Conte: "Porti chiusi formula riduttiva. Del Pd? Mi fido"

ROMA - "Quando ho parlato di immigrazione non ho mai accettato la formula riduttiva di "porti aperti e porti chiusi" e h...

Europa League: Roma batte Istanbul Basaksehir 4-0

(ANSA)
ROMA - La Roma di Fonseca batte l'Istanbul Basaksehir 4-0. Autogol sblocca il match poi le reti di Dzeko, Zaniolo e Kluivert.

"Nelle cozze biotossine oltre i limiti ad alta pericolosità per la salute umana": richiamo del Ministero

ROMA - Ancora un richiamo per le cozze segnalato dal ministero della Salute. Allarme biotossine per cinque lotti di cozze e mitili provenienti dall’azienda M.Gi.B. srl. A lanciarlo oggi è il ministero della Salute all’esito di analisi effettuate dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale su campioni di mitili prelevati nell’ambito del piano di monitoraggio predisposto dagli Assessorati regionali alla Sanità. Nello specifico sono stati rilevati elevati contenuti di biotossine algali di tipo PSP, ad “alta pericolosità per la salute umana". 

In questo momento la vendita di Mitili, Tris di mare da parte degli operatori autorizzati è già stata interdetta, limitatamente a cinque lotti della ditta M.Gi.B. srl con sede dello stabilimento in Via Dell’Artigianato, 20 Bosco Mesola (Ferrara) Tel. 0533/795825. Nello specifico si tratta dei lotti: 59433 con termine di scadenza 10/09/19, 59443, 59459 entrambi con termine di scadenza 11/09/19, 59465 con termine di scadenza 12/09/19 e 59510 con termine di scadenza 12/09/19 in confezioni in rete da 1 Kg di mitili e confezioni Tris di mare da 1 Kg.

Il rischio, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, rilanciando le raccomandazioni del Servizio di Igiene degli Allevamenti e delle produzioni zootecniche, è che i mitili prelevati abusivamente possano esser commercializzati al di fuori dei canali legali, mettendo a grave rischio la salute dei consumatori. Mentre i molluschi acquistati esclusivamente attraverso "canali autorizzati all’interno di sacchetti con etichette che ne riportano la provenienza, possono essere acquistati in sicurezza".

Papà lo dimentica in auto: muore bimbo di 2 anni


CATANIA - Dramma a Catania dove un bimbo di due anni è morto stamattina dopo essere stato per oltre cinque ore nell'auto del padre che si era dimenticato di lasciarlo all'asilo. L'uomo, 43 anni, è un dipendente amministrativo dell'università. E' stata la moglie a chiamarlo, dopo essere andata all'asilo per prelevare il figlioletto. 

Il padre del bimbo si è precipitato trovando il piccolo esanime, lo ha portato al Policlinico dove i medici ne hanno constatato la morte. In corso indagini della Polizia.

Conte: "Porti chiusi formula riduttiva. Del Pd? Mi fido"


ROMA - "Quando ho parlato di immigrazione non ho mai accettato la formula riduttiva di "porti aperti e porti chiusi" e ho sempre ragionato di rispetto dei diritti fondamentali". A dichiararlo in un'intervista concessa a Enrico Mentana il premier Giuseppe Conte. Il premier è stato intervistato dal giornalista di La7 sul palco della festa di Articolo 1, soffermandosi sul tema dell'immigrazione.

Della scissione di Renzi "mi hanno sorpreso i tempi, e l'ho detto francamente a Renzi. Nel momento in cui un presidente incaricato in riserva deve scioglierla è bene che abbia piena contezza di come si predispongono le forze di governo. Se avessi saputo della decisione, lo dico anche nell'interesse del gruppo che si è formato, avrei preteso e voluto un'interlocuzione diretta con il gruppo stesso", aggiunge Conte assicurando che "non è venuta meno la sostenibilità del progetto" di governo.

E in merito alle parole di Di Battista dice: "Io mi fido del Pd perché è una forza che responsabilmente ha deciso di sostenere questa esperienza del governo".

Brexit: ultimatum Ue a Johnson


BRUXELLES - Ultimatum dell'Ue al premier britannico Boris Johnson. Il n.1 di Downing Street ha 12 giorni di tempo, cioè fino alla fine di settembre, per presentare una proposta scritta sulla Brexit, altrimenti "è tutto finito": a dichiararlo, citato dalla Bbc, il premier finlandese Antti Rinne, che ricopre la presidenza di turno dell'Unione europea, aggiungendo di aver concordato questa linea con il presidente francese Emmanuel Macron.


Una fonte di Downing Street ha risposto alla Bbc che le proposte britanniche saranno fatte "a tempo debito".

Riad mostra al mondo cruise 'iraniani'


di PIERO CHIMENTI - L'Arabia Saudita, dopo aver aderito all'International Maritime Security Construct per il controllo delle acque del Medio Oriente, ha mostrato in conferenza stampa i cruise e droni di presunta matrice iraniana, con Pompeo che definisce l'attacco alle raffinerie come un atto di guerra dell'Iran. La risposta di Teheran arriva per voce di Hesameddin Ashena, consigliere del Presidente Rohani, che sottolinea come Riad non abbia saputo spiegare come tali missili siano stati costruiti e lanciati, nè come mai il sistema di difesa del Paese arabo non abbia rilevato il pericolo.

Camion-bomba in Afghanistan, almeno 20 morti


KABUL - Dramma a Qalat, nella provincia di Zabul, nel Sud dell'Afghanistan, dove un'esplosione di un camion bomba ha provocato almeno 20 morti e oltre 90 feriti. L'attentato ha distrutto parte dell'ospedale locale. E' il bilancio fornito dal presidente del consiglio della provincia di Zabul, Atta Jan Haqbayan.

L'esplosione ha gravemente danneggiato un ospedale civile e diverse abitazioni. L'attacco è stato rivendicato dai talebani.

Puma steso in bagno: choc per famiglia californiana


di PIERO CHIMENTI - Insolita presenza nella propria abitazione per una famiglia californiana, della Sierra Nevada, nei pressi del deserto di Sonora, dove un puma si è introdotto nella loro casa per poi sgattaiolare in bagno. Superato il trauma, gli sfortunati protagonisti della vicenda hanno provveduto a chiuderlo a chiave, per poi chiamare lo sceriffo. La massima autorità cittadina, dopo aver rotto la finestra del bagno, ha cercato di attrarre l'attenzione del felino, per poi convincerlo con la luce ad uscire e a riprendere la strada del deserto.

Indagine su sfruttamento rider, trovati clandestini

MILANO - La Procura di Milano ha avviato una delicata indagine sul fenomeno dei rider, i ciclofattorini che consegnano il cibo a domicilio, che, oltre alla violazione delle norme antinfortunistiche e di sicurezza stradale, intende far luce anche sull'aspetto di sfruttamento dei lavoratori e tra i lavoratori, come il caporalato, e sulla presenza di clandestini.

Infatti, ad agosto, dai controlli di 30 rider sono stati trovati 3 lavoratori clandestini, senza documenti in regola.

La Procura di Milano ha aperto un'indagine conoscitiva sul fenomeno dei rider in particolare per verificare violazioni delle norme sulla sicurezza sul lavoro, a loro tutela, l'aspetto della sicurezza pubblica sulle strade e i profili igienico-sanitari riguardanti i contenitori che utilizzano.

L'indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Maura Ripamonti e condotta dalla squadra specializzata di Polizia giudiziaria e dalla Polizia locale.
   

Migranti, Conte incontra Macron: "Accordo su piano sbarchi"

(credits: Governo.it)
ROMA - Atteso incontro al Quirinale tra il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente Sergio Mattarella. Il colloquio tra i due capi di Stato ha preceduto l'incontro con il premier Conte a palazzo Chigi.

"Molto lieto di ricevere Macron, nel primo incontro con un leader europeo dopo la formazione del nuovo governo", ha detto il premier incontrando il presidente francese e aggiungendo di aver convenuto che "possono anche emergere opinioni a volte non coincidenti, ma ciò deve avvenire sempre sulla base di un dialogo fondato sul rispetto come si conviene tra paesi fondatori Ue".

(credits: Governo.it)
"E' essenziale per l'Ue che volti pagina in direzione di una gestione strutturale e non più emergenziale dei flussi. Ho avuto la piena disponibilità di Macron per un meccanismo europeo sugli sbarchi, sulla ridistribuzione e per un a gestione efficace dei rimpatri".  

"Dobbiamo far uscire il tema da una propaganda anche anti-europea - ha detto Conte nelle dichiarazioni congiunte con il presidente Macron -. L'Italia non si presta ad abbassare la guardia contro il traffico di vite umane, l'Italia non ritiene che debba esser consentito ai trafficanti di decidere come e quando avere ingresso ma abbiamo anche la necessità di gestire il fenomeno in modo concreto, pratico". 

(credits: Governo.it)
"Dobbiamo far uscire il tema da una propaganda anche anti-europea. L'Italia non si presta ad abbassare la guardia contro il traffico di vite umane, l'Italia non ritiene che debba esser consentito ai trafficanti di decidere come e quando avere ingresso ma abbiamo anche la necessità di gestire il fenomeno in modo concreto, pratico". 

Sulla Libia abbiamo convenuto che è "fondamentale lavorare costruttivamente insieme e avere il medesimo obiettivo, coinvolgendo tutti i partner. L'obiettivo è la stabilizzazione del paese", ha spiegato Conte.

Salvini imita la contestatrice: "C'era una bruttina e gridava "Razzista!""


GUBBIO - "C'era una bruttina e gridava: razzista". Così il leader della Lega Matteo Salvini durante un comizio a Gubbio. / Courtesy Facebook Matteo Salvini

Maltempo: allerta meteo anche domani

BARI - Il transito di una perturbazione, proveniente dal nord-europa, sulla penisola italiana determina anche un graduale rinforzo della ventilazione dai quadranti settentrionali che interesserà la nostra regione.

Sulla base di quanto esposto e dell’avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, il Centro Funzionale Decentrato ha emanato un’allerta gialla per rischio idrogeologico, per temporali e per vento a partire dalle ore 20:00 di oggi 19/09/2019 e per le successive 24 ore su tutto il territorio regionale.

La Sezione Protezione Civile segue l’evolversi della situazione, invita a consultare gli aggiornamenti pubblicati sul sito e la tabella degli scenari, per una corretta comprensione degli effetti al suolo attesi per ciascun livello di allerta previsto, nonché ad attenersi alle raccomandazioni fornite nelle norme di autoprotezione consultabili sul sito della protezione civile regionale.


Incidente mortale sulla SS16


SAN SEVERO (FG) - Ennesimo incidente mortale nelle ultime ore sulla SS16. Il sindaco di San Severo ha scritto una lettera ai vertici di ANAS al fine di sollecitare l’inizio dei lavori sulla SS. 16 nel tratto che collega San severo a Foggia.

"Ancora una volta la nostra comunità è stata sconvolta dalla notizia di un altro terribile incidente avvenuto lungo il tratto della SS. 16 che collega San Severo a Foggia e che è costato la vita ad un nostro 70enne concittadino. Come vi è ampiamente noto, la situazione della rete viaria indicata – di notevole ed intensa frequenza di percorribilità - versa, ormai da tantissimi anni, in una condizione di grave carenza e inadeguatezza. In attesa – purtroppo lunga – dei lavori di ammodernamento ed adeguamento che saranno eseguiti, gli eventi atmosferici e l’usura del tempo hanno ulteriormente aggravato le condizioni del manto stradale creando forte disagio ed enorme pericolo. Non è più tollerabile – a nostro sommesso, ma fermo avviso -  assistere passivamente ai ritardi per l’inizio dei lavori. Conseguentemente per le ragioni emarginate, si inoltra una richiesta ufficiale di incontro per conoscere i tempi di inizio dei lavori per la messa in sicurezza del tratto di strada che collega San Severo a Foggia lungo la SS. 16. Si confida e si resta in attesa", ha dichiarato il sindaco Francesco Miglio.

Premier albanese Edi Rama in fiera per Blue economy

BARI - “Oggi si rafforza la nostra amicizia e la nostra volontà di lavorare insieme. Le vite nelle istituzioni sono spesso dure, difficili: per questo è così importante conoscersi e stringere legami. Scoprire un’amicizia è una fortuna straordinaria, perché l’intesa tra le persone - e quindi l’elemento personale - ha una importanza fondamentale, anche a livello internazionale”.

Sono le parole che il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha rivolto oggi al premier albanese Edi Rama ospite dell'International Forum "La blue economy nel Mediterraneo: opportunità di sviluppo e cooperazione" organizzato da Regione Puglia, Puglia Sviluppo, Polis Avvocati, Fondazione FareFuturo, Deloitte Legal.

“Vorrei ringraziare il presidente Rama per come il suo Paese accoglie i nostri connazionali - ha proseguito Emiliano - Questa ospitalità è una grande responsabilità, Puglia e Albania sono cresciute tantissimo, contemporaneamente. Molte delle azioni in corso sono simili, sostenute dalla Unione Europea, nella macro regione adriatica. Il mare rappresenta una risorsa: l’Adriatico è da tutelare, dobbiamo mettere insieme i nostri punti di vista, creare un circuito virtuoso e asset strategici. La blue economy viene studiata nelle nostre università e la Puglia sta per inaugurare l’agenzia del mare”.

Emiliano ha spiegato che sono già in corso azioni molto importanti: “innanzitutto - ha detto - per collaborazioni universitarie. Le facoltà di Medicina di Bari e di Foggia stanno dialogando con le università albanesi per corsi di laurea comuni. Siamo al lavoro anche sulla telemedicina, che nasce in Puglia come medicina d’urgenza sulle ambulanze, per evitare ad esempio i ricoveri impropri per sospetto infarto, e che sta diventando oggi un vero e proprio modo per portare l’ospedale dove l’ospedale non c’è. In Albania il problema è ancora più sentito perché ci sono paesi molto distanti tra loro e isolati. Oggi il premier ha detto che in alcuni casi ci vuole meno tempo per andare in aereo tra Tirana e Bari che in auto da Tirana a Valona. Quindi per l’Albania la telemedicina è di grandissimo interesse. Serve a mettere in comune le nostre competenze, così potremo completare o dare suggerimenti sulle diagnosi anche a distanza. Questo può sfociare in un protocollo vero e proprio. Il premier mi ha chiesto anche la disponibilità a firmare una convenzione per la cura dei casi più gravi dei cittadini albanesi qui in Puglia. Noi abbiamo dato la nostra disponibilità e questo consentirà ai medici albanesi che stanno seguendo i loro pazienti di apprendere nuove tecniche dai nostri medici che collaboreranno, come facciamo già con tutti coloro che arrivano in Puglia e che vengono curati gratuitamente per legge”.

“La cosa più importante - ha concluso Emiliano - sono i sentimenti e le energie. Quando incontro Edi Rama traggo molta energia, ammiro la sua capacità di promuovere le giovani generazioni, la sua forza: è una grande fortuna per il popolo albanese avere questo premier, che segue così da vicino il nostro paese. Questa grande amicizia tra i popoli e le persone vere è una fortuna senza pari”.

“La relazione tra Albania e Italia - ha detto il premier Edi Rama nel suo intervento - non passa mai dalle categorie di sinistra e destra, ma dalle persone. Persone come Adolfo Urso e Michele Emiliano, e di tutti coloro che hanno sempre avuto con noi un approccio amichevole. L’Albania senza persone come loro non sarebbe dove è oggi, e non avrebbe il coraggio di sognare, perché parte di questo coraggio deriva dall’amicizia con questo grande paese che è l’Italia. Quando entriamo in Italia siamo accolti come a casa nostra, c’è un legame molto“.

“La Puglia di oggi - ha aggiunto Edi Rama - non è più quella di tanti anni fa. È una realtà diversa. È un esempio per noi in quasi tutto, nel coraggio di guardare al futuro di progettare in tutte le direzioni. Dobbiamo ripetere che c’è molto da fare insieme, non solo per i legami di amicizia e sensibilità comune ma anche per interessi comuni. Il mare è una scoperta nuova per noi, cinquanta anni fa il mare era un territorio proibito, eravamo isolati e nessuno immaginava di poter andare oltre i cento metri accessibili di spiaggia e acqua, oltre i quali c’era l’amata e sognata Italia.

Oggi è diverso. La blue economy è tutta da fare, ci sono evidenti interessi comuni, abbiamo solo da guadagnare se ci mettiamo insieme per ampliare uno spazio turistico in sinergia con la Puglia che è sempre più attrattiva. Anche l’Albania sta avendo una forte crescita, con numeri che crescono di anno in anno: una grande sfida per Albania alla quale dobbiamo rispondere con infrastrutture e accoglienza. Uno spazio dove gli imprenditori italiani possono venire ad investire”.

“C’è tanta voglia - ha concluso il primo ministro albanese - da parte nostra di nutrire questo legame con la Puglia. Noi vediamo la Puglia oggi come regione di conoscenza: abbiamo grande rispetto e interesse a legare mondi universitari, di ricerca, di servizio sanitario. Siamo attenti a tutti investitori, ma specialmente agli investitori pugliesi”.

Presenti oggi con il premier Edi Rama, anche Ogerta Manastirliu, Ministro della Salute e delle Questioni Social, Etjen Xhafaj Vice Ministro degli Affari Esteri per le questioni economiche, Belinda Ikonomi Vice Ministro dell’Economia e Finanze, Endri Fuga Direttore della Comunicazione del Primo Ministro.

Sono intervenuti questa mattina, tra gli altri, l’assessore regionale allo sviluppo economico Cosimo Borraccino, il sindaco di Bari Antonio Decaro, Francesco Paolo Bello Partner Deloitte Legal, on. Adolfo Urso presidente FareFuturo, Michele Laforgia Polis Avvocati.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con Ordine degli Avvocati - Bari, Consorzio Mari di Taranto, Confindustria Bari e Barletta-Andria-Trani e Confindustria Puglia.

Ezio Bosso in Puglia: grande successo per le prove d’orchestra narrate

BARI - Grande successo per Ezio Bosso che in questi giorni è in Puglia per un progetto - ideato, promosso e finanziato da Regione Puglia, con l’organizzazione del Teatro Pubblico Pugliese, la collaborazione dell’Apulia Film Commission e delle Amministrazioni Comunali e provinciali di Bari, Foggia e Lecce - orientato alla formazione del pubblico e alla valorizzazione del territorio in programma tra Foggia, Lecce e Bari. Un progetto aperto e condiviso che ha previsto, oltre a due concerti, 7 prove aperte d’orchestra narrate e un incontro pubblico per offrire agli spettatori l’ opportunità di entrare in contatto con l’arte e i processi creativi di uno dei più apprezzati direttori d’orchestra italiani.

 “Con il progetto Ezio Bosso abbiamo inaugurato una nuova modalità di fruizione che intendiamo replicare nei prossimi progetti promossi da Regione Puglia – il commento di Loredana Capone – Offrire al pubblico la possibilità di partecipare gratuitamente non solo alle esibizioni ma anche a prove ed incontri diventa un modo per offrire un ‘esperienza a 360 gradi. Abbiamo deciso di intraprendere un percorso che non prevede eventi estemporanei ma progetti in grado di lasciare un segno, sviluppare la crescita culturale del territorio. E visto il grande successo siamo già al lavoro per dare continuità al progetto e riportare il Maestro Ezio Bosso in Puglia”.

Il progetto Ezio Bosso in Puglia ha programmato – appuntamenti ad ingresso gratuito - sette prove d’orchestra narrate, musiche di Mendelssohn, Schubert e Beethoven (11settembre Teatro del Fuoco Foggia, 12 e 13 settembre Teatro Giordano Foggia e 16/19 settembre Teatro Apollo Lecce), un incontro con il pubblico il 15 settembre alla Fiera del Levante di Bari e i due concerti “Ezio Bosso dirige i solisti della Europe Philarmonic Orchestra dei giovani dell’Orchestra Filarmonica di Benevento” il 13 settembre al Teatro Giordano di Foggia e questa sera al Teatro Apollo di Lecce.

Autovelox, multe e giustizia negata


ROMA - Quando si dice “l’ha fatto per principio”, è proprio il caso di Richard Keedwell, ingegnere inglese di 71 anni in pensione, che pur di contestare una multa per eccesso di velocità che riteneva ingiusta è arrivato letteralmente a rovinarsi e perdere i risparmi di una vita nel tentativo di ‘ottenere giustizia’ tra processi, perizie e appelli. 

L’anziano signore di Yate, nel sud del Gloucestershire, durante una gita di un giorno a Worcester nel novembre 2016, stava viaggiando, secondo la polizia stradale, alla ‘folle’ velocità di 35 miglia all’ora (56 km/h) su una strada provinciale in cui il limite era di sole 30 miglia (48 km/h) e per questo gli aveva comminato una multa di 100 sterline. Tuttavia Keedwell ha insistito nel ritenere che ‘sicuramente’ non andava a quella velocità ed ha contestato la multa nelle sedi opportune. Ma la sua caparbietà e la voglia di giustizia non è stata ripagata con la stessa moneta, ed anzi, a rimetterci è stato lui. 

Così il caso è finito persino sulla BBC, ai microfoni della quale, l’ex ingegnere, ha dichiarato che pensava che il caso sarebbe stato “abbastanza rapido” ma di aver finito per buttare all’aria “la bellezza di 30mila sterline, tutta l’eredità per i figli” in procedimenti legali. Per l’esattezza circa 21mila sterline sono andate agli avvocati, 7mila alle spese processuali, in più ci sarebbero state tutte le spese di viaggio, senza contare tutti i costi indiretti e i patimenti vari, tipo i quattro viaggi alla Corte di Worcester prima che il suo appello venisse anche solo preso in considerazione, o l’appello alla Corte della Corona appena concluso, per altro con esito negativo. 

Il signor Keedwell ha riconosciuto di sentirsi in colpa per il patrimonio buttato e i danni recati alla sua famiglia. Ha confessato anche che l’intero procedimento è stato “molto stressante” ed ha dichiarato: “Sono malato e stanco di tutto questo sistema che distrugge la gente comune. Mi dispiace per il denaro sprecato ma volevo semplicemente giustizia". Ha comunque insistito a sostenere che sicuramente non stava andando a più di 30 miglia orarie e che, come dichiarato anche alla Corte, probabilmente le telecamere erano difettose. Non esistono dati statistici sulle probabilità che telecamere della polizia possano essere difettose e rilevare dati errati, ma ne esistono sui limiti di velocità sulle strade con limite di velocità a 30 miglia.

Pare che l’anno scorso più della metà (esattamente il 52%) delle auto britanniche abbiano superato il limite di velocità sulle strade di quel tipo. Un caso paradossale che però per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la dice lunga sul sentimento globale dei cittadini verso queste macchinette infernali, che da ogni parte del mondo vengono percepite come strumenti imprecisi e atti solo a “far cassa”. E se a volte agire “per principio” porta a risultati opposti a quelli sperati, la gran parte, invece, conduce alla vittoria e all’annullamento di questi verbali come accade in migliaia e migliaia di altri casi.

Speciale 83ma Campionaria

Gdp Tv

Interviste

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Immobiliare Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Teatro Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia

In evidenza