Header Ads

Assago, 1 milione di aiuti per le classi più deboli


PIERO CHIMENTI - Il Comune di Assago, nonostante sia uno dei pochi comuni dell'hinterland milanese ad essere poco colpito dal Covid-19, ha deciso di tutelare i propri cittadini, stanziando 1 milione di euro a fondo perduto a favore dei cittadini, delle famiglie, dei commercianti, delle piccole e medie imprese in esso residenti o in esso operanti. Il segretario comunale Graziano Musella, già sindaco della cittadina per 6 mandati, ha spiegato così tale aiuti: "Il Governo centrale si sta dimostrando lento nell'erogazione dei soldi: avrebbe dovuto affidare ai Comuni la gestione del controllo e della stessa erogazione in quanto essi sono piccoli governi locali i quali conoscono la reale situazione dei propri cittadini, evitando la gestione centrale, da Roma, che inevitabilmente è stata compromessa dalla burocrazia".

Anche la sindaca Lara Carano, che tra gli altri ha anche erogato buoni spesa e contributi per i giovani, per l'infanzia e per gli studenti, ha voluto commentare da dove nasce questa iniziativa: "Abbiamo voluto continuare ad operare seguendo la scia umanitaria e solidale dell'amministrazione precedente e, pertanto, abbiamo adottato azioni guidate dal principio di solidarietà, di sussidiarietà e di cooperazione, a cui il Comune di Assago si è uniformato già nelle precedenti amministrazioni, in quanto ritenuto principio fondamentale ed inderogabile per dar corso ad una sana amministrazione della vita dei nostri cittadini. Il nostro Comune si è dimostrato molto premuroso e solerte nell'affrontare l' emergenza sanitaria ed economica dando ascolto alla cittadinanza. Un particolare ringraziamento rivolgiamo a tutti i dipendenti comunali,alle Forze dell' Ordine e a tutti i volontari che, con vigore e grande amore, hanno collaborato attivamente nell'offrire l'adeguato supporto in questa fase emergenziale, generata dall'epidemia da Coronavirus".