Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post

Lancia il passeggino contro il compagno: ferito il bimbo

CREMONA - Attimi di follia a Cremona, con protagonista una coppia indagata con l'accusa di maltrattamento di minori per quanto accaduto in pieno centro storico di Cremona. I due stavano litigando animatamente quando la donna in preda alla rabbia ha scagliato il passeggino contro il compagno, incurante della presenza del figlioletto che ha appena un anno. Il piccolo è stato sbalzato a terra e ha battuto la testa, riportando un trauma cranico.

Pronto l'intervento di un'ambulanza e il ricovero all'ospedale cittadino. Il bimbo non è in pericolo di vita, mentre i genitori sono stati denunciati.

Bologna, neonato muore dopo circoncisione in casa

REGGIO EMILIA - Dramma nel Reggiano, dove un bimbo di appena cinque mesi è deceduto nella notte tra venerdì e sabato all'ospedale Sant'Orsola di Bologna, dove è arrivato venerdì pomeriggio da Scandiano (Reggio Emilia) in condizioni disperate a causa di un intervento di circoncisione fatto in casa dai genitori, di origine ghanese. 

Gli accertamenti dei carabinieri sono scattati venerdì su segnalazione dell'ospedale di Scandiano. Il piccolo è stato portato venerdì pomeriggio all'ospedale del paese in arresto cardiaco e, secondo quanto finora ricostruito, era in condizioni disperate dopo aver subito l'intervento domestico di circoncisione. Si è reso quindi necessario il trasporto d'urgenza con l'elisoccorso al Sant'Orsola di Bologna dove il piccolo poi è deceduto. 

Ad indagare sul caso la Procura reggiana che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. La salma del piccolo è a disposizione della Procura per l'esame autoptico che la pm, Isabella Chiesi, deve ancora fissare.

Auto impazzita travolge un'intera famiglia: muore nonno, tre feriti

(ANSA)
VERBANIA - Dramma sul lago Maggiore: un'auto fuori controllo guidata da un 24enne ha travolto un'intera famiglia a Intra, una frazione di Verbania. Pesante il bilancio: il nonno, il 54enne Gianni Agosti, la moglie di 58 anni e la figlia di 34 sono rimaste gravemente ferite mentre il nipotino di 20 mesi che era sul passeggino ha riportato una frattura del bacino ma non è in pericolo di vita.

Fermato il giovane conducente, che non si esclude che possa aver avuto un malore dopo l'accaduto. La famiglia, secondo le ricostruzioni delle forze dell'ordine, stava camminando sul marciapiede che costeggia il ponte di via Vittorio Veneto, in direzione centro, dopo aver cenato fuori. L'auto che li ha travolti, una Ford Fusion, ha imboccato la discesa del ponte, è sbandata e ha invaso l'altra corsia, finendo col travolgere la famiglia sul marciapiede dopo avere evitato un'altra auto che viaggiava in senso opposto. 

L'intera famiglia è stata schiacciata contro la barriera di metallo del ponte. Il nonno è stato sbalzato oltre il parapetto ed è caduto, con un volo di circa due-tre metri, sul marciapiede sottostante: è morto all'istante. Hanno invece riportato gravi ferite la nonna, 58 anni, e la mamma, 34 anni. Entrambe sono state trasferite in ospedale a Novara. Il bimbo ha riportato traumi lievi e sospette fratture.

La Ford ha sfiorato anche un urto frontale perché prima di investire i passanti ha tagliato la strada a una Smart che proveniva dalla direzione opposta e solo la prontezza di riflessi dell'altro conducente ha evitato l'impatto. Il 24enne è stato fermato per omicidio stradale.

Fratellini caduti dal balcone: è giallo sulla morte

BOLOGNA - Rimarrà avvolta nel mistero la vicenda dei due ragazzini di origine keniota caduti dall'ottavo piano a Bologna e morti sul colpo. Dopo un interrogatorio fiume in questura durato fino a sera, per il padre e la madre dei due fratellini di 10 e 14 anni, non è scattato nessun provvedimento: dalle loro versioni dei fatti, è risultata infatti compatibile la possibilità di una tragica fatalità per la morte dei giovani, volati ieri giù dall'ottavo piano del balcone di casa in via Quirino di Marzio, alla periferia del capoluogo emiliano.

Il padre, che al momento del dramma si trovava solo in casa con i ragazzini, è rimasto fermo sul suo racconto iniziale: Benjamin e David erano stati sgridati al rientro dalla spesa, per non aver riconsegnato tutto il resto, poi lui aveva tolto la chiave dalla serratura di casa in modo che non uscissero fuori ed era andato in bagno a fare la doccia.

A quel punto si è consumata la tragedia: l'uomo - Eitz Chabwore, non si sarebbe accorto di nulla venendo poi avvisato da un vicino. Non ci sono testimoni della caduta: nessuno ha visto o sentito nulla, tanto da rendere difficile ricostruire l'accaduto. 

Frascati, esplosione in villetta: 2 morti

ROMA - Momenti di paura ieri sera, a seguito di un'esplosione, in una villetta a due piani a Frascati, alle porte di Roma. La forte deflagrazione ha causato il crollo di strutture portanti. Ad intervenire sul posto, oltre ai carabinieri e a personale del 118, almeno 4 squadre dei vigili del fuoco di Roma. Due le persone decedute - padre e figlio che risiedevano nel villino - e un ferito, mentre si scava per verificare se ve ne siano altre coinvolte nel crollo.

Immigrato stupra 18enne al parco

TORINO - Momenti di paura la scorsa notte al Parco del Valentino, il parco nel cuore di Torino. Una diciottenne è stata abusata da un trentenne della Guinea, irregolare in Italia, che è stato arrestato dalla polizia. La giovane, secondo le ricostruzioni della polizia, si era appartata con un amico su una panchina del parco, dopo aver trascorso la serata in una discoteca. Allora è intervenuto il migrante, che l'ha minacciata con una bottiglia.

Ad allertare la polizia, dopo la segnalazione dell'amico della vittima, è stato il personale addetto alla sicurezza della discoteca. Repentino l'intervento di una volante, in zona per monitorare l'area del Parco del Valentino. La ragazza, ferita, era senza scarpe e aveva il vestito strappato. E' stata trasportata all'ospedale Sant'Anna in stato di choc. L'autore della violenza è fuggito e ha cercato di nascondersi dietro ad alcuni cespugli, lungo gli argini del fiume Po, ma è stato catturato dagli agenti. Dovrà rispondere dell'accusa di violenza sessuale.

Sy: gip convalida arresto

MILANO - Il gip di Milano, Tommaso Perna, ha convalidato l'arresto di Ousseynou Sy, l'uomo che il 20 marzo scorso ha dirottato un bus con a bordo una scolaresca di Crema e poi gli ha dato fuoco. L'atto di convalida è stato depositato stamattina: il magistrato ha disposto la custodia cautelare nel carcere di San Vittore. Il gip ha confermato le accuse di strage, incendio, sequestro di persona e resistenza con finalità di terrorismo.

LA TESI DELLA DIFESA - Sy squilibrato mentale, e quindi incapace di intendere e volere il disegno omicida dei 51 bimbi sul bus a cui si prestava a dare fuoco? E' la tesi perorata dall'avvocato difensore che vuole giocare la carta dell'infermità mentale,  come si evince dalle dichiarazioni rese al termine dell'interrogatorio di garanzia, mentre secondo il giudice per le indagini preliminari l'uomo non avrebbe dato segno di squilibrio. 

“A mio giudizio ha dato seri segni di squilibrio e la maniera che ha avuto il gip di portare avanti l’interrogatorio è stata volta a verificare questo aspetto” ha dichiarato Davide Lacchini, avvocato difensore di Sy. “A lui non interessava il riflesso nazionale, ma l’impatto di livello internazionale che la sua azione poteva avere”, ha aggiunto.

Di parere contrario il magistrato, al quale i giornalisti hanno chiesto se Sy abbia mostrato segni di squilibrio. "Non mi e' sembrato" ha detto il gip di Milano, Tommaso Perna uscendo da San Vittore.

Bologna, ragazzini cadono da ottavo piano: morti sul colpo

BOLOGNA - Tragedia a Bologna, dove due ragazzini, di 10 e 14 anni, di origine kenyana, sono deceduti dopo essere precipitati dall'ottavo piano di un palazzo. Il dramma si è consumato alle 10 di oggi in Via Quirino di Marzio, alla periferia della capoluogo emiliano. Ad intervenire sul posto il 118 e la Polizia con alcune volanti per accertare l'accaduto.

I soccorritori hanno tentato di rianimarli, ma si e' subito capito che non c'erano speranze. Ancora ignote le cause della tragedia: sul posto sono al lavoro numerose volanti della Polizia per ricostruire quanto accaduto.

Brindisi, schianto nella notte: morti 3 giovanissimi

di PIERO CHIMENTI - Terribile schianto nella notte, avvenuto sulla provinciale brindisina che collega San Pietro Vernotico a Cellino San Marco, dove cinque giovani d'età compresa tra i 17 e i 19, in viaggio su una Fiat Punto, dopo aver perso il controllo del mezzo, andando a sbattere contro il muro, hanno finito la loro corsa in uno schianto fatale contro una Chevrolet guidata da un 72enne, rimasto illeso. 

Le vittime sono tre, mentre gli altri ragazzi sono ricoverati in gravi condizioni ma non rischierebbero la vita.

Scuolabus in fiamme, la bidella: "Con il coltello alla gola costretta a legare i bimbi"

CREMA - "Ho fatto nodi poco stretti, sperando riuscissero ad allentarli". A raccontarlo Tiziana Magarini, la collaboratrice che era con i piccoli allievi sul bus dato alle fiamme.

Incendio nella tendopoli di San Ferdinando: 1 morto

REGGIO CALABRIA - Attimi di paura stanotte nella tendopoli di San Ferdinando, che il 7 marzo scorso ha preso il posto della baraccopoli. Si registra un morto nel vasto rogo divampato nel reggino. La vittima, un senegalese di 32 anni, era da sola nella tenda in cui per cause in corso di accertamento si sono sviluppate le fiamme. 

Al via le indagini del commissariato di Gioia Tauro diretto dal primo dirigente Diego Trotta. Il prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, ha convocato a San Ferdinando una riunione tecnica di coordinamento con le forze dell'ordine. La nuova tendopoli sorge a ridosso della vecchia baraccopoli, dove si erano verificati altri roghi che avevano causato tre morti.

Boss freddato con colpi di fucile

di PIERO CHIMENTI - Un pregiudicato di 50 anni è stato freddato da un colpo di fucile calibro 12 sparato in petto mentre era in strada vicino alla propria abitazione a Mattinata, in provincia di Foggia. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima sarebbe stata una figura di spicco del clan Romito.

Bus in fiamme a Milano, il testimone: "Il senegalese si è lanciato contro i Carabinieri"

MILANO - Giovanni, autista di un furgone che trasportava prodotti alimentari è testimone diretto dell'incendio avvenuto a San Donato milanese. (Courtesy Telelombardia)

Stadio Roma: indagato assessore allo Sport

ROMA - Nuova bufera in Campidoglio. L'assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, è indagato dalla Procura di Roma per corruzione nell'ambito del filone principale dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma. Frongia, che è stato anche vicesindaco di Roma, è indagato nell'ambito della parte dell'inchiesta che ha portato in carcere l'ex presidente di Acea Luca Lanzalone e l'imprenditore Luca Parnasi.

"Con il rispetto dovuto alla magistratura inquirente, avendo la certezza di non aver mai compiuto alcun reato - spiega in un nota l'assessore Daniele Frongia - e appurato che non ho mai ricevuto alcun avviso di garanzia, confido nell'imminente archiviazione del procedimento risalente al 2017".

L'assessore, molto vicino alla sindaca Raggi, spiega di aver "appreso di essere coinvolto nell'indagine 'Rinascimento' del 2017, per la quale non ho mai ricevuto alcuna comunicazione, elezione di domicilio o avviso di garanzia".

Massoneria: scoperta loggia nel trapanese, arresti

TRAPANI - E' stata scoperta a Castelvetrano, il paese natale del boss latitante Matteo Messina Denaro, una loggia massonica segreta. I carabinieri, coordinati dalla Procura, stanno eseguendo 27 arresti per reati contro la Pubblica Amministrazione, contro l'amministrazione della Giustizia nonché associazione a delinquere segreta. Altre dieci persone sono indagate a piede libero. 

Arrestati anche esponenti politici locali come l'ex deputato regionale di Fi Giovanni Lo Sciuto, l'ex sindaco di Castelvetrano Felice Errante e l'ex presidente dell'Ars ed ex deputato nazionale di Forza Italia Francesco Cascio.

Maxi-evasione su auto di lusso, truffati in tutta Italia

UDINE - Scoperta ad Udine un'evasione fiscale milionaria, immatricolazioni fraudolente nel commercio online di auto di lusso e 835 persone truffate in 18 regioni. L'operazione è stata denominata "Cars lifting" ed è condotta dalla Gdf di Pordenone e dalla Polizia Stradale di Udine.

Nelle scorse ore sono stati eseguiti arresti e ingenti sequestri di immobili e valori in tutt'Italia. Decine gli indagati.

De Vito: interrogatorio di garanzia in carcere. Di Maio: "E' fuori da Movimento"

(ANSA)
ROMA - Stamani si svolgerà l'interrogatorio di garanzia per l'ex presidente dell'assemblea capitolina di Roma, Marcello De Vito, arrestato per corruzione nell'ambito di uno dei filoni dell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma. L'atto istruttorio si terrà nel carcere di Regina Coeli alla presenza del gip Maria Paola Tomaselli. Sono fissati in giornata anche gli interrogatori delle altre tre persone raggiunte da provvedimento cautelare, tra cui l'avvocato Camillo Mezzacapo.

Camillo Mezzacapo "ha risposto alle domande del pm e ha chiarito ogni aspetto. Ha spiegato che quei soldi percepiti non sono nessuna tangente, ma solo compensi per attività professionali, più precisamente per transazioni e attività che si svolgono di norma presso le pubbliche amministrazioni". Così Francesco Petrelli, difensore dell'avvocato di Camillo Mezzacapo, ha riassunto ai cronisti il contenuto dell'interrogatorio di garanzia del suo assistito, che si è concluso a Regina Coeli. Mezzacapo "ha chiarito che la Mdl srl non e' una società 'cassaforte' e non è in alcun modo riconducibile a De Vito".

Trapani, ritrovato il corpo di Nicoletta: arrestati due giovani

TRAPANI - Sono scattati gli arresti di due persone per l'uccisione di Nicoletta Indelicato, 25 anni, la giovane scomparsa domenica scorsa a Marsala, il cui corpo è stato trovato dagli investigatori in contrada Sant'Onofrio, nelle campagne di Marsala. Si tratta di un 34enne e di una 29enne, indagati per omicidio e soppressione di cadavere. Il decreto di fermo è stato emesso dalla procura di Marsala.

Donna uccisa a Milano: fermato compagno

(Pixabay)
MILANO - E' stato fermato nella notte un uomo di 48 anni per l'omicidio di Roberta Priore, la 53enne trovata ieri pomeriggio senza vita nel proprio appartamento in via Piranesi 19, a Milano. Si tratta del suo compagno, bloccato all'uscita del palazzo dagli agenti accorsi su richiesta della figlia della vittima che non aveva sue notizie da due giorni.

'Voglio farla finita', sequestra bus con 51 bimbi a bordo e minaccia di darli fuoco: arrestato

MILANO - "E' concretamente ipotizzabile l'aggravante della finalità di terrorismo". Lo riferisce all'AGI il pm di Milano Alberto Nobili in relazione alla posizione del 47enne di origini senegalesi con cittadinanza italiana che ha dato fuoco al bus che stava guidando con 51 studenti di scuola media a bordo. 

Attimi di paura su un bus a San Donato Milanese. "Voglio farla finita, vanno fermate le morti nel Mediterraneo". Sono le parole choc pronunciate da Ousseynou Sy, 47enne senegalese di origine ma italiano dal 2004, che ha sequestrato un autobus di cui era alla guida nell'hinterland milanese, con a bordo 51 studenti, e poi, dopo aver forzato un blocco, gli ha dato fuoco, minacciando di uccidersi. Il viaggio del terrore è durato in tutto una quarantina di minuti.

Il 47enne, di origini senegalesi, è stato fermato dai carabinieri dopo che aveva già versato benzina all'interno del mezzo. Non risultano feriti, ma ci sono 14 intossicati in ospedale (dodici ragazzini e due adulti). Sy dopo aver sequestrato il mezzo si era diretto verso l'aeroporto di Linate. Dopo esser stato bloccato, l'uomo è sceso dal pullman con in mano un accendino e ha dato fuoco al mezzo, mentre i carabinieri salvavano dalla parte posteriore i ragazzi dopo aver rotto i finestrini.

Ad un certo punto Sy avrebbe cambiato percorso e, rivolgendosi agli studenti con in mano un coltello, avrebbe detto: "Andiamo a Linate, qui non scende più nessuno". A quel punto uno degli studenti a bordo ha chiamato con il cellulare i genitori che, a loro volta, hanno avvisato i carabinieri. 

All'istante sono scattati una serie di posti di blocco mentre le pattuglie hanno raggiunto il mezzo. L'autista a quel punto ha forzato uno sbarramento dei carabinieri, speronando le auto, ma ha perso il controllo: il bus ha rallentato e poi è finito contro il guardrail. A quel punto Sy ha cosparso il mezzo di benzina e ha dato fuoco con un'accendino, ma i militari sono riusciti a mettere in salvo studenti e professori.

I ragazzi sono tutti in codice verde, uno degli adulti è stato trasportato in codice giallo alla clinica De Marchi. "Nessuno", spiegano dal 118, è ferito. In tutto sono stati 23 i bambini visitati sul posto in cui è stato dato alle fiamme l'autobus che avrebbe dovuto riportarli a scuola dopo l'attività sportiva.

"Apprendiamo dell' inqualificabile e criminale gesto compiuto da un italo senegalese che, nei pressi di Milano, ha dato alle fiamme un autobus con 51 bambini, risultati vivi per miracolo. E' un gesto gravissimo da condannare senza attenuanti e chi lo ha compiuto sia processato. L' accoglienza e la solidarietà, pur doverose, non possono mai fare a meno della doverosa fermezza nei riguardi di chi non rispetta i principi e le regole del nostro vivere civile": lo dichiara in una nota il Senatore di Forza Italia e Presidente di Unione Cristiana Domenico Scilipoti Isgrò.

LE INDAGINI - La procura di Milano effettuerà anche una serie di verifiche per capire come l'uomo, con precedenti per violenza sessuale e guida in stato di ebbrezza, potesse svolgere l'attività di autista di bus. L'inchiesta è coordinata dal pm Luca Poniz e dal capo del pool dell'antiterrorismo Alberto Nobili. Sequestro di persona, strage, incendio e resistenza sono i reati al momento ipotizzati nei confronti dell'autista. L'uomo aveva dei precedenti penali.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia