Header Ads

Borraccino: "Dalla giunta regionale 68 milioni per la digitalizzazione del sistema Puglia"


BARI - L'ass. Borraccino dichiara in una nota: “Ammontano complessivamente a poco meno di 68 milioni di euro le risorse stanziate dalla Giunta regionale con due distinte variazioni di bilancio approvate, su mia proposta, nel corso dell’ultima seduta, al fine di attuare significativi interventi di digitalizzazione del “sistema Puglia” e di potenziamento dei servizi on line offerti dalle pubbliche amministrazioni in favore di cittadini e imprese.

In particolare, 58 milioni di euro sono stati stanziati per la riqualificazione del patrimonio infrastrutturale digitale delle amministrazioni pubbliche pugliesi e, in particolare, degli enti locali, nell’ambito di quanto previsto dal progetto “Puglia Digitale”, approvato in Giunta il 14 ottobre 2018.

Obiettivo di questa iniziativa - prosegue Borraccino - è quello di accelerare sul percorso di digitalizzazione dei servizi ai cittadini e alle imprese, in linea con la strategia regionale e nazionale definita dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID), nella consapevolezza che proprio la digitalizzazione rappresenta oggi uno strumento di fondamentale importanza sia per il pieno riconoscimento dei diritti fondamentali del cittadino, sia per accrescere la competitività dell’intero sistema-Puglia.

In particolare, sono due le direttrici principali di questa iniziativa: da un lato promuovere la migrazione dei servizi resi dalle amministrazioni pubbliche pugliesi verso il modello “cloud”, attraverso il Datacenter regionale, e, dall’altro realizzare un sistema regionale di Sportelli Unici con il potenziamento del Sistema Informativo Territoriale (SIT) della Puglia a supporto dell’azione amministrativa degli enti locali.

Con la seconda delibera di variazione di bilancio approvata dalla Giunta regionale, inoltre, si stanziano 10 milioni di euro, a valere sulle risorse del POR Puglia 2014/2020, destinati ad un Avviso di prossima pubblicazione rivolto ai Comuni per finanziare, a sportello, fino a un massimo di 100.000 euro, proposte progettuali finalizzate ad ottimizzare i servizi digitali esistenti, a riprogettare in chiave digitale servizi attualmente resi dagli enti locali in modalità analogiche o tradizionali, o a creare nuovi servizi digitali.

Si tratta di due misure ambiziose e altamente innovative che rientrano perfettamente tra gli obiettivi strategici del Governo regionale allo scopo di ottenere una crescita digitale uniforme su tutto il territorio della Puglia.

Siamo certi che attuando queste iniziative otterremo un duplice risultato: da un lato, aiuteremo le amministrazioni pubbliche ad essere maggiormente connesse e, quindi, più trasparenti ed efficienti nell’offrire servizi sempre più avanzati ai cittadini, ottenendo anche sensibili risparmi in termini di spesa pubblica, e, dall’altro, forniremo un supporto concreto al sistema produttivo regionale che potrà ottenere risposte più veloci e sicure dai decisori pubblici.

Per queste ragioni sono molto soddisfatto per il grande lavoro che, come Governo regionale, stiamo compiendo nella digitalizzazione di tutto il sistema regionale, investendo cospicue risorse nella realizzazione di misure e iniziative che testimoniano ulteriormente l’attenzione con la quale guardiamo all’innovazione e alle nuove tecnologie quale leva principale per lo sviluppo di tutto il territorio e come volano per portare concretamente la Puglia nel futuro”, conclude Borraccino.