsa e qualità, imbecca spesso i compagni e con le sue accelerate spacca il centrocampo interista offrendo occasioni a Pasalic, Hateboer e soprattutto nel secondo tempo Gomez in scivolata sfiora di niente la palla più ghiotta della partita. Nonostante l’assenza di Zapata, l’Atalanta offe un buon calcio, l’Inter invece perde Brozovic per infortunio. Al suo posto Naingollan entra in partita soltanto nel secondo tempo quando potrebbe firmare la rete dell’1-0. L’Inter, però, sembra lenta e senza idee: Politano alterna buone giocate ad alcuni errori, mentre Perisic è troppo assente. Icardi si batte con Palomino e offre numerose sponde, molte restano vane. E’ sufficiente il pareggio che per entrambe le squadre ha i contorni di Champions League.

Serie D: il Bari perde 1-0 fuori casa con la Nocerina

(credits: Ssc Bari)
di FRANCESCO LOIACONO - Nella tredicesima giornata di ritorno del girone I di serie D il Bari ha perso 1-0 fuori casa con la Nocerina. Decisivo per i campani un gol realizzato all’8’ del primo tempo da Cardone, tiro di destro su passaggio di Ruggiero. I biancorossi insidiosi. Una conclusione di Piovanello è terminata fuori. Un sinistro di Floriano è finito alto. 

Nel secondo tempo l’allenatore dei pugliesi Cornacchini ha fatto entrare in campo Iadaresta al posto di Pozzebon. Al 12’ i campani sono andati vicini al raddoppio. Un tiro di De Feo è stato salvato sulla linea da Quagliata. I pugliesi in contropiede. Un colpo di testa di Di Cesare è terminato a lato. Terza sconfitta in trasferta per i biancorossi dopo quelle per 3-2 con la Cittanovese e per 1-0 con la Turris. Il Bari è primo con 69 punti,+8 sulla Turris. Nel prossimo turno la squadra di Cornacchini giocherà allo stadio “San Nicola” con il Portici. I campani hanno vinto 2-1 in casa con la Cittanovese.

Serie B: il Lecce perde 2-0 a Cremona

di FRANCESCO LOIACONO - Nella tredicesima giornata di ritorno di serie B il Lecce ha perso 2-0 a Cremona. Nel secondo tempo al 22’ sono passati in vantaggio i lombardi con Strizzolo, tiro a porta vuota dopo un contropiede di Castrovilli. Al 34’ hanno raddoppiato ancora con Strizzolo di destro su cross di Piccolo. Il Lecce ha colpito due pali. Il primo al 20’ del primo tempo con La Mantia,, tiro di sinistro. Il secondo al 6’ del secondo tempo con Meccariello di testa. 

Al 25’ del primo tempo i salentini sono rimasti in dieci. Espulso il portiere Vigorito per un duro fallo su Strizzolo dopo un passaggio all’indietro del difensore Lucioni. Nel secondo tempo sullo 0-0 i pugliesi insidiosi. Un colpo di testa di Lucioni è terminato alto. Netta sconfitta per il Lecce. E’ secondo in classifica con 54 punti. Sabato 13 aprile giocherà alle 15 in casa col Carpi. Gli emiliani hanno vinto 2-1 allo stadio “Cabassi” contro il Padova.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia