“Re borbone e tre barboni”, Maurogiovanni rivive in una sua opera postuma


Vittorio Polito. Ricorre oggi il 4° anniversario della scomparsa di Vito Maurogiovanni, un grande barese, un grande commediografo e drammaturgo, ed un grande giornalista e scrittore. Alcune delle sue pubblicazioni dimostrano abbondantemente il suo sviscerato amore per la nostra Bari: “Cantata per una città” (Fatti, cose e personaggi del Novecento); “Come eravamo”; “U Cafè antiche” e “Il Teatro”, tutti della Levante Editori. Questi ultimi due sono scritti quasi interamente in dialetto barese, quel dialetto tanto amato da Vito per il quale auspicava di poter ancora parlare della dignità e della nobiltà della nostra prima lingua. È il caso di ricordare che “Jarche vasce”, unico dramma dialettale barese e prima opera teatrale di Maurogiovanni, che rappresenta la ricostruzione dei cicli della vita e dell'anno, ha avuto un grandissimo successo, superando abbondantemente le 3000 repliche in 25 anni.

In questi giorni è stato pubblicato un ennesimo volume (postumo), di Maurogiovanni «Re borbone e tre barboni», una “ballata borbonica”, come l'ha definita l'autore, il cui dattiloscritto è emerso tra le sue carte, e pubblicato dalla Stilo Editrice (pagine 148 - € 12).

La “ballata” è stata messa in scena al Teatro Piccinni da Vito Signorile, in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, e riproposta al nuovo Teatro Abeliano.

Si tratta del racconto del viaggio di Re Ferdinando II da Napoli a Bari, ma anche la parabola di un Regno (quello delle Due Sicilie) in declino e malato come il suo re e prossimo a scomparire (siamo nel 1859). Come per tutte le opere di Maurogiovanni la rievocazione storica non è priva di riferimenti al presente. Forse all'operazione “Mani pulite”. Nel testo è presente l'ironia e lo sperimentalismo linguistico di Maurogiovanni, calati in un'atmosfera tra il reale e l'onirico.

Vito Maurogiovanni
Va evidenziato che Maurogiovanni con la sua perizia ha inserito anche dialoghi in dialetto barese, un patrimonio linguistico che dimostra ancora una volta la dignità e la potenzialità artistica del dialetto di casa nostra. Uno spettacolo tutto pugliese che si svolge a Bari in occasione dell'arrivo da Caserta del Re Ferdinando II per il matrimonio del figlio Francesco. Ferdinando è malato, prossimo alla fine come il suo regno, ormai in mano a briganti e liberali unitari, ma nonostante le vicende drammatiche Maurogiovanni li stempera nella commedia e nella farsa.

Alla versione teatrale dell'opera hanno partecipato: per la regia Vito Signorile, scene e costumi di Tommaso Lagattolla, luci di Peppino Ruggiero, musiche di Gianni Giannotti, direttore di scena  Michele Iannone, assistente alla regia Leonor Dhani. Interpreti: Paolo Panaro, Tina Tempesta, Alfredo Vasco, Franco Blasi, Antonella Genga, Enzo Sarcina e la partecipazione di Mario Mancini, Pino di Modugno, Gianni Giannotti e Sergio Lella.

I personaggi?: 'A Zellosa (tignosa); 'O Cecato (cieco); 'O Stuorto (storpio); Ferdinando II di Borbone (re delle due Sicilie); Maria Teresa d'Asburgo-Lorena (regina, moglie di Ferdinando dal 1837); Mustacchione (napoletano, attendente alla carrozza reale).

È auspicabile che le istituzioni non manchino di ricordare e onorare il suo illustre concittadino, considerando che Vito è stato il raccoglitore delle memorie della nostra città e Bari per cui non si può e non si deve dimenticare.

0 commenti:

Posta un commento

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia