Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post

Emiliano nel Foggiano alla Festa del grano: "In Puglia sosteniamo l'agricoltura di precisione e di qualità"

FOGGIA - “Il solstizio d'estate è quella festa del raccolto che esiste in tutte le civiltà contadine e anche qui è importantissima. Fare un mulino nel pieno dell'area dei Monti Dauni e nel pieno dell'area coltivata, a distanza dai mezzi di comunicazione di massa, dalle autostrade, dai porti, dalle Ferrovie, poteva sembrare una pazzia. 

Invece in questo modo il Mulino ha sostenuto i produttori di grano italiano di qualità, ha sostenuto l'agricoltura di precisione, qui siamo in grado di molire indicando il campo dal quale viene il grano e il produttore. Il gestore del Mulino, lo sa bene perché vede dove sta il campo e certifica la filiera della produzione. 

Una cosa così il grano che viene da oltreoceano e che costa molto meno, ad esempio, non se lo può permettere: loro hanno una ruota che gira, produce farina della quale non sanno dirti nulla. Una cosa preoccupante. 

Ed è questa la ragione per la quale noi spingiamo per la biodiversità, spingiamo per continuare a seminare tutte le specie di grani italiani e pugliesi ed è anche la ragione per la quale sono venuto qui a ringraziare tutta la famiglia che ha fatto questo sforzo, di generazione in generazione, di costruire questo mulino. Un grazie che arriva da tutta la comunità, perché la Festa del grano non è la festa di un'azienda, è la festa di una comunità. Qui ci sono tutti i Sindaci e i cittadini  e sono felice, da Presidente della Regione, di condividere questo momento con spirito di servizio e con lo stesso amore per la Puglia e la Capitanata che ci unisce”: sono le parole del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che questa mattina ha partecipato, tra Casalvecchio di Puglia e Casalnuovo Monterotaro, alla Festa del Grano. Un evento organizzato dal Molino De Vita, che fornisce semola di grano duro ai più rinomati pastifici di Gragnano.

Il presidente trascorrerà l’intera giornata nella Provincia di Foggia. 

Il primo appuntamento è stato a San Marco Lacatola dove ha inaugurato “Il Rifugio del Pellicano” nel cuore del bosco di San Cristoforo. Nel pomeriggio, invece, si trasferirà sul Gargano, a San Giovanni Rotondo, per il raduno nazionale della Protezione Civile.

Pasqua ha 6 anni ed è la più giovane volontaria della Protezione Civile

credit: Ansa Puglia

FOGGIA - "Racconto ai miei amici che mi piace spegnere il fuoco e si fanno tante cose belle". Queste le parole di Pasqua Dalba, sei anni, la più piccola volontaria della protezione civile italiana. Pasqua è di Rutigliano (Bari) ed è insieme al padre, Giuseppe, a San Giovani Rotondo in occasione del Raduno Nazionale del Volontariato di Protezione Civile. Pasqua seguiva il padre fin dall'età di quattro anni. "Voglio fare volontariato anche da grande", afferma e il padre aggiunge: "Nel 2009 abbiamo avuto una disgrazia in casa, ho perso una sorella di 16 anni. Eravamo all'ospedale di Taranto ma non riuscivano a trovare un'ambulanza per portala a casa. Ho promesso a mia sorella che dal giorno dopo avrei aperto un'associazione a Rutigliano con ambulanze, auto mediche e personale specializzato". "Poi - aggiunge - è arrivata Pasqua e da allora segue tutti i giorni il papà".

Foggia, Mazzeo e Iemmello: possibile cessione



di FRANCESCO LOIACONO - Dopo la retrocessione in serie C ci saranno molti cambiamenti nel Foggia. Sicuramente andrà via l’attaccante Mazzeo, richiesto in serie B da Salernitana e Frosinone e dalla Reggina in serie C. Probabilmente sarà ceduto anche il centravanti Iemmello per il quale sono in corsa Benevento e Parma. Galano tornerà a Parma, proprietario del cartellino. Poi la società emiliana cercherà di cederlo in modo definitivo o in prestito in B o in C. Difficilmente rimarrà a Foggia il centrocampista tedesco Kragl, richiesto dal Crotone in B e dal Genoa in A. Via dalla Puglia il portiere Bizzarri per il quale dopo l’esperienza in B col Perugia, scade il 30 giugno il contratto con il Foggia. Rientreranno a Foggia dopo il prestito alla Virtus Francavilla Fontana il portiere Tarolli, e dopo il prestito al Piacenza e al Trapani l’attaccante Fedato, poi il direttore sportivo Nember deciderà se farli restare in Puglia, o cederli ancora in prestito. La punta Nicastro tornerà a Foggia dopo il prestito alla Ternana, e potrebbe restare in Puglia in C nella prossima stagione. Rubin dopo il prestito all’Ascoli tornerà a Foggia, e dovrebbe rimanere in Capitanata. Sicurella dopo la radizione dalla C della Pro Piacenza è già rientrato a Foggia, dove potrebbe restare.

E’ foggiano uno dei tre vini migliori del Sud


FOGGIA – E’ di Foggia uno dei tre migliori vini in assoluto del Mezzogiorno d’Italia: il Terra Cretosa 2018 Aleatico Borgo Turrito, fra i vini di 125 cantine a concorso, è salito sul terzo gradino del podio assoluto di Radici del Sud, la quindicesima edizione del Salone dei Vini e degli Oli meridionali. E non è tutto. Anche il miglior Nero di Troia di tutto il Sud, per la giuria dei Wine Buyers, è prodotto dall’azienda vitivinicola Borgo Turrito, a Borgo Incoronata, ed è il Troqué 2017.

Il Terra Cretosa 2018 Aleatico, inoltre, porta a casa anche il premio come miglior rosato di Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia per la giuria dei Wine Writers. I due vini foggiani sono andati a vincere ‘in trasferta’. “La cerimonia di premiazione, che si è tenuta nel Castello di Sannicandro di Bari, ci ha regalato enormi soddisfazioni”, ha dichiarato Luca Scapola, titolare dell’azienda vitivinicola che ha conquistato due ori e un “bronzo” che ha il peso specifico di un trionfo assoluto.

CIA Capitanata al Prefetto: "Sicurezza nelle campagne sia una priorità"

FOGGIA – La CIA Capitanata ieri sera ha incontrato il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per consegnargli la proposta di CIA Agricoltori Italiani inerente la riforma della legge sulla fauna selvatica. “E’ stato un incontro proficuo”, ha dichiarato il presidente provinciale di CIA Capitanata, Michele Ferrandino. “In tutta Italia, stiamo portando all’attenzione delle massime autorità istituzionali la nostra proposta per una radicale riforma della legge sulla fauna selvatica”, ha aggiunto Ferrandino. 

“Il numero degli animali selvatici è cresciuto a dismisura negli ultimi 10 anni e, con esso, sono aumentati anche i danni arrecati ad aziende agricole e allevamenti da cinghiali, lupi e storni. Amiamo quegli animali, che vanno tutelati e messi nella condizione di non nuocere, e allo stesso tempo sappiamo che la crescita della loro presenza sul territorio deve essere necessariamente contenuta e limitata, in modo da essere compatibile sia con la sicurezza dei cittadini che con le attività di agricoltori e allevatori. Servono meccanismi certi per prevenire gli incidenti e risarcire i danni subiti da aziende agricole e zootecniche”, ha spiegato Nicola Cantatore, direttore provinciale di CIA Capitanata.

Foggia, lavoratori Sanitaservice in stato di agitazione


FOGGIA - “La Sanitaservice deve rispettare i diritti dei lavoratori, corrispondere le retribuzioni di premialità a seguito di valutazione di merito”. La FP Cgil di Foggia interviene al fianco dei lavoratori denunciando la mancata corresponsione delle somme spettanti previste ad aprile, secondo quanto stabilito per legge dal diritto contrattuale. La mancata corresponsione, fa sapere la Funzione Pubblica Cgil Foggia, riguarda diverse centinaia di lavoratori che operano in tutta la Capitanata. “Siamo di fronte a una situazione gravissima”, ha dichiarato Angelo Ricucci, responsabile settore sanità privata per la segreteria provinciale di FP Cgil. 

“Abbiamo sollecitato più volte la A.U. Sanitaservice. Rispettare il contratto è la base di una gestione trasparente, improntata alla legalità e al diritto oltre che, naturalmente, al corretto rapporto nei confronti di lavoratrici e lavoratori che ottemperano in modo puntuale a quelli che sono i loro doveri verso l’azienda e, prima ancora, verso le persone che ricevono un servizio. Sanitaservice non può comportarsi come ‘pubblica’ quando c’è da riscuotere e poi interpretare arbitrariamente i propri doveri nel momento in cui bisogna corrispondere quanto dovuto a lavoratrici e lavoratori. La FP Cgil di Foggia, dunque, dichiara lo stato di agitazione di tutto il personale della Sanitaservice, attivando le procedure previste dalle norme vigenti relativamente al ‘raffreddamento’ dei conflitti. Chiediamo ufficialmente al Prefetto di Foggia la convocazione delle parti, in modo da avere un confronto con la Società per convincere Sanitaservice a procedere immediatamente alla corresponsione di quanto dovuto a lavoratrici e lavoratori che sostengono la nostra azione e ci chiedono di andare avanti, a oltranza, nella legittima rivendicazione di diritti sanciti dalla legge”, ha concluso Angelo Ricucci.

Landella bis per il rilancio del centrodestra di Puglia?


di NICOLA ZUCCARO - "Da domani mi rimetterò al lavoro in maniera tenace per il bene della città". E' trascorsa da poco la mezzanotte di lunedì 10 giugno quando Franco Landella pronuncia queste prime parole da confermato sindaco di Foggia. Un successo elettorale sofferto, perchè ottenuto al termine di una dura campagna elettorale per il ballottaggio e che con il 53,28 % dei consensi ha visto Landella prevalere sul candidato del centrosinistra Pippo Cavaliere, fermatosi al 46.72 %. 

Una forbice di non poco conto che, impedendo alla coalizione precedentemente menzionata di conquistare dopo Bari, Lecce, Brindisi e Taranto, l'amministrazione comunale del quinto capoluogo della Puglia, suona come un campanello d'allarme sulla tenuta del centrosinistra regionale. Di contro, questo distacco può rappresentare, alla luce della rielezione di Landella, quel punto di ripartenza per il centrodestra pugliese ed in particolare per Forza Italia. 

Il partito azzurro esce dalla competizione elettorale foggiana quale maggiore lista suffragata nel capoluogo dauno e in controtendenza a quelle divisioni interne che, in ambito locale, hanno provocato la sconfitta del centrodestra nei Comuni di Bari e di Lecce nella tornata elettorale di domenica 26 maggio 2019.

Ballottaggi aperti in 136 comuni, a Foggia è sfida Landella-Cavaliere


ROMA - Al via stamani dalle ore 7 i seggi i ballottaggi nei 136 comuni chiamati al rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Sono 124 i comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti e 12 quelli con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti. 

Due i capoluogo di Regione in cui si va al ballottaggio: Potenza e Campobasso; 13 quelli di provincia al ballottaggio: Foggia, Avellino, Ferrara, Forlì, Reggio Emilia, Cremona, Ascoli Piceno, Biella, Verbania, Vercelli, Livorno, Prato e Rovigo. Gli elettori interessati dai ballottaggi sono complessivamente 3.648.485, su una popolazione di 4.406.443, per un totale di 4.431 sezioni elettorali. Alle 23 di stasera la chiusura dei seggi.

Il comune di Foggia
di NICOLA ZUCCARO - Domenica 9 giugno 2019 dalle 7 alle 23 gli elettori di Foggia torneranno in cabina elettorale per eleggere il loro sindaco in quello che va ben oltre un semplice ballottaggio dal quale uscirà il nome del prossimo primo cittadino del capoluogo dauno, poichè (ri)definirà gli equilibri della politica pugliese in vista delle Regionali del 2020. 

In primis per il centrodestra che, reduce dalla pesante sconfitta di Bari del 26 maggio, vorrà invertire la rotta con la coalizione che sosterrà il sindaco uscente Franco Landella. Quest'ultimo, forte del bagno di folla tributatogli nel comizio di chiusura svoltosi nella serata di venerdì 7 giugno e fermatosi quindici giorni fa al 46%, potrebbe allungare il vantaggio su Pippo Cavaliere. Il rivale di Landella sostenuto dal centrosinistra, anche alla luce del sostegno morale testimoniato in quel di Foggia nella stessa sera e in una piazza altrettanto stracolma dal confermato sindaco di Bari Antonio Decaro e dal Governatore della Puglia Michele Emiliano, punterà al ribaltone a partire dal 33% del primo turno. 

Un eventuale quanto sorprendente successo di Cavaliere confermerà (nonostante le crepe emerse negli ultimi giorni nel Partito Democratico di Puglia) che il centrosinistra pugliese è in salute e al contrario di un centrodestra in crisi d'autore.

Landella-Cavaliere, ballottaggio dalla prova di forza per le Regionali 2020

di NICOLA ZUCCARO - Domenica 9 giugno 2019 dalle 7 alle 23 gli elettori di Foggia torneranno in cabina elettorale per eleggere il loro sindaco in quello che va ben oltre un semplice ballottaggio dal quale uscirà il nome del prossimo primo cittadino del capoluogo dauno, poichè (ri)definirà gli equilibri della politica pugliese in vista delle Regionali del 2020. 

In primis per il centrodestra che, reduce dalla pesante sconfitta di Bari del 26 maggio, vorrà invertire la rotta con la coalizione che sosterrà il sindaco uscente Franco Landella. Quest'ultimo, forte del bagno di folla tributatogli nel comizio di chiusura svoltosi nella serata di venerdì 7 giugno e fermatosi quindici giorni fa al 46%, potrebbe allungare il vantaggio su Pippo Cavaliere. Il rivale di Landella sostenuto dal centrosinistra, anche alla luce del sostegno morale testimoniato in quel di Foggia nella stessa sera e in una piazza altrettanto stracolma dal confermato sindaco di Bari Antonio Decaro e dal Governatore della Puglia Michele Emiliano, punterà al ribaltone a partire dal 33% del primo turno. 

Un eventuale quanto sorprendente successo di Cavaliere confermerà (nonostante le crepe emerse negli ultimi giorni nel Partito Democratico di Puglia) che il centrosinistra pugliese è in salute e al contrario di un centrodestra in crisi d'autore.

Mafia: maxi-operazione in Puglia, 8 arresti


FOGGIA - Scacco alla mafia in Puglia e in Lombardia. I carabinieri del Comando provinciale di Foggia, su delega della Dia di Bari, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto pregiudicati accusati di detenzione e porto di armi, aggravati dallo scopo di avvantaggiare la propria compagine mafiosa. 

L'operazione riguarda i territori di Trani, Milano e Trinitapoli, dove è recentemente tornata ad infiammarsi la sanguinosa faida tra i due schieramenti che si contendono il controllo delle attività illecite dell'area. Le armi - secondo chi indaga - sarebbero servite per l'eliminazione fisica di alcuni appartenenti al clan contrapposto.

Pronto il piano per i rifiuti dei comuni pugliesi

BARI - “La chiusura anticipata delle due discariche, Aseco di Ginosa e Maia Rigenera di Lucera che trattavano il 40% della frazione organica prodotta in regione ci ha messo in grande difficoltà. Ma abbiamo prontamente risposto con un piano che ci ha permesso di evitare l’emergenza per di più in prossimità del periodo estivo che è notoriamente il più critico“. Così l’assessore alla qualità dell’Ambiente Gianni Stea a margine della firma, da parte del presidente della giunta regionale Michele Emiliano, dell’ordinanza sulle misure di sostegno al recupero della frazione organica raccolta in maniera differenziata dai Comuni pugliesi.

L’ordinanza, in sintesi, prevede che la Progeva di Laterza riceva per un periodo di 90 giorni 120 tonnellate a settimana di rifiuti, mentre la Tersan di Modugno riceverà 265 tonnellate provenienti dai Comuni pugliesi. 

Il provvedimento ordina, inoltre, al gestore di trasferenza Ecodaunia, per un periodo di 180 giorni di derogare il limite quantitativo di ricezione giornaliero della Forsu consentendo l’accettazione di 490 tonnellate al giorno di Forsu e garantendo l’avvio verso gli impianti di destino entro 24 ore; al gestore di trasferenza Bio Energy di Brindisi, invece, per un periodo di 60 giorni il provvedimento del presidente della giunta dispone di accettare 200 tonnellate al giorno di Forsu e garantire l’avvio verso gli impianti di destino entro 48 ore. 

I gestori dell’impianto Ambiente e Sviluppo di Cavallino, Progetto Ambiente di Poggiardo e Manduria Ambiente di Manduria tratteranno rifiuti pari a 900 tonnellate alla settimana prodotti dai Comuni della provincia di Brindisi secondo le ripartizioni decise dall’Ager. 

Orsara Colors 2019, il paese invaso da artisti e colori

ORSARA DI PUGLIA (FG) – Una vera e propria invasione d’arte e di artisti: da venerdì 7 a domenica 9 giugno, a Orsara di Puglia sarà di scena la quarta edizione di “Colors”, simposio artistico e concorso di pittura e scultura “en plein air” che trasformerà le vie del paese con installazioni, murales, mostre, mercati dell’artigianato, video-arte, proiezioni, dj set e “note dipinte”.

SABATO E DOMENICA, IL PROGRAMMA. Dalle 9 alle 12 e poi dalle 15 alle 18.30, sabato 8 e domenica 9 giugno Orsara di Puglia diventerà “palcoscenico” all’aperto per il concorso di pittura e scultura “en plein air” di Colors, con artisti provenienti da tutta Italia. Particolarmente suggestivo sarà lo scenario dell’imponente complesso abbaziale orsarese, con pittura, scultura, performance e installazioni artistiche che invaderanno anche il resto del centro storico. Oltre al concorso e al simposio d’arte, “ColorStreet” porterà colori, murales e riproduzioni giganti di opere come la Notte Stellata di Van Gogh nel cuore del paese, in ogni via, con installazioni che trasformeranno il volto di Piazza Mazzini. A Palazzo De Gregorio e in tutto il centro storico, inoltre, dalla mattina sarà attivo il Mercato dell’arte e dell’artigianato.

Saranno diverse anche le mostre a cui poter accedere: “Red Colors” a cura di Bibart; “Colors Story” a cura della Parrocchia; “Orsara Art” a cura di Avis Orsara. Pittori, scultori, performer, muralisti che operano a livello nazionale e internazionale invaderanno il paese dando sfogo alla loro creatività en plein air e permettendo ai visitatori di essere parte attiva del processo di formazione delle opere, in più mostre, istallazioni, musica e video proiezioni. Domenica, in particolare, i visitatori potranno dipingere su tele giganti, vedere impressa la musica su tela digitale, e godere della musica e dei dj set che saranno di scena in Piazza Mazzini fino a notte fonda. L’evento è organizzato da Comune di Orsara di Puglia, Federico II Eventi e Parrocchia San Nicola di Bari.

Scacco a mafia foggiana, decine di arresti


FOGGIA - Gli agenti delle squadre mobili di Foggia e Bari, dello Sco e dei reparti prevenzione crimine hanno eseguito dalle prime ore ore del giorno alcune decine di arresti nei confronti di soggetti appartenenti o legati ai clan operanti nel territorio di San Severo. 

I provvedimenti, emessi dal gip di Bari su richiesta della Dda sono stati eseguiti in Puglia e nelle province di Milano, Rimini, Fermo, Ascoli Piceno, Campobasso, Pescara, Teramo, Napoli e Salerno. 

Le accuse vanno, a vario titolo, dall'associazione di tipo mafioso, estorsione, tentata estorsione, associazione finalizzata al traffico di droga, spaccio, danneggiamento, reati in materia di armi, lesioni personali e tentato omicidio, aggravati dalle finalità mafiose.

STEFANO (PD): "OTTIMO LAVORO DI MAGISTRATURA E FORZE DELL'ORDINE" - “Grazie all’egregio lavoro d’indagine da parte della magistratura e all’impegno delle Forze dell’Ordine, si è smantellato un hub criminale che da San Severo si irradiava in varie parti d’Italia e anche all’estero. La contestazione di associazione di tipo mafioso dà la dimensione del fenomeno preoccupante che agisce come una cappa, spesso invisibile, sui nostri territori e nella nostra società. Dobbiamo essere grati nei confronti di chi opera attività quotidiana di contrasto ai gruppi malavitosi per consegnarci un Paese più libero”. Lo scrive in una nota il senatore pugliese Dario Stefàno, vicepresidente Dem a Palazzo Madama, relativamente alla notizia della maxi operazione congiunta della Polizia di Foggia e Bari nel foggiano.

Il Gargano parla bresciano: Vittorio Oliva vince a Vieste la tappa Iron Bike


VIESTE (FG) – Una finestra di cielo sereno, in una primavera mai iniziata, ha accolto a Vieste i 200 ciclisti che ieri si sono dati battaglia per la sesta Mediofondo in mountain bike del Gargano. Con partenza e arrivo sulla spiaggia di San Lorenzo (Baia degli Aranci) e il transito dal maestoso  Pizzomunno , i biker hanno affrontato un percorso di 51 km salendo prima verso il Monte  Iacotenente , agli 860 metri della Foresta Umbra, e poi scendendo velocemente verso il mare su sentieri resi impegnativi delle piogge di maggio. 

La gara, valida come settima tappa dell' Iron Bike 2019 e organizzata dal team Eurobike di Corato, è stata vinta dal professionista bresciano Vittorio Oliva (Carbon  Hubo). La maglia di leader della generale torna sulle spalle dell'under 23 pugliese Girolamo Ceci, che la strappa a Gianfranco Bongermino.

Grade bagarre sin dallo start presso la base logistica dell'hotel I Melograni-villaggio Baia degli Aranci: il rinvio della tappa di Gravina ha infatti reso impazienti di gareggiare i biker, che hanno trovato pane per i loro denti su un percorso completo sotto tutti gli aspetti tecnici. Dal punto di vista agonistico è da registrare il lungo forcing attuatore dal bresciano Vittorio oliva sulla prima salita che scollina va in località paradiso selvaggio prima di immettersi nel cuore della foresta umbra. Sulla strada bianca oliva ha preso il largo su un drappello formato dai protagonisti della Iron bike come Gianfranco Bongermino, Mino Ceci, Giacomo Scardigno e Giuseppe Belgiovine, imprimendo alla corsa un ritmo difficile da sostenere. L'inseguimento è stato anche in parte vanificato da un errore sul percorso causato da un pastore locale, circostanza che ha tratto in inganno un folto gruppo di biker e della quale la giuria ha tenuto conto in fase di composizione delle classifiche punto ma a parte questo inconveniente il dominio di oliva è stato incontrastato così che il bresciano si è potuto presentare a braccia al cielo sul traguardo festeggiando la prima vittoria del 2019. 

Alle sue spalle un preciso e impeccabile  Giuseppe Belgiovine, staccato di 9 minuti, è riuscito ad agguantare la seconda posizione del podio, difendendola per soli 8 secondi dal rientro di  Paolo Guagnano, mettendo in campo tutte le abilità tecniche nell'ultimo tratto sulla sabbia che spesso è stato decisivo nella medio fondo del Gargano, per la quale non bisogna soltanto saper andare forte in salita e in discesa e reggere i cambi di ritmo, ma occorre anche possedere una tecnica sopraffina per superare il tratto di sabbia morbida.  

Nella gara femminile arriva il primo successo per la ruvese  Agata Mazzone, della Talos Bike, che precede una indomita  Simona Quarta (ASD Martano), rallentata per il problema sul percorso, ma sempre più in ciclamino nella sua maglia di leader. Terza  Miriana Dirutigliano.  

« Finalmente è arrivata la prima vittoria stagionale alla Mediofondo del Gargano, tappa del circuito Iron Bike – è il commento liberatorio di Oliva – Sono molto soddisfatto della prestazione messa in campo, con ottime sensazioni che da tempo faticavo a trovare. Ringrazio la squadra e l'organizzazione del team Eurobike con il Presidente Maurizio Carrer per l'accoglienza e l'ospitalità ricevuta. Ora vi aspettiamo tutti alla SunsetSportWeek Terre Federiciane (7-8-9 giugno) una manifestazione da non perdere e che sarà anche tappa dell’Iron Bike».

Foggia, lite nel ghetto: ferito gambiano

FOGGIA - Momenti di paura all'interno della baraccopoli di Borgo Mezzanone, nel Foggiano, dove un cittadino gambiano di 22 anni è stato ferito con un'arma da taglio ad un gluteo e ad un braccio durante un litigio avvenuto ieri sera con altri africani. Il giovane è stato immediatamente medicato e giudicato guaribile in 15 giorni. 

Secondo quanto riporta l'Ansa, alla base dell'accoltellamento ci sarebbero futili motivi. Indagano sul caso i carabinieri di Foggia. Nel baraccopoli abusiva del Foggiano sono da tempo in corso, da parte delle forze di polizia, operazioni di abbattimento delle baracche che porteranno, entro un anno, al definitivo smantellamento dell'agglomerato.

A Stornara lo 'Stramurales 2019'


STORNARA (FG) - Stornara Life, associazione di promozione sociale di Stornara, si sta organizzando per scrivere la seconda pagina d’Arte nella piccola cittadina di Capitanata annunciando la seconda edizione del Festival di Street Art Stramurales. L’evento si terrà dal 28 luglio al 4 agosto 2019 e interesserà numerosi artisti famosi a livello nazionale e internazionale, oltre ad altrettanti emergenti a livello locale. 

Grazie al brillante e indiscusso successo della prima edizione, numerosi cittadini hanno volontariamente richiesto di diventare parte attiva della seconda, integrandosi nella macchina organizzativa anche sostenendo l’evento donando un piccolo contributo economico. Il primo fan della manifestazione si riconferma il Primo Cittadino Rocco Calamita.

Gli artisti dipingeranno i muri in piu’ punti del paese, dal centro alle periferie. Un uragano di cultura e arte che travolgerà per circa una settimana la pacata routine che caratterizza l’intero contesto cittadino della provincia di Foggia, per la gioia di grandi e piccini. 

A corredo dell’evento ci saranno numerose attività collaterali che, insieme ai murales, lasceranno per l’ennesima volta il segno.

E’ stata riconfermata la direzione artistica a Lino Lombardi, fotografo e grafico professionista, nonché presidente dell’associazione. Ad affiancarlo ci saranno gli illustrissimi maestri Gioacchino Loporchio e Cosimo Tiso.

L’obiettivo degli organizzatori è quello di creare il Festival di Street Art piu’ grande della Puglia e dell’intero Sud Italia, valorizzando a 360° tutto ciò che riguarda il nostro territorio: cultura, arte, gastronomia…

“Stramurales non è una meta da raggiungere ma il punto di partenza per sviluppare il tessuto sociale del nostro territorio, a partire dai piu’ giovani!”, è quanto dichiara Silvio Marzano, vice-presidente di Stornara Life APS.

Tutti gli altri dettagli sull’evento verranno resi noti man mano nelle prossime settimane attraverso il gruppo facebook “Stornara Life” e la pagina facebook della manifestazione “Stramurales”. Da quest’ultimi è possibile comunicare con gli organizzatori per qualsiasi informazione legata all’evento, sostenere l’arte e la cultura donando un piccolo contributo economico, diventare protagonista partecipando come Artista o mettersi a disposizione degli organizzatori durante i giorni della manifestazione.

Cavallo impatta contro auto in corsa: un morto


di PIERO CHIMENTI - Una Peugeot guidata da un cinquantenne, con a bordo una coppia di anziani rispettivamente di 82 e 74 anni, mentre percorreva la strada statale 17 che collega Foggia a Lucera ha impattato violentemente con un cavallo fuggito da una stalla. L'equino è morto sul colpo.


Un anziano di 82 anni, Giacinto Antonio Posa, è morto e sua moglie di 74 anni è ricoverata in gravissime condizioni agli Ospedali Riuniti di Foggia dopo l'incidente stradale in cui si sono visti piombare un cavallo addosso all'auto su cui viaggiavano, una Peugeot 308 cabriolet.

L'incidente ieri sera, verso le 21.30, lungo la SS17 tra Foggia e Lucera, in località Percettore.

Amministrative: Salvemini ritorna ad essere sindaco di Lecce

di PIERO CHIMENTI - Carlo Salvemini dopo essere stato costretto nel precedente mandato alle dimissioni ha vinto al primo turno la corsa a primo cittadino di Lecce conquistando il 50,87% di consensi rispetto al suo rivale di centro-destra Saverio Congedo, fermatosi al 33,10%. Si riaprono le urne il prossimo 9 giugno a Foggia, dove il sindaco uscente Landella, appoggiato dal centrodestra, si ferma al 46,11%, mentre Cavaliere (centrosinistra) si assesta al 33,71%.Va male il M5S con il 15,16%.

Coni: i play out di B si giocheranno tra il Foggia e la Salernitana

di FRANCESCO LOIACONO - I play out di serie B si giocheranno tra il Foggia e la Salernitana. Lo ha deciso poco fa il Collegio di garanzia del Coni dopo il parere chiesto dal presidente della Federcalcio Gabriele Gravina.

Il presidente della Lega di B Mauro Balata presto fisserà la data delle due partite. Ma se la Corte d’Appello Federale accetterà il ricorso del Palermo mercoledì 29 maggio sulla retrocessione in C dei siciliani i play out si giocherebbero tra Salernitana e Venezia. Se invece il ricorso sarà respinto, a disputarli saranno in due gare Foggia e Salernitana, come deciso dal Coni. Il Collegio di garanzia ha deciso in questo modo dopo che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso del Foggia ed ha annullato la delibera della Lega di B che aveva deciso di non fare disputare i play out.

Cantine aperte '19 in Puglia: buon vino fa buon turismo

BARI - Le condizioni meteo poco favorevoli non hanno fermato in Puglia il popolo degli enoappassionati che sabato e domenica scorsa hanno preso parte a “Cantine Aperte”, la grande festa dei vignaioli del Movimento Turismo del Vino. 

Circa 30.000 i visitatori registrati, con un’affluenza in linea con lo scorso anno nonostante il meteo incerto. Il target è costituito da enoturisti colti e alla ricerca del buon bere, che hanno scelto di partecipare alle degustazioni e alle visite guidate nelle cantine di tutta la regione. 

Anche quest’anno nella nostra regione l’evento, realizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, ha animato tutto il weekend, con visite agli impianti produttivi e alle bottaie, dando l’opportunità ai visitatori di scoprire in prima persona quanta cura e attenzione richiede ogni calice di vino, direttamente negli affascinanti luoghi dove nasce.

Per la 27esima edizione, cinquanta le aziende socie che in Puglia hanno aperto le loro porte, promuovendo in prima persona la qualità del vino e la sua cultura con degustazioni, verticali, seminari, ma anche tante altre attività. 

Ampio spazio agli abbinamenti con i prodotti dei diversi territori, con light lunch e proposte street food da d’Araprì (San Severo), Mirvita Tor de’ Falchi (Minervino Murge), La Cantina di Andria (Andria),  Claudio Quarta Tenute Emèra (Lizzano), Trullo di Pezza (Torricella), Cantine Due Palme (Cellino San Marco), Cosimo Taurino (Guagnano), Fiorentino (Galatina); cene in vigna da Vetrère (Taranto); menu degustazione da Amastuola (Crispiano), Menhir (Minervino di Lecce) e vere e proprie feste in cantina da Torrevento (Corato), Coppi (Turi), Varvaglione (Leporano), Paolo Leo (San Donaci), Cupertinum (Copertino). 

Si racconta che la musica migliori l’affinamento in cantina e in vigna, e forse anche per questo tanti concerti hanno animato le cantine e le bottaie, dalla musica popolare al jazz. Musica da Feudi di Guagnano (Guagnano), Mazzone (Ruvo di Puglia)  e da Apollonio con i giovani musicisti del Locomotive Jazz Festival. Particolarmente suggestivo il concerto per pianoforte a coda nella bottaia di Tormaresca – Tenuta Bocca di Lupo, mentre da Felline Gregory Perrucci in persona si è seduto al pianoforte di Spazio Primitivo, accompagnato da un ensemble jazz. 

Non sono mancate le visite ai musei di civiltà contadina da Cantina dei Fragni (Sammichele di Bari), Produttori Vini Manduria (Manduria), Cantine Lizzano (Lizzano), Claudio Quarta Moros (Guagnano) e  Leone de Castris (Salice Salentino); le mostre d’arte e fotografia a tema da Duca Carlo Guarini (Scorrano), lo spettacolo teatrale da Castel di Salve (Depressa di Tricase), e iniziative originali come le visite teatralizzate delle cantine da Schola Sarmenti (Nardò) e il contest fotografico da Rivera (Andria).  

Protagonisti assoluti delle due giornate i vini di Puglia, raccontati direttamente dai vignaioli e fatti degustare dai sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier Puglia, anche attraverso le tante attività messe in campo: verticali di etichette storiche, minicorsi con sommelier professionisti, attività di approfondimento, connubi vino/arte, spettacoli. In più, incontri con artigiani del gusto, degustazioni in abbinamento alle preparazioni di chef prestigiosi da tutto il territorio hanno esaltato anche attraverso la gastronomia l’intensità delle sfumature dei vini di produzione. 

Cantine Aperte inaugura la stagione degli appuntamenti del Movimento Turismo del Vino Puglia, per il 2019 all'insegna dell'enoturismo di qualità. Prossimo appuntamento Calici di Stelle, il gran galà dei vini di Puglia della settimana di San Lorenzo, giunto alla sua XXI edizione. Tre le tappe previste quest’anno, il 2 agosto a Mattinata (Fg), il 7 agosto a Monopoli (Ba) e il 10 agosto a Supersano (Le), per attraversare tutte le terre del vino pugliesi da nord a sud, in un vero e proprio tour tra alcune delle più suggestive masserie e dimore della regione, in collaborazione con Fondazione Italiana Sommelier Puglia, La Puglia è Servita e Buonaterra Movimento Turismo dell'Olio Puglia. 

La manifestazione di Cantine Aperte è inserita nella programmazione progettuale triennale del Consorzio Movimento Turismo del vino Puglia dal titolo “Puglia: cultura del vino scoperta di un territorio”, a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione - FSC 2014-2020 “Patto per la Puglia”, Avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti le attività culturali, promosso dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale. 

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia