Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post

Il progetto O.S.A. ‘Looking for a new light’ è realtà

di VITTORIO POLITO - Rosario De Gaetano, docente presso il Liceo Classico “Socrate” di Bari ha notato qualche mese fa, all’interno dello stesso Istituto, la presenza di un’attiva comunità di studenti-artisti ed ha pensato di proporre ad alcuni di essi, tutti musicisti di buon livello, di arrangiare e registrare un suo brano inedito dal titolo “Looking for a new light”. 

Il testo parla della crisi identitaria dell’uomo nel Terzo Millennio, del declino morale globale, della perdita generalizzata di contatto con la vita reale e con i bisogni primari della gente. Per uscire da queste “oscurità” serve una nuova luce, una nuova vita, un nuovo Dio (inteso come guida capace di catalizzare l’attenzione su valori semplici ma irrinunciabili come l’amore, la solidarietà, l’accoglienza, il mutuo soccorso).

De Gaetano, oltre ad insegnare educazione fisica, fin dagli anni Settanta, è un attivo pianista e compositore barese con alle spalle diversi progetti personali da solista e con altri musicisti della nostra città.

È nato così il progetto O.S.A. (Open Space Association, acronimo che sta a indicare il coraggio e la determinazione di affrontare una prova; dal verbo osare, non avere paura).

Gli studenti Nicola Ditolve (chitarra elettrica), Simone Trotta (chitarra elettrica), Nicola Moretti (chitarra 12 corde), Flavio Cibelli (basso elettrico), Walter Bonfantino (batteria), ricevuto l’input, si sono attivati con entusiasmo, prenotando essi stessi la sala prove-studio di registrazione “Fucine Musicali”, gestita da Michele Colella e hanno arrangiato in modo professionale il citato brano che è stato interpretato con personalità dalla cantante Asia Leccese (ex alunna del Socrate). Rosario De Gaetano, ha seguito tutto il percorso del progetto incidendo anche dei “tappeti” al sintetizzatore.

In una parola serve una nuova e forte presa di coscienza da parte di tutti.

Quindi un brano non solo di denuncia, ma soprattutto di speranza, di fiducia nella capacità dell’uomo di ritrovare il vero senso della vita.

Per facilitare la diffusione del progetto, si è pensato di realizzare un videoclip del brano, girato a Bari e interpretato da loro stessi.

Dietro la videocamera un altro alunno del Socrate, Luciano Cesari, fresco e abile film maker con all’attivo già alcuni corti musicali su artisti baresi; con lui, al montaggio, Andrea Mattoni.

Il brano è stato postato su You Tube sul canale di O.S.A., sulla pagina Facebook del progetto O.S.A. e del collettivo studentesco del Socrate e vuole essere un “message in a bottle” da lanciare nell’oceano digitale del web.

Molto probabilmente se avessero avuto più risorse da investire, avrebbero potuto confezionare un prodotto migliore ma, nonostante i vari problemi intercorsi nella gestazione-realizzazione del brano e del video, si può registrare la piena soddisfazione del lavoro svolto.

Un plauso all’ideatore del progetto ed ai ragazzi, che hanno accolto entusiasticamente la proposta del docente, dando immediatamente la disponibilità, che è stata per loro un’esperienza bella e interessante …da ripetere senz’altro.

Il link del progetto è visibile su You Tube: https://youtu.be/JUQ_Oo_Dgw4 

Ligabue a Bari, 'Start tour': il rocker di Correggio stecca la prima, ma in fondo 'Luciano è sempre lui'…

di NICOLA RICCHITELLI – Leggere ciò che ci accade nella vita di tutti i giorni con i numeri non è prassi inventata dal sottoscritto, ad ogni modo i numeri dicono e indicano sempre qualcosa. 25.000 spettatori – qualcuno sostiene addirittura 17.000 - due ore di musica, più di venti brani in scaletta al netto dei vari medley e qualche polemica sparsa qua e là.

Una serata dai due volti quella del San Nicola - lo scorso 14 giugno a Bari – lì dove prendeva il via la 19° tournée del rocker di Correggio, lo “Start tour” cui fa seguito il dodicesimo album in studio “Start” pubblicato lo scorso 8 marzo a distanza di tre anni dall’ultimo “Made in Italy”. Si parte dalle polemiche scaturite dalla decisione di chiudere le tribune numerate est e ovest, si prosegue con il ritardo dell’inizio del concerto di mezz’ora e fortunatamente si finisce urlando tutti sotto il cielo.  

Per qualcuno il concerto inizia, sin dal mattino, tra sacchi a pelo e zainetti, la battaglia per la corsa alle prime file inizia proprio di qua. Si fa colazione con un panino, si stappano le prime immancabili Peroni, si canta e si scherza, i ragazzi di Bari che flirtano con le ragazze di Lecce – tranquilli, in questi casi l’eterna rivalità passa in secondo piano – e i barlettani che scambiano numeri di telefono con le tipe di Foggia e viceversa, le scene di un concerto sono anche queste. Tra le sterminate carovane di paninari e venditori di bibite si “Urla contro il cielo”, già attorno le ore 15 si scorgono i primi segni di stanchezza, ma si è giovani anche per questo, per dire io c’ero.

Ore 21.30 in punto, si inizia. Si parte dall’ultimo album “Start” dunque, Polvere di stelle e Ancora Noi, e quindi A modo tuo – brano scritto dallo stesso Luciano per Elisa nel 2014 – per poi tornare indietro di vent’anni fino a Miss Mondo con il brano apripista di quell’album Si viene e si va. A seguire arrivano pezzi che hanno decretato la consacrazione del rocker di Correggio, arrivano Quella che non sei  - direttamente da Buon compleanno Elvis – e Balliamo sul mondo – contenuto nel primissimo Luciano Ligabue – quindi si giunge al primo medley: L’amore conta/Sogni di Rock’n’Roll/Il giorno di dolore che uno ha/Tu sei lei/Un colpo all’anima

Poi avanti con Bambolina e Baracuda, La cattiva compagnia, fino ad arrivare alle origini con Non è tempo per noi e Marlon Brando è sempre lui. Quindi ancora un’incursione nel nuovo album “Start” con Luci d’America e Mai dire mai a cui fa seguito il secondo medley del concerto Vivo morto X/Eri bellissima/Il giorno dei giorni/L’odore del sesso/I ragazzi sono in giro/Libera nos a malo/Il meglio deve ancora venire.

Si va verso la parte finale del concerto, Vita morte e miracoli e Niente Paura anticipano brani che hanno fatto la storia della carriera di Luciano Ligabue nonché della storia della musica italiana, arrivano quindi Certe Notti, A che ora è la fine del mondo e Tra palco e realtà.

Chiudono il concerto Certe donne brillano, Piccola stella senza cielo e la travolgente Urlando contro il cielo.

Alla fine, quel che resta di lui lo si scorge in quelle “Certe notti” che cantavi tra i banchi di un istituto tecnico industriale, quando sognavi di guidare quella “macchina calda, e dove ti porta lo decide lei…”. Liga in fondo è sempre lui, è lo stesso che 29 anni fa cantava “Non è tempo per noi” anche se ultimamente convince sempre poco. Non sarà più tempo per noi e forse anche di questo Liga ma, si sa, il tempo cambia persone e cose, o forse questo Liga è troppo figlio di questo tempo, o forse la colpa di qualcuno è quella di essere fin troppo nostalgico di quelle facce là. Tra quei ragazzi che sono ancora in giro si dibatte anche di questo.

È vero, un concerto non si giudica dai numeri ma dalle canzoni e dal cantante, però alzi la mano chi nel 2005 a Campovolo non strombazzò i 165.264 tagliandi staccati, facendo passare le polemiche per la qualità dell’audio in secondo piano? 25.000 spettatori a fronte di una struttura che ne poteva contenere il doppio, i numeri sanciscono questo, che questa prima tappa dello “Start tour” ha steccato. Appuntamento ora al San Filippo di Messina, poi sarà la volta di Pescara e Firenze, e quindi ci sarà San Siro il 28 giugno, fino ad arrivare a Torino, passando per Bologna e Padova e chiudere allo stadio Olimpico di Roma il 12 Luglio.

Mille corridori tagliano il traguardo della solidarietà a Bari


BARI - Sono stati oltre 1000 i corridori che hanno tagliato il traguardo della corsa speciale dedicata al volontariato che si è svolta questa mattina a Bari, da piazza del Ferrarese a Punta Perotti e ritorno. Volontariato in Corsa è stata la prima gara non competitiva di 5 Km in Puglia, organizzata dal Centro di servizio al volontariato San Nicola con il supporto tecnico dell’Asd Runners del Levante, che ha unito volontari e non in un unico slogan “Corro per il volontariato”.

“A correre e a camminare sul lungomare atleti, famiglie, bambini, disabili, gruppi di volontari, anziani, giovani e persino turisti stranieri - dichiara Rosa Franco, presidente del Csv San Nicola -  Sono stati loro con le maglie gialle a dare luce all’impegno di chi quotidianamente opera per migliorare la qualità della vita di chi vive in condizioni di disagio, per la cresciata della cultura e per la tutela dell’ambiente. Perché è questo lo scopo della manifestazione Volontariato in Piazza che, in questa XIII edizione, ha voluto utilizzare uno strumento nuovo, la corsa, per avvicinare pubblici nuovi, soprattutto i giovani, e parlare di impegno, di condivisione, di progettualità e di solidarietà. L’adesione all’iniziativa di tanti enti pubblici e privati, patrocinanti e sponsor, è stata la testimonianza che si può e si vuole costruire insieme una comunità coesa”.

In corsa anche i rappresentanti istituzionali: Francesca Bottalico e Pietro Petruzzelli, assessori uscenti del Comune di Bari, rieletti nelle ultime amministrative, e Giuseppe Tulipani, garante regionale dei Diritti delle persone con disabilità. “Mi metto in corsa simbolicamente – afferma il garante – per riconoscere e ringraziare quel volontariato che è indispensabile per assistere le persone con disabilità e le loro famiglie. È l’inizio di una rete solida che intendo costruire con tutti i soggetti del territorio perché la nostra sia una comunità realmente inclusiva”.

A conclusione della gara, la premiazione in una Piazza del Ferrarese rallegrata dalle 40 associazioni che con stand, spettacoli, animazione per bambini hanno intrattenuto i tanti visitatori. Tanti i premi simbolici dati ai primi arrivati, ai gruppi più numerosi e colorati, a chi ha corso in carrozzina, al corridore più piccolo. Infine, tutti a ballare sulle note della musica della dj Misspia.

Hanno patrocinato l’iniziativa: Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Comune di Bari, Assessorato allo Sport del Comune di Bari, Camera di Commercio e Artigianato di Bari, Università degli Studi di Bari, CGM e UIEPE Puglia e Basilicata, ASL BA, Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità, Ordine Assistenti sociali di Puglia, Comitato provinciale Fidal Bari, Coni Puglia, CSVnet, Nuova Fiera del Levante, Puglia Promozione.

Hanno sponsorizzato: Sport & Shoes Barletta, Acqua Amata, Valerio Ottica, Fiore di Puglia, Ladyes srl, Ladisa Ristorazione, Reverso Unconventional Bistrot, Italgrafica Sud, Password, Olio De Carlo, Yogo Factory.

Tragico incidente a Bari: morto 19 enne

BARI - Un terribile incidente è avvenuto a Bari, lungo la statale 16, nei pressi di Palese. Un motociclista di 19 anni è morto in uno scontro con una Renault Twingo, guidata da un 48 enne. La moto, condotta da Fabio Serino, è finita sul guard rail e, per cause ancora da accertare, è scoppiato un violento incendio che ha coinvolto il giovane, il cui corpo è rimasto carbonizzato.

Sul posto i sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Intanto, mentre la Polizia stradale è al lavoro nelle indagini, non si esclude che a provocare il tragico incidente sia stata la fuoriuscita di carburante.

Luciano Ligabue a Bari, 'Start tour': in 25.000 tra flop e realtà

di NICOLA RICCHITELLI – Più che un concerto allo Stadio San Nicola sarebbe più giusto parlare di un concerto in Curva nord, 25.000 spettatori per l’appunto, troppo pochi forse per chi si aspettava di rivedere la magia di un anno fa quando Vasco Rossi con il suo “Live kom 2018” faceva bella mostra di sé dalla Curva sud, con uno stadio intero ad intonare “Albachiara”.

In attesa di capire se più che parlare di uno “Start tour” sarebbe più giusto parlare di un “The End tour”,  aspettiamo di scendere al San Filippo di Messina, e risalire quindi a Pescara fino alla volta di Firenze, e capire cosa succede a San Siro il 28 giugno – lì dove quel tal di Zocca metteva in cantiere non meno di 24 ore prima l’ennesimo record di una carriera leggendaria, sei sold out di fila e tutti a casa – senza contare che c’è lo stadio Olimpico di Roma e Torino, Padova e ancor prima lo stadio “Dall’Ara” di Bologna. A domani per il racconto della serata della prima tappa del Start tour.

La SSC Bari diventa una Spa


di NICOLA ZUCCARO - Da Società Dilettantistica a Società per azioni. E' il passaggio reso indispensabile per consentire alla SSC Bari l'iscrizione alla Lega Pro a seguito della promozione in Serie C e in ottemperanza ai principi previsti dalla legge n.91/1981. E' quanto formalizzato nei giorni scorsi presso la sede della Filmauro in Roma alla presenza di un notaio che ha al tempo stesso notificato Luigi De Laurentis - figlio di Aurelio - quale Amministratore unico della nuova ragione sociale denominata SSC Bari Spa.

Ponte pedonale corso Cavour tra degrado e sporcizia


BARI - "Ancora una volta siamo costretti a denunciare il degrado e la sporcizia che costantemente caratterizza il ponte pedonale che collega via Capruzzi con corso Cavour, probabilmente il ponte più utilizzato della città ", così Danilo Cancellaro, presidente dell'associazione Sos Città.

"Qui sembra che lo spazzamento da parte di Amiu non venga effettuato da mesi. Cartoni della pizza, fazzolettini, sporcizia diffusa ecc...sono si, sintomo di maleducazione dei passanti, ma è altrettanto vero che sul ponte non esistono cestini portarifiuti", continua. "Servono azioni concrete per garantire decoro e pulizia perchè quel ponte non è soltanto utilizzato dai baresi, ma anche e soprattutto dai tantissimi turisti che lo percorrono per raggiungere la chiesa Russa della vicina corso Benedetto Croce".

E' morto Federico Pirro. La Puglia piange un giornalista poliedrico


di NICOLA ZUCCARO - Lutto nel giornalismo barese e pugliese. E' deceduto nella notte per un male incurabile, all'età di 76 anni, Federico Pirro. Dopo gli inizi con la Gazzetta del Mezzogiorno, Pirro passò alla Rai nei primi anni '80. Attivo nel sindacalismo della categoria giornalistica, fu anche presidente dell'Ordine dei Giornalisti. 

All'intensa attività di scrittore e supportata dall'impostazione cronachistica (fu autore di "Vilipendio di cadavere nel quale ricostruì i legami fra la Dc barese e quella nazionale nei 55 giorni della prigionia di Aldo Moro e di "I giorni di Benedetto Petrone" nel quale ha riscritto la drammatica vicenda legata all'uccisione del giovane militante comunista) unì anche quella politica, in qualità di consigliere comunale di Bari dal 2004 al 2014. 

Dai banchi dell'Aula Dalfino, Pirro fu promotore e animatore di un convegno dedicato a Oronzo Valentini, suo maestro di giornalismo e "storico" direttore della Gazzetta del Mezzogiorno dal 1972 al 1979. Il brutto scherzo del destino ha voluto che se ne andasse (lasciando la moglie e 2 figli) nell'anno in cui ricorre il 60mo anniversario dalla nascita della sede di Rai Puglia in via Dalmazia (11 marzo 1959) e della quale fu capo redattore della rispettiva testata giornalistica regionale.

Adulti, giovani e giovanissimi insieme all’arcivescovo Cacucci a Bitonto: "Facciamo il pieno di vita"


di LUIGI LAGUARAGNELLA - A Bitonto alla Basilica dei Santi Medici sarà un sabato di pienezza con le parrocchie dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto che si riuniranno insieme al vescovo Mons. Francesco Cacucci per l’Assemblea diocesana a cui si aggiunge un momento di veglia di preghiera e altre attività. Adulti e giovani, consacrati, sacerdoti e suore si danno appuntamento al 15 giugno per “fare il pieno di vita”, dopo il primo incontro assembleare che si è tenuto a settembre nella città dei Santi Medici. Si tratta di un altro momento importante per la chiesa locale dopo gli “Annunci di vita piena”, la proposta della Pastorale giovanile che ha portato i giovani e gli adulti a vivere esperienze di annuncio nelle piazze della città. Don Michele Birardi, direttore della Pastorale Giovanile diocesana presenta l’appuntamento del prossimo weekend: “Vivremo un momento assembleare con giovanissimi, giovani e adulti per verificarci, per celebrare e festeggiare l’esperienza degli “annunci” da poco vissuta e poterci rilanciare in previsione del nuovo anno pastorale, al termine di un anno in cui la chiesa locale ha seguito la traccia pastorale dell’arcivescovo La Chiesa tra sogno e realtà”. 

La giornata di Bitonto inizierà con un momento di preghiera che precederà l’intervento dell’arcivescovo Mons. Cacucci rivolto ai giovani e agli adulti che durante il pomeriggio di raduneranno in piccoli gruppi intevicariali per la condivisione e il dialogo. “Seguiremo lo stile sinodale di dialogo e di confronto già avviato durante l’anno con le visite pastorali del vescovo, i pellegrinaggi all’Odegitria e con l’iniziativa degli “Annunci di vita piena”. Ci saranno spazi aperti di confronto anche per i ragazzi e don Michele continua: “All’esterno del Santuario ci sarà spazio anche agli adolescenti con un momento di gioco educativo sul tema della “vita piena”.

In serata, poi, è prevista la veglia e al termine lo spettacolo teatrale di Giovanni Scifoni, attore di teatro e di cinema, molto attivo sui social con alcuni video che descrivono i Santi in maniera molto creativa. Scifoni ha portato in giro sui palchi italiani uno spettacolo sul tema della santità e concluderà questo tour proprio a Bitonto.  Descrivendo la giornata di sabato don Michele prosegue: “Vogliamo celebrare Gesù che è la nostra vita e vogliamo celebrare ognuno di noi che ha bisogno di riempire la sua vita di cose interessanti, significative. La preghiera della veglia sarà un momento in confermeremo la bellezza di essere seguaci di un messaggio bello: quello di Cristo”.

Risuona spesso nelle parole del parroco della chiesa di San Luca la “vita piena” ricordando proprio l’esperienza degli annunci che i giovani hanno vissuto nelle piazze e nelle strade. Non sono poche le sensazioni positive di don Michele che ha potuto percepire tra una zona e l’altra della città: “C’è movimento nelle nostre parrocchie, un bel movimento che segue in dinamismo del Vangelo. Esso è sempre da incarnare e attuare, non può essere qualcosa di assodato. Ho riscontrato una gran voglia da parte dei giovani e della gente di mettersi insieme, di lavorare nonostante la fatica dell’organizzazione. Le cose belle, oltre ad essere faticose, sono sempre belle e piene di sorprese”. Continua: “Ho percepito tanti volti illuminati e illuminanti rispetto ad alcune proposte di annuncio davvero fantasiose e creative. Ho visto lavorare insieme le persone per un ideale comune avvertendo così la sensazione di essere figli di una stessa chiesa. Si è avvertita una forza positiva che ci obbliga a riconsiderare i nostri modi e metodologie”.

Nell’anno del Sinodo sui è inevitabile chiedere al direttore della Pastorale Giovanile di Bari-Bitonto, sempre attento al mondo giovanile, cosa pensa del rapporto Chiesa-Giovani: “C’è un rapporto dialettico e franco. I giovani sono disincantati. Hanno un approccio alla fede muovendo il cuore e l’intelligenza. Nel giovane è conservata l’autenticità.” Prosegue con alcuni concetti semplici, ma profondi che aiutano a comprendere le prospettiva: “I giovani sono i “più contemporanei” di tutti al mondo. Per sapere come va il mondo bisogna stare con i giovani. Per questo la Chiesa deve mettersi al passo dei giovani. Chiesa e giovani rappresentano un connubio straordinario: stando con i giovani la Chiesa ringiovanisce. Ringiovanire significa portare freschezza, la bellezza, il senso nuovo del Vangelo e dell’uomo di oggi. Tutto questo aiuta a sentire la bellezza del Gesù; proprio la sua giovinezza aiuta a percepire lo Spirito che entra in tutti i pori della nostra vita, ci fa emozionare, pensare al futuro, metterci in ricerca della felicità. Sono questi i sentieri in cui la Chiesa deve spendersi”.

Salute: a Bari gli 'Oncology Days'


BARI - L’IRCCS Oncologico di Bari ed Alleanza Contro il Cancro protagonisti alla 41a Edizione degli “Oncology Days”, l’Evento che riunisce a Bari i migliori centri oncologici d’Europa per discutere dei più recenti apporti che la ricerca ha posto a disposizione per una lotta sempre più efficace alla malattia oncologica. L’OECI è la più grande Organizzazione oncologica esistente al mondo: nei suoi centri operano oltre 100.000 professionisti che curano circa il 15% di tutti i malati di cancro in Europa e  il 40%-50% delle patologie oncologiche rare.

L’Evento, in programma mercoledì, giovedì e venerdì prossimo (19-21 giugno), coordinato dal Direttore Generale, Dott. Antonio Delvino e dal Prof. Nicola Silvestris, ha ottenuto il supporto unanime dei Direttori Scientifici di tutti gli IRCCS oncologici italiani, così come di Alleanza Contro il Cancro, della Rete oncologica Nazionale del Ministero della Salute e sarà presentato ufficialmente nella Conferenza Stampa del 18 giugno 2019 alle ore 10.30 presso il Nicolaus Hotel, con la partecipazione di :

-           Presidente OECI: prof. Thierry Philip
-            Direttore OECI: prof. Claudio Lombardo
-            Presidente Evento Oncology Days Bari: prof. Nicola Silvestris
-            Regione Puglia - Direttore Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti: dr. Vito Montanaro

Bari, domenica l’esibizione della banda dell’Arma dei Carabinieri


BARI - A conclusione delle celebrazioni del 205° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, si terrà domenica 16 giugno, a partire dalle ore 9.30, l’esibizione della banda dell’Arma. La formazione musicale partirà da piazza del Ferrarese e sfilerà lungo corso Vittorio Emanuele fino a piazza Libertà, dove si esibirà in concerto.

Per consentire lo svolgimento della manifestazione sono state previste le seguenti limitazioni al traffico:

-                dalle ore 00.01 alle ore 18 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il divieto di sosta – zona rimozione sulla piazza Libertà, lato prospiciente il Palazzo dell’Economia;

-                dalle ore 9.30 alle ore 10.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il divieto di transito su corso Vittorio Emanuele II, tratto compreso tra piazzale IV Novembre e piazza Massari.

A Bari la clownterapia approda in carcere

BARI - Si svolgerà a Bari dal 17 al 19 giugno 2019 presso la Casa Circondariale di Bari (orari 08.30-12.00 – 13.00-16.30) il primo esperimento del Corso base di Clownterapia all’interno di un carcere intitolato “La Clownterapia per sentirsi liberi… di sorridere”.

Il corso si terrà sotto il Patrocinio della Regione Puglia ed avrà come destinatari 14 detenuti meritevoli scelti accuratamente dall’Amministrazione carceraria.

Promotore e organizzatore dell’evento è il dott. Paolo d’Ambrosio, Responsabile del Distretto Puglia dell’Associazione Nazionale di Clownterapia “Teniamoci per Mano Onlus”, in arte Professor Pallino che, come tutti i clown, ha un suo nomignolo. Il Formatore che si occuperà delle tre giornate di corso è Rodolfo Matto, affermato Formatore Nazionale dell’Associazione Teniamoci per Mano Onlus con esperienza pluriennale nel settore.

A collaborare con il Responsabile del Distretto ci sarà il preziosissimo contributo del Tutor del Gruppo di Clown Dottori di Bari Antonio De Tullio in arte Gogò e degli Assistenti Coadiuvatori Rosa Abbinante alias Patata e Nicola Passaquindici alias Pastrocchio, che sono Clown Certificati esperti in quanto hanno già svolto l’intero percorso di 100 ore di tirocinio previsto per ottenere la certificazione presso le strutture convenzionate (Ospedale Giovanni XXIII e Policlinico di Bari, Ospedali Riuniti di Foggia, Centri per anziani, Ludoteche e Scuole Primarie di Bari e provincia, Asili Nido, Centri per disabili, etc.).

Il corso, tra le altre cose, si basa sullo Yoga della Risata e sulle Tecniche del Sorriso ed è finalizzato generalmente ad annoverare, tra i nostri Volontari, altre persone che come gli altri Clown che fanno parte dell’Associazione, portano gratuitamente un sorriso a chi soffre e/o ha bisogno nelle strutture sopra menzionate.

Paolo d’Ambrosio, nell’esporre con straordinario entusiasmo l’iniziativa, dichiara: “Il desiderio di fare questo corso all’interno della Casa Circondariale di Bari è nato grazie al successo delle collaudatissime ed apprezzate iniziative di Clownterapia, già svolte presso la suddetta struttura penitenziaria dai nostri Volontari e dedicate ai figli dei detenuti che erano in attesa dei colloqui con i propri genitori detenuti, ma soprattutto grazie alla sensibilità mostrata dalla Direttrice dell'Istituto dott.ssa Valeria Pirè verso la mission della nostra Associazione che ci ha inserito nei progetti di recupero sociale dei detenuti.

Il nostro intento di dedicare tre giornate di volontariato a questa nobile causa, è quello di contribuire, per quanto possibile attraverso un’attività prettamente ludica e riflessiva, a "rieducare" i soggetti e restituirli alla società emendati del carattere di devianza, nella prospettiva della reintegrazione sociale e nella fiduciosa speranza che quando hanno terminato la propria pena detentiva diventino persone sempre migliori.”

Il Comune di Bari in gara per il Regiostars


BARI - C’è tempo fino al 9 luglio per cliccare sulla pagina https://ec.europa.eu/regional_policy/it/regio-stars-awards/#1 e votare i progetti Casa del cittadino (Citizen’s Home) e Città connessa (Connected City), candidati dal Comune di Bari al prestigioso premio Regiostars, con il quale ogni anno la Commissione Europea premia i progetti più innovativi realizzati con i fondi europei.

L’aver superato la prima selezione, che ha portato Casa del Cittadino e Città connessa a rientrare tra i progetti candidati a questo prestigioso premio, è l’ulteriore tassello di un mosaico che vede la nostra città emergere tra le eccellenze europee anche nel campo dell’innovazione tecnologica.

Entrambi i progetti sono sviluppati dalla ripartizione Innovazione tecnologica del Comune di Bari e finanziati con il programma PON Metro 2014 - 2020, Asse 1 “Agenda Digitale Metropolitana”:

Con il premio Regiostars la Commissione europea premia ogni anno i migliori progetti e gli approcci allo sviluppo regionale connotati dal più alto livello di innovazione, finanziati dall’UE e suddivisi nelle seguenti categorie tematiche:

·        promuovere la trasformazione digitale;
·        connettere il verde, il blu e il grigio;
·        combattere le disuguaglianze e la povertà;
·        costruire città resilienti al clima;
·        modernizzare i servizi sanitari.

Entrambi i progetti candidati dalla città di Bari sono inseriti nella prima categoria.

Nel dettaglio Casa del Cittadino prevede il lancio della piattaforma Bari Partecipa, in cui saranno aggregati tutti i principali strumenti di partecipazione attiva messi a disposizione dei cittadini dall’amministrazione comunale, mentre Città Connessa è una piattaforma che raccoglierà le informazioni associate a diverse tipologie di oggetti presenti nell’area cittadina: da panchine a cassonetti dei rifiuti, attraverso un sistema rfid sarà infatti possibile effettuare un monitoraggio costante dello stato della città per poter orientare al meglio le decisioni dell’amministrazione.

I premi saranno assegnati con due modalità: 

·        votazione online aperta a tutti
·        votazione di una commissione di tecnici.

Il voto online assegna il People’s Choice mentre il premio Regiostars viene assegnato sommando i voti online ai quelli espressi dalla commissione di tecnici.

Antica cisterna ritrovata a Ceglie del Campo: sopralluogo di Galasso e del soprintendente La Rocca

BARI - Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dal soprintendente all’Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Bari Luigi La Rocca e dal funzionario archeologo della stessa Soprintendenza Francesca Radina, ha effettuato un nuovo sopralluogo sul cantiere per la riqualificazione di piazza Diaz, a Ceglie del Campo, nel cui sottosuolo è stata ritrovata un’antica cisterna.

Grazie a un’impalcatura allestita ad hoc i partecipanti sono scesi all’interno della cisterna, il cui pavimento è situato a circa sei/sette metri rispetto al piano di campagna superiore. L’ambiente, tipico di queste particolari opere idrauliche, si presenta parzialmente rivestito da un intonaco stagno. L’unica presenza visibile sulle pareti è un rilievo raffigurante due angeli, uno nudo e l’altro vestito, che reggono un’iscrizione che riporta la data di realizzazione dell’opera - 16 aprile 1811 - unitamente ai  nomi di Giustiniani e Pancotto - susseguitisi alla carica di sindaco negli anni successivi al restauro della cisterna, datato al 1857/58 -, e di due muratori impegnati nei lavori.

La circostanza che l’iscrizione utilizzi alcune lettere al contrario (N, D, P) è riconducibile all’appartenenza sia di Giustiniani sia di Pancotto ad una confraternita della Carboneria dal nome “La Costanza”.

La volta della struttura, eccezion fatta per l’apertura che ha consentito di introdursi nella cisterna, si trova in buono stato di conservazione.

Nel giro di una settimana la Soprintendenza formalizzerà al Comune le prescrizioni alle quali attenersi per procedere con l’intervento di riqualificazione della piazza.

“Sappiamo che il territorio del IV Municipio, in particolare Ceglie del  Campo, reca impresse le tracce di un passato antico che si presentano ogni qualvolta si proceda a scavarne il terreno: dopo le tombe a fossa del giardino Manzari, che ci portano indietro nel tempo fino al V secolo avanti Cristo, in questo caso con piazza Diaz, che per secoli si è chiamata Largo delle Piscine, ci troviamo di fronte a un tempo molto più vicino, ma non per questo privo di suggestioni.

L’idea di massima, che sarà comunque modulata alla luce delle indicazioni che ci arriveranno dalla Soprintendenza, è quella di realizzare un calco del rilievo esistente da riprodurre in superficie accanto ad un totem informativo che racconti la storia e il significato di questo ritrovamento - commenta Galasso -. Quanto all’apertura nella volta della cisterna, contiamo di poterla salvaguardare per consentirne l’accesso in futuro ipotizzando uno svuotamento del materiale accumulato nel tempo e una valorizzazione del sito a seguito del recupero degli ambienti sottostanti. Il cantiere, ad ogni modo, potrà proseguire con  un lieve allungamento dei tempi inizialmente previsti per accogliere le indicazioni della Soprintendenza e prevedere le necessarie variazioni di progetto”.

Al sopralluogo sono intervenuti anche la presidente neoletta del Municipio IV Grazia Albergo e l’attuale presidente Nicola Acquaviva.

Renato Ciardo al Miulli per il Concerto d'Estate


BARI - Si rinnova anche per il 2019 il tradizionale appuntamento con il Concerto d'Estate dell’Ospedale Miulli, che quest'anno intende condividere la gioia dell'inaugurazione del Servizio di Radioterapia. Per l'occasione viene confermata la formula di successo in cui musica dal vivo e convivialità animano tutto il personale del Miulli e le loro famiglie. L'evento vedrà anche la presenza del Vescovo Giovanni Ricchiuti, Governatore del Miulli. 

Il concerto d’estate si terrà venerdì 14 giugno (inizio ore 18,30), nel piazzale antistante all’Ospedale, dove verrà allestito il palco che ospiterà un nutrito gruppo di musicisti del Miulli. Ospite speciale della serata sarà Renato Ciardo, che si esibirà nel suo spettacolo dal titolo "Solo Solo – canzoni, voci, fatti.. a stare". Il musicista e attore, già al lavoro con la mitica Rimbamband, si è guadagnato la definizione di “anima eclettica e musicale dalle infinite corde”. Grazie alla sua indole particolarmente istrionica – certamente ereditata dal padre Gianni Ciardo – Renato ha raccolto un successo dopo l’altro e si è fatto notare anche per il tormentone musicale “Ciaddì”, brano incentrato sul linguaggio gergale barese.

Per l’occasione, lo spiazzo antistante all’Ospedale ospiterà anche dei chioschi per la ristorazione dove sarà possibile assaggiare prelibatezze gastronomiche locali per gustare al 100% la serata.

INGRESSO GRATUITO

A Bari 'Open vita oltre il cancro'


BARI - Venerdì 14 giugno dalle ore 8 alle ore 20, nella sala degli Affreschi dell’Università degli Studi di Bari, si svolgerà Open vita: l’arte di vivere oltre il cancro, nell’ambito della giornata nazionale della Salute della Donna.

Protagoniste sono le Associazioni di Volontariato che operano all’Istituto Oncologico Giovanni Paolo II di Bari. Open vita nasce da un’idea del Servizio di psiconcologia dell’IRCCS.

La kermesse è un’occasione per le Associazioni non solo di raccontarsi, ma anche di proporre intrattenimento e cultura, workshop, mostre e musica, per superare il pregiudizio sulla malattia oncologica e sensibilizzare la cittadinanza alle tematiche che riguardano chi ha conosciuto il cancro.

A Bari il 1° Incontro di Chirurgia oncologica

BARI - Organizzata dal dott. Alessandro Besozzi, medico chirurgo del Mater Dei Hospital, la due giorni dedicata alla chirurgia oncologia si svolgerà venerdì 14 giugno dalle ore 8 alle ore 18,30 e sabato 15 dalle ore 8,30 alle 13,30 presso la Sala Congressi della struttura ospedaliera di Bari.

Due giorni con sessioni specifiche nelle quali verranno affrontate temi su diagnostica ed interventi per le seguenti patologie:
Chirurgia della Mammella, diagnosi avanzata tra chirurgia demolitiva e ricostruttiva e trattamento non chirurgico delle cicatrici; 
Chirurgia del colon e del retto con Tavola Rotonda sul tema “La chirurgia del retto: open (via tradizionale) verso laparoscopia, verso robotica”.

Inoltre, l’incontro prevede sessioni sull’organizzazione di una sala operatoria robotica, sulle problematiche anestesiologiche in laparoscopia avanzata, su chirurgia del fegato e delle vie biliari, e chirurgia del pancreas. 

Il congresso, che vede la partecipazione di un vasto numero di chirurghi provenienti dalla Puglia e da altre regioni d’Italia, è anche occasione di formazione per giovani medici ai quali saranno dedicati dei video forum.

All’evento sono stati assegnati 14 crediti ECM per chirurghi generali, chirurghi plastici, medici, fisioterapisti, nutrizionisti, dietisti e infermieri. 

Sabato 15 a moderare i momenti di confronto e gli interventi sarà Michele Mirabella, attore, regista e conduttore del programma RAI Buongiorno Elisir. 

Concerto di Ligabue a Bari: ordinanza e trasporti


BARI - A fronte della massiccia presenza di pubblico attesa venerdì 14 giugno, allo stadio San Nicola, in occasione del concerto “Start Tour 2019” di Luciano Ligabue, il sindaco Antonio Decaro ha firmato un’ordinanza a tutela della pubblica sicurezza, che prevede le seguenti disposizioni:

dalle ore 8 di venerdì 14 giugno fino alle ore 2 di sabato 15, è fatto assoluto divieto all’interno dello stadio San Nicola, nonché nelle zone perimetrali interessate dallo svolgimento del concerto, nel raggio (in linea d’aria) di 300 metri dall’anello perimetrale recintato dell’impianto sportivo:

·        per gli esercenti qualsiasi attività commerciale di somministrare e/o vendere per asporto bevande in bottiglie, contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio e bottiglie di plastica con il tappo su area pubblica e/o aperta al pubblico, compresa la struttura che ospita l’evento musicale;

·        per qualsiasi soggetto detenere bevande in bottiglie e/o contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio e bottiglie di plastica con il tappo su area pubblica e/o aperta al pubblico nelle zone interessate dalla manifestazione, compreso lo stadio;

·        di detenere spray con liquido urticante (in genere utilizzati per difesa personale) o qualsivoglia dispositivo urticante;

·        di compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei suddetti luoghi.

Dalle ore 12 alle 24 di venerdì 14 giugno, inoltre, è espressamente vietato accedere all’interno dello stadio San Nicola con zaini o borsoni contenenti bottiglie e/o contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio, bottiglie di plastica con tappo e spray al peperoncino o con liquido urticante (in genere utilizzati per difesa personale) o qualsivoglia dispositivo urticante.

Inoltre, nella giornata del concerto l’Amtab, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha predisposto un potenziamento del servizio di trasporto verso lo stadio a supporto delle linee ordinarie, nonché l’attivazione delle aree di sosta circostanti l’impianto sportivo.

Il servizio bus, che collegherà direttamente piazza Moro allo stadio San Nicola, senza effettuare fermate intermedie, sarà espletato a partire dalle ore 15.20 (prima partenza) sino al termine delle esigenze, osservando il seguente percorso:

andata: piazza Moro (capolinea), via Crisanzio, via Quintino Sella, sottovia Quintino Sella, viale Ennio, piazza Giulio Cesare, viale Orazio Flacco, via Cotugno, via Generale Bellomo, SS. 271, uscita stadio San Nicola, ingresso stadio;

ritorno: ingresso stadio, via Torre Tresca, via Generale Bellomo, via Cotugno, viale Orazio Flacco, viale Salandra, sottovia Quintino Sella, corso Italia, piazza Moro.

Il ritorno dallo stadio è previsto subito dopo il termine del concerto, dall’area antistante al campo di allenamento: l’ultima partenza è fissata per le ore 2.30.

Per usufruire del servizio gli utenti dovranno munirsi di regolare titolo di viaggio.

Per quanto riguarda il servizio di sosta per le autovetture, sarà espletato dalle ore 8 alle 24, con tariffa unica giornaliera al costo di 5 euro.

Antica cisterna sul cantiere a Ceglie del Campo: domani nuovo sopralluogo


BARI - Domani, giovedì 13 giugno, alle ore 9, l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dalla presidente neoeletta del Municipio IV Grazia Albergo e dall’attuale presidente Nicola Acquaviva, effettuerà un nuovo sopralluogo sul cantiere per la riqualificazione di piazza Diaz, a Ceglie del Campo, nel cui sottosuolo è stata ritrovata un’antica cisterna.

Al sopralluogo parteciperanno il soprintendente all’Archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Bari Luigi La Rocca e il funzionario archeologo dello stesso istituto Francesca Radina, che condurranno i presenti all’interno della cisterna per effettuare le dovute valutazioni sull’entità del ritrovamento. 


In Puglia oltre 58mila pazienti psichiatrici trattati ogni anno


BARI - Sono passati quasi 41 anni dall'abolizione dei manicomi, era infatti il 13 maggio 1978 quando la legge 180 “Basaglia” entrò in vigore, demandando ai servizi territoriali, ai reparti psichiatrici ospedalieri e alle famiglie l'onere e il compito di gestire i pazienti psichiatrici. Secondo gli ultimi dati disponibili (Ministero della Salute 2016) sono circa 800mila le persone in cura nei dipartimenti di salute mentale.

Per riuscire a gestire questi numeri è importante che i dipartimenti psichiatrici, caso emblematico la gestione acuta e cronica del paziente schizofrenico, lavorino coordinati all’interno di una rete che dia risposte efficaci dalla gestione della crisi alla riabilitazione del paziente stesso aiutando il gravoso compito delle famiglie e supportando anche economicamente i vari attori del sistema. Secondo gli ultimi dati rilasciati dal Ministero della Salute (Rapporto Salute Mentale 2016) nella sola Puglia in quell'anno sono stati trattati 58271 pazienti per disturbi mentali e ad occuparsi di loro meno di duemila tra medici, infermieri, psichiatri etc.. Nonostante la scarsità di personale la Puglia riesce a mantenere un buon livello di servizio.

Infatti le percentuali di pazienti che ricevono una visita psichiatrica entro 14 o 30 giorni dal ricovero psichiatrico sono allineate alla media nazionale: 41,1% entro 14gg, 47,3% entro i 30gg contro la media nazionale del 40,1% e del 48,3%. Un dato che sottolinea frutto lo sforzo immane compiuto dagli uomini e le donne del SSR. Uno stato di diritto però non può affidare il futuro dei suoi cittadini più fragili allo spirito di sacrificio di chi lavora nel sistema sanitario ma deve avere un piano d'azione chiaro. Per far luce su questa problematica Motore Sanità, con il patrocinio di AReSS e della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e con il contributo incondizionato di Angelini, ha organizzato l'evento “LA PRESA IN CARICO INTEGRATA DEL PAZIENTE PSICHIATRICO NEL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE, LA REALTA' DELLA PUGLIA” che il 17 giugno a Bari presso l'Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci riunirà esponenti del mondo sanitario e di quello politico per fare il punto sulla situazione toscana e per delineare con chiarezza il futuro che si prospetta per questa branca della medicina. Il convegno vuole evidenziare i punti di forza e criticità dei servizi psichiatrici del territorio con particolare attenzione alla schizofrenia, malattia simbolo sociale della clinica psichiatrica.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia