Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta musica. Mostra tutti i post

Il fenomeno Bob Dylan



Non è stato semplicemente un artista di talento, ma un autore unico che ha colto lo spirito del tempo, senza restare prigioniero del suo tempo. Non ha parlato di una generazione, ma è diventato la voce di una generazione. A Bob Dylan è dedicato il doc “The Bob Dylan Phenomenon” in onda martedì 9 agosto alle 22.55 su Rai 5, disponibile anche in lingua originale. Attraverso immagini live, dichiarazioni del cantautore e il racconto di giornalisti, esperti del settore e musicisti, si traccia la storia discografica e personale di Bob Dylan.

Rosmy torna con il nuovo singolo 'Tutto bene': ''Il mio urlo contro una società incoerente''


MILANO - Torna sulla scena musicale, dopo il precedente brano 'Fake news', la cantautrice Rosmy con il nuovo singolo 'Tutto bene', accompagnato dal videoclip diretto da Beppe Gallo. “Tutto bene” è un brano di rottura e di forte contrapposizione dove Rosmy racconta una società senza idee ma che vive di troppa immagine. 

Nel videoclip si vede il dualismo e l’ atipico alter ego, come si evidenzia nel sottotitolo “Rosmy vs Rosmy”. Ci sono infatti una Rosmy glamour influencer che segue la moda e una Rosmy popstar che punta sul nudo, in una duplice versione che confonde: autotune, look trasgressivo e approssimazione nei suoi personaggi sempre diversi e mai scontati.


Qual è il messaggio che vuoi mandare con 'Tutto bene'?

“Tutto bene” è un brano provocazione e una forte contrapposizione si evince sia nella scrittura che nelle emozioni. Ho cercato uno stile nuovo fatto con sistemi modernissimi, anche se non ho voluto fare il solito featuring tanto di moda oggi per crescere, ma ho voluto evidenziare la lotta che faccio con me stessa per farmi sentire, in una società sorda, poco attenta alle parole, che vive di immagine. Non si cercano più gli ideali, si tende a non pensare, si imita, ci si adagia su un modello stereotipato che si ripete, magari anche con più volti, fino a diventare l'unica cosa che funziona. Più volte mi sono chiesta per quanto tempo? 

Cosa c'è che non va nella società che ci circonda?

Non entro nel merito di giudicare perché lo fanno già in troppi, posso solo dire che con questo brano mi sono immaginata, come fossi una macchina fotografica, di fare degli screenshot sulla società che ai miei occhi risulta sempre più incoerente, contraddittoria, nevrotica e bipolare. Sta a chi ascolta e a chi vive ciò che ascolta a dare la giusta interpretazione 

E' della situazione politica cosa ne pensi? 

Penso che bene o male e indipendentemente dagli schieramenti, in politica girino sempre le stesse facce. In tal proposito vorrei fare un’autocitazione “Il vecchio non molla” come dico nel mio ultimo brano. Secondo me, il vero cambiamento è l’inizio di un miglioramento. 

Come si è evoluto il tuo percorso nella musica? 

Ho vissuto e vivo tutt’ora la musica passo per passo, gradino per gradino seguendo l’istinto e il gusto e poco le mode.

(Credits foto ufficio stampa)

C'è sempre spazio per gli artisti noti e poco per gli emergenti? 

Purtroppo è vero ma credo che lo spazio a cui alludi sia davvero poco per tutti in questo momento. 

Cosa dobbiamo aspettarci da Rosmy? 

Sicuramente Rosmy è tutto quello che non vi aspettate, ma se devo essere sincera neanche io so cosa aspettarmi e mi stupisco ogni volta.


Rosmy Official Instagram

https://www.instagram.com/rosmyofficial/

Grazie all'ufficio stampa Filippo Broglia.


Il Tre all'Oversound Music Festival a Lecce



LECCE - Il giovane rapper romano Il Tre - reduce dal successo dell’album d’esordio Ali, certificato Platino, a poche settimane dalla pubblicazione e nel pieno della sua tournée nei club italiani, Ali live tour- arriva a Lecce lunedì 8 agosto all’Oversound Music Festival per il suo ALI BLACK TOUR, le date della tournée estiva. 

Con il primo album, Ali, Il Tre ha debuttato direttamente al n.1 della classifica ufficiale FIMI/Gfk degli album più venduti. Un disco da record che, a poche ore dalla pubblicazione, ha raggiunto il n.1 di iTunes e di Apple, su Amazon i tre formati disponibili sono andati esauriti in pre-order e l’artista si è confermato il primo italiano alla terza posizione nella Global Chart di debutto di Spotify.  

Da Te lo Prometto (doppio PLATINO) a  Cracovia pt. 3 (certificato PLATINO) e “Il tuo nome” (certificato ORO), IL TRE  nelle sue canzoni ha sempre affrontato temi quali l’importanza per le piccole cose, l'attaccamento alla famiglia e agli amici di sempre, il rimanere sempre fedeli a sé stessi nonostante i cambiamenti, la fragilità, la consapevolezza di sé e il credere nei propri sogni.

Il suo ultimo singolo uscito il 15 aprile “Guess Who’s Back” è un banger rap duro e puro, dove Il Tre mette in vetrina tutte le sue capacità tecniche e l’attitudine da rapper che non si preoccupa di essere politically correct. 

Chiara Crystal, 'Lucciole è il nuovo singolo: ''Torno con nuove consapevolezze''

(Credits foto Angelo Forino)

Chiara Crystal, dopo i precedenti singoli 'Silene e Gola', 'torna sulla scena con 'Lucciole' (Orangle Records) un brano che segna l'inizio di un nuovo capitolo per la giovane artista e conferma la sua maturazione artistica e personale.

Le lucciole sono l'espressione della magia che si crea quando si ama e questa magia è rappresentata da tutta la luce che fuoriesce quando c’è amore, quella che ti fa brillare e sentire bene.  Innovativo anche dal punto di vista delle sonorità, prodotto da Lucatype, crea un mood particolare che va quasi in loop e si propaga fino alla fine de brano e ti lascia rapito. 


Da cosa nasce Lucciole? 

Lucciole nasce in parallelo ad un mio periodo di cambiamento sia personale che artistico e quando si fa arte, le due cose si muovono parallelamente. In tutto questo scenario, non avevo mai scritto un brano che avesse come tematica l’amore e ne sentivo proprio l’esigenza, soprattutto dopo il periodo da cui veniamo avevo la necessità profonda di far uscire fuori qualcosa di bello e positivo. 

Perchè questo titolo? 

Ho preso le lucciole come metafora perché riescono ad illuminare, a far luce, anche al buio e così siamo noi quando amiamo una persona, una cosa che ci piace, una passione: siamo come delle lucciole che emanano luce dall’interno verso l’esterno, verso le persone e le cose che amiamo.

È un nuovo inizio per te? 

Credo che nella vita sia necessario migliorarci, cambiare e iniziare quindi con una nuova versione di noi stessi più matura. E ciò si riflette nella musica: la mia musica ora è più semplice, diretta e ha un grande obiettivo, quello di arrivare al cuore delle persone.

Quando ti sei avvicinata alla musica? 

Mi sono avvicinata alla musica da bambina e, per me, non è stato difficile. Sono nata in una famiglia di musicisti per passione (mio padre suonicchia la batteria e mia madre canta, mia sorella canta) e mio fratello pianista per professione. Quindi credo sia stato tutto molto spontaneo per me. L’unico problema che avevo era la timidezza ma, ad oggi, non lo considero più un “problema” perché mi ha permesso, già da piccolissima di rifugiarmi nella scrittura. La bambina che ero già sapeva la strada che avrei intrapreso! A 12 anni ho iniziato con le lezioni di canto e poi ho proseguito ad un livello più professionale, fino ad oggi. Nel frattempo, mi sono diplomata in danza moderna e studio anche psicologia, ma la musica rimane sempre la mia priorità


Quali sono i prossimi progetti? 

I progetti sono tanti, per il momento non sveliamo nulla, di sicuro ho in programma di cantare la mia musica dal vivo davanti ad un pubblico, in modo da fargli arrivare il mio messaggio.

Cosa sogni per il tuo futuro? 

Sono una sognatrice e quindi ti dico due cose: sogno di partecipare a Sanremo giovani (magari in gara!) e di esibirmi su un grande palco. Chissà, magari si realizzeranno, io intanto ci credo.

Vorrei ringraziare la mia etichetta l’Orangle Records, Lucatype che ha prodotto il brano e il team che mi accompagna e mi sostiene in questo bellissimo viaggio.

Music Factor School

https://instagram.com/musicfactorschool?igshid=YmMyMTA2M2Y= 

Strada facendo 

www.stradafacendoshop.it 

Fioreria Stefano Mele e Cindy Dá di Stefano Mele group

https://www.facebook.com/cindyda.mele

VisionOttica Express

https://instagram.com/vision_otticaexpress?igshid=YmMyMTA2M2Y= 

Miraglia Gioielli

https://instagram.com/miraglia_gioielli?igshid=YmMyMTA2M2Y=

Tenute Bianchino

https://www.tenutebianchino.it/

Robbie Williams: esce oggi il nuovo singolo 'Lost'


(Credits Leo Baron Fallen)

È disponibile da oggi in rotazione radiofonica e in digitale “Lost”, il nuovo singolo di Robbie Williams che anticipa l’album celebrativo dei suoi 25 anni di carriera “XXV”, in uscita il 9 settembre.

L’album verrà pubblicato in digitale e nei formati CD (standard e deluxe) e vinili (nero, bianco e blu). L’inedito, presente sia nell’edizione standard che in quella deluxe, è prodotto da Guy Chambers e Richard Flack ed è un brano commovente nel classico stile Robbie Williams, con un testo toccante, parti al pianoforte e archi crescenti.

Come lo stesso artista dichiara, «“Lost” parla dei momenti della mia vita in cui mi sono abbandonato a comportamenti sconsiderati».

L’album “XXV” conterrà le più grandi hit di tutti i tempi e i brani preferiti dai fan dell’artista, in una nuova versione orchestrata da Jules Buckley, Guy Chambers e Steve Sidwell e ri-registrata con la Metropole Orkest nei Paesi Bassi. È già disponibile in digitale nella nuova versione orchestrale la hit “Angels”. All’interno dell’album, oltre al nuovo singolo “Lost”, ci saranno gli inediti “Disco Symphony”, “More Than This” e “The World and Her Mother”.

''XXV” è un’altra enorme pietra miliare nella brillante carriera di uno dei più premiati artisti del mondo. Dopo l'enorme successo con i Take That, infatti, Robbie ha dato avvio alla sua carriera da solista 25 anni fa, nel 1997, con l'uscita del suo album di debutto "Life Thru A Lens", diventando rapidamente famoso grazie ad una combinazione di grandi hit, avvincenti spettacoli dal vivo e una personalità affascinante e divertente capace di attirare a sé fan da tutto il mondo. "Life Thru A Lens" è stato il primo album alla #1 di Robbie nel Regno Unito, dal quale sono stati estratti i singoli di successo "Let Me Entertain You", pubblicato con il suo iconico videoclip in bianco e nero in cui l’artista indossa una tuta ingioiellata e un trucco monocromatico, e il leggendario brano “Angels” che rimane ad oggi il suo singolo più venduto e che lo ha reso famoso a livello internazionale.

Il nuovo album include anche “Millennium”, il primo brano da solista di Robbie ad aver raggiunto la #1 nelle classifiche dei singoli del Regno Unito, le hit “Strong” e “No Regrets” che hanno dominato le classifiche Top 10, e la sua seconda hit da solista a scalare le classifiche britanniche fino alla #1 “She’s The One”, tutti brani contenuti all’interno dell’album “I’ve Been Expecting You” del 1998. Da "Sing When You're Winning" (2000), sono stati orchestrati e ri-registrati "Supreme", "Kids", "Rock DJ" in duetto con Kylie Minogue e accompagnato dal suo videoclip innovativo, e "The Road To Mandalay".

«Sono così emozionato di annunciare l’uscita del mio nuovo album “XXV” che celebra molte delle mie canzoni preferite degli ultimi 25 anni – afferma Robbie Williams – Ogni brano occupa un posto speciale nel mio cuore, dunque è stato davvero elettrizzante registrarle nuovamente con la Metropole Orkest. Non vedo l'ora che lo ascoltino tutti».

Inoltre, l’artista sarà in tour nel Regno Unito e in Irlanda in autunno.

Robbie detiene 6 album nella Top 100 degli album più venduti nella storia britannica, ha venduto 80 milioni di album in tutto il mondo, ha raggiunto la #1 nelle classifiche dei singoli ben 14 volte e detiene il record di 18 BRIT Awards, più di ogni altro artista nella storia della musica. Altri album alla #1 sono il disco di cover swing "Swing When You're Winning", "The Heavy Entertainment Show" (2016) certificato ORO in Italia e, più recentemente, "The Christmas Present" (2019), che gli ha garantito il suo tredicesimo album alla #1 nelle classifiche del Regno Unito, raggiungendo il record di Elvis Presley come artista con il maggior numero di dischi al primo posto in UK. Gli album totali di Robbie in cima alle classifiche nel suo lavoro da solista e con i Take That sono 17, posizionandolo tra i primi 3 artisti di tutti i tempi con il maggior numero di #1 nel loro catalogo.

Ad oggi Robbie ha raccolto 60 milioni di sterline in beneficenza attraverso la co-fondazione Soccer Aid per l'UNICEF dal 2006 e questo mese ha lanciato la sua collezione d'arte di debutto con Ed Godrich, "Black and White Paintings", che è stata presentata da Sotheby's. Si esibirà sulle note della nuova versione di “Angels” durante lo spettacolo dell'intervallo al Soccer Aid di quest'anno che si svolgerà il 12 giugno e andrà in onda su ITV.


 

Je So Pazzo Music Festival, grande successo per le fasi finali

 


ROMA - Parco Traiano è la suggestiva location che ha ospitato il palco del noto Festival per cantanti emergenti, l’intera area cittadina è risultata gremita di pubblico ogni sera per assistere alla competizione canora e alle numerose serate spettacolo messe a disposizione da Dreaming the Future, società organizzatrice del Festival.

La giuria della Finalissima, composta dal M° Adriano Pennino, Presidente di Giuria e Direttore Artistico del Festival, Nello Daniele, musicista e cantautore e Fabrizio Palma, famoso Vocal Coach protagonista di svariati programmi tv e doppiatore, ha premiato l’emozionante esibizione della teenager triestina Asia del Prete, che su una folta schiera di più di 1200  candidati si è aggiudicata il Premio del Vincitore Assoluto della settima edizione del Festival.

Di grandissimo talento tutti i finalisti delle diverse categorie che, durante una emozionante Finale con una giuria composta dal noto vocal coach Fabrizio Palma, dalla soprano Sabrina Messina e dagli influencer musicali Lorenz Simonetti in coppia con Giulia Caselli, hanno visto trionfare al primo posto:

Viola Marie Ledda per la categoria Baby, della provincia di Milano Maria D’Amato per la categoria Junior, della provincia di Napoli Francesca Russo per la categoria Teen, della provincia di Napoli Quella Wave Duo per la categoria Rap, della provincia di Roma Valerio Baldacci categoria Giovani, della provincia di Livorno

Scarlet Rose per la categoria Band, della provincia di Roma Angelo Geko per la categoria Over, della provincia di Napoli Tatiana Tarsia per la categoria Inediti, della provincia di Matera

Inoltre, i vincitori dei Premi Speciali:

Premio ONDA DI JE SO PAZZO: Roberta Scandurra di Catania Premio Social Media ad Alessandro Da Ros di Venezia

Premio Internazionale a Walter Iannuccilli del Belgio

 Premio della Critica a Sharon Condello di Agrigento

Premio Main Sponsor a Eugenia Queirolo di Genova Premio della Stampa a Giulio D’Alterio di Napoli Premio miglior interpretazione a Mimì Caruso di Monza

Premio miglior testo inediti ad Alis, Alessia Picchiotti di Roma Premio miglior interpretazione a Mathias Raineri di Catania Premio JE SO PAZZO a Henry, Enrico Marino di Salerno

Grande novità dell’edizione 2022 è stata inoltre l’introduzione del Premio Musicale Milleculure, direttamente collegato a JE SO PAZZO Music Festival, dedicato a Pino Daniele, di cui Nello Daniele è il Direttore Artistico. La Finale della Prima Edizione, in cui sono stati selezionati 11 artisti in tutta Italia, si è svolta il 30 Luglio, con la giuria composta da Nello Daniele, Tony Cercola, percussionista storico di Pino Daniele e Bennato, e Valerio Gridelli, Patron di JE SO PAZZO Music Festival. La vincitrice è Francesca Russo di Napoli, che con l’interpretazione del secondo brano in gara di Pino Daniele ha convinto i giurati impegnati in una difficilissima scelta considerata la bravura dei finalisti.

Prestigiosi i premi messi in palio dall’organizzazione del Festival. Tra gli altri riconoscimenti, al Vincitore Assoluto Asia Del Prete infatti è andato Primo Premio di

10.000 Euro in musica consistente nell’organizzazione di un tour di 6 date in Italia, grazie al prezioso contributo di Nuovo Imaie che ha scelto JE SO PAZZO per valorizzare i giovani artisti emergenti. Al vincitore categoria Inediti Tatiana Tarsia è stata consegnata una borsa di studio presso il CET di Mogol per una formazione artistica di 3 mesi, un Corso per autori del valore di 3.500 euro comprensivo di vitto e alloggio. Di pari valore è la borsa di studio per un Corso per interpreti al CET vinto da Francesca Russo, prima classificata al Premio Milleculure. Roberta Scandurra, vincitrice del Premio Onda di JE SO PAZZO, assegnato dalla Commissione Artistica composta da 10 professionisti provenienti   da tutta Italia (vocal coach, discografici, label…) ha invece ottenuto una Borsa di studio  alla Mirò Music School di Sedriano (MI) del valore di 1.800 Euro.

Molto interessati anche i grandi addetti ai lavori del settore musicale intervenuti tra cui citiamo i grandi autori M° Mogol e M° Mario Lavezzi e il produttore multiplatino Fausto Cogliati, ma anche moltissimi altri, che sono circolati nel backstage e in platea attirati dal circolare della notizia della qualità artistica dei concorrenti in gara e dell’organizzazione impeccabile.

Numerosi anche i diversi ospiti che hanno intrattenuto in ogni appuntamento il pubblico, tra cantanti, influencer, attori, ballerini e cabarettisti: Tiziano Orecchio, Benedetta Catenacci, Gianmarco Gridelli, Ateneo Arte e Danza di Grottaferrata, Ray & Aretha Soul Orchestra, Queen Rock History, Lorenz Simonetti, Giulia Caselli, Andrea Santelli, Bonnie P, Giulia Golia, Viento e Terra Tribute, Grace Cambria, Effetti Collaterali, Andrea Garozzo, Adriano Pennino, Tony Cercola, Nello Daniele, Anthony Conte, Tony Cercola, Mimmo Foresta, Namida, Fake band.

Alle Finali ed i relativi risultati sarà dato ampio risalto anche grazie alla partnership con GMP Periodici dell’Editore Stefania Pilera sulle riviste nazionali Così, In Famiglia, e DiTutto. 

“Un’emozione lunga 8 mesi, un’edizione bellissima con al centro i migliori artisti emergenti e la musica, adesso un po' di riposo e poi saremo pronti già a settembre per ripartire con rinnovato entusiasmo per il progetto  JE SO PAZZO Music Festival 2023”.

Queste le parole del Produttore Valerio Gridelli che in occasione della Finalissima, sul palco, ha tenuto a ringraziare uno ad uno tutto lo Staff per lo straordinario lavoro svolto, elemento imprenscindibile di questo grande successo. 


Irama, due imperdibili concerti in Puglia

MILANO - Irama, fra gli artisti italiani più amati e talentuosi degli ultimi anni, arriva venerdì 5 agosto al Costa dei Trulli Festival di Monopoli (BA) , data prodotta e organizzata da Vivo Concerti.

Con un totale di 31 dischi di platino e 4 dischi d’oro e oltre 1 miliardo e 200 milioni di stream e 650 milioni di visualizzazioni,  Irama si è da poco imposto al 72° Festival di Sanremo con Ovunque Sarai (classificatosi alla #4 posizione), il secondo brano italiano più ascoltato al mondo su Spotify e certificato disco di platino. Il 25 febbraio è uscito il nuovo album Il Giorno in Cui ho Smesso di Pensare (disco d’oro), progetto musicale maturo e vicino alle musicalità americane ed europee, concettualmente eclettico e liberatorio, che mixa la musica urban con quella tipicamente di matrice latin/pop.

E' in rotazione radiofonica “PamPamPamPamPamPamPamPam” , il suo nuovo singolo che sta facendo ballare tutti in questa calda estate, con il suo ritmo coinvolgente e sensuale. 

Di ritorno da Miami dove ha registrato alcuni brani insieme a producer e autori della scena internazionale latina, Irama conferma la sua evoluzione e versatilità e si cimenta ancora una volta in qualcosa di nuovo e inaspettato.

Le prossime date del tour di Irama.

Mercoledì 3 agosto 2022 || Jesolo (VE) @ Spiaggia del Faro

Venerdì 5 agosto 2022 || Monopoli (BA) @ COSTA DEI TRULLI FESTIVAL

Sabato 6 agosto 2022 || Marina di Ginosa (TA) @ MELODYE MUSIC FEST Spazio Elephant Park

Lunedì 8 agosto 2022 || Alghero (SS) @ Anfiteatro Maria Pia

Sabato 13 agosto 2022 || Olbia  @ Red Valley Festival 

Martedì 16 agosto 2022 || Civitavecchia (RM) @ CIVITAVECCHIA SUMMER FESTIVAL Piazza della Vita 

Giovedì 18 agosto 2022 || Isola di Capo Rizzuto (KR) @ LE CASTELLA MUSIC FEST

Sabato 20 agosto 2022 || Diamante (CS) @ Teatro dei Ruderi di Cirella

Venerdì 2 settembre 2022 || Catania @ Villa Bellini

Sabato 3 settembre 2022 || Agrigento @ Teatro Valle dei Templi  

I biglietti per le date estive sono disponibili su vivoconcerti.com  

Muse: per l''album ‘Will of the people' oltre 50 negozi italiani aprono la sera prima dell'uscita


Cresce l’attesa per Will Of The People, il nuovo album de I Muse previsto per il 26 agosto. Per la pubblicazione è prevista un’iniziativa per tutti fan della rock band inglese: i negozi delle principali città italiane apriranno eccezionalmente la sera precedente alla release del 26 agosto per permettere ai fan di acquistare l’album con un gadget speciale in esclusiva in omaggio.


Questi i punti vendita che aderiscono all’iniziativa:

CASA MUSICALE           CORSO STAMIRA 68        ANCONA

MUSICA E RICORDI         VIA S.ANSELMO 7            AOSTA

CORY MUSIC VIERI.           CSO ITALIA 89    AREZZO

CAMARILLOBRILLODISCHI VIA P.S. MANCINI 9         AVELLINO

DISCHI PONTE   VIA ANGARANO 9           BASSANO DEL GRAPPA

PICK UP RECORDS           VIA JACOPO DA PONTE 52           BASSANO DEL GRAPPA

MUSICAL BOX    VIA XXV APRILE 58          BESOZZO (VA)

CIGNA DISCHI        Via Italia, 10, 13900         BIELLA

SEMM MUSIC STORE &  MORE       VIA OBERDAN 24/F         BOLOGNA

MONDO MUSICA             VIA RADICI 15 VEGGIA    CASALGRANDE

JUKE BOX  VIA CORNACCHIA 10      CASERTA

DE SANTI    PIAZZA MARCONI 1        CASTELFRANCO VENETO

RIVA MUSICA    P.ZZA STESICORO 37      CATANIA

FRIGERIO            VIA GARIBALDI 38           COMO

DISC JOCKEY 70          VIA BORDIGALLO 1         CREMONA

DISCO MAGAZINE            PIAZZA MAGGIORE 2      ESTE

PISTELLI E BARTOLUCCI   CORSO DELLA GIOVECCA  2/4     FERRARA

GALLERIA DEL DISCO  SOTTOPASSO STAZIONE, PIAZZA STAZIONE     FIRENZE

NUMBER TWO  VIA DUCA D'AOSTA 1     FORTE DEI MARMI

DISCOCLUB            VIA S. VINCENZO, 20          GENOVA

BLACKSTAR  PIAZZA  UNITÀ NAZIONALE  N. 1               IMPERIA

BATTAGLIA DISCHI Via Giuseppe Garibaldi 86           LA MADDALENA

SOUNDGARDEN      Corso Vittorio Emanuele, 110     L'AQUILA

SYMPHONY PIAZZA CAVOUR 23         LIVORNO

SKY STONE AND SONGS VIA VITTORIO VENETO 7      LUCCA

FLEXI     VIA MACELLO VECCHIO 33          LUGO

DIAMANTIK VIA FRANCESCO SEMERARO 3    MARTINA FRANCA

CASA DEL DISCO      P.TTA VECCHI 2 (EX VIA FERRO) MESTRE

SERENDEEPITY  CORSO DI PORTA TICINESE 100  MILANO

IL DISCOMANE  ALZAIA NAVIGLIO GRANDE 38    MILANO

DISCHINPIAZZA  PIAZZA MAZZINI 35         MODENA

FONOTECA: DI CULTURE LAB.  Via Morghen, 31 C/F      NAPOLI

PONTI NON SOLO MUSICA          VIA TOGLIATTI 15            NOVELLARA

GABBIA      VIA DANTE 8      PADOVA

MONOLITH             Via Provinciale Vallecchia, 49     PIETRASANTA

DISCO SHOP LARGO CAMPIDOGLIO 30            POGGIBONSI

MUSICATELLI     PIAZZA XX SETTEMBRE 7              PORDENONE

FIREFLY VICO D. ASSELTA 5/7      POTENZA

CD CLUB ENTERTAINMENT   Via Giuseppe de Nava, 138          REGGIO CALABRIA

DTM TOSI            VIA EMILIA SAN PIETRO  57         REGGIO EMILIA

MAISTRELLO MUSICA VIA DELLE ORCHIDEE 6  RIETI

DISCOTECA LAZIALE        VIA GIOLITTI, 263            ROMA

DISCORSO           VIA GARIBALDI 36           SACILE

DISCLAN  VIA ROMA 32     SALERNO

MEZZOFORTE     VIA PASCOLI 11 A            TREVISO

INDIE    VIA INFERIORE 31            TREVISO

ANGOLO DELLA MUSICA    VIA LEONARDO DA VINCI 47       UDINE

FOTO CARLO STORE              Via Colonnello Aprosio, 153        VALLECROSIA

BARONE              PIAZZA DIOMEDE 18      VASTO

FILMUSICA        VIALE TRENTO 37   VALDAGNO (VI)

DISCHI VOLANTI              VIA FAMA 7        VERONA

 

Il frontman della band Matt Bellamy dice a proposito dell’album :“Will Of The People è nato tra Los Angeles e Londra ed è influenzato dalla crescente incertezza e instabilità nel mondo. La pandemia, nuove guerre in Europa, massicce proteste e rivolte, un tentativo di insurrezione, destabilizzazione della democrazia occidentale, crescente autoritarismo, incendi e disastri naturali e la destabilizzazione dell'ordine globale hanno influenzato Will Of The People. È stato un periodo di preoccupazione e spaventoso per tutti noi poiché l'impero occidentale e il mondo naturale, che ci hanno cullato per così tanto tempo, sono veramente minacciati. Questo album è un viaggio personale attraverso quelle paure e la preparazione per ciò che verrà dopo".

La title track dell’album “Will Of The People” porta una provocazione giocosa ad un glam-rock distopico mentre c'è un'innocenza e una purezza nelle trame elettroniche nostalgiche di “Verona”. Dall’emozione viscerale di “Won’t Stand Down” ai riff pesanti a tinte industriali di “Kill Or Be Killed,” o la velocità di “Euphoria,” l’album si conclude con il frenetico finale del brano, brutalmente onesto, “We are Fucking Fucked”

Will Of the people è stato prodotto dai Muse. I collaboratori più importanti includono il mixaggio di otto tracce da parte del vincitore di un Grammy Award Serban Ghenea , il mixaggio di Dan Lancaster su “Won’t Stand Down” e un ulteriore mixaggio su “Kill Or Be Killed” di Aleks von Korff.


Will of the People tracklist:

1.               Will Of The People

2.               Compliance

3.               Liberation

4.               Won’t Stand Down

5.               Ghosts (How Can I Move On)

6.               You Make Me Feel Like It’s Halloween

7.               Kill Or Be Killed

8.               Verona

9.               Euphoria

10.            We Are Fucking Fucked


 

Morgan, il nuovo singolo è 'Battiato (mi spezza il cuore)'



E' disponibile su tutte le piattaforme streaming e download il nuovo singolo di Morgan dal titolo BATTIATO (MI SPEZZA IL CUORE) su etichetta Incipit Records e distribuito da Egea Music. Si tratta di un brano che Morgan ha scritto prima che Battiato venisse a mancare, quando ha cominciato ad ammalarsi, ma non lo fece ascoltare a nessuno. Battiato (mi spezza il cuore) include 5 versioni dello stesso brano. Come da tradizione tutti i singoli di Morgan, da solista e con i Bluvertigo, sono sempre stati degli EP. Contiene: la radio edit in promozione radiofonica da Venerdì 5 Agosto, la colonna sonora de Il coraggio di essere Franco film trasmesso su Rai Uno, l’arrangiamento orchestrale del brano, una versione sinfonica ed infine la versione completa del singolo con il testo integrale.

La proposta musicale svela tutta la poliedricità di Morgan che ritorna nella sua vera veste: autore, musicista, arrangiatore e produttore.

Morgan ritorna a pubblicare musica. Sono trascorsi dieci anni dall’ultimo singolo Spirito e Virtù che guadagnò il primo posto in classifica e dopo il quale ha deciso di continuare a fare musica ma lontano dal mercato discografico tradizionale senza pubblicazioni ufficiali, utilizzando altre ed innovative forme di diffusione per la sua musica. In tutti questi anni si è dedicato a divulgare e valorizzare soprattutto tra i più giovani la tradizione del grande cantautorato italiano, alla ricerca e sperimentazione di nuovi linguaggi di espressione artistica e musicale con forte predilezione per l’elettronica: questo singolo è fusione tra sonorità digitali e canzone d’autore.

Il brano è stato composto al comparire dei primi segni di cedimento dell’amico Battiato e condiviso in primis con Alice e pochi altri intimi. A distanza di oltre un anno è forse arrivato il momento di condividerlo anche con il pubblico. La canzone racconta la parabola della loro amicizia e collaborazione ed è concepita totalmente in equilibrio tra lo stile di Morgan e la visione che Morgan stesso aveva del linguaggio musicale di Battiato, raccogliendone, in questo progetto, l’eredità artistica.

''Quando mi sono accorto che la sua mente così intelligente stava per essere deteriorata - racconta Morgan- come un meraviglioso mandala che viene cancellato per sempre sono stato colto da una profonda tristezza''.

Questa canzone appartiene anche ad un genere specifico, raro ma già esistente: la canzone dedicata alla agiografia dei grandi cantautori. Song for Bob Dylan e Andy Warhol di David Bowie costituiscono due mirabili esempi.


 

Blanco, il 'Blu Celeste Tour' arriva a Gallipoli

GALLIPOLI (LE) - Giovedì 4 agosto al Parco Gondar di Gallipoli arriva il “Blu Celeste Tour' del giovane fenomeno Blanco. Prodotto e distribuito da Vivo Concerti e Friends & Partners, il Blu celeste tour, interamente sold out, ha venduto oltre 300 mila biglietti. 

Nostalgia è il titolo del suo nuovo singolo, un brano a tratti malinconico e intriso di rabbia, in cui si valorizza il talento e la vocalità di Blanco. Prodotto dall'inseparabile amico Michelangelo, colui che ha contribuito al suo meritato successo, ha conquistato il Disco di Platino e il cuore di tutti i suoi milioni di fan. 

Blanco è la grande novità del panorama musicale italiano: neanche lui si aspettava tutto ciò. Un sogno che è diventato realtà, come lui stesso ha detto, in una delle tappe del tour: ''E pensare che due anni fa lavoravo in una pizzeria''. Blanco è adrenalina, è una dipendenza che non puoi farne a meno. 

Ad affiancarlo sul palco, Michelangelo, Jacopo Volpe alla batteria ed Emanuele Nazzaro al basso.

RaiNews24: 'Ritratti d'autori' con Claudio Baglioni



ROMA - Continua, su Rainews24, la serie di interviste 'lunghe venti anni' firmate da Fausto Pellegrini. Stavolta l'appuntamento sarà con Claudio Baglioni che in 'Ritratti d'autore' in onda sabato 30 luglio alle 22.30 e in replica domenica alle 14.30 e 22.30, si racconterà tra palco e realtà. La sua voglia di essere attore e non spettatore della propria vita, accompagnando ed emozionando quelle degli altri.  

La storia umana e musicale di Claudio Baglioni parte da qui, con i tanti incontri che vengono riannodati e messi insieme fino a formare un unico, intenso racconto. In cui la cronaca si fa storia. E viceversa.


RedShot, il cantautore pugliese pubblica 'Inchiostro': ''Mi sono messo a nudo raccontando le mie paure''


BARI - ''E oggi che sono cresciuto sono pronto a ripartire da un nuovo punto zero, più consapevole delle mie potenzialità e pronto a raccontare ogni mia sfumatura attraverso i miei testi''. Si racconta così Marco De Santis - in arte RedShot - che ci presenta il suo nuovo singolo 'Inchiostro', nato dopo un periodo difficile della sua vita. La musica è stata la sua medicina, la sua forza per ripartire e ritrovare la fiducia in se stesso. Il brano, prodotto da Tempoxso, è disponibile da mezzanotte in tutti gli store digitali. 


Come nasce il nuovo singolo?

Inchiostro nasce nel mio periodo ‘buio’. È un pezzo che racconta il mio percorso, fatto di salite e momenti difficili, di ferite ancora aperte e di cadute da cui mi sono rialzato col tempo. È una dedica alla musica che è e resterà sempre il mio amore più grande, immaginandola avanti a me mentre sfogo tutte le mie paure e le mie insicurezze. Mi sono messo a nudo cercando a fondo le motivazioni più importanti che mi hanno portato ad iniziare questo percorso ormai dieci anni fa, per poter rialzarmi da un momento psicologicamente complicato e poter tornare (almeno quando sono in studio) il ragazzo spensierato con il microfono come migliore amico.

Raccontaci del tuo percorso nella musica. 

Ho iniziato con la chitarra in mano e con studi classici che ho abbandonato nel periodo adolescenziale (e me ne pento ancora oggi) ma che mi hanno regalato una visione della musica che con il tempo mi è stata utile nel mio percorso nel rap. Il mio primo pezzo pubblicato risale ad ormai dieci anni fa, quando sui banchi di scuola decisi di trovare un modo per sfogare tutti i miei pensieri. 

Scrivere musica ti ha aiutato a stare meglio? 

Sì. Da allora non ho più smesso, ogni volta che la testa va su di giri devo mettermi davanti ad un foglio per sfogarmi, per raccontare il mio punto di vista. Sono sempre stato un tipo introverso e taciturno, persino per le persone che mi sono più vicine è difficile scalfire le mura che mi costruisco attorno, ma attraverso i testi riesco ad esprimermi a pieno. Nel mio percorso devo molto alla mia vicinanza ai Bari Jungle Brothers, che mi hanno fatto entrare nella loro famiglia facendomi crescere e facendomi confrontare con il mondo del rap nel corso degli anni. A Walino, mio fratello maggiore da quando ho iniziato, che mi ha accolto nel suo studio che ero un ragazzino sbarbato e che ringrazio ancora oggi per aver sempre creduto in me. In questo mondo non è scontato trovare persone disposte a credere nelle ‘nuove leve’ e loro con me lo hanno fatto dal principio.

Com'è nata la collaborazione con il producer Tempoxso?  

Ho conosciuto Tempoxso anni fa tramite amici, ma abbiamo iniziato a lavorare insieme solo nell’ultimo anno. La prima volta che sono stato in studio da lui sapevo di trovarmi davanti un grande professionista, ma non credevo di trovare un’affinità artistica così grande. Il primo pezzo che abbiamo chiuso insieme è stato Inchiostro e vi svelo che è stato proprio lui a sceglierlo tra i vari progetti incompiuti che avevo portato in studio. 

E' stata la prima persona che ha creduto in te? 

Sì. Con il tempo stiamo definendo una ‘nostra’ strada, fatta dall’incontro tra rap, pop, cassa dritta e ritornelli cantati. Devo dire che lui per me è fonte di nuovi e continui stimoli musicali, è quello che definirei un ‘folle’ musicalmente parlando perché riesce a trasformare il mood di un pezzo esaltandolo e rendendolo un capolavoro. Questo per me è essenziale, perché mi nutro costantemente di nuovi stimoli e di nuove sfide e ad oggi andare in studio da Tempoxso per me vuol dire accettare le nuove sfide che mi metterà davanti.

Cosa sogni per il tuo futuro? 

Per il futuro sogno di poter arrivare alla gente. Spero attraverso le esperienze che racconto nei testi, di poter aiutare altre persone che hanno vissuto le mie stesse difficoltà. In fin dei conti è il motivo per cui ho sempre cantato, poter condividere la mia vita con altre persone.



Eleonora Magnifico: ''Crystal Diva è nato dopo la morte di Milva e Battiato. Viola Valentino? Non ci sentiamo più, il suo compagno ci ha divise''

(Crystal Diva, la copertina del nuovo disco di Eleonora Magnifico)

BARI - Un inno alle donne e alla lotta per i diritti. Questo racchiude Crystal Diva, il nuovo album di Eleonora Magnifico, cantautrice e icona della comunità lgbt pugliese, nato durante la pandemia. Un progetto dal sapore internazionale, che viaggia dal pop all'elettronica. ''Il mio è un invito ad usare le proprie ali per spiccare il volo verso la libertà e l'indipendenza del proprio essere - ci racconta - al di là di convenzioni e di costrizioni sociali''. 

Come definiresti Crystal Diva? 

Non voglio definirlo vintage, è un disco moderno, forse anche troppo rispetto a tutto quello che c’è oggi. Richiama le sonorità degli anni 70-90, ma è molto moderno, è avanti, è proiettato verso il futuro. Quando io stavo facendo questo disco, sono venuti a mancare Milva e Franco Battiato, due pilastri per me, Milva come voce. È nato in quel periodo. 

Un disco che ti fa venire voglia di ballare. 

S', è un disco vivace perché nasce dalla voglia di uscire dall'incubo della pandemia in cui eravamo fermi. Questo disco era pensato come l’esigenza di danzare, che è un atto rivoluzionario. Questa rivoluzione che partiva dalla danza, dalla musica, è il ritmo che connota il disco, che però in alcuni casi entra in contraddittorio con il mio mondo e i miei testi. Il testo per me in questo caso doveva essere più che altro evocativo, anche se poi rileggendolo qualcosa di più profondo, di impegnato c’è. 

Si parla anche di donne e di ribellione.

Esatto, con canzoni anche dedicate all’aborto. Se c’è gente che minaccia questa libertà, perché la donna non è ancora libera: c’è sempre una lotta, dover dimostrare di valere. E il mio disco l’ho legato anche a quelle battaglie, alle donne libere, ribelli. Io mi ci metto in mezzo, non come donna, perché è un universo che mi appartiene, ma non mi piace dire ‘sono donna’. Sono invece una donna particolare, omosessuale, che vive entrambe le posizioni, perché il peso è doppio: dimostrare che puoi fare delle cose, per di più con un percorso particolare legato all’essere omosessuale. Devi dimostrare che non hai come unico sbocco il marciapiede, la strada. 

Il mondo transessuale non viene riconosciuto dalla società? 

Esatto, per loro noi non esistiamo. Anche il mondo Lgbt da poco si è avvicinato al nostro mondo. Basti pensare che le prime battaglie, le prime rivoluzioni le abbiamo fatte noi. C’è ancora da lottare per poter affermare la propria identità. Molti mi dicono ‘ma sai non c’è bisogno di dire chi sei’. Per me invece bisogna dirlo anche per rispetto per quello che faccio: anche sul palco so bene chi sono, chi rappresento. Bisogna far passare quella che sono, perché io dico sempre che il mio corpo è la mia bandiera, sono la bandiera di me stessa.

E' difficile essere un'artista trans? 

E' faticoso, ma già quindici anni fa, partendo dal mio percorso trans, mi sono esposta. All’epoca giocava a mio sfavore, perché se non hai un Costanzo che ti chiamava in televisione, eri tagliata fuori, eri vista come un fenomeno.  Anche i produttori mi dicevano: “Devi cantare per quelli come te, per la tua comunità”; cosa che il mio pubblico ha sempre smentito, perché è diventato con il tempo sempre più trasversale. Ai miei spettacoli viene la persona della comunità, ma anche la mamma con i figli. 

Sei arrivata all'attenzione del pubblico per la hit 'Sono venuta'. Da lì cos'è successo? 

Da ‘Sono venuta’ in poi c’è stata un’evoluzione, eppure tutti mi legano a quel pezzo, che ancora me lo richiedono. Qualcuno mi dice ‘forse dovesti staccarti da quel pezzo’, ma fa parte del mio background. Ci ho fatto pace, perché per un periodo mi aveva legato a un personaggio, a un trash d’autore. Ho però pensato che non mi potessero identificare solo con quella cosa. Poi però quando mi intervistavano andavano a smentire quel pensiero. 

Cosa ti scriveva la gente? 

Molte persone mi hanno scritto su quel pezzo così giocoso, ironico, dicendo che con quei pezzi avevano superato momenti difficile della loro vita. E questo mi ha gratificato molto, perché non pensavo che potesse arrivare così. Quindi mi sono detto che aveva un perché e perciò ci ho fatto pace. 

Come si è evoluto il tuo percorso nella musica? 

Adesso posso fare quello che voglio. Questo disco l’ho voluto, anche il disco con Viola Valentino, che però andava oltre, anche con Devota. C’è sempre la teatralità che ha contraddistinto sempre quello che facevo. L’ispirazione era Milva, ma anche Patty Pravo. Non potrei mai ispirarmi alle voci delle cantanti moderne, perché dietro Milva, dietro le cantanti icone c’era tantissimo, non avevano bisogno di altri escamotage come andare a ‘Ballando con le stelle’. La protagoniste erano le voci, oggi invece non c’è più creatività.

Sei rimasta in contatto con Viola Valentino? 

Con la Valentino è stato un incontro bello. Ho assistito un anno a un concerto e mi hanno chiamato attraverso il suo discografico. Ho detto che avevo un pezzo per Viola e ho chiesto se fosse disponibile. Alla fine l’abbiamo fatto ed è stato un momento molto carino, soprattutto con la promozione. L’anno scorso ci vedemmo velocemente, poi mi ha chiamata.

Cos'è successo? 

Ci eravamo lasciati in un modo non molto felice per colpa del suo attuale compagno. Noi abbiamo interrotto il nostro rapporto nel 2014, dopo Taccagni, ma nonostante le difficoltà poste dal produttore l’abbiamo superato. Un giorno vado a Milano e mi dice ‘Devo presentarti il mio compagno. All’inizio non l’avevo neanche riconosciuto, però mi sembrava strano. 

Vi conoscevate?

Sì, lo conoscevo da diverso tempo. A causa sua ho chiuso i rapporti con la Viola, ma anche gli amici storici l’hanno messa da parte. È un peccato perché era un bel rapporto, avevo anche le chiavi di casa sua. L’ho vista l’anno scorso ed è dimagrita tantissimo, l’ho vista molto provata, però sul palco è stata bravissima. 

Cosa pensi della musica che c'è in giro? 

C’è sempre musica fotocopia, sono tutte molto simili. Oggi ci sono autori che scrivono testi per le case discografiche, che poi vengono ‘date’ a un’artista. Una volta si scriveva invece apposta per l’artista. E i testi erano resi importanti grazie alle voci di queste donne.  

Chi è oggi Eleonora Magnifico? 

Oggi sono la sintesi di tante esperienze, perché nasco prima di ‘Sono venuta’. Il mio percorso artistico vede sempre un po’ di ego, soprattutto all’inizio. Se fossi stata più furba e magari più egocentrica, avrei giocato meglio le mie carte. Però non sono malleabile come persona, quindi compromessi non ne ho accettati. Il problema è che molti si aspettano ancora da me dei miracoli. Sicuramente sono una nicchia, ma so che posso piacere a tante persone. Sono una persona seria, a cui piace fare le cose in un certo modo, personale, ma non sono seriosa. Anche durante gli spettacoli non mi prendo sul serio. 


E' della tv cosa pensi? Hai nostalgia dei varietà? 

Non ho nostalgia della televisione, dico che ci siamo persi una televisione importante. L’importante però è che l’abbia vissuta, perché ha formato tanti addetti ai lavori nel settore, perché i riferimenti sono alti: penso a Mina, alla Carrà. Oggi invece la televisione è quella degli opinionisti, che non si sa ancora cosa fanno nella vita. Non so come facciano ad avere un parere su tutto, ma lo fanno pensando di avere la verità assoluta, ed è una cosa molto fastidiosa. Poi se in televisione qualcuno fa un po’ di spettacolo viene buttato giù, l’unica eccezione è Sanremo.

Ti vedresti alla conduzione di un programma? 

Mi piacerebbe presentare un programma. Io per tanti anni nell’ambito locale sono stata voce radiofonica, ho presentato in televisione, nel mio background c’è, anche se non lo dico mai. Da bimba registravo la mia voce e facevo le classifiche. Oggi mi manca: vorrei fare un varietà di ricerca, di recupero della televisione, magari una monografia di Milva. Tanti personaggi sono stati dimenticati, come Mango, Gabriella Ferri, di cui nessuno si ricorda. 

L'amore che ruolo ricopre nella tua vita? 

Io vivrei l’amore se me ne fosse data la possibilità. Lo vivo da corsaro, perché ci sono sempre storie complicate. Ovviamente c’è la questione mia, perché stare con una transessuale è ancora difficile: ho notato che si mette sempre davanti la famiglia e mi dice: “Mia madre mi ha detto che se lo sa tuo padre ci rimane male”. Devi sempre fare i conti con la società e i suoi giudizi e pregiudizi. 

Ti fa soffrire? 

Ci soffro perché sono una passionale, e se devo rinunciarci ci soffro. È proprio l’amore sentimentale a essere complicato. Ci si concentra sempre sul lavoro che manca, ma sempre meno dell’affettività per le persone transessuali. Manca un’educazione sentimentale ed emotiva: se solo si potesse spiegare che un uomo può innamorarsi di un transessuale senza essere gay, potrebbe sicuramente aiutare le generazioni future, che ancora devono subire insulti e pregiudizi.

Crystal Diva è disponibile nel formato fisico e digitale: testi e musica dell’album sono di Eleonora Magnifico, sintetizzatori e produzione sono di Nicolò De Musso, mixing e mastering a cura Alessandro Marcantoni c/o Metropolis Studio Milano.

Eleonora è impegnata a teatro con lo spettacolo 'Frammenti di Battiato' , un omaggio d'istinto e di devozione ad un artista che ci ha lasciato dei capolavori,  tra desideri terreni e mistici, con la leggerezza dell' ironia che ha contraddistinto il suo attento percorso di musicista eclettico e unico. Ad affiancarla sul palco Luana Della Gatta, musicista e compositrice. 




ibeatipaoli ospiti al Gargano Jazz & Food'

 



Dopo il successo di pubblico e di critica della prima edizione, ritorna “Green Note – Gargano Jazz & Food”, il festival musicale che, sotto le stelle del cielo d’estate, celebra e valorizza tre eccellenze: la Foresta Umbra, il jazz e la dieta mediterranea.  Tra gli ospiti, nella serata di Giovedì 11 agosto, alle 21.30, ci sarà il gruppo musicale ibeatipaoli che presenteranno il brano 'Siciliano' cantato insieme all'indimenticabile Lucio Dalla.

A distanza di dieci anni dalla scomparsa di Dalla, Siciliano è il risultato di questa magica alchimia tra artisti, un dono inaspettato che illumina e mette in primo piano la grandezza indiscussa di un mito.

La rassegna, ideata e coordinata dall’Agenzia di comunicazione e promozione Scopro in collaborazione con la Regione Puglia, il Teatro Pubblico Pugliese, il Parco Nazionale del Gargano e il patrocinio del Comune di Monte Sant’Angelo, sarà ospitata nuovamente dall’Elda Hotel (Sp 52 b).

GrenBaud, esce il nuovo singolo 'BallaRe'



Disponibile ora su tutte le piattaforme digitali e in radio “BallaRe” il nuovo singolo di GrenBaud e il primo firmato da Capitol Records Italy / Universal Music Italia insieme ad aNc Music.

GrenBaud apre un nuovo capitolo più consapevole e maturo della sua carriera musicale con “BallaRe”, una ballad malinconica in cui l’artista ci spiega come ha imparato a dire addio e come abbia scoperto cosa voglia dire far soffrire qualcuno. Nel mentre, in sottofondo, suona una “musica da ballare”.  L’arpeggio di chitarra contrapposto ad una voce a volte dolce e a volte graffiata rappresenta il contrasto tra la malinconia dell’addio e la musica che ne fa da colonna sonora.

Classe 2001, fin da piccolo si appassiona al mondo della musica, dell’entertainment e del comedy.

GrenBaud, all’anagrafe Simone Buratti, dopo essere diventato virale su TikTok e YouTube grazie al suo format di risposte agli insulti, decide di canalizzare tutti i suoi contenuti su Twitch diventando uno degli streamer italiani più seguiti. Oggi è lo streamer numero uno della sua categoria con una media di spettatori per live di 13.000 utenti e un numero di follower aggregati (cross platform) che supera i 1.5 milioni. Da un anno e mezzo è in diretta ogni sera con un suo “talk show” caratterizzato da leggerezza e un pizzico di goliardia.  

Parallelamente alla sua attività di “streamer”, GrenBaud ha sempre coltivato la passione per la musica pubblicando alcuni singoli come artista indipendente e guadagnando subito i consensi della sua community.


 


 


Merk & Kremont, i produttori multiplatino che hanno conquistato Dua Lipa


MILANO -  Federico Mercuri e Giordano Cremona, in arte Merk & Kremont, sono la grande rivelazione di questa estate 2022. Dopo aver collaborato con tantissimi artisti nazionali e internazionali e aver prodotto successi per Elodie, Ghali, Annalisa e Benjii & Fede, il duo di producer multiplatino, conquistano le classifiche mondiali con il nuovo singolo  ”Touch'' (Island Records), un brano dal sapore internazionale e dalla forte anima clubbing, che trasmette good vibes e voglia di spensieratezza.

Dalla Spagna, alla Grecia, Croazia e Giappone, il duo è in giro in tutto il mondo con il loro tour estivo, che farà tappa a Prishtina, in Kosovo, dove si terrà il concerto benefico organizzato dall’artista di fama mondiale Dua Lipa, che li ha voluti ospiti dell’evento. 


Com'è nata l'idea del vostro duo?

Ci siamo incontrati grazie a un amico in comune che ci ha insegnato a produrre nella cantina adibita a studio di Fede. Da lì a poco abbiamo capito di condividere la stessa visione pur provenendo da due background differenti. Infatti, io venivo da sonorità piÙ funk e hip-hop, mentre Fede aveva un’impronta piÙ electro-pop. Da questa fusione è nato il sound Merk & Kremont.

Da studenti universitari a produttori multiplatino. Come ci si sente?

Non abbiamo mai perso la voglia di andare in studio tutti i giorni, anz…forse oggi ne abbiamo più di prima. Onestamente non ci sentiamo nè arrivati né appagati, senza dubbio è un grande piacere aver dato vita a molti brani che hanno riscosso così tanto successo in Italia e a livello internazionale.

Raccontateci del vostro nuovo singolo, Touch.

Touch è un brano che racconta il desiderio di tornare a toccarsi dopo 2 anni di isolamento, in cui non c’è stata la possibilità di interagire. Con questo brano abbiamo voluto esprimere a pieno la voglia di tornare a toccarsi, a viversi e a fare finalmente festa.

Cosa vi piace della musica che c'è in giro?

Nella scena club italiana da cui nasciamo stiamo notando che c’è tanto desiderio di ascoltare nuova musica club in questo momento, soprattutto dance, e questo sentimento si riflette anche nelle produzioni che stiamo realizzando per noi e per altri. Sentiamo che c’è una fresca aria di rinascita per questo genere.

E delle hit estive?

Per quanto riguarda il panorama piÙ pop, a differenza degli anni passati notiamo che non c’è più un trend trend dominante e crediamo che questo possa essere una fonte di maggiore motivazione e stimolo per la creatività degli artisti e di noi produttori. Per il brano “Tribale” di Elodie che abbiamo prodotto col nostro team di produzione ITACA, ad esempio, ci sono richiami e riferimenti piÙ agli anni Duemila rispetto alle piÙ Utilizzate sonorità latine delle ultime estati.

E se vi chiamasse Fedez? 

Saremmo felici, lo conosciamo già da molti anni e sarebbe un piacere collaborare con un artista e una persona che stimiamo.

Avete fatto colpo anche a Dua Lipa che vi ha scelto per il Festival in Kosovo. Come la state vivendo?

E' la seconda volta che veniamo chiamati per suonare a questo Festival in Kosovo. Dua Lipa è una delle nostre artiste preferite del panorama internazionale ed è un grandissimo onore potersi esibire specialmente in virtÙ dello scopo benefico e della consapevolezza di contribuire a fare del bene.

Dove volete arrivare con la vostra musica?

Abbiamo sempre guardato e non smetteremo di rivolgerci alla scena internazionale. Sia come artisti che come produttori la nostra piÙ grande ambizione è sempre quella di poter raggiungere piÙ persone possibile all’estero pur essendo sempre orgogliosi di essere italiani e riconoscendo il grande valore culturale e musicale italiano.






Madame arriva in Puglia: il 30 luglio in concerto a Marina di Ginosa

(Foto ufficio stampa)

MARINA DI GINOSA(TA) - Sabato 30 luglio Madame salirà sul palco dell’Elephant Park di Marina di Ginosa (TA) per il suo “MADAME IN TOUR ESTATE 2022”, prodotto e organizzato da Friends & Partners e Vivo Concerti in collaborazione con Big Picture Management e Sugar Music.

Dopo aver entusiasmato pubblico e critica nel corso del tour di grandissimo successo nei più importanti club italiani, che ha registrato il sold out nella quasi totalità delle tappe, l’artista torna sul palco per un’estate all’insegna della musica dal vivo. Sono 12 le date estive che vedranno MADAME protagonista dei principali festival estivi.

Il “Madame in Tour” è stata l’occasione per l’artista rivelazione del 2021 di presentare, durante il suo primo tour indoor, le canzoni che hanno segnato il suo esordio discografico “MADAME”, album certificato Triplo Disco di PLATINO, pubblicato da Sugar Music e che contiene i singoli “Baby” (disco di Platino), “Marea” (3 volte Platino), “Tu mi hai capito” (2 volte Platino), “Luna” (oro), il brano sanremese “Voce” (4 volte Platino), “Il mio amico” feat. Fabri Fibra (disco di Platino) e “Bugie” feat. Rkomi & Carl Brave (oro). L’elenco di successi firmati da Madame comprende anche il singolo certificato Platino “Sciccherie”, l’oro di “17” e l’oro di “L’Eccezione”, l’ultimo singolo pubblicato dall’artista.

Maneskin, due nomination agli Mtv Vma



Al rientro proprio oggi negli Stati Uniti per partecipare al Lollapalooza di Chicago, i Maneskin hanno appena aggiunto due nuovi significativi traguardi alla loro già incredibile lista di successi. 

La band ha raggiunto ancora una volta la posizione #1 nella U.S. Alternative radio grazie alla rapida ascesa dell’ultimo singolo “SUPERMODEL”, diventato così il terzo brano della band in meno di un anno (dopo “Beggin’” e “I WANNA BE YOUR SLAVE”) ad arrivare alla vetta di una o più classifiche rock di Billboard. Secondo Mediabase, i MÅNESKIN sono gli unici artisti ad aver raggiunto la numero #1 nella U.S. Alternative radio con due canzoni quest’anno. Il gruppo, inarrestabile, vanta anche la vittoria dei Billboard Music Awards di quest’anno nella categoria “Top Rock Song” e l’iHeartRadio Music Award come “Best New Alternative Artist”.

Questa mattina la band ha inoltre ottenuto due nuove importanti nomination agli MTV VMA nelle categorie BEST NEW ARTIST e BEST ALTERNATIVE VIDEO (per “I WANNA BE YOUR SLAVE”). Per celebrare entrambi i risultati con i fan, il gruppo ha appena pubblicato un accattivante video live di “SUPERMODEL”, tratto dal loro recente storico concerto SOLD OUT al Circo Massimo di Roma, dove si sono esibiti davanti a 70,000 fan (guarda qui il video).  

Dopo aver folgorato i fan al Lollapalooza di Parigi, dove la band ha letteralmente scosso la folla a distanza ravvicinata, i MÅNESKIN si esibiranno anche al Lollapalooza di Chicago questo fine settimana, dove continueranno con la loro straordinaria serie di apparizioni nei principali festival estivi (dopo la straordinaria esibizione al Coachella suoneranno anche al Reading and Leeds Festival e molti altri), in vista dell’attesissimo LOUD KIDS TOUR di questo autunno. 

LOUD KIDS TOUR - NORD AMERICA E EUROPA (INDOOR)

 

31 ottobre 2022 - Seattle, WA - Paramount Theater SOLD OUT

3 novembre 2022 - San Francisco, CA - Masonic Theater  SOLD OUT

4 novembre 2022 - San Francisco, CA - Masonic Theater

7 novembre 2022 - Los Angeles, CA - The Palladium 

8 novembre 2022 - San Diego, CA - SOMA NEW DATE

10 novembre 2022 - Phoenix, AZ - AZ Federal Theater

12 novembre 2022 - Salt Lake City, UT - The Complex

14 novembre 2022 - Denver, CO - The Fillmore SOLD OUT

17 novembre 2022 - Chicago, IL - Byline Bank Aragon Ballroom NEW DATE

18 novembre 2022 - Detroit, MI – Fillmore SOLD OUT

21 novembre 2022 - Toronto, ON - History SOLD OUT

22 novembre 2022 - Toronto, ON - History SOLD OUT

24 novembre 2022 - Montreal, QC - MTelus SOLD OUT

26 novembre 2022 - Boston, MA - MGM @ Fenway SOLD OUT

28 novembre 2022 - Philadelphia, PA - The Fillmore SOLD OUT

29 novembre 2022 - Philadelphia, PA - The Fillmore

2 dicembre 2022 - New York, NY - Hammerstein Ballroom SOLD OUT

3 dicembre 2022 - New York, NY - Hammerstein Ballroom SOLD OUT

5 dicembre 2022 - Washington DC - Anthem SOLD OUT

7 dicembre 2022 - Atlanta, GA – Tabernacle SOLD OUT

9 dicembre 2022 - Miami, FL - Semihole Hard Rock Hotel & Café (venue precedente: Fillmore) VENUE UPGRADE

12 dicembre 2022 - Houston, TX - 713 Music Hall (venue precedente: Bayou Theater) VENUE UPGRADE

13 dicembre 2022 - Dallas, TX - Southside Ballroom SOLD OUT

16 dicembre 2022 - Las Vegas, NV - Virgin Theater

 

23 febbraio 2023 - Pesaro, Italia - Vitrifrigo Arena EXTRA TICKETS

25 febbraio 2023 - Torino, Italia - Pala Alpitour SOLD OUT

27 febbraio 2023 - Amsterdam, Paesi Bassi - Ziggo Dome (venue precedente: AFAS LIVE)

2 marzo 2023 - Bruxelles, Belgio - Forest National SOLD OUT

3 marzo 2023 - Bruxelles, Belgio - Forest National NEW DATE

6 marzo 2023 - Berlino, Germania - Mercedes Benz Arena (venue precedente: Verti Music Hall)

10 marzo 2023 - Colonia, Germania - Lanxess Arena NEW DATE

13 marzo 2023 - Parigi, Francia - Accor Arena (venue precedente: Zenith)

16 marzo 2023 - Bologna, Italia - Unipol Arena SOLD OUT

17 marzo 2023 - Bologna, Italia - Unipol Arena NEW DATE

20 marzo 2023 - Firenze, Italia - Nelson Mandela Forum SOLD OUT

21 marzo 2023 - Firenze, Italia - Nelson Mandela Forum SOLD OUT

24 marzo 2023 - Roma, Italia - Palazzo dello Sport SOLD OUT

25 marzo 2023 - Roma, Italia - Palazzo dello Sport SOLD OUT

28 marzo 2023 - Napoli, Italia - Palapartenope SOLD OUT

29 marzo 2023 - Napoli, Italia - Palapartenope SOLD OUT

31 marzo 2023 - Bari, Italia - Palaflorio SOLD OUT

3 aprile 2023 - Milano, Italia - Mediolanum Forum SOLD OUT

4 aprile 2023 - Milano, Italia - Mediolanum Forum SOLD OUT

6 aprile 2023 - Milano, Italia - Mediolanum Forum SOLD OUT

11 aprile 2023 - Barcellona, Spagna - Palau Saint Jordi NEW DATE

26 aprile 2023 - Zurigo, Svizzera - Hallenstadion (venue precedente: Halle 622)

28 aprile 2023 - Vienna, Austria - Wiener Statdhalle

30 aprile 2023 - Esch-sur-Alzette, Lussemburgo - Rockhal SOLD OUT

2 maggio 2023 - Copenhagen, Danimarca - The Royal Arena NEW DATE

5 maggio 2023 - Milano, Italia - Mediolanum Forum 

8 maggio 2023 - Londra, UK - The O2 Arena (venue precedente: O2 Academy Brixton)

12 maggio 2023 - Varsavia, Polonia - Torwar Hall SOLD OUT

14 maggio 2023 - Praga, Repubblica Ceca - O2 Arena (venue precedente: Malá Sportovní Hala)

16 maggio 2023 - Budapest, Ungheria - Budapest Arena (venue precedente: Barba Negra)

18 maggio 2023 - Riga, Lettonia - Arena Riga

19 maggio 2023 - Tallinn, Estonia - Saku Suurhall


© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo