Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post

II Edizione Festival Costa dei Trulli: al via con Le Vibrazioni


FASANO (BR) - Si apre con un concerto eccezionale il Festival Costa dei Trulli 2019. Lunedì 17 giugno alle 21, sul palco in Piazza Ciaia a Fasano, il gruppo Le Vibrazioni si esibirà in una tappa del fortunato Così sbagliato summer tour, che anticipa le date del tour europeo, in programma da settembre. Dal palco di Fasano la band, composta da Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani e Alessandro Deidda, suonerà il suo ultimo singolo “Cambia” lanciato nel gennaio scorso ed eseguirà i brani contenuti in V, il quinto album di inediti da cui sono stati estratti il singolo sanremese Così sbagliato e Amore Zen, canzone che vede la partecipazione del rapper Jake La Furia. Le Vibrazioni, ovviamente, riproporranno live anche i loro successi più conosciuti come Dedicato a te, Vieni da me e In una notte d'estate.

Il Festival Costa dei Trulli è una rassegna di concerti itineranti nei comuni di Fasano, Monopoli, Conversano, Castellana Grotte e Alberobello, realizzata con la direzione artistica di Gaetano Partipilo. Dopo l'apertura del 17 giugno il festival proseguirà fino al 31 agosto con sette appuntamenti a ingresso libero degli 11 complessivamente in programma.

Il Festival “Costa dei Trulli” è realizzato con il contributo di Regione Puglia (Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020) e grazie al sostegno di due main sponsor: Vini di Puglia Varvaglione e Autoclub, e di Torre Cintola Green Blue che partecipa come sponsor tecnico. È patrocinato dalla Città Metropolitana di Bari.

Musica, ma anche cultura, arte, reading, il Festival offre un’ampia scelta di proposte culturali, il tutto per raggiungere un traguardo ambizioso: fare rete tra i comuni, superando i campanilismi, al fine di valorizzare le bellezze e la cultura dei luoghi, creando una fonte di benessere per chi vive il territorio e un’ulteriore occasione di attrattività e per chi lo sceglie come meta delle vacanze.

Il Festival “Costa dei Trulli” è finanziato dalla Regione Puglia, Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, ed è patrocinato anche dalla Area Metropolitana di Bari. Si avvale della collaborazione e del supporto di: Il Riscatto delle Cicale | Comunicazione Web Editoria; Sistema Museo coop.a r.l.; Associazione Pro Loco di Monopoli; Neamedia Comunication; CTG Egnatia di Monopoli; Koinè – Associazione culturale di promozione turistica; FAI | Sezione di Brindisi. Nonché della sinergia con le seguenti Istituzioni Scolastiche: Conservatorio “Nino Rota” | Monopoli; IISS “da Vinci” di Fasano; Polo Liceale di Monopoli; IISS “G. Salvemini” | Fasano.

3° Memorial Peppino Basile – Per Non Dimenticare


di REDAZIONE - Anche quest’anno ed in occasione della ricorrenza dall’undicesimo anno dall’assassinio, gli amici del Comitato “Pro Basile” hanno deciso di ricordare Peppino Basile, consigliere provinciale e comunale di Ugento barbaramente trucidato la notte del 15 giugno 2008 e la cui tragica fine è rimasta uno dei casi irrisolti degli ultimi anni perché rimasto senza alcun colpevole. Come ogni anno i suoi amici e i cittadini che hanno aderito al comitato hanno deciso di organizzare una serie di iniziative a partire dallo scorso 13 e sino al 16 del mese, per ricordare l’Amico, l’Uomo ed il Politico che coinvolgeranno soprattutto i giovani, che nella vita di Peppino Basile hanno rappresentato uno dei più grandi interessi della sua attività di combattivo e passionario rappresentante delle istituzioni. Da oggi, infatti, partirà il “3° Memorial “Peppino Basile - Per non dimenticare” con un torneo di “Calcio a 8” presso il Centro Sportivo Parrocchiale S. Francesco a Gemini di Ugento, un torneo di Pallacanestro ed un Torneo di Pallavolo Misto entrambi presso la Palestra Comunale di Gemini rispettivamente il 15 e 16 giugno. Il 15 giugno alle ore 17, infine, la cittadinanza tutta è invitata a partecipare ad un momento di preghiera presso la tomba del consigliere nel Cimitero di Ugento ove verrà depositata una corona di fiori. Al torneo di “Calcio a 8” hanno voluto partecipare tantissimi ragazzi, circa 80, provenienti da Ruffano, Salve, Gemini e Ugento. Per la pallavolo hanno voluto prender parte atleti ed atlete di Alezio, Alliste ed Ugento. Mentre la sorpresa quest'anno ce l'hanno regalata i ragazzi del basket, che hanno fortemente voluto partecipare al ricordo di Peppino. Sabato 15, infatti, si svolgerà la partita di basket tra Ugento e San Pietro Vernotico. L’ASD Pallacanestro Ugento nasce 13 anni fa per volontà di Sergio Conte, Carmine Rizzo e di Antonio Verardi, tre ex cestisti del basket Ugento, mentre l’Unione Sportiva San Pietro rappresenta oggi la 5^ società pugliese per anzianità di affiliazione: la sua iscrizione alla Fip è datata, infatti, giugno 1973. Quest'anno la manifestazione si svolgerà in quattro giorni, per poter dare spazio a tutti e vivere un ricordo che sarà per noi indelebile... I membri del comitato ProBasile spiegano così sul manifesto pubblicato per le vie di Ugento nei giorni scorsi: “Anche quest’anno vogliamo ricordare alla cittadinanza che abbiamo l’obbligo di onorare l’Amico, l’Uomo, il Politico e chiedere senza alcuna remora Verità e Giustizia per Peppino. Anche se ogni giorno quando percorriamo le vie di un territorio che lui amava più della sua stessa esistenza, quando vediamo correre dietro un pallone i nostri ragazzi il cui futuro lui voleva rendere migliore, non c’è momento che non ricordiamo la sua vigile e istrionica presenza tra di noi, queste iniziative servono a rammentare a tutti, anche a coloro che non sanno o che hanno dimenticato, chi era e cosa faceva Peppino per la sua amata Ugento e Gemini. Il ricordo dell’Amore e della Passione del “Figlio del Popolo” per questo territorio e per i suoi concittadini, ma anche la sua tragica fine, dovranno sempre essere da esempio soprattutto per le generazioni future. Perché il ​suo Sacrificio non resti invano. Per la Legalità, la Tutela del Territorio e delle Istituzioni. Noi non dimentichiamo”.

Il Volo, parte il World Tour


di REDAZIONE - Domenica 16 giugno alla Cava del Sole di Matera, debutto de IL VOLO, il trio popolare in tutto il mondo. Per cinque concerti del WORLD TOUR 2019 sarà accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia (Roma, Barletta, Lecce e Chieti le altre location).

Momento particolarmente atteso quello del ritorno ai “live” di Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, tanto da avere interessato la rete nazionale americana PBS per la realizzazione di uno special televisivo. Il popolare network riprenderà lo spettacolo dei tre grandi artisti italiani per farne uno dei più importanti live-show d’oltreoceano e programmarlo nei prossimi mesi.

Domenica 16 giugno, dunque, l’avvio dell’atteso tour prodotto da Il Volo Srl e organizzato da Friends & Partners. Lo spettacolo raggiungerà le più belle location d’Italia per concludersi con uno show nell’Arena di Verona il 24 settembre. Intanto, il Volo sta spopolando in radio con “A chi mi dice”, il nuovo singolo de Il Volo, cover dell’adattamento in italiano di Tiziano Ferro del brano “Breathe Easy” dei Blue, impreziosito dalla celebre vocalità del trio.

“Musica” ha confermato, inoltre, il successo mondiale del trio entrando nella TOP 10 di iTunes degli album più venduti in ben 14 Paesi. I tre ragazzi debuttano giovanissimi nel 2009. La loro costante ascesa li ha portati a duettare con artisti del calibro di Barbra Streisand e Placido Domingo, a vincere il Festival di Sanremo a soli vent’anni, a riempire Arena di Verona, Radio City Music Hall di New York e raccogliere standing ovation nei tour in Europa, America e Giappone.

L’Orchestra della Magna Grecia, che accompagnerà IL VOLO in cinque concerti del WORLD TOUR 2019 (Matera, Roma, Barletta, Lecce, Chieti), ha più di venticinque anni di attività, una serie interminabile di riconoscimenti raccolti in numerosissime opere e progetti eseguiti con direzioni artistiche importanti, come quelle dell’indimenticato Luis Enriquez Bacalov e di Gianluigi Gelmetti, che nel tempo hanno sposato la causa di un’orchestra oggi fra le più celebrate in Italia. Fra le iniziative promosse dall’ICO, il “Progetto MaTa, un Ponte per la cultura con Total, Shell e Mitsui”, che ha segnato un rapporto sempre più stretto fra i Comuni di Matera e Taranto. La direzione artistica dell’ICO, Istituzione concertistica orchestrale Magna Grecia, è del maestro Piero Romano.

Corona Extra lancia 'Protect Paradise', la campagna contro l'inquinamento dell'ambiente

MILANO - Si stima che nel mondo siano 8 le tonnellate di plastica che inquinano ogni anno gli oceani. Questo dato esorbitante ha portato Corona - brand da sempre impegnato nella salvaguardia dell’ambiente - alla progettazione di una campagna di sensibilizzazione interamente dedicata alla tutela del territorio e, in particolare, delle nostre spiagge: Protect Paradise. Corona è nata sulla spiaggia e considera i litorali e i mari come fossero casa sua. Per questo il brand si impegna a livello internazionale a proteggere le coste. Accanto a Corona, in questo progetto c’è Parley for the Oceans: insieme dal 2017, con le loro iniziative e i loro messaggi educativi sul tema, incentivano i consumatori a ridurre i consumi di plastica e a non inquinare.

Presentato con una festa e attività speciali a Milano sul Naviglio Grande, Protect Paradise mette al centro la tutela del territorio partendo da piccoli gesti quotidiani, con l’obiettivo di ispirare il cambiamento. Al centro di tutto c’è l’iniziativa Pay With Plastic, che permetterà - fino a domenica 9 giugno, giornata di chiusura della Ocean’s Week - a chi inserirà una bottiglietta di plastica nell’apposita plastic machine posizionata in Ripa di Porta Ticinese 43 di ricevere in cambio un coupon che dà diritto a una bottiglia di Corona gratuita, da ritirare nei locali che partecipano all’iniziativa (Elita BAR, Mag Cafè, Sugar e Ugo). Un gesto simbolico per sottolineare l’importanza del corretto smaltimento dei rifiuti.


La plastic machine sorge al di sotto di un’imponente onda, un’installazione d’impatto di plastica, ottenuta da attività di recupero e riciclo composta da 15 metri cubi di materiale per un peso di circa 220kg, con oltre 12000 bottigliette e bicchieri. L’opera sarà visibile a Milano fino a domenica 16 giugno e sarà poi pronta per la sua estate in tour per l’Italia, raggiungendo le località toccate dal Jova Beach Party. Corona è infatti main partner del progetto che, dal 6 luglio, porterà la musica di Lorenzo Jovanotti e dei suoi ospiti in tutta Italia. Corona aiuterà a lasciare le location che ospiteranno le date del tour “meglio di come le abbiamo trovate”, nella convinzione che siano un paradiso in cui non c’è posto per la plastica e che si debba partire dai piccoli gesti per proteggerle.

Il programma Pay With Plastic fa parte di una campagna globale di Corona e Parley dedicata alla causa, che si ritroverà anche nel packaging esclusivo e in edizione limitata che ha l’obiettivo di coinvolgere un numero ancora maggiore di consumatori, un modo per essere parte della soluzione, sensibilizzandoli. Per ogni pack acquistato, tra giugno e agosto, Corona e Parley si impegnano a pulire un metro quadrato di spiaggia locale. In commercio ci saranno 412.000 confezioni speciali che corrispondono, dunque, a 412.000 metri quadrati di spiagge italiane ripulite. Come il porticciolo di Marina Piccola (Cagliari), dove sarà ripulita un’area di 250.000 metri quadrati, o piazzale John Fitzgerald Kennedy a Rimini (con 20.000 metri quadri). Inoltre, un regalo che Corona e Parley hanno fatto alla città di Milano, esempio dell’intera attività che si svolgerà lungo la stagione estiva, è stata la pulizia di un tratto del Naviglio Grande nella giornata di mercoledì 5 giugno. Le località coinvolte nella pulizia e tutti i dettagli dell’iniziativa sono, in costante aggiornamento, su www.protectparadise.com.

Le confezioni in edizione limitata saranno disponibili anche in Messico, Canada, Regno Unito, Spagna e Brasile, raggiungendo complessivamente oltre 2 milioni di metri quadri di spiaggia ripulita nel mondo al termine della stagione estiva (Corona e Parley hanno già lavorato, dal 2017, con 25.000 volontari per completare 537 pulizie in più di 23 paesi, ripulendo oltre 3 milioni di metri quadrati di spiaggia).

“Quando abbiamo iniziato a lavorare con Parley, la nostra ambizione era quella di porre attenzione sul problema accendendo una luce sull’inquinamento plastico che minaccia anche i paradisi più remoti” afferma Evan Ellman, Brand Director, Corona. “I nostri consumatori, che sono molto sensibili, ci hanno chiesto di essere coinvolti, e per questo motivo lungo tutta la stagione estiva porteremo il progetto Corona x Parley sulle spiagge, mostrando tanti modi per far parte di un movimento globale, dai piccoli gesti a quelli più grandi, partendo da una pulizia che inizia con l’acquisto stesso del prodotto. Tutto aiuta a proteggere il paradiso!”.

“Insieme a Corona abbiamo dichiarato guerra alle bottiglie di plastica. Le abbiamo ‹‹cacciate›› su centinaia di spiagge, coinvolgendo decine di migliaia di volontari. Incentrando la campagna estiva alla causa, stiamo colpendo il fulcro di questa battaglia epica: la mentalità del consumatore. Ora, tutti possono unirsi alla resistenza, aiutando Parley con ogni acquisto. Per gli oceani.” dichiara Cyrill Gutsch, fondatore e CEO di Parley for the Oceans.

Per chi invece acquisterà su Amazon Prime Now tre pack di birra Corona riceverà in regalo una shopping bag personalizzata, fino a esaurimento scorte. Inoltre, Corona personalizzerà 25mila shopper bag Amazon per la consegna della spesa su Milano e Roma, con inciso un messaggio a favore del riciclo consapevole.

Non solo l’Italia: Protect Paradise e Pay With Plastic saranno anche in Messico, Brasile, Spagna e Colombia. Corona e Parley garantiscono che la plastica ricevuta sia riciclata e le sia data una seconda vita, e aggiungono all’attività anche una fase educational, con messaggi pensati appositamente per incentivare la conoscenza delle iniziative pro ambiente che possiamo adottare nel nostro quotidiano (tutte le informazioni sono su: protectparadise.com/paywithplastic).

Protect Paradise e Pay With Plastic sono parte di una più ampia azione di ABInBev - gruppo di cui Corona fa parte - sulla tutela dell’ambiente. Quest’anno, proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno), ABInBev festeggia il superamento del 50% di uno degli obiettivi che si è posta di raggiungere entro il 2025: avere il 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili. Il lavoro sulla sostenibilità di ABInBev è pensato e programmato per ottenere un impatto misurabile a livello locale e globale nel lungo periodo e nell’ottica dei Sustainable Development Goals fissati dall’ONU per il 2030, e comprende anche il 100% di materiali riciclabili per i suoi packaging e il miglioramento dell’acqua e delle materie prime, nonché delle comunità in cui questi beni vengono recuperati.

Corona Extra nasce nel 1925 nel birrificio Modelo di Città del Messico. Nata e cresciuta sulla spiaggia, Corona è oggi la birra messicana più amata a livello internazionale, esportata in più di 130 Paesi. Il colore dorato, il gusto leggero e rinfrescante, il rito del lime fanno di Corona la birra perfetta per vivere i momenti che contano e riconnettersi con il proprio lato migliore.

Parley for the Oceans è un network globale nel quale creatori, pensatori e leader appartenenti a settori creativi, brand, enti pubblici e gruppi ambientalisti si riuniscono per promuovere la sensibilizzazione della bellezza e della fragilità degli oceani e per collaborare a progetti capaci di impedirne la distruzione. L'organizzazione ha stretto alleanze con importanti aziende come adidas, Anheuser Busch InBev (Corona), American Express; con le Nazioni Unite; con le Maldive e con collaboratori nel mondo della scienza, dell'arte, della moda, del design, dell'entertainment, dello sport e dell'esplorazione spaziale e marina.

Bari, liceo Salvemini: a scuola c'è De Andrè


di ELISABETTA D'ADDARIO - Imperdibile appuntamento questa mattina a Bari, presso il Liceo Scientifico "Salvemini", dove studenti ed insegnanti hanno preso parte ad una proficua, quanto profonda ed illuminante conversazione con Paolo Finzi, all'evento dal titolo "Fabrizio De Andrè: tra scrittura, poesia ed impegno sociale", dedicato al celebre ed inimitabile cantautore genovese. L’incontro con Finzi al "Salvemini" rappresenta,  da una parte, una sorta di conclusione dell’approfondimento che questa scuola ha dedicato al '68 durante il mese di marzo e rientra, dall’altra,  nella sperimentazione e convinzione, insita in questo Istituto, di come oggi fare didattica non significhi più studiare in maniera acritica le diverse discipline e avere come unico mediatore didattico il libro e la lezione frontale. La didattica e le problematiche storico-sociali e letterarie di questo liceo, grazie ai continui stimoli  della dirigente scolastica alla didattica dei docenti e al contributo di tutti i lavoratori di questa scuola, sono state affrontate con l’ausilio della rappresentazione teatrale, di approfondimenti trasversali ed ora anche attraverso una conferenza, seguita da uno spettacolo musicale, su di un cantautore-poeta che ha segnato gli ultimi decenni del nostro panorama storico, sociale e letterario del Novecento.

De André si serviva della musica per raccontare l'uomo, la sua vita, le sue fragilità. Ha saputo portare al centro dell’attenzione chi da sempre era considerato e collocato ai margini della società. Non si può prescindere dalla forza dei suoi testi e dalla curiosità che trasmetteva in modo silenzioso, portando l'ascoltatore, quasi senza accorgersene, a leggere L’antologia di Spoon River, i Vangeli Apocrifi o ad ascoltare Georges Brassens, Leonard Cohen e Bob Dylan.

credit: Roby il Pettirosso

Oggi la sensibilità, le parole e le canzoni di De Andrè restano un potente antidoto, un patrimonio di valori e riflessioni che di fronte al cinismo, alla volgarità delle nuove forme di emarginazione e sfruttamento, ai vecchi e nuovi razzismi, alle difficoltà e alla disperazione di chi vive, per scelta o per costrizione, ai margini della società possono contribuire alla creazione di una coscienza più critica e accettante rispetto a tutte le diversità e agli ultimi.

Paolo Finzi è stato amico di Fabrizio De André dal 1974. Attualmente ricopre l'incarico di direttore e redattore della rivista anarchica mensile "A", fin dalla sua fondazione nel 1971. Dopo la morte di Faber ha curato il dossier “Signora libertà, signorina anarchia” (2000).
Nel 2001 ha prodotto il cd “Ed avevamo gli occhi troppo belli”, con la partecipazione di Dori Ghezzi e don Andrea Gallo e nel 2004 il cd “Mille papaveri rossi”, raccolta di una quarantina di cover realizzata da Marco Pandin, storico collaboratore di "A".
Nel 2006, dedicato a Fabrizio e al suo impegno specifico in favore dei Rom e dei Sinti, ha prodotto il dvd “A forza di essere vento. Lo sterminio nazista degli Zingari”.
Finzi ha inoltre partecipato a numerose iniziative pubbliche in memoria di De Andrè ed è ancora oggi ampiamente disponibile a farlo. Si occupa anche di storia ed ha pubblicato due libri sugli anarchici Errico Malatesta e Alfonso Failla. Nel 2018 ha pubblicato il libro dal titolo "Che non ci sono poteri buoni - il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio de André".

"Che non ci sono poteri buoni", appuntamento alla riscoperta di De Andrè



BARI - Venerdì 10 maggio 2019 alle ore 17,30 presso la Casa del Popolo (Bottega di Umanesimo Socialista) di Bari Via Celentano 76 sarà presentato il libro: "Che non ci sono poteri buoni - il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio de André". A presentare il volume sarà il curatore Paolo Finzi, redattore di «A-rivista anarchica», amico storico di Faber in dialogo con Elisabetta D’Addario.


Il libro è una raccolta di articoli, saggi, interviste dove emerge il pensiero di Fabrizio riguardo le diverse tematiche di cui si è occupato. Il pensiero del cantautore è paragonato a uno scrigno, a una cassetta per gli attrezzi per coloro che, anarchici o no, vogliano riflettere e cercare di realizzare un mondo migliore di persone libere e uguali.  L’iniziativa è organizzata dal Movimento13Gennaio e da Alternativa Libertaria/Federazione dei Comunisti Anarchici, in collaborazione con la Casa del Popolo (Bottega di Umanesimo Socialista). 

Il volume, di 200 pagine contiene il meglio di quanto finora pubblicato su “A” e sui dossier, cd e dvd a lui dedicati su Fabrizio e il suo pensiero, dal 1999 ad oggi. Si potranno leggere quindi i testi del dossier “Signora libertà signorina anarchia”, le venti interviste realizzate da Renzo Sabatini dall'Australia con altrettanti amici e collaboratori di Fabrizio o “esperti” di tematiche che hanno interessato la sua attività artistica ed intellettuale finissimo ed altri scritti. 

Il libro raccoglie le testimonianze di oltre una quarantina di persone, intellettuali, anarchici, registi, musicisti e molti altri e sono impreziosite da scritti, disegni, interviste. Parlano di Faber: Roberto Ambrosoli, Stefano Benni, Bruno Bigoni, Carla Corso, Paolo Cossi, Paolo Finzi, Alfredo Franchini, Sandro Fresi, Gabriella Gagliardo, Andrea Gallo, Alessandro Gennari, Dori Ghezzi, Paola Giua, Romano Giuffrida, Franco Grillini, Amara Lakhous, Luciano Lanza, Mauro Macario, Paolo Maddonni, Porpora Marcasciano, Giulio Marcon, Massimo, Piero Milesi, Gianni Mungiello, Gianna Nannini, Gianni Novelli, Luca Nulchis, Mauro Pagani, Marco Pandin, Santino “Alexian” Spinelli, Nadia Piave, Renzo Sabatini, Paolo Solari, Raffaella Saba, Fabio Santin, Cristina Valenti, Armando Xi-fai. 

Ad aprire il volume vi è uno scritto di Dori, in cui spiega il proprio rapporto con l'anarchia: una testimonianza toccante ed autentica. Non mancano, inoltre, notizie ed immagini dei manifesti dei due noti concerti che Fabrizio ha tenuto pro-stampa anarchica a Carrara (1982) e a Napoli (1991), uno dei quali riporta il suggestivo scatto del timo di Reinhold Kohl, noto fotografo ed amico di Fabrizio De André. 

Un volume che non può mancare agli appassionati e fan di Faber. La "memorabilia", una autentica "chicca" che dir si voglia, pubblicata per la prima volta in assoluto è la riproduzione anastatica 1:1 di ben 25 pagine del volume “L'Anarchia” di Domenico Tarizzo, appartenuto a Fabrizio, con le sue chiose e sottolineature. Il volume è stato esposto in una teca nelle grandi mostre dedicate alla vita e all'opera di Fabrizio e per ben due volte in viadelcampo29rosso, ma è a Editrice A e al suo fondatore Paolo Finzi che Dori l'ha donato dopo la scomparsa di De André. 
Dalla lettura di queste pagine emerge una conferma dell'attenzione e della profondità del suo approccio “all'unica idea nella quale mi sono riconosciuto per tutta la mia vita” (come ebbe a dire Faber) e della sua nota, quasi maniacale, ricerca delle fonti. In queste sue chiose e sottolineature si possono cogliere informazioni sulla sensibilità e sulle idee di Fabrizio in tema di sindacalismo, violenza, stato, rivolte, rivoluzione russa ed altri temi importanti. e naturalmente sull'anarchia.

In arrivo a Locorotondo l'attesa 'Notte dei Giganti'


di REDAZIONE - Musica, spettacolo e divertimento al calar del sole. Dal cielo stellato di Locorotondo scende la “Notte dei Giganti”, il grande evento fortemente voluto e organizzato dall’Amministrazione comunale, targato Associazione Smile - Organizzazione & Gestione Eventi, costantemente impegnata a contagiare di sorrisi tutta la Puglia, grazie all’impegno del suo giovane presidente Manuel Manfuso.

Appuntamento al prossimo 25 aprile in Piazza Aldo Moro, alle ore 16.30, per assistere alla partenza della straordinaria parata, animata dalla One Beat Drumline, gruppo di percussioniste tutto al femminile contraddistinto dal famoso stile delle drumline americane, tra sonorità latino-americane e coreografie sensazionali. Parte integrante del loro spettacolo sarà proprio il pubblico, coinvolto in unico battito per saltare, ballare, cantare e divertirsi insieme.

I vicoli del centro storico faranno da palcoscenico diffuso agli artisti di strada attesi per l’occasione, a partire da Carlotta raccontastorie: le sue “Favole Parlanti” prenderanno vita ad un metro e mezzo dal suolo, per catapultare i più piccoli in una realtà magica, a confine con la fantasia. Spettacolo sui trampoli anche per Cillo e Niky, meglio noti come Spirit bird, che si esibiranno in una romantica e suggestiva danza impreziosita da giochi di luce ed effetti speciali. A chiudere la cerchia dei trampolieri, arriva il Circo Dis-tratto, pronto a far volteggiare per aria palline, clave, sciabole e cappelli, in un mix di giocoleria, equilibrismo e gag esilaranti.

Di tutt’altra natura lo show “Nuvole Bianche” che avvolgerà i presenti in un vortice di magia, tra bolle giganti, musica, coriandoli ed effetti pirotecnici.

Per coloro che vorranno trascorrere un’intensa giornata all’insegna della spensieratezza e dello shopping, resterà aperto sin dalla mattina il Mercatino degli Hobbysti, lungo il centralissimo Corso XX Settembre, dove acquistare prodotti di prima qualità tra una vasta scelta di numerosi espositori, accuratamente selezionati dall’Associazione Smile. Non mancherà occasione per lasciarsi accarezzare il palato, sperimentando gustose prelibatezze presso i deliziosi locali del centro.

II edizione del Bari Piano festival - domani alle 18 al Fortino il concerto di anteprima


BARI - Domani, sabato 20 aprile, alle 18, al Fortino Sant’Antonio di Bari, ci sarà l'anteprima della seconda edizione del Bari Piano Festival, in programma a Bari dal 24 agosto al 1° settembre. L’iniziativa, ideata e patrocinata dal Comune di Bari con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli e organizzata da Teatro Pubblico Pugliese, prevede quindici appuntamenti, tutti a ingresso gratuito.

Una settimana dedicata alle vibrazioni e alle suggestioni musicali del pianoforte, che invaderanno il centro urbano e luoghi diversi da quelli concertistici usuali, per riscoprire il magico potere dell'ascolto e trasformare momenti quotidiani in appuntamenti con la bellezza. Un mescolarsi di diverse sfumature stilistiche e musicali che si intrecciano e si fondono con la città per regalare intense emozioni al variegato pubblico, composto dai cittadini, che potranno vivere gli spazi urbani in una nuova veste, e dai turisti che scopriranno e si approprieranno del territorio rompendo gli schemi dei soliti percorsi da visitare.

Le location dei concerti saranno posizionate in alcuni dei luoghi più suggestivi e simbolici della città, ad oggi poco frequentati da artisti, musicisti e dal loro pubblico.

La musica entra in ogni luogo e ne cambia le esperienze di vita quotidiana. Si ripete anche l'esperienza degli house concerts, concerti per pianoforte nelle dimore cittadine. Domani l'esclusiva anteprima del Bari Piano Festival: al piano, Maurizio Baglini, solista, camerista, didatta e direttore artistico è tra i musicisti italiani più brillanti e apprezzati sulla scena internazionale con un’intensa carriera in Europa, America e Asia ed oltre milleduecento concerti come solista e altrettanti di musica da camera.

Vincitore a soli 24 anni del “World Music Piano Master” di Montecarlo, da allora non ha più smesso di esibirsi nei più prestigiosi festival mondiali come La Roque d’Anthéron, Loeckenhaus, Yokohama Piano Festival.

Questo il programma del concerto:
Domenico Scarlatti (1685 – 1757)
4 Sonate:
L 21 in Mi maggiore (k 162)
L 184 in Sol maggiore (k 454)
L 118 in Fa minore (k 466)
L 324 in Do maggiore (k 460)
Modest Mussorgsky (1839-1881) 
Quadri di un'esposizione:
Promenade
Gnomus
Promenade
Il vecchio Castello
Promenade
Tuileris
Bydlo
Promenade
Balletto dei pulcini nei loro gusci
Samuel Goldenberg and Schmuyle
Promenade
Limoges. Le marché.
Catacombae (Sepulcrum romanum)
Baba - Jaga
La grande Porta di Kiev

Dopo l'anteprima di Maurizio Baglini, il Bari Piano festival tornerà con il concerto all'alba in programma il 24 agosto con Lubomyr Melnyk.Sempre il 24 agosto ci sarà programma Le parole della musica - Analfabeti sonori (Einaudi) in cui Carlo Boccadoro conversa sul suo libro con Alessandro Piva e Emanuele Arciuli. Il 25 agosto si esibirà Steven Osborne in una esecuzione al piano dal titolo Il pianoforte e la spiritualità con le musiche di Messiaen e Beethoven. Il 26 e 27 agosto in collaborazione con la Libreria Laterza ci saranno due incontri: il primo con Gabriella Genisi, autrice di Pizzica Amara, edito da Rizzoli, accompagnata dalla musica di William Greco; il secondo con Patrizia Gesuitaautrice di Il segreto di Esther seguita dal pianista Marco Ceci. Il 28 agosto La professione del pianista sarà in programma al mattino con l’incontro Prospettive per i giovani e alla sera con il concerto per piano solo di Costanza Principe. Il 29 agosto si esibirà Alessandro Deljavanin un concerto per piano solo, presentato da Barbara Mangini. In serata Jeffrey Swann presenterà Lezione di musica n.1 con le musiche di Liszt e Wagner. Si continua il 30 agosto con una singolare Maratona Di Musica Contemporanea i cui protagonisti saranno: Alessandro Stella, Maki Namekawa, Vanessa Benelli Mosell, Mariangela Vacatello. Il 31 agosto ci saranno Maurizio Zaccaria Piano Solo e i Dialoghi in Jazz, conDado Moroni e Rita Marcotulli. Per l’ultima giornata, l’1 settembre sono in programma l’House Concerts: apri le finestre, risuona la città! e il Concerto al tramonto con Lesdek Modzer e Gloria Campaner.

Bari Piano festival: la presentazione della II edizione


di REDAZIONE - Sarà presentata oggi, venerdì 19 aprile, alle ore 11, nella sala Leogrande del Palazzo ex Poste, la seconda edizione del Bari Piano Festival, in programma dal 24 agosto al 1° settembre, ideato e patrocinato dal Comune di Bari con la direzione artistica del maestro Emanuele Arciuli e l’organizzazione del Teatro Pubblico Pugliese.

Ad illustrare il programma e gli aspetti organizzativi della rassegna, alla presenza del sindaco e dell’assessore alle Culture del Comune di Bari, saranno la consigliera di amministrazione del Teatro Pubblico Pugliese Maddalena Tulanti e il maestro Emanuele Arciuli.

Sabato 20 aprile, alle ore 18, al fortino Sant’Antonio, è invece in programma l'esclusiva anteprima che anticiperà questa seconda edizione del festival. Al piano, Maurizio Baglini, solista, camerista, didatta e direttore artistico, tra i musicisti italiani più brillanti e apprezzati sulla scena internazionale con un’intensa carriera in Europa, America e Asia ed oltre milleduecento concerti come solista e altrettanti di musica da camera.

I carristi del 31° Reggimento Carri celebrano il 78° anniversario delle gesta di Kopliku


di REDAZIONE - Si è svolta oggi presso la caserma “M.O. Nacci”, la cerimonia commemorativa dei fatti d’Arme di Kopliku (Albania) con la quale, l’Esercito ha voluto ricordare le pagine eroiche scritte dai carristi del 31° Reggimento Carri Reggimento durante gli eventi bellici dell’aprile del 1941 sul suolo albanese.

In quei giorni, il 31°Carri attestato nella zona di Tirana, ricevette urgentemente l’ordine di portarsi nell’area di Scutari perché truppe jugoslave erano in ammassamento a nord dell’Albania e il 15 aprile 1941 effettuò un attacco vero e proprio a cavaliere della rotabile Scutari-Kopliku-Ivanaj oltrepassando il Prroni That. Dopo un’iniziale azione delle artiglierie e dei controcarri nemici, i carri del 31°persistettero nella loro decisa azione costringendo il nemico alla fuga. 

La battaglia di Kopliku fu vittoriosamente conclusa dal Reggimento che dovette contare tra le sue file 20 caduti e 12 feriti, oltre alla distruzione di 20 carri.

L’evento viene storicamente ricordato come la “Pasqua di sangue” perché proprio il 15 aprile di quell’anno, ricorreva la Santa Pasqua.

Per i fatti d’Arme di quel periodo e per l'eccezionale valore dimostrato dai militari dell’Esercito, è stata conferita la medaglia d’argento al Valor Militare allo Stendardo del 31° reggimento, oltre a 13 medaglie d’argento individuali, 16 di bronzo e numerose croci di guerra ai carristi. 

In occasione della rievocazione, il Comandante di Reggimento, Colonnello GRECO Cosimo, dinanzi a numerose autorità civili e militari, tra i quali il Prefetto della provincia di Lecce e il Comandante della Scuola di Cavalleria, ha ripercorso le vicende storiche del Reggimento esaltando le virtù dei carristi che, in terra straniera, seppero con profondo senso del dovere e sacrificio della propria vita, scrivere le più gloriose ed importanti pagine di storia dell’Esercito e delle sorti dell’Italia durante il secondo conflitto mondiale.

Sulle orme dei carristi del passato, il 31° Reggimento Carri, unità alle dipendenze della Brigata Pinerolo, svolge oggi i compiti affidatigli con lealtà e profondo spirito di corpo, evidenziando in più occasioni, altresì uno spiccato lato umano che da sempre contraddistingue i militari dell’Esercito.

Infatti, a conclusione del suo intervento, il Comandante di Reggimento ha voluto sottolineare le diverse iniziative solidali alle quali donne e uomini del 31° Carri hanno partecipato con slancio. 



In particolare, in occasione della ricorrenza di San Giorgio, Patrono dell’Arma di Cavalleria, oltre 60 carristi hanno partecipato alla donazione di sangue presso l’ospedale “Vito Fazzi” di LECCE ed ad una raccolta alimentare a favore della CARITAS diocesana organizzata dalla Scuola di Cavalleria, inoltre, il Reggimento ha partecipato unanime all’iniziativa “Pasqua di solidarietà” dell’Associazione ONLUS “Per un sorriso in più” che si occupa di assistenza materiale e morale a favore dei bambini affetti da leucemia e tumore e alla quale il Reggimento è legato da un forte legame di amicizia e collaborazione.

Primavera barese 2019: tutti gli eventi


di REDAZIONE - Questa mattina è stato pubblicato il calendario di eventi e iniziative della Primavera barese 2019, una raccolta di manifestazioni ed eventi che popoleranno la città di Bari nelle prossime settimane, favorendo così l’arrivo di tanti visitatori e turisti, oltre ad offrire occasioni di svago e divertimento per i tanti baresi che sceglieranno di trascorrere il proprio tempo libero in città.

“Nei prossimi due mesi la città di Bari si mostrerà in tutto il suo splendore – commenta il sindaco Decaro - Da sempre la primavera è la stagione che più esalta le caratteristiche di Bari e la qualità della vita che offre, per questo abbiamo deciso di raccogliere sotto un unico calendario dedicato alla primavera barese decine di iniziative e manifestazioni che attireranno in città migliaia di visitatori e turisti.
Due mesi di proposte per ogni età e per tutti i gusti: arte, cultura, tradizioni, buon cibo, spettacoli e tanto divertimento. In questi anni abbiamo lavorato molto sul concetto di attrattività della città, certi che anche il resto del Paese si sarebbe accorto delle nostre potenzialità, e così è stato. Dagli investitori privati che arrivano a Bari con le loro manifestazioni, alle tante iniziative promosse dalle realtà e dagli operatori locali, dalle manifestazioni culturali di rilievo nazionale fino ai grandi eventi della tradizione barese, la nostra città ormai è un crocevia di grandi e piccoli appuntamenti che rappresentano una valida offerta per i baresi che scelgono di restare in città, per i turisti che vi arrivano e per gli operatori economici che hanno la possibilità di lavorare. Vogliamo che la primavera barese sia un momento da ricordare, un’occasione per svagarsi e per conoscere la nostra città e un’opportunità di crescita per tutti.
Oggi finalmente Bari può contare su flussi turistici significativi, ma non per questo intendiamo fermarci. Sono ancora tante le cose che dobbiamo fare e stiamo lavorando per strutturare la proposta culturale baresi che non si limiti solo alla primavera o al periodo natalizio ma che sia viva tutto l’anno.



Notte della Taranta: ospiti Elisa e Gué Pequeno, dirige Fabio Mastrangelo


di REDAZIONE - È Fabio Mastrangelo il maestro concertatore della ventiduesima edizione del Concertone de La Notte della Taranta in programma il 24 agosto a Melpignano (LE). Lo hanno annunciato il Presidente della Fondazione Notte della Taranta Massimo Manera, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’Assessore all’Industria turistico culturale della Regione Puglia Loredana Capone, ospiti dell’Ambasciatore italiano a Mosca Pasquale Terraciano. 

Nato a Bari, direttore musicale della Russian Philharmonic di Mosca, Mastrangelo è il primo pugliese nella storia della Taranta a dirigere l’Orchestra Popolare. Protagonista della scena culturale in Russia, dove vive da 20 anni, è stato ospite di tutte le più prestigiose istituzioni musicali russe dalla Filamornica di Mosca al teatro Bolshoy.

“Una scelta quella di Fabio Mastrangelo che rafforza il rapporto tra Puglia e Russia, ha detto il Presidente Michele Emiliano che ha ringraziato l’Ambasciatore Terraciano e il Ministro Cheromin per l’opera di promozione della Puglia nel panorama culturale di Mosca. L’attivazione di nuovi voli diretti e il fascino della pizzica consentiranno di attrarre nuovi visitatori in Puglia. Oggi La Notte della Taranta rappresenta la metafora dello sviluppo culturale della regione. Il suo brand acquista posizioni nello scenario internazionale ed è determinato da un’alleanza che stiamo portando avanti con impegno e determinazione tra istituzioni, enti pubblici e privati, imprese culturali e creative, perché la cultura è motore di sviluppo sociale ed economico - ha aggiunto Emiliano invitando i giornalisti russi - a scoprire la bellezza della musica e della danza di tradizione”. 

Una nuova avvincente sfida per La Notte della Taranta che dopo aver esplorato le contaminazioni con jazz, rock, blues, elettronica proporrà l’incontro tra pizzica e musica sinfonica.  “Una nomina inaspettata ma gradita, ha spiegato il Direttore Mastrangelo. Sono orgoglioso da pugliese di collaborare con il Festival della Taranta, una delle eccellenze culturali del Mezzogiorno che ha cercato di praticare un doppio movimento, la riscoperta delle radici ma nello stesso tempo la loro proiezione nel mondo globale. Il mio compito sarà quello di far abbracciare due mondi musicali diversi, la musica colta e la musica popolare”.

Mastrangelo ha annunciato i primi due ospiti italiani del Concertone. A salire sul palco di Melpignano saranno ELISA e GUÉ PEQUENO. Un disco di diamante, un disco multiplatino, 33 dischi di platino e 10 dischi d’oro, tra le cantanti più apprezzate del panorama nazionale ELISA interpreterà 3 celebri brani della tradizione musicale salentina. In questi giorni impegnata con il suo fortunatissimo tour “Diari Aperti” la cantautrice sarà nel Salento nel mese di agosto per incontrare il maestro Mastrangelo e l’Orchestra Popolare.

A infiammare la piazza di Melpignano ci sarà anche GUÉ PEQUENO, rapper tra i più influenti in Italia e punto di riferimento assoluto nel suo genere. Considerato il Cristiano Ronaldo del rap italiano l’artista lavorerà sui testi e i suoi incastri in 3 potenti pizziche salentine e un finale rappato insieme all’intero cast su Kalinifta, la buona notte in grico che chiude da tradizione il Concertone.

“La Notte della Taranta rappresenta oggi lo specchio della bellezza di Puglia. Identità, storia, tradizioni si coniugano con la modernità e l’innovazione per offrire ai principali osservatori esteri l’autentica ricchezza della nostra regione, ha spiegato l’Assessore regionale Loredana Capone. Il Concertone di Melpignano resta un forte attrattore turistico capace di far vivere nuove esperienze di viaggio legate alle emozioni, alla musica, alla danza. La sfida è offrire al visitatore, anno dopo anno, servizi d’eccellenza nell’ottica dello sviluppo sostenibile”. 

La grande festa di pubblico di Melpignano sarà trasmessa in diretta per la prima volta su RAI 2, sabato 24 agosto alle 22:30. “Un traguardo eccezionale, ha sottolineato il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera. Una sfida accolta dal direttore Carlo Freccero con grande entusiasmo che colloca la cultura popolare al centro dell’interesse nazionale”.

Il cast dell’edizione 2019 si completerà nei prossimi mesi con l’annuncio degli ospiti internazionali. L’Orchestra Popolare della Taranta, formata da 11 musicisti, sarà integrata da una sezione d’eccellenza di giovani professori. “Un progetto orchestrale, ha evidenziato il direttore artistico del Concertone Daniele Durante, dove il suono autentico dei tamburelli incontrerà l’ispirata creatività dei singoli musicisti e darà vita ad originali arrangiamenti”. Grande spazio anche alla danza. Nei prossimi mesi si conoscerà il nome del coreografo che avrà il compito di far dialogare la pizzica con gli altri stili coreutici.

La macchina organizzativa a Melpignano è già in moto per accogliere le migliaia di pizzicati provenienti da ogni parte del mondo. “Ancora una volta le istituzioni del territorio collaborano per garantire sicurezza e ospitalità, hanno sottolineato Stefano Minerva Presidente della Provincia di Lecce, Ivan Stomeo Sindaco di Melpignano eRoberto Casaluci Presidente dell’Unione dei Comuni della Grecìa salentina. 

Il Concertone di Melpignano è un progetto culturale della Fondazione La Notte della Taranta sostenuto dalla Regione Puglia. Confermata anche per il 2019 la partnership con INTESA SANPAOLO, main sponsor dell’evento e promotore dell’iniziativa Taranta Solidale, progetto di solidarietà condivisa con il territorio. Confermato inoltre il sostegno degli sponsor privati COSTA CROCIERE e D.M.J. GRUPPO DE MARIANI.

Xylella, 27 aprile: Tavola rotonda “X-Files 2” a Sternatia (Le)


di REDAZIONE - Mentre il Decreto-legge Emergenza in Agricoltura è all’esame delle Camere, si fa sempre più forte il coro di protesta di quanti denunciano l’irragionevolezza di una governance della Xylella che non favorisce la ricerca scientifica, ma fa leva sull’espianto degli olivi, sull’impiego massiccio di diserbanti e insetticidi e sulle sanzioni applicabili a chi volesse opporsi a queste misure.

Come evidenziato dai firmatari dell’appello presentato oggi in Parlamento, il Decreto in questione costituisce l’ennesimo esempio di asservimento degli interessi del pubblico a quello dei grandi poteri corporativi, compiuto senza consultare i cittadini, e prospetta uno scollamento tra politica, stakeholder e società civile destinato ad acuirsi ulteriormente, in mancanza di interventi correttivi.

Delle misure fitosanitarie imposte dalla normativa sulla Xylella, della loro fondatezza scientifica e delle loro implicazioni in termini di conservazione della biodiversità, di tutela della salute umana e di salvaguardia dell’economia e del paesaggio locali si parlerà sabato 27 aprile 2019 a Sternatia (Lecce), in occasione della Tavola rotonda “X-Files 2” organizzata dalla Cattedra Jean Monnet Ad Personam "EULab" della Commissione europea, dall'Institut Ethique Histoire Humanités dell'Università di Ginevra e dall’European Centre for Science, Ethics and Law.

Alla Tavola rotonda parteciperanno relatori provenienti dal mondo scientifico, accademico e istituzionale, tra cui: Luca Marini, già Vice presidente del Comitato Nazionale per la Bioetica; Andrea Carlino, docente di storia della medicina nell’Università di Ginevra; Francesco Bandarin, già Vice direttore Generale alla Cultura dell’UNESCO; Marco Nuti, batteriologo della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Giorgio Galleano, giornalista di Rai 3.

Al convegno interverranno anche protagonisti del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo in grado di riprendere e rilanciare i risultati della Tavola rotonda.

"L'allenatrice" di Christian Montanaro: appuntamento venerdì 19 aprile


di REDAZIONE - Un modo alternativo di vivere il Venerdì Santo. Nella maniera surreale di Addolorata Pallone, la protagonista del libro “L’allenatrice” dell’avvocato e scrittore barese Christian Montanaro. Una, cioè, che ortodossa certo non è. E figuratevi allora se il venerdì santo poteva andarsene dietro alla Processione. Appuntamento venerdì 19 aprile alle ore 18,30 presso il Comitato Elettorale dell’attuale Assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, in via Principe Amedeo angolo via Manzoni.

Il libro, edito nel 2017 dalla Mario Adda Editore di Bari (e classificatosi quinto per la narrativa edita sportiva alla 2° edizione del Concorso Letterario Nazionale “Bari Città Aperta”) tratta con ironia il tema della dilagante ascesa del calcio femminile e del ruolo della donna allenatrice di calcio. Un connubio solo fino a qualche anno fa praticamente impensabile.

A dare le fattezze ad Addolorata Pallone la bravissima e nota attrice Lia Cellamare, anche lei presente. Interverrà anche Isabella Cardone, allenatrice delle Pink Bari, consolidata realtà femminile del panorama calcistico nostrano.

A intervistare l’autore Christian Montanaro e a presentare la serata la giornalista Antonella Paparella che, proprio insieme a Montanaro, ha curato il simpatico format “I mondiali addolorati” la scorsa estate, con ottimi riscontri di visualizzazione e di pubblico sul web.

Presente ovviamente anche lo stesso Assessore allo Sport Pietro Petruzzelli.
Ingresso libero.

'Yes. We Wedding', a Gallipoli special one day dedicato al matrimonio

GALLIPOLI (LE) - Domenica 7 aprile uno special One Day dedicato al matrimonio, con oltre cinquanta aziende di settore e la partecipazione di una tra le più affermate wedding planner ed event creator nel panorama nazionale ed internazionale pronta presentare le novità 2019/2020. Saranno l’esperienza e la professionalità di Cira Lombardo ad impreziosire l’evento “YES. WE WEDDING”, in programma a Villa dei fiori eventi di Gallipoli (Le). 

L’esclusiva struttura creata otto anni fa da Pastore Group apre le proprie porte a futuri sposi, organizzatori di eventi, addetti ai lavori, curiosi ed appassionati, per presentare i new trend del settore, anche grazie alla partecipazione di fornitori ed aziende del wedding. Sarà anche l’occasione per un’anteprima assoluta delle nuove location indoor e outdoor di Villa dei Fiori, tra cui le nuovissime Sala Cristallo, situata a bordo piscina, con il tavolo centrale a sfioro sull’acqua, e la Pineta dell’Amore che impreziosita dalle lucciole sospese tra gli alberi, riporta alle più tipiche scene country chic.

“Per garantire la riuscita di un matrimonio non basta scegliere gli elementi che compongono l’evento, la cosa davvero importante è che i vari operatori sappiano collaborare tra di loro. Solo in questo modo si avrà una festa armoniosa e impeccabile - dice l’organizzatore Paolo Pastore. Per questo abbiamo pensato ad un evento che non fosse solo una vetrina per gli espositori ma un’occasione di incontro e confronto sul tema e sulle novità del segmento wedding”.

Si parte alle ore 10.30 con il workshop di Cira Lombardo dal titolo “I segreti del matrimonio perfetto”. Sarà il primo vero incontro tra gli operatori di settore pugliesi e salentini in particolare. È infatti è rivolto ad addetti ai lavori quali wedding planner, location manager, fotografi, videomaker, floral designer, cake designer, chef, musicisti e tutti coloro che vorranno approfondire i temi del matrimonio grazie allo spiccato spirito imprenditoriale della event creator e wedding planner partenopea Cira Lombardo, che racchiude gli elementi fondamentali della sua attività nelle quattro E di Estro, Eleganza, Emozione ed Essenzialità.

La partecipazione all’incontro è completamente gratuita e aperta esclusivamente a chi si prenota riservando il suo posto chiamando allo 0833296566 oppure scrivendo a info@villadeifiorieventi.it

Nel pomeriggio invece, dalle 16.30, spazio all’Open Day ad ingresso libero, per incontrare alcuni tra i migliori professionisti del settore. Band di musicisti specializzati nell’intrattenimento per nozze, artisti di strada, operatori del settore video e fotografia, fornitori di servizi quali wedding planner, makeup ed hair style, autonoleggio, liste nozze, partecipazioni, photobooth, gioielli, professionisti dell’allestimento per matrimoni e luminarie, specializzati nell’abbigliamento da c
Informazioni e prenotazioni al numero 0833296566 oppure alla mail info@villadeifiorieventi.it.

Villa dei Fiori Eventi è in via Pasolini 2, Gallipoli (LE).

Dettagli su www.villadeifiorieventi.it

Manfredonia, domenica gazebo informativo sul "ReddiTour"


FOGGIA - Domenica 10 marzo, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, in Piazza del Popolo a Manfredonia, a cura della deputata del Movimento 5 Stelle Francesca Troiano, verrà allestito un banchetto/gazebo informativo sull’evento “ReddiTour–Reddito di Cittadinanza” del Movimento 5 Stelle. L’iniziativa è organizzata dal Movimento 5 Stelle e vedrà la partecipazione delle deputate Francesca Troiano e Marialuisa Faro e del senatore Ruggiero Quarto. La tappa di Manfredonia del “ReddiTour” si terrà il prossimo 23 marzo alle 18 all’Auditorium Cristiano Serricchio (Palazzo Celestini) in Corso Manfredi 24.

Concorso Umberto Giordano 2019: Elio presidente di giuria


FOGGIA - È partita l’undicesima edizione del Concorso Nazionale Musicale “Umberto Giordano”, prestigioso contest che si rivolge a giovani musicisti e cantanti, nonché agli alle scuole musicali di tutta Italia. Da poche ore sono state aperte le iscrizioni alle varie sezioni e si chiuderanno ad aprile. Il Concorso si svolgerà a Foggia dal 6 al 10 maggio ed è organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con il Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura, il Teatro Pubblico Pugliese e la Fondazione Apulia Felix. Tante le novità introdotte quest’anno nella competizione che vanta migliaia di candidati, a cominciare dal nuovo presidente della giuria del “Talent Voice – canto moderno Premio Gino Sannoner” che sarà Elio. Tra gli ospiti presenti anche la cantautrice Fanya Di Croce che per questa occasione consegnerà ad un artista il premio Promuovi La Tua Musica (Contest nazionale ideato dalla stessa). Dopo Cheryl Porter, Maria Grazia Fontana, Luca Pitteri, Peppe Vessicchio, Ellade Bandini e Piero Pelù, un altro grandissimo artista giudicherà i giovani talenti che si esibiranno sul palco del Teatro Giordano.

«L’appuntamento con il Concorso Nazionale Musicale “Umberto Giordano” è diventato una piacevole consuetudine – ha scritto a proposito del contest il sindaco di Foggia Franco Landella – dato che resta un fiore all’occhiello della città in campo culturale e, specificamente, nel settore della promozione della formazione musicale di qualità. Con straordinaria sapienza e esperienza, il presidente Gianni Cuciniello e il direttore artistico Lorenzo Ciuffreda allestiscono questo importante concorso annuale e si prendono cura dei partecipanti con grande sensibilità, creando anche opportunità di crescita artistica e di “curriculum” per i vincitori, operando in sinergia con altre istituzioni musicali ma soprattutto con la nostra Amministrazione comunale che ha sposato questo progetto sin dal primo contatto con l’Associazione».

Il lavoro discografico - coprodotto da Suoni del Sud e dall’Assessorato alla Cultura – rappresenta un’operazione musicale unica finora nel territorio di Capitanata, che segue l’esibizione live dei vincitori in Piazza Battisti la scorsa estate.  «Tre decenni di musica in una sola raccolta, brani d’autore e pop nostrano, con canzoni d’amore, guerra e di liberazione sono stati il fulcro della nostra scelta per la realizzazione del disco – ha dichiarato Lorenzo Ciuffreda – che vuole essere una testimonianza completa del patrimonio musicale nazionale, una vera e propria enciclopedia sonora, una bandiera musicale e, soprattutto, un ulteriore preziosissimo elemento per raccontare e promuovere la musica italiana.

La domanda di iscrizione dovrà pervenire all’Associazione musicale “Suoni del Sud” entro l’8 aprile 2019 esclusivamente tramite e-mail all’indirizzo:concorsogiordano.fg@libero.it.

Ambarabà Ricicloclò: al via la nuova edizione del concorso per gli alunni di Bari e provincia

BARI -  Usare le parole con ironia e senso dell’umorismo per spiegare ai bambini l’importanza della raccolta e del riciclo degli imballaggi in acciaio. Questo è lo scopo della nuova edizione di Ambarabà Ricicloclò®, progetto educativo nazionale riservato alle scuole primarie di Bari e provincia, promosso da RICREA, il Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio e realizzato dalla rivista Andersen, il mensile italiano di informazione sui libri per ragazzi e la cultura dell’infanzia, con il patrocinio del Comune di Bari. Gli alunni sono chiamati a realizzare, con l’aiuto dell’insegnante, un componimento limerick dal contenuto spiritoso, ispirato al tema degli imballaggi in acciaio.

“Barattoli, scatolette, tappi, fusti e bombolette in acciaio: oggetti di uso quotidiano che, se correttamente raccolti e avviati a riciclo, possono tornare a nuova vita – commenta Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione e relazioni esterne del consorzio RICREA.

L’obiettivo di quest’iniziativa è stimolare la creatività dei più piccoli e sensibilizzarli sull’importanza di separare correttamente gli imballaggi in acciaio affinchè vengano riciclati all’infinito. Proprio i bambini, infatti, dimostrano una straordinaria capacità di fare da traino nelle buone pratiche in famiglia, per quanto riguarda la raccolta differenziata”. “Quest’anno proponiamo alle scuole di comporre un limerick, breve componimento tipico della lingua inglese, dal contenuto umoristico e nonsense, formato da cinque versi in rima AABBA, – spiega Barbara Schiaffino, direttore della rivista Andersen ­–. Con una formula divertente e creativa adatta ai più piccoli, vogliamo unire l’amore per la letteratura all’attenzione nei confronti dell’ambiente”.

Per partecipare, l’insegnante può iscrivere una o più classi entro il 31 gennaio, ricevendo il materiale didattico necessario per realizzare l’elaborato. Per prendere parte all’iniziativa è necessario presentare da uno a quattro limerick, composti da singoli alunni o dall’intera classe. I lavori vanno consegnati entro il 9 marzo e saranno valutati da una commissione di esperti che sceglierà il vincitore. I componimenti dei tre finalisti verranno illustrati dall’artista Enrico Macchiavello ed esposti in una mostra itinerante.

Domani 25 gennaio, presso il Teatro Casa di Pulcinella di Bari, in collaborazione con la libreria Miranfù di Trani, si terrà l’incontro formativo “Giocare con le parole e con le storie”riservato ai docenti delle scuole iscritte al progetto, condotto da Martina Russo, giornalista e studiosa di letteratura per l’infanzia. All’incontro sarà presente anche l’assessore all’ambientePietro Petruzzelli.

Per l’iscrizione consultare il sito:
https://www.ricreaedu.org/iniziative/ambaraba-ricicloclo/iscrivi-la-tua-classe/

Smile Circus, il circo del sorriso: il Festival di artisti di strada

LOCOROTONDO (BA) - Se è vero che «A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai», non bisogna di certo lasciarsi sfuggire il grande evento che l’Associazione Smile ha in serbo per queste festività natalizie a Locorotondo. Giocare, sorridere, sognare sono infatti gli ingredienti principali dello Smile Circus – Festival di artisti di strada che, dal 28 al 30 dicembre, invaderà lo splendore circolare pugliese grazie all’impeccabile direzione artistica di Manuel Manfuso con la partnership del Locus winter.

La prima serata sarà allietata dalla dolce presenza di Fiocchettina che darà vita a meravigliosi “Sospiri di Bolle”, coinvolgendo i più piccoli in un laboratorio che rivelerà tutti i segreti per creare un liquido perfetto e ottenere bolle di sapone di ogni forma e dimensione, da qualsiasi materiale da riciclo. In Piazza Aldo Moro ci si lascerà poi incantare dallo spettacolo 3D di luci e stelle cadenti di Orso Polaris: si tratta del Planetarium Show che trasporterà i presenti in un viaggio tra comete e asteroidi anche nelle serate del 29 e 30 dicembre con We are Aliens. Che dire, poi, del talento indiscusso di Alessandro Colazzo, FreeStyler di calcio, noto al pubblico più giovane non solo per aver preso parte al videoclip ufficiale dell’U.S. Lecce, ma anche per essersi esibito nel pre-partita di Roma-Milan allo Stadio Olimpico. Spazio anche all’arte con un’esibizione di Action painting, in cui l’artista si abbandonerà alle emozioni per sprigionare la sua energia e lanciare sulla tela il colore che prenderà le  forme di figure tipiche dell’espressionismo astratto. E poi giocoleria, equilibrismo a gags musicali, in compagnia di Stefano Bitetto, alias Mr. Santini, con il suo show Quasimusicale.

Sabato 29 dicembre l’atmosfera si farà rovente con l’arrivo di Dely De Marzo, che si esibirà nel suo stupefacente spettacolo di fuoco, dai contorni in perfetto stile “Circo nero”, tra fontane di fuoco a pioggia di gocce infuocate, oltre agli immancabili numeri di mangia fuoco e sputa fuoco. Fiamme e luce sono i tratti distintivi anche della giovane Sylvie, che nel suo show coniuga la sua passione per lo sport agli studi di scenografia. Dal fuoco si passerà alla magia con i numeri di prestigio e illusionismo di Mago Luciano, pronto a stupire grandi e piccoli nel suo “Magic Show”, all’insegna di musica, colori e magia, apparizioni e sparizioni, ombrelli, sete colorate, bacchette magiche e grandi effetti. Sulla stessa linea d’onda sarà lo spettacolo offerto da ManuCircus, maestro dell’arte circense, abile nel manipolare oggetti di diversa natura, in un equilibrio perfetto.

La serata conclusiva sarà invece dedicata alla musica: per le vie di Locorotondo gireranno a suon di musica gli Assurd Batukada con le tipiche sonorità del famoso Carnevale di Rio De Janeiro. Sarà un vero viaggio attraverso lo stile Dixieland della New Orleans degli anni '20 quello proposto dai BeDixie, band composta da otto giovani e talentuosi musicisti che spazieranno dal jazz allo swing, fino alle fanfare balcaniche. Inoltre, la travolgente energia della Elfo Band, che suoneranno i tormentoni natalizi più belli di sempre.

Smile Circus sarà dunque una grande festa che, a pochi giorni dalla fine dell’anno, offrirà una buona ragione per scendere in strada e sfidare il freddo, concedendosi una passeggiata tra i mercatini dell’artigianato in Corso XX Settembre e l’area food allestita in via Nardelli.

Venerdì 28 – Sabato 29 dicembre: ore 20.00
Domenica 30 dicembre: ore 18.00 

Patrocinio del Comune di Locorotondo
Assessorato cultura e turismo

Arriva la X Edizione di 'Novello sotto il Castello' all'insegna delle eccellenze pugliesi


CONVERSANO (BA) - Innovazione e tradizione si incontrano con un obiettivo comune: valorizzare i tesori dell’enogastronomica pugliese. Ed è per questo che Novello sotto il Castello per la sua decima edizione, in programma dal 16 al 18 novembre a Conversano, punta esclusivamente sui prodotti tipici e le aziende del territorio.

NOVITÀ NEL SEGNO DELLO STREET FOOD
È la prima grande novità della nuova edizione della manifestazione che dal 2009 si tiene nel cuore del centro storico di Conversano. Il programma dell’evento è stato svelato nella serata di giovedì 8 novembre all’interno del Palazzo Vescovile di Conversano, durante l’incontro a cui hanno partecipato il presidente dell’associazione La Compagnia del Trullo, Antonio Innamorato, l’assessore regionale alla Pianificazione regionale, Alfonso Pisicchio, il sindaco di Conversano, Pasquale Loiacono, l’assessore alle Politiche culturali della città di Conversano, Francesco Magistà, l’assessore alle Attività produttive di Conversano, Francesco Minunni, il comandante della Polizia Municipale di Conversano, Enzo Teofilo, e l’arciprete della Cattedrale di Conversano, Don Felice Di Palma.
 “Il decimo è l’anno del cambiamento – ha ricordato Antonio Innamorato, – non solo per l’attenzione maggiore al territorio, ma anche perché per poter continuare a sviluppare l’evento nelle aree limitrofe al Castello, abbiamo strettamente seguito le nuove indicazione dell’amministrazione comunale. Ci è stato infatti richiesto di evitare la preparazione dei cibi nella stretta perimetrale del Castello, ovvero su piazza Castello, piazza Conciliazione e in generale sulla prima parte di Corso Morea”. Ecco perché su quel tratto saranno installate 30 strutture prefabbricate dove si potranno acquistare le eccellenze dop pugliesi, dal Pallone di Gravina alla Burrata di Andria, passando per la Lenticchia, il Pane di Altamura e il Caciocavallo Silano.

Come sempre rimangono protagoniste le degustazioni, perfetta declinazione dello street food nostrano in un’inedita versione gourmet. I piatti cucinati nei 50 espositori gastronomici (dislocati in Anfiteatro Belvedere, a largo Porta tarantina in Corso Morea e in piazza XX settembre) saranno realizzati esclusivamente con prodotti tipici pugliesi, con combinazioni anche ‘ardite’ per soddisfare anche i palati più esigenti.

VINO E CALDARROSTE 
In un’edizione che vuole essere un omaggio a quanto di buono fatto da Novello sotto il Castello negli ultimi nove anni, non possono mancare i due simboli storici: il vino e le caldarroste. Per la decima edizioni il numero delle cantine presenti arriva a 40, offrendo il frutto delle migliori uve provenienti da tutta la Puglia: da Martina Franca a Leverano, da Mottola a Cisternino e Andria.

Naturalmente da accompagnare con le classiche caldarroste, fornite anche quest’anno dall’azienda conversanese D’Ambruoso Fruit & Vegetables. Una combinazione speciale, che già nelle scorse edizioni ha attirato a Conversano circa 100mila visitatori, curiosi di assaggiare i tanti prodotti a presidio Slow Food e non solo.

SPAZIO ALLE ARTI
Già, perché Novello sotto il Castello non punta solo sulla valorizzazione dell’enogastronomia, ma a creare un percorso capace di far dialogare tra loro le arti, da quella produttiva degli artigiani a quella sonora dei musicisti. E in un’edizione all’insegna dell’amarcord di nove anni di successi, non può mancare un programma ancora più ampio e variegato, con 50 stand di artigianato locale (su corso Umberto I e Villa Garibaldi), 10 dibattiti e conferenze, 15 laboratori e 35 spettacoli itineranti.

Da venerdì 16 a domenica 18 novembre tra le vie del borgo antico ci si potrà così far incantare dalle acrobazie degli artisti di strada, funamboli e clown di ‘Novello Circus - il circo di novello sotto il castello’, perdersi nel suggestivo incontro tra danza, poesia e vino offerto dallo spettacolo ‘Dal vino alla danza: poesia del corpo inebriato’ o farsi incuriosire dalle presentazioni letterarie e agli incontri di approfondimento che vedranno ospiti politici romanzieri, esperti, imprenditori e giornalisti.

L’arte non conosce orario a Novello: fino a tarda serata si potranno visitare le mostre ospitate in diversi spazi del borgo antico, oppure scoprire i più suggestivi monumenti della città, come il polo museale Museco (aperto da venerdì a domenica negli orari 9.00-13.00 | 16.00 -20.00), la Cattedrale e le chiese di San Benedetto, Santa Chiara e San Cosma (Ingresso dalle 20 alle 23 sabato 17 novembre e dalle 18 alle 22 domenica 18 novembre). La giornata conclusiva della manifestazione prevede anche visite guidate alla città, al Castello dei Conti e alla Pinacoteca Finoglio, organizzate a partire dalle 10 dalla Pro Loco di Conversano (per info e prenotazioni si può contattare il numero 0804951228 o scrivere a proloco.conversano@libero.it).

I CONCERTI 
Spazio naturalmente alla musica, anche qui in un ideale abbraccio tra passato e futuro. Ad aprire i live sul palco realizzato per l’occasione in piazza Castello saranno venerdì 16 novembre i nuovi talenti conversanesi, con sonorità sperimentali come quelle degli Indie.Ferenti (alle 21). Da sabato invece si parte in un viaggio indietro nel tempo con un gruppo che hanno fatto la storia della manifestazione, portando il loro sound dal palco di Conversano, a quelli internazionali. Parliamo dei Municipale Balcanica, che dopo essere stati ospiti nel 2016 tornano il 17 novembre (alle 21) per presentare il loro nuovo album di inediti. Domenica invece una triplice proposta musicale, che spazia dal ritmo inarrestabile dei Skandemberg (alle 18), al mix musicale proposto dai Dark Angel (ore 20), senza dimenticare gli originali tributi al cantautorato italiano dei Konverband (ore 21).
 
PARCHEGGI E NAVETTE
L’organizzazione ha previsto anche un piano traffico e parcheggi, in collaborazione con la Polizia municipale di Conversano, che prevede l’istituzione di quattro aree di sosta raggiungibili da tutte le direzioni (SS 16, SS 100, SS 172, SP 215). Una volta parcheggiato il proprio mezzo, si potrà raggiungere con le navette l’area in cui si tiene la manifestazione enogastronomica.

Insomma un programma ricchissimo, in continuo aggiornamento sul sito ufficiale della manifestazione, www.novellosottoilcastello.it. Per maggiori informazioni si può inviare una mail all’indirizzo info@novellosottoilcastello.it.

Novello Sotto il Castello ha il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Conversano e Gal Sud Est Barese. Un evento che da nove anni continua a mietere successi anche grazie al fondamentale apporto dei suoi partner, tra cui D’Ambruoso Fruit & Vegetables e Relais Il Santissimo e dei mediapartner Gruppo Norba e Fax settimanale. Va ricordato poi il supporto di Allianz Agenzia di Conversano – Monopoli, InnoviAir, Brofer, Longo, Magic Shop, Giocasport Creative Garden, Disa Impianti, Sonika Service, Stage System, Palcoscenico e Man solution s.r.l.

LE PAROLE DEGLI OSPITI
“Novello sotto il Castello è un evento che oramai si identifica con la città di Conversano – ha ricordato l’assessore regionale Pisicchio - È riuscita un’operazione complessa, che unisce arte e gastronomia in un dialogo continuo con la città. Il plauso più grande è l’essere riuscito recuperare l'idea di comunità e l’identità del territorio”.

“Dobbiamo constatare il grande impegno nella preparazione dell’evento da parte degli organizzatori, che credono fortemente in quello che fanno – ha spiegato il sindaco Loiacono – La speranza è che anche le altre manifestazioni di Conversano seguano il vostro esempio. Questo perché Novello è in linea con la nostra tradizione e il nostro essere città d’arte”.

“Quando si parla di evento culturale – ha sottolineato don Felice Di Palma – si pone una sfida a fare festa. È importante la scelta di aprire le chiese anche negli orari serali durante Novello, perché così si rafforza anche il bisogno di spiritualità, oltre a dare la possibilità di godere della bellezza di un’opera d’arte”.

“L’evento è stato preso dalla Prefettura come riferimento, viste le importanti misure di sicurezza che saranno messe in atto – ha aggiunto il comandante Teofilo - Noi saremo in piazza e distribuiremo anche degli etilometri portatili gratuiti, perché questa deve essere anche una festa della sicurezza”.

“Un plauso per i ragazzi dell’organizzazione che hanno sposato le indicazioni fornite dall’amministrazione – ha dichiarato l’assessore comunale Minunni – e soprattutto la filosofia della tipicità, a cui tengo molto. Novello sarà anche un test dal punto di vista turistico, per proseguire nei prossimi mesi con l'apertura serale dei monumenti principali di Conversano”.

“Va sottolineato il rispetto che gli organizzatori hanno avuto per il territorio, un elemento che da sempre tengono a cuore – ha concluso l’assessore comunale Magistà - Questo si vede anche nell’attenzione posta a gestire i flussi di traffico da tutti gli ingressi della città con il piano viabilità messo in piedi. Va ripetuto ancora una volta: Novello rappresenta l’identità della città”.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia