Elezioni, exit poll: Lega primo partito, dietro testa a testa M5S -Pd

ROMA - Vola il Carroccio alle elezioni del 2019, con dietro un sostanziale testa a testa tra M5s e Pd. Forza Italia tiene, mentre Fratell...

Europee: boom Le Pen in Francia, in Germania arranca la Merkel


E' boom affluenza in Europa, con la destra che avanza. In Francia la lista del Rassemblent National di Marine Le Pen si attesta come primo partito con uno scarto di due-tre punti sulla lista Renaissance del partito di Emmanuel Macron. Il primo avrebbe ottenuto tra il 23 e il 25% contro il 19-22% della lista del presidente.

In Germania volano i Verdi al 20,5%, con +9,8%, mentre la Cdu-Csu della Merkel resta primo partito negli exit poll con il 27.5%, ma perde il 7,8%. All'Spd andrebbe il 15,6% (-11,9%), all'AfD il 10.5% (+3,4%). In Austria vincono i Popolari del cancelliere Kurz; perde, ma non crolla dopo lo scandalo Strache, la destra del Fpoe. In Grecia, successo dei conservatori di Nea Dimokatia con il 36%; Syriza, del premier Tsipras, tiene al 27%, ma scivola al secondo posto.

Elezioni, exit poll: Lega primo partito, dietro testa a testa M5S -Pd

ROMA - Vola il Carroccio alle elezioni del 2019, con dietro un sostanziale testa a testa tra M5s e Pd. Forza Italia tiene, mentre Fratelli d'Italia supererebbe la soglia del 4%.

"Non abbiamo intenzione di usare questo risultato per mettere in crisi il governo". Lo afferma il capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, a Porta a Porta. "M5s e Lega insieme sono oltre il 50%. Certo, il nostro risultato ora ci dà più forza per mettere al centro i nostri temi", aggiunge.

Secondo il multi poll realizzato da Swg per La 7 per le Europee la Lega si attesterebbe tra il 27,5 e il 30,5%, il Pd tra il 21 e il 24%; M5s tra il 18,5 e il 22,5%, Fi tra l'8,5% e il 10,4% ed FdI sarebbe tra il 4,5 e il 6.5%

Secondo i primi exit poll di Opinio per la Rai la Lega otterrebbe tra il 27 e il 31%, il Pd tra il 21 e il 25%; M5s tra il 18,5 e il 22,5%, Fi tra l'8% e il 12% ed FdI sarebbe tra il 5 e il 7%.

Serie A: la Juventus chiude il campionato con una sconfitta

(credits: U.c. Sampdoria)
di ANTONIO GAZZILLO - La Juventus saluta il campionato con una sconfitta. Nell'ultimo turno di serie A, i bianconeri, ormai privi di motivazione, hanno subito un ko per 2 a 0 a Marassi contro la Sampdoria. Nella giornata degli addii, quelli di Allegri e Barzagli, i blucerchiati hanno trovato il vantaggio sul finale del match. All'84' Defrel, dopo un'ottima triangolazione con Gabbiadini, ha battuto Pinsoglio con un tiro strozzato ma efficace. Il raddoppio è arrivato al 91' grazie ad una splendida pennellata di Caprari che ha permesso ai suoi di chiudere in bellezza un campionato giocato ottimamente.

Scompare il giornalista Vittorio Zucconi


È scomparso a 74 anni il giornalista e scrittore Vittorio Zucconi. A dare l'annuncio il sito di Repubblica, il quotidiano con il quale Zucconi collaborava da oltre 30 anni e per il quale era corrispondente dagli Stati Uniti. Cronista, scrittore, è stato corrispondente dagli Usa e direttore del sito e di Radio Capital.

Berlusconi: "Sono un sentimentale, voto al seggio dove venivo con la mia mammina"


MILANO - "Io sono venuto qui sempre perché qui venivo per tanti anni con la mia mammina a votare, sono un sentimentale", lo ha detto Silvio Berlusconi lasciando il seggio a Milano.

Governo, Salvini: “Sono certo che da domani tutti la smettano di insultare e torni rispetto”

MILANO - "Questa è una certezza che da domani tutti la smettano di insultare, attaccare di criticare e si lavori rispettando il lavoro degli altri". Lo ha detto Matteo Salvini parlando ai cronisti dopo aver votato.

Uccide ragazza cubana, poi si spara in campagna

PAVIA - Nuovo femminicidio nel Pavese. Ha ucciso una ragazza cubana di 26 anni, poi è fuggito e si è ammazzato sparandosi nelle campagne alle porte della città lombarda. Il killer che si è ucciso aveva 48 anni. La ragazza è stata trovata morta in una villa di Borgarello (Pavia). A ritrovare il corpo è stato un parente, preoccupato dal fatto che la donna non rispondeva al telefono. A quel punto sono subito scattate le ricerche del 48enne. Poco dopo il cadavere dell'uomo è stato ritrovato in campagna.

Elezioni: italiani al voto, alle 12 affluenza al 16,5%


GENOVA - Sono aperti dalle 7 i seggi per l'elezione dei 76 eurodeputati componenti del Parlamento europeo spettanti all'Italia. Si vota anche in Piemonte per l'elezione del presidente e il rinnovo del Consiglio regionale e in 3.800 comuni per i sindaci e i consigli comunali. 

Si consolida il dato dell'affluenza alle ore 12: quando sono pervenuti i dati di 6.584 sezioni su 7.915, ha votato il 16,51% degli aventi diritto, sempre in linea con le analoghe elezioni del 2014 (16,53%). A renderlo noto il sito del ministero dell'Interno.

Sono chiamati al voto 50.952.719 elettori per le europee, 16.053.792 elettori per le comunali e 3.616.010 per le regionali in Piemonte. 

I seggi chiuderanno alle 23. Subito dopo inizierà lo spoglio delle schede partendo da quelle per le europee. Domani alle 14 inizierà quello per le Regionali e le Comunali. Anche oggi, giornata di votazione, vige il "silenzio elettorale".

Le urne saranno aperte soltanto domenica, dalle ore 7 alle ore 23. Chiunque abbia compiuto 18 anni potrà votare. (Courtesy Primocanale)

Elezioni: Stefàno (Pd), "Bella domenica di democrazia. Buon voto a tutti"

LECCE - "Una bella domenica di democrazia per il futuro dell’Europa, di Lecce e delle altre città chiamate al rinnovo delle amministrazioni. Io ho già votato, recandomi al seggio del Calasso con due accompagnatori d’eccezione, come da rito.‬ ‪Fatelo anche voi. Buon voto a tutti". Lo scrive su facebook, postando una foto, il vicepresidente Dem a Palazzo Madama, Dario Stefàno.

Avaria in volo, aereo torna indietro all'aeroporto di Zurigo

ZURIGO - Rientro in aeroporto subito dopo il decollo, alle ore 07:00 circa, per un aereo della Helvetic Airways in codeshare con Swiss. L'avaria si è verificata sabato mattina sul volo LX2020 con destinazione Madrid nello spazio aereo della Francia. Dopo essersi alzati in volo, dopo circa un'ora, i piloti hanno notato una spia d'allarme nel computer di bordo che ha segnalato un errore di sistema ad un motore. Hanno dunque deciso di invertire la rotta atterrando dopo circa due ore, ma sempre nello stesso punto a Zurigo. 

Il comandante ha subito informato i 98 passeggeri che comunque non c' era alcun pericolo per la loro incolumità, assistiti comunque dai mezzi di soccorso sulla pista di atterraggio dell'aeroporto. L' inconveniente tecnico, è rimasto in ogni momento sotto controllo, precisano dalla Helvetic Airways, tanto è vero che la casa costruttrice dell'aereo, un E190, prevede addirittura che il volo possa proseguire, ma il comandante ha ritenuto, per una precauzione maggiore, di far rientro in aeroporto e sul fatto che è più facile ed economicamente ragionevole analizzare le cause esatte e portare avanti una possibile azione di manutenzione a Zurigo anziché a Madrid. 

I passeggeri sono partiti questa mattina a mezzogiorno con un altro volo di nuovo a Madrid con un aereo più grande tipo A321. E' evidente, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ci sono troppi incidenti sfiorati.

F1, GP Monaco: trionfa Hamilton nel segno di Lauda, Vettel 2°

(Credits: Mercedes)
di PIERO LADISA – Montecarlo incorona Lewis Hamilton. L’inglese ha infatti conquistato la vittoria nel Gran Premio di Monaco, sesta prova stagionale del Mondiale 2019 di Formula Uno, con una gestione straordinaria delle gomme nella seconda parte di gara dove è riusciuto a rintuzzare gli attacchi di Max Verstappen. 

Un trionfo importante, dedicato a Niki Lauda scomparso lunedì all’età di 70 anni (“Ho lottato con lo spirito di Niki”, ha dichiarato a fine gara Hamilton. ndr) che permette all’inglese di aumentare il vantaggio in classifica iridata nei confronti del compagno di squadra Valtteri Bottas salito ora a 17 punti. 

Tra le due Mercedes, che hanno mancato l’appuntamento per la sesta doppietta di fila, c’è la Ferrari di Sebastian Vettel (2°) che chiude positivamente un weekend difficile per il Cavallino. Il tedesco ha così preceduto Bottas, costretto a un pit-stop suppletivo per la rottura di un cerchio in seguito a un  contatto con Max Verstappen in pit-lane (giro 9). 

A ridosso del podio c’è proprio la Red Bull di Verstappen, condizionato da una penalità di 5", scontati al termine del GP, per aver 'stretto' Bottas subito dopo la sosta. L’olandesino è stato protagonista di una grande gara, che lo ha visto navigare al secondo posto rimanendo costantemente nello scarico della Mercedes di Hamilton e dando vita a un serrato duello che alla fine ha visto prevalere il campione del mondo in carica. 

Costretto invece al ritiro per Charles Leclerc. Il monegasco è stato l’autentico mattatore delle prime fasi di gara, dove ha regalato autentiche magie in pista. A frenare la rimonta di Leclerc, scattato dalla quindicesima piazza dopo l’errore strategico commesso ieri dal muretto box Ferrari, è stato il contatto contro le barriere della Rascasse (con successivo ingresso della Safety Car per permettere ai commissari di rimuovere i resti della Rossa sparsi in pista) nel tentativo di sopravanzare la Renault di Hulkenberg: foratura della posteriore destra per la SF90 numero 16 con danneggiamento del fondo e conseguente ritiro al 18° giro.

Tra le note positive della corsa monegasca figura la Toro Rosso che piazza entrambe le monoposto in zona punti: 7° Kvyat, 8° Albon. Chiudono la Top Ten Ricciardo e Grosjean. Gasly (5°) centra il giro più veloce di gara precedendo sul traguardo la McLaren di Sainz.

Il prossimo appuntamento è in programma a Montreal, sede del GP del Canada, domenica 9 giugno.

Ruba una Ferrari e si schianta contro un ostacolo: 1 morto

PERTH - Dopo aver rubato una Ferrari, la passeggera è morta nell'incidente terrificante dopo che l'auto si è schiantata esplodendo in fiamme. Il dramma a Perth, in Australia: il proprietario aveva lasciato l'auto con il motore acceso fuori da un bar nel West Perth alle 10.20 di ieri mattina, quando i presunti ladri hanno fatto il colpo. L'auto da 400 cavalli nel motore era stata segnalata alle forze dell'ordine come rubata. 

La polizia l'aveva intercettata, sottolinea Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, che sfrecciava a tutta velocità e quando gli ufficiali si sono avvicinati alla Ferrari, poco dopo il bolide made in Maranello si è schiantato due isolati più tardi prendendo fuoco. I testimoni dicono che l'auto ha perso il controllo all'incrocio dopo che l'uomo che era alla guida "ha premuto sull'acceleratore", provocando il terrificante incidente. 

Il conducente di 38 anni è stato portato di corsa all'ospedale di Fiona Stanley sotto scorta della polizia dove è stato ricoverato con ferite non gravissime, mentre la donna di 40 anni seduta accanto a lui nella Ferrari rossa è morta sul colpo. "Sicuramente la cosa più spaventosa che abbia mai visto. Le fiamme del relitto della macchina sportiva erano inizialmente più alte rispetto alle case vicine", ha riferito un testimone. L'auto completamente bruciata si è fermata contro un guardrail distruggendolo.

Famiglia del Tarantino avvelenata dai funghi

(Pixabay)
di PIERO CHIMENTI - Una famiglia di Ginosa, in provincia di Taranto, è stata intossicata dopo aver mangiato i funghi raccolti nelle campagne vicino alle Gravine. A subire le conseguenze più gravi dell'intossicazione, provocata dalla mortale Amanita Phalloides, è stato il capo famiglia, un uomo di 56 anni ricoverato in rianimazione presso l'ospedale Moscati di Taranto in gravi condizioni, mentre madre e figlio sono ricoverati al San Pio di Castellaneta.

Mykonos, 836 euro per un piatto di calamari al ristorante: lo scontrino choc scatena le polemiche sui social

MYKONOS - Nuovo caso di "turisti spennati" questa volta in Grecia che si sono ritrovati a pagare più di 800 euro per avere consumato sei piatti di calamari, tre ceasar salad (la celebre insalata con il pollo e la salsa Ceasar da cui il nome) sei birre locali, due bottiglie d’acqua. Una cifra esagerata dal momento che i turisti non hanno pranzato in un ristorante di lusso bensì in uno dei tanti locali di Mikonos, in Grecia. E’ successo ad un turista americano di Brooklyn, New York, in vacanza che si è visto portare uno scontrino per la cena di ben 836,20 euro ed ha denunciato sui social e sul portale Tripadvisor l’accaduto. 

Mykonos è una delle isole greche più conosciute e più visitate di tutta la Grecia ed è anche è una delle più amate per la sua movida e per i suoi locali. Qualcuno la definisce l’Ibiza delle Cicladi per il suo spirito trasgressivo, ma Mykonos specie fuori dall’alta stagione è anche un’isola di estrema bellezza e di incantevoli scorci. Ma bisogna comunque fare attenzione a dove ci si siede per mangiare perché un’incantevole ristorantino sul mare può rivelarsi al momento del conte un salasso. Come è successo all’ignaro vacanziere statunitense. 

L’uomo racconta di essersi seduto con alcuni amici in questo ristorante e di non aver ricevuto dal cameriere il menù, ma il cameriere ha elencato a voce i piatti e fra quelli elencati il gruppo ha scelto: 6 piatti di calamari, 3 ceasar salad (la celebre insalata con il pollo e la salsa Ceasar da cui il nome) 6 birre locali, 2 bottiglie d’acqua. Il gruppo non aveva quindi idea del prezzo di ogni singolo piatto, ma mai si sarebbe aspettato di ricevere un conto simile, 836 euro totali. Quando è arrivato lo scontrino il gruppo ha scoperto che un piatto di calamari costa la bellezza di 98 euro e le birre 25 euro l’una! Una bottiglia d’acqua quasi 9 euro e le insalate quasi 20 euro ciascuna, un succo di pomodoro 18 euro! Il turista ha lasciato ovviamente una recensione al vetriolo su Tripadvisor definendo questo locale una trappola per turisti. 

Il ristorante in questione si trova in Platis Giaolos. Così la foto dello scontrino, pubblicata sui social e diventata immediatamente virale, ha fatto letteralmente infuriare la rete. Ma nei centri turistici i viaggiatori sono facilmente preda di commercianti poco onesti: alcuni turisti riportano che a Mykonos hanno pagato 15 euro per una lattina di coca-cola o 20 euro per una moussaka. Chiedere il menù e o almeno di sapere in anticipo i prezzi, qualora il ristorante sia sprovvisto di menù, sebbene i prezzi dovrebbe essere esposti anche semplicemente in un foglio appeso, è non solo un diritto, ma anche l’unico metodo per evitare di ritrovarsi fra le mani un conto del genere. 

Un conto che ha suscitato grande indignazione sui social, dove è solo l’ennesimo caso di “turisti spennati“. Quando si va in vacanza, raccomanda Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti", bisogna fare attenzione non solo all’alloggio e al viaggio, ma anche al ristorante. Già perché senza volerlo si può incappare in conti stratosferici per una semplice cena in uno dei tanti locali anche se non di lusso.

Spagna, quattro italiani arrestati dopo una rissa


CADICE - Sono quattro gli italiani arrestati dalla polizia di Cadice in Spagna come presunti responsabili di una rissa, esplosa in una zona della movida e culminata nel pestaggio di un 30enne spagnolo, ora ricoverato in gravi condizioni. A renderlo noro il Diario de Cadiz, che pubblica anche un video shock dell'aggressione, in cui si vede il ragazzo cadere a terra per un pugno al volto e ricevere quindi un violento calcio in testa, che lo lascia incosciente, tra le urla degli amici. Al momento non sono note le cause che hanno scatenato la rissa. 

I quattro italiani, studenti in Erasmus secondo la stampa locale, sono stati tutti trasferiti alla stazione della polizia nazionale di San Fernando, da dove saranno portati in tribunale. La rissa, evidenzia Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, è scoppiata ieri mattina intorno alle 6:50 a Punta de San Felipe. Il giovane ferito è sedato nell'ospedale di Puerta del Mar, in attesa di conoscere l'entità delle lesioni. Gli arrestati, tra i 21 ei 29 anni, provengono dall'Italia meridionale e il presunto autore dell'attentato, di 29 anni, da Napoli.

Il radon è pericoloso per i nostri polmoni


di PIERO CHIMENTI - Il radon è un gas naturale che viene sprigionato dalle rocce per il decadimento dell'uranio, ma può essere ispezionato anche da materiali per l'edificazione della casa. Secondo l'agenzia internazionale per ricerca sul cancro di Lione può danneggiare il sistema broncopolmonare tramutandosi col passare del tempo in carcinoma o in un'altra forma di malattia. 

Per ridurre gli effetti devastanti del radon per le nostre vie respiratorie, è sufficiente smettere di fumare e, in quanto i fumatori assorbono il gas 20 volte in più rispetto ad un non fumatore, sussiste un effetto un moltiplicativo tra fumo sigaretta e radon.

Speciale

Gdp Tv

Interviste

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia

In evidenza