Mennea, fratello: "Non so dove sia sepolto"

Il giorno dei funerali di Pietro Mennea, a Roma, a noi fratelli "non ci volevano fare entrare nella navata centrale della chiesa, perché non ci conoscevano, ci siamo dovuti presentare".

Ancora oggi - scrive il fratello Luigi in una missiva - "vorrei venire, non solo io, ma non sappiamo dove recarci per depositare un fiore sulla tua tomba".

La lettera è destinata simbolicamente all'atleta barlettano in occasione del suo compleanno, il 28 giugno, e dell'onomastico.

Posta un commento

0 Commenti