A Bari lo spettacolo rosa della 'Race for the Cure': sfiorati i 20mila iscritti

BARI - La Race for the Cure 2019 , la più affollata e significativa manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno, organizzata ...

Terrorismo: esplode bus turistico a Giza, decine di feriti

(twitter)
GIZA - Torna la paura attentati in Egitto. Un bus turistico è stato colpito da un'esplosione vicino al Grande museo egizio, a Giza, in Egitto. Sono almeno 16 le persone sono rimaste ferite. Lo riporta Al Jazeera.

(twitter)
Secondo alcune fonti di sicurezza, citata da Sky News Arab, tra i feriti si contano almeno sei turisti sudafricani. L'ordigno era stato piazzato sul lato della strada ed è esploso durante il passaggio del bus.

Due aerei della Smartwings si scontrano in pista: paura a bordo


PRAGA - Due Boeing 737 MAX 8 sono entrati in collisione in aeroporto a Praga in Repubblica Ceca. Gli aerei, entrambi appartenenti alla compagnia aerea Smartwings, dovevano partire rispettivamente per Madeira e Monastir. Solo tanto panico tra i passeggeri, nessuno è rimasto ferito. Immagini online mostrano il momento dello scontro. 

L'incidente, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 17 maggio. I tecnici della compagnia aerea coinvolta hanno ispezionato gli aerei per valutare eventuali danni. L'agenzia governativa dell'Air Accidents è stata informata della collisione, che ha confermato e che indagherà sull'incidente.

Berlusconi tifa Draghi come nuovo premier


di PIERO CHIMENTI - Silvio Berlusconi si prepara a scendere in campo per le prossime europee del 26 maggio. L'ex Cavaliere spera di raggiungere un duplice obiettivo: in Italia quello di creare quanto prima un governo di centro-destra per rilanciare l'economia e l'occupazione oltre a snellire la burocrazia, mentre in Europa quello di ridefinire con Bruxelles un piano di ripartizione degli immigrati con i Paesi membri dell'Unione. Berlusconi per risollevare le sorti di Forza Italia sceso al 12% e quelle del paese avrebbe pensato come futuro premier Mario Draghi, attuale Presidente della BCE.

Italia seconda all'Eurovision Song

(Reuters)
TEL AVIV - E' 'Arcade' dell'olandese Duncan Laurence a trionfare nell'edizione 2019 dell'Eurovision Song Contest a Tel Aviv. Al secondo posto l'Italia con 'Soldi' di Mahmood che è stata battuta per pochi voti dopo essere stata per una buona parte della gara in testa. Al terzo posto la Russia con 'Scream' interpretata da Sergey Lazarev. L'Olanda ha guadagnato 492 punti, l'Italia 465 mentre la Russia 369. 

Durante l'attesissima esibizione di Madonna, due ballerini della star si sono presentati sul palco uno con la bandiera israeliana l'altro con quella palestinese e si sono abbracciati al termine della canzone. L'Unione europea di radiodiffusione (Ebu) ha precisato di non aver approvato preventivamente l'esposizione delle bandiere.

L'Onu all'Italia: "Il dl Sicurezza bis viola i diritti umani". Il Viminale: "Pensi al Venezuela"


ROMA - L'Onu ha chiesto al governo italiano di respingere il Decreto sicurezza bis in quanto, a suo giudizio, "è potenzialmente in grado di compromettere i diritti umani dei migranti, inclusi richiedenti asilo e le vittime o potenziali vittime di detenzione arbitraria, tortura, traffico di esseri umani e altre gravi violazioni dei diritti umani".

Il Ministro degli Affari Esteri Enzo Moavero ha confermato di aver ricevuto dalla Rappresentanza Permanente presso le Nazioni Unite a Ginevra una lettera con richieste di chiarimenti e "rilievi di preoccupazione con riguardo alla bozza del decreto. 

A stretto giro la replica del Viminale. "Il Viminale non ha sottovalutato la lettera dell'Alto Commissariato per i Diritti Umani dell'Onu, soprattutto alla luce della competenza e dell'autorevolezza delle Nazioni Unite in materia. Autorevolezza testimoniata da alcuni Paesi membri dell'Onu come Turchia e Corea del Nord". È quanto affermano fonti del Viminale ribadendo che "l'auspicio" è che il provvedimento sia "approvato nel Cdm di lunedì".

Dal ministero di Matteo Salvini respingono dunque al mittente le accuse di violazione dei diritti umani augurandosi che "l'autorevole Onu dedichi le energie all'emergenza umanitaria in Venezuela, anziché fare campagna elettorale in Italia".

Cagnano Varano, dimesso collega carabiniere ucciso


SAN GIOVANNI ROTONDO (FG) - "Sono felice di tornare a casa. L'affetto della famiglia sarà il mio percorso riabilitativo". Sono le parole pronunciate da Pasquale Casertano, il carabiniere 23enne ferito nell'agguato del 13 aprile scorso a Cagnano Varano, in cui fu ucciso il maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Il militare lascia l'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo dopo un mese e cinque giorni di ricovero. In mattinata l'uomo è stato dimesso e si è subito messo in viaggio verso casa, a Caserta.

Pensionato ucciso a Manduria: indagati altri 4 minori


TARANTO - Svolta nel caso dell'omicidio di Andrea Stano, il pensionato 66enne morto il 23 aprile scorso a Manduria, dopo 18 giorni di ricovero e due interventi chirurgici causati dalle angherie di una baby gang. 

Altri quattro minorenni sono indagati per le torture inflitte in più occasioni all'anziano. Tre dei quattro nuovi indagati, di età compresa tra i 15 e 17 anni, sono stati invitati a presentarsi per l'interrogatorio il 22 maggio prossimo dinanzi al procuratore per i minorenni Antonella Montanaro. 

Salgono così a 18 gli indagati. I quattro ragazzi sarebbero stati identificati attraverso l'analisi dei video dei pestaggi e dalle rivelazioni di altri minori coinvolti. L'accusa è di concorso in tortura con l'aggravante della crudeltà.

Taranto, Lezzi: "Messa prima pietra riconversione"


ROMA - "Sulla ex Ilva abbiamo abolito l'immunità penale, introdotta da altri, stiamo inserendo nel Decreto crescita la valutazione del danno preventivo sanitario e la Magistratura nel caso ne rilevi la necessità, potrà intervenire sulla facoltà d'uso. L' ex Ilva dunque torna ad essere una azienda come le altre. Dalla Regione poi attendiamo il Piano di zonizzazione. Su Taranto vorrei ricordare anche le risorse per il Cis centro storico, il Tecnopolo, e quelle che metterò per sostenere la candidatura ai Giochi del Mediterraneo in sinergia con Brindisi e Lecce. Tutto questo insieme di interventi sta a significare che abbiamo messo la prima pietra per la riconversione".

A Bari lo spettacolo rosa della 'Race for the Cure': sfiorati i 20mila iscritti

BARI - La Race for the Cure 2019, la più affollata e significativa manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno, organizzata dall’Associazione Susan G. Komen Italia, ha raggiunto il suo obiettivo. I dati parlano chiaro, quest’anno è stata sfiorata la quota di 20 mila iscritti.

Bari è scesa in piazza in un abbraccio collettivo per correre accanto alle Donne in Rosa, donne che hanno vinto e continuano a combattere la loro battaglia contro la malattia.

L’immensa folla di magliette rosa e bianche hanno riempito la piazza nel cuore della città, dove ha regnato l’entusiasmo, l’amore per le donne e la voglia di dare sostegno a chi vive la malattia e deve trovare la forza per lottare.

Tutte le attività dell’Associazione Susan G. Komen Italia hanno come unico obiettivo il benessere delle pazienti.


Anche il sindaco Antonio Decaro ha partecipato alla più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori al seno che quest'anno si è svolta in contemporanea con l'edizione di Roma.

"La Race for the Cure è ormai un appuntamento importante per Bari. Anche questa volta la città ha risposto benissimo, un fiume di magliette bianche e rosa ha invaso le nostre strade. Una corsa particolare, un’iniziativa che serve a stare insieme e a sensibilizzare sull'importanza della prevenzione tanti cittadini che sono venuti qui oggi. Quest'anno Bari ha vissuto la partenza in contemporanea con Roma attivando un grande circuito rosa. Grazie alla Komen che ancora una volta ha scelto la nostra città come tappa nazionale nel sud Italia. Oggi ho scelto di correre con mia figlia, perché per parlare di prevenzione non è mai troppo presto. E’ stata una bellissima giornata di sport, di comunità e di riflessione. Abbiamo vinto tutti. Ha vinto la città, ha vinto la prevenzione".

Trenitalia: Frecciargento Bari-Roma fermerà a Barletta


BARI - Sono acquistabili i biglietti di altri due collegamenti Frecciargento di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) fra Bari e Roma che, dal cambio orario estivo in vigore dal 9 giugno, fermeranno anche nella stazione di Barletta. Lo rende noto Trenitalia.

Le nuove fermate sono la risposta alla crescente domanda di servizi di trasporto dall’area Nord della Puglia verso Roma, come anche confermato da un’indagine di mercato condotta da Trenitalia.

Più capillarità e più servizi, che accorciano le distanze del Nord della Puglia verso Roma, raggiungibile da Barletta in poco più di tre ore.

Enormi benefici anche per la sostenibilità ambientale. La nuova offerta darà infatti una spinta allo shift modale: il Frecciargento accompagnerà direttamente a Roma le persone che partono da Barletta, con la conseguenza di non avere più la necessità di utilizzare l’auto privata per raggiungere la stazione di Bari.

Nel dettaglio, questi gli orari dei due collegamenti: la partenza da Bari Centrale è prevista alle 6.19 con fermate intermedie a Barletta (6.50/6.52), Benevento (8.11/8.13), Caserta (8.49/8.51) e arrivo a Roma Termini alle 9.58. La partenza da Roma Termini è prevista alle 19.03 con fermate intermedie a Caserta (20.11/20.13), Benevento (20.56/20.58), Barletta (22.17/22.19) con arrivo a Bari Centrale alle 22.49.

Il collegamento da Roma verso Bari viene effettuato tutti i giorni, tranne il sabato. Quello da Bari verso Roma tranne la domenica.

Per quanto riguarda le Frecce Trenitalia, questi due nuovi collegamenti portano Barletta ad essere servita ogni giorno da otto Frecciargento sulla relazione Roma – Puglia, due Frecciarossa fra Torino, Milano, Bologna e la linea Adriatica, 12 Frecciabianca fra Milano, Bologna e la linea direttrice Adriatica e altri quattro Frecciabianca sulla relazione Venezia – Bologna – direttrice Adriatica.

Bari, si schiantano vicino la Pineta di San Francesco: 5 giovani feriti


BARI - Dramma sfiorato ieri notte in via Mascagni a Bari, nei pressi della Pineta di San Francesco, dove cinque giovani sono rimasti feriti nello schianto tra due auto avvenuto. Gli occupanti dei mezzi sono stati trasportati tutti in codice giallo da tre ambulanze del 118. Al via i rilievi della Polizia Locale, che ha accertato i il tasso alcolemico dei guidatori delle auto coinvolte nell’impatto.

Consegnati i Magna Grecia Awards

(credits: Galli)
MASSAFRA (TA)  - Commozione ed entusiasmo nel Teatro Comunale di Massafra, in provincia di Taranto, per la 22esima edizione del Magna Grecia Awards, manifestazione ideata dallo scrittore Fabio Salvatore. Consegnati i riconoscimenti dell’evento che, per il 2019, ha avuto come sottotitolo “Tu che mi capisci”, lanciando l’hashtag #standbyme, ed è stata declinata totalmente al femminile con l’assegnazione dei prestigiosi riconoscimenti a donne che si sono contraddistinte in ambito culturale, sociale, civile, artistico.

Nuovamente in veste di madrina d’eccezione, Lorella Cuccarini, ormai da anni ambasciatrice straordinaria dell’evento: «Sono colpita dalla bellezza di questa manifestazione perché premia storie di donne importanti, che si sono impegnate nel loro settore e in qualche modo ognuna di loro ha una missione da raccontare – commenta la Cuccarini – queste sono serate dalle quali poi si va via con una grande emozione. Un premio che ho ricevuto nelle passate edizioni che ho mantenuto nel mio cuore insieme con il rapporto di fratellanza che ho instaurato con Fabio Salvatore. Inoltre sono felice perché si rinnova il forte connubio tra Magna Grecia Awards e 30 Ore per la Vita, specialmente quest’anno perché si è parlato di donne come simbolo di resilienza».

Una serata all’insegna del sociale e dello spettacolo, conclusa con un momento di profonda riflessione ed emozione per la consegna del premio “Eccellenza – Franco Salvatore” a Fiammetta Borsellino: «Dedico questo premio ai docenti italiani, ritengo che loro siano la spina dorsale del nostro Paese perché educano i nostri figli. Ho la fortuna di incontrare professori e studenti delle scuole – continua Borsellino – e ho riscontrato che gli insegnanti si impegnano ogni giorno per due soldi tra mille difficoltà. Credo che un Paese che abbia cura di sé stesso debba investire sulla cultura e sulle scuole, deve farlo per andare avanti e per costruire un futuro con più prospettive».

Oltre venti anni di storia per il MGA del patron Fabio Salvatore: «Nel vedere tutta questa gente e questa grande attenzione trovo la forza di andare avanti. Nel ricordo di mio papà, per tutti quelli che credono in questo premio, per tutti quelli che vogliono, come noi, celebrare la bellezza del nostro territorio. Io sono un figlio di Taranto e sempre lo sarò».

Il premio è stato consegnato a:

Maria Andò (Premio “Humanae Vitae”) - Vittima di un terribile scambio di persona porta ancora i segni di un errore giudiziario: il carcere.  E’ testimone vivente di quanto la giustizia, a volte, sia cieca e sorda di fronte all’evidenza fino a far crollare ogni fiducia nei cittadini.

Michela Andreozzi (Premio “Remo Remotti”)- Per la gioia di vivere che manifesta in ogni suo ruolo tra cinema e fiction, teatro e tv, radio e vita privata. Consapevole che le donne sono innanzitutto “resistenza”, è l’esempio della forza e dell’energia tra idee, progetti e slancio. 

Annalisa Chirico (Premio “Koinè”)- La lunga ed avvincente esperienza professionale, non solo come firma nota della carta stampata ma anche come volto e voce di diversi programmi televisivi, le ha permesso di maturare la convinzione che con la trasparenza, la schiettezza e la capacità di prendere posizioni si può manifestare l’impegno per una giustizia efficiente e la sua passione verso la politica.

Elisabetta Cipollone (Premio “Spes”)- Perché il cupo dolore che ha sfregiato il suo cuore di mamma oggi è trasfigurato ed è ancora di speranza di molti. E’ una donna in cammino dal dolore al perdono attraversando la via dell’amore. Convinta che “il male lo puoi fermare, il bene no, perché questo si propaga all’infinito”, è paladina del “Sicomoro” il grande progetto di giustizia riparativa.

Fiammetta Borsellino (Premio “Eccellenza Franco Salvatore”) - La fiducia nello Stato che ha sempre contraddistinto l’attività del suo papà è l’eredità morale più grande che una figlia può ricevere e custodire. Per questo altissimo è l’impegno morale e civile vissuto come figlia vittima di una strage che ha sconvolto la storia della nostra Repubblica. Mafia. Crudeltà. Via D’Amelio. Oltre le soglie del silenzio, dell’omertà, dei grossolani depistaggi nelle indagini, oltre i processi e seppur lacerata da un dolore sempre vivo, non ha mai perso la determinazione e la forza nella ricerca della verità disattesa, scuotendo le coscienze e seminando speranza soprattutto nei giovani. 

Giulia Bosetti (Premio “Agorà”) - Con forte responsabilità e decisione sceglie di raccontare, e anche denunciare, vicende e storie spesso tenute nascoste. E’ la giornalista d’inchiesta che eleva l’efficacia del suo lavoro fino a sentirlo come una vera missione per il bene del paese e di ogni verità taciuta.

Simona Branchetti (Premio “Historia”)- Nella sua carriera in continua evoluzione, sin dagli esordi nella carta stampata e fino ad essere volto noto e rassicurante tra le telegiornaliste, è apprezzata e ricercata per il garbo, la precisione e l’indiscussa competenza.

Suor Margherita Bramato (Premio “Terrae”)- Una donna. Un manager sanitario pugliese. E’ la testimonianza vivente di chi, con umiltà, moltiplica nella vita e con la consacrazione a Dio, i benefici effetti della fede. Con lo spirito di solidarietà e appartenenza, con i vincoli di carità e amore è il punto di riferimento di quanti attendono risposte ai bisogni della vita soprattutto quelli dell’umanità sofferente. 

(credits: Galli)
Tosca D’Aquino (Premio “Talia”)- Le innate capacità artistiche unite alla spontaneità partenopea, la passione per il teatro e la lettura, elevano il suo scintillante entusiasmo in ogni interpretazione. Una professionista coinvolgente molto ricercata per la fecondità del proprio talento che garantisce certezza in ogni suo lavoro.

Teresa De Sio (Premio “Euterpe”) - E’ la voce calda del sud Italia che trova eco in tutto il mondo. Parole. Ritmo. Passione.  Mai stanca di rappresentare le armonie ancestrali si fonde con maestria alle tecniche delle nuove generazioni. Ancorata alle sue radici racconta le storie della sua terra, unendo la poetica della scrittura al suo esclusivo stile musicale.

Diana Del Bufalo (Premio “Skenè”)- Tra l’autenticità e la simpatia, la professionalità e la versatilità è la presenza frizzante in ogni contesto in cui è coinvolta, dove si manifesta il riflesso della sua completezza, garanzia di successo.

Andrea Delogu (Premio “Calliope”) - Ha ricostruito la sua vita superando gli ostacoli più grandi con grande forza di volontà e soprattutto con dolcezza e delicatezza, certa di fare della propria vita e della abilità comunicativa un dono per gli altri.

Ivana Fava (Premio “Exempli Vitae”) - Un’infanzia trafitta dalla ‘ndrangheta stragista ti segna per sempre. Così inizia la nuova vita di una bambina, orfana del padre, che ripone le bambole in soffitta e inizia a chiedersi i perché del suo dolore. Cresce in fretta sfogliando i fascicoli dei processi per ricercare la verità ed i libri per inseguire un sogno che con sacrificio e determinazione si realizza davvero: quello di indossare la divisa dell’arma dei Carabinieri proprio come il suo papà, a cui adesso con le stellette che sempre ha portato nel cuore, gli rende onore in una continuità d’amore e di servizio allo Stato.

Barbara Foria (Premio “Maska”) - La sua effervescenza sul palcoscenico è garanzia di ilarità e sorriso travolgente. Il suo motivo di vita è ridere e far ridere, divertire e divertirsi. Autoironia e schiettezza la confermano stella luminosissima della nostra comicità contemporanea. La vivacità contagiosa alimenta la bontà del suo nobile cuore.

Elisa Maino (Premio “Talentum”)- La sua inclinazione comunicativa unita alla freschezza della sua spontaneità l’ha resa un vero e proprio fenomeno digitale. E’ l’influencer internazionale che con un click permette al mondo intero di apprezzare la grande risorsa dell’Italia: la generazione dei giovani che vanno accompagnati e coltivati oltre un like.

Carlotta Oddi (Premio “Stupor Mundi”) - Con il fratello Nicolò ha fondato il marchio Alanui. Insieme rappresentano la nuova generazione che si esprime in una rinnovata concezione di moda italiana: i cardigan di lusso oversize di realizzazione artigianale con fantasie etniche sono il “grande percorso” verso l’indiscusso successo. Orgoglio tutto italiano.

Cristina Parodi (Premio “Clio”)- Signora della televisione italiana, giornalista di razza. Con il suo fascino, la sua eleganza, la classe e la padronanza di sé infonde sicurezza e certezze. All’indiscusso successo professionale si unisce il ruolo di madre complice ed amorevole e il nobile impegno sociale e civile. Così vibrante e feconda è l’attitudine verso l’altro che accoglie nel sorriso avvolgente e con lo sguardo forte, amabile e fiero. 

Aurora Ruffino (Menzione Speciale per il film “La Mia Seconda Volta”) - Volto angelico e anima delicata, seppur segnata dalle fragilità della vita, ha scelto con coraggio e passione di credere nel dono di sé sfuggendo ai “cassetti bui” della vita e perseguendo con sacrificio una carriera professionale in continua ascesa. 

Laura Valente (Premio “Mnemosyne”) - Da sempre è una voce da mille emozioni. Quel talento del panorama della musica leggera contemporanea italiana che ci fa vibrare. La sua voce unita all’elevato spessore artistico è un continuo turbinio di emozioni e scuote il cuore di ciascuno fino a scioglierlo con un calore vivo. Oggi è Una voce legata al cielo, uno strumento incarnato in sé, per comunicare ogni sua intima mutazione in memoria dell’amore della sua vita, suo marito Pino Mango.

La scelta del tema “Tu che mi capisci” si ispira all’omonimo bestseller scritto da Yuri Gordon, edito da Rizzoli, successo di pubblico e critica, che racconta un vero e proprio cammino nell’universo femminile. Ed è stato lo stesso Gordon a leggere dal palco alcuni passi del suo romanzo.

Tanti gli ospiti d’eccezione, molti dei quali Ambasciatori del MGA, come la giornalista e icona della moda italiana nel mondo Anna Dello Russo, Giuseppe Antoci, ex Presidente del Parco di Nebrodi scampato ad un agguato di mafia nel 2016, il cantautore Giovanni Caccamo, l’attore Cristiano Caccamo. Il cantautore Dile, il cantante Matteo Maffucci, gli attori Simona Cavallari, Anna Nicastri, i ballerini Angela Mastrovito, Francesco Bax, Manuela Attardi, Francesco De Simone, il musicista Jacopo Antonicelli. Nel segno di Federico II espressione di stile e bellezza, la presenza di Andrea Montovoli e Alessandro Nava.

Mattatore della serata, il fondatore Fabio Salvatore, che ha concepito con gli autori Chiara Di Giambattista e Guido Carpineti, lo scenografo Roberto Bassanini, il direttore di stile Salvatore Valentini, la direzione musicale di Giorgio Capitta, la direzione esecutiva di Rossana Turi, un evento dalle forti tinte emozionali. Presidente d’edizione 2019 Barbara Benedettelli, scrittrice e giornalista, da sempre impegnata nel sociale. Ad aprire la serata il Cerimoniere Tiziana Gentile. Magna Grecia Awards ancora partner di 30 Ore per la Vita, sostenendo un progetto pro AISM, con l’istituzione di un comitato charity coordinato da Maria Teresa Trenta.

Partner istituzionale d’eccezione la Cooperativa Sociale Lysithea: accoglienza, solidarietà, professionalità, attenzione al più debole sono i valori che ispirano un sistema di interventi incentrato sul principio di sussidiarietà.

Main partner dell’evento Casa Isabella Exclusive Hotel, situato nel Palazzo Ducale di San Basilio (Mottola, Taranto), noto per il suo suggestivo parco secolare, storica dimora della famiglia de Sangro e Gioiella, eccellenza culinaria tutta italiana nel mondo che nasce in Puglia, a Gioia Del Colle, provincia di Bari.

Con l’obiettivo di raccontare la “Puglia del Fare”, è stato istituito un Comitato D’onore composto da Gabriele Lippolis Menotti (Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Puglia e del Sud) e che vedrà impegnati imprenditori come Andrea Cristini (Greenergy Impianti), Paolo Morale (Alkemilla Bio Cosmetic), Leonardo Gasparre (Ottica Leonardo), Dino Baldassarra (Comodo Italia), Raffaele Nicoletti (Tecnoblend), Leonardo Lattaruli (Geopharma), Lorenzo Lacatena (Opel Lacatena), Francesco Mancini (Mancini Frames), Donato Montanaro (Kikau Store), Nicola Convertino (Elsac Engineering). A testimoniare la voglia di essere “costruttori” di futuro, la presenza del Vice Presidente Nazionale di Ance Giovani, Luigi De Santis.

Il Magna Grecia Awards si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Ministero per i Beni le Attività Culturali ed è patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Massafra, Teatro Pubblico Pugliese e Fondazione Bellisario Delegazione Puglia.

Radio Partner Rds Next. Media Partner l’agenzia di comunicazione “Il Riscatto delle Cicale”.

Bari, M5S: "Interrogazione su preside che fa campagna a scuola"


BARI - “Decaro dichiari chiusa la corsa della preside Colucci nella competizione elettorale. La scuola è sacra, dice Decaro, ma la politica è una cosa seria e ai baresi non può bastare uno sconcerto ipocrita. Dopo le violazioni delle norme sulla raccolta firme e sulla propaganda politica, assistiamo a un altro fatto che rischia di rimanere impunito. È inaccettabile che un preside usi il suo ruolo per fare campagna elettorale a scuola. Stiamo preparando un’interrogazione al Miur che sarà depositata lunedì”. Lo dichiarano i deputati baresi del MoVimento 5 Stelle, Giuseppe Brescia e Paolo Lattanzio. 

Per Lattanzio, componente della commissione Cultura, “il ministro Bussetti non può non intervenire. Sono questi i casi in cui gli uffici scolastici regionali devono attivarsi”. Il presidente della commissione Affari Costituzionali di Montecitorio, Brescia, sottolinea invece “l’estrema correttezza con cui la candidata sindaca Elisabetta Pani, tutti i candidati nelle liste e tutti i volontari impegnati stanno svolgendo la campagna elettorale”.

La Serie A incorona CR7


di PIERO CHIMENTI - la Lega Calcio ha nominato Cristiano Ronaldo miglior giocatore della Serie A 2018-2019. L'incoronazione avverrà davanti ai propri tifosi all'Allianz Stadium, prima della sfida contro l'Atalanta. C'è Gloria anche per Zaniolo, nominato miglior giovane, il cui riconoscimento gli verrà assegnato domenica 26 maggio prima della sfida Roma Parma.

Aggressione Lega Lecce, Caroppo: "Questi sono gli accoglienti, i solidali, i pacifisti"


LECCE - «Le zecche che hanno assaltato il gazebo della Lega a Lecce, ferendo anche una nostra militante, sono la perfetta rappresentazione di coloro che chiedono porti aperti, accoglienza, solidarietà, pace e tolleranza...ma fateci il piacere! Questo gesto inaccettabile, che ferisce Lecce e la sua civilissima campagna elettorale, rivela tutta l'ipocrisia e l'odio delle sinistre. Sono vicino agli amici della Lega Lecce» è quanto dichiara in una nota Andrea Caroppo, giovane consigliere regionale pugliese candidato per la Lega al Parlamento Europeo nella circoscrizione Sud.

Impianto sportivi, Congedo: "Vietato illudere, ma lavorando seriamente insieme ai privati i sogni possono avverarsi"


LECCE - "La Lecce sportiva è una realtà estremamente dinamica ma, purtroppo, fortemente penalizzata. I leccesi affollano la pratica sportiva a qualsiasi livello, da quello professionistico a quello semplicemente occasionale. Tutta questa passione sportiva, però, sconta un deficit drammatico dell’impiantistica, accumulatosi in tanti anni. Senza la buona volontà delle numerosissime associazioni operanti sul territorio sarebbe estremamente complicato fare sport a Lecce". Così in una nota Saverio Congedo, candidato sindaco di Lecce.

"Le condizioni della finanza locale, in tutta Italia, - prosegue Congedo - non consentono a nessuno di farsi troppe illusioni e, soprattutto, non consentono a chi si candida al ruolo di sindaco di fare alcuna promessa a riguardo. Quello che sicuramente si può fare, però, è quello che la passata amministrazione ha completamente dimenticato di fare: lavorare per mettere a sistema tutti gli impianti pubblici disponibili, comprese le palestre scolastiche, e poi riunirsi seriamente intorno a un tavolo con il mondo dell’associazionismo sportivo e le altre istituzioni, per definire regole e priorità chiare per l’utilizzo dell’impiantistica esistente. Prima di ogni altra cosa, tuttavia, bisognerà riunificare le competenze amministrative in materia, visto che attualmente risultano polverizzate tra diversi uffici comunali, in modo da offrire un interlocutore unico al preziosissimo universo di associazioni. 

Nessuna regola contabile però potrà mai impedirmi di sognare. Il mio sogno è quello di contribuire a realizzare una cittadella dello sport, intorno ad un nuovo stadio all’avanguardia per il nostro Lecce. Servirà necessariamente la collaborazione dei privati, ma abbiamo la fortuna di poter lavorare con una società calcistica che ha già dimostrato di credere seriamente in quello che fa. Circostanza eccezionale, questa, nel mondo del calcio moderno. Dicono che credendoci fortemente, e lavorandoci seriamente, i sogni possono anche divenire realtà. Io ci credo", conclude Congedo.

Sassuolo-Roma 0-0: Champions più lontana per i giallorossi

(credits: Us Sassuolo)
di STELLA DI BENEDETTO - Al Mapei Stadium, finisce a reti inviolate l'anticipo della 37esima giornata tra Sassuolo e Roma. Un pareggio amaro per la squadra di Claudio Ranieri che vede così allontanarsi le possibilità di conquistare un posto nella prossima Champions League. La Roma, infatti, resta -2 dall'Atalanta, che contro la Juventus potrebbe centrare matematicamente la Champions raggiungendo così un risultato storico. 

Il primo tempo è stato molto equiibrato con Mirante che ha salvato la propria porta su un tentativo di Djuricic. Nella ripresa poi i giallorossi tentano in tutti i modi di sbloccare il risultato e portare a casa i tre punti della vittoria che sarebbero fondamentali per la Champions ma non riescono a sfondare la porta avversaria. Il primo a provarci è El Shaarawy che fallisce da buona posizione. A fermare Dzeko e Kluivert, invece, è il palo.

“Ci abbiamo provato fino al triplice fischio, abbiamo creato almeno quattro o cinque occasioni nitide e ci è mancato un pizzico di fortuna. Forse dovevamo essere più cinici, ma ai miei non sento di rimproverare nulla. Hanno lottato, hanno chiuso la partita in crescendo e nella ripresa mi sono piaciuti molto. C’è rammarico per i tre punti, non ci siamo riusciti per poco e in questa stagione è capitato spesso. È andata così”, ha dichiarato Ranieri ai microfoni di Sky Sport nel post partita. 

Speciale

Gdp Tv

Interviste

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia

In evidenza