Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sport. Mostra tutti i post

Mondiali: l'Inghilterra batte la Tunisia nel segno di Kane

di ANTONIO GAZZILLO - Non hanno deluso le due big favorite nel girone G. Infatti, dopo la vittoria del Belgio , l'Inghilterra ha risposto presente grazie al successo per 2 a 1 ottenuto ai danni della Tunisia.

Gli inglesi sono passati in vantaggio all'11'minuto con l'attesissimo Harry Kane, abile a ribadire in rete una respinta dell'estremo difensore avversario sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Tunisia non si è demoralizzata e ha trovato il pareggio su calcio di rigore, ottenuto per un fallo di Walker e trasformato da Sassi al 35' minuto.

Ma al 90' ancora Kane ha girato in rete di testa una sponda di Maguire, regalando i tre punti ai suoi nell'esordio mondiale.

Mondiali: Belgio forza tre, travolto il Panama

(ANSA)
di ANTONIO GAZZILLO - La gara d'esordio del girone G ha visto contrapporsi il Belgio, ricco di giocatori talentuosi, e l'inesperto Panama, al primo mondiale della sua storia. Dopo un primo tempo piuttosto bloccato, la nazionale belga ha dilagato nella seconda frazione ottenendo i tre punti grazie ad un secco 3 a 0.

Ci ha pensato Mertens a sbloccare il risultato al 47' con un fantastico tiro al volo che ha beffato l'estremo difensore avversario. Il raddoppio è arrivato al 69' minuto con un colpo di testa di Lukaku su preciso assist di De Bruyne.

Al 75' è stato ancora l'attaccante del Manchester United a chiudere la pratica con un preciso tocco sotto sull'uscita di Penedo.

Mondiali: la Svezia 'Var' di rigore

(EPA)
di PIERO CHIMENTI - La Svezia batte la Corea del Sud per 1-0 grazie al rigore trasformato da Granqvist al 65'. Partita avara di emozioni con gli asiatici mai pericolosi, dove è il Var a decretare il penalty che rende gli scandinavi dei temibili outsider, con Germania e Messico, per il passaggio agli ottavi.

Fc Bari 1908: Fabio Grosso apre il valzer degli addii

di NICOLA ZUCCARO - Dopo le indiscrezioni e le anticipazioni risalenti ai giorni scorsi, nella serata di lunedì 18 giugno 2018 è arrivata l'ufficialità: Fabio Grosso non è più l'allenatore del Bari.

A confermare la conclusione del rapporto professionale con il club biancorosso, e formalizzata con la clausola di rescissione del contratto che legava Grosso al Bari per due anni, una nota diramata dall'ufficio stampa del Fc Bari 1908.

L'ex tecnico della Juventus Primavera si trasferirà a Verona - sponda Hellas - dove lo seguirà l'attaccante Karamoco Cissè.

Sono le prime partenze da via Torrebella e alle quali, nei prossimi giorni, potrebbero seguirne delle altre di consistente caratura tecnica, al fine di creare quel tesoretto utile per rispettare i pagamenti fissati per la fine di giugno, e il cui inadempimento metterebbe a rischio l'iscrizione dell'Fc Bari 1908 al campionato di Serie B 2018-2019.

Quest'ultimo, con inizio il 24 agosto, sarà preceduto dal debutto nella Tim Cup relativa alla stagione sportiva precedentemente menzionata, fissato per domenica 5 agosto 2018. 

Mondiali: Zuber beffa il Brasile, esordio amaro per i pentacampeao

di PIERO CHIMENTI - Finisce 1-1 la sfida tra Brasile e Svizzera, che va a completare il Girone E. Nel primo tempo un Brasile dinamico trova il vantaggio al 20', con Coutihno bravo a raccogliere una respinta difensiva e far partire dal limite dell'area un tiro a giro su cui il portiere elvetico Sommer non può arrivare.

Nelle ripresa i crociati trovano il pareggio con Zuber al 55', dove su calcio d'angolo di Shaquiri è bravo ad approfittare della dormita generale della retroguardia verdeoro, battendo Allisson di testa per il gol che vale l'1-1. La Svizzera cerca di rallentare il gioco, accontentandosi del pari, con i sud americani che cercano di trovare il gol vittoria solo nel finale.

Mondiali: Kolarov conquista tre punti per la Serbia

di PIERO CHIMENTI - Nella prima sfida del Girone E la Serbia batte la Costarica per 1-0. A decidere le sorti del match è stata la punizione 'dell'italiano' Kolarov al 56', che di destro supera la barriera insaccando il pallone all'incrocio dei pali, lì dove Navas non può arrivare, punendo così i centroamericani che nel primo tempo hanno dimostrato tanta volontà senza essere mai davvero pericolosi.

Fernando Alonso trionfa alla 24 ore di Le Mans n.86

di NICOLA ZUCCARO - C'è sempre una prima volta anche per Fernando Alonso. Il due volte campione del mondo di Formula 1 ha ottenuto il suo primo successo alla 24 ore di Le Mans, terminata alle ore 15 di domenica 17 giugno 2018. Una vittoria condivisa con la Toyota. La casa costruttrice giapponese è stata la protagonista dell'86ma edizione.

Al suo primo successo nella classica del Mondiale Endurance, è seguita anche la storica doppietta dei suoi equipaggi. Dopo questo successo, il pilota spagnolo punta a quel triplete, che potrà essere completato con la conquista della 500miglia di Indianapolis 2019, sempre su Mc Laren, sua attuale scuderia nel Mondiale di Formula 1 2018.

Serie B: il Frosinone vince 2-0 col Palermo ed è promosso in A

di FRANCESCO LOIACONO - E’ il Frosinone la terza squadra di serie B promossa in serie A dopo l’Empoli e il Parma. I ciociari hanno vinto i play off. La squadra di Longo ha superato 2-0 in casa il Palermo nella finale di ritorno dopo aver perso 2-1 fuori casa nell’andata. Il Frosinone torna in A dopo due anni per il miglior piazzamento in classifica rispetto ai siciliani al termine della fase regolare del campionato, terzo posto. I rosanero erano arrivati quarti. Decisive per il Frosinone le reti realizzate nel secondo tempo al 7’ da Maiello con un gran tiro da fuori area e al 50’ da Ciano di destro. Il Palermo ha preannunciato ricorso per i troppi palloni lanciati in campo dai tifosi laziali nella ripresa e per l’invasione di campo al termine del match. Ma non c’è nessuna possibilità che venga accolto.

Il Frosinone in semifinale aveva eliminato il Cittadella con due 1-1. Il primo in trasferta, il secondo in casa ed era passato in finale per il miglior piazzamento in classifica rispetto ai veneti. Grande festa a Frosinone per la seconda promozione in A della storia dei ciociari. Soddisfatto il presidente Stirpe che può gioire dopo la delusione play off della scorsa stagione. Nel 2017 il Frosinone fu eliminato in semifinale dal Carpi che poi perse la finale col Benevento. Primo successo da professionista per l’allenatore Moreno Longo che prima di questa esperienza a Frosinone aveva guidato in panchina il Torino primavera. Longo sarà confermato anche in serie A. L’obiettivo della prossima stagione sarà la salvezza.

Clamoroso al Mondiale: il Messico batte la Germania 1 a 0

Clamoroso flop dei tedeschi al debutto del Mondiale di Russia 2018. Il Messico si impone per 1-0, dopo un primo tempo di dominio assoluto ed una ripresa di gestione del gioco, sfiorando anzi in un paio di occasioni il raddoppio. Il Messico parte a ritmi altissimi: aspetta per poi ripartire con giocate veloci e tecniche. Proprio una di queste folate al 35' porta al gol: palla strappata ai tedeschi sulla tre quarti, Hernandez si invola verso la porta e serve Lozano, che salta agilmente Boateng e batte Neuer.

Cambia il copione nel secondo tempo: i messicani fiacchi dopo il primo tempo subiscono gli attacchi dei tedeschi. Ma è il Messico ad avere al 56' la chance più importante per chiudere la partita: due contro uno, Hernandez sceglie di servire Vela invece di tirare, ma la palla e' lunga. Al 65' ci prova Kimmich con una rovesciata alla Ronaldo, palla di poco alta. Nel finale la Germania cerca il pari, ma il tiro a giro di Kroos al 75' finisce di un soffio a lato.

Dopo un ultimo contropiede messicano, i tedeschi sul finale di gara producono solo gran tiro da fuori di Brandt che prende in pieno il palo all'89'. Il risultato non cambia più. La Germania aveva perso l'ultima volta la prima partita del Mondiale nel 1982 contro l'Algeria. Grattacapi in arrivo per Low.

MotoGp: Lorenzo ci prende gusto, dopo Mugello conquista Montmelò

di PIERO CHIMENTI - Ancora una vittoria per il pilota della Ducati, che fa festeggiare la scuderia italiana nonostante la caduta di Dovizioso. Al suo fianco sul podio ci sono Marquez, suo prossimo compagno di squadra in Honda, e Valentino Rossi.

Al via Marquez, che opta per le hard, si spinge in testa insieme a Iannone per essere subito ripreso da Lorenzo che riesce nella fuga solitaria verso la sua seconda vittoria, con Marquez saldamente al comando nella classifica piloti che si accontenta della seconda posizione. Anche Rossi può festeggiare col suo terzo podio consecutivo, nonostante la vittoria con la sua M1 manchi da un anno.

Mondiali: Croazia-Nigeria 2-0, Mandzukic propizia l’autorete e il rigore determinanti per i tre punti

(ANSA/EPA)
di FRANCESCO LOIACONO - Nel gruppo D a Kaliningrad la Croazia ha vinto 2-0 con la Nigeria. Nel primo tempo al 32’ Etebo ha deviato involontariamente di piede nella propria porta un colpo di testa di Mandzukic. Nel secondo tempo al 26’ la Croazia ha raddoppiato con Modric su rigore concesso per un fallo di Ekong su Mandzukic.

Nel primo tempo sullo 0-0 la Croazia insidiosa. Un tiro da fuori area di Perisic è terminato alto. Sull’1-0 in suo favore la Croazia propositiva. Un colpo di testa di Kramaric è finito fuori. Netto successo della Croazia. Ottima prova di Mandzukic che gioca in Italia nella Juve. La Croazia è prima in classifica da sola con 3 punti.

Mondiali: Danimarca-Perù 1-0, decide un gol di Poulsen

di FRANCESCO LOIACONO - A Saransk nel gruppo C la Danimarca ha vinto 1-0 contro il Perù. Decisivo il gol realizzato nel secondo tempo al 14’ da Poulsen con un tiro di destro su passaggio di Eriksen. Nel primo tempo al 45’ sullo 0-0 il Perù ha sbagliato un rigore concesso per un fallo di Poulsen su Cueva. Lo stesso Cueva ha calciato alto. Nel primo tempo sullo 0-0 i sudamericani insidiosi. Un tiro di Farfan è stato respinto dal centrocampista Kjaer. La Danimarca propositiva. Una botta di destro su punizione di Schone ha trovato la valida opposizione con le mani del portiere Gallese. Nel secondo tempo sull’1-0 per i danesi il Perù in contropiede. Un sinistro di Flores è stato neutralizzato dal portiere Schmeichel. Successo importante per la Danimarca.

Lorenzo in pole nel Gp di Catalogna

di PIERO CHIMENTI - Jorge Lorenzo, con il tempo di 1'38"680, partirà davanti a tutti nel Gp di Catalogna, seguito da Marquez e Dovizioso. Male Rossi che scala in terza fila con il suo settimo posto.

Mondiali: l'Argentina bloccata sull’1-1 dall’Islanda, Messi sbaglia un rigore

(getty)
di FRANCESCO LOIACONO - Risultato a sorpresa nel primo match del gruppo D ai mondiali di calcio in Russia. A Mosca l’Argentina ha solo pareggiato 1-1 contro l’Islanda. Nel primo tempo al 19’ i sudamericani sono passati in vantaggio con Aguero, tiro di destro su assist di Rojo. Ma al 23’ l’Islanda ha pareggiato con Finnbogason, tocco di sinistro dopo una mischia in area di rigore.

Nel secondo tempo al 19’ Messi si è fatto clamorosamente parare dal portiere Halldorsson un rigore concesso per un fallo di Magnusson su Banega. Messi ha poi calciato una punizione sulla barriera e alto da fuori area. Debutto poco convincente per la squadra di Sampaoli. L’Argentina tornerà in campo giovedì 21 giugno alle 20 con la Croazia, l’Islanda venerdì 22 alle 17 contro la Nigeria.

Mondiali: la Francia batte 2-1 l’Australia gol decisivo di Pogba

(ANSA/EPA)
di FRANCESCO LOIACONO - Nella prima partita del gruppo C dei mondiali in Russia la Francia ha vinto 2-1 a Kazan contro l’Australia.Nel secondo tempo al 13’è andata in gol la Francia con Griezmann su rigore concesso per un fallo di Risdon sullo stesso Griezmann. Il penalty è stato assegnato con l’aiuto del Var, la tecnologia novità assoluta per la prima volta nella storia in un mondiale. Il fallo era sfuggito all’arbitro uruguaiano Cunha.

L’Australia ha pareggiato al 17’ con Jedinak su rigore dato per un fallo di mano di Umtiti. Al 35’ rete decisiva per i transalpini realizzata da Pogba con un tiro di destro da pochi metri su passaggio di Giroud. Successo sofferto ma meritato per la squadra allenata da Didier Deschamps.

Antonio Giovinazzi pronto per la 24 ore di Le Mans n.86

di NICOLA ZUCCARO - Non solo Fernando Alonso su Toyota ma anche Antonio Giovinazzi, su Ferrari 488, sarà pronto per il semaforo verde della 24ore di LeMans n.86 che scatterà sul Circuito della Sarthe alle ore 15 di sabato 16 giugno, per terminare alla stessa ora di domenica 17 giugno 2018. Il pilota pugliese, originario di Martina Franca (Taranto), come da egli stesso anticipato in un'intervista rilasciata nei giorni scorsi su OA Sport, punterà alla conquista della edizione di una delle corse automobilistiche ritenute fra le più leggendarie della storia delle 4 ruote e, al tempo stesso, la più impegnativa per la specialità relativa alle gare di durata.

Conte tradito dagli spagnoli

di PIERO CHIMENTI - Il capitano del Real Madrid, Sergio Ramos, avrebbe bloccato qualsiasi trattativa con Antonio Conte per la panchina dei blancos. A lanciare questa indiscrezione è stato El Pais, che spiega come al difensore spagnolo non siano arrivate recensioni positive dalla colonia iberica del Chelsea, composta da Fabregas, Morata, Pedro, Azpilicueta e Marcos Alonso, facendo di fatto tramontare le speranze dell'ex ct azzurro di allenare al Bernabeu. Nel frattempo dalla Spagna giunge un'indiscrezione, in cui pare che Cristiano Ronaldo abbia patteggiato col fisco iberico una pena di 2 anni con condizionale e il pagamento di 18,8 milioni di ammenda.

Calcio: Foggia, l’allenatore Stroppa non sarà confermato

di FRANCESCO LOIACONO - Giovanni Stroppa non sarà confermato come tecnico del Foggia per il prossimo campionato di B. Lo ha comunicato il ds Nember. Questo perché sembra ormai deciso che Stroppa vada al Crotone. Il Foggia vorrebbe però dalla società calabrese uno sconto sul riscatto del cartellino di Kragl il centrocampista tedesco in forza fino a giugno nei rossoneri pugliesi.

Il nuovo tecnico potrebbe essere Massimo Oddo che in passato ha allenato in B il Pescara. Nember ha rinnovato il contratto col Foggia fino al 2020. Per quanto riguarda il processo del 22 giugno per illecito amministrativo il commissario Giannetti si è detto fiducioso. Probabile che la Procura Federale infligga al Foggia una penalizzazione di 10 o al massimo 12 punti.

Mondiali: Spagna-Portogallo: 3-3 pirotecnico, tris di CR7

di LUIGI LAGUARAGNELLA - Pareggio pirotecnico a Sochi. Il derby iberico del mondiale termina 3-3. Ed è un grande spettacolo pieno di colpi di scena. Spagna-Portogallo è il primo big match di Russia 2018.

Ovviamente sul palco della partita sale Cristiano Ronaldo autore di una tripletta. Il Portogallo è andato in vantaggio grazie ad un rigore trasformato dalla stella del Real Madrid. La Spagna soprattutto con la classe di Iniesta non si lascia abbattere: costruisce il gioco, ma stando attenta alle ripartenze spagnole. Poi Diego Costa, con testardaggine agguanta il pareggio, dopo un’azione personale insistita.

Puntualmente la situazione si rovescia: prima dello scadere del primo tempo un tiro di Ronaldo riporta il Portogallo sul 2-1. Nel secondo tempo, però la reazione della Spagna si fa più convincente. Isco. Koke e Nacho tessono la consueta rete di passaggi: la Roja prima pareggia sempre con Diego Costa che sotto porta batte Rui Patricio dopo Nacho con un tiro da biliardo indovina l’angolo giusto. Il Portogallo sembra abbattuto e infatti non riesce a reagire. Ma poco prima del finale una magistrale punizione di Cristiano incorna la Spagna.

Partita avvincente, ma a godere del primato del girone B è l’Iran.

Mondiali: video Isis choc, stadi in fiamme e minacce a calciatori

ROMA - Incombe come non mai la minaccia dell'Isis sui Mondiali di calcio in Russia di quest'anno. Il gruppo jihadista ha diffuso un video che mostra gli stadi che ospitano le gare del torneo in Russia in fiamme e un attacco "catastrofico" a giocatori e fan. A riferirlo il quotidiano britannico 'Mirror' che pubblica il filmato.

Il filmato si conclude con una panoramica dello stadio di Sochi 'sorvegliato' da un jihadista in tuta mimetica e mitra a tracolla e virtualmente colpito da esplosioni.

Non è la prima volta che i terroristi minacciano di portare il terrore ai mondali di calcio.