M5s contro Salvini: "Ha fatto gaffe, il Salva-Roma è a costo zero"

ROMA - Nuovo scontro tra M5S e Lega sul Salva-Roma. "Siamo di nuovo costretti a puntualizzare, perché la Lega con Matteo Salvini è...

Top Fashion Cruise, successo confermato

BARI - Successo confermato per la III edizione di “Top Fashion Cruise”, l’evento nazionale esclusivo, ricco di bellezza, di charme, di divertimento, che tra mille sorprese ha ospitato a bordo della nave Costa Victoria il duo ALE&FRANZ, il meglio della comicità made in Italy.

L'innovativo format moda "Top Fashion Cruise", ideato e organizzato dalla Carmen Martorana Eventi in collaborazione con Welcome Travel e l’agenzia autorizzata Coral Reef di Pasquale Rizzi - sotto la supervisione di Giuseppe Tosto, Sales Manager di Costa Crociere - ha consentito a modelli e modelle, fotografi, stilisti, hair stylist e make-up artist di vivere l'esperienza della navigazione nelle acque del Mar Mediterraneo con shooting fotografici, defilé e corsi di posa fotografica e portamento.

Il tutto si è svolto a bordo di Costa Victoria, una nave straordinaria, oggi pronta a sorprendere con un look tutto nuovo e un restyling curato in ogni dettaglio che va ad accrescere la sua bellezza già ricca di charme e di meravigliosi elementi di design come i mosaici vetrosi di Emilio Tadini.

Specialiste dell’hair style come Romina Semeraro e del make-up come Alessandra Centrone, titolare della scuola di formazione di estetica e acconciatura Arke’, hanno valorizzato con il proprio talento la bellezza delle modelle partecipanti, fra cui figura la top internazionale Mischelle Ondevu.

Dubrovnik, rinomata per il caratteristico centro storico circondato da imponenti mura in pietra, e Venezia, con i suoi canali fiancheggiati da palazzi rinascimentali e gotici, sono state il fondale dei suggestivi set fotografici diretti da Massimo Ruvio e Antonio Monopoli per esaltare gli abiti dei fashion designer partecipanti: Maria Pia Eramo, che ha presentato una capsule di abiti ispirata al blu del mare e l’altra a fluttuanti tessuti dorati; Cinzia Bernardi, con il nuovo e frizzante brand & Secret, l’anima di una collezione che ti porta in tutto il mondo; la pittrice ancestrale Anna Morra, che ha presentato in esclusiva un originale progetto di Art Couture che abbina la sua arte pittorica al fashion, il quadro all’abito; la mini capsule di Impeccable Luxury, il costume delle Top.

«Sono soddisfatta - commenta Carmen Martorana, ideatrice e organizzatrice di Top Fashion Cruise e titolare dell’agenzia Carmen Martorana Eventi – del successo riconfermato e dal seguito ottenuto a bordo ed in escursione per un format che cresce sempre più in qualità e divertimento con l’elezione anche di Miss e Mister Top Fashion Cruise. Ringrazio tutti coloro che collaborano con me e mi hanno permesso di offrire un apprezzatissimo fashion show davanti a una platea di turisti italiani e stranieri».

Le navi Costa Crociere portano in tutti i mari del mondo l'eccellenza italiana, facendo scoprire agli ospiti il meglio della gastronomia, dell'intrattenimento e dell'ospitalità del nostro Paese. Il legame con il fashion awards Top Fashion Model si rafforza grazie alla partnership con Welcome Travel, il punto di riferimento nella scelta dei viaggi e vacanze a cui si affidano ogni anno oltre un milione di clienti. 

Si ringraziano: LILT sez Bat, Presidente Michele Ciniero, legata all’agenzia che attraverso le sue giovani modelle promuove l’importanza della prevenzione; H.U.N.T., partner divisa ufficiale modelle; Il Giornale del Parrucchiere di Gioele de Liso; Radio Torino Sound.

Serie A, Napoli-Atalanta 1-2: crollano gli uomini di Ancelotti, bergamaschi vittoriosi in rimonta

(credits: Ssc Napoli)
di STELLA DIBENEDETTO - Il Napoli non c'è più. Dopo l'eliminazione dall'Europa League ad opera dell'Arsenal, gli uomini di Carlo Ancelotti non rialzano la testa neanche in campionato. Nel posticipo della 33ma giornata di campionato, il Napoli cade in casa contro un'Atalanta affamata e grintosa. Il match del San Paolo, infatti, vede l'Atalanta tornare a Bergamo con i tre punti della vittoria grazie al 2-1 maturato in rimonta. Al vantaggio iniziale degli azzurri firmato da Mertens, infatti, rispondono Zapata e Pasalic che firma la rete della vittoria.

Il match va in scena in un lunedì di Pasquetta che non ha attirato molti spettatori allo stadio. In un San Paolo semi deserto, il Napoli non riesce a trovare le motivazioni per dare vita ad una prestazione degna di quelle viste nelle precedenti giornate. Con lo scudetto già nelle mani della Juventus, gli uomini di Ancelotti non hanno le motivazioni giuste per affrontare con determinazione un'Atalanta che, al contrario, rende la vita difficile alla retroguardia avversaria. A sbloccare il match, però, è proprio il Napoli che trova la rete del vantaggio al 28' con Mertens. I bergamaschi, però, non si arrendono e, nella ripresa, trovano non solo il gol del pareggio con Zapata al 69mo minuto ma anche la rete della vittoria con Pasalic all'80'. L'Atalanta lascia così il San Paolo con tre punti importanti che la candidano per un posto in Champions League. Per il Napoli, invece, si tratta dell'ennesimo boccone amaro di una stagione destinata a concludersi diversamente dalle aspettative iniziali.

"Per un'ora abbiamo fatto molto bene ma abbiamo speso molto. Con il pareggio a livello fisico e psicologico abbiamo poi avuto delle difficoltà" - ha dichiarato Ancelotti ne post partita ai microfoni di Sky Sport - "Sono dispiaciuto per questo finale perché questa squadra può e deve fare di più. Il calcio però è questione di attimi e quando non sei al 100% l'attimo ti sfugge. Sicuramente a questa squadra bisogna dare continuità. Poi qualche giocatore arriverà ma il grosso della rosa rimarrà".

Sri Lanka: nuova esplosione, vittime salgono a 300

COLOMBO - Nuova esplosione in un furgone vicino ad una chiesa a Colombo, capitale dello Sri Lanka, mentre gli artificieri stavano disinnescando l'ordigno

Il giorno dopo la strage in Sri Lanka, costata la vita a 300 persone, è caccia ai colpevoli. Sono sette gli attentatori kamikaze che ieri hanno compiuto la carneficina, secondo un funzionario del governo che si occupa delle indagini forensi degli attacchi. Il funzionario, Ariyananda Welianga, ha aggiunto che gran parte degli otto attentati sono stati realizzati da una persona ciascuno, mentre in almeno un attacco - quello all'hotel Shangri-La di Colombo - gli attentatori erano due.

Secondo la Bbc al momento sono 24 le persone sospette arrestate nell'ambito delle indagini.

Le otto esplosioni hanno colpito chiese e hotel, tra la capitale Colombo e un'altra città del Paese, facendo almeno 290 morti e oltre 500 feriti. Tra le vittime ci sono anche almeno 36 stranieri, fra cui anche cittadini americani, britannici, olandesi e indiani, un cinese, un giapponese e un portoghese.

La Farnesina ha confermato in un tweet che l'unità di crisi è al lavoro, insieme all'Ambasciata d'Italia "per effettuare verifiche". Nel tweet è indicato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni: 00390636225

Ucraina: il comico Zelensky vince le presidenziali

(Getty/Afp)
KIEV - In pochi avevano preso sul serio Volodymyr Zelensky, attore e comico di 41 anni, quando aveva annunciato la sua candidatura, in pieno veglione, il 31 dicembre. Eppure, dopo quattro mesi di campagna elettorale condotta principalmente sui social network ce l'ha fatta: la star di sitcom ha vinto le elezioni con il 73% dei voti, mentre il presidente uscente Petro Poroshenko si è fermato solo al 25%.

Si tratta di una dura condanna dei cinque anni in carica di Poroshenko e di una forte reazione contro la corruzione radicata nel Paese e al basso tenore di vita. Lo stesso ex presidente ha ammesso la sconfitta nei confronti dello sfidante. "Il mese prossimo lascerò la mia carica, questa è la scelta degli ucraini: accetto questa decisione ma voglio sottolineare che non abbandonerò la politica", ha detto.

Canada: recuperati i corpi degli alpinisti dispersi

TORONTO - Non ce l'hanno fatta gli alpinisti austriaci David Lama e Hansjoerg Auer e il loro compagno di cordata americano Jess Roskelly, uccisi martedì scorso sulle Montagne Rocciose canadesi da una valanga. 

I loro corpi sono stati recuperati nelle scorse ore grazie ad un elicottero inviato dalle autorità sul luogo dell'incidente che era avvenuto durante la scalata dell'Howse Peak (3.295 m) lungo una via considerata molto difficile. 

I tre, nonostante la loro giovane età, erano considerati ai massimi livelli dell'alpinismo moderno. A lanciare l'allarme il padre di Roskelly, il famoso alpinista e Piolet d'Or 2014, perché il figlio non aveva più chiamato.

Tredici ricoverati dopo un atterraggio d'emergenza di un aereo della American Airlines


MIAMI - Un volo American Airlines partito domenica mattina da Miami ha effettuato un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di arrivo, Boston, a seguito di un improvviso malore, e 13 passeggeri sono stati portati in ospedale. La portavoce dell'autorità portuale del Massachusetts, Samantha Decker, afferma che i sintomi dei passeggeri sembravano lievi. Un portavoce dell'American Airlines ha riferito che facevano parte di un gruppo di studenti. Ha detto che nessun altro passeggero o membro dell'equipaggio si è sentito male. 

Per paura di eventuali contagi, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, medici e infermieri hanno soccorso i passeggeri direttamente a bordo dell'aereo. In tutto, stando a quanto riferito dai media statunitensi, hanno richiesto assistenza medica immediata 13 passeggeri che sono stati immediatamente trasportati in ospedale. La notizia è stata confermata anche dalla compagnia aerea.

Ingenti le misure di sicurezza predisposte per l'operazione, con la polizia aeroportuale e il personale medico muniti di mascherine protettive. Anche se resta da capire cosa abbia provocato il malore collettivo a bordo dell'aereo. A titolo precauzionale, l'aereo è stato raggiunto dalle autorità competenti che hanno preso la decisione di sottoporre a screening tutti a bordo, in linea con le procedure standard di salute e sicurezza. Al momento, non ci sono notizie ufficiali da parte delle autorità sanitarie americane.

Cade da uno skateboard elettrico, muore un 42enne


BIENNE - Dramma in Svizzera per un 42enne. L'uomo è deceduto in ospedale un uomo che aveva riportato gravi ferite venerdì su una strada di Bellmund, poco a sud di Bienne, in Svizzera, cadendo con uno skateboard elettrico. Si tratta di un residente nel cantone, scrive in una nota la polizia bernese. La vittima era stata trasportata con l'elicottero in ospedale, dopo i primi soccorsi prestati dai passanti. Un'indagine è stata aperta per far luce sull'incidente. 

Sull'uso di skateboard elettrici interviene, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che ricorda in Italia questo tipo di tavola su quattro ruote può essere usato solo su proprietà privata. Infatti, il disposto dell’articolo 190, comma 8, codice della strada, prescrive: “la circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade”. 

Lo skateboard, indipendentemente dal fatto che sia elettrico o no, è un acceleratore di andatura, per cui non può circolare sulla carreggiata stradale. La circolazione con uno skateboard (elettrico) sulla carreggiata, come se fosse un veicolo, importa quindi la sanzione prevista dall’articolo 190, codice della strada. Chi si lancia nel traffico con questo strumento può quindi andare incontro a conseguenze sanzionatorie.

Salvini: "Si torni alla leva obbligatoria"


ROMA - "Da settembre l’educazione civica diventerà materia obbligatoria nelle scuole e inoltre dovremo anche reintrodurre il servizio militare obbligatorio, magari nel Corpo degli Alpini". Il vicepremier Matteo Salvini rilancia da Pinzolo uno dei suoi cavalli di battaglia: il ritorno della leva obbligatoria. Ma alla Difesa questa idea è accolta con non poco scetticismo.

"Pensiamo al futuro non al passato e del resto il ministro Trenta è già stato molto chiaro: il ritorno alla leva obbligatoria è un'idea romantica ma inapplicabile, visto che le dinamiche sono cambiate e oggi il Paese vanta dei professionisti tra le forze armate", replicano fonti del ministero della Difesa.

Venite avanti, cretini!

di FRANCESCO GRECO - L’altra sera stavamo in pizzeria, uno di quei locali della profonda provincia fra Europa e Mediterraneo, finto-rustici, prezzi popolari, ingredienti naturali, conosci tutti e puoi fare pr. Al tavolo vicino una giovane mamma col suo bambino, avrà avuto 5-6 anni, capelli foltissimi, puliti, luminosi. Sembrava il premio per un bambino buono. Un quadro d’altri tempi, puro Novecento, se non fosse per i cellulari ultimo modello e la tv su Selena Gomez che si rotola su un letto sconfinato (I Cant Get Enouch).

Finita di mangiare, la ragazza ha preso il vassoio e insieme al figlioletto è andata ai bidoni delle differenziata, vicino alla porta.

Tutti abbiamo visto quel ch’è successo: il bambino – potenziale Greta-boys - ha preso le posate di plastica e la madre gli ha indicato il bidone giusto, poi la lattina della bevanda, e ha indovinato da solo dove buttarla, come la carta dei tovaglioli.

A noi avventori – era il giorno di Greta in Italia - s’è scaldato il cuore, la ruga d’ansia s’è dissolta: ci siamo guardati con un sorriso aperto, fiducioso, come a dirci: non tutto è perduto, c’è speranza, diamoci una mossa. Effetto-Greta.

Aggredita dalla feccia peggiore e qualunquista della comunicazione italian style (inclusa quella contraria all’assistenzialismo altrui, non al proprio). Macelleria mediatica. L’immortale sindrome di Procuste. Ma figuriamoci se lei se ne preoccupa più di tanto nella sua stanzetta a Stoccolma…

Il format da integralismo islamico non è nuovo, anzi, è vecchio come il mondo che fu: se non vuoi confrontarti con ciò che dice il prossimo, criminalizzalo, inventati le peggio cose, direbbero a Trastevere, attribuiscigliele. E poi vedi l’effetto che fa.

Ai tempi del komunismo e del soviet supremo, le voci critiche “impazzivano” ex abrupto, e le si spediva nel gulag siberiano a meno 50° o nei laogai; oggi si mette in mezzo il business, ci si chiede chi c’è dietro (i socialisti svedesi), si attribuisce agli altri la propria cattiva coscienza: un armamentario da raccapriccio degno di Allan Poe.

Magari, con un po’ di pregiudizio e di sprezzo del ridicolo, fra un po’ si “scoprirà” che è stata proprio la vispa ragazzina svedese Greta Thunberg (i media la chiamano “attivista”) a mettere nella pancia di un pescecane 20 kg di plastica e a spargere plastica per un continente grande tre volte la Francia, mentre è colpa sua se tante specie sono a rischio estinzione, incluso l’homo sapiens.

Però, se ad appena 16 anni ha parlato - ascoltata – della natura matrigna all’ONU (riduzione del C02), al Parlamento Europeo, con Papa Francesco (“Laudato sì”), qualche merito lo deve pur avere.

A cominciare dal fatto di provenire da una società e una cultura più libere e avanzate della nostra bigotta e ideologica (al di là delle “scoperte” dell’acqua calda dell’inchiesta del “Messaggero”).
 
Se Greta è credibile più di tutti i grunen del mondo nella difesa della Terra e della sua salute, se ha milioni di followers preoccupati di ereditare un pianeta spazzatura, se un suo potenziale partito avrebbe milioni di elettori, se ha in mano le sorti della Terra e dell’umanità e ha già un posto nella Storia (sarà donna dell’anno e forse vincerà il Premio Nobel), qualche intuizione virtuosa deve pure averla avuta (e condivisa con mamma e papà, che c’è di male?).

Forse ha una sensibilità e percezione del rischio superiore alla nostra, o ha delle “visioni”, vede quel che ci attende di qui a pochi anni…
 
Se è arrivata a Roma da Stoccolma dopo due giorni di treno e sta condizionando, e cambiando, la politica e la comunicazione, dettando l’agenda, è segno che il punto di rottura, di non ritorno è stato raggiunto e le nuove generazioni non vogliono in eredità un pianeta malato a causa dei nostri smodati egoismi, la fame onnivora di energia: per cui continuare con le attuali politiche industriali e di sviluppo senza limiti sarebbe suicida.
 
E, d’altra parte, dove cavolo mettere il quarto televisore? Nei tinelli non c’è posto manco per un ago, e allora non si può che tornare indietro per società più spartane, con meno cazzabbuffi a supportare le nostre insicurezze e demenze.

Trump e Xi non sono d’accordo, ovvio, non vogliono normative nell’avvelenare la loro terra, e di quel che lasceranno non gliene può fregar di meno, ma è importante che lo siano i loro popoli, che ascoltino il messaggio di Greta, che si responsabilizzino.
 
D’altronde, i cretini supponenti e i moralisti di ogni risma e latitudine (inclusi quelli dei giornali pagati da tutti noi per titolare “Vieni avanti, Gretina”) li riconosci a occhio nudo: non solo puzzano di cadavere, ma anche perché, se indichi la Luna, loro – homo demens - guarderanno solo il dito...

M5s contro Salvini: "Ha fatto gaffe, il Salva-Roma è a costo zero"


ROMA - Nuovo scontro tra M5S e Lega sul Salva-Roma. "Siamo di nuovo costretti a puntualizzare, perché la Lega con Matteo Salvini è inciampata in una grandissima gaffe senza saperlo. Il provvedimento di cui parlano, che loro chiamano salva-Roma, poi salva-Raggi quando capiscono che il primo epiteto non paga in termini elettorali, è totalmente a costo zero. Non andiamo oltre, ci fermiamo qui, sarebbe paradossale spiegare qualcosa che capirebbe anche un bambino". A sostenerlo alcune fonti M5S.

Salvini: "Crisi? Non ci penso neanche"


ROMA - "Non ci penso neanche. Ho, anzi abbiamo, ancora troppe cose da fare". Così il vicepremier Matteo Salvini, intervistato da Quotidiano.net, esclude categoricamente l'intenzione di aprire una crisi di governo. "Mi auguro", prosegue riferendosi agli alleati del M5s, "che qualcuno non voglia far saltare il tavolo per interessi di partito. Io", ribadisce il vicepremier, "non ho intenzione né di andare a votare prima del previsto, né di tornare al passato".

Pasqua fatale per 27enne

di PIERO CHIMENTI - Quello che doveva essere un pranzo sereno in famiglia si è trasformato in tragedia per un 27enne di Monopoli. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane era a casa dallo zio insieme ai familiari per festeggiare la Pasqua, quando un boccone di carne andato di traverso non gli ha lasciato scampo, ostruendogli le vie respiratorie e provocandogli la morte, che neanche la tracheotomia effettuata sul posto dal 118 è riuscito ad evitarla.

Il maltempo si abbatte sul Sud Italia


BARI - Non si sono fatti attendere i venti di burrasca previsti su Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, soprattutto lungo i settori costieri e tirrenici. Secondo la Protezione Civile si prevede il persistere di venti forti o di burrasca sud-orientali su Sicilia e Calabria. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi allerta gialla per rischio temporali sul Lazio, Umbria e Molise.

Intanto un dramma si è consumato questo pomeriggio dinanzi alle coste del sud della Sardegna. Una barca a vela si è rovesciata a causa del forte vento di scirocco e un turista francese, sbalzato in acqua dalle onde, è morto annegato. Salva la donna che si trovava con lui. Il naufragio si è verificato davanti alle coste di Porto Corallo, nel Comune di Villaputzu.

Numerosi disagi si sono verificati anche in Sicilia. Il forte vento di scirocco, che ha raggiunto oltre i 60km/h, e il mare molto mosso, che ha toccato forza sette, ha tenuto bloccati nel porto di Milazzo aliscafi e traghetti dirette alle Eolie.

Prive di collegamenti marittimi da due giorni le isole minori dell'arcipelago a causa delle avverse condizioni meteo. Molti turisti quando i collegamenti erano ancora operativi hanno anticipato il loro rientro da Lipari. Le violente mareggiate hanno causato nuovi danni alle strutture portuali.

29enne si uccide dopo incidente stradale

di PIERO CHIMENTI - Il corpo di un 29enne è stato trovato sul selciato dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto, dopo che il giovane si era lanciato dal reparto di Neurochirurgia, dove era ricoverato dopo un incidente stradale avvenuto nella notte precedente. A dare l'allarme è stata la mamma del giovane che aveva trovato il suo letto vuoto. Sul caso indaga la polizia che ha disposto l'autopsia sul corpo della vittima.

Torino, colpisce agenti a sprangate: arrestato


ROMA - Nuove scene di violenze contro le forze dell'ordine. "A Torino un uomo, verosimilmente straniero, ha aggredito due poliziotti colpendoli con una sbarra di ferro mentre urlava 'Allah Akbar'. Portato in questura, ha gridato insulti contro il presidente Mattarella e il sottoscritto". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, che poi prosegue: "Uno dei poliziotti è stato ferito alla testa, l'altro alla mano. A loro vanno il nostro grazie e il nostro augurio di pronta guarigione: sto seguendo personalmente la vicenda. Nessuna tolleranza per balordi e violenti che attaccano le forze dell'ordine", conclude il ministro. La tragedia è stata sfiorata in via Cuneo, all'altezza di alcuni capannoni di Esselunga.

Agroalimentare: Emiliano e Borraccino in visita a Masseria Fruttirossi

BARI - Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia, e Cosimo Borraccino, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, martedì 23 aprile visiteranno l’azienda Masseria Fruttirossi a Castellaneta Marina.

I due amministratori saranno accolti dalla famiglia De Lisi, l’Amministratore Michele con i figli Dario e Davide, rispettivamente Sales manager e Production Manager, e da Nicla Pastore, Responsabile delle relazioni esterne.

La visiterà inizierà nel modernissimo stabilimento di trasformazione e confezionamento, dove incontreranno il management e i lavoratori dell’azienda, nonché i rappresentanti delle istituzioni territoriali, per poi proseguire nelle piantagioni limitrofe, 350 ettari di proprietà, specializzate nella innovativa coltivazione di superfrutti.

Con oltre 280 ettari coltivati a melograno, l’azienda Masseria Fruttirossi è il maggiore produttore italiano di melagrana, frutto con eccezionali proprietà salutistiche per l’organismo. L’azienda agricola ha anche importanti coltivazioni di goji e di aronia, due arbusti le cui bacche hanno anch’esse straordinarie proprietà benefiche, nonché di avocado la cui piantumazione è iniziata recentemente.

L’innovativo progetto imprenditoriale dell’azienda Masseria Fruttirossi, infatti, si caratterizza proprio per la produzione e la lavorazione dei cosiddetti “superfrutti”, frutti che sono un autentico concentrato di salute e bellezza, in linea con la richiesta di un mercato di consumatori sempre più attenti al proprio benessere.

Tra le piantagioni è ubicato lo stabilimento di trasformazione e confezionamento, inaugurato il 2 ottobre scorso, in cui vengono realizzati i prodotti (frutto fresco selezionato, spremute e succhi, confezioni di arilli di melagrana e di bacche) commercializzati sui mercati nazionali ed esteri con il brand “Lome Super Fruit”.

Grazie a questo stabilimento Masseria Fruttirossi ha realizzato, per la prima volta sul territorio, una filiera cortissima “a chilometro zero” in cui i frutti verranno “lavorati” dopo poche ore dal raccolto, conservando così tutte le loro straordinarie proprietà salutistiche.

Scoperta (forse) l’origine degli incubi notturni


ROMA - A chi non è mai capitato di fare brutti sogni? Da sempre si è cercato di scoprire quale sia l’origine degli incubi che rovinano i nostri riposi e che molte volte ci costringono a svegliarci di soprassalto. Una ricerca ha tentato di fornire una spiegazione ai meccanismi del nel nostro cervello quando facciamo un incubo. Lo studio, condotto da numerosi esperti e pubblicata sulla rivista Journal of Neuroscience, è riuscito ad individuare la firma neurale dei nostri incubi. Fino ad oggi, infatti, gli scienziati non erano in grado di comprendere quali emozioni fossero sottese alla sperimentazione del nostro sonno o di un nostro incubo. 

La ricerca in questione ha previsto l’utilizzo di un elettroencefalogramma per analizzare il cervello dei volontari durante le due notti di sperimentazione previste dalla ricerca. Dopo 5 minuti di fase Rem del sonno, ovvero la fase di sonno legata all’azione di sognare, i volontari sono stati svegliati per raccontare le emozioni vissute durante il sonno. Da qui i ricercatori hanno stabilito un particolare collegamento tra il sentimento di rabbia vissuto all’interno del sogno (incubo) e l’attività cerebrale registrata dall’elettroencefalogramma. In particolare, quando i partecipanti registravano una maggiore attività cerebrale di onde alfa nell’area destra del cervello, sperimentavano, allo stesso tempo, una maggior sensazione di rabbia e quindi di fastidio. E' questa stessa sensazione di rabbia che genera, poi, la manifestazione di un sonno non tranquillo e quindi anche di un incubo. 

La firma neurale che predice questo comportamento è chiamata asimmetria alfa frontale (Faa) e dimostra, quindi, che l’attività cerebrale può rappresentare un indicatore della regolazione delle nostre emozioni. In poche parole, se le onde alfa che si attivano negli istanti precedenti al nostro addormentamento risultano maggiori nell’area destra del nostro cervello, esiste una buona probabilità che ci toccherà fare i conti con un incubo notturno. Nulla ci dice, però, la ricerca, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, se sarà possibile eliminare definitivamente la possibilità di fare incubi, per poter vivere meglio il nostro riposo nella società dello stress.

Gdp Tv

Interviste

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia

In evidenza