Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post

16° edizione del Premio Delfino, vince Valeria Bosco


BRINDISI - E’ la modella Valeria Bosco di Taranto la vincitrice della 16° edizione del Premio Delfino, concorso di interesse nazionale diretto artisticamente da Rosanna Tersicci che rappresenterà la Puglia insieme alla modella Corinne De Mitri, alla finale nazionale di Un volto x fotomodella che si terrà a Fiuggi dal 5 al 7 settembre prossimo. La serata finale si è conclusa a Carovigno davanti al pubblico delle grandi occasioni che non ha mancato sottolineare, con continui applausi, le performance dei giovani talenti in gara.

La serata è stata presentata da Giuseppe Stigliano mentre l’ospite della kermesse è stato il cantante finalista di X Factor Nevruz che oltre a cantare il suo inedito Tra l’amore e il male, ha proposto al numeroso pubblico anche il brano “Ma la testa” facente parte del suo ultimo lavoro discografico. Tocco di classe della serata le sfilate di moda di Nemo abbigliamento e dello stilista Antonio Ligorio e Rachele Leo. Notevole successo hanno avuto gli altri ospiti quali la cantante Irene Cavallo e il cantante Giuseppe Marzio.

Nella giuria di qualità presieduta dal presidente del consiglio comunale Francesco Leoci e l’assessora allo spettacolo Antonella Tateo erano presenti Vincenzo Amati organizzatore eventi, Lorenzo D’Aurelio coreografo.

A Lecce Uni-Tanz: con laboratori, lezioni e una performance finale


LECCE - Da lunedì 26 a sabato 31 agosto appuntamento a Lecce con la settima edizione di Uni-Tanz. Il campus di danza contemporanea organizzato da Koreoprojectpropone laboratori coreografici e lezioni intensive di danza con Marigia Maggipinto e Kenji Takagi (storici interpreti della compagnia Tanztheater Wuppertal Pina Bausch), il coreografo Rodolpho Leoni e la direttrice artistica Giorgia Maddamma e di body percussion e musica con il contrabbassista Marco Bardoscia. Uni-Tanz si concluderà sabato 31 agosto (ore 21:30 - ingresso 8 euro) nel chiostro dell'Ex Convento dei Teatini di Lecce con una performance con gli allievi e le allieve e i docenti del campus. Inoltre, per celebrare i 10 anni della scomparsa di Pina Bausch, venerdì 30 agosto, per le vie del centro storico del capoluogo salentino, sfilerà "The Nelken Line", una delle coreografie più emblematiche nella carriera della coreografa tedesca sulle note del celebre brano “West End Blues” diLouis Armstrong & His Hot Five. «La presenza di Marigia Maggipinto e Kenji Takagi che hanno conosciuto e lavorato a lungo con l'immensa Pina Bausch arricchirà ulteriormente questa esperienza», sottolinea Giorgia Maddamma. «Fin dalla prima edizione il nostro obiettivo non è solo quello di formare danzatori ma esseri umani che danzano», prosegue la direttrice artistica. «Una frase che riassume il carattere rigoroso e insieme ardito del metodo e delle finalità formative di quella che riteniamo un'esperienza umana per le giovani generazioni. Non a caso, quest'anno, abbiamo deciso di collaborare con il Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino per accogliere in una scuola i giovani talenti pugliesi, italiani e stranieri che hanno deciso di partecipare». Info 3287614148 - info@koreoproject.com - www.giorgiamaddamma.com.

Uni-Tanz 2019
Organizzato dall’Associazione Koreoproject, con la direzione artistica di Giorgia Maddamma e il coordinamento di Sara Bizzoca, in collaborazione con Comune di Lecce, Teatro Pubblico Pugliese, Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino di Lecce e Folkwang Universität der Kunste di Essen (prestigiosa università tedesca dove hanno insegnato maestri del calibro di Pina Bausch, Jean Cebron, Susanne Linke, Malou Airaudo, Dominique Merci, Lutz Forster e molti altri conosciuti nomi della danza internazionale), Uni-Tanz è un'occasione unica nel panorama italiano per la presenza di artisti di altissimo profilo e di grande esperienza. Nel corso delle prime edizioni Uni-Tanz ha ospitato partecipanti provenienti da Italia, Argentina, Brasile, USA, Germania, Francia, Inghilterra, Svizzera, Austria, Grecia, Spagna, Turchia, Russia e Giappone e Taiwan. Il Campus è stato anche un’occasione per molti allievi di partire verso sedi universitarie europee della danza. Dalla sua prima edizione, infatti, oltre una decina sono stati i partecipanti ammessi a studiare presso la Folkwang Universitet der Kunste di Essen in Germania e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma.

Programma
Dal 26 al 30 agosto nel Liceo Coreutico Ciardo Pellegrino di Lecce il campus proporrà corsi intensivi (dalle 10 alle 20, con una pausa di un’ora), rivolti a un gruppo di 50 partecipanti (età minima 15 anni). Rodolpho Leoni (docente di Tecnica contemporanea alla Folkwang Universitaet der Kunste di Essen e direttore della Compagnia Folkwang Tanzstudio) e la direttrice artistica Giorgia Maddamma (docente di tecnica contemporanea presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma e già docente presso la Folkwang Universitet der Kunste) terranno lezioni di tecnica contemporanea. La danzatrice Marigia Maggipinto (che dopo una lunga formazione e varie collaborazioni, ha fatto parte della compagnia Tanztheater Wuppertal Pina Bausch dal 1989 al 1999, danzando in ben 14 differenti coreografie) e Kenji Takagi(che dopo essersi diplomato alla Folkwang Hochschule di Essen, dal 2001 al 2008 è stato membro del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch dove lavora tutt’oggi come danzatore ospite e direttore di prove con la compagnia) cureranno un laboratorio coreografico. Il contrabbassista e compositore salentino Marco Bardoscia si occuperà infine di body percussion e della relazione tra musica e danza.

Venerdì 30 agosto (ore 21), nelle vie nel centro storico di Lecce i partecipanti al campus e i docenti riproporranno "The Nelken Line", una delle coreografie più emblematiche nella carriera di Pina Bausch. Quest’anno ricorrono, infatti, i dieci anni dalla scomparsa della coreografa tedesca e in tutto il mondo si sono susseguiti e alternati momenti di ricordo per il suo straordinario e innovativo lavoro. Con pochi gesti distinti, la linea racconta l’alternanza delle quattro stagioni - primavera, estate, autunno, inverno - con una lunga fila che danza sulle note del celebre brano “West End Blues” di Louis Armstrong & His Hot Five. 

Sabato 31 agosto (ore 21:30 - ingresso 8 euro), infine, il chiostro dell'Ex Convento dei Teatini (non il Teatro Apollo come annunciato in precedenza) di Lecceospiterà "Dance Evening – Guests", spettacolo conclusivo del percorso dei laboratori coreografici, con i partecipanti al campus diretti dai maestri e con artisti ospiti che partecipano alla serata.

Brillano le stelle a Giovinazzo, tre sere di grandi ospiti e danza


BARI - Arriva la 12ma edizione di “Notte di Stelle... live in Giovinazzo", tre serate di puro spettacolo nei giorni 23, 24 e 25 agosto in programmma nella splendida cornice di Piazza Vittorio Emanuele. L'Associazione di danza sportiva "Cuban Club Bari", capitanata dalla presidente Pina Allegretti, organizza da ben 12 anni l'evento più atteso della città di Giovinazzo (BA) creando un perfetto connubio tra danza, sport e spettacolo con ballerini di fama nazionale ed internazionale.

Grandi ospiti nella serata di apertura del 23 agosto. Si comincia con il duo “Matranga e Minafò", direttamente dalla trasmissione televisiva "Made in Sud". Toni Mantranga ed Emanuele Minafò sono due ragazzi siciliani, simpaticissimi, che insieme formano una tra le coppie comiche molto amate nel noto programma televisivo. I loro personaggi e tormentoni sono amatissimi. Nella stessa serata si esibisce Umberto Gaudino, il ballerino di "Amici 18" ed ex maestro a "Ballando con le stelle". In particolare Umberto Gaudino ha gareggiato a "Ballando" in coppia con Martina Pinto nell’edizione 2006/2007 (la terza) arrivando quarto e poi nel 2011 (settima edizione) con l’attrice Sara Santostasi con cui si classifica secondo. Conclude la sua esperienza ad "Amici" con la proposta di Maria De Filippi di entrare a far parte del corpo di ballo dei professionisti di "Amici".

Sempre durante la prima serata andrà in scena il "Fashion Rising Stars" che è uno degli eventi imperdibili dell'estate Giovinazzese. Basato su un format dedicato alle sfilate di moda e alla danza, è organizzato da quattro anni dall'ADDS Cuban Club Bari, con la direzione artistica della professionista Antonella Illuzzi, in collaborazione con "Le Spose di Angy" di Trani, prestigioso atelier della stilista Angela Maffeo. Per la seconda serata del 24 agosto grande appuntamento con l'Orchestra Italiana di Casadei. Oggi l'Orchestra Italiana è guidata da Mirko Casadei, figlio del noto Raoul Casadei, il re del “liscio” (il ballo tradizionale italiano). Siamo alla terza generazione di questa famosa Orchestra che ha fatto ballare almeno quattro generazioni di italiani. Durante l'estate 2019 in tour in tutta Italia (le date su casadei.it) con il nuovo singolo "Solo per stare con te".

L'Orchestra è stata fondata nel 1928 dal maestro Secondo Casadei (1906-1971), autore di “Romagna Mia”, ed ha avuto il suo più grande successo nel 1972 quando Raoul Casadei, nipote di Secondo, dopo la sua scomparsa, lanciò la canzone “Ciao Mare” che fece ballare tutta l’Italia a suon di “liscio”. Fu Raoul Casadei ad inventare in quegli anni la parola "Liscio", entrata poi nel vocabolario italiano.

Con il suo pop-folk Mirko Casadei ha portato un’aria nuova per il popolo del ballo, proponendo nuovi sound e contaminazioni musicali. Il pop-folk è un genere che attinge alle radici del folk e si avvicina alla musica pop nei suoni e nel linguaggio.

La nota orchestra delizierà il pubblico con la sua musica e gli strepitosi ballerini danzeranno sulle musiche coreografate dalla ballerina professionista nonché direttrice artistica Antonella Illuzzi.

La tre giorni di spettacolo si chiude il 25 agosto con la formazione tarantina “White Queen” che esegue i famosissimi brani dei "Queen" di Freddie Mercury. Il nome è stato ricavato da un brano dei "Queen" edito nel 1974. Il loro è uno spettacolo ricco di musica, teatralità, trasformismo, cabaret. Unica in tutta Italia per la fedeltà con cui ogni componente replica il suo corrispettivo idolo. Spiccata è la somiglianza del leader della formazione tarantina a Freddie Mercury: con movenze e l'uso di abiti stravaganti e provocatori, dimostra di avere una presenza scenica molto suggestiva. Ancora più sorprendente è l'immagine sul palco di Brian May, Roger Taylor e John Deacon. Quattro ragazzi che si catapultano negli anni più magici della musica, rivisitando i più grandi successi musicali e scenografici del gruppo. Tra i vari videoclip prevale "I want to break free", fortemente malizioso per un esilarante travestimento femminile collettivo, e "Living on my own", nel quale irrompe l'animazione di un'eclettica Dragqueen, utile a delineare meglio l'aspetto trasgressivo. L'obiettivo della formazione tarantina è di fare conoscere la musica dei Queen alle nuove generazioni e di mantenere vivo il ricordo di quel cantante dalla voce forte e possente, il vero ed unico show man delle grandi arene, ovvero l'ultimo immortale Freddie Mercury.

Più di ottanta ballerini danzeranno su questo palco prestigioso che anno dopo anno cresce sempre di più, uno spettacolo fatto di preziosi frammenti dei tanti balletti, frutto di un intero anno di lavoro e dedizione.

Tutte e tre le serate saranno presentate dalla giornalista e presentatrice Maria Giovanna Labruna insieme all’attore comico Max Boccasile (sul palco il 23 e il 24) e al cabarettista Pierluigi Patimo (sul palco il 25).

Festival dei Sensi: “Il fiabesco” dal 23 al 25 agosto 2019 in Valle d’Itria


di REDAZIONE - Luoghi privilegiati dove ascoltare per tre giorni riflessioni originali legate al mondo dei sensi, lezioni a tema tenute da prestigiosi studiosi, conferenze itineranti, gite a lenta velocità, esposizioni, biodiversità, cinema e alta tecnologia visti con occhi nuovi. Da dieci anni il Festival dei Sensi amplifica la magia della Valle d’Itria durante le estati pugliesi.
Dal 23 al 25 agosto 2019, tre giorni di incontri, lezioni, mostre, proiezioni e laboratori, nei luoghi più suggestivi e nascosti della Puglia. Questa decima edizione, sostenuta tra gli altri da Alce Nero, è dedicata alfiabesco. A guidare un percorso che sorprende e rapisce, nomi tra i più interessanti del panorama culturale italiano incontreranno un pubblico curioso, colto, sempre pronto al gioco.

IL CONCORSO ORECCHIETTA D’ORO
In Italia esiste ancora una tradizione fiabesca? Il Festival dei Sensi è alla ricerca della fiaba più originale e autentica con il concorso “Orecchietta d’oro”. Scopo del concorso è anche quello di iniziare ad acquisire materiale narrativo proveniente dalla tradizione popolare di tutte le regioni: fiabe che emergono dalla memoria o sono nascoste in qualche cassetto, dimenticate. Al concorso “Orecchietta d’oro” tutti possono partecipare con la propria fiaba preferita, gareggiando in una oppure in due categorie: “Remake” (scegli una fiaba, magari la tua preferita, e immaginala con un finale diverso, un tuo finale, vince la più originale) e “Ritrova” (invia una fiaba popolare italiana della tua memoria, che ti è stata raccontata, magari in dialetto, una fiaba “antica”, possibilmente mai pubblicata, legata alla tradizione: vince la più sconosciuta). Per partecipare basta compilare il modulo presente sul sito www.festivaldeisensi.it e inviarlo a segreteria@festivaldeisensi.it entro la mezzanotte del 22 agosto. 
A presiedere le due giurie ci saranno Armando Massarenti, filosofo ed epistemologo, autorevole firma de Il Sole-24 Ore-Domenica, e l’antropologa Laura Marchetti, ideatrice del progetto Le strade della fiaba.

Domenica 25 agosto alle ore 23, durante la serata conclusiva del Festival dei Sensi, ci sarà la premiazione e le fiabe prime classificate di entrambe le categorie verranno lette dall’attore Paolo Panaro. In palio una incredibile tshirt Orecchietta d’Oro appositamente realizzata e il volume Federico Patellani, Parlavamo di bellezza, Reportage edito da Contrasto e Corriere della Sera.

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL
Una immensa, bellissima cava dismessa, nella campagna di Cisternino, ospiterà la sera del 23 agosto, alle 18.45, l’inaugurazione, con l’intervento del presidente del Museo di Fotografia ContemporaneaGiovanna Calvenzi e, a seguire, alle 19.45, il magnetico racconto di Peppe Barra, grande interprete nella indimenticabile “Gatta Cenerentola” di Roberto De Simone.

Il festival, che negli anni si è distinto per la quantità e la bellezza degli innumerevoli siti rivelati al pubblico, sarà ospite quest’anno anche del Museo Nazionale di Egnazia: per l’occasione, in collaborazione con il suggestivo Parco Archeologico, alle 19.45, Paolo Matthiae, l’archeologo celebre nel mondo per aver scoperto l’antica città di Ebla, ci riporterà indietro nel tempo, in un viaggio a Oriente, sulle tracce della dea Siria.

Un viaggio fra cultura e incanto dove non poteva mancare la fiaba per eccellenza, Le mille e una notte, che nelle parole di Quirino Principe, musicologo di fama internazionale, diventa il pretesto per indagare la relazione tra fiaba e musica (sabato 24 agosto, ore 21.00 a Petra Nevara, la neviera della Masseria Pavone, a Martina Franca). Nel cuore della stessa città, a Palazzo Simeone, domenica 25 agosto alle 20.30,Corrado Bologna, filologo, critico e storico conduttore radiofonico, parlerà del potere seduttivo della voce: da quella insidiosa e trascinante delle sirene di Ulisse a quella piccina delle fate che accompagnano i sogni dei bimbi. Ci sarà anche Enrico Vanzina, che insieme al giornalista Michele Masneri racconterà, sabato 24 agosto alle 22.30, nel fascinoso giardino di Villa Velga, a Ostuni, la favola della sua vita facendoci sognare l’atmosfera magica del grande cinema italiano. Parteciperà al Festival dei Sensi anche Alberto Capatti, francesista e grande studioso della gastronomia italiana, che, domenica 25 agosto alle 18.30 nella Padula delle Felci, a Cisternino, porterà il pubblico a spasso fra cibi fiabeschi e immaginari, a montagne fatte di parmigiano grattugiato, principesse aromatiche e frutti magici, fino all’esasperata Nutella di Nanni Moretti: insieme a lui l’attore Paolo Panaro.

Sempre domenica 25 agosto ritroveremo l’eclettico Panaro a Cisternino alle 22.00 nella Masseria Capece, in un intenso dialogo con Laura Marchetti attorno all’opera di Roberto De Simone, a seguire la proiezione di una suggestiva video intervista inedita, prodotta da Istituto Enciclopedia Treccani e Regione Puglia. Laura Marchetti è anche il nuovo presidente del Festival: riceve il testimone da Corrado Petrocelli, che ha ricoperto l’incarico per due mandati.

In questa nuova edizione ci sarà anche l’oro, tanto oro nell’incontro di venerdì 23 agosto alle 21.30 nel Villino alla Croce di Ostuni, eccezionalmente aperto al pubblico, con il semiologo ed eterno sodale di Umberto Eco, Paolo Fabbri: dall’oro zecchino, ingrediente principale di tante storie, passando per i re Magi, fino a Paperon De Paperoni. Si discetterà anche degli elisir di lunga vita e dei misteri dell’alchimista, figura a metà fra tecnica e dottrina, con il filosofo e storico della scienza Ferdinando Abbri, nell’incontro di sabato 24 agosto alle 19.00, presso l’elegantissima villa chiamata Parco del Vaglio, a Locorotondo. Ma la fiaba è anche un confine, uno spartiacque tra la veglia e il sogno: da qui, venerdì 23 agosto alle 22.30 nella Regia Stazione Ippica di Martina Franca, prenderà le mosse la lezione di Giuseppe Plazzi, neurologo e presidente dell’Associazione italiana della Medicina del Sonno. Mentre invece il fisico Vincenzo Barone proporrà un curioso excursus dal buio ai buchi neri, domenica 25 agosto alle 21, presso la Masseria Ferri di Ostuni, dal titolo:

Chi ha paura del buio?

Un festival diffuso dove la cultura si intreccia in maniera indissolubile alla bellezza dei luoghi e sposa la grandezza della natura, pensato per un pubblico sofisticato ma impavido, che ha voglia di accomodarsi sotto le stelle, di imboccare strade sterrate per distendersi su un prato ad ascoltare una storia sempre nuova. Come sempre in questo format prende vita un sorridente girotondo di saperi scientifici e pop, accostati con naturalezza e rigore: così, a Cisternino, sabato 24 e domenica 25 agosto alle 11, nella Masseria Lama Pellegrini, non perdetevi una passeggiata all’ombra di una verde riserva privata: Giuseppe Palasciano, gran conoscitore di tradizioni locali, ancorerà saldamente il tema di questa edizione a fiabe e leggende antiche della Valle d’Itria.

Immancabile in tema di fiabe, la controstoria, quella vera: un incontro sul giornalismo nell’era delle fake news con Francesca Borri, giovane giornalista barese che ha al suo attivo inchieste tradotte in 24 lingue. L’incontro si terrà nella Stazione ippica di Martina Franca, alle 19,00 sabato 24 agosto.

LE MOSTRE
PATELLANI - La stessa Stazione Ippica di Martina Franca, l’ultima struttura del genere rimasta in Puglia, dopo alcuni decenni e un accurato restauro, verrà aperta al pubblico per il terzo anno consecutivo dal Festival dei Sensi, e anche quest’estate ospiterà una prestigiosa mostra di fotografia: L’Italia fiabesca di Federico Patellani. Uno spaccato del Bel Paese visto con gli occhi del più grande fotoreporter italiano, un lombardo con una strepitosa passione per il Sud che per la prima volta gli rende omaggio in una mostra realizzata in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea, MUFOCO. La mostra sarà visitabile venerdì 23 agosto dalle 21 alle 23.30; sabato 24 dalle 10 alle 23 e domenica 25 agosto dalle 10 alle 22.
BUBBICO - Altro originale allestimento di quest’anno per una Puglia fiabesca sarà quello di Mauro Bubbico, a cura di Mario Piazza (sabato 24 e domenica 25 agosto dalle 8 alle 19.30 nel Museo Archeologico Nazionale di Egnazia) in cui la contemporaneità e la gioia coloratissima di uno dei maggiori grafici italiani troverà un accostamento audace e stimolante tra i preziosi reperti, in una mostra intitolata Storie a colori.

ALLESTIMENTO OLFATTIVO - In questa rassegna ricercata e originale trova giusta collocazione anche l’allestimento olfattivo Fragrantia, progettato da Campovago. A Martina Franca, nel chiostro di un antico convento di clausura, ci ricorderà come fino a qualche tempo fa i centri storici della Valle d’Itria fossero molto popolati non solo da persone, ma anche da animali e da piante, con micro giardini a caratterizzare anche le più piccole abitazioni e con i terrazzi permanentemente ricoperti di cocci riciclati, pieni di terra. Piccoli alberi da frutto, sempre mescolati agli “odori” per la cucina e al fiore preferito, erano spesso parte integrante dell’ambiente domestico e così come gatti, galline, conigli, colombi e grandi quantità di uccellini, offrivano panorami sonori e olfattivi all’universo paese. L’allestimento sarà esposto nel chiostro delle Agostiniane sabato 24 e domenica 25 agosto dalle 11 alle 19.

Per dirla con Milly Semeraro, direttore del Festival dei Sensi: “A guardar bene, ogni giorno la realtà può superare la fantasia”. 

GRANDE CINEMA ALL’APERTO: tutte le sere 2 film a tema nel Cimitero Vecchio di Cisternino

LABORATORI PER BAMBINI: il Festival dei sensi pensa anche ai più piccoli con il laboratorio “Disegnare favole” di Irina Hale, pronipote del russo Konstantin Ushinsky, mitico fondatore della pedagogia scientifica. In programma il 24 e il 25 agosto al Conservatorio botanico (Cisternino), info e prenotazione al 335.69.12.555.
Irina nasce a Londra da madre aristocratica in esilio e padre irlandese e respira l’aria cosmopolita di famiglia. Studia arte e pedagogia presso importanti università europee ed è allieva di Giacomo Manzù e di Oskar Kokoschka. Dopo una vita di viaggi sceglie di abitare in un trullo in Puglia dedicandosi alle grandi passioni per le quali ha meritato numerosi riconoscimenti: la pittura, libri, spettacoli e laboratori per bambini. 

Tutto il programma su www.festivaldeisensi.it
I biglietti possono essere acquistati in prevendita nei luoghi segnalati sul sito del festival o sul luogo dell’evento, in base alle disponibilità. I biglietti relativi agli eventi realizzati a Egnazia saranno invece acquistabili presso il Museo del Parco Archeologico.

Concerto all'alba, arriva la magia nel porto di Brindisi


BRINDISI - Il silenzio del porto e la voce delle note. Un’alba, quella di martedì 20 agosto, da ammirare dal porto interno. La città che si risveglia dopo una notte silenziosa con uno straordinario concerto, in programma alle ore 5 (ingresso libero), nello splendido scenario dell’area dell’ex Deposito Catene, adiacente al piazzale inferiore del Monumento al Marinaio d’Italia. L’ingresso sarà infatti possibile dal piazzale sottostante il Monumento, mentre per le persone con disabilità dall’accesso di via Tito Minniti (dalla rotatoria di piazza Del Vento, sede dell’aeroporto militare Pierozzi e della Base Logistica delle Nazioni Unite UNLB).

Titolo del concerto «’900 e dintorni», protagonista l’Ensemble Messapico (M° Luigi Bisanti flauto; M° Stefania Argentieri pianoforte; M° Stanislao Marco Spinapercussioni; M° Davide Codazzo contrabbasso): le prime luci del giorno, un panorama dipinto dai colori della notte e dell’aurora specchiati nel porto, coesistono in piena armonia in un contesto naturale privilegiato. Il concerto è preceduto da un’osservazione guidata della luna al telescopio (inizio ore 4.30, prenotazioni complete), dal titolo «Fly me to the moon», a cura dello studioso Cosimo Galasso, esperienza che regala l’emozione di esplorare la superficie lunare, tra valli e mari di lava, antichissimi crateri e vaste distese pianeggianti, circondate dalle Alpi e dagli Appennini lunari.

Il programma musicale, che comprende brani originali e trascrizioni dei secoli dal XVIII al XXI, spazia da un’opera di rara esecuzione del compositore italo-tedescoAntonio Amoroso, come «Apparizione di Beatrice», per flauto e pianoforte, alla «Suite n. 2», per flauto e Jazz Piano Trio, del grande compositore francese Claude Bolling, che si presenta come un esempio di crossover music che fonde differenti linguaggi musicali sposando all’eleganza barocca della Suite lo swing tipico del Trio Jazz. L’autore e musicologo Fabio Renato D’Ettorre così ha scritto di Antonio Amoroso: «Ciò che colpisce nell’arte di Amoroso è la capacità di rifuggire da ogni classificazione di tempo e di tendenza. La sua è una produzione metastorica con un solo costante fattor comune: il ritmo». Il concerto passa anche dal repertorio diAstor Piazzolla con la sua musica che fonde la tradizione del tango argentino, le suggestioni sinfoniche e le sperimentazioni del jazz, per creare un nuovo genere, originale e personalissimo: in programma «Oblivion», per flauto e Jazz Piano Trio, un classico dolcissimo e struggente in cui il ritmo serrato lascia spazio a una melodia lirica e introspettiva, e «Libertango», un tango argentino intriso di passione e oscurità. E ancora il “momento Benigni” con gli attesissimi «Buongiorno principessa» e «La vita è bella», dall’omonimo film valso il premio Oscar sia al compositore Nicola Piovani sia al regista Roberto Benigni. Ancora tango con «Por una cabeza», brano di Carlos Gardel del 1935 reso immortale da Al Pacino nel film «Profumo di donna». Poi un omaggio a un musicista-icona come Ennio Morricone con quattro celebri pagine scritte per il cinema: «Gabriel’s Oboe» (colonna sonora del film «The Mission»), «Love theme» («Nuovo Cinema Paradiso»), «Deborah’s theme» («C’era una volta in America») e «1900’s theme» («La leggenda del pianista sull’oceano»). Conclude il concerto un brano leggendario tratto dalla letteratura jazz come «Summertime» di George Gershwin.

Insomma, un programma pensato per incorniciare il silenzio dell’alba sul porto di Brindisi, sottolineare la bellezza del suo fronte e accostare la musica a uno scenario che evoca storia e mito: nell’area, destinata a diventare il giardino del porto di Brindisi con un intervento di rinaturalizzazione (saranno anche recuperati il motore che si trova in prossimità dell’imbocco del Canale Pigonati, le boe e i corpi morti di ancoraggio marittimo), è attribuito il pozzo che Plinio il Vecchio cita nella sua «Naturalis Historia». Al centro della scena la pianista brindisina M° Stefania Argentieri, giovane protagonista del concertismo nazionale e internazionale, apprezzata, tra l’altro, nel recente concerto «Note sotto le stelle» dello scorso 19 luglio e nel «Concerto per il Nuovo Anno» che si è svolto a gennaio nel Nuovo Teatro Verdi.

Sarà Magna Grecia Awards Fest anche d'inverno


di REDAZIONE - Il Magna Grecia Awards Fest, appena concluso, tornerà in Puglia in una versione invernale. La rassegna di racconti di vita infatti continua il suo carattere itinerante ed è già in cantiere la nuova kermesse, ideata dallo scrittore Fabio Salvatore. Dopo aver raccolto consensi positivi nei dieci giorni estivi trascorsi a Castellaneta e nella sua Marina, i talk show continueranno nei prossimi mesi. A breve sarà annunciata la serata inaugurale in cui verrà lanciata la sessione d’inverno del Fest, nella suggestiva location di Casa Isabella.

«La nostra è qualcosa di più di una sola rassegna – commenta Fabio Salvatore – negli appuntamenti di Castellaneta abbiamo messo al centro il racconto e l’iperbole della vita. Scrittori, politici, personaggi del mondo culturale, sociale e della comunicazione hanno sempre esaltato la bellezza della narrazione. E forse per questo il pubblico ci ha premiato, con oltre 2500 presenze, seguendoci anche nel Galà svolto a Gioia del Colle». Poi una riflessione « Fare cultura non è facile, ma ci sono tanti occhi sensibili, come la Regione Puglia, che stanno mettendo a disposizione fondi per iniziative come la nostra. A volte è complicato investire in un territorio in cui non c’è molto aiuto da parte di alcune realtà e che non sempre fanno sinergia. Guardiamo però alla luce e alla speranza».

Passi di avvicinamento al grande evento Magna Grecia Awards che nel 2020 si terrà il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e la loro scorta. Presidente onorario del Premio sarà Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo, ucciso con la sua scorta da Cosa nostra. L’Awards verrà consegnato a Gioia del Colle nel Teatro Rossini e verrà dedicata una menzione speciale al cantautore Mango. Ambasciatori d’onore il sacerdote anti-camorradon Aniello Manganiello, il giornalista sotto scorta Paolo Borrometi, e l’ex presidente del parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci. Ambasciatrice d’onore la direttrice creativa di Vogue Japan Anna Dello Russo e Madrina d’eccezione Lorella Cuccarini.

«Il Magna Grecia non abbandona Taranto, ma sceglie una nuova cornice» specifica Salvatore. «Gioia è capitale dello Stupor Mundi, di Federico II e del mito di Bianca Lancia. Nei prossimi mesi porteremo appuntamenti dedicati a tutto questo. Una serie di contaminazioni rese possibili grazie al sindaco Giovanni Mastrangelo, all’assessore alla cultura Lucio Romano e a risorse del territorio come la Galleria d’arte Nartist e l’azienda Gioiella, cuore della tradizione pugliese nel mondo».

Notte delle stelle cadenti, ecco quando si avrà il picco

Grande attesa per la romantica notte di San Lorenzo, la più amata dell'estate per poter ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti. Da questa sera, infatti, saremo tutti col naso all'insù in attesa delle scie luminose per poter esprimere un desiderio.
Come ogni anno, le Perseidi attraverseranno i cieli di agosto, incantando con la loro luce. Tuttavia, il picco per potersi godere lo spettacolo delle stelle cadenti si avrà nella notte fra lunedì 12 e martedì 13, con stime che renderanno possibile ammirare circa 50 stelle all'ora nella fase di punta.

Questo fenomeno è dovuto ai detriti lasciati dal passaggio della cometa Swift-Tuttle. Si tratta di una cometa periodica, avente 26 chilometri di diametro e che, ogni 133 anni, passa per il punto della sua orbita più vicino al Sole (il cosiddetto perielio). Avvicinandosi al Sole, la cometa si surriscalda e disperde detriti spaziali lungo la sua orbita. Ebbene, le Perseidi si formano nel momento in cui l'orbita terrestre attraversa questi detriti: particelle microscopiche, talvolta grandi quanto un granello di sabbia, che, entrando ad oltre 200 mila chilometri orari all'interno della nostra atmosfera, la ionizzano, originando le scie luminose.

Festa del Mare - Bari 2019: Colajemma e Barrucchieri


BARI - Teatro e danza aerea per i prossimi appuntamenti - ad ingresso gratuito - di Festa del Mare – Bari 2019 promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Pugliapromozione, organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con la supervisione artistica del Comune di Bari. Domenica 11 agosto ore 20.30 piazza dei Mille a Santo Spirito è in programma lo spettacolo teatrale Bariland con Gianni Colajemma. Tratta dall’opera teatrale di Vito Maurogiovanni “Chidde dì du 188". Uno spaccato storico della città di Bari negli anni ‘30/‘40. L’attesa del popolo di Bari del passaggio del famoso transatlantico REX. Con Gianni Colajemma, Lucia Coppola e Maria Schino. Un amarcord di una Bari che non c’è più.

Lunedì 12 agosto ore 19.00 Waterfront San Girolamo danza aerea con lo spettacolo Prime visioni – I suoni dal mare, ideazione e direzione Elisa Barucchieri, direzione tecnica Alessandro Catacchio, assistenti alla direzione Teri Demma e Germana Raimondo, cura dei testi Selene Favuzz con ospiti speciali: Circ'Opificio di Marika Riggio e Josh Rizzuto e Vertical Studio di Giovanna Nargiso con ResExtensa Dance Company. Colonne sonore famose e visioni in danza a terra, in aria, in acqua al tramonto. Come sfondo, il sole che tramonta, colonne sonore e parole da film che hanno narrato del mare, danza spettacolare a terra, in aria, in acqua, per uno spettacolo suggestivo e unico, perfetto per una sera di mezza estate. Un momento di musica, immagini, meraviglia, con i profumi e i sapori del mare.

Prosegue fino al 18 agosto, dalle ore 19 alle 2 di notte, il Fortino Sant’Antonio ospita invece la 2^ edizione di “Bari Vinyl Connection”, mercato del vinile e dj set quotidiani a cura di Summit Club Bari, con il coordinamento del gruppo Assioma. Per la serata inaugurale in consolle Tuppi, Papaceccio & Meelone - "From Here To Eternity". Sempre al Fortino, sino domani 11 agosto, dalle ore 19 a mezzanotte, spazio ai libri e alla lettura con “Sailing Books - Rotte letterarie” a cura di Spine: alcune tra le librerie indipendenti più attive della città presentano al pubblico un’accurata bibliografia ragionata attorno al tema del mare. Il mare che ha da sempre ispirato scrittori, poeti e illustratori. Un modo nuovo per conoscere i libri, i librai e il loro lavoro di presidio culturale. La giornata di apertura è affidata a Spine e Millelibri.

Emiliano annuncia II edizione memorial Totò Negro


TARANTO - La macchina organizzativa è ripartita. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha annunciato infatti la data della seconda edizione del memorial di beneficienza dedicato al compianto Totò Negro, (l’assessore al Welfare della Giunta Emiliano prematuramente scomparso nel 2017) e ha sollecitato, con una lettera, tutte le ASL, le Aziende Ospedaliere e gli IRCCS pubblici a dare il proprio contributo, così come per lo scorso anno, selezionando un gruppo o un musicista che possa rappresentarli nell’evento musicale. L’appuntamento 2019 con il memorial di beneficienza, laddove la musica viene intesa come curativa della malattia e dell’animo in un contesto di umanizzazione degli ospedali, si svolgerà quest’anno a Taranto, il prossimo venerdì 11 ottobre, presso il Teatro Fusco.

L’iniziativa dello scorso anno, svoltasi il 1 ottobre presso il Teatro Petruzzelli di Bari, oltre ad essere stata un evento musicale di pregio, ha rappresentato un momento di solidarietà, di amicizia, di aggregazione ed armonia tra coloro che operano nel complesso settore sanitario, anche a testimonianza di quanto la musica possa costituire elemento di unione.

Nel corso della serata 2018 sono stati raccolti più di 15 mila euro destinati all’acquisto di quattro pianoforti già posizionati presso gli Ospedali di Lecce (Hall del Vito Fazzi), di Taranto (Day Hospital di Ematologia del Santissima Annunziata) e i Policlinici di Bari (Asclepios 1° piano) e di Foggia (Biblioteca di Anatomia Patologica).

Anche per quest’anno, i fondi raccolti durante la serata tarantina dell’11 ottobre, saranno destinati all’acquisto dei pianoforti nelle restanti Asl e negli IRCCS. “In considerazione dell’esperienza maturata nel precedente evento – ha detto il Presidente Emiliano - ho chiesto al direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, di coordinare, con il contributo di tutti gli operatori sanitari, l’iniziativa. Confido nella partecipazione di molti e sono certo che i contributi saranno tanti e qualificati e ci consentiranno con la forza della musica di replicare il successo della scorsa iniziativa. Ancora una volta la musica ci darà coraggio e nuova grinta per affrontare insieme le sfide future”.

Il Presidente infine ha voluto ricordare come “nelle tante serate trascorse con Totò Negro ci fosse sempre quel clima di amicizia legato alla musica che solo lui sapeva regalare anche e soprattutto attraverso i tasti del pianoforte intorno al quale si muovevano suoni ed emozioni terapeutiche”.

La musica del resto trova una sua forte ragione di essere proprio nella nuova filosofia dell’accoglienza delle strutture sanitarie che la Regione Puglia sta portando avanti attraverso il progetto Hospitality. Un’evoluzione degli ospedali da luoghi di cura a luoghi in cui prendersi cura delle persone e, proprio per questo, dell’idea di affidare al linguaggio universale della musica il compito d’essere un vero e proprio biglietto da visita dell’ospedale.

Battiti Live 2019: domani a Bari il gran finale


BARI - Domani, domenica 28 luglio, quinta e ultima tappa della diciassettesima edizione del Radionorba Battiti Live. L’appuntamento è poco dopo le ore 21 a Bari sul Molo San Nicola, sul lungomare del capoluogo pugliese. Una location di grande fascino, simbolo della baresità, e che consente l’arrivo dal mare dei due conduttori, il direttore artistico Alan Palmieri ed Elisabetta Gregoraci, e dei tanti artisti che per oltre tre ore calcheranno il grande palco della radio del sud. Il mare, dunque, si conferma grande protagonista di questa edizione di Battiti Live, come nelle tappe di Vieste, Brindisi, Trani e Gallipoli.

E’ la quindicesima volta che Bari ospita lo show di Radionorba, sempre presente a parte le prime due edizioni. “Siamo felici di chiudere il tour a Bari e di spedire all’Italia l’ultima suggestiva cartolina della nostra Puglia e lo faremo con un cast artistico di altissimo livello”, commenta Marco Montrone, presidente di Radionorba, col chiaro riferimento alla trasmissione di Battiti Live su Italia1, dove il programma sta registrando ascolti clamorosi: nell’ultima puntata oltre 7 milioni di italiani hanno seguito lo show “e auspichiamo numeri di questo livello anche per la puntata di Bari, che andrà in onda mercoledì 7 agosto”, prosegue Marco Montrone. “Siamo felici e soddisfatti di quanto abbiamo fatto fin ora e vorremmo che quella di domani sia davvero la festa di tutti, per celebrare la chiusura di un tour che ricorderemo a lungo”.

“Ringraziamo ancora una volta Radionorba per lo straordinario spettacolo che fa tappa nuovamente a Bari”, commenta il sindaco Antonio Decaro. “Battiti Live è un appuntamento ormai fisso che segna la stagione estiva nella nostra città. In questi anni, abbiamo assistito ad un evento che di anno in anno cresce, così come sta crescendo la nostra città. Per la terza stagione consecutiva infatti le immagini straordinarie della musica sul nostro lungomare saranno protagoniste della diretta televisiva di Italia1. Questa occasione ci permette, quindi, anche di mostrare Bari e le sue bellezze al pubblico nazionale. L’amministrazione è impegnata ad offrire tutti i servizi utili per garantire agli operatori di organizzare l’evento al meglio delle possibilità e agli spettatori di partecipare in sicurezza e senza disagi”.

“La tappa conclusiva di Battiti Live, dopo quelle di Vieste, Brindisi, Trani e Gallipoli, non poteva che essere a Bari”, sottolinea l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione, Loredana Capone. “La città è cresciuta tantissimo dal punto di vista turistico e culturale. Secondo Federalberghi questa estate Bari segna un +13% di presenze. Basta andare nel centro storico per vedere quanti turisti la visitano anche fuori stagione e quante iniziative sono nate nel campo della ristorazione e della vendita di prodotti artigianali. D’altronde National Geographic le ha dedicato un video bellissimo in cui esalta l’autenticità della città vecchia e della sua gente mentre Lonely Planet l’ha designata come Best Destination Europea per il 2019 insieme a città europee come Madrid. Dunque sarà un finale strepitoso quello di Battiti Live a Bari che darà l’opportunità anche a tanti turisti di ascoltare la musica pop italiana e non solo”.

E in effetti i baresi, i pugliesi che arriveranno da ogni angolo della regione e i tanti turisti che domani saranno sul lungomare di Bari potranno assistere ad uno spettacolo incredibile, con nomi fortissimi della musica italiana ed internazionale. Ci saranno, infatti: Ofenbach, duo parigino esploso tre anni fa con la hit "Be Mine”; l'americana Lp, che ha conquistato la fama nel 2016 con "Lost on you”; la cantante salentina Alessandra Amoroso che festeggia i 10 anni di carriera con "Forza e Coraggio", la nuova hit tratta dall'album "10"; i Boomdabash, ai primi posti nelle classifiche, con il tormentone "Mambo salentino"; i Måneskin, dopo 12 dischi di platino e 4 dischi d'oro, on stage con "L'altra dimensione", estratto da "Il ballo della vita"; il fenomeno musicale di quest'anno Achille Lauro con la sua "Rolls Royce" e gli ultimi brani presi dall'album "1969"; Francesco Renga sul palco con estratti da "L'altra metà" e hit della sua carriera; Max Pezzali con la sua "Welcome to Miami", apripista del suo prossimo disco, e alcuni successi del suo repertorio; il ritorno di Fabrizio Moro con la nuova "Figli di nessuno (Amianto)" contenuta nell'omonimo album; sound estivo tutto al femminile con Annalisa in "Avocado toast" ed Elodie in "Margarita"; la protagonista del latin pop mondiale Elettra Lamborghini con "Tocame", singolo del suo primo album "Twerking Queen"; la nuova icona del pop femminile Joey con "La Rockstar"; Francesco Gabbani sul palco con "È un'altra cosa"; il collettivo trap italiano Dark Polo Gang al quarto progetto in studio "Trap Lovers Reloades"; Mr Rain, in radio con "La Somma" feat. Martina Attili e reduce da 3 dischi di platino; non mancherà l'appuntamento con Gabry Ponte e la sua "discoteca italiana", un remix di successi di ogni tempo in esclusiva per Radionorba Battiti Live.

Lo show anche quest’anno andrà in onda in diretta televisiva su Telenorba e RadionorbaTv, mentre il 7 agosto andrà in onda in differita su Italia1. Poi naturalmente andrà in diretta sulle frequenze di Radionorba e in streaming su radionorba.it e su norbaonline.it, e potrà essere seguito e commentato sui social con l’hastag #battitilive.

Lo show, organizzato con il patrocinio di Regione Puglia e Comune di Bari, inizierà alle 21 circa, ma le attività in piazza cominceranno sin dal primo pomeriggio, con il sound check e un pre show pomeridiano condotto dai dj della radio del sud Marco Guacci e Claudia Cesaroni con musica, divertimento e tanti gadget offerti dagli sponsor di Battiti Live. Quest’anno i partner dell’evento sono Tim, Fiat, Coca Cola Future Legend, Nuii, Dok e Famila, Carta Wow, Nintendo Switch, Caseificio Montrone e Acqua Amata, hair stylist ufficiale Wella. L’ingresso è come sempre gratuito.

Masserie sotto le stelle: VIII edizione colora l’estate tarantina


CASTELLANETA (Ta) – Da otto anni, l’agosto tarantino brilla per un evento unico nel suo genere. Il 20 agosto, “Masserie sotto le stelle, insieme con la pizzica” celebrerà la sua ottava edizione. L’evento è organizzato da CIA Agricoltori Italiani della Puglia, Area Due Mari (Taranto-Brindisi), in collaborazione con il GAL Luoghi del Mito, Vivi Web Tv e l’Associazione culturale “Gaia” di Castellaneta.

Si partirà da Castellaneta e da Castellaneta Marina, alle ore 17 di martedì 20 agosto 2019, per raggiungere alcune destinazioni a sorpresa, diverse masserie del territorio dove tutto sarà allestito alla perfezione, come di consueto, per vivere una manifestazione ricca di colori, musica, divertimento, all’insegna della grande cultura rurale e contadina della Puglia.

Le location sono segrete: come ogni anno, solo gli organizzatori conoscono le destinazioni. Si tratterà di luoghi suggestivi, caratteristici, capaci di esprimere la vocazione rurale della Puglia. È obbligatoria la prenotazione. Per partecipare, è necessario prenotare contattando il recapito telefonico 099-8442079. Per info, è attivo anche l’indirizzo email duemaritabr@cia.it. I posti sono limitati, per partecipare dunque è consigliabile effettuare al più presto la prenotazione.

I partecipanti potranno trascorrere una piacevole serata immersi nella natura, assaporando i valori autentici della vita agreste, alla scoperta dei tesori della terra. Negli anni, la grande festa in campagna di CIA Due Mari ha portato nelle masserie ospiti di tutte le età. Tra gli ingredienti della serata, ci saranno immancabilmente le eccellenze pugliesi con una degustazione di prodotti tipici, danze popolari a cura del gruppo folk dell'Associazione Culturale Gaia e, naturalmente, lo spettacolo offerto dal cielo stellato d’agosto.

"Vacanze coi fiocchi" a Bari : al via la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale


BARI - Nella mattinata di venerdì 26 luglio 2019, presso la sala giunta di Palazzo di Città, il comandante della Polizia locale di Bari Michele Palumbo e l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano hanno presentato le iniziative promosse a livello locale nell’ambito della 20esima edizione di “Vacanze coi Fiocchi”, la campagna nazionale per la sicurezza sulle strade delle vacanze ideata e coordinata dal Centro Antartide di Bologna in collaborazione con AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori), con il patrocinio dell’Anci, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome.

Il Comune di Bari vede la partecipazione, per il secondo anno consecutivo, di Renato Ciardo in qualità di testimonial e la collaborazione di tante associazioni cittadine, tra cui Ciao Vinny e Croce Rossa Italiana.

I mesi estivi, a partire da luglio, restano quelli in cui si registra il più alto numero di incidenti sulle strade in relazione al fatto che, in questo periodo, più spesso ci si mette in auto per raggiungere la meta delle vacanze, per un week end o una giornata di relax: i morti su strada, da giugno a settembre, sono più di 1.200 in Italia, un numero pari ai passeggeri di un traghetto. Inoltre, se per il 2018 le vittime sembrano essere in calo (-2% è la stima preliminare in attesa dei dati di ACI e Istat), le sole registrazioni della Polizia stradale e dei Carabinieri per i primi mesi del 2019 sono allarmanti: +6,7% in più per quanto riguarda le vittime e +5,6% in relazione agli incidenti dall’esito fatale. Pertanto è necessario lavorare molto sulla sensibilizzazione per raggiungere l’obiettivo fissato dalla Unione europea che stabilisce una riduzione del 50% delle vittime entro il 2020.

“Aderiamo a questa campagna con grande convinzione - ha esordito il Comandante Palumbo - perché, seppur i dati nazionali parlino di un decremento complessivo dei dati sulla mortalità e sui feriti causati da incidenti stradali negli ultimi dieci anni, la nostra attenzione e il nostro lavoro devono essere sempre costanti, anzi devono aumentare. Quest’anno le attività della campagna “Vacanze con i fiocchi” ruotano attorno al tema della cura, per sé stessi, per gli altri viaggiatori e per il proprio veicolo. La cura intesa come atteggiamento che ogni persona dovrebbe avere per evitare i pericoli sulla strada dovuti alla disattenzione o ai comportamenti sbagliati, come l’utilizzo del cellulare alla guida o l’assunzione di alcolici o sostanze stupefacenti, o ancora alla scarsa manutenzione del proprio veicolo, come il mancato controllo periodico delle condizioni dei pneumatici. Voglio ricordare che nell’ambito della campagna gli agenti della Polizia locale saranno impegnati nella distribuzione di materiale informativo e di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale in tutti i luoghi di vacanza della nostra città ma anche in quei posti maggiormente attrattivi per i giovani: i dati infatti ci dicono che purtroppo il numero delle vittime dai 15 ai 19 anni è in crescita del 24% circa. Questo è un fattore che ci mette in allarme e che non possiamo assolutamente sottovalutare, e per questo la Polizia locale di Bari effettuerà periodicamente nei prossimi mesi dei posti di blocco nelle ore serali, lungo le direttive stradali principali, al fine di controllare le condizioni degli automobilisti e, laddove sarà possibile, cercheremo di ovviare alla sanzione con una forte attività di sensibilizzazione. Questo non toglie che, invece, saremo inflessibili quando riscontreremo condizioni di guida inopportune o comportamenti sbagliati alla guida, perché spesso la sanzione è l’unico strumento che ci permette di “educare” il cittadino e prenderci cura così della sua vita e della vita degli altri. Questa attività di prevenzione fortunatamente riusciamo a farla tutto l’anno, grazie alla collaborazione delle associazioni che durante le attività scolastiche ci aiutano nelle campagne informative con i nostri ragazzi”.

“Ringrazio la Polizia locale per il lavoro che quotidianamente svolge sulle nostre strade - commenta Paola Romano -. Leggere i dati del 2018 sulle vittime della strada e i feriti (3.325 e 242.621) è agghiacciate, soprattutto se pensiamo che dietro questi numeri ci sono delle persone, delle vite umane. Dobbiamo insistere sulla prevenzione, non c’è cura migliore, perché nella stragrande maggioranza dei casi gli incidenti sono causati dall’errore umano. È vero che la tecnologia potrà migliorare o che la sicurezza degli autoveicoli potrà raggiungere standard qualitativi elevatissimi, ma se non impariamo a prenderci cura di noi stessi e del nostro futuro non debelleremo mai quella che è una piaga a tutti gli effetti per questo Paese. Voglio, infine, ringraziare tutte le associazioni cittadine, quelle coinvolte in questo progetto e le altre impegnate con gli studenti della città, per lo straordinario lavoro che svolgono ogni giorno, dentro e fuori dalle scuole, con i nostri ragazzi su questi temi”.

“Metterò a disposizione di questa campagna e di questi temi tutti i palchi su cui avrò modo di esibirmi - ha concluso Renato Ciardo - perché non sono mai abbastanza le parole spese per salvare una vita umana ed evitare un incidente. È vero che dobbiamo far comprendere ai ragazzi, e ai cittadini in generale, l’importanza di assumere comportamenti corretti alla guida ma è anche vero che si possono utilizzare anche momenti e toni gioviali, allegri per raggiungere non solo la testa ma anche il cuore delle persone. Per questo sarò felice di ospitare il comandante della Polizia locale durante il prossimo spettacolo della Rimbamband in programma il 5 agosto a Torre a Mare, dove spero di incrociare gli sguardi e l’attenzione di centinaia di cittadini cui far comprendere che, prendersi cura di se stessi e degli altri, è bello ed è facile”.

Alberobello Light Festival 2019: verso il secondo e ultimo weekend


ALBEROBELLO - Saranno visitabili fino a domenica 28 luglio 2019, dalle 20,30 fino all’1, le installazioni luminose e i videomapping di quella che è stata già definita come l’edizione migliore di sempre del LiFe Alberobello Light Festival: 9 opere d’arte e 8 artisti provenienti da 5 diversi Paesi.

Tra le iniziative collaterali due workshop, un laboratorio di cartapesta e l’area “Food, Art & Music”.
"C'è un buon motivo per visitare Alberobello in questi giorni, la città è illuminata a festa e sembra la location perfetta per una fiaba moderna": la critica e l’apprezzamento del pubblico hanno già eletto la terza edizione internazionale di LiFe - Alberobello Light Festival come la migliore di sempre. Straordinario successo, per numero di visitatori, spazio sui media e coinvolgimento degli utenti sulle piattaforme social, per la kermesse che mette al centro l’arte visiva in tutte le sue forme con particolare riferimento all’uso della luce e dei colori e alla loro interazione con luoghi e monumenti patrimonio dell’Umanità.

C’è tempo fino a domenica 28 luglio 2019 per ammirare, dalle 20,30 all’1, le 9 opere d’arte tra installazioni luminose e videomapping e per scoprire gli 8 artisti provenienti da 5 diversi Paesi.

“Human Tiles” di Ocubo, installazione interattiva sulla Chiesa a Trullo di Sant’Antonio, “Social Sparkles” dello studio di design Toer, “nuvola” di una decine di luci sospese nell’aria pronte a muoversi con il passaggio dei visitatori presso il Trullo Siamese, “Hourly I Sigh”, installazione che indaga la condizione femminile in una società ancora discriminante, in piazza D’Annunzio, e “L’Albero della Vita”, installazione in ferro e cartapesta parte del carro allegorico vincitore al Carnevale di Putignano 2019 in largo Trevisani (queste ultime due opere firmate entrambe dal maestro cartapestaio putignanese Deni Bianco, “Les Cubes de Lumiere” di Jerome Toqr in largo Martellotta, “Fragments of Light - Frammenti di Luce”, prodotta da LiFe - Alberobello Light Festival e sviluppata in collaborazione con il visual designer Luigi Console, in piazza del Popolo, e, infine, i due videomapping, “The Pantheon of Rock”, tributo molto personale alla musica e ad alcuni dei suoi protagonisti trasformati in divinità di una cosmogonia rock firmata da Lightcones al Trullo Sovrano e “Metamorphosis” dello studio maceratese Luca Agnani alla Basilica dei Santi Medici, stanno creando un percorso di emozioni e luce che attraversa tutta Alberobello.



Intenso il programma del prossimo fine settimana: a Life 2019 arriva anche Matthew Watkins e il suo “Fingerpainting”. L’artista nato a Manchester, cresciuto a Toronto e residente in Italia ormai da 20 anni, riproporrà le proiezioni sui trulli di quadri di luce creati live con il tablet venerdì 26 e sabato 27 luglio, accompagnato dalle musiche di Alberto Totire. Watkins, per il pomeriggio di venerdì 26 luglio presso l’Hotel Colle del Sole terrà anche il workshop in “Digital Creation”.

Il Life Food, Art & Music in Villa Don Giacomo Donnaloja presso la Chiesa di Sant’Antonio si anima con gli eventi targati Radio Puglia (sabato 27 luglio, dalle ore 20,30 show, cabaret e intrattenimento con Maurizio Di Bari) e soprattutto con le scelte enogastronomiche proposte dalle eccellenze del territorio. All’interno della villa Donnaloja, per tutto il fine settimana, in mostra delle opere di cartapesta.

Proprio in questa direzione si intensificano le proposte in collaborazione con la Fondazione Carnevale di Putignano. Da venerdì 26 a domenica 28 luglio, dalle ore 17,30 alle ore 19,30, presso il LiFe "Food, Art & Music" si terrà il workshop "Bagliori di carta", laboratori di cartapesta a cura di Gesy Bianco. Per adulti e bambini la possibilità di sperimentare la lavorazione della cartapesta e realizza un oggetto da portare a casa. Domenica 28 luglio alle ore 20, in piazza D'Annunzio, nei pressi dell'opera Hourly I Sigh del maestro cartapestaio Deni Bianco, il LiFe Alberobello Light Festival incontra il Carnevale di Putignano con la presentazione del libro "Anima e Coriandoli", un’opera che racconta per parole e fotografie quello che c’è dietro e ruota intorno ad uno degli eventi più belli e affascinanti di Puglia, il Carnevale di Putignano appunto.

LiFe - Alberobello Light Festival è una vera e propria esperienza visiva e interattiva che ha l’ambizione di rendere ancora più straordinari spazi unici al mondo, spazi che solo la città di Alberobello può offrire, a partire dai trulli patrimonio Unesco fino alle chiese e alle piazze così caratteristiche e visitate ogni anno da decine di migliaia di turisti.

Alberobello Light Festival è organizzato da Agit - Associazione Giovani Imprenditori del Turismo e da Lightcones che si occupano rispettivamente della direzione organizzativa e della direzione artistica del festival. Per il 2019 l’evento è supportato e patrocinato da Regione Puglia e Comune di Alberobello.

La terza edizione conta anche sul contributo di Bcc di Alberobello e Sammichele di Bari (official partner), di Agrusti Ingrosso, Loran e New Tecnoservice (main sponsor). Nuovamente disponibile la app “LiFe - Alberobello Light Festival”, introdotta già nel 2017 e nata con l’obiettivo di essere guida e mappa interattiva per i tantissimi visitatori del festival.

Ulteriori aggiornamenti sul sito ufficiale www.alberobellolightfestival.it e sui canali social dell’evento. Hashtag ufficiali sono #lifealberobello #lightstories.

AGIT
A.G.I.T. (Associazione Giovani Imprenditori del Turismo) è un’associazione di promozione sociale fondata per promuovere la crescita delle attività economiche e sociali legate al turismo. Negli ultimi anni è stata particolarmente attiva sia nell’organizzazione di eventi culturali e turistici che nel promuovere l’eredità artistica delle città e delle aree urbane UNESCO.

LIGHTCONES
Lightcones è un’associazione di promozione sociale fondata per promuovere e valorizzare l’eredità artistica e culturale delle città e delle aree urbane Unesco attraverso tecniche di visual art, light e video mapping. È formata da un gruppo di ingegneri, programmatori, designers e visual artist con una grande passione per la tecnologia e l’arte audiovisuale.

Sergio Cammariere in Puglia con tre appuntamenti


di REDAZIONE - Sono ben tre gli appuntamenti live in programma in Puglia nei prossimi giorni con Sergio Cammariere: il cantautore sarà a Bisceglie – BT il 29 luglio (Teatro Mediterraneo, Panoramica Umberto Paternostro, ore 21) con lo spettacolo “Piano Poetry… il recital” accompagnato dalla voce narrante di Cosimo Damiano Damato; il 30 luglio farà tappa in Piazza della Cattedrale a Castellaneta - TA (ore 21) in occasione di “Castellaneta per te”, e infine, il 1°agosto sarà al Porto di Enea di Castro Marina - LE per la serata di apertura di Approdi Sonori.

Sul palco, nei concerti del 30 luglio e del 1° agosto, la formazione in quartetto: Sergio Cammariere (voce e pianoforte), sarà accompagnato da Luca Bulgarelli (contrabbasso), Amedeo Ariano (batteria) e Daniele Tittarelli (sax). In scaletta i suoi successi più amati e i brani del nuovo disco “La fine di tutti i guai”, il suo decimo lavoro da cantautore: undici tracce che compongono un grande viaggio musicale nei generi e nelle citazioni, seguendo il tema dell’amore come sentimento al quale non si può resistere, disperato e piacevole.

Una svolta pop dell’artista calabrese che, senza tradire il jazz, racconta l’amore in tutte le sue declinazioni musicali, nel solco di una grande tradizione che va dalla musica latino–americana e brasiliana, fino al blues e al jazz. A dare leggerezza al tutto, i testi semplici, poetici e riflessivi dell’amico Roberto Kunstler.

“La fine di tutti i guai è quel momento che tutti vorremmo raggiungere, potrebbe sembrare un’utopia vivere una vita senza problemi, ma in questo disco racconto l’amore perché l’amore è quello stato mentale, quel sentimento che aiuta a dimenticare e che ti fa scoprire la bellezza”, spiega Cammariere.

Il disco si apre con il rhythm and blues della trasognata Danzando nel vento, una canzone capace di parlare con leggerezza di “resistenza”, e che approda in una sofisticata bossa, mentre il classico sei ottavi alla Cammariere caratterizza la romantica e ricercata “Ma stanotte dimmi dove stai”. “La fine di tutti i guai” è la title track e primo singolo dell’album, dedicata all’amore universale come unico antidoto alle solitudini. Un brano intenso ed esistenziale, dalle atmosfere notturne, accompagnato da un videoclip scritto e diretto da Cosimo Damiano Damato, che rende omaggio a Roma con un messaggio di pace e bellezza. Nel cartoon Cammariere, nei panni di un taxista di notte, come in un sogno incontra grandi personaggi come una solitaria Marilyn, gli innamorati Pier Paolo Pasolini e Maria Callas, i sognanti Totò e Ninetto Davoli, un beffardo Fellini e tanti altri. Una visione poetica che trova nell’amore, nell’arte, nel cinema, nella musica, nella poesia la fine di tutti i guai e la speranza in un mondo di gioia. Il tema dell’amore segue la declinazione dell’amicizia nella nostalgica “Il tuo amico di sempre”, cui fanno seguito i ritmi solari di “Io so” – unico brano non inedito del disco, un canto di gioia e di speranza dalle atmosfere pasoliniane, mentre l’eros raffinato di “Dimmi almeno una parola” affonda nel blues che libera le mani sulla tastiera in un mantra quasi “rappato”, e si scatena in “Se conosci il blues”, pezzo che rievoca le atmosfere fumose dei club americani accendendo e sprigionando l’anima più nera. L’energia cede il passo al romanticismo con “Solo per te”, ballad orfica e poetica del sodalizio Kunstler-Cammariere e con “Mi domando se”, ballata dalle tinte delicate e sfumature pop. E ancora, il funky con “La sola cosa vera” fino ai toni country folk di “Con te sarò”.

Nel disco hanno suonato i musicisti che da sempre accompagnano Sergio nei live: Amedeo Ariano alla batteria, Luca Bulgarelli al contrabbasso, Daniele Tittarelli al sax soprano e Bruno Marcozzi alle percussioni. Tra gli ospiti dell’album, il violinista albanese Olen Cesari, il chitarrista brasiliano Roberto Taufic e l’organetto di Alessandro D’Alessandro. Chiudono la sessione di registrazione Alfredo Golino alla batteria e Maurizio Fiordiliso alle chitarre elettriche.

Sergio Cammariere presenterà dal vivo le nuove canzoni, insieme ai successi più amati nei concerti che lo vedranno impegnato per tutta l’estate, queste le prossime date in programma: 23 luglio Cava de’ Tirreni – SA (Complesso Monumentale San Giovanni Battista), 26 luglio Roma (Casa del Jazz – Sergio Cammariere Quintet), 29 luglio Bisceglie – BAT (Teatro Mediterraneo – “Piano Poetry…il recital”, con Cosimo Damiano Damato), 30 luglio Castellaneta – TA ( Piazza della Cattedrale – Sergio Cammariere Quartet), 1° agosto Castro Marina – LE (Porto di Enea – Sergio Cammariere Quartet), 8 agosto Grosseto (Cava di Roselle, Grey Cat Jazz Festival - Trio), 24 agosto Vasto – CH (Musiche in cortile, Palazzo D’Avalos - Piano Solo), 10 settembre Casamarciano – NA (Festival Nazionale Scenari Casamarciano IX edizione – Complesso badiale Santa Maria del Plescio – Sergio Cammariere Quartet), 14 settembre Cagliari (Exma – Sergio Cammariere Quintet), 11 novembre Legnago – VR (Teatro Salieri).

“La fine di tutti i guai” è prodotto da Giandomenico Ciaramella per Jando Music, Sergio Cammariere per Grandeangelo SRL e Aldo Mercurio. in coproduzione con Parco della Musica Records e distribuito da Egea; la produzione artistica e gli arrangiamenti sono di Sergio Cammariere.

Battiti Live 2019: domani a Gallipoli la notte delle sorprese

LECCE - Domani, domenica 21 luglio, è in programma la quarta e penultima tappa del Radionorba Battiti Live. L’appuntamento è poco dopo le ore 21 nell’area portuale di Gallipoli. L’ultima volta nella città bella fu nel 2015: Gallipoli è una delle tappe più frequenti nelle 17 edizioni di Battiti, è infatti la sesta volta che Radionorba porta il suo tour nella perla dello Jonio.

E ci arriva con grande entusiasmo dopo un altro grande strepitoso risultato ottenuto mercoledì scorso con la messa in onda su Italia1 della puntata di Brindisi. Ancora una volta Battiti Live ha superato di gran lunga la media degli ascolti della prima serata della rete Mediaset. Complessivamente sono state 6.673.000 le persone che hanno seguito il programma, con una permanenza media di oltre 30 minuti. Nei 137 minuti della trasmissione sono stati invece 1.480.000 i telespettatori che non hanno mai cambiato canale, un dato straordinario. Battiti Live mercoledì scorso è stato il terzo programma più visto della prima serata, superando nel prime time persino la rete ammiraglia della Rai. E’ stata inoltre la trasmissione più vista in assoluto dagli uomini tra i 25 e i 44 anni e dai pre teenagers tra gli 8 e i 14 anni, e la seconda più vista tra le donne tra i 15 e i 44 anni. “Siamo felici e consapevoli che stiamo facendo numeri di altissimo livello”, commenta il presidente di Radionorba Marco Montrone.

Per vedere in onda su Italia1 la tappa di Gallipoli bisognerà attendere il 31 agosto, ma intanto c’è da vivere una grande serata in piazza. Partiamo da un grandissimo della musica italiana, un cantante con oltre 20 anni di carriera alle spalle, Nek. A Trani, la scorsa settimana, è stato protagonista di un live coinvolgente, non sarà da meno questa settimana a Gallipoli, dove proporrà certamente il suo ultimo singolo, “Alza la radio”, e poi un paio di perle del suo ricchissimo repertorio.
Particolarmente gradita al pubblico di Gallipoli è la presenza di Achille Lauro, l’astro nascente della musica italiana, che si è fatto conoscere dal grande pubblico quest’anno con “Rolls Royce”.
A Gallipoli ci sarà anche Fred De Palma, giovane rapper che anche quest’anno sta conquistando le classifiche con il singolo “Una volta ancora”, sempre in coppia con la pop star latina Ana Mena.
Chiude (per il momento) l’elenco delle novità la cantante e attrice Arianna, tornata alla ribalta di recente per la partecipazione al videclip di “Bella vita”, il nuovo pezzo del grande Shaggy.
Esordio stagionale sul palco di Battiti per Emis Killa, con i brani inediti del suo ultimo album “Supereroe Bat Edition”. Ci saranno poi Vegas Jones con il suo nuovo singolo, “Puertosol”, Mondo Marcio con “Angeli e Demoni”, che l’ha visto collaborare con Mina, Baby K con il tormentone “Playa”, Shade con “La hit dell’estate” e i suoi brani di successo degli ultimi anni. Ci sarà il vincitore di Amici Alberto Urso, ci saranno grandissimi nomi della musica italiana, dagli Stadio a Gigi D’Alessio, passando per Dolcenera. Ci sarà una delle formazioni più amate dai giovani, Benji & Fede, con il loro ultimo brano, “Dove e quando”. E poi si ballerà tanto, con la discoteca italiana di Gabry Ponte e l’animazione di Mamacita. E chissà, come detto, che non ci siano ulteriori colpi di scena nel cast poco prima dell’inizio dello show.

“Come ho già avuto modo di dire, siamo nel cuore della musica, nel cuore dell’estate e nel cuore del Salento, quindi nulla è impossibile”, aggiunge il presidente di Radionorba Marco Montrone. “Teniamo indistintamente a tutte le tappe, abbiamo fatto del nostro meglio per garantire in tutte le città il massimo della qualità, sia dal punto di vista artistico che tecnico. Gallipoli però è tra le città che ha ospitato per il maggior numero di volte il nostro tour, sin dal 2005, e ci teniamo a dare il meglio di noi. Sarà un bellissimo show, in una bellissima città, la città che per prima ha fatto comprendere alla Puglia che il turismo poteva rappresentare una risorsa. E noi, rilanciando l’immagine di Gallipoli in tv, intendiamo dare un ulteriore contributo alla promozione della nostra terra”.

“Ancora un week end con la musica nelle nostre belle piazze”, sottolinea l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone. “Gallipoli ospita la quarta tappa di Battiti Live con le star della musica pop che attirano tantissimi fans. La città, che da aprile a novembre ospita la mostra al Castello “Lampante. Gallipoli città dell’olio”, è in pieno fermento culturale: ha ospitato il Festival Internazionale delle arti e alcuni appuntamenti della nona edizione del Salento Book Festival, che da giugno prosegue fino al 26 agosto. E ancora musica con due festival: Sud Est Indipendente e Sottosopra Fest, uno dei festival hip hop più importanti in Italia. Tutti aspettano poi la Solennità di Maria SS. ma Assunta in cielo: la Confraternita coniuga l'aspetto religioso della ricorrenza con alcune iniziative di festa civile per valorizzare la ricorrenza in pieno estate (Ferragosto) e per accogliere i numerosi turisti che affollano in particolare il centro storico di Gallipoli. Chiusura con il botto a con la Settimana della Cultura del Mare, un evento turistico e culturale che punta a valorizzare la “risorsa mare”, l’elemento principe della nostra Puglia, attraverso le arti, i saperi e le tradizioni. Insomma Gallipoli sta valorizzando in questa estate 2019 non solo il suo splendido mare, ma anche i suoi monumenti e la sua vocazione culturale con tanti eventi e iniziative”.

“Battiti Live fa rima con successo: per questo motivo, a nome della città tutta, sono orgoglioso di confermare questo grande appuntamento nella città bella, così come definita per antonomasia”, aggiunge il sindaco di Gallipoli Stefano Minerva. “Nella splendida cornice del nostro porto, tra le mura urbiche e il blu del nostro mare, siamo pronti ad accogliere la manifestazione che conquista l’intero territorio nazionale. Battiti Live vuol dire divertimento, vuol dire estate e vuol dire spettacolo gratuito per tutti. Attendiamo con ansia di vedere Gallipoli ballare al ritmo delle più belle canzoni dell’estate 2019”.

Lo show anche quest’anno andrà in onda in diretta televisiva su Telenorba e RadionorbaTv, mentre il 31 luglio andrà in onda in differita su Italia1. Poi naturalmente andrà in diretta sulle frequenze di Radionorba e in streaming su radionorba.it e su norbaonline.it, e potrà essere seguito e commentato sui social con l’hastag #battitilive.

Lo show, organizzato con il patrocinio di Regione Puglia e Comune di Gallipoli, inizierà alle 21 circa, ma le attività in piazza cominceranno sin dal primo pomeriggio, con il sound check e un pre show pomeridiano condotto dai dj della radio del sud Marco Guacci e Claudia Cesaroni con musica, divertimento e tanti gadget offerti dagli sponsor di Battiti Live. Quest’anno i partner dell’evento sono Tim, Fiat, Coca Cola Future Legend, Nuii, Carta Wow, Dok e Famila, Nintendo Switch e Acqua Amata, hair stylist ufficiale Wella. L’ingresso è come sempre gratuito.

In Puglia arrivano Jack & Vale, i nuovi fenomeni del web

BARI - Jack & Vale de Il Matricomio, la coppia che ogni giorno diverte più di un milione di persone sul web grazie alla comicità e all’irriverenza che caratterizza i loro video su Facebook e Youtube, presentano il loro primo libro La misura dell’amore (DeAgostini).

L’appuntamento è previsto per venerdì 12 luglio, alle ore 21:00, in occasione della rassegna “Sere d’estate letterarie” di Taviano (LE), e per sabato 13 luglio, alle ore 18:30, presso laFeltrinelli Libri e Musica di Bari (BA). Jack Alvino e Valentina Aurino (meglio noti come Jack & Vale) approdano per la prima volta in libreria con un vero e proprio “manuale di sopravvivenza” alla vita di coppia, che ripercorre le numerose e cruciali tappe della vita a due (dal primo appuntamento al primo trasloco insieme, dalla gestione domestica all'incontro con i genitori) mostrando come ogni discussione all’apparenza irrisolvibile possa essere affrontata e superata con il sorriso.

Le strade di Jack e Vale s’incrociano per la prima volta negli anni Ottanta, davanti al cancello di una scuola elementare di Napoli. Non sarà tuttavia in queste brevi occasioni che scoccherà la scintilla, anche perché lui ha 8 anni e lei 3. Ma quando una ventina di anni dopo il destino li fa incontrare di nuovo, è un evento folgorante. Lui si è appena laureato e sta per trasferirsi in un’altra città, ma l’amore (o la temporanea infermità mentale) travolge ogni ostacolo: nel giro di due mesi, Jack chiede a Vale di sposarlo. E lei, incredibilmente, accetta. Lieto fine? Eh no, è proprio qui che comincia l’avventura. La vita matrimoniale è come un percorso di sopravvivenza, e dopo ogni “livello” superato ce n’è subito un altro più impegnativo da affrontare. 

Partendo dalla loro esperienza sul campo, Jack e Vale vi accompagneranno in questo libro nelle numerose (e cruciali) tappe della vita a due: dal primo appuntamento al primo trasloco insieme, dalla gestione domestica (secondo Lei) all’importanza della moto (secondo Lui). E poi ancora il mix di parenti e amici, la programmazione delle vacanze, le uscite al ristorante e al cinema, le serate in casa davanti a una serie tv…Il tutto avendo gusti rigorosamente diversi, sennò che divertimento ci sarebbe? Utile come un manuale per la terapia di coppia (con tanto di consigli per disinnescare le situazioni potenzialmente esplosive) e divertente come la serie Il Matricomio, con cui Jack e Vale hanno conquistato la loro community sui social, La misura dell’amore è un’iniezione di positività. Ogni pagina vi farà pensare a quello che avete vissuto, a quello che state vivendo ora, a quello che potreste vivere in futuro. Impossibile non immedesimarsi, impossibile non riderci sopra – preferibilmente insieme. Perché “l’amore conta”, ma è solo il punto di partenza.

Il vostro rapporto di coppia non sarà mai più come prima se seguirete questa pagina, ogni volta che avrete una discussione col vostro partner avrete un’occasione di sorridere. – WebStarLeague

Jack Alvino e Valentina Aurino, meglio noti come Jack & Vale, sono una coppia di napoletani trapianti a Firenze sposata da quattordici anni. Nel 2016, dopo anni di studio in teatro, decidono di lanciare Il Matricomio e mettersi alla prova con una vera e propria “mission impossible”: alleggerire le dinamiche della convivenza con l’ironia dei loro video.

In poco tempo Il Matricomio è diventata una sorta di terapia di coppia per la propria community, che a oggi conta quasi 400 mila followers su Facebook e oltre 14 mila iscritti sul canale Youtube.

Battiti Live: a Trani Nek, Irama e tanti altri

TRANI - La diciassettesima edizione del Radionorba Battiti Live si appresta a compiere il giro di boa. Domenica prossima, 14 luglio, si terrà infatti la terza tappa del tour, in programma a Trani, ancora una volta in una bellissima piazza affacciata sul mare, come a Vieste e a Brindisi. L’appuntamento è in piazza Quercia, dove poco dopo le 21 il direttore artistico Alan Palmieri e la bellissima Elisabetta Gregoraci daranno il via allo spettacolo e sul palco saliranno artisti di grido, in grado di accontentare tutti, giovani e meno giovani, appassionati di ogni genere musicale.

Partiamo da una coppia che quest’anno sta facendo furore, il rapper Shade e la cantante pop Federica Carta, che con “Senza farlo apposta” hanno ottenuto un grande successo, come aver totalizzato 30 milioni di visualizzazioni su YouTube. Prima di questo singolo Federica aveva pubblicato l’album “PopCorn”, Shade invece è uscito quest’anno con “Truman” e da poche settimane è in radio con un nuovo singolo, “La hit dell’estate”, un brano latino nato da una collaborazione con Gabry Ponte, anche lui nel cast di Battiti a Trani, con la sua “discoteca italiana”, un remix di successi di ogni tempo fatto in esclusiva per lo show della radio del sud.

Shade e Federica Carta non saranno l’unica coppia musicale: a Trani ci saranno infatti anche Mr Rain & Martina Attili: anche in questo caso un rapper e una cantante pop lanciata dalla tv, che hanno lanciato a maggio il singolo “La Somma”. Mr Rain arriva da 3 dischi di platino con i brani “Ipernova”, “I grandi non piangono mai” e “Carillon” (quest’ultimo doppio platino) e oltre 70 milioni di visualizzazioni su YouTube, oltre al disco d’oro per "Butterfly Effect”.

Dalle coppie inedite alle formazioni ormai rodate e lanciatissime nel panorama musicale nazionale, come Benji & Fede, attualmente in radio con il singolo “Dove e quando”, ai vertici di tutte le classifiche di vendita, con cui si apprestano a bissare il successo di “Moscow Mule”, con oltre 54 milioni di visualizzazioni su YouTube e disco di platino per aver venduto più di 50.000 copie. A Trani ci saranno anche loro e ci sarà una delle band più famose e amate d’Italia, Le Vibrazioni, con il loro frontman Francesco Sarcina, rientrato alla base un anno fa dopo un percorso da solista. Quest’anno stanno festeggiando i 20 anni di carriera e da 20 giorni sono in radio con un nuovo singolo, “L’amore mi fa male”.

Nel cast della prossima tappa di Battiti c’è anche una band internazionale, Giant Rooks: arriveranno direttamente dalla Germania, dove sono noti da un pezzo, ma quest’anno hanno scalato le classifiche di tutta Europa con “Wild Stare”, il loro primo grande successo, mentre “100 mg”, il nuovo singolo, è sulla buona strada per conquistare le classifiche del Vecchio Continente.

A Battiti ci sono i giovani, i talenti, ma anche chi ha scritto la storia della musica italiana, nel vero senso della parola: Cristiano Malgioglio ha firmato brani che resteranno per sempre, ma ha anche dato voce e colore a successi che da un paio d’anni stanno spopolando nelle radio, come “Mi sono innamorato di tuo marito” e “Fernando”, il cui videoclip, peraltro, è stato girato proprio a Trani. Quest’anno, invece, ha lanciato “Dolceamaro”, in collaborazione con Barbara D’Urso, ennesimo successo, che già conta 3 milioni di visualizzazioni su YouTube.

A Trani ci sarà anche un cantante che è una colonna della musica italiana, un grandissimo interprete, Nek, anche lui in radio con un nuovo singolo, “Alza la radio”, come sempre un brano coinvolgente, una carica pop, che ha subito scalato le classifiche dell’airplay radiofonico. Classifiche che vedono svettare anche questa settimana Irama, con “Arrogante”, il suo singolo estivo: ci sarà anche lui a Trani e certamente proporrà anche il brano sanremese “La ragazza con il cuore di latta” e la hit che ha fatto impazzire tutti l’anno scorso, “Nera”.

Tornando ai grandi interpreti della canzone italiana, nel cast della terza tappa ci sarà anche Paola Turci, anche lei tornata quest’anno con un nuovo album e nuovi singoli, “L’ultimo ostacolo” e “Viva da morire”.

Prima, parlando delle coppie, abbiamo citato Federica Carta e Martina Attili, due talenti lanciati dalla tv. Tv che ha permesso di far scoprire altri cantanti che poi, con gli anni, hanno dimostrato di meritare un posto di primo piano nel panorama musica nazionale: Annalisa è l'esempio migliore, una delle migliori interpreti femminili di questa epoca, una voce straordinaria, che ora è in radio con un brano dal sound decisamente estivo, “Avocado toast”, preludio all’album che sarà pubblicato in autunno. Poi c’è Sergio Sylvestre, altro fantastico interprete, che invece quest’anno è tornato con “Parolacce”, singolo molto allegro e irriverente. A Trani ci sarà inoltre Enrico Nigiotti, che dopo il successo di “Nonno Hollywood”, tra i brani più trasmessi in radio in primavera, ora è in rotazione con il singolo “Notturna”. Ci sarà poi Giordana Angi, tra le grandissime protagoniste dell’ultima edizione di Amici, fresca di disco d’oro per “Casa”, il suo primo Ep, e di uscita del nuovo singolo, “Chiedo di non chiedere”. E per restare in tema di voci femminili, ci sarà Bianca Atzei, per cui vale lo stesso discorso di Annalisa, una delle più belle, in questo momento, della musica italiana: a Battiti, sul palco di Trani, farà ascoltare “La mia bocca”, il suo ultimo singolo, e uno dei suoi recenti successi.

Per chiudere il cast della terza tappa, due rapper, che sul palco di Battiti non mancano mai: Rocco Hunt, in radio con “Benvenuti in Italy”, e il grande Jake la Furia, che invece sta già spopolando il web con “Sei del mattino”, un brano con cui farà certamente ballare tutta piazza Quercia a Trani.

“Eterogeneo, per un pubblico di tutte le età e di altissima qualità”, sottolinea il presidente di Radionorba Marco Montrone. “A Trani torniamo sempre con grande piacere, mancavano da qualche anno, e ci teniamo a lasciare il segno. Siamo certi di poter chiudere al meglio il giro di boa per poi arrivare con il vento in poppa al traguardo finale”.

Anche a Trani, come in tutte le altre tappe, il pubblico in piazza potrà rivolgere delle domande direttamente agli artisti sul palco: tra i ragazzi ci sarà la webstar e attrice 15enne, Mariasole Pollio. Lo spettacolo andrà in onda in diretta televisiva su Telenorba e RadionorbaTv oltre che ovviamente sulle frequenze di Radionorba e in streaming su radionorba.it e su norbaonline.it. Il 24 luglio, inoltre, andrà in onda in differita su Italia1. La regia televisiva è firmata da Luigi Antonini.

Lo show, organizzato con il patrocinio del Comune di Trani e della Regione Puglia, inizierà alle 21 circa, ma le attività in piazza cominceranno sin dal primo pomeriggio, con il sound check e un pre show pomeridiano condotto dai dj della radio del sud Marco Guacci e Claudia Cesaroni con musica, divertimento e tanti gadget offerti dagli sponsor di Battiti Live. Quest’anno i partner dell’evento sono Tim, Fiat, Coca Cola Future Legend, Nuii, Carta Wow, Dok e Famila, Nintendo Switch, Acqua Amata e Caseificio Montrone, hair stylist ufficiale Wella. L’ingresso è come sempre gratuito.

Boom di presenze per Matino Street Food: più di 10 mila in piazza


LECCE - Si è conclusa la tre giorni del Matino Street food, evento organizzato dall’associazione Smile di Manuel Manfuso, insieme ad Arcuevi e Vento del sud con il patrocinio del comune di Matino. 

Il centro storico è stato il protagonista assoluto tra profumi che lasciavano pregustare con l'olfatto i cibi caratteristici dello street food e la buona musica. Grande successo dunque per questa iniziativa che ha contato piu di 10.000 presenze e che ha superato di gran lunga le aspettative degli organizzatori. Lo dimostra il fatto che, già dalla prima serata intorno alle 22.30, qualche stand aveva esaurito le scorte non avendo preventivato una tale affluenza ed ha dovuto provvedere tempestivamente. Il pubblico ha lasciato cosí il proprio feedback positivo approvando le proposte culinarie sia dolci che salate, sia del territorio che di altre regioni italiane. 

Hanno animato le tre serate in programma il duo violoncello/voce Papillon de Nuit, la cover band Mr Queen, le percussionista dei One Beat Drumline, la tribute band Liga 2.0, il duo sax e chitarra “M&L” ACOUSTIC DUO e la scatenata ORCHESTRA MANCINA a ritmo di ska e reggae. 
Da sottolineare anche l'ordine e la pulizia grazie alla presenza di una piccola isola ecologica dove conferire i rifiuti e naturalmente al senso civico dei partecipanti, dettaglio da non sottovalutare. 

Si ringraziano: l'amministrazione comunale, Atl service, Laqg impianti, Rocco Pispico, Aldo De Donatis, Gianluca Montunato, Alessio Pispico, Manuel Pispico, Antonio Pispico, Gianfranco Quintana, Quintino De Luca. L'associazione Smile invita tutti al prossimo evento in programma, il festival Internazionale di artisti di strada a Ceglie Messapica "FOLLI IN FESTA" dal 11 al 14 luglio 2019 Associazione Smile.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Immobiliare Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Teatro Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia