Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Bari. Mostra tutti i post

Bari, finanziato con 1,3 mln di euro il progetto 'Il parco di Lama Picone'

BARI - Il Comune di Bari è risultato tra i vincitori del bando regionale “Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale”, finanziato con fondi del PO Puglia FESR-FSE 2014/20 “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali”, per l’avviso “Infrastrutture verdi”, con il progetto “Il parco di Lama Picone. Un cortocircuito verde tra i quartieri”, che si è visto assegnare un finanziamento pari a 1milione 300mila euro.

L’intervento, che delinea un’ampia strategia lungo tutta la direttrice della lama Picone-Lamasinata sino alla foce di quest’ultima, a San Girolamo, concentra però le azioni sull’ambito Carbonara - Santa Rita, integrando quanto già pianificato nella Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile - Sisus per il Municipio IV, che ha già ottenuto un finanziamento regionale pari a 5 milioni di euro.

Nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione, lungo la direttrice della lama Picone, di un parco lineare che intercetta e rinaturalizza i margini della lama, restituisce all’uso pubblico le aree abbandonate della campagna urbanizzata attraverso modalità di gestione innovative (boschi didattici, agricoltura sociale), individua e riqualifica percorsi di fruizione di siti di interesse storico-culturale e archeologico che rappresentano tratti identitari del territorio (in particolare, ipogei medievali e casematte risalenti al periodo della Seconda Guerra mondiale).

La proposta prevede:

·        azioni di rinaturalizzazione dell’alveo e dei versanti della lama
·        pulitura straordinaria dell’alveo stesso
·        interventi di rinverdimento della passerella di via Rocco di Cillo
·        restauro e recupero di muretti a secco
·        miglioramento della fruizione attraverso la deimpermeabilizzazione selettiva di alcuni tracciati stradali
·        creazione di accessi e percorsi turistico-pedonali
·        finanziamento di attività che scaturiranno dal protagonismo delle comunità locali e che sono finalizzate a promuovere la conoscenza della lama e dell’ambiente circostante.

Sono previsti altresì eventi culturali diffusi all’aperto e un festival di land art nonché l’acquisizione al patrimonio pubblico di beni culturali esistenti (Torre don Ciccio e relativo ipogeo).

“Sul territorio del Municipio IV iniziamo a raccogliere i frutti di un lavoro intenso, fatto di costruzione condivisa di conoscenze e idee progettuali - commenta l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco -. Lo abbiamo avviato attraverso il percorso partecipativo del PUG, la strategia messa a punto in risposta al bando regionale per la rigenerazione urbana (Sisus) già finanziata, oltre al lavoro specifico per la costruzione del progetto di parco della lama Picone. Dopo la notizia del finanziamento del progetto di arte urbana e fotografia del quale il Comune di Bari è partner, con questo progetto potremo realizzare un’azione integrata di infrastrutturazione verde sfruttando la geomorfologia di un territorio articolato, nel quale sono ancora rilevanti i tratti del rapporto città-campagna precedente alla massiccia espansione urbana del secondo dopoguerra. Per le caratteristiche dell’intervento parliamo, anche in questo caso, di una vera e propria anticipazione del PUG in quanto stiamo attuando nel concreto, in anticipazione del piano, la strategia della rete ecologica che interessa tutto il sistema delle lame di Bari. Il modello di sviluppo per la Bari che verrà ha al centro la tutela e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico”.

Canottaggio: il Cus Bari trionfa nel Golfo di Napoli

BARI - L’equipaggio femminile del CUS Bari, nelle acque del lungomare di Napoli ha vinto l’oro nella tradizionale e ambita Coppa Lysistrata 2018 confermando il felicissimo momento della sezione canottaggio dopo numerosi titoli e medaglie già conquistate quest’anno.

Un’importante argento  invece per l'equipaggio master misto con gli atleti della ProMonopoli, e il 5º posto per l'equipaggio Lysistrata nella gara più competitiva, che lascia dietro ben 6 equipaggi.

L’equipaggio femminile biancorosso, composto quasi totalmente da universitarie, ha tagliato per primo il traguardo, mettendo tutti in riga, nella storica manifestazione, la seconda remiera più antica d’Europa (la prima in Italia), che mette in palio la Coppa d’argento donata dal magnate dell'editoria newyorkese, Gordon Bennet jr, al Circolo del Remo e della Vela Italia in segno di gratitudine per l’accoglienza ricevuta dopo aver soggiornato a Napoli con il suo piroscafo, il Lysistrata appunto.

La sezione dei canottieri del CUS Bari si è presentata con ben 3 equipaggi da 8 nelle storiche imbarcazioni a jole.

"Bari, città degli allagamenti"

BARI - Bari è la città degli allagamenti. E’ quanto risulta, ancora una volta, in seguito alla forte pioggia che ha colpito la città questa notte provocando disagi e numerosi allagamenti in diversi quartieri. A tornare sulla questione è ancora una volta l’associazione Sos Città.

“Il comune di Bari è complice di tutti questi disservizi dal momento in cui in città non viene effettuata nessun tipo di manutenzione di quelle che sono le grate di raccolta acqua piovana come dimostra l’assurda situazione del sottovia Giuseppe Filippo che collega via Brigata Bari con viale Pasteur” – denuncia Danilo Cancellaro, Presidente di Sos Città – .

“Sin dal mese di luglio denunciamo, anche a mezzo stampa, l’occlusione di quelle grate. La segnalazione e numerosi solleciti sono stati effettuati anche presso gli uffici competenti ma nulla è cambiato con la conseguenza che questa mattina, il sottovia, si presentava allagato. Ci chiediamo quando questo tipo di problema verrà risolto!” – conclude.

La situazione non cambia in tante altre zone della città. In via Anita Garibaldi ad esempio, un fiume d’acqua ha finito per inondare diversi portoni e attività commerciali.

“Grazie alle segnalazioni che riceviamo sulla nostra pagina facebook da parte di numerosi cittadini, abbiamo individuato numerose grate di raccolta acqua piovana che molto probabilmente non vengono pulite e liberate da anni. Alcune si trovano proprio in via Anita Garibaldi, altre alla Stanic in via Cassala e Cheren, altre in via Giulio Petroni, altre ancora in viale Capruzzi dove sono state addirittura tombate in seguito ai lavori di rifacimento del manto stradale” – racconta Dino Tartarino, vice presidente dell’associazione Sos Città – . “Ci sentiamo un po’ presi in giro da parte di un’amministrazione che utilizza come scusante la mancanza di una rete di fogna bianca in città, ma che contemporaneamente non provvede nemmeno a pulire e a manutere quel po’ di rete fogniaria che esiste, diventando complice di allagamenti e disagi nei confronti dei cittadini. Le segnalazioni effettuate presso gli uffici competenti sembrano cadere nel nulla. Quel che si avverte è non c’è proprio la volontà di intervenire su questa problematica. Ecco dunque che chiediamo al sindaco Antonio Decaro e all’assessore ai Lavori Pubblici, Galasso, di intervenire quanto prima attraverso un preciso programma di manutenzione delle grate di raccolta piovana, rendendo pubblico il calendario degli interventi, così da garantire trasparenza e soprattutto evitare che, in futuro,si possano verificare le stesse identiche situazioni!”, conclude.

Risorse idriche e Giornate Fai d’Autunno, convegno a Bari

di DONATO FORENZA - Presso il prestigioso palazzo dell’Acquedotto pugliese, in Bari, si è tenuto un Convegno, nell’ambito delle manifestazioni del Fondo Ambiente Italia (FAI), per celebrare il ruolo fondamentale delle risorse idriche nello sviluppo della Puglia e della sostenibilità. L’importante Seminario, afferente alla multifunzionalità, e al  ruolo  polivalente dell’acqua , che  ha  anche svolto il ruolo di prologo alle Giornate d’Autunno del Fai, registrando una notevole partecipazione di addetti ai lavori e di studiosi . L’acqua come limite, ma anche come risorsa fondamentale, richiede strategie oculate. In armonia con la Campagna #salvalacqua la meritoria delegazione di Bari (coordinata da Rossella Ressa), tra le varie ed interessanti manifestazioni nazionali, ha sancito, proprio nell’AQP, la giornata FAI di studi sul tema " Acqua bene comune", un'occasione interdisciplinare con presenze di esperti (Dino Borri, Umberto Fratino ed altri illustri relatori), che hanno trattato interessanti aspetti delle risorse idriche.

Sono emerse attente riflessioni e approfondimenti sulla comune consapevolezza di quanto sia importante salvaguardare questa risorsa unica. Hanno aderito con un concerto la pianista Adriana De Serio e la Nuova Armonia Band; mentre, in connubio,  il paesaggista-ecologo Donato Forenza ha presentato un documentario su “Paesaggi dell’acqua e valorizzazione dell’ambiente”. La Puglia è circondata dal mare, ma al tempo stesso è stata da sempre assetata di acqua, considerando  la scarsezza di sorgenti e fiumi sul proprio territorio. Non è un caso che il tema centrale delle giornate d’autunno del Fai, l’importanza dell’acqua, sia orientato particolarmente in Puglia, con un convegno nella sede dell’ Acquedotto pugliese, che fa da prologo al weekend dedicato alla riscoperta del patrimonio artistico e culturale.

Quest'anno il FAI ha lanciato la “Campagna #salvalacqua” per sensibilizzare le persone in merito alle valenze della preziosa risorsa idrica, che incomincia a diventare insufficiente. Nel corso degli iter scelti dalla Campagna sono stati definiti  siti visitabili in riferimento ai temi idrici, tra i quali, acquedotti, mulini, dighe, cisterne e depuratori. Nel foyer del Teatro Margherita in Bari è stata progettata una mostra di foto, curata da Anna Gambatesa, in collaborazione con Pietro Marino; sono allestite foto di torri e serbatoi d'acqua presenti sul territorio pugliese e nel Salento; questi manufatti tecnici caratterizzati da peculiari elementi architettonici, sembrano raccontare la storia della conquista dell'acqua in territori siccitosi. E’ stata implementata l’apertura del Teatro Margherita al pubblico in occasione delle "Giornate Fai d'Autunno 2018". L'evento di sensibilizzazione e raccolta pubblica di fondi, presente su tutto il territorio nazionale, è stato presentato a Palazzo di Città dal capo delegazione FAI (Fondo Ambiente Italiano) di Bari, Rossella Ressa, e collaboratori, alla presenza di Silvio Maselli,  Micaela Paparella, e altre autorità. Agli eventi hanno partecipato numerosi studenti, afferenti ai progetti istituzionali.

Bari, 'Irene for life' dona il 2° caschetto anti caduta all’Oncologico

BARI - Dolce, forte, solare, combattiva, madre. Questo e molto altro era Irene Dell’Olio, che a soli 40 anni ha lasciato questo mondo, ma che continua a vivere nel cuore di tutti, anche attraverso una grande iniziativa messa in atto a suo nome dalla famiglia: una raccolta fondi attraverso la quale giovedì 25 ottobre –data di nascita di Irene - alle 10,00 sarà donato il 2° DigniCap al reparto Don Tonino Bello, diretto da dr. Geny Palmiotti all’Oncologico di Bari.

La manifestazione si svolgerà nella hall del reparto medesimo con la consegna del macchinario e l’apposizione di una targa a ricordo di Irene.

“E’ il secondo macchinario per i caschetti anti caduta del quale, grazie alla generosità della famiglia Dell’Olio, sarà dotato il reparto. Il primo, donato dalla Fondazione Tiziana Semeraro oltre un anno fa era diventato insufficiente per soddisfare le esigenze delle pazienti. Così, attraverso il sorriso di altre donne che conserveranno i capelli durante i trattamenti di chemioterapia, Irene continuerà a vivere quella vita che amava tanto”.

Proprio per questo, la cerimonia di consegna del caschetto sarà suggellata da una grande festa alla quale prenderanno parte la mamma di Irene e la sorella Antonella.
A rendere omaggio a Irene, il Coro Gabriel, ormai nota formazione, costola dell’Associazione Gabriel, onlus per l’umanizzazione delle cure in oncologia che ha organizzato l’evento. Tra gli interventi, oltre a Geny Palmiotti, Antonio Delvino, direttore generale dell’IRCCS, Antonella Daloiso, presidente dell’Associazione Gabriel e Maria Ronchi, psiconcologa.

Il Coro Gabriel, formato da pazienti oncologiche, infermiere e volontarie, con la direzione della maestra Lucia Greco e i suoi solisti professionisti, Alessandra Alemanno e Davide Trotti, festeggerà il compleanno di Irene con brani tratti dal suo ultimo CD.

La voce recitante di Celeste Francavilla farà da file rouge alla mattinata: un inno alla vita perché, come diceva Irene anche quando ormai le forze la stavano abbandonando: ”la vita è un dono grande. La vita è bella, nonostante tutto”. E, ricordando un brano di Fiorella Mannoia. “ Che sia benedetta. Per quanto assurda e complessa ci sembri, la vita è perfetta…….E siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta…”

Bari, il Consiglio comunale approva il bilancio consolidato per l'esercizio 2017

BARI - Al termine di una lunga seduta, il Consiglio comunale ha discusso e ha approvato la scorsa notte, con 23 voti favorevoli, il bilancio consolidato per l’esercizio 2017.

A commentare la relazione al documento contabile, che espone la somma delle risultanze dei bilanci del Comune di Bari e delle società ed enti consolidati, al 31 dicembre 2017, l’assessore al ramo Alessandro D’Adamo, che ha illustrato come il bilancio consolidato 2017 del Comune di Bari presenti un risultato complessivo positivo pari a 11.645.956,30 euro.

In particolare, a parte il risultato 2017 del Comune di Bari, sul quale ha inciso la prudente quantificazione del fondo crediti di dubbia esigibilità, tutte le società ed enti co·         Amtab SpA - € 248.839,00

·         Rete Gas Bari SpA - € 5.175.033,00
·         Amiu Puglia SpA - € 3.378.397,00
·         Bari Multiservizi SpA - € 213.571,00
·         Teatro Pubblico Pugliese - € 1.141,00

“In continuità con la gestione 2016 - commenta soddisfatto Alessandro D’Adamo - tutte le società controllate incluse nell’area di consolidamento risultano in utile anche grazie al proficuo lavoro di risanamento e di rilancio svolto dai rispettivi management, che colgo l’occasione per ringraziare. Un dato significativo a conferma del rinnovato approccio adottato dall’attuale amministrazione, che ha ben interpretato il proprio ruolo di controllore in tutte le articolazioni in cui si fonda l’attività di monitoraggio, sia di tipo analogo sia di tipo strategico. Come previsto dalla legge, con l’approvazione del bilancio consolidato potremo procedere a breve con nuove assunzioni nelle fila del personale comunale. Per questo risultato sento di ringraziare il direttore della ripartizione Ragioneria generale Giuseppe Ninni insieme ai suoi collaboratori, il cui impegno generoso merita di essere pubblicamente sottolineato ed elogiato”.

“L’approvazione del consolidato 2017 - sottolinea il sindaco Antonio Decaro - conferma la solidità del gruppo Comune di Bari con gli enti e le società partecipate. Un dato estremamente significativo: in un contesto generale segnato da grandi pressioni finanziarie a carico dei Comuni, il gruppo che fa capo al Comune di Bari produce un risultato di gestione di segno decisamente positivo. Questo significa che i cittadini baresi, che nell’ultimo anno hanno visto realizzarsi importanti investimenti pubblici, nelle opere pubbliche come nel rinnovo del parco mezzi del TPL o nell’estensione del servizio di raccolta porta a porta, solo per citarne alcuni, possono ritenersi tranquilli circa la situazione di affidabilità economica e finanziaria complessiva dell’ente e delle sue società. In particolare, si conferma la validità del lavoro condotto per il rilancio delle partecipate Amtab e Multiservizi, che solo qualche anno fa presentavano grandi criticità, e che oggi sono in attivo nonostante la prima abbia effettuato il più grande investimento della sua storia per l’acquisto dei nuovi autobus urbani e la seconda abbia messo in sicurezza debiti rivenienti dalla precedente gestione. In generale una buona gestione delle partecipate è elemento strategico per il benessere dei Comuni, ed è il caso di Rete Gas Spa che, pur continuando a ridurre il debito contratto nei confronti del Comune, come richiesto dalla Corte dei Conti, produce utili che abbiamo destinato in parte a finanziare politiche sociali e culturali che i tagli del governo centrale non ci avevano consentito di sostenere nel bilancio di previsione. Vorrei infine ringraziare il Consiglio comunale e i dipendenti che hanno portato a casa un bel risultato, frutto di una seduta andata avanti per più di dodici ore”.

Nel corso della seduta di ieri è stata infatti approvata una variazione al bilancio comunale con la quale si destina una parte delle maggiori entrate relative alla distribuzione degli utili Rete Gas Spa al finanziamento, per il 2018, di azioni e servizi ritenuti strategici dall’amministrazione comunale nei settori delle politiche sociali e della cultura. Si tratta di poco meno di 1 milione di euro, così ripartiti:

·         cofinanziamento comunale al “Contributo alloggiativo” € 228.000
·         contributi welfare “Ragazze Madri e Minimo Vitale” € 227.000
·         TRIC Teatri di Bari € 144.000
·         bando 2018 per la promozione e valorizzazione della cultura € 323.000,

“Come promesso - osserva ancora l’assessore D’Adamo - abbiamo scelto di utilizzare parte degli utili registrati da Rete Gas Spa per finanziare servizi particolarmente rilevanti per la comunità quali il contributo alloggiativo, con una quota pari al circa 20% del fondo regionale stanziato per la città di Bari, il sostegno alla ragazze madri e il minimo vitale, contributi gestiti direttamente dai Servizi sociali dei Municipi in favore di situazioni di particolare fragilità. Con la stessa variazione il Comune sostiene l’attività del TRIC Teatri di Bari per il 2018 e finanzia il nuovo bando per i contributi culturali sostenendo concretamente i soggetti che realizzano iniziative e progetti culturali e di spettacolo sul territorio cittadino”.

Giornata mondiale 'PolioPlus': passeggiata di solidarietà a Bari

BARI - Questo 24 ottobre il Rotary International celebra il 30° Anniversario della Giornata mondiale per la Polio, allo scopo di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla lotta intrapresa da diversi decenni per l’eradicazione della poliomielite nel mondo (Programma “PolioPlus”).

In tale ambito i Club Rotary e Rotaract della città di Bari hanno organizzato una Passeggiata di solidarietà aperta a tutta la cittadinanza, che avrà luogo il prossimo 11 novembre al Parco 2 Giugno alle ore 9, con la finalità sia di informare e sensibilizzare il pubblico sia di raccogliere fondi a sostegno del programma  PolioPlus.

La poliomielite (polio) è una malattia paralizzante e potenzialmente mortale che minaccia ancora i bambini di alcune parti del mondo. Il poliovirus invade il sistema nervoso e può causare paralisi in poche ore. Può colpire persone di qualsiasi età, ma per la maggior parte bambini di età inferiore ai cinque anni. La poliomielite è incurabile, ma completamente prevenibile col vaccino.

Con il programma PolioPlus, la prima iniziativa per affrontare l’eradicazione della poliomielite  a livello globale con la vaccinazione di massa dei bambini, il Rotary ha contribuito con oltre 1,5 miliardi di dollari e innumerevoli ore di volontariato per vaccinare più di 2,5 miliardi di bambini in 122 Paesi.

Oggi sono solo tre i Paesi nei quali non è mai stata interrotta la trasmissione del poliovirus selvaggio: Afghanistan, Pakistan e Nigeria. Nel 2015 sono stati registrati meno di 75 casi di poliomielite  in tutto il mondo; è stata ottenuta una riduzione di oltre il 99,9 per cento rispetto all’inizio degli  anni ‘80 quando si verificavano circa 1.000 casi al giorno.

I casi di poliomielite  residui sono i più difficili da prevenire a causa di fattori quali: isolamento geografico, infrastrutture pubbliche scadenti, conflitti armati e barriere culturali. Fino a quando la poliomielite non sarà eradicata, tutti i Paesi restano sottoposti al rischio di nuove insorgenza della malattia.

Oltre un milione di Rotariani ha donato tempo e denaro per eradicare la poliomielite. Ogni anno, migliaia di Rotariani lavorano al fianco degli operatori sanitari per vaccinare i bambini nei Paesi colpiti dalla malattia. I Rotariani collaborano con partner come l’UNICEF per preparare e trasmettere comunicazioni miranti a informare le persone isolate a causa dei conflitti, per ragioni geografiche o a causa della povertà. I Rotariani si occupano anche di reclutare volontari, assistere le popolazioni con il trasporto del vaccino e fornire il supporto logistico.

I Club Rotary della Città di Bari invitano dunque i cittadini a partecipare alla Passeggiata dell'11 Novembre 2018 al “Parco del 2 giugno”: sarà una piacevole occasione per stare insieme all’insegna dell’amicizia e della solidarietà.

Prima categoria: Manfredonia agrodolce per Ideale Bari e Sly United

di NICOLA ZUCCARO - Due facce di quella stessa medaglia costituita dal calcio sipontino sorridono per metà alle compagini baresi inserite nel Girone A del Campionato di Prima Categoria 2018-2019. Nella domenica del doppio confronto, la nota negativa giunge da Manfredonia, dove la rete della bandiera siglata da Danilo Rinaldi giunge troppo tardi per ristabilire la parità sul 2-1 ottenuto dalla locale compagine del Football Club. La sconfitta subìta in terra sipontina dovrà essere rapidamente metabolizzata per la prossima sfida che vedrà l'Ideale Bari impegnata fra le mura amiche del Lovero di Palese contro la Nuova Daunia Foggia 1949. Un confronto che però non nasce sotto i migliori auspici per i biancorossi, alla luce del 2-0 interno subito dalla Virtus Andria. A sorridere è la Sly United che al Comunale di Bari-San Pio sconfigge con un netto 3-1 il Manfredonia Calcio nella gara di cartello della quinta giornata. Un successo che non consegna alla Sly la vetta solitaria della graduatoria per il contestuale 1-0 casalingo con cui il Canosa ha sconfitto il Borgorosso Molfetta.

A Locorotondo il 'Festival dei trampolieri'

LOCOROTONDO (BA) - Un altro nuovo evento cura dell'Associazione Smile - Organizzazione & Gestione Eventi & Smile CircuS - il Circo del Sorriso per la direzione artistica di Manuel Manfuso dopo il grande successo di Borgo infuocato a Cisternino.

Una serata da capogiro si sta preparando per domenica 28 ottobre 2018. L'associazione Smile di Taranto, con il sostegno ed il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e Turismo, organizza la “Notte dei Giganti” uno spettacolo itinerante con i bravissimi artisti che animeranno il borgo, da piazza Aldo Moro a piazza Vittorio Emanuele. Acrobati, danzatori e musicisti si esibiranno in spettacoli di danza e di luci per incantare, unendo la maestria di veri e propri atleti al dono di suscitare meraviglia: ballerini, musicisti, tangheri e giocolieri, tutti sui trampoli. E non mancherà la street band.

Spiega la proposta di spettacolo l'organizzatore dell'evento, Manuel Manfuso, presidente dell'associazione Smile ed ideatore dell'evento: «Siamo un'associazione che promuove il territorio attraverso quello che di meglio il territorio offre, dall'artigianato all'arte in generale. E con questo nuovo evento: “La notte dei Giganti” vogliamo portare a Locorotondo, paese da favola, uno spettacolo meraviglioso, grazie alle opportunità che l'Assessorato alla Cultura e Turismo ci offre».

«Eravamo partiti dalla notte bianca per i bambini – ha commentato l'assessora alla Cultura e Turismo Ermelinda Prete – ma poi abbiamo fatto un'altra scelta. Abbiamo voluto offrire uno spettacolo che suscitasse in tutti la stessa meraviglia che provano i bambini. E per far questo ci saranno trampolieri che ballano e che creano giochi di luce. Domenica 28 ottobre sono certa che sarà davvero una serata indimenticabile per Locorotondo».

Alle ore 19,30 partirà una parata di trampolieri che da piazza Mitrano arriverà in piazza Moro dove si svolgerà lo spettacolo “Nuvole Bianche”, un mix esplosivo tra fuoco, giochi pirotecnici, bolle di sapone e coriandoli.

Dopo la parata i trampolieri si sparpaglieranno nel centro storico: l'altissima Carlotta Raccontastorie dai trampoli leggerà emozionanti storie; la coppia Tangheri eseguirà balli a ritmo do Tango; le farfalle e l'uomo luminoso; il Conte Canto, un musicista trampoliere che, armato di armonica a bocca, chitarra e tamburrine, suonerà musica popolare salentina.

Fra gli artisti ci sarà la 'QuattroPerQuattro Streetband': una banda di fiati in movimento che trova la sua dimensione ideale per strada, in piazza, tra la quotidianità della gente, con lo scopo di promuovere il sorriso, la partecipazione collettiva, e la condivisione della musica. Si distinguono per creatività, passione e tradizione, sullo stile delle Street Band americane, che insieme ad una grande cura dell'aspetto coreografico danno vita ad uno show imperdibile.

A far da cornice a tutto questo il mercatino dell'artigianato, accuratamente selezionato, in corso XX Settembre.

Evento patrocinato dal Comune di Locorotondo.

Dettagli utili: Parcheggi: Viale Olimpia (zona antistante e retrostante il campo sportivo, ideale anche per camper e bus), Piazza Mitrano e Piazza Aldo Moro (Sotterraneo - privato - a pagamento).

Mappa dell'evento: http://associazionesmile.it/wp-content/uploads/MappaLocorotondo28ottobre2018.pdf
Info: Manuel Manfuso 324.8679062

Oncologico Bari: evento sulla prevenzione della corruzione nelle entità pubbliche e private

BARI - Il giorno 25 ottobre 2018 a Bari, dalle ore 10:00 alle ore 18:00, presso la sala conferenze dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II”, in Viale Orazio Flacco n.65, si terrà un convegno gratuito ad inviti organizzato dall’Associazione Italiana per la Direzione del Personale (AIDP) Gruppi PUGLIA e BASILICATA, da AIDP.PA (Pubblica Amministrazione) e Transparency International Italia, in collaborazione con l’I.R.C.C.S. Oncologico di Bari.

L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia, dalla Città di Bari, da AITRA e dal Forum della Meritocrazia. Il convegno dal titolo: Strumenti di prevenzione della corruzione nelle entità pubbliche e private: “Lobbyng” e “Whistleblowing”, affronterà il tema della lobbyng e dell’anticorruzione con le ultime novità legislative a livello nazionale e regionale, fra confronti internazionali e analisi puntuali di due “Business cases” di successo nel contrasto al malaffare.

L’evento è rivolto ai direttori HR, ai responsabili anticorruzione, ai dirigenti di vertice di amministrazioni pubbliche e private nonché a tutti gli altri operatori del settore; si propone, inoltre, di illustrare le finalità e i contenuti del Whistleblowing, tra prevenzione della corruzione e responsabilità disciplinare. Per il Direttore Generale dell’Istituto Tumori di Bari Antonio Delvino: “Il conflitto di interesse, nelle sue molteplici e talvolta subdole forme, rappresenta, a mio parere, il vero problema dell’Italia e della pubblica amministrazione. La moderna legislazione, regionale e nazionale, mira a limitare i comportamenti non ispirati al rispetto superiore dell’interesse del cittadino, finanziatore della cosa pubblica.

In questa prospettiva, l’incontro voluto dal dr. Madaro, Direttore del Personale, ed organizzato dall’AIDP e Transparency International Italia determinerà nuove sensibilità e nuove conoscenze particolarmente utili nel nostro Istituto, in cui il rispetto dell’etica rappresenta un ingrediente indispensabile”. Michele Vitali, membro dell’Advisory board di Transparency international Italia (la più grande ONG Organizzazione Non Governativa al mondo per il contrasto alla corruzione, appoggiata tra l’altro nei suoi progetti dall'Unione Europea e le Nazioni Unite), sottolinea come “la pratica della Vedetta civica consente di prevenire ex-ante, invece che sanzionare ex post, ed ha quindi valenza immediatamente positiva sui conti economici e sul fabbisogno finanziario, consentendo di intervenire prontamente e rettificare situazioni non ottimali. Il Whistleblowing libera contributi democratici dalla base di ogni organizzazione o ente, da parte di persone spesso escluse dai processi decisionali, e perciò desiderose di mostrare una “best practice” che per motivi differenti non viene applicata”.

Per Domenico Zaccone, Consigliere del Forum della Meritocrazia, “I risultati del Meritometro 2018 bocciano l’Italia. Solo il 50% delle maggiori imprese private italiane pratica il merito a partire dai vertici, dai Consigli di Amministrazione. La Trasparenza è uno dei 7 pilastri del Merito. Promuovere e praticare la trasparenza e di conseguenza il merito nelle imprese pubbliche e private italiane, a partire dai vertici delle imprese stesse, genera benefici alle imprese stesse. Un’opportunità a costo zero da mettere rapidamente in pratica”.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi sulla piattaforma di AIDP al seguente link: http://www.aidp.it/events/strumenti-di-prevenzione-della-corruzione-nelle-entita-pubbliche-e-private.php oppure a mezzo mail da inviare a aidppuglia@aidp.it La partecipazione al convegno consentirà agli iscritti all’Ordine degli Avvocati di Bari di conseguire 6 crediti formativi.

'DigiLab', la fabbrica dei progetti innovativi per lo sviluppo dell’economia e del territorio

BARI - Una apposita formazione, non convenzionale, di sei mesi, finalizzata alla generazione di nuove idee di business nei settori: green economy, agroalimentare, industria, commercio, sanità, pubblica amministrazione, turismo, entertainment, volontariato, beni culturali, ricerca è il percorso che propone “DigiLab - contamination lab”.

“DigiLab” è un progetto del Politecnico di Bari, al suo secondo anno di vita, finalizzato alla realizzazione di idee innovative per lo sviluppo dell’economia e del territorio. Esso intende favorire la cultura imprenditoriale attraverso la contaminazione di competenze di giovani e di esperti provenienti da vari contesti, arricchendo la tradizionale formazione universitaria con metodi originali ed applicati alle attuali esigenze del mondo contemporaneo. Un’attenzione particolare è rivolta alla digital economy applicata ai settori citati.

“DigiLab” si rivolge a 50 giovani, più 5 uditori, under 35, iscritti ad un corso di laurea triennale, magistrale o a ciclo unico; a studenti stranieri in mobilità internazionale; a laureati, dottori di ricerca, iscritti ad un corso di dottorato, ad una scuola di specializzazione o ad un master universitario di qualsiasi università.

Si accede mediante un bando di selezione per l’ammissione. Per partecipare occorre compilare il form on line su http://digilab.poliba.it/il-bando/ entro il prossimo 5 novembre.

Il corso si svolgerà a Bari presso la sede del Politecnico (Isolato 47, Strada Lamberti, 13) e in sedi itineranti (altre Università, Enti, Imprese, Associazioni) nell’arco di 6 mesi e consisterà di almeno 375 ore di lavoro. E’ previsto un calendario di seminari più fitto nei mesi invernali (2-3 a settimana), mentre nei mesi primaverili ci sarà più lavoro di gruppo finalizzato allo sviluppo di idee imprenditoriali innovative.

Il Programma didattico si compone di quattro tematiche:
•Contaminazione Creativa, nella quale i partecipanti sperimentano metodologie e tecniche disupporto alla creatività;
•Contaminazione Digitale, nella quale i partecipanti si focalizzano sulle opportunità delle nuove tecnologie digitali abilitanti nei vari settori socio-economici;
•Contaminazione Territoriale, nella quale i partecipanti interagiscono in modo dinamico con gli attori del territorio per far emergere opportunità di innovazione;
•Innovation proposal, ove ai partecipanti si forniscono gli strumenti per sviluppare le proprie idee per trasformarle in progetti di innovazione economica e sociale, in modo che possano confrontarsi con gli stakeholders e cogliere opportunità come stage, collaborazioni e finanziamenti.

Nella parte di “Innovation proposal”, i partecipanti, raggruppati in team e supportati da mentor e coach esperti, svilupperanno un’idea progettuale di attività innovativa che potranno presentare e discutere anche in eventi pubblici appositamente organizzati. In particolare, si prevede per alcuni team l’affiancamento ad imprese partner, con le quali i team potranno sviluppare idee di business coerenti con il business aziendale secondo una logica di open innovation, sotto con guida di un project manager dell’impresa e di un senior consultant del Digilab.

I partecipanti avranno a disposizione tavoli da lavoro e strutture “open space”, strumenti e attrezzature tecnologiche idonee allo sviluppo delle proprie idee, nonché accesso a tutte le risorse fisiche e virtuali disponibili presso il DigiLab.

I costi relativi alle trasferte dei partecipanti per visite al di fuori delle sedi istituzionali del DigiLab, così come le dotazioni tecnologiche a loro disposizione e gli interventi di formazione e coaching, sono sostenuti dal Politecnico di Bari.

Ai partecipanti che avranno superato con esito positivo l’intero percorso di apprendimento sarà riconosciuto un numero massimo di crediti formativi universitari (CFU) pari a quindici, e sarà altresì rilasciato un attestato finale.

Si prevede inoltre una competizione finale nella quale ai primi classificati potranno ricevere premi in denaro, visibilità e percorsi di affiancamento per lo sviluppo delle idee di business.

I candidati alla selezione devono presentare domanda di ammissione al DigiLab utilizzando l’apposito modulo online reperibile sul sito digilab.poliba.it e allegare iI proprio Curriculum vitae in formato Europeo e una Lettera motivazionale, con descrizione delle proprie inclinazioni, ragioni della scelta e aspettative della partecipazione al DigiLab.

Il Politecnico di Bari, nello svolgimento del corso, si avvarrà del contributo di diversi partner locali, nazionali ed internazionali, tra cui Università, Imprese, Distretti Tecnologici e Produttivi, Associazioni No Profit, Ospedali, Enti pubblici, Operatori del credito e della finanza, Incubatori.

DigiLab appartiene alla rete italiana dei CLab - Contamination Lab, supportati dal Ministero Istruzione, Università, Ricerca. Può contare su un solido partenariato costituito da imprese, multinazionali, distretti tecnologici, incubatori, come PoliHub del Politecnico di Milano, I3P-Politecnico di Torino, altri “contamination labs” italiani ed esteri.

Bari, il sindaco consegna al prof. Bellotti un riconoscimento per le sue importanti ricerche scientifiche


BARI - Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha consegnato a Roberto Bellotti, professore ordinario di Fisica applicata presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari e neodirettore del dipartimento di Fisica, una targa riconoscimento per le sue importanti ricerche internazionali. L’attività di ricerca del prof. Bellotti, incentrata sullo sviluppo di algoritmi per lo studio di sistemi complessi in svariati domini di applicazione, ha utilizzato immagini di risonanza magnetica per identificare alterazioni nel cervello che permetterebbero di prevedere l’insorgere della malattia di Alzheimer con una decade di anticipo.

La cerimonia, promossa dal presidente della commissione Culture Giuseppe Cascella, si è tenuta oggi a di Palazzo di Città. Sono intervenuti il prof. Angelo Vacca ex prorettore UNIBA e i ricercatori dell’equipe coordinata dal prof. Bellotti.

In apertura Giuseppe Cascella ha ricordato l’impegno del sindaco e dell’amministrazione finalizzato a valorizzare tutti baresi che con il loro impegno professionale si sono ritagliati uno spazio importante a livello internazionale. “Oggi abbiamo il privilegio di avere con noi il prof. Bellotti insieme al suo gruppo di lavoro”, composto da Nicola Amoroso, Tommaso Maggipinto, Alfonso Monaco, Angela Lombardi, Eufemia Lella, Domenico Diacono, Andrea Tateo, Loredana Bellantuono, Marianna Larocca e Sabrina Tangaro (queste ultime non presenti). Cascella ha quindi passato la parola ad Angelo Vacca, che ha ringraziato Bellotti per i suoi studi e si è complimentato con il professore per la sua attività e i suoi studi di livello internazionale, ricordando in particolare il ruolo svolto nel ReCaS-Bari, centro di calcolo e di ricerca di eccellenza.

“Ci sono persone all’interno delle nostra comunità che danno lustro alla città, e noi siamo onorati di offrire un segno di riconoscimento al professore e alla sua squadra, che in questi anni hanno condotto un lavoro eccellente - ha detto il Antonio Decaro -. Siete una piccola comunità all’interno della comunità cittadina che è fatta di tante realtà. La vostra scoperta di un algoritmo che, attraverso l’esame comparato delle radiografie, permette di diagnosticare precocemente l’insorgenza dell’Alzheimer, è una scoperta importante, un’acquisizione straordinaria nella fisica applicata alla medicina. Ti faccio i complimenti per la nuova nomina a direttore del dipartimento di Fisica - ha aggiunto rivolgendosi direttamente a Roberto Bellotti - sono sicuro che anche in questo nuovo ruolo contribuirai a far conoscere la nostra comunità nel mondo e otterrai nuovi risultati capaci di dare lustro alla città”. Il sindaco ha quindi consegnato al prof. Bellotti e alla sua squadra la targa premio, leggendone la motivazione: “per lo sviluppo di tecniche basate sull’intelligenza artificiale per lo studio delle malattie neurodegenerative”.

Roberto Bellotti si è detto orgoglioso “di ricevere questo riconoscimento dal sindaco Decaro, nella città dove ho studiato, dove mi sono laureato e dove lavoro. Questo riconoscimento si somma alla visibilità che negli ultimi due anni abbiamo ricevuto dalla BBC, dal Times, dalla Treccani e da decine di testate giornalistiche in tutto il mondo, dall’India alla Nuova Zelanda. Posso dire che è solo la punta dell’iceberg di un sistema di formazione universitaria barese che funziona. Sono infatti tutti laureati o hanno conseguito il dottorato a Bari, i ricercatori con cui conduco gli studi sull’Alzheimer. Le nostre ricerche riguardano in particolare il tentativo di diagnosticare la malattia con anni di anticipo rispetto alle evidenze cliniche. Gli studi si basano su tecniche di intelligenza artificiale e calcolo scientifico ad alte prestazioni. Le scoperte, se confermate, aprirebbero uno scenario nuovo per la sperimentazione di farmaci, che potrebbero essere somministrati prima dell’insorgenza del declino cognitivo che caratterizza questa malattia. Dobbiamo essere consapevoli che se in Puglia vi sono ricercatori eccellenti è anche perché vi sono ottime scuole e un tessuto sociale che aggrega e valorizza energie e talenti. La presenza del mio professore di lettere del liceo qui, oggi, è la testimonianza del legame tra la ricerca universitaria, e il sistema scolastico che la precede. Sento questa amministrazione molto vicina - ha aggiunto - non solo per il riconoscimento odierno, ma soprattutto per essere riuscita ad aprire nuovi quattro asili nido in città e per la sinergia creata con le due università baresi per migliorare e crescere insieme. Il sistema della formazione universitaria barese sarà ancora più competitivo quando riuscirà anche ad attrarre studenti da tutta Italia, per la qualità degli studi, dei servizi e della vita in città. Sono certo che questa sfida potrà essere vinta con l’impegno congiunto delle Università e del Comune di Bari”.

Bari, dal 25 al 28 ottobre torna il salone nazionale 'Promessi sposi, il matrimonio in vetrina'

BARI - Si inaugura giovedì 25 ottobre la 33° edizione del salone nazionale “Promessi Sposi, il matrimonio in vetrina”, evento patrocinato dal Comune di Bari e organizzato dall’agenzia “Pubblivela” nel nuovo padiglione della Fiera del Levante (ingresso Orientale) sino a domenica 28 ottobre. Si tratta della più grande fiera settoriale d’Europa rivolta al grande pubblico con 200 espositori e numerose novità. Saranno diversi i brand che sfileranno nel padiglione adiacente a quello dell’esposizione, trasformato nel mondo dedicato agli sposi: sabato 27 si terrà il Puglia Fashion Show, la sfilata collettiva dedicata ai produttori pugliesi (Giotta Spose, Cotin Sposa, Donatella Piccarreta, Galizia Spose) nata per far risaltare le peculiarità dell’artigianato locale e del bridal che rende famosa la Puglia nel mondo. Sempre sulla passerella si potrà ammirare Promessi Sposi Bridal Show dedicata all’alta moda sposi con brand di caratura nazionale e internazionale, come Via della Spiga Milano, Thomas Pina, Andrea Versali Cerimonia, Petrelli Uomo Cerimonia, Errico Maria Alta Moda Sposi e altri.

La rassegna è stata presentata questa mattina a Palazzo di Città da Gaetano Portoghese, amministratore unico di Pubblivela, alla presenza dell’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone. Alla presentazione dell’evento ha partecipato anche Stefano Marrone dirigente dell’IPSIA “Luigi Santarella”.

“La nostra - ha spiegato Gaetano Portoghese, amministratore Pubblivela - è una manifestazione itinerante che abbraccia le maggiori città della Puglia. Dopo Lecce, siamo giunti qui a Bari e la risposta che ci sta dando il territorio è davvero importante: più di 200 espositori stanno rendendo bellissimo il nuovo padiglione della Fiera del Levante. D’altronde la Puglia è ormai fulcro del wedding, si pensi che quest’anno ha addirittura superato la Toscana nell’ambito del “wedding tourism” e di questo parleremo proprio in fiera nel workshop tenuto da 4 aziende pugliesi esperte di wedding planning. Promessi Sposi, oltre ad essere esposizione, è anche un contenitore di eventi, come le sfilate di alta moda sposi con i produttori pugliesi di abiti da sposa che da sempre sono l’eccellenza del tessile italiano e che sfileranno proprio per noi nel “Puglia Fashion Show”; poi il concorso “Un giorno da modella” in collaborazione con White Sposa che sta registrando numeri mai visti con centinaia di iscritte; ancora i tanti vip che si alterneranno in fiera, da Anna Safroncik a Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser. Quest’anno c’è anche una novità: l’area dedicata al Levantecake, un salone nel salone, una zona completamente dedicata al wedding cake. Non solo: corsi, workshop, contest e tanto altro, con la presenza di un maestro d’eccezione, l’inglese Alan Dunn che farà la sua unica tappa italiana proprio qui a Bari e terrà due corsi sui fiori in pasta di zucchero. Da segnalare anche il workshop di Silviadeifiori che abbiamo voluto fortemente qui in fiera a Bari e che racconterà agli iscritti nella giornata di sabato tutti i segreti di un allestimento floreale perfetto. La fiera Promessi Sposi esprime tutto l’amore delle aziende pugliesi del settore nuziale per il wedding e tutta la risonanza che un evento come quello del matrimonio può suscitare nelle coppie e nelle famiglie pugliesi. Ecco perché il nostro claim è da sempre “Puglia in Love””.

“Ringrazio Pubblivela - ha detto Carla Palone - per aver confermato anche quest’anno la scelta di Bari quale sede di quello che è ormai diventato un appuntamento attesissimo sia dagli addetti ai lavori sia dai tantissimi promessi sposi. Il successo di pubblico non mancherà anche per questa edizione, che si preannuncia particolarmente interessante anche visti i numeri e i nomi degli imprenditori del settore che vi partecipano. Da sempre l’amministrazione comunale crede nelle capacità dell’indotto che ruota intorno al settore delle cerimonie nuziali. Con orgoglio possiamo vantare un’ottima tradizione di aziende che operano nel settore con la massima professionalità, capaci di rispondere alle esigenze di chi chiede per il proprio giorno più bello un abito sartoriale e di gamma alta. Tale capacità imprenditoriale, riconosciuta peraltro sul territorio nazionale, coniugata alle meravigliose location della Puglia, costituisce senza dubbio un cardine fondamentale dello sviluppo economico della città di Bari e dell’intero territorio pugliese”.

“Promessi Sposi” si avvarrà della collaborazione dell’Istituto superiore “Luigi Santarella” di Bari, nei suoi settori Moda e Audiovisivo, che porterà gli alunni a fare esperienza lavorativa in fiera, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro molto proficuo dal punto di vista educativo ed esperienziale, come ha spiegato Stefano Marrone ringraziando Gaetano Portoghese per la disponibilità accordata anche quest’anno agli alunni del Santarella.. I ragazzi saranno impegnati nel back stage delle sfilate e nel reparto foto/video del Salone “Promessi Sposi”.

Novità di quest’anno il Levantecake: un’area interamente dedicata alla torta nuziale e al wedding cake in tutte le sue sfumature. Un evento nell’evento con corsi tematici, contest, mostre, competition con ospiti famosissimi nel settore come il grande sugarcrafter inglese Alan Dunn, artista delle decorazioni floreali di zucchero famoso in tutto il mondo. Dunn terrà due dimostrazioni in programma giovedì 25 e venerdì 26 con corsisti provenienti addirittura da Hong Kong. Tra gli ospiti Matteo Cutolo, il vip del gelato vincitore del campionato mondiale di pasticceria e gelateria 2017, e Luciano Sorbillo, pizzaiolo napoletano, figlio di Rodolfo che nel 1957 propose al presidente Giovanni Agnelli la prima pizza con cornicione ripieno di ricotta, condita con rucola, fiordilatte e scaglie di parmigiano.

Atteso il ritorno del concorso nazionale Un giorno da modella, dedicato alla future spose e realizzato in collaborazione con la rivista settoriale White Sposa. Le future spose che si saranno iscritte ai casting sul sito bari.promessisposi.info sfileranno in passerella il 27 ottobre: alcune di loro riceveranno regali esclusivi, come una crociera offerta da Costa Crociere, un abito da sposa, le fedi, le bomboniere, l’autonoleggio.

Nei quattro giorni alla Fiera del Levante non mancheranno ospiti di eccezione come Ignazio Moser, testimonial di Andrea Versali, che salirà in passerella insieme a Cecila Rodriguez per il brand, per poi fermarsi a disposizione dei visitatori. Con loro anche Simone Susinna (Isola dei Famosi), Valerio Logrieco (Grande Fratello), Gianluca Di Sotto e Akash Kumar per il brand Petrelli Uomo.

Spazio anche alle decorazioni floreali con il workshop a cura della famosa ‘event and emotional designer’ Silviadeifiori, in calendario la mattina di sabato 27. Un intenso percorso formativo dedicato non solo ai flower designer o aspiranti tali, ma anche alle spose più attente che vogliano conoscere le novità e tutti i nuovi trend dell’allestimento floreale.

Infine, venerdì 26 ottobre, Promessi sposi ha organizzato una serata tra musica, esibizioni spettacolari e tante sorprese dedicata al mondo del wedding e rivolta agli espositori, alla stampa, ai rappresentanti istituzionali e ai visitatori: appuntamento a partire dalle ore 21,30, a Villa Romanazzi Carducci.

Il taglio del nastro è previsto per giovedì 25 ottobre, alle ore 16.30, alla presenza dell’attrice e madrina dell’evento Anna Safroncik.

Per ulteriori informazioni https://www.promessisposi.info/

Promessi Sposi di avvarrà della collaborazione con l’Istituto superiore “Luigi Santarella” (settori moda e audiovisivo), che porterà gli alunni a fare esperienze lavorative in fiera nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro. Gli studenti saranno impegnati nel back stage delle sfilate e al reparto foto/video del Salone Promessi Sposi.

Serie D: il Bari pareggia 1-1 a Marsala

di FRANCESCO LOIACONO - Nella sesta giornata di andata del campionato di serie D girone I, il Bari ha pareggiato 1-1 a Marsala. Nel primo tempo al 43’ la squadra di Cornacchini è passata in vantaggio. Il difensore Benivegna ha deviato di testa involontariamente il pallone nella propria porta, su calcio d’angolo battuto da Piovanello. Nel secondo tempo i siciliani hanno pareggiato al 13’ con Prezzabile di testa su corner calciato da Sekkoum.

Nel primo tempo sullo 0-0 i biancorossi in contropiede. Un tiro di destro di Piovanello è finito di poco a lato. Ha tentato Floriano di sinistro, la sfera è terminata alta. Il Marsala insidioso. Una conclusione di Sekkoum su punizione, ha sfiorato l’incrocio dei pali. Tripoli si è fatto notare per la velocità in area di rigore, bravo il portiere Marfella a respingere il suo tiro con le mani.

Nella ripresa sull’1-1 i siciliani sono andati vicini al successo. Candiano tutto solo davanti a Marfella, ha calciato fuori.Il Bari in azione di rimessa. Un cross di Simeri è stato neutralizzato in uscita con i pugni dal portiere Giappone. Nei biancorossi hanno giocato per la prima volta dall’inizio Nannini e Feola. Secondo pareggio consecutivo del Bari, dopo quello per 0-0 allo stadio “San Nicola” contro la Turris. I pugliesi sono primi in classifica con 14 punti. Secondo è il Locri a quota 13. I calabresi hanno vinto 3-0 in casa col Rotonda, e domenica 28 ottobre si giocherà Bari-Locri.

Migranti in calo a Bari, "invasioni, ghetti e strutture disumane un lontano ricordo grazie a Salvini"

BARI - Alla fine del 2017 gli immigrati presenti nelle strutture di Bari erano in tutto 2.791, diventati 2.383 all'inizio del 2018 (governo di centrosinistra). Così in una nota il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Secondo i dati forniti dal Viminale, il primo dicembre 2017 i centri temporanei attivi (Cas) in provincia di Bari erano 14, con un totale di 1.122 immigrati che si sommavano ai 1.669 nel Cara di Bari Palese, lo stesso Cara che nell'estate 2017 registrò il record di 1.945 ospiti. Il primo gennaio 2018 i centri temporanei attivi a Bari erano 20 con una presenza di 1.341 persone, che si sommavano alle 1.042 del Cara cittadino. Ora, nell'unico centro di accoglienza straordinario ci sono 42 immigrati mentre nel Cara 775 ospiti.

Plaude alla notizia l'on.Tateo (Lega). "Ora sono 817. Le invasioni, i ghetti e le strutture disumane zeppe di stranieri sono ormai un lontano ricordo, perché il Pd non è più al governo di questo parse", dichiara la parlamentare. "La pacchia per il settore dell’accoglienza è davvero finita, da quando c’è la #Lega al governo del paese!".

"Nonostante ci siano sindaci di sinistra e quotidiani più o meno importanti che spacciano fake news su presunti immigrati in aumento, basta guardare i numeri per capire dove sta l’intervento della Lega nella gestione dei migranti", conclude Tateo in una nota.

Bari, al via servizio di assistenza civica presso le scuole

BARI - La ripartizione Politiche educative e giovanili rende noto che partirà lunedì 22 ottobre il servizio di assistenza civica in favore degli alunni frequentanti le scuole cittadine rientranti in aree ritenute a rischio.

L’assistenza civica, con un presidio all’ingresso e all’uscita da scuola per il monitoraggio del traffico e la sicurezza degli studenti, non prevede interventi impositivi e repressivi ma viene intesa come azione di supporto utile anche a garantire la prevenzione di ogni forma di coinvolgimento degli alunni in fatti di rilevanza penale e/o in atti di vandalismo e bullismo, nonché a prevenire attività di spaccio di sostanze stupefacenti ed eventuali reati di pedofilia.

L’attività di vigilanza, finanziata con 70mila euro del civico bilancio, riguarda cinque lotti, i cui aggiudicatari sono: per i lotti 1, 4 e 5 l’Associazione Nazionale Carabinieri - Sez. di Bari (via Putignani 67); per il lotto 2 il Nucleo Volontariato e Protezione civile Bari e per il lotto 3 il Redentore Salesiani Bari.

“A partire da lunedì Carabinieri in pensione, volontari della protezione civile e volontari del Redentore realizzeranno attività di sicurezza partecipata presso le scuole pubbliche che presentano contesti particolarmente delicati - spiega l’assessora Paola Romano -: una risposta concreta alle richieste sia delle famiglie sia dei dirigenti scolastici e un modo per mettere insieme le scuole e le associazioni impegnate quotidianamente nel migliorare il benessere dei cittadini. Si tratta di un presidio che, se da un lato mira a garantire la sicurezza degli studenti in entrata e in uscita dalle scuole, dall’altro rappresenta un deterrente per le dinamiche legate a episodi di bullismo. Le scuole non comprese nei lotti, che presentano problematiche di gestione del traffico o chiusura momentanea delle strade, continueranno ad essere presidiate dai nostri agenti della Polizia locale, che ringrazio per il lavoro prezioso svolto ogni giorno”.

Di seguito i lotti comprensivi delle scuole presso cui verrà espletata la vigilanza civica e dell’ammontare del contributo previsto.

Lotto 1: Zona San Paolo

1. Scuola secondaria di I^ grado “Ungaretti” - I.C. “Don L.Milani-Azzarita/De Filippo/Ungaretti”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Lombardi” - I.C. “B.Grimaldi/Lombardi”.

Importo contributo: € 10.769,23

Lotto 2: Zona Catino - Palese - S. Spirito

1. Scuola primaria “Falcone” - I.C. . “Aristide Gabelli”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Fraccacreta”;

3. Scuola secondaria di I^ grado ”Aldo Moro” - I.C. ”Aristide Gabelli”.

Importo contributo: € 16.153,85

Lotto 3: Zona Murat - Libertà - San Girolamo

1. Scuola secondaria di I^ grado “Pascoli” - I.C. “Garibaldi”;

2. Scuola secondaria di I^ grado ”C.Levi” - I.C. “Collodi-C.Levi”;

3. Scuola secondaria di 1^ grado ”Duse” - I.C. “Duse”.

Importo contributo: € 16.153,85

Lotto 4: Zona Japigia - Torre a Mare

1. Scuola secondaria di I^ grado “D’Aosta”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “G.Verga” - I.C. “Japigia 1°-Verga”;

3. Scuola secondaria di I^ grado “Rita Montalcini” - I.C. ”Japigia 2° -Torre a Mare”.

Importo contributo: € 16.153,85

Lotto 5: Zona Carbonara

1. Scuola secondaria di I^ grado “De Marinis” - I.C. “G.Paolo II°-De Marinis”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Manzoni” - I.C. “Ceglie-Manzoni-Lucarelli”.

Importo contributo: € 10.769,22.

Emergenza psicologi al Policlinico di Bari, l’Ordine della Puglia: "Nostre richieste senza risposta, silenzio grave ed assordante"

BARI - “Il 17 agosto, dopo la pubblica denuncia della collega Mariagrazia Carone, il nostro presidente è intervenuto pubblicamente per sostenere la necessità di assumere nuovi psicologi presso il Policlinico di Bari, che sta rischiando la cancellazione dell’assistenza psicologica. Pochi giorni dopo, il 23 agosto, abbiamo scritto al Governatore Emiliano e al nuovo direttore generale del Policlinico, Giovanni Migliore, e l’abbiamo fatto nuovamente il 3 ottobre. Il Presidente della Regione ci ha fatto convocare dal dottor Giancarlo Ruscitti, che sta coordinando il fabbisogno organico regionale di tutte le Asl pugliesi, mentre dal dottor Migliore ad oggi né una risposta, né una convocazione. Delle due l’una: o il dottor Migliore non ha alcuna intenzione di affrontare il problema o semplicemente non ha alcuna voglia di dialogare con l’Ordine degli Psicologi della Regione Puglia. Francamente ci auguriamo più la seconda della prima, perché altrimenti sarebbe molto grave”.

Il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Puglia prende una posizione dura sulla vicenda degli psicologi in servizio al Policlinico, attualmente due, di cui una come ricercatrice universitaria, responsabile di struttura semplice ospedaliera di psicologia e neuropsicologia clinica. “Una situazione incresciosa per l’ospedale più grande di Puglia”, proseguono gli psicologi pugliesi. “Entrambe le colleghe lavorano con grandi difficoltà, a fronte di un fabbisogno di prestazioni da parte dell’utenza che si fa ogni giorno sempre più incessante. Abbiamo segnalato questa carenza più volte alle precedenti direzioni del Policlinico, facendo notare, peraltro, che la pianta organica prevede in realtà un numero maggiore di professionisti rispetto a quelli in servizio. Senza considerare che le stesse istituzioni hanno ribadito in più occasioni che la psicoterapia deve essere una prestazione garantita a tutti, anche a quell’utenza che non può permettersi il professionista privato”.

“Anche i nuovi Livelli essenziali di assistenza”, prosegue la nota del Consiglio dell’Ordine degli Psicologi, “rivolgono particolare attenzione agli aspetti e bisogni psicologici, soprattutto per i minori, le donne, le coppie e le famiglie e invece, ad esempio, al Policlinico di Bari le liste d’attesa per terapia arrivano sino al 2019. I servizi devono essere in grado di rispondere a una domanda sempre più importante di assistenza che non deve essere considerata un lusso, ma che anzi va incentivata, soprattutto tra i soggetti più deboli. E invece non vengono garantiti ai cittadini prestazioni di cui hanno bisogno”. “Dispiace”, concludono gli psicologi, “dover prendere atto di assenza di risposte proprio nel corso del Mese del Benessere Psicologico. L’Ordine degli Psicologi si è sempre reso disponibile nei momenti di bisogno e continuerà a farlo, nell’interesse dei cittadini. Prendiamo atto, però, che il nostro ruolo è considerato marginale o almeno al Policlinico di Bari”.

Bari, 'ragnatela' per cinque usurai

di PIERO CHIMENTI - La Guardia di finanza di Bari ha arrestato con l'operazione denominata 'Ragnatela' cinque persone, tra cui un noto pregiudicato di San Girolamo con l'accusa di usura. Il blitz ha permesso di sequestrare un'importante patrimonio.

La Nazionale di pallanuoto svizzera a Bari per preparare i prossimi Europei


di NICOLA ZUCCARO - E' stata ricevuta nella mattinata di venerdì 19 ottobre, presso la sala giunta di palazzo di Città, dall’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli la nazionale di pallanuoto maschile della Svizzera, accompagnata dall’allenatore Stockly Ruedi e dal team manager Sterzik Uwe.

La selezione elvetica ha infatti scelto l’impianto dello Stadio del Nuoto di Bari per una sessione di allenamenti intensivi che termineranno con la disputa di quadrangolare che fra sabato 20 e domenica 21 ottobre vedrà la partecipazione del Crotone (neo promosso in A/2 ed il cui portiere Francesco Tramacere per la doppia cittadinanza italo-svizzera ne è stato il promotore di questa iniziativa), dell'Acqua Chiara di Napoli e della Rari Nantes Salerno.

Per la nazionale svizzera che ha scelto l'impianto di Viale di Maratona per la sua efficienza e per l'assenza di adeguate strutture di preparazione pallanuotistiche, sarà un valido test di preparazione per il torneo di qualificazione ai prossimi Campionati europei e che prenderà il via a febbraio del 2019.

Comune Bari: approvate delibere per la discussione del piano triennale delle opere pubbliche

BARI - Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, la giunta ha approvato nella mattinata di venerdì 19 ottobre 2018, una serie di provvedimenti propedeutici alla variazione del Piano triennale delle opere pubbliche (2018-20), che sarà discusso in Consiglio comunale lunedì prossimo.

Tra questi è stato approvato lo studio di fattibilità, dell’importo complessivo di 950mila euro, che riguarda la seconda tornata dell’accordo quadro per la riparazione e adeguamento degli impianti di videosorveglianza, nell’ambito del quale saranno installate altre 100 nuove telecamere su tutto il territorio cittadino.

Particolarmente corposo il numero di delibere che riguardano il settore Urbanizzazione primarie, con 10 provvedimenti approvati per un totale di 25 milioni di euro, per altrettanti lavori di manutenzione straordinaria, riqualificazione e sistemazione di strade e marciapiedi, due per ogni Municipio cittadino: gli interventi saranno appaltati entro la fine dell’anno nella formula dell’accordo quadro, che garantisce una maggiore flessibilità di esecuzione con la possibilità di lavori rapidi e in risposta alle segnalazioni provenienti da Municipi e cittadini. Si tratta di manutenzioni straordinarie con cui si potrà dare seguito a molteplici sistemazioni stradali attese da anni, oltre che al completamento dell’asfaltatura di alcune strade interessate dalla posa della fibra ottica, dove Open Fiber ha effettuato nuove pavimentazioni per metà delle carreggiate.

È stato approvato, inoltre, uno studio di fattibilità per la riqualificazione e l’incremento del verde cittadino per il biennio 2019/2020, per il quale è stato stanziato un importo di 560mila euro. Anche in questo caso si è optato per la formula dell’accordo quadro.

È stata anche approvata la progettazione preliminare per la riqualificazione e la manutenzione della fognatura bianca cittadina e degli impianti di irrigazione: questo accordo quadro, valido per il 2019, comporta un incremento di 500mila euro rispetto al precedente appalto attualmente in corso, per un importo totale di un milione e 600mila euro.

Un ulteriore studio di fattibilità è stato approvato in merito ai lavori di completamento e di riqualificazione di piazzetta dei Papi, a Poggiofranco: si tratta di un intervento già previsto, dell’importo di 400mila euro, che andrà in gara entro l’anno e verrà integrato con ulteriori opere da 120mila euro indispensabili per consegnare completamente rinnovata questa importante piazza del Municipio II.

Tra i provvedimenti odierni, vi sono anche i lavori di adeguamento del sottopasso Giuseppe Filippo, in viale Pasteur, il cui studio di fattibilità è stato aggiornato nell’importo a seguito di alcuni approfondimenti tecnici: per questo lavoro, che sarà oggetto di gara entro la fine dell’anno, è in corso anche  la redazione del progetto esecutivo per  250mila euro. Nell’ambito dei lavori verranno rimossi i vecchi pannelli trasparenti, sarà rifatto l’impianto di illuminazione a servizio del passaggio pedonale, installate telecamere e riqualificati prospetti e parti edili.

Un altro intervento importante, da finanziare attraverso il PON Metro, interessa la pubblica illuminazione e la videosorveglianza cittadine, con il rifacimento e l’estensione degli impianti esistenti in chiave più tecnologica nei giardini, nelle piazze e nelle strade. Tra le aree interessate, la zona della Fiera del Levante, il Villaggio Trieste e strada del Tesoro, che collega il San Paolo a San Girolamo e Fesca, e tanti altri assi viari rilevanti, in ingresso e uscita dalla città, oppure collegamenti fra quartieri e Municipi. Per queste opere, da realizzarsi tramite accordo quadro, è previsto un investimento di un milione e 600mila euro.

La giunta ha approvato, inoltre, lo studio di fattibilità dei lavori di adeguamento della scuola materna “Diomede Fresa”, a Bari vecchia, con la realizzazione di un nuovo asilo nido comunale al piano terra dell’istituto, per un importo di 439mila euro.

Prevista anche la riqualificazione del giardino “Peppino Impastato”, a Catino, il cui progetto definitivo è stato aggiornato con nuove lavorazioni, per un importo complessivo di un milione e 550mila euro (il precedente ammontava a un milione): oltre alla sistemazione dell’area verde, infatti, si procederà a realizzare il recapito finale del tronco di fogna bianca, eseguito in corrispondenza di via Nicholas Green oltre vent’anni fa e mai entrato in funzione, dotandolo di vasche di trattamento delle acque, di pozzi anidri e di una riserva idrica per l’irrigazione del prato e delle alberature del nuovo giardino.

Infine, è stato approvato il progetto esecutivo di riqualificazione di piazza Diaz, a Ceglie del Campo, un’opera particolarmente attesa dai residenti che è stata integrata con nuovi lavori al fine di garantire un intervento complessivo omogeneo, che prevede anche l’abbattimento di un vecchio manufatto in cemento; l’importo complessivo ammonta a 350mila euro.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia