Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post

Serie B: il Foggia vince 3-1 in casa con la Cremonese

di FRANCESCO LOIACONO - Nell’anticipo della sedicesima giornata di andata di serie B, il Foggia ha vinto 3-1 in casa contro la Cremonese. Nel primo tempo al 13’ i pugliesi sono passati in vantaggio con Mazzeo, tiro da pochi metri su cross di Zambelli. I lombardi hanno pareggiato al 23’ con Mogos di testa. Il Foggia al 39’ è di nuovo andato in gol col tedesco Kragl su punizione. Al 41’ Iemmello ha realizzato la terza rete di testa, dopo che Gerbo di destro aveva centrato l’incrocio dei pali.

Successo importante per il Foggia, che non otteneva i tre punti da sette giornate. Terzo gol in questo campionato per Mazzeo. Cinque reti finora di Kragl. Sulla panchina del Foggia c’era il tecnico della primavera Gaetano Pavone dopo l’esonero di Grassadonia, poiché il nuovo allenatore Pasquale Padalino era squalificato. I pugliesi sono quartultimi in classifica con 12 punti. Domenica 23 dicembre alle 12,30 giocheranno a Salerno. I campani allenati da Colantuono sono a quota 20.

Trenitalia Puglia, nuovo orario: Regionali veloci tra Lecce, Bari e Foggia. Più treni tra Barletta e Fasano

BARI - Regionali veloci tra Lecce, Bari e Foggia e più treni tra Barletta e Fasano. Il tutto con orari cadenzati. Le partenze e gli arrivi dei treni regionali, nella maggior parte dei casi, avvengono a minuti fissi per facilitarne la memorizzazione e consentire alle persone di programmare in anticipo soluzioni di viaggio più adatte per l’andata e il ritorno. Sono queste le principali novità del cambio orario del trasporto regionale in vigore dal 9 dicembre.

Inoltre, dal 1 febbraio 2019, i possessori di abbonamento regionale sulle relazioni Lecce-Bari, Brindisi-Bari e Foggia-Bari potranno salire a bordo di Intercity e Frecciabianca con la carta Tuttotreno, al costo aggiuntivo della carta di 40 euro.

Tra Foggia e Bari tempi di viaggio ridotti di dieci minuti rispetto all’orario precedente: i regionali veloci impiegano un’ora e 23 minuti con fermate intermedie a Incoronata, Ortanova, Cerignola, Trinitapoli, Barletta, Trani, Bisceglie e Molfetta.

Un’ora e 41 minuti invece il tempo di percorrenza tra Bari e Lecce, un risparmio di venti minuti rispetto a prima. I regionali veloci fermano a Trepuzzi, Squinzano, San Pietro Vernotico, Carovigno, Ostuni, Cisternino, Fasano, Monopoli e Bari Torre a Mare.

Oltre l’80% dei treni regionali veloci per Lecce e per Foggia parte da Bari al minuto 01 e, nelle fasce di punta, al minuto 31. Bari Centrale diventa così l’orologio del trasporto regionale in Puglia, premessa fondamentale per l’armonizzazione dell’offerta di trasporto con le altre imprese ferroviarie presenti in Puglia.

Raddoppia l’offerta di collegamenti tra Barletta e Fasano. Tra le due città c’è un treno ogni mezz’ora con fermate a Trani, Bisceglie, Molfetta, Giovinazzo, Bari Santo Spirito, Bari Palese, Bari Zona Industriale, Bari Centrale, Bari Marconi, Bari Parco Sud, Bari Torre Quetta, Bari Torre a Mare, Mola di Bari, Polignano, Monopoli e Fasano.

Barletta, Fasano e Bari Torre a Mare diventano stazioni di interscambio: i passeggeri in partenza nelle stazioni di Barletta, Trani, Bisceglie, Molfetta, Bari Torre a Mare, Monopoli e Fasano hanno a disposizione sia i regionali veloci sia i regionali.

Confermata l’offerta sulla linea Taranto-Bari con l’inserimento di un treno in partenza in serata dal capoluogo di regione. Sulla linea Brindisi –Taranto ci sono due treni in più nel primo pomeriggio: il regionale Brindisi (p. 14.01) – Taranto (a. 15.13) e il Taranto (p.14.02) – Brindisi (a. 15.06).

Cresce sempre più il numero di pendolari pugliesi che utilizzano il treno per i propri spostamenti: ogni giorno sono circa 45 mila. Viaggiare a bordo dei treni regionali conviene non solo in termini di sicurezza e di risparmio di tempo rispetto a chi sceglie di spostarsi in auto ma anche perché si spende meno.

Serie B: Pasquale Padalino è il nuovo allenatore del Foggia

di FRANCESCO LOIACONO - Pasquale Padalino, 46 anni, è il nuovo allenatore del Foggia. Sostituisce Gianluca Grassadonia esonerato dopo la sconfitta 3-1 a Livorno di domenica scorsa. Padalino è arrivato a Foggia, dopo che fino a ieri la squadra pugliese si è allenata per pochi giorni provvisoriamente, con il tecnico della squadra primavera Gaetano Pavone. Per Padalino è un ritorno in Capitanata. Ha già allenato il Foggia dal 2012 al 2014, portandolo in poche stagioni dalla serie D alla Lega Pro, che ora si chiama serie C. E’ stato anche calciatore del Foggia nel ruolo di difensore dal 1988 al 1992, e dal 1994 al 1995. Ha firmato fino al 30 giugno 2019 con possibilità di rinnovare per la prossima stagione, se otterrà buoni risultati a Foggia.

Padalino non potrà andare in panchina domani sera nell’anticipo di B in casa con la Cremonese, perché deve scontare un turno di squalifica. Lo stop impostogli dal giudice sportivo era di due giornate, di cui una scontata quando nel 2016/2017 ha allenato il Lecce in Lega Pro. Il Foggia ultimo con 9 punti insieme al Livorno, dovrà vincere contro i lombardi per iniziare la corsa verso la salvezza. Allo stadio “Zaccheria” nei pugliesi sarà assente Camporese infortunato, al suo posto dovrebbe giocare il difensore Loiacono. In attacco probabili Mazzeo e Iemmello. Con Padalino, il Foggia dovrà cercare di raggungere quanto prima nel ritorno la permanenza.

Amministrative Foggia: arriva l’onda Civica

FOGGIA - "Un’unica offerta politica che sia popolare, riformista, ma soprattutto nuova rispetto all’obsoleta immagine dei vecchi partiti”, così ieri a Foggia, il coordinatore di Puglia popolare, Massimo Cassano ha presentato la federazione di sette simboli, per la maggior parte ispirati al civismo, “uniti per provare, tutti insieme, a fare massa critica e contare nello scenario politico-elettorale che va ad aprirsi col nuovo anno, a partire dalle prossime elezioni provinciali (che si terranno il 3 febbraio 2019, solo per il rinnovo dei consiglieri), per continuare con le amministrative.

In Capitanata scende in campo direttamente Rino de Martino, coordinatore provinciale di Puglia popolare. Con lui, Gaetano Panniello del Partito Liberale; Mauro Pagano del Partito Repubblicano; Nicola Cascavilla di “Io Ci Sono”; Lino Padalino di “Impegno popolare”; Elena Minnitto del movimento Volontariato Animalista e Christian Padalino di Popolo della Famiglia. “Se i cittadini vogliono una nuova proposta, oggi quella proposta c’è”, ha dichiarato Cassano. E de Martino: “Insieme per fare massa critica  e progettuale, dunque contare nello scenario politico elettorale che va ad aprirsi col nuovo anno". Tutti ci tengono a precisare  “non siamo né di centrodestra né di centrosinistra. Il civismo è a mani libere a favore delle esigenze concrete e specifiche di ogni realtà territoriale".

“A Foggia e in Capitanata decideranno loro” dichiara infatti Cassano “ma mi piacerebbe che si possa proporre un candidato al di fuori degli schieramenti classici, se rafforziamo le civiche e allarghiamo questo progetto ce la possiamo fare". Panniello: “Ciascuno di noi conserva la propria identità e del proprio bagaglio ognuno porterà due punti  programmatici, quindi ogni Movimento Federato avrà il suo peso". Una sorta di contratto locale che naturalmente vale anche nei centri più grandi dove si vota per le amministrative. Elena Minnito del Movimento Animalista si è soffermata sulle problematiche animaliste locali ed ha sottolineato i motivi per cui è ferma la legge regionale.  Mauro Pagano dei Repubblicani spinge per la moneta alternativa. Christian Pedalino per il Popolo della Famiglia sostiene la necessità di  tornare a credere nei valori della famiglia. Tante le presenze in sala, Tra gli altri, la consigliera Annalisa Tardio e Ciro Matarrante da San Severo, da Lucera Giuseppe Bizzarri e Simona dell'Osso,  da Foggia Pasquale Cataneo e Nicola Russo, in qualità di uditori, i leghisti - il capogruppo Antonio Vigiano, Sario Masi, l’ex segretario cittadino Gianfranco Fariello -  ma anche Italia in Comune con Vincenzo Rizzi e il segretario Marino Talia. Presenti anche alcune Associazioni come quella di Fare Ambiente. Su Landella infine un coro: "Non lo vuole neanche il centrodestra".

Foggia, disabile ucciso nella propria abitazione

di PIERO CHIMENTI - Dramma per un disabile nel Foggiano. Un ragazzo di 26 anni, affetto da autismo, è stato coinvolto tragicamente in un incendio che è scoppiato nella propria abitazione, nel centro storico di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia. Gli inquirenti stanno cercando di stabilire le cause della tragedia.

Serie B: esonerato il tecnico del Foggia Grassadonia, subentra Gaetano Pavone

di FRANCESCO LOIACONO - Il Foggia ha esonerato il tecnico Gianluca Grassadonia. Ad allenare temporaneamente la squadra pugliese sarà il tecnico Gaetano Pavone, che fino a qualche giorno fa è stato il responsabile della primavera. E’ una soluzione provvisoria in attesa che il proprietario del Foggia Sannella sciolga le riserve sul nuovo tecnico. La corsa per sostituire Grassadonia sembra ristretta a due nomi, Delio Rossi e Gigi Del Neri. Il primo in passato è stato sia allenatore che calciatore del Foggia.

Secondo indiscrezioni, se fosse scelto lui firmerebbe per una stagione, con eventuale rinnovo per il prossimo torneo. Il secondo ha giocato nel Foggia come centrocampista dal 1975 al 1978. La scelta di Sannella di cambiare allenatore è stata inevitabile dopo la sconfitta del Foggia per 3-1 a Livorno di domenica scorsa. I pugliesi sono ultimi in classifica con 9 punti nel campionato di B. La società pugliese dovrà decidere presto. Venerdì 14 dicembre alle 21 si giocherà allo stadio “Zaccheria” l’anticipo Foggia-Cremonese.

Foggia, anche bimbo disabile vittima delle violenze del maestro

di PIERO CHIMENTI - Emergono nuovi particolari sulle violenze che il maestro di 60 anni avrebbe compiuto alla scuola d'infanzia di Cerignola (Fg) ai suoi piccoli alunni. Tra le sue vittime anche un bimbo disabile di 4 anni, che sarebbe stato costretto con la violenza a mangiare per poi vomitare il tutto sul piatto. A far emergere tali atti sarebbero state alcune mamme che avevano segnalato il tutto alla polizia, che ha registrato l'accaduto con telecamere, riprendendo l'uomo, attualmente ai domiciliari, mentre dispensava pizzicotti e morsi ai piccoli malcapitati.

Serie B: il Foggia perde 3-1 a Livorno, il tecnico Grassadonia rischia l’esonero

di FRANCESCO LOIACONO - Nella quindicesima giornata di andata di serie B il Foggia ha perso 3-1 a Livorno. Nel primo tempo al 4’ i toscani sono andati in gol con Diamanti, tiro di destro. Al 32’ la squadra di Grassadonia ha pareggiato con il difensore Loiacono di testa su cross di Iemmello. Nel secondo tempo al 4’ il Livorno è passato in vantaggio con Diamanti,cross da posizione angolata. La squadra di Breda ha realizzato la terza rete al 29’ con Bruno, tiro da fuori area.

Il Foggia è ultimo in classifica con 9 punti insieme al Livorno. Il tecnico dei pugliesi Grassadonia potrebbe essere esonerato. Si fanno i nomi di Delio Rossi, Cosmi e Baroni, se dovesse andare via dal Foggia. Venerdì 14 dicembre i pugliesi giocheranno allo stadio “Zaccheria” alle 21 contro la Cremonese. I lombardi hanno pareggiato 0-0 in casa col Cittadella.

A San Marco in Lamis si presenta il libro ‘Il Gargano in tavola’

di VIP - Venerdì 14 alle ore 17,30 presso la Sala Teatro Giannone di San Marco in Lamis (FG), Via Frassati 2, Grazia Galante presenterà il suo libro “Il Gargano in tavola – Le ricette della cucina di ieri e di oggi” (Levante).

Interverranno: Michele Bruno, presidente Puglia Expo, Guido Pensato, operatore culturale. Modera e conduce Geppe Inserra, giornalista.

Il testo, che raccoglie oltre mille ricette collezionate da Grazia Galante attraverso informatori e amici del promontorio del Gargano, vuole essere un “ritratto” di un territorio dalla storia infinita, permeata da una religiosità ancestrale, che affonda le radici nella preistoria.

La cucina garganica, nei decenni passati sottovalutata e talvolta persino ignorata, merita di essere conosciuta e valorizzata, perché, “una comunità viene conosciuta in profondità anche attraverso il cibo”.

L’autrice non è nuova a questo genere di pubblicazioni. Infatti, oltre a ricerche sui mestieri scomparsi, alla medicina popolare, a filastrocche e indovinelli, alle fiabe e favole, ha pubblicato anche “La cucina tradizionale di San Marco in Lamis”, ”La religiosità popolare di San Marco in Lamis”, “Li còse de Ddì” (tutti editi da Malagrinò); “Fiabe e favole raccolte a San Marco in Lamis”, “La Vadda de Stignane e altri canti popolari”, “I giochi di una volta”. A quanto sopra di aggiunge il corposo “Dizionario del dialetto di San Marco in Lamis”, scritto a quattro mani con il fratello Michele, corredato con una sorta di repertorio-guida italiano-sammarchese per un’agevole ricerca dei lemmi e di una corposa bibliografia. Questi ultimi editi da Levante editori.

Foggia, paziente abusata sessualmente da infermiere

di PIERO CHIMENTI - Un grave fatto di violenza sessuale aggravata sarebbe avvenuto nella Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, nel Foggiano. Artefice di tale vile gesto sarebbe stato un infermiere, di cui non si conoscono le generalità, che avrebbe compiuto attività sanitarie non di sua competenza poi sfociate in violenza sessuale. L'uomo, arrestato dai carabinieri, si trova agli arresti domiciliari, mentre l'ospedale si appresta ad avviare le pratiche per il licenziamento.

Prostituzione minorile e schiavitù: 6 fermi a Foggia. Riflessioni del garante dei Minori Abbaticchio

BARI - Nota del Garante dei diritti dell’infanzia e dell’Adolescenza della Regione Puglia, Ludovico Abbaticchio. “Il tema delle donne viste come cibo, o merce, o oggetto del desiderio. Niente di nuovo sotto il sole nonostante il femminismo, la liberazione della donna, il progresso. L’oggetto-donna si è trasformato secondo il desiderio maschile e la sua fantasia erotica come oggetto di piacere. Bambole di gomma fatte di carne umana. Ma, a Foggia, l’orrore si allarga, i corpi/merce producono merce che viene venduta come un qualsiasi scambio economico. L’orrore non ha fine e rileva tutte le sue mostruose implicazioni. Vendere il bambino nato da un atto di violenza e costrizione. Si avvicina Natale e siamo invasi da pubblicità che mette in scena famiglie che recitano l’attenzione e la cura dei propri figli mentre il valore del nostro corpo, nella realtà, perde sempre più valore, valore etico ma non perde valore economico. Le nostre bambine continuano ad essere merce sino all’estrema perversione, lo sfruttamento dei minori da parte della criminalità organizzata scorre parallelamente al più generale rapporto tra minori e società. Più la società protegge il minore e più basso è il rischio del coinvolgimento. Quando la protezione cala o è del tutto assente, il minore, che ha una ridotta capacità di resistenza, è abbandonato ai rapporti di forza che si manifestano nella società in cui vive. La criminalità organizzata è una delle componenti delle società contemporanee, anche se non sempre e non dappertutto con la stessa virulenza. Nelle società ricche perché colloca i suoi ‘prodotti’, soprattutto gli stupefacenti e, nelle società povere, dove recluta manodopera e, a volte, la materia prima, come i bambini per gli abusi sessuali. Dove le società non prevedono politiche di sostegno dei bambini è inevitabile che i più poveri tra loro siano coinvolti nei meccanismi criminali. Dove le società invece prevedono queste politiche, il bambino corre meno rischi. L’intervento giudiziario, per quanto generoso, può risolvere casi singoli ma non può sostituire le politiche sociali. Le competenze e le responsabilità professionali dei giudici minorili costituiscono un formidabile sostegno e sprone per le politiche sociali. Mi auguro quindi, come Garante regionale dei Minori, ai fini della costruzione di adeguate politiche sociali, un dialogo permanente, non occasionale, tra magistratura minorile e responsabili di tali politiche. In particolare mi auguro che i dirigenti amministrativi apicali dei Comuni, delle Regioni e dei Ministeri possano rendere più agevoli e flessibili le procedure burocratiche delle strutture pubbliche che nel territorio agevolano i servizi di assistenza ai minori sviluppando cultura di accoglienza e di inclusione contro quella dello sfruttamento minorile”.

Il Gargano di Grazia Galante aggiunge un libro a… tavola

di VITTORIO POLITO - Fresco di stampa è disponibile il volume di Grazia Galante “Il Gargano in tavola – Le ricette della cucina di ieri e di oggi” (Levante editori).

Il testo, che raccoglie oltre mille ricette collezionate da Grazia Galante attraverso informatori e amici del promontorio del Gargano, vuole essere un “ritratto” di un territorio dalla storia infinita, permeata da una religiosità ancestrale, che affonda le radici nella preistoria.

La cucina garganica, nei decenni passati sottovalutata e talvolta persino ignorata, merita di essere conosciuta e valorizzata, perché, come sostiene Guido Pensato, che firma l’introduzione, “una comunità viene conosciuta in profondità anche attraverso il cibo”.

“Il Gargano - scrive Galante nella presentazione - anche sotto il profilo culinario, presenta una sua sostanziale unità, che si accompagna anche a significative differenziazioni interne, a varianti da campanile a campanile che sono l’indice di adattamento alle condizioni oggettive. Varianti di cui si dà conto nel testo di volta in volta per le singole ricette”.

L’autrice non è nuova a questo genere di pubblicazioni. Infatti, oltre a ricerche sui mestieri scomparsi, alla medicina popolare, a filastrocche e indovinelli, alle fiabe e favole, ha pubblicato anche “La cucina tradizionale di San Marco in Lamis”, ”La religiosità popolare di San Marco in Lamis”, “Li còse de Ddì” (tutti editi da Malagrinò); “Fiabe e favole raccolte a San Marco in Lamis”, “La Vadda de Stignane e altri canti popolari”, “I giochi di una volta”. Questi ultimi editi da Levante editori.

A quanto sopra di aggiunge il corposo “Dizionario del dialetto di San Marco in Lamis” (Levante), scritto con il fratello Michele con 20.000 lemmi dialetto-italiano, 1.500 proverbi e filastrocche, 2.600 sinonimi e contrari, 500 citazioni di autori dialettofoni, 10.000 lemmi italiano-dialetto, 60 tavole di nomenclatura comprendenti oltre 8.000 termini, indicazioni grammaticali (pronuncia, categoria grammaticale di ogni lemma, plurali e femminili irregolari, flessioni verbali irregolari), corredato con una sorta di Repertorio-guida italiano-sammarchese per un’agevole ricerca dei lemmi e di una corposa bibliografia.

Le ricette del presente volume, di oltre 400 pagine, sono state raggruppate per formati di pasta fatta in casa, sughi (con carne o pesce di mare e di lago), brodi, pizze, polente, ricette con pane, pasta, verdure spontanee e tuberi, ortaggi, funghi, legumi, uova, formaggi, contorni, dolci, liquori, sciroppi, conserve. Nell’appendice sono stati riportati brevi capitoli relativi alla panificazione di San Marco in Lamis e alla lavorazione del latte. Insomma non manca proprio nulla per trascorrere una gioiosa-golosa giornata a tavola nel promontorio del Gargano.

Guido Pensato, autentica anima di moltissime iniziative culturali sviluppatesi nella città di Foggia, scrive «Fortunatamente, anche qui, sul Gargano, si è andata costruendo, strutturando una koinè comune – italiana -, che si riconosce come il tessuto e la trama imbastita lungo tutta la storia del territorio e che sottende e sostiene tutti i suoi caratteri e che definiscono la “cucina del Gargano”, mentre conservano memoria e tracce della comune grande famiglia delle cucine meridionali; e di quelle – seppur remote – mediterranee».

Le foto di copertina sono di Luigi Nardella e Pino Marchesino, mentre il disegno del primo risguardo è di Annalisa Nardella.

Foggia, artificieri Esercito disinnescano mega-ordigno bellico

FOGGIA - Gli Artificieri dell'Esercito dell'11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia, unità specialistica alle dipendenze della Brigata "Pinerolo", hanno provveduto al disinnesco e alla neutralizzazione di una bomba d'aereo di fabbricazione tedesca ad alto esplosivo del peso di 250 chilogrammi, risalente al secondo conflitto mondiale, occasionalmente rinvenuta in un area vicina allo scalo ferroviario della città interessata a lavori di manutenzione straordinaria.

La delicata operazione, condotta sul campo da un team di artificieri specialisti, esperto nel settore della disattivazione di ordigni esplosivi regolamentari e di circostanza, ha previsto una serie di operazioni tese alla messa in sicurezza dell’ordigno, ancora potenzialmente pericoloso, per consentirne il trasporto e la definitiva neutralizzazione in un'area idonea individuata in una locale cava.

Per garantire un'adeguata cornice di sicurezza all'intervento è stata prevista una temporanea interruzione del traffico lungo alcune strade Comunali.

Impegnativa anche la fase preparatoria, durante la quale sono state messe in atto le misure di mitigazione del rischio, necessarie a scongiurare gli effetti causati da un’eventuale detonazione accidentale.

In particolare è stata realizzata dagli specialisti del Genio una gabbia di faraday, all’interno della quale è stata posta la bomba per il trasporto, per mitigare gli effetti elettromagnetici che avrebbero potuto determinare un comportamento anomalo delle due spolette poste sulla pancia dell’ordigno.

Coordinati dal Comando Forze Operative Sud di Napoli, gli specialisti dell’11° Reggimento Genio, con sede a Foggia, intervengono quotidianamente nella propria area di competenza che comprende le regioni Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Provincie di Chieti e Pescara, per disinnescare ordigni bellici rinvenuti occasionalmente. Nel corso dell’anno corrente sono oltre 85 gli interventi già effettuati.

L’Esercito negli ultimi dieci anni ha svolto oltre 35.000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale, inoltre l’Esercito è l’unica Forza Armata preposta alla formazione e all’aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato.

I reparti Genio dell'Esercito, grazie alle esperienze maturate nei teatri operativi ed alla elevata connotazione "dual-use", operano in favore della comunità nazionale sia con la bonifica di residuati bellici ancora ampiamente presenti nel territorio nazionale sia in caso di pubbliche utilità a favore della popolazione civile.

Cerignola, attentato incendiario contro auto comandante Cc

(Foto d'archivio)
CERIGNOLA (FG) - Un attentato incendiario si è perpetrato ai danni della Bmw di proprietà del comandante della compagnia carabinieri di Cerignola, il capitano Michele Massaro. Nella tarda serata di ieri, alcuni ignoti hanno dato alle fiamme la berlina parcheggiata in via Toppo le Ceneri nel comune ofantino. L'incendio ha distrutto il vano motore e parte dell’abitacolo. Ad intervenire sul posto i Vigili del fuoco che hanno trovato tracce di liquido infiammabile.

La solidarietà di De Leonardis - "La grave intimidazione subita dal comandante della compagnia dei Carabinieri di Cerignola rappresenta un gesto di una gravità inaudita e sconcertante, che deve produrre nelle istituzioni e nei cittadini una reazione durissima e coesa contro qualsiasi violenza e illegalità, e risposte coraggiose e doverose in difesa dei valori fondanti e imprescindibili della nostra comunità. Al capitano Michele Massaro, alla sua famiglia, all'Arma e alle forze dell'ordine tutte la più sentita e sincera solidarietà e vicinanza".

D'Ambrosio Lettieri: "Lo Stato sarà ancora più forte" -"Tutta la mia vicinanza e solidarietà all'Arma dei Carabinieri e al comandante della Compagnia di Cerignola, capitano Michele Massaro. L'attentato subito è gravissimo e suona come una sfida allo Stato che sta facendo sentire la sua presenza. Sono certo che la farà sentire ancora più forte, accanto alla maggioranza di persone perbene che non lasceranno sole le forze dell'ordine, come pure i magistrati che ogni giorno sono in prima linea a difendere i diritti e la sicurezza dei cittadini".

Serie B: il Foggia pareggia 1-1 in casa col Venezia

di FRANCESCO LOIACONO - Nel posticipo della quattordicesima giornata di andata di serie B il Foggia ha pareggiato 1-1 allo stadio “Zaccheria” contro il Venezia. Nel primo tempo al 17’ in vantaggio i pugliesi con Iemmello su rigore dato per un fallo di Zampano sullo stesso Iemmello. La squadra di Zenga ha pareggiato al 46’ con Vrioni, tiro di sinistro su passaggio di Bruscagin. Sull’1-0 per il Foggia Iemmello di destro ha centrato il palo. 

Nel secondo tempo Cicerelli della compagine allenata da Grassadonia, ha calciato alto. Il Venezia è andato vicinissimo alla vittoria con Vrioni, il quale da fuori area ha colpito la traversa. Iemmello ha visto una sua conclusione salvata sulla linea dal difensore Modolo. Solo un punto per il Foggia. E’ penultimo in classifica a quota 9. Domenica 9 dicembre giocherà alle 15 a Livorno. I toscani hanno perso 2-0 a Brescia.

Mafia, 'Stirpe criminale': arresti in Puglia. Loizzo: "Offensiva della giustizia"

FOGGIA - Vasta operazione denominata 'Stirpe criminale' in Puglia. Gli agenti della Polizia di Stato delle Squadre Mobili di Foggia, Bari e del Servizio Centrale Operativo hanno eseguito in queste ore numerose misure cautelari emesse a seguito di un'articolata attività di indagine, coordinata dalla Dia di Bari, che ha permesso di disarticolare un gruppo criminale, collegato alla consorteria mafiosa garganica del clan dei Montanari.

L'indagine, denominata "Stirpe criminale" per la caratura criminale e degli importanti legami di parentela di uno degli esponenti di vertice con l'organizzazione - si apprende in una nota - ha permesso di accertare il monopolio del gruppo nella gestione di droga nell'intera città di Manfredonia (Fg) e dello smercio di consistenti quantitativi di stupefacenti destinati a rifornire le piazze della "movida" della città, occupando anche punti strategici con esponenti del gruppo.

Loizzo: "Arresti a Manfredonia offensiva della giustizia contro la criminalità in Capitanata" - “In Capitanata, a pochi giorni dalla brillante operazione antimafia a Foggia, un’altra iniziativa della Direzione Distrettuale Antimafia ha disarticolato il clan che gestisce lo spaccio a Manfredonia”. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, ribadisce il plauso alle forze dell'ordine e alla magistratura.

“I cittadini si sentono confortati dall’offensiva della legalità in un territorio segnato di recente e non solo da episodi di pesante e aggressiva criminalità organizzata. A nome dell’intera Assemblea rinnovo i complimenti e il ‘grazie’, per interventi che riaffermano la presenza dello Stato e il primato della legge in un territorio nel quale la criminalità organizzata ha dimostrato di agire in modo feroce, incurante di mettere a rischio l’incolumità pubblica per raggiungere i suoi scopi e colpire i suoi bersagli”. 

Mafia: maxi-operazione Dda a Foggia, impegnate 200 unità cc e polizia. Emiliano: "Successo investigativo"

FOGGIA - Scacco alla criminalità foggiana. I carabinieri e gli agenti della Polizia di Stato, coordinati dalla Dda di Bari, hanno effettuato nella notte a Foggia una maxi-operazione antimafia nei riguardi di esponenti di rilievo della mafia foggiana appartenenti alle batterie di Moretti Pellegrino Lanza e Sinesi Francavilla. Trenta gli arresti.

Sono state duecento le unità fra poliziotti e carabinieri che hanno operato con elicotteri e reparti speciali. Si tratta della più vasta operazione antimafia degli ultimi anni nell'area del capoluogo dauno.

EMILIANO: "ALTRO DURO COLPO A MAFIA FOGGIANA" - “Un altro duro colpo è stato inferto in queste ora alla mafia foggiana. Si tratta di un’imponente operazione portata avanti dalla Dda di Bari e da Polizia e Carabinieri, che segna un importante contributo alla legalità della Capitanata. Una condizione essenziale, quest’ultima, affinché la libertà, i diritti e lo sviluppo trovino terreno fertile. Quello di oggi è un successo investigativo di alto livello, un segno tangibile della presenza dello Stato. Ringrazio uno per uno i magistrati, i carabinieri, i poliziotti, il prefetto e il questore di Foggia: a loro va la sincera riconoscenza di tutti i pugliesi”.
Così il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha commentato la maxi operazione antimafia che ha portato nella notte a numerosi arresti nel territorio foggiano.


Maxi-blitz Foggia, Congedo: "Segnale di forte presenza dello Stato"

BARI - Fratelli d'Italia ringrazia la magistratura e le forze dell'ordine che oggi, con un maxi blitz, hanno portato all'arresto di 30 persone a Foggia. "Ogni giorno supportiamo il lavoro di quanti garantiscono la legalità e l'ordine in città - dichiara il coordinatore regionale pugliese Erio Congedo-; oggi vogliamo ringraziarli per aver condotto un'operazione che dimostra che i riflettori su Foggia sono sempre accesi e che le istituzioni vivono, vigili, accanto ai cittadini: il segnale della forte presenza dello Stato di cui va preso atto".

Lesina, ritrovato morto pescatore disperso

di PIERO CHIMENTI - E' stato ritrovato il cadavere del pescatore, di origine emiliana, che aveva deciso di fare una battuta di pesca nel Lago di Lesina dove spirava un forte vento. Dell uomo non si avevano più notizie da alcune ore. A dare l'allarme sono stati i suoi familiari non vedendolo rientrare. Nella zona della scomparsa i sommozzatori ed i carabinieri avevano setacciato la zona, ritrovando la sua imbarcazione ribaltata. Poi la tragica scoperta.

Serie B: Lecce al terzo posto, pari prezioso per il Foggia a La Spezia

di NICOLA ZUCCARO - Un secco 2-0 rifilato alla Cremonese nel secondo tempo, preceduto da una prima frazione di gioco equilibrata, consente al Lecce di balzare al terzo posto della classifica del Campionato di Serie B 2018-2019. Una posizione che, pur raggiunta per il contemporaneo turno di riposo osservato dall'inseguitrice Salernitana, accredita i giallorossi di Liverani quale terza forza del torneo cadetto, alle spalle del Palermo e del Pescara.

La lunga sosta, in parte forzata per i trascorsi impegni delle Nazionali, ha fatto bene anche al Foggia. I Satanelli, sostenuti da un numeroso seguito di tifosi rossoneri, escono indenni dal Picco di La Spezia, pareggiando per 0-0 con i liguri allenati da Pasquale Marino. Un punto che potrà risultare prezioso, a seguito della sentenza che sarà emessa nei prossimi giorni dal Collegio di Garanzia sul ricorso presentato dal club dauno per la riduzione degli attuali otto punti di penalizzazione.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia