Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post

Zingaretti da Bari recita il mea culpa per il Pd

di NICOLA ZUCCARO - "Se c'è stato un limite in questo partito è quello di aver litigato molto e discusso poco". Quanto affermato a Bari nel corso del suo intervento concomitante con la presentazione del libro scritto da Marco Minniti "Sicurezza è libertà", e non solo per gli applausi ricevuti dalla numerosa platea presente all'Hotel Exelcior nella serata di mercoledì 20 febbraio, non è una rilevazione come le altre, se pronunciata da Nicola Zingaretti. 

Nel capoluogo della Puglia, l'attuale Governatore del Lazio, a fianco del suo omologo pugliese Michele Emiliano, ha colto l'occasione non soltanto per promuovere la propria candidatura a segretario nazionale del Pd in vista delle Primarie del 3 marzo, ma anche per recitare a nome del Partito Democratico quel mea culpa, motivato dagli errori commessi nel passato recente e lontano dalla classe dirigente del medesimo soggetto politico. 

Senza puntare, direttamente, l'indice contro i suoi predecessori, Zingaretti ha evidenziato nello stesso tempo che a provocare le sconfitte del Pd è stata l'invasione di modelli che non sono stati quelli "nostri". Una disamina, quella stilata da Zingaretti, utile per sottolineare che il tracollo del Pd non è stato determinato dall'inerzia nella risoluzione dei vari problemi del Paese, fra i quali quello della sicurezza. Quest'ultimo, secondo Nicola Zingaretti, deve tornare ad essere al centro dell'azione democratica da poter ripristinare nella politica italiana, in linea con la Costituzione repubblicana.

'Energia da rifiuti cancerogeni', sequestrato impianto a Gioia del Colle

BARI - Ancora reati ambientali in Puglia. E' stato eseguito dai Carabinieri del Noe e militari della Capitaneria di Porto di Bari il sequestro preventivo dell'Impianto Isotherm Pwr di Gioia del Colle, nel Barese, per smaltimento illecito di rifiuti, anche pericolosi, tra i quali materiale cancerogeno, miscelazione non autorizzata di rifiuti mediante macinazione con acqua e diffusione in atmosfera, emissioni gassose potenzialmente pericolose. 

L'impianto, della capacità di 5 MWt, gestito dalla società 'Itea spa' e situato all'interno dell'insediamento "AC Boylers spa" (ex Ansaldo Caldaie spa), veniva utilizzato per la verifica e test di nuove applicazioni industriali e "prometteva, nelle intenzioni, - spiega la Procura di Bari - di poter trasformare in maniera innocua qualsiasi tipo di rifiuto in energia pulita". 

Le indagini hanno consentito di accertare la presenza "di pericolosi fanghi acidi, residui di reazioni chimiche industriali, e tutta una serie di composti chimici cancerogeni e mutageni del feto materno".

Bari, al via i lavori per la realizzazione dell’impianto di illuminazione a baia San Giorgio

BARI - Questa mattina, il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso hanno effettuato un sopralluogo nella zona di baia San Giorgio  per verificare l’inizio dei lavori per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione al servizio dell’ultimo tratto della lama San Giorgio, quello compreso tra la linea di costa ed il ponte ferroviario.

I lavori consistono nell’installazione di 16 pali nuovi con altrettanti corpi illuminanti con tecnologia led. Oggi l’impresa aggiudicataria era impegnata nel tracciamento degli scavi per individuare i punti di posizionamento dei nuovi plinti in corrispondenza dei quali verranno montate le nuove luci fra circa 30 giorni, il tempo necessario ad effettuare la fornitura dei materiali occorrenti.

L’importo complessivo dell’intervento, al netto del ribasso, è di 56.342,45 euro.

“L’illuminazione di questa zona è una risposta ai residenti e a tutte le persone che amano questa parte della nostra costa - spiega il sindaco Decaro - che pian piano stiamo cercando di rendere fruibile. Abbiamo terminato i lavori del camminamento pedonale e ora arriviamo con l’illuminazione che dal retro costa, sotto i viadotti della ferrovia e della litoranea, arriverà fino al mare. Questi, che sembrano piccoli interventi, in realtà possono rappresentare un cambio di rotta per un ambiente che, se illuminato e frequentato, diventa non praticabile per chi ha fini illeciti. In prosecuzione con questo tratto di lungomare, nelle prossime settimane avvieremo anche la nuova illuminazione di strada detta della Marina a San Giorgio, per favorire i tanti cittadini che vi si trasferiscono nella stagione estiva oltre quelli che vi risiedono stabilmente tutto l’anno”.

“I corpi illuminanti che stiamo installando - precisa Galasso - oltre ad essere rispettosi degli standard di efficienza energetica ormai in uso in tutti gli interventi di adeguamento o rifacimento degli impianti di illuminazione comunale, saranno particolarmente resistenti all’azione aggressiva e costante del mare e della salsedine. Questa è una novità che abbiamo previsto per l’illuminazione nelle zone costiere in modo da prevenire malfunzionamenti e continue riparazioni. Allo stesso modo, siccome sappiamo che la zona è stata interessata negli anni da usi scorretti favoriti proprio dall’assenza di illuminazione, abbiamo messo in atto anche alcuni accorgimenti per scongiurare atti vandalici oltre alla predisposizione del sistema di videosorveglianza  prevista con un nuovo accordo quadro in corso di aggiudicazione, e con il quale contiamo di installare anche telecamere per il  presidio e il controllo di quest’area”..

La data di ultimazione dei lavori è prevista per la fine del prossimo mese di marzo e, nelle more del cantiere, l’Amiu sta programmando una intensa attività di pulizia dell’intera area, presa d’assalto anche dagli incivili che nel corso degli anni hanno l’hanno utilizzata abusivamente come discarica.

'Don’t bully… be a friend', parte da Bari la campagna di comunicazione sociale contro bullismo e violenza

BARI - È stata presentato questa mattina, nel Centro antiviolenza comunale, in strada San Giorgio 21, l’avvio della campagna di comunicazione sociale “Don’t bully… be a friend” contro il bullismo e la violenza.

I contenuti e le immagini della campagna sono stati ideati in collaborazione con le scuole cittadine, in particolare con i ragazzi e le ragazze del liceo artistico G. De Nittis, con l’obiettivo di realizzare una campagna di sensibilizzazione rivolta ai giovani, i cui autori fossero coetanei dei destinatari.

Il percorso creativo rientra in un più ampio programma di percorsi di informazione, formazione e sensibilizzazione che il Centro antiviolenza ha promosso presso diverse scuole cittadine, coinvolgendo, oltre al liceo De Nittis Pascali, gli istituti Gorjux-Tridente-Vivante, Majorana, Euclide, Giulio Cesare e liceo Fermi.

In modo più specifico, il liceo De Nittis ha avviato un progetto di alternanza scuola lavoro con il Centro antiviolenza che ha portato alla creazione di un murales presso la sede del centro e di una serie di tavole illustrate sui temi della violenza e del bullismo.

“Ascoltare, tutelare, proteggere, favorire l’autodeterminazione delle donne e delle vittime di ogni violenza, ma prima di tutto prevenire, educare e informare, specialmente le nuove generazioni - ha dichiarato l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -. Un impegno che abbiamo portato avanti costantemente in questi anni con l’aumento delle prestazioni del Centro antiviolenza comunale e grazie al supporto della rete cittadina ”Generareculturenonviolente”, promossa dall’assessorato e dalle realtà impegnate in attività di sensibilizzazione e promozione di culture non violente e della valorizzazione delle differenze. È nostro dovere informare e dialogare con i ragazzi e le ragazze, gli insegnanti, le famiglie, le donne, gli uomini e i bambini della nostra città. In questi mesi, attraverso gruppi di parola, laboratori educativi e linguaggi artistici, abbiamo guidato un percorso che ha visto coinvolte 5 scuole superiori e circa 1800 studenti con le loro storie ed emozioni, i loro racconti e le esperienze di violenza, vissute o ascoltate. Speriamo, quindi, che le oltre 30 opere d’arte e illustrazioni possano diventare generative per tanti altri ragazzi. Un messaggio di speranza per il futuro, per le vittime e per chi non ha ancora avuto il coraggio di denunciare e prendere coscienza, affinché si possa rompere la spirale di violenza e crescere costruendo relazioni sane e autentiche”.

Il percorso promosso dal CAV ha visto il coinvolgimento di docenti, genitori e alunni che frequentano le scuole primarie e secondarie, in attività formative e informative. Tra le tematiche affrontate durante gli incontri: differenze e somiglianze tra bullismo e violenza di genere, violenza di genere e bullismo, gestione del conflitto, stili di comunicazione passiva-aggressiva-assertiva con azioni di role play e discussione sulle emozioni private.

Successivamente l’intervento è proseguito con le attività di produzione creativa e artistica a cura degli studenti e delle studentesse coinvolti, con la supervisione e collaborazione dei docenti e delle operatrici del Centro antiviolenza.

L’iniziativa è nata nell’ambito delle strategie e delle azioni messe in campo dall’assessorato al Welfare e dalla Comunità San Francesco, cooperativa sociale che gestisce il CAV, anche a seguito delle valutazioni emerse dal monitoraggio costante del fenomeno condotto dall’organizzazione. Tra i dati si rileva, a titolo esemplificativo, che il 70% delle donne vittime di violenza in carico al CAV di Bari ha figli, presumibilmente vittime di violenza assistita. A tal proposito le linee guida regionali in materia di maltrattamento e violenza nei confronti dei minori pongono particolare attenzione alla violenza assistita, soprattutto nelle raccomandazioni nei casi di violenza domestica. È anche in quest’ottica che il Centro antiviolenza comunale ha predisposto una serie di attività rivolte, in particolar modo, ai ragazzi e alle ragazze baresi, partendo dal presupposto che, per “generare culture non violente”, occorre impegnarsi a favore delle generazioni più giovani, promuovendo percorsi strutturati e continuativi di formazione, informazione e sensibilizzazione sulle tematiche dell’affettività, della violenza di genere e del bullismo. 

Il Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane arriva a Bari

BARI - Quanto è inquinata l’aria delle nostre città? Come le aree urbane possono contribuire a combattere i cambiamenti climatici? L’Italia è pronta alla sfida per ridisegnare le nostre città a favore di una nuova mobilità elettrica, leggera, condivisa? Sono questi i temi al centro della nuova edizione del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che da domani 22 febbraio sosterà a Bari per la seconda tappa di un tour che si concluderà ad aprile a Milano per promuovere un futuro con mobilità a zero emissioni, ridurre l’inquinamento (secondo il principio europeo “chi inquina paga”), puntare sull’intermodalità e sull’elettrico, a partire dai trasporti pubblici e la sharing mobility. 

Domani alle ore 11 ci sarà il taglio del nastro del convoglio ambientalista - in sosta al binario 4 Ovest della stazione centrale di Bari fino a domenica 24 febbraio - e a seguire la premiazione delle best practices sulla mobilità urbana e sostenibilità in puglia. Autorità, cittadini, aziende e start up saranno inoltre invitati a firmare il Manifesto per una mobilità a zero emissioni, dieci impegni per cambiare volto alle aree urbane e dare avvio a questa rivoluzione. Saranno presenti: Mirko Laurenti, Portavoce del Treno Verde;  Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia; Giovanni Giannini, Assessore alla Mobilità e Infrastrutture della Regione Puglia; Bruna Di Domenico, Direttore trasporto regionale Trenitalia Puglia; Pietro Petruzzelli, Assessore all’Ambiente Comune di Bari;  Federico Fusari, Direttore Generale Consorzio Ricrea.

Per responsabilizzare e informare i cittadini sul problema dell’inquinamento atmosferico, come di consueto ad accompagnare il viaggio del Treno Verde ci sarà sia uno speciale monitoraggio scientifico per misurare le polveri sottili (PM1, PM2.5 e PM10) e i flussi di traffico nelle città, anche grazie al progetto di Legambiente Volontari per Natura sulla citizen science (il contributo dei cittadini alla misurazione del livello di inquinamento e alla definizione delle soluzioni). 

Cittadini e studenti, come sempre, potranno salire a bordo del Treno Verde per visitare la mostra didattica e interattiva, allestita all’interno delle quattro carrozze, che permetterà di toccare con mano le sfide che abbiamo di fronte per segnare la fine dell’era delle fonti fossili e per dare una risposta efficace alla drammaticità dei mutamenti climatici. La mostra, il cui ingresso è gratuito, sarà visitabile da lunedì a mercoledì dalle 8:30 alle 14 per le scuole prenotate e dalle 16 alle 19 per tutti i visitatori.

Nella prima carrozza saranno approfonditi i rischi dell’inquinamento atmosferico e acustico, ma anche come i trasporti incidono sulle nostre vite e sul clima. Nella seconda carrozza, invece, saranno esplorate soluzioni innovative a zero emissioni ed intermodalità con le buone pratiche delle città italiane ed estere. Sempre in questa carrozza sarà presente Play Mobility, il progetto educativo del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane a disposizione di tutte le classi che visiteranno il Treno Verde. La terza carrozza del convoglio è, invece, tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (PFU) di Ecopneus, partner principale del Treno Verde. 

Infine nella quarta carrozza - dove come ogni anno saranno ospitate conferenze, dibattiti e laboratori - sarà possibile riflettere su come promuovere questo cambiamento in prima persona, attraverso la sharing mobility e le buone pratiche di condivisione della mobilità. 

Tra i Partner sostenitori che accompagneranno il treno nel suo viaggio fino a Milano c’è Enel X, un'azienda globale che guida la trasformazione del settore dell'energia. Enel X per quanto concerne la mobilità elettrica sta cercando di guidare quella che chiama “eMobility Revolution”. Alla base di questa rivoluzione c’è la creazione di un’infrastruttura di ricarica pubblica e privata che faccia superare le barriere all’ingresso, creando valore sostenibile e condiviso tra tutti gli stakeholder della filiera. Si batte fortemente per cancellare i “falsi miti” relativi alla mobilità elettrica e investono costantemente in innovazione (soprattutto legata alle batterie) e sistemi di connettività tra i veicoli.

A bordo ci saranno le migliori esperienze italiane impegnate sul fronte della sostenibilità ambientale, oltre ad Ecopneus ed Enel X, sarà presente l’altro Partner sostenitore  Ricrea; i partner Bosch, Iterchimica, Montello, Valorizza (brand di Sma e Gemmlab); i partner tecnici Con.Tec, Ecoplus, 100% Campania - Formaperta e come le esperienze dei partner start up Lime e Movecoin. Media partner del tour del convoglio ambientalista sono la Nuova Ecologia e QualEnergia. Gli allestimenti delle carrozze sono stati curati, invece, dall'Accademia delle Arti e nuove tecnologie di Roma.

Aeroporti di Puglia e easyJet annunciano il nuovo volo Bari – Nantes

BARI – Aeroporti di Puglia comunica che easyJet, compagnia aerea leader in Europa, arricchisce l’offerta dall’aeroporto di Bari connettendo per la prima volta lo scalo barese con Nantes. La rotta è già in vendita sul sito easyJet.com, sull’app mobile e sui canali GDS e sarà operativa durante la stagione estiva 2019. da Bari a Nantes dal 24.06.19 al 29.08.19 Lunedì e Giovedì Con il nuovo volo verso Nantes – disponibile con frequenze bisettimanali (lunedì, giovedì) – salgono a 5 le destinazioni, nazionali e internazionali, raggiungibili dai passeggeri pugliesi in partenza dall’aeroporto di Bari. Si rafforza così l’impegno di EasyJet per la valorizzazione del turismo e per la crescita economica e sociale della regione. 

Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia, ha commentato: “Nantes è una novità assoluta per Bari che mai in precedenza è stata collegata direttamente con questa città. L’avvio del collegamento dimostra la costante attenzione che Aeroporti di Puglia, in coordinamento con l’Amministrazione regionale, dedica all’internazionalizzazione del network; un’attenzione che si concretizza con il crescente interesse delle più importanti compagnie aeree per i nostri aeroporti e per tutta l'area sud est del Paese. Il nuovo volo rafforza la nostra presenza sul mercato francese, uno dei più importanti per l’incoming e contribuirà a far crescere ulteriormente il segmento internazionale del traffico passeggeri sui nostri scali. Per questo confidiamo nel successo commerciale di questa iniziativa che riteniamo possa essere accolta con interesse anche dai pugliesi che avranno modo di conoscere una città di particolare pregio storico e culturale, nonché ideale punto di partenza per visitare due regioni francesi – la Loira atlantica e la Bretagna – particolarmente attrattive”.

Miulli in Rosa: porte aperte per una settimana di consulti e visite gratuite

BARI – Un viaggio dedicato alla salute delle donne, che ha inizio proprio nella settimana della loro Festa: l’Open Week di visite e consulti gratuiti che culmina l’8 marzo sarà il primo grande passo del progetto “Miulli in Rosa”, presentato oggi dall’Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti. 

La salute femminile, dall’adolescenza alla menopausa, è il focus del progetto, che si propone di aiutare e supportare la donna dalle prime scoperte legate al mutamento del suo corpo fino all’età adulta. Un cammino che permetta, mediante un sostegno medico competente, di affrontare problematiche e far conoscere tematiche che scandiscano, in modo preparato, le diverse fasi della vita: il primo ciclo mestruale e le problematiche legate all’adolescenza, le malattie sessualmente trasmissibili, l’infertilità, l’endometriosi, il cancro, la menopausa e tanto altro.

Un viaggio che i medici del Miulli, intuendo i vantaggi della medicina di genere, portano avanti da tempo attraverso il dialogo, l’ascolto e il supporto alle donne dalla gioventù fino all’età adulta con una serie di servizi specifici e che è valso all’Azienda un riconoscimento importante: l’assegnazione nel biennio 2018-2019 di 2 Bollini Rosa da parte di ONDA, l’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna. 

«Da sempre impegnato nel fornire cura e dedizione verso i malati e i più bisognosi, l’Ospedale “F.Miulli” intende ora creare un percorso specifico dedicato alla salute della donna. Attraverso un intreccio di attività di informazione e prevenzione, il nostro Ente prosegue dunque il lavoro già svolto nel corso degli anni seguendo le pazienti nelle diverse fasi della vita – afferma Monsignor Domenico Laddaga, Delegato del Governatore, Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” – affiancando un programma di attività potenziato a una serie di iniziative che si alterneranno per due anni, “Miulli in Rosa” si propone come laboratorio permanente sul benessere della donna e per far ciò l’Ospedale ha creato un team interdisciplinare di altissimo profilo che si occuperà dell’universo femminile».

Nell’ambito del progetto “Miulli in Rosa”, l’Ospedale F. Miulli organizza una Open Week da lunedì 4 a venerdì 8 marzo 2019, dedicata alle principali “preoccupazioni” che affliggono le donne nel loro percorso di vita e di salute. Ogni giorno, per una intera settimana, sarà dedicato a singole problematiche: infertilità, mammella, tiroide, problemi ginecologici e menopausa. Gli specialisti del Miulli focalizzeranno la loro attenzione su specifici settori della salute e del benessere delle donne mettendosi a loro disposizione per fornire in modo del tutto gratuito valutazioni cliniche e strumentali, counseling accurato e tante informazioni per ampliare le conoscenze della popolazione femminile su alcune importanti patologie che le riguardano e fare prevenzione.

«Ci è sembrato giusto indirizzare i nostri sforzi e le nostre professionalità all’approfondimento e alla conoscenza della cura e della prevenzione dell’infertilità femminile, della menopausa, delle patologie dell’età fertile, della patologia mammaria e della patologia tiroidea – spiega Maurizio Guido, Direttore UOC di Ginecologia e Ostetricia, Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” – per un’intera settimana dedicheremo tutte le nostre attenzioni a questi settori del mondo femminile e saremo a disposizione per fornire valutazioni, counseling e tutti gli elementi utili all’informazione, alla conoscenza e alla prevenzione di queste patologie». 

Il progetto focalizza la sua attenzione su periodi e momenti specifici, talvolta critici, della vita della donna: pubertà, maturità sessuale, gravidanza, patologie dell’apparato genitale, in particolare i tumori e l’endometriosi, la riproduzione e i problemi legati all’infertilità, fino alla menopausa. 

“Miulli in Rosa” vuole essere anche uno strumento formativo per incoraggiare le donne a informarsi sulle patologie più diffuse e a diventare più consapevoli per tutelare meglio la loro salute e fare le scelte migliori. L’Ospedale “F. Miulli” è pronto ad un ulteriore sforzo, molto ambizioso: uscire dalla corsia.

Per informazioni e prenotazioni sulle visite gratuite dell’Open Week è attivo da oggi il numero 080.3054410, dal lunedì al giovedì (ore 10-13 e 14-16) e il venerdì dalle 10 alle 13. 

Per maggiori informazioni visitare il sito www.miulli.it.

Bari, lavori in corso per il ripristino del lastrico solare della scuola Galilei

BARI - L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che, nell’ambito dell’accordo quadro dei lavori di manutenzione dei lastrici solari degli edifici scolastici cittadini, presso la scuola “Galilei” è in corso un intervento che prevede il rifacimento e l’impermeabilizzazione dell’intera superficie del lastrico. Al primo piano della scuola, infatti, si era verificata una significativa infiltrazione d’acqua, tale da impedire l’utilizzo di alcune aule.

I lavori prevedono anche il ripristino localizzato di intonaci, oltre a una ritinteggiatura di tutti gli ambienti del primo piano. Le operazioni dureranno circa venti giorni.

A breve, inoltre, la stessa scuola sarà interessata dall’avvio dei lavori per la costruzione della palestra. 

Diciotti, Minniti: "Pagina buia per l'Italia"

di NICOLA ZUCCARO - Negare l'approdo ad una nave della Guarda Costiera italiana è stata un'offesa alla coscienza civile del Paese. Non è mancato per Marco Minniti un riferimento ad una delle vicende di stretta attualità rappresentata dalla Diciotti, nel corso della presentazione del suo libro "Sicurezza è libertà" svoltasi presso l'Hotel Excelsior di Bari nella serata di mercoledì 20 febbraio 2019. Per l'ex Ministro degli Interni la vicenda della Nave Diciotti, inoltre, ha rappresentato una delle pagine più buie della storia italiana.

Salvini, passeggiata a Bari Vecchia

BARI - Il vicepremier Matteo Salvini, dopo il partecipato comizio di ieri sera nel capoluogo pugliese, ha fatto un giro nel borgo antico di Bari. Il ministro dell'Interno si è soffermato con studenti e passanti concedendo selfie e strette di mano ed ha potuto apprezzare una zeppola offerta da una pasticceria di Bari Vecchia.

Salvini nella sua passeggiata mattutina per i vicoli del Borgo antico è stato accompagnato dal candidato sindaco della Lega a Bari, Fabio Romito, e dal deputato barese Rossano Sasso.

Tumori: chirurgia toracica video assistita all'Oncologico di Bari

BARI - L’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari rappresenta nella Regione Puglia un Centro Oncologico altamente qualificato e all’avanguardia in grado di offrire ai pazienti trattamenti chirurgici, al tempo stesso oncologicamente efficaci, moderni e sicuri. Lo rende noto l'Ufficio stampa Irccs Oncologico di Bari.

Di particolare rilievo - prosegue la nota - sono le procedure di exeresi polmonari in VATS o chirurgia toracica video assistita. Questa rappresenta un metodo di chirurgia mini-invasiva che viene praticata in un numero molto limitato di centri, gli unici dotati di chirurghi specificamente formati come quello appunto dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari. 

La Chirurgia Toracica Mini-Invasiva dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” di Bari - spiega la nota - esegue pressoché quotidianamente procedure diagnostico/terapeutiche in materia di patologia oncologica toracica con approcci videotoracoscopici. La tecnica mini invasiva, viene adottata dal nostro centro anche per le patologie mediastiniche: sia del mediastino posteriore che del mediastino anteriore e medio. 

Gli sforzi e la dedizione a proseguire su questo percorso ci ha portati ad eseguire esofagectomia, timectomie/timomectomie, bilobectomie polmonari, asportazioni di neuromi intercostali, asportazioni di cisti etc., donando ai pazienti sottoposti a tale metodica chirurgica la possibilità di poter tornare a casa dopo sole 36 ore di degenza, in ottime condizioni generali potendo riprendere al 100% la propria attività lavorativa portando sul torace minuscoli esiti cicatriziali, conclude la nota.

Carnevale di Putignano: domenica la seconda attesissima sfilata

PUTIGNANO (BA) - Dopo il grandissimo successo della prima sfilata, domenica 24 febbraio tornano sul corso di Putignano i carri della 625esima edizione. L’appuntamento è alle ore 15.30 per la seconda parata dei giganti di cartapesta. Oltre 10.200 i biglietti venduti nella prima domenica di carnevale, cui si sommano i 5mila residenti che hanno partecipato all’evento. Ma il programma fittissimo di eventi non si arresta mai.

Domani, giovedì 21 febbraio si celebra il giovedì delle “donne sposate”. Dalle 10.00 alle 12.00 sarà il bellissimo tendone installato all'interno dello spazio del Foro Boario, di Putignano ad accogliere la presentazione del racconto teatrale illustrato “Farinella e l’asteroide”, dedicato alle classi 3^-4^-5^ della scuola primaria. (Racconto teatrale di Dino Parrotta e illustrazioni di Angela Perrini). Alle ore 17.00 lo spazio dedicato alla lettura è nel museo civico Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, in piazza Plebiscito, con “Bi.A Letture a Palazzo” – Incontri di lettura ad alta voce per bambini da 3 a 8 anni, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano. Torna alle 18.30 Circo Paniko che riporterà in scena nel tendone del Foro Boario il Gran Cabaret Paniko, lo spettacolo, rigorosamente senza animali, che fonde tecniche circensi, musica, teatro, danza e acrobatica. Per lo spettacolo è consigliata la prenotazione al numero 333.6298118. Lo spettacolo prevede un contributo volontario e consapevole. Il divertimento è anche dalle 18.00 alle 20.00 con Il veglioncino dei bambini, animazione e laboratori creativi per bambini dai 3 ai 10 anni, a cura dell’Associazione Onlus Auxesia (info e prenotazioni al numero 392.2631014). Alle 19.30 tutti collegati con RADIO JP: va in onda “Radio juso parata – “Ogni maledetto giovedì”, il programma radiofonico dedicato al Carnevale di Putignano con ospiti, interviste e tanta allegria. E per finire, sempre nella giornata di giovedì 21, nel centro storico di Putignano, dalle 19.30, c’è “Carnevale N'de Jos’r”: balli, maschere e gastronomia nei vicoli e nei bassi, a cura dell’Associazione “Trullando”.

Venerdì 22 febbraio, alle ore 18.30 torna Circo Paniko, sempre nel Foro Boario, per il Gran Cabaret Paniko (È consigliata la prenotazione al numero 333.6298118). Per chi volesse, invece, sempre alle ore 18.30 nel Polo Liceale “Majorana Laterza”, s.c. Foggia la Rosa, per Il Carnevale Possibile si terrà un incontro con Elsa Fornero organizzato in collaborazione con il festival de Il libro possibile. La Fornero presenterà il suo libro “Chi ha paura delle riforme – Illusioni, luoghi comuni e verità sulle pensioni”. Dialogherà con l'autrice Giampaolo Loperfido, presidente della Fondazione Carnevale di Putignano.

Alle ore 21.00 ci si sposta nel teatro Sala Margherita, in via Cappuccini n. 28, per “Farinella fra cani e gatti”, una commedia carnascialesca con musica dal vivo della tradizione popolare. (Ideazione, Testo e Regia: Dino Parrotta, Teatro dei Leggeri e produzione della Fondazione Carnevale di Putignano). Nel Foro Boario si replica conCirco Paniko. Appuntamento alle 21 con lo spettacolo Gran Cabaret Paniko.

Sabato 23 febbraio, gli appassionati di burraco potranno sfidarsi, dalle ore 16.00, nel Centro Sociale Polivalente per Anziani, Via Gianfedele Angelini n. 26/L, per il 1° Torneo di Burraco Pet Friendly del Carnevale degli Animali di Putignano. Il ricavato sarà devoluto all’associazione SOS Adozioni4zampe Onlus.

E se non lo avete mai fatto, non perdetevi, dalle ore 16.00 alle ore 20.00, la visita agli hangar dei giganti di cartapesta, in collaborazione con l’Associazione Lavori dal Basso APS, per vedere da vicino queste fantastiche opere d’arte (info e prenotazioni al numero 327.8957407).

Torna, alle ore 16.30, nel Coworking Barsento10, via Porta Barsento n. 10, Centro Storico,

LiberArte! – Laboratorio di cartapesta per bambini a cura di Gesi Bianco (info e prenotazioni al numero 328.8939456).

Alle 18.30 è l’ora di Circo Paniko, nel Foro Boario, con Gran Cabaret Paniko (prenotazione al numero 333.6298118), e dalle 19.30 alle 21.30 tutti i bambini dai 3 ai 10 anni, potranno scatenarsi durante Il veglioncino a cura dell’Associazione Auxesia (info e prenotazioni 392.2631014).

Alle ore 21.00, nel teatro Sala Margherita, via Cappuccini n. 28, si va in scena Farinella fra cani e gatti, commedia carnascialesca con musica dal vivo della tradizione popolare.

La giornata terminerà nel Foro Boario con la Festa in Maschera con l’Orchestra del Circo, del Cirko Paniko (info 333.6298118).

Domenica 24 febbraio tutti pronti per il secondo corso mascherato. Dalle ore 10.00 alle ore 14.00, come di consueto, c’è l’apertura straordinaria del Museo Diffuso del Carnevale di Putignano, a cura di Centro Internazionale di Ricerca e Studi su Carnevale Maschera e Satira (info e prenotazioni al 327.8957407).Imperdibile, passeggiando per il centro storico, lungo la “Chiancata”, l'installazione Ogni foto vale – Archivio di famiglia del Carnevale di Putignano a cura di Coopera e di Ass. F. Project e realizzata attraverso materiale fotografico messo a disposizione dalla cittadinanza sul tema “Carnevale di Putignano” su supporti in materiale ecosostenibile. A partire dalla stessa ora lungo il percorso mascherato ci sarà Passerella in maschera: “Anima-li Um-ani… istruzioni per l’uso” – Divertendosi, ogni messaggio vale, a cura della lega Nazionale per la Difesa del Cane – Delegazione di Putignano .

Dalle ore 10.30 comincia il divertimento lungo il percorso mascherato a cura dell’Agenzia Frog con il duo I Bigodini dalla comicità irresistibile, che alternerà momenti di gioco e animazione con la selezione musicale a cura di DJ Frog. Il duo animerà l’intera giornata con musica, gag e battute, per uno show esilarante, adatto a tutti, bambini e adulti. L’obiettivo sarà sempre quello di coinvolgere direttamente il pubblico, in un’atmosfera tutta da ridere. Info Point In Music, invece, curerà intrattenimento e animazione con Enzo Calabritta. E per finire il Dance Show, ovvero danze e balli di gruppo in attesa dei giganti di cartapesta, a cura di ASD Kreative, Scenart di Chiara Labalestra e Palestra JoyFit in collaborazione con Avis.

Sempre in mattinata, sempre dalle ore 10.30, lungo il percorso mascherato e nel centro storico, c’è Propagginanti in Tour, la magia dell’antico rito delle Propaggini tra canti popolari e tradizioni contadine; a contribuire all'animazione musicale anche la Quattroperquattro Street Band. Alle 11.00, nel Coworking Barsento 10 (Porta Barsento 10, nel centro storico) per i più piccoli torna LiberArte! – Laboratorio di cartapesta per bambini, a cura di Gesi Bianco (info e prenotazioni 328.8939456). Alle 11.30 tutti di corsa al Foro Boario per la prima esibizione quotidiana del Circo Paniko, con il Gran Cabaret Paniko (si consiglia la prenotazione al numero 333.6298118). E dopo tanta attesa alle ore 15.30 inizia la parata. Apre la sfilata il gruppo mascherato LIBERI DI SOGNARE, a cura della palestra JoyFit in collaborazione con Associazione AVIS, un progetto ambizioso che vuole rappresentare, con la partecipazione di oltre 150 figuranti, i colori e la tradizione putignanese, attraverso coreografie tutte dedicate alla maschera tradizionale Farinella. Ci sarà poi lo spettacolo danzante a cura dell’Associazione Teatrale “Hybris”. A disturbare il corteo mascherato i Fratelli Lo Tumulo, con il loro “humor nero”. Il centro storico, dalle 12.00 alla 24.00, si popolerà con “Carnevale N'de Jos’r”: balli, maschere e gastronomia nei vicoli e nei bassi, a cura dell’Associazione “Trullando”. E come ogni sera, torna alle ore 19.30 il Circo Paniko, nel Foro Boario, per il Gran Cabaret Paniko. Per lo spettacolo circense – rigorosamente senza animali – è consigliata la prenotazione al numero 333.6298118. Dalle ore 20.00, in piazza Principe di Piemonte, si balla con STASH from The Kolors – LONDON CALLING deejay set show, con la partecipazione di Mirkolino e Kamy Aksell dj. In apertura musica e intrattenimento a cura di DJ Frog.

"Chi ride vive di più". Il Carnevale è pronto a sfilare. Che la festa continui!

Di seguito le informazioni di logistica, parcheggi e acquisto ticket per raggiungere Putignano nei giorni delle sfilate.

Parcheggi e logistica
In occasione delle sfilate del 17 e 24 febbraio, 3 e 5 marzo, saranno predisposte aree adibite a parcheggio in: Zona Industriale, via De Miccolis, Campo Sportivo Torino 49, Ex Liceo Laterza – SS 172, area Cimitero – via Castellana 5, v.le Cristoforo Colombo, Parco Grotte, Scuola Media Stefano Da Putignano – via Carafa Balì, Pacello SRL – SP 237 km 17+656.

Prevista navetta dal parcheggio sito nella zona industriale.
Aree parcheggio camper: Parco Grotte di Putignano e Zona Industriale.

Per chi decidesse di usufruire dei parcheggi custoditi a pagamento, il costo è di 5€ per le auto, 25€ per i camper, 50€ per i pullman.

Ticket
Per accedere ai corsi mascherati è previsto l’acquisto di un ticket di ingresso.
I biglietti sono acquistabili in prevendita online sul sito web www.vivaticket.it

I bambini da 0 a 10 anni entrano gratis.

Previsto l'ingresso ridotto per ragazzi da 11 a 13 anni, forze dell'ordine, over 65, disabili (con un accompagnatore gratuito).

Previsto il biglietto serale, valido per le sole tre domeniche: per chi entra a partire dalle ore 18:00 il costo del ticket è di 5€; fino a 13 anni l'ingresso è gratuito.

Tariffe speciali per famiglie e comitive.

Gli abbonamenti ai 4 corsi mascherati sono acquistabili solo presso la sede della Fondazione Carnevale di Putignano. Online e presso la Fondazione si possono acquistare i biglietti per le tribune site in Piazza Aldo Moro e in Piazza XX Settembre.

Listino prezzi completo sul sito web www.carnevalediputignano.it

Bari, pubblicata la gara per la riqualificazione di Piazza Diaz a Ceglie del Campo

BARI - È stato pubblicato il progetto di riqualificazione di piazza Diaz a Ceglie del Campo finanziato per 350mila euro dal Poc Metro. La piazza, prospiciente via Vittorio Veneto in prossimità dell’incrocio con via XXIV Maggio, in passato utilizzata come mercato scoperto rionale, necessita da tempo di interventi di rifacimento e ripristino.

“La riqualificazione di questa piazza - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - rappresenta la risposta a molteplici bisogni che la comunità locale ha più volte rappresentato, e in particolare l’esigenza di avere a disposizione uno spazio pubblico in cui poter socializzare, trascorrere tempo libero e far giocare i bambini. Averlo ricavato a ridosso del centro storico di Ceglie del Campo, in cui gli spazi pubblici sono molto limitati, riqualificando un’area che viene ridefinita per usi diversi, permetterà ai residenti e cittadini di quella zona di poterne usufruire con grande facilità e a piedi, vista la prossimità alle numerose abitazioni presenti in quella porzione di quartiere.

I lavori rappresentano anche un grosso risultato in termini di realizzazione di un’area verde poiché, diversamente dallo stato dei luoghi, la futura piazza sarà caratterizzata dalla piantumazione di alberi ad alto fusto che assicureranno il giusto ombreggiamento per quanti vorranno frequentarla”.

Nel dettaglio il progetto in gara, disponibile a questo link sul sito istituzionale del Comune, prevede:

·        la demolizione della pensilina esistente;
·        la rimozione e il recupero della pavimentazione in pietra originale con riposizionamento e integrazione della restante porzione di piazza con basole in pietra calcarea bocciardate;
·        lo spostamento della fontana di AQP in una posizione più centrale;
·        la realizzazione di una nuova pavimentazione in pietra sui marciapiedi esterni;
·        nuovi posti auto in adiacenza alla porzione centrale della piazza;
·        il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione;
·        la dotazione di panchine, cestini portarifiuti e rastrelliere per biciclette;
·        la realizzazione di un’area ludica per i più piccoli dotata di pavimentazione antitrauma;
·        la messa a dimora di nuovi alberi. 

Bari, 'Carnevale al San Paolo': presentata la sfilata dei carri allegorici

BARI - È stata presentata questa mattina a Palazzo di Città la seconda edizione del Carnevale al San Paolo in programma il prossimo 3 marzo su iniziativa dell’associazione “Regala un Sorriso” che gode del patrocinio di Comune di Bari, Comune di Casamassima e Università degli Studi di Bari.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente dell’associazione Regala un Sorriso Francesco Ferrante, il sindaco di Bari Antonio Decaro, il sindaco di Casamassima Giuseppe Nitti, il delegato del rettore dell’Università degli Studi di Bari Piero Totaro e l’assessora al Welfare Francesca Bottalico.

“Presentiamo oggi una iniziativa che si terrà per la seconda volta a Bari, nel quartiere San Paolo - ha spiegato Francesco Ferrante - nell’ottica di una città metropolitana estesa dove il concetto di periferia è superato dallo spirito di condivisione di relazioni aperte alla cultura e ad altri ambiti di interesse comune. Il progetto della sfilata di carri allegorici al San Paolo è il risultato della collaborazione con il Comune di Casamassima e con le tante realtà presenti sul territorio: scuole, associazioni, imprese sociali, parrocchie. Questa sfilata è anche il preludio della nascita del carnevale a Bari che non solo l’associazione “Regala un Sorriso” ma l’intero quartiere vuole offrire alla comunità barese, riscattandosi e rinunciando ad essere riconosciuto solo come  quartiere assistito, proponendosi invece come un quartiere che sa dare il suo contributo tangibile alla propria città”.

“Ringrazio di cuore l’associazione “Regala un Sorriso” - ha detto Antonio Decaro - perché ancora una volta ha organizzato questa bella manifestazione, in collaborazione con la nostra amministrazione. Già a gennaio, in occasione della festa della Befana, abbiamo portato insieme alcuni doni ai bambini del quartiere San Paolo. Siamo quindi orgogliosi di presentare oggi la seconda edizione di questo carnevale, che testimonia l’impegno comune della Città metropolitana in favore dello  sviluppo economico, sociale e culturale delle nostre comunità. Festeggiamo insieme la magia del carnevale, un momento di gioia per bambini e adulti, nel quartiere San Paolo  con l’idea condivisa di trasformare Bari in una città senza distinzione alcuna tra periferia e centro cittadino”.

“Questo evento testimonia - ha continuato Giuseppe Nitti - come la città metropolitana non sia un’entità indefinita ma un organismo vicino alle istanze della comunità che amministra, che persegue il concetto di ‘Periferie al centro’ come dimostra questo carnevale organizzato in un quartiere periferico del capoluogo. Quella del 3 marzo sarà senza dubbio una manifestazione coraggiosa, perché parlerà di solidarietà e integrazione in un momento particolare. Il Comune di Casamassima contribuirà all’allestimento dello spettacolo portando in piazza alcuni gruppi mascherati travestiti da pedine degli scacchi multicolori, in rappresentanza dei cinque continenti del nostro pianeta. Il messaggio è che il mondo non può essere considerato una scacchiera su cui giocare, nel quale le persone sono divise in pedine bianche e nere, tra ricchi e poveri, tra emarginati e benestanti. Questo carnevale sarà sì una festa, ma anche un momento di educazione per i più piccoli, per cercare di allontanare i più giovani da certi atteggiamenti di odio e di intolleranza veicolati ogni giorno dai media”.

“L’Università di Bari - ha detto Piero Totaro - ha dato la piena disponibilità all’iniziativa del Carnevale al San Paolo per il valore culturale che può sviluppare sul territorio. L'Università di Bari collabora con un Centro internazionale di ricerche e studi su carnevale, maschera e satira, che è una rete di Università italiane e straniere che compie studi sulle tradizioni carnevalesche e satiriche di area euro-mediterranea. Da questi studi emerge un dato significativo: la nostra Europa e i mari che ci bagnano non sono mai stati un motivo di divisione ma di unione, comparazione, confronto e fratellanza. Anche attraverso i fenomeni carnevaleschi i diversi popoli, le diverse regioni sono sempre state unite e hanno trovato punti di raccordo essenziali.”

“Attraverso questa manifestazione il quartiere San Paolo con la sua rete territoriale di associazioni - ha concluso Francesca Bottalico - ha dimostrato una grande capacità attrattiva e generativa di buone pratiche che pochi altri contesti cittadini possono vantare. L’azione di inclusione di questo carnevale non è rappresentata soltanto dal tema scelto per i carri allegorici, ma anche dai laboratori attivati per la lavorazione della cartapesta. L’associazione “Regala un Sorriso” ha infatti affiancato ai maestri cartapestai e al maestro barese Claudio Sancineti dell'associazione Help alcuni migranti ospiti di una Casa di comunità gestita dal Caps nella realizzazione dei carri. In quest’occasione di festa, attraverso il gioco si potranno veicolare alla comunità messaggi positivi. Il mio invito, quindi, è di scendere in piazza e prendere una posizione chiara in un momento storico particolare come quello che stiamo vivendo”.

Il Carnevale al san Paolo si terrà il prossimo 3 marzo con partenza alle ore 10.00 da viale Lazio, nei pressi degli uffici postali, per poi concludersi al Centro Direzionale di piazza Europa, nei pressi delle piscine. I carri allegorici rappresentano due temi significativi e rappresentativi per lo sviluppo del quartiere San Paolo: Solidarietà e Cultura.

Il primo carro, dal nome Solidarietà, di circa 5 metri per 4 di altezza, si ispira ai temi dell’intercultura, della pace tra i popoli e della tutela dei diritti degli uomini e soprattutto dei bambini e delle bambine di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. A rappresentare il tema del carro il nostro santo patrono, San Nicola su una barca che naviga tra le onde agitate del mare con il santo che, allungando la mano, salva i  bambini in viaggio per l’Europa in cerca di una vita migliore. Attorno alla barca sfileranno bambini con lunghe fasce di tessuto a simulare il mare in tempesta. Faranno da cornice altri bambini con bandiere di varie nazionalità a manifestare la solidarietà e a testimoniare che i confini non possono e non devono essere cause di divisioni o di discriminazioni di nessun genere, ma una risorsa utile a tutti.

Il secondo carro rappresenta la Cultura con un’immagine della Divina Commedia, un classico della letteratura italiana. Un ringraziamento ma anche un invito all’Università e al mondo della cultura tutto ad essere vicino alle periferie, dove la mancanza di cultura può significare degrado sociale, che crea danni devastanti non solo a chi ne è sprovvisto ma all’intera comunità. Investendo sulla cultura, si creano tutti i presupposti per costruire una società migliore, a dimensione d’uomo. Il carro sarà rappresentato da quattro pupi che rappresentano altrettanti personaggi della Divina commedia. I carri sfileranno anche nel centro del Comune di Casamassima.

La sfilata dei carri sarà preceduta da sbandieratori, con tamburi e trombe, mentre artisti di strada intratterranno il pubblico presso il Centro Direzionale di piazza Europa.

Il Rotaract Club Bari: "Riqualificheremo lo spogliatoio dello Scacchi"

BARI - Rotary e valorizzazione del territorio: un binomio vincente. Il progetto “Love U(Rban)” nasce proprio con l'intento di promuovere la cultura attraverso la civiltà. In tal senso, i Rotaract Club Bari e Salerno e l’Interact Bari Arkè, con il sostegno del Rotary Club Bari Ovest, mossi da una comune volontà di tutelare il proprio territorio, si impegnano a restituire dignità e decoro ad alcune specifiche aree urbane abbandonate, degradate o deturpate della città nella quale operano attraverso lo strumento della riqualificazione. Così in una nota il dott.Francesco Clarizio, presidente Rotaract Club Bari.

Ovviamente - continua Clarizio - il concetto di riqualificazione urbanistica si presta ad innumerevoli interpretazioni: nella sua accezione più intima, essa è depositaria di un messaggio di civiltà e cultura. Pertanto, ogni Club coinvolto, calato nella sua dimensione e nella sua caratterizzazione territoriale, assimila ed elabora tale intervento nella maniera più utile e concreta possibile. 

Mossi da tali principi, sul territorio di Bari, il Rotaract Club Bari - spiega Clarizio - si è proposto di riqualificare sia lo spogliatoio maschile, che quello femminile, del L.S.S. SCACCHI, oggi fortemente degradati riguardando sia le mura scolastiche che la componentistica accessoria presente (porte e finestre). Gli interventi sono stati modulari per meglio adattarsi alla capacità economica dei Club nel finanziare tali attività. Ma l’azione è stata anche diretta da parte dei soci i quali hanno dimostrato come con la volontà si migliora il mondo circostante nel quale viviamo.

Al termine dello anno scolastico Il Rotaract Club Bari e il Rotary Club Bari Ovest si proporranno delle ore frontali con gli studenti per spiegar meglio i principi dell’iniziativa, sia in un’ottica di educazione civica chiarendo ciò che è insito nella cultura del “Bello” per fini educativi, sia per descrivere la funzione sociale del Rotaract il quale si rivolge fisiologicamente ai ragazzi di una età compresa tra i 18 e i 30 anni.

L’intervento edilizio intrapreso - conclude il presidente del Rotaract - si inserisce perfettamente in un progetto di ristrutturazione pluriennale avviato autonomamente dall’Istituto scolastico, operato attraverso la raccolta di fondi pubblici e privati.

Info:

Nel Gioco del jazz: al Forma Archetipo Ensemble in 'LorodiNapoli'

BARI - Secondo concerto fuori abbonamento della decima rassegna musicale dell’Associazione ‘Nel Gioco del Jazz’ per questo 2019. Giovedì 28 febbraio, alle 21,00, al Teatro Forma a Bari andranno in scena le suggestioni musicali di una capitale antica con l’”Archetipo Ensemble” in “LorodiNapoli” composto da Maria Ausilia D’Antona (voce e mandola),  Maria Assunta Recalina (voce e percussioni), Marilena Serafini (liuto cantabile), Gabriele Falcone e Sergio Trojse (chitarra), Alfredo Trojse (basso acustico).

Archetipo Ensemble è una formazione acustica il cui repertorio è improntato alla   musica   mediterranea. Nella  musica  etnica,  questa  radice  risulta  ancora  più  evidente  ed   è   da   questa consapevolezza che trae origine il lavoro del gruppo.

Il repertorio  dell’Ensemble  comprende brani popolari e d’autore del sud Italia e delle tante civiltà fiorite nel bacino del Mare Nostrum, presentati esaltando tutte le     contaminazioni greco---arabo---  iberiche che caratterizzano  questa  musica.  Si  tratta  di  brani   fortemente   coinvolgenti, spesso  associati   alla  danza,  semplici  nella  loro  struttura  e  tessitura  armonica,  ma   capaci  di   risvegliare antiche memorie e suscitare sempre nuove emozioni. Dalla pizzica  salentina,  alla  lunga  e  variegata  tradizione  Napoletana,  dal  fado  portoghese  alle  espressioni  musicali  di   area ispanica, incontriamo ritmi e  sonorità  che  ci  appartengono,  proposti  attraverso  voci  e  strumenti tradizionali.  E’ un viaggio nelle nostre radici più arcaiche.  La  formazione  ha  al suo attivo moltissimi concerti tenuti sia in Italia che all’Estero, per Enti, Istituzioni e Teatri di tradizione. Significative le collaborazioni con l’Università Federico II di  Napoli,  con  il  Ministero degli Esteri, con la RAI, la Croce Rossa Internazionale, Accademie, Consolati ed Ambasciate.  Il gruppo musicale ha appena  pubblicato  il terzo CD “…So’ sempe parole d’ammore”, dedicato alla storia musicale di Napoli.

Nello specifico in questo concerto, sono stati scelti gli esempi fondamentali della Canzone Napoletana antica (popolare, classica e d’autore nel rispetto delle sonorità originarie) per realizzare un piccolo racconto, breve ma efficace, delle origini di un genere ormai riconosciuto come Patrimonio dell’Umanità. Il programma del concerto “LorodiNapoli” comprende quindi grandi classici quali E spingule francese, Te voglio bene assaje, Palummella, La tarantella, Io te vurria vasà, Guapparia, Reginella                        , Marechiare, Era de Maggio, Dicitincello vuje, Scalinatella, Vesuvio, Tammurriata nera.

Costo biglietto: 25,00 euro settore “A” – 20,00 euro settore "B"

Il prossimo appuntamento con l’Associazione musicale ‘Nel Gioco del Jazz’ è con un altro concerto fuori programma, domenica 17 marzo, alle 21,00 sempre al Teatro Forma a Bari con il trio del sassofonista e clarinettista inglese John Surman che presenterà a Bari il suo ultimo lavoro per l’etichetta ECM, “Invisible Threads”.

Per aggiornarsi su tutti gli eventi dell’Associazione è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari - tel. 0805211777, botteghino Teatro Forma (dalle 10,00 alle 18,00) o chiamando l’Associazione “Nel Gioco del Jazz” al 3389031130 o scrivendo ad info@nelgiocodeljazz.it.

Da Bari a Lecce la Puglia contesta M5S e Lega

di PIERO CHIMENTI - Contestazione in Puglia, con portata e matrice diversa, quella che la Lega e Movimento hanno ricevuto a Bari e Lecce. Nei pressi del Teatro Petruzzelli, dove ci sarà il comizio del vice premier Salvini, è stata collocata una barca di cartone, poi rimossa fatta dagli studenti baresi di Zona Franka. La protesta continuerà anche nel pomeriggio con la manifestazione organizzata da "Mai con Salvini" e "Bari non si Lega". 

Nel Salento, invece, ad essere preso di mira è il Movimento pentastellato, con una scritta: "Asilo che resiste" sulla saracinesca della sede di Via Milizia a Lecce. Sull'accaduto indaga la Digos, che avrebbe circoscritto, tra i possibili autori dell'atto vandalico, i gruppi anarchici, per protestare contro lo sgombero dell'asilo occupato abusivamente in Via Alessandria a Torino.

LOSACCO (PD): ALLA NOSTRA CITTA' NON SERVONO PASSERELLE ELETTORALI - “Con l’autonomia regionale accadrà esattamente il contrario di quello che ha detto Salvini atterrando a Bari, nel senso la migrazione sanitaria da Sud verso Nord diventerà una prassi consolidata perché le risorse economiche si concentreranno nelle regioni settentrionali, mettendo a dura prova la tenuta di qualsiasi servizio degno di questo nome in Puglia e in tutto il Mezzogiorno.” Lo scrive in una nota il deputato barese del PD, Alberto Losacco. “Hanno tolto il "Nord" dal simbolo della Lega, ma la sostanza non è cambiata. L’abbiamo visto con l’agricoltura pugliese, che vive una situazione difficilissima e attende risposte urgenti e concrete, e l’abbiamo visto sulle strutture giudiziarie perché, ancora adesso, manca una vera risposta alla nostra città. La verità - conclude Losacco – è che quando si tratta di risorse economiche, questo Governo tradisce la sua anima profonda di governo che guarda solo al Nord. Almeno le passerelle elettorali ce le risparmino.”

Bari, Salvini attacca Decaro sul Decreto Sicurezza

di NICOLA ZUCCARO - "Sono orgoglioso di aver evitato degli altri sbarchi e di aver risparmiato 1 miliardo di euro da impegnare per l'assunzione di 8.000 fra vigili del fuoco, carabinieri e poliziotti. Di questi ultimi 100 unità saranno inviate in servizio presso la Questura di Bari nel corso dell'anno". Pur in un contesto elettorale, Matteo Salvini ha conservato i panni di Ministro dell'Interno nel comizio a sostegno di Fabio Romito, candidato per la Lega alle Primarie interne al centrodestra che individueranno il candidato della coalizione da opporre ad Antonio Decaro. 

Nella città amministrata dal sindaco contrario al Decreto Sicurezza (è quanto sottolineato da Salvini) il numero 1 del Viminale non si è risparmiato nell'attaccare l'attuale primo cittadino del capoluogo pugliese per non aver pensato alle paure e alle insicurezze dei baresi. Quest'ultima constatazione ha mandato in visibilio il pubblico (variegato per fasce d'età) che ha gremito sin dal tardo pomeriggio Largo Alberto Sordi e controllato dalla massiccia presenza delle forze dell'ordine.

Ryanair: nuovi collegamenti da Milano Malpensa su Bari e Brindisi

BARI –  Aeroporti di Puglia comunica che dal prossimo mese di aprile Ryanair opererà  due nuove rotte da Milano Malpensa a Bari (sei volte a settimana) e Brindisi (tutti i giorni). I nuovi collegamenti fanno parte del programma estivo 2019 della compagnia irlandese.

Il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti dichiara: "i nuovi collegamenti operati da Ryanair tra Milano Malpensa e gli aeroporti di Bari e Brindisi rafforzano ulteriormente l'offerta per la Puglia e per tutta l'area del sud est del nostro Paese, migliorando così i già eccellenti livelli di connessione verso le principali destinazioni europee ed intercontinentali che dal secondo hub italiano si possono raggiungere."

I voli sono già in vendita.

Bari, 'Carnevale al San Paolo': domani la presentazione della sfilata dei carri allegorici

BARI - Domani, mercoledì 20 febbraio, alle ore 11.30, nella sala giunta di Palazzo di Città, si terrà la presentazione della seconda edizione del “Carnevale al San Paolo” organizzato dall’associazione Regala un Sorriso e patrocinato da Comune di Bari, Comune di Casamassima e Università degli Studi “Aldo Moro”di Bari.

La manifestazione, in programma il prossimo 3 marzo, prevede la sfilata di due carri allegorici, ispirati a due temi significativi e rappresentativi per lo sviluppo del quartiere San Paolo: Solidarietà e Cultura.

I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati domani da Francesco Ferrante, presidente dell’associazione Regala un Sorriso, alla presenza del sindaco di Bari Antonio Decaro, del sindaco di Casamassima Giuseppe Nitti, del rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Uricchio, dall’assessora al Welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico e dall’assessore alla Cultura del Comune di Casamassima Azzurra Acciani. 

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia