Ministero Economia: "C'è accordo con Ue". Ma Palazzo Chigi frena: "Prudenza"

ROMA - Festeggia l'accordo fatto con l'Ue il ministero dell'Economia. Il governo italiano ha trovato un accordo con la Commiss...

Calvizie addio, arriva il trapianto di capelli in Turchia

Soluzione definitiva all’alopecia: il trapianto di capelli con tecnica FUE. Autotrapianto di ultima generazione, l’arma perfetta per sconfiggere la calvizie

La calvizie è una condizione che affligge tantissime persone nel mondo, e si presenta con una forte perdita dei capelli portando dapprima al diradamento, poi ad aree completamente calve. Quest’ultima prende nome di alopecia. Fino a qualche decennio fa chi ne veniva colpito non poteva far altro che accettarne le conseguenze, ma oggi non più. Il trapianto di capelli con la tecnica FUE permette di poter dire addio alla calvizie in maniera definitiva. Inoltre, se fino a qualche anno fa la chirurgia tricologica non era alla portata di tutti, oggi siamo più fortunati. Spostarsi con tanta facilità da un posto all’altro, viaggiare in maniera più facile e sicura ha aperto le porte alle cosiddette vacanze tricologiche, garantendo costi decisamente inferiori, soprattutto per quanto riguarda il trapianto di capelli con tecnica FUE.

Il boom dei trapianti di capelli con la tecnica micro-fue

Ultima generazione in fatto di trapianto di capelli, la chirurgia micro-fue promette risultati sorprendenti, assenza di cicatrici, indolore ed una guarigione rapida. Tutto questo è possibile grazie all’utilizzo del micromotore. Di cosa si tratta? Il micromotore è un dispositivo di cui si serve il chirurgo per l’estrazione delle unità follicolari necessarie per il trapianto. La sua particolarità sta nel fatto che è dotato di aghi molto sottili che si occupano dell’estrazione senza danneggiare i bulbi ma anche se creare anestetiche cicatrici sul cuoio capelluto.

Questa tecnica di trapianto di capelli ha guadagnato la sua popolarità per le giuste motivazioni. Ma bisogna ricordare che la sua applicazione richiede mani esperte e grande competenza del personale medico.

Micro-fue step by step

Il chirurgo, dopo aver analizzato le aree interessate, procede a tracciare una mappa direttamente sul cuoio capelluto, dopodiché procede ad anestetizzare le zone interessate. Successivamente prosegue all’estrazione dei follicoli necessari a coprire dove l’alopecia ha creato danni, servendosi del micromotore.
A conclusione di questa prima parte viene concessa una breve pausa al paziente, durante la quale, i bulbi vengono nutriti con uno speciale liquido per rinforzarli.

La seconda fase del trapianto di capelli è l’innesto vero e proprio, e forse la parte più complicata dell’intervento. Il chirurgo, con mani esperte, va a tracciare dei canali nel cuoio capelluto con micro incisioni di precisione millimetrica che andranno ad ospitare i bulbi. La bravura del chirurgo sta non solo nell’incisione di lunghezza perfetta, ma anche nell’innesto vero e proprio, dove il follicolo trapiantato deve seguire la direzione naturale del bulbo stesso per garantire un aspetto naturale dell’intero risultato.

Professionalità a prezzi ragionevoli

Il trapianto di capelli rientra negli interventi di chirurgia estetica, e affidarsi a cliniche specializzate nel nostro Paese fa lievitare i costi fino a raggiungere cifre astronomiche. Per questo motivo sempre più connazionali hanno deciso di affidarsi a professionisti del settore che offrono trapianti a prezzi ragionevoli.

Nel settore tricologico il Paese che detiene il primato è la Turchia, nazione che ha puntato moltissimo sulla realizzazione di cliniche moderne e attrezzate oltre che sulla specializzazione del personale medico ed infermieristico. Questo grazie anche agli incentivi statali.

Il costo del trapianto di capelli in Turchia è inferiore dall’80 % rispetto allo stesso trapianto effettuato in Europa. La motivazione principale è data dal costo della vita che è molto più basso e permette di avere costi di mantenimento delle cliniche e del personale molto più bassi rispetto all’ Italia. Tutto questo senza rinunciare alla professionalità e competenza.

Sono tantissime le persone che hanno già fatto questo tipo di scelta per riappropriarsi della propria immagine e che hanno deciso di condividere la loro esperienza aprendo le porte ai più scettici.

Usa, lascia bimbe in auto di notte: mamma condannata a 40 anni di prigione

DALLAS - Orrore in Texas, dove una madre è stata condannata a 40 anni di carcere per aver lasciato le sue due bimbe di uno e due anni chiuse in una macchina per tutta la notte e parte della mattina, con temperature intorno ai 40 gradi, mentre lei era a far baldoria con gli amici. Le bambine, portate in ospedale in condizioni disperate, sono morte poco dopo.

I fatti risalgono al 6 giugno 2017. Quel giorno, alle 21, la texana, all'epoca 19enne, per fumare marijuana e divertirsi con gli amici, ha abbandonato le piccole Addyson e Brynn Brynn, di un anno, e Addyson, 2 anni, che sono rimaste chiuse in macchina per 15 o 18 ore mentre la temperatura nella Hill Country raggiungeva i 40 gradi. Non è tornata fino al mezzogiorno del giorno successivo.

Le due bambine sono state trovate in uno stato drammatico. Per paura di essere messa in prigione, Amanda non ha portato le figlie all'ospedale, riporta l’Hill Country Breaking News. Ha cercato di rianimarle facendo loro un bagno nell’ acqua fredda. Alla fine le ha portate in un centro medico due ore dopo. Gli agenti, invece, hanno scoperto che la madre le aveva lasciate intenzionalmente in auto durante la notte e parte della mattina mentre lei era ad una festa con degli amici.

Qualcuno ha sentito le bimbe piangere e ha detto ad Amanda di portarle all'interno dell'abitazione, ma lei ha risposto: "Va bene così, piangono perché vogliono dormire". A settembre, tuttavia, Hawkins si è dichiarata colpevole di due capi d'accusa per abbandono che causa un imminente pericolo o morte di un minore, oltre a lesioni e menomazioni fisiche o mentali. Basta a queste tragedie, commenta Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che sono sicuramente evitabili con la semplice attenzione di prendersi cura dei propri figli e nipoti.

Serie A, Bologna-Milan 0-0: un pareggio che scontenta tutti

di PIERO CHIMENTI - Si è concluso con uno 0-0 il posticipo della 16° giornata di A. I rossoneri, padroni del campo per più di un'ora, non riescono ad essere davvero pericolosi. La partita si complica al 76' quando Bakayoko viene espulso per doppia ammonizione per fallo su Santander, costringendo Gattuso ad optare per il 4-4-1. Al 84' è il Bologna a sfiorare il vantaggio con la punizione di Orsolini, che trova la pronta risposta di Donnarumma. Le due squadre si dividono la posta in palio, per un pareggio che non serve a nessuno per la rincorsa degli obiettivi stagionali.

Malta: ragazza italiana gravemente ferita in un incidente stradale

LA VALLETTA - Incidente stradale martedì 18 dicembre, quando una ragazza italiana di 22 anni è stata travolta da una Hyundai Getz. Il fatto ha avuto luogo alle 9 del mattino in Triq Dun Karm, Birkirkara al centro di Malta. Il veicolo era guidato da un 21 enne residente del luogo. La ragazza investita, le cui generalità non sono state rese note, se non che risiede a Iklin, è stata ricoverata al Mater Dei in gravi condizioni.

Alla luce di questi gravi incidenti che vedono coinvolti i nostri connazionali all'estero, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, suggerisce caldamente a tutti coloro che sono in procinto di recarsi temporaneamente all’estero, nel loro stesso interesse, di munirsi della Tessera europea assicurazione malattia (TEAM), per viaggi in Paesi dell’UE, o, per viaggi extra UE, di un’assicurazione sanitaria con un adeguato massimale, tale da coprire non solo le spese di cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e sanitarie locali, ma anche l’eventuale trasferimento aereo in un altro Paese o il rimpatrio del malato, nei casi più gravi anche per mezzo di aero-ambulanza.

E’ infatti noto che in numerosi Paesi gli standard medico-sanitari locali sono diversi da quelli europei, e che spesso le strutture private presentano costi molto elevati per ogni tipo di assistenza, cura o prestazione erogata. Occorre ricordare che le Rappresentanze diplomatico-consolari, pur fornendo l’assistenza necessaria, non possono sostenere nè garantire pagamenti diretti di carattere privato; soltanto nei casi più gravi ed urgenti, esse possono concedere ai connazionali non residenti nella circoscrizione consolare e che versino in situazione di indigenza dei prestiti con promessa di restituzione, che dovranno essere, comunque, rimborsati allo Stato dopo il rientro in Italia.

Francia: calciatore dilettante muore durante una partita

PARIGI - Ancora una tragedia domenica 17 dicembre che sconvolge il mondo del calcio. Un calciatore dilettante, Ben Djadid Attoumane che militava nella squadra di Miramont-de-Guyenne, è morto durante una partita di calcio che si stava svolgendo nel terreno di gioco di Pont-du-Casse a Lot-et-Garonne, un dipartimento francese della regione Nuova Aquitania. Il giovane si è accasciato mentre era in campo e nonostante i soccorsi è deceduto sul posto.

La procura francese ha incaricato un medico legale di eseguire l'ispezione cadaverica a Bordeaux per stabilire le cause del decesso che sembrerebbe essere riconducibile a un collasso cardiaco. Tutto è accaduto verso le 16:30. Una morte che riporta alla memoria la tragedia di Piermario Morosini, stroncato nel 2012 da un arresto cardiaco durante Livorno-Pescara, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, l’ultima di una lunga lista di calciatori che questa vita ha strappato presto, troppo presto, ai suoi cari e allo sport.

Dal portavalori piovono banconote, la gente si precipita su mezzo milioni di dollari

STATI UNITI - Banconote cadute dal cielo... o piuttosto da un furgone. Urla, automobili che inchiodano, gente che corre: sembra una scena di panico collettivo. Invece, a far scattare questo delirio è stato un problema alla portiera di un furgone portavalori a East Rutherford, nel New Jersey, Stati Uniti. Dal mezzo dell’azienda Brink’s, specializzata nel trasporto di denaro, sono piovuti sulla strada circa 510 mila dollari in banconote. Le persone incredule si sono avventate sui soldi, quasi facendo festa per questa “manna” piovuta dal furgone, e cercando di mettersi in tasca più banconote possibili.

Gli agenti, intervenuti sul posto per recuperare il carico smarrito, hanno più volte rimarcato il fatto che prendere quel bottino costituiva un furto, ma già si parla di un’amnistia collettiva. Dei mezzo milione di dollari, solo 205.000 dollari sono stati recuperati. "Finora, mancano ancora 293.535 dollari", ha dichiarato la polizia locale, che invita gli automobilisti a restituire i soldi. Per il momento, solo 11.000 dollari sono stati restituiti spontaneamente da poche persone. Una scena simile, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si era già verificata nel maggio 2018 negli Stati Uniti, quando 600.000 dollari piovuti in strada sempre da portavalori della Brink’s, nella città di Indianapolis

Strasburgo: in Italia la salma di Megalizzi

(ANSA)
ROMA - Il volo di Stato con la salma del giornalista tragicamente scomparso a Strasburgo, Antonio Megalizzi, è giunto all'aeroporto militare di Ciampino. L'aereo, un Airbus A319 su cui viaggiano il papà Domenico e la fidanzata Luana Moresco, è atterrato poco prima delle 16.00.

La salma giungerà quindi a Trento in anticipo rispetto a quanto programmato in un primo tempo e sarà accolta dall'arcivescovo Lauro Tisi, il quale alle 17.30 guiderà la preghiera. La camera ardente resterà aperta, ininterrottamente, fino al giorno dei funerali che, con tutta probabilità, si svolgeranno nel pomeriggio di giovedì 20 dicembre.

In data odierna il Consiglio nazionale dell'Ordine dei Giornalisti ha ratificato l'iniziativa promossa dal Presidente regionale dell'Ordine del Trentino Alto Adige Mauro Keller rilasciando un tesserino alla memoria del giovane reporter trentino.

Salvini: "Le mafie in Italia saranno cancellate entro qualche anno"


SORBOLO - "Siamo più forti noi. Possono tener duro ancora qualche mese o qualche anno, ma la Mafia, la Camorra e la 'Ndrangheta saranno cancellate dalla faccia di questo splendido Paese". Così Matteo Salvini, ministro dell'Interno, intervenuto alla conferenza stampa di consegna alla Guardia di Finanza di un edificio confiscato. (Fonte Facebook)

Ministero Economia: "C'è accordo con Ue". Ma Palazzo Chigi frena: "Prudenza"

ROMA - Festeggia l'accordo fatto con l'Ue il ministero dell'Economia. Il governo italiano ha trovato un accordo con la Commissione europea sulla manovra: a renderlo noto alcune fonti del Ministero senza aggiungere per il momento altri dettagli.

Domani alle 12 il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, riferirà in Senato. A Bruxelles venerdì scorso era stata avviata una trattativa a oltranza per cercare di evitare una procedura d'infrazione all'Italia per violazione dei parametri economici previsti dai trattati.

Fino all'ultimo serve "prudenza", frenano però da Palazzo Chigi. Solo domani mattina arriverà infatti la decisione ufficiale della Commissione.

Moscovici: "Al lavoro per evitare sanzioni all'Italia"

BRUXELLES - "Sto lavorando per evitare sanzioni sulla manovra". Sono le parole del commissario europeo per l'economia, Pierre Moscovici, intervistato dall'emittente radiofonica francese Rtl. "L'Unione Europea - ha dichiarato il commissario europeo - sta tentando di trovare la soluzione per evitare sanzioni. Sono fiducioso".

"Stiamo lavorando senza sosta per fare in modo che l'Italia realizzi le politiche che desidera rispettando le regole". Secondo Moscovici poi, i deficit di Francia e Italia non sono comparabili. "Ci sono due grandi differenze tra Francia e Italia: in Francia c'è un'emergenza sociale, misure eccezionali, con un anno di superamento temporaneo. E' consentito dalle regole. Nel caso dell'Italia, esiste una politica di rilancio di 3 anni", ha aggiunto Moscovici.

Di Maio, "Abbiamo fatto tutto il possibile"

ROMA - In un'intervista rilasciata ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format "I Lunatici", il vicepremier ha detto che "le novità per i cittadini sono tante e sono buone: tagliamo fino al 40% le pensioni d'oro, tagliamo il 30% dei premi Inail, questo è un decreto che firmero' a breve e significherà abbassare il costo del lavoro per le imprese che assumono, che dovranno pagare meno di tasse all'Inail. Poi ci sono gli incentivi per le auto non inquinanti, così combattiamo lo smog. Queste sono ore decisive per il dialogo con l'Europa. Tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo. Abbiamo fatto una legge di bilancio che mantiene le promesse e stiamo anche facendo un'offerta all'Unione Europea di riduzione del deficit, che ci permette quindi di stare non proprio del tutto nei parametri ma di dare un segnale di dialogo. Non ci sarà nessun accordo se ci chiederanno di tradire gli italiani. Ci sarà un accordo sulle promesse mantenute, non su quelle tradite".

"Le prossime ore - ha continuato Di Maio - saranno decisive, dopo l'alba si rimettera' in moto la macchina del Governo per l'ultima volta. Stanotte il Ministro Tria e il Presidente Conte hanno lavorato agli ultimi conti, ora si dovrebbe chiudere. Sono fiducioso su questo. Dal primo gennaio entrerà una legge di bilancio che può dar vita a un cambiamento in Italia".

Di Maio ha quindi aggiunto: "Smentisco qualsiasi ipotesi di taglio alle misure come quota 100 o il reddito di cittadinanza. Come sono partite, così arrivano. Siccome partono un po' dopo, il reddito a marzo e quota 100 a febbraio, costeranno un po' di meno. Quando ci sediamo al tavolo io, Conte e Salvini troviamo sempre una quadra. Quello che abbiamo ottenuto ogni volta che abbiamo dialogato è un miglioramento sia dei rapporti tra di noi che di risultati per gli italiani. La gente che mi ferma per strada mi chiede di non litigare, di proseguire verso gli obiettivi e di risolvere i problemi".

Manovra: ecotassa non si pagherà sulle utilitarie

ROMA - Arriva l'ufficialità del Governo: l'ecotassa non si pagherà sulle utilitarie ma solo sulle auto di grossa cilindrata. E' stato presentato in queste ore un emendamento alla legge di bilancio depositato dai relatori in commissione Bilancio del Senato che di fatto alza la soglia sopra la quale scattera' l'imposta parametrata al numero dei grammi di biossido di carbonio emessi a 160 CO2 g/km. Il balzello scatterà dal 1 marzo fino al 31 dicembre 2021 per chiunque acquisti e immatricoli in Italia un veicolo di categoria M1 nuovo, ovvero veicoli destinati al trasporto di persone, con al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente.

Roma, bus turistico in fiamme davanti al Colosseo


ROMA - Momenti di paura nella Capitale dove un autobus turistico è andato a fuoco in via San Gregorio a due passi dal Colosseo, proprio di fronte l'Arco di Trionfo. Stando a quanto riportato non ci sarebbero feriti poiché momento in cui si è sviluppato l'incendio non c'era nessuno a bordo del mezzo.

Bancarotta: ai domiciliari l'immobiliarista Statuto

ROMA - Bancarotta milionaria dalla Capitale. Le Fiamme gialle del Comando provinciale di Roma hanno eseguito in queste ore la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip, nei confronti dell'immobiliarista casertano Giuseppe Statuto, 51 anni, e del suo 'braccio destro', ritenuti responsabili della bancarotta fraudolenta della Brera Srl.

A fronte della crisi del comparto immobiliare, il gruppo Statuto ha orientato il proprio business, nel tempo, verso la gestione di alberghi di lusso a Venezia, Milano e Taormina.

Dalle delicate indagini condotte dal Nucleo di polizia economico-finanziaria, è emerso che gli arrestati avrebbero distratto dal patrimonio della fallita società oltre 8 milioni, relativi a un credito vantato verso la società controllante, la Michele Amari, trasferendolo fittiziamente a due società con sede in Lussemburgo appartenenti allo stesso gruppo e rendendolo – come si legge nel provvedimento – "di fatto irrecuperabile, mediante un complesso intreccio di negozi giuridici fraudolenti, indice dell'elevata professionalità degli indagati".

In particolare, il credito, inizialmente costituito da somme giacenti su un rapporto di conto corrente cointestato a due società, sarebbe stato "trasformato - spiegano ancora gli investigatori - in un finanziamento fruttifero infragruppo concesso, in successione, a due persone giuridiche anonime lussemburghesi con una situazione economico-patrimoniale estremamente compromessa".

I fatti contestati ai due imprenditori – accusati di aver occultato parte della documentazione contabile – avrebbero provocato il dissesto e il successivo fallimento della “Brera”, dichiarato nel 2016, con un passivo pari a oltre 32 milioni di euro, gran parte dei quali nei confronti del fisco.

Cinque gadget aziendali personalizzati perfetti

(Pixabay)
I gadget aziendali sono da sempre degli strumenti molto interessanti, perché permettono di fare pubblicità alla propria impresa e nel contempo sono spesso oggetti che vengono utilizzati tutti i giorni. Calendari, penne, block notes e via dicendo si possono distribuire ai propri dipendenti ma anche ai clienti: l’importante è che siano personalizzati e che ricordino la propria azienda!

Alcune realtà sono piuttosto restie ad investire nella realizzazione di gadget aziendali, ma le statistiche non mentono: questi oggetti personalizzati possono davvero fare la differenza in termini pubblicitari! Certo è che bisogna scegliere quelli giusti: devono risultare effettivamente utili prima di tutto, ma anche avere un bell’aspetto in modo da non dover essere confinati in un cassetto.

Gadget aziendali: le 5 idee più gettonate

Oggi vi proponiamo i 5 gadget aziendali più gettonati ed apprezzati da chi li riceve, in modo da poter andare a colpo sicuro e realizzare degli oggetti che siano davvero perfetti.

1) Block notes personalizzati

I block notes sono sicuramente utilissimi per tutti: sia per i vostri clienti che li userebbero a casa, sia per i vostri dipendenti che li avrebbero sempre a disposizione in ufficio. Online si possono trovare diversi servizi di stampa block notes personalizzati ed i costi sono davvero molto bassi. Questa è un’idea piuttosto classica, ma sempre molto gettonata perché economica e utile.

2) Penne personalizzate

Le penne sono altrettanto gettonate, ma non sempre si rivelano il gadget aziendale vincente. Di certo regalare una biro ai propri clienti è un qualcosa in più che viene sempre apprezzato, ma i costi sono un po’ più alti e su una penna possiamo scrivere poche informazioni. Diciamo che in questo caso la personalizzazione è minima perché spesso si può inserire solo il logo e al massimo il numero di telefono o il sito web. Un’idea buona ma indicata specialmente per le aziende già conosciute.

3) Apribottiglie

Gli apribottiglie personalizzati sono il gadget perfetto per le aziende che producono e vendono bevande: sono originali e sempre utili! Solitamente vengono apprezzati moltissimo, ma naturalmente in questo caso dipende dalla tipologia di azienda. Naturalmente in questo caso si tratta di omaggi per i clienti e non strumenti utili anche per i dipendenti.

4) Calendari personalizzati

I calendari sono dei gadget che potremmo definire di vecchia generazione, perché sono tra i primi che siano stati prodotti a tale scopo. Tuttavia, ancora oggi moltissime persone li apprezzano e addirittura li richiedono al proprio negozio di fiducia piuttosto che allo sportello bancario. Dal punto di vista pubblicitario, un calendario personalizzato è ricco di potenzialità perché se è fatto bene e quindi anche gradevole viene esposto e visto tutto l’anno.

5) Power Bank e Pen Drive

Se volete uscire dagli schemi e regalare ai vostri clienti e dipendenti dei gadget aziendali che siano originali ed utili potete sempre optare per delle power bank o delle pen drive personalizzate. Al giorno d’oggi sono sicuramente un omaggio apprezzatissimo, ma in questo caso il budget da investire potrebbe essere leggermente più elevato. Si tratta comunque sempre di cifre abbordabili, se ci si rivolge ai servizi online.

Gdp Tv

Interviste

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia