Visualizzazione post con etichetta Chiesa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Chiesa. Mostra tutti i post

Il Papa ai terremotati di Camerino: "Abbiate speranza"


CDV - Il Pontefice fa visita ai terremotati delle Marche. "Abbiate speranza, andate avanti": è il monito che Papa Francesco ha ripetuto a tutte le famiglie delle Sae, le strutture abitative emergenziali, che ha visitato personalmente a Camerino, prima tappa della sua visita nella cittadina in provincia di Macerata, colpita dal sisma di tre anni fa.

Sei in tutto, un'intera fila di 'casette', diversamente dalle due-tre previste dagli organizzatori. "Sono vicino ad ognuno di voi, prego per voi, perché questa situazione si risolva il più presto possibile. Grazie della vostra pazienza e del vostro coraggio, pregate per me", ha detto il pontefice.

Quindi il Pontefice è entrato nella cattedrale di Camerino, tuttora inagibile, con un casco di protezione accompagnato dai Vigili del Fuoco.

"Di fronte a quello che avete visto e sofferto, di fronte a case crollate e a edifici ridotti in macerie, viene questa domanda: che cosa è mai l'uomo? Che cos'è, se quello che innalza può crollare in un attimo? Che cos'è, se la sua speranza può finire in polvere? Che cosa è mai l'uomo?", ha chiesto il Papa nell'omelia della messa a Camerino.

"La risposta - ha detto Papa Francesco - sembra arrivare dal prosieguo della frase: che cosa è mai l'uomo perché di lui ti ricordi? Di noi, così come siamo, con le nostre fragilità, Dio si ricorda. Nell'incertezza che avvertiamo fuori e dentro, il Signore ci dà una certezza: Egli si ricorda di noi".

"E mentre quaggiù troppe cose si dimenticano in fretta, Dio non ci lascia nel dimenticatoio", ha ribadito il Papa.

Adulti, giovani e giovanissimi insieme all’arcivescovo Cacucci a Bitonto: "Facciamo il pieno di vita"


di LUIGI LAGUARAGNELLA - A Bitonto alla Basilica dei Santi Medici sarà un sabato di pienezza con le parrocchie dell’arcidiocesi di Bari-Bitonto che si riuniranno insieme al vescovo Mons. Francesco Cacucci per l’Assemblea diocesana a cui si aggiunge un momento di veglia di preghiera e altre attività. Adulti e giovani, consacrati, sacerdoti e suore si danno appuntamento al 15 giugno per “fare il pieno di vita”, dopo il primo incontro assembleare che si è tenuto a settembre nella città dei Santi Medici. Si tratta di un altro momento importante per la chiesa locale dopo gli “Annunci di vita piena”, la proposta della Pastorale giovanile che ha portato i giovani e gli adulti a vivere esperienze di annuncio nelle piazze della città. Don Michele Birardi, direttore della Pastorale Giovanile diocesana presenta l’appuntamento del prossimo weekend: “Vivremo un momento assembleare con giovanissimi, giovani e adulti per verificarci, per celebrare e festeggiare l’esperienza degli “annunci” da poco vissuta e poterci rilanciare in previsione del nuovo anno pastorale, al termine di un anno in cui la chiesa locale ha seguito la traccia pastorale dell’arcivescovo La Chiesa tra sogno e realtà”. 

La giornata di Bitonto inizierà con un momento di preghiera che precederà l’intervento dell’arcivescovo Mons. Cacucci rivolto ai giovani e agli adulti che durante il pomeriggio di raduneranno in piccoli gruppi intevicariali per la condivisione e il dialogo. “Seguiremo lo stile sinodale di dialogo e di confronto già avviato durante l’anno con le visite pastorali del vescovo, i pellegrinaggi all’Odegitria e con l’iniziativa degli “Annunci di vita piena”. Ci saranno spazi aperti di confronto anche per i ragazzi e don Michele continua: “All’esterno del Santuario ci sarà spazio anche agli adolescenti con un momento di gioco educativo sul tema della “vita piena”.

In serata, poi, è prevista la veglia e al termine lo spettacolo teatrale di Giovanni Scifoni, attore di teatro e di cinema, molto attivo sui social con alcuni video che descrivono i Santi in maniera molto creativa. Scifoni ha portato in giro sui palchi italiani uno spettacolo sul tema della santità e concluderà questo tour proprio a Bitonto.  Descrivendo la giornata di sabato don Michele prosegue: “Vogliamo celebrare Gesù che è la nostra vita e vogliamo celebrare ognuno di noi che ha bisogno di riempire la sua vita di cose interessanti, significative. La preghiera della veglia sarà un momento in confermeremo la bellezza di essere seguaci di un messaggio bello: quello di Cristo”.

Risuona spesso nelle parole del parroco della chiesa di San Luca la “vita piena” ricordando proprio l’esperienza degli annunci che i giovani hanno vissuto nelle piazze e nelle strade. Non sono poche le sensazioni positive di don Michele che ha potuto percepire tra una zona e l’altra della città: “C’è movimento nelle nostre parrocchie, un bel movimento che segue in dinamismo del Vangelo. Esso è sempre da incarnare e attuare, non può essere qualcosa di assodato. Ho riscontrato una gran voglia da parte dei giovani e della gente di mettersi insieme, di lavorare nonostante la fatica dell’organizzazione. Le cose belle, oltre ad essere faticose, sono sempre belle e piene di sorprese”. Continua: “Ho percepito tanti volti illuminati e illuminanti rispetto ad alcune proposte di annuncio davvero fantasiose e creative. Ho visto lavorare insieme le persone per un ideale comune avvertendo così la sensazione di essere figli di una stessa chiesa. Si è avvertita una forza positiva che ci obbliga a riconsiderare i nostri modi e metodologie”.

Nell’anno del Sinodo sui è inevitabile chiedere al direttore della Pastorale Giovanile di Bari-Bitonto, sempre attento al mondo giovanile, cosa pensa del rapporto Chiesa-Giovani: “C’è un rapporto dialettico e franco. I giovani sono disincantati. Hanno un approccio alla fede muovendo il cuore e l’intelligenza. Nel giovane è conservata l’autenticità.” Prosegue con alcuni concetti semplici, ma profondi che aiutano a comprendere le prospettiva: “I giovani sono i “più contemporanei” di tutti al mondo. Per sapere come va il mondo bisogna stare con i giovani. Per questo la Chiesa deve mettersi al passo dei giovani. Chiesa e giovani rappresentano un connubio straordinario: stando con i giovani la Chiesa ringiovanisce. Ringiovanire significa portare freschezza, la bellezza, il senso nuovo del Vangelo e dell’uomo di oggi. Tutto questo aiuta a sentire la bellezza del Gesù; proprio la sua giovinezza aiuta a percepire lo Spirito che entra in tutti i pori della nostra vita, ci fa emozionare, pensare al futuro, metterci in ricerca della felicità. Sono questi i sentieri in cui la Chiesa deve spendersi”.

Triggiano, restaurato organo della Chiesa Matrice di Santa Maria Veterana

TRIGGIANO (BA) – L’ArciDiocesi di Bari-Bitonto, la Parrocchia di Santa Maria Veterana e la Fondazione Pasquale Battista sono liete di annunciare l’inaugurazione dell’Organo della Chiesa Matrice di Triggiano (BA), restaurato per volontà e grazie al contributo della Fondazione Battista, con il sostegno della comunità locale.

L’organo restaurato sarà benedetto nel corso della Santa Messa che si terrà mercoledì 12 giugno alle 18.30, presieduta da S.E. Monsignor F.Cacucci, alla quale seguiranno gli interventi del Parroco Don Antonio Bonerba, dell’organaro Francesco Zanin, della restauratrice Felicia La Viola e di Claudio Battista, Vice Presidente della Fondazione Pasquale Battista. La serata, con ingresso aperto a tutti, si concluderà con il concerto inaugurale del Maestro Ugo Sforza.

La Fondazione, attraverso il recupero e la valorizzazione dell’imponente Organo in stile ceciliano del XIX secolo, ha voluto rendere omaggio alla memoria di Pasquale Battista, storico esperto d’arte, Primo Dirigente dello Stato e Ispettore onorario ai Monumenti e alle Opere d’Antichità e d’Arte della Soprintendenza ai Beni culturali della Provincia di Bari, cui sarà dedicata, nella stessa occasione, una lapide commemorativa per il prezioso lavoro scientifico e di ricerca svolto lungo l’intero arco della sua vita.

L’opera è stata sottoposta a un intervento di restauro conservativo ed estetico, a cura della Premiata Fabbrica Organi Cav. Zanin e sotto la supervisione della Soprintendenza, al fine di restituire alla cittadinanza la potenza e la poesia del suono del pregiato strumento musicale e la bellezza delle parti lignee del manufatto. E’ stata inoltre realizzata la scala d’accesso alla cantoria.

“L’intervento di restauro dell’Organo – racconta Annalisa Zito, Direttrice della Fondazione – rientra all’interno del complesso e articolato progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale del Comune di Triggiano. “Trivianum” è un’iniziativa di carattere multidisciplinare di studio e ricerca scientifica in campo archeometrico, storico-archeologico, speleologico e cartografico promossa da una solida rete di partnership pubblico-privata e accademica.  La valorizzazione del preziosissimo Archeosito di Santa Maria Veterana e dell’intero complesso monumentale, insieme ad altri siti di interesse storico-artistico, rappresenta una linea di intervento primaria della Fondazione”.

PROGRAMMA MERCOLEDÌ 12 GIUGNO 2019

Ore 18.30
BENEDIZIONE ORGANO RESTAURATO
SANTA MESSA PRESIEDUTA DA S.E. MONS. F.CACUCCI

Ore 19.30
“DAL SILENZIO AL SUONO: IL PERCORSO DI RESTAURO”
Interverranno:
DON ANTONIO BONERBA – Parrocco di Santa Maria Veterana
CAV. FRANCESCO ZANIN – Organaro
DOTT.SA FELICIA LA VIOLA – Restauratrice
PROF. CLAUDIO BATTISTA – Vice-presidente Fondazione Pasquale Battista

Ore 20.30
CONCERTO INAUGURALE DEL MAESTRO UGO SFORZA
Saranno eseguiti brani di:
G. MUFFAT
J.S. BACH
M.E. BOSSI
R.GIAZZOTTO
R.V. WILLIAMS
U. SFORZA

L’ingresso è aperto a tutti.

Bari, domani corteo storico di Sant'Antonio: le limitazioni al traffico


BARI - In occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio da Padova, si svolgerà domani, mercoledì 12 giugno, con partenza dal santuario in piazza Luigi di Savoia, il Corteo storico di Sant’Antonio.

Al fine di consentire lo svolgimento della manifestazione sono state disposte le seguenti limitazioni al traffico: 

mercoledì 12 giugno dalle ore 17, relativamente al passaggio del corteo, è istituito il “DIVIETO DI TRANSITO” sul seguente percorso: piazza L. di Savoia (partenza dal Santuario di S. Antonio), via Carulli, piazza Carabellese, corso Sonnino, via Cardassi, via Beatillo, via Melo, via Calefati, via Cairoli, corso Vittorio Emanuele II, corso Cavour, via Carulli, piazza L. di Savoia (arrivo al Santuario di S. Antonio). 

Putin dal Papa il 4 luglio

(afp)
CDV - Mercoledì 4 luglio 2019 Papa Francesco riceverà in Vaticano il presidente della Russia Vladimir Putin. La conferma dell'incontro è giunta nel primo pomeriggio di giovedì 6 giugno 2019 dalla Direzione della Sala Stampa Vaticana.

Papa Francesco a Mattarella: "Auspico per l'Italia pace e serenità"


CDV - "Nel momento in cui mi accingo a partire per il viaggio apostolico in Romania, mi è gradito rivolgere a lei, signor presidente e a tutti gli italiani il mio affettuoso e beneagurante saluto, che accompagno con ogni più cordiale e orante auspicio di pace e di serenità". A scriverlo in un telegramma indirizzato al presidente della Repubblica Italiana Papa Francesco, partendo per la Romania.

Taranto, tutto pronto per la Festa di Sant'Antonio


BARI - Il momento più bello, atteso un anno e vissuto con grande gioia, preghiera e voglia di stare insieme. Con la “tredicina” partono ufficialmente venerdì 31 maggio i festeggiamenti a Taranto della parrocchia di Sant’Antonio da Padova. Una festa, la ‘Festa’ tra le feste, ma anche un momento di riflessione per tutta la parrocchia guidata dal parroco don Carmine Agresta, insieme con i suoi vicari don Antonio Panico, don Armando Imperato, don Rocco La Rocca, che mette in atto, cercando di coinvolgere la comunità, il quartiere, la città tutta, quello che è il suo percorso spirituale.

Una festa che arriva nell’anno in cui, finalmente, la Cripta di Santa Rita con la sua chiesa inferiore è stata restituita ai fedeli, restaurata e rinnovata a conclusione dei lavori.

Come ogni anni fitto il programma dei festeggiamenti e delle manifestazioni religiose, civili e culturali. Mercoledì 12 giugno a partire dalle 20.30 la veglia di preghiera per prepararsi alla grande festa di giovedì 13 con la benedizione del pane al termine di ogni messa, la Solenne Concelebrazione Eucaristica che sarà presieduta da S.E.R. Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto, cui seguirà la processione in onore del Santo per le vie del quartiere.

Ma la festa di Sant’Antonio da sempre vuol dire anche manifestazioni culturali e civili di corollario. Si è già svolta, lunedì scorso la prima serata del Festival Organistico Internazionale diretto dal Maestro Buongiorno che ha visto l’esibizione del M° Nicola Curzio; lunedì prossimo 3 giugno suonerà il maestro polacco Roman Perucki. Grande novità nel solco della tradizione delle ultime feste, lo spettacolo presso l’Auditorium Tarentum, che quest’anno con il titolo emblematico “Canta Napoli” – Festival della Canzone napoletana classica” vedrà sul palco una divertente esibizione a squadre sui classici della canzone partenopea (biglietto d’ingresso € 7.00, il ricavato sarà devoluto alla parrocchia). E poi, a chiusura di tutto, mercoledì 12 giugno attività per i più piccoli “Pompieropoli” in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Taranto e giovedì 13 giugno, dopo la processione, torna a grande richiesta la festa popolare “Pizziche e Danze dal mondo”, con i balli popolari guidati dal M° Giovanni Labate.

FESTA DI SANT’ANTONIO  2019 - PROGRAMMA

Manifestazioni religiose
Dal 31 maggio al 12 giugno
Tredicina di Sant’Antonio - Orario SS. Messe: 7,30 – 9,00 – 19,00.
Mercoledì 12 giugno Veglia di preghiera dalle ore 20,30
Giovedì 13 giugno
Benedizione del pane, al termine di ogni S. Messa
Celebrazioni delle SS. Messe: 7.30 – 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00
ore 17,00 benedizione dei bambini
ore 18,00 Solenne Concelebrazione Eucaristica che sarà presieduta da S.E.R. Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto,  dopo seguirà la processione, con il simulacro del Santo  per le vie del quartiere col seguente percorso: Chiesa – Duca degli Abruzzi – Dante – Pupino (senso inverso) – Oberdan – Nitti - Mazzini – R.Elena – Bruno – Duca degli Abruzzi – Chiesa; la processione sarà accompagnata dal Gran Complesso Bandistico “Città di Crispiano” , diretto dal M°. Bolognino.

Manifestazioni Culturali
Festival Organistico Internazionale 2019.
Chiesa di Sant’Antonio ore 20.30. Ingresso libero.
Lunedì 27 maggio: M° Nicola Curzio
Lunedì 3 giugno: M° Roman Perucki (Polonia)
Direzione artistica: M° Francesco Buongiorno

Manifestazioni Civili
VII Edizione del torneo di calcetto per ragazzi
Il Torneo si svolge nei Campi del “Mediterraneo Village” in via Bruno, in collaborazione con la società cooperativa “La Vela”. Ingresso gratuito
Domenica 9 giugno alle ore 20.30, nell’Auditorium Tarentum - “Canta Napoli” – Festival della Canzone napoletana classica. Biglietto d’ingresso € 7.00, il ricavato sarà devoluto alla parrocchia.
Mercoledì 12 giugno, - “Pompieropoli” – attività ludico – formativa dei nostri bambini e ragazzi con i Vigili del Fuoco.Le attività si svolgeranno in via Criscuolo dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
Giovedì 13 giugno, dopo la processione, alle ore 20.30 circa ci sarà, in via Criscuolo, uno spettacolo di pizzica e danze popolari guidate dal M° Giovanni Labbate. E’ possibile consumare focacce, bibite ed altro. Il ricavato delle offerte sarà devoluto esclusivamente in beneficenza.

Parrocchia S. Antonio da Padova ore 19:00 ingresso libero
Via Duca degli Abruzzi - Via Regina Elena, 126 (sacrestia)
74123 Taranto - 099 4592307

Parolin: "Non abusare dei simboli religiosi"


CDV - “Credo che nell'usare i simboli religiosi per manifestazione di parte come lo sono i partiti, c’è il rischio di abusare di questi simboli”. A dichiararlo il Segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, a margine di un convegno alla Fondazione Centesimus Annus. “Quindi - ha continuato Parolin - credo che da parte nostra non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questa realtà”. Il Segretario di Stato ha poi parlato di Salvini: “Il Papa continua a dirlo ‘dialogo, dialogo, dialogo’. E perché no Salvini? Anche con lui si deve dialogare”.

Papa Francesco tornerà a Bari il 23 febbraio 2020


di NICOLA ZUCCARO - Papa Francesco tornerà a Bari il 23 febbraio 2020 per la giornata conclusiva del Forum di riflessione e di spiritualità dal titolo "Mediterraneo, frontiera di pace" promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana e al quale parteciperanno i Vescovi delle Chiese cattoliche che si affacciano sullo stesso Mare. E' quanto ufficializzato in una nota dalla Diocesi Bari-Bitonto nella serata di lunedì 20 maggio. La seconda presenza del Santo Padre a Bari, dopo quella risalente all'incontro di preghiera del 7 luglio 2018 con i Patriarchi delle Chiese Cristiane orientali per la Pace in Medio Oriente, sarà preceduta da una 4 giorni di confronto che inizierà il 19 febbraio 2020 ed il cui programma è in fase di definizione.

Chiesa: sabato 18 maggio gli ultimi appuntamenti di 'Annunci di vita piena'


di LUIGI LAGUARAGNELLA - Una cena col grembiule in piazza Sant’Antonio, una marcia per le strade nel quartiere San Pio, testimonianze di vita ed incontri, animazioni nelle strade e nelle piazze del capoluogo pugliese: in molte zone di Bari e della provincia si conclude “Quelli della via…Annunci di vita piena”, la proposta di annuncio, di condivisione organizzata dalla Pastorale Giovanile della Diocesi Bari-Bitonto. Le parrocchie, divise per zone, hanno collaborato nelle prime settimane di maggio per creare momenti di aggregazione, di incontri e di festa cercando di portare nelle strade l’annuncio del messaggio cristiano.

Gli appuntamenti di sabato 18 maggio organizzati dai gruppi parrocchiali, giovani e adulti, concludono un itinerario di evangelizzazione per portare una Chiesa all’esterno, tra la gente, richiamando proprio le prime comunità cristiane chiamati “Quelli della Via”.

La proposta della diocesi sostenuta fortemente dall’arcivescovo Mons. Francesco Cacucci si inserisce nel periodo in cui la Chiesa universale ha vissuto il Sinodo dei Giovani. “Annunci di vita piena”, infatti, ha rappresentato uno strumento per far interagire le realtà parrocchiali tra loro e le realtà associative del territorio e soprattutto è un punto di partenza per far sviluppare nuove idee di una “Chiesa che va da un lavoro per uffici ad uno per progetti. 

Le zone vicariali hanno pianificato un programma a partire dal territorio in cui operano e sfruttando la creatività e i talenti di tanti giovani e persone impegnate nella promozione umana e sociale. 

Nelle prime settimane di maggio sono state realizzate biciclettate, flashmob, incontri, tavole rotonde, laboratori, attività sportive su diverse tematiche: l’accoglienza, la custodia del creato, la cooperazione, la solidarietà e tanti altri temi. Simbolo dell’iniziativa è stato un Libro posizionato nella strada o piazza scelta su cui poter scrivere il pensiero, il punto di vista nato proprio dall’annuncio. E’ una Chiesa locale che entra in dialogo e ciò ha suscitato interesse e nuovo fermento.

Sul sito dell’arcidiocesi e sulla pagina Facebook Doveabiti è possibile prendere nota degli ultimi appuntamenti previsti per il weekend, ma l’appuntamento conclusivo di “Annunci di vita piena” è il 15 giugno con la Festa diocesana a Palo del Colle.

Papa Francesco: "Il malato non è un numero"


CDV - "Il malato non può essere trattato" come "un numero" o come "una macchina, nè il sistema sanitario, pubblico o privato, può concepirsi come una catena di montaggio": a lanciare il monito Papa Francesco ricevendo in udienza i membri dell'Associazione Cattolica Operatori Sanitari (Acos). 

Francesco ha evidenziato quindi che la scelta dell'obiezione di coscienza "quando necessaria, va compiuta con rispetto, perché non diventi motivo di disprezzo o di orgoglio ciò che deve essere fatto con umiltà, per non generare in chi vi osserva un uguale disprezzo, che impedirebbe di comprendere le vere motivazioni che vi spingono". 

Il Pontefice ha sottolineato che "in ogni pratica medica o intervento sull'essere umano si deve prima valutare con attenzione se rispetti effettivamente la vita e la dignità umana". "Ogni individuo, anzitutto chi è ultimo, non è un numero", ha concluso il Pontefice.

Festa del Santissimo Crocifisso: a Gravina quattro giorni all’insegna della religione e della cultura

GRAVINA IN PUGLIA - La città di Gravina si prepara a rivivere nel segno della devozione i solenni festeggiamenti in onore del Santissimo Crocifisso. L’edizione 2019 della sentita manifestazione popolare non delude le aspettative e si presenta ricca di eventi e di novità. Apertura prevista nella mattinata del 17 Maggio con il tradizionale lancio delle diane e chiusura in musica il successivo 20 Maggio. In primo piano l’aspetto religioso, con la comunità gravinese che si appresta a rinnovare il proprio atto di fede al Santissimo. 

Al triduo eucaristico che inizierà già il 16 Maggio, seguirà il 19 la Santa messa Solenne presieduta dal vescovo della Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti, monsignor Giovanni Ricchiuti e concelebrata dall’amministratore parrocchiale della chiesa SS. Crocifisso, Don Giuseppe Loizzo, con la benedizione dei campi e, in serata, la processione per le vie della città. 

Quindi, ancora, l’indomani, benedizione di auto e mezzi agricoli e Santa messa di Ringraziamento. Sul piano dei festeggiamenti civili, invece, da segnalare il concerto di Enrico Ruggeri. Il noto artista si esibirà in piazza Pellicciari nella serata del 20 Maggio. 

Previsti, sempre sul piano dei festeggiamenti civili, anche concerti bandistici, sagre (riconfermata anche quest’anno quella della focaccia e della verdeca di Gravina) e spettacoli pirotecnici. Tra le novità di questa edizione, il SudaFestival: Market; food; show; musica live; show cooking e tanto divertimento renderanno uniche le serate di Venerdì 17 e Sabato 18 Maggio. E domenica 19 Maggio ritorna Lumina, il suggestivo “Festival della Luce”. 

Spazio, inoltre, il 18 Maggio, all’ormai tradizionale conferimento dell’onorificenza ai gravinesi distintisi nel mondo per il loro impegno, i successi professionali e l’attaccamento agli ideali che il Crocifisso incarna, quest’anno tributata al Maestro e Tenore gravinese Leonardo Gramegna. Già dato alle stampe il cartellone. Ad occuparsi dell’organizzazione l’associazione culturale “Santissimo Crocifisso”, affiancata dalla comunità parrocchiale della chiesa del Santissimo Crocifisso, dall’antica confraternita del SS. Crocifisso e dall’Amministrazione comunale.

Pedofilia, Papa Francesco: "Non si risolve impiccando 100 preti abusatori"


CDV - Gli abusi nella Chiesa "non si risolvono da un giorno all'altro. Si è cominciato un processo. Ieri è uscito un altro documento (il Motu proprio Vos estis lux mundi, ndr). Lentamente sta cominciando un processo. È una cosa che da 20 anni ad adesso non avevamo coscienza e stiamo prendendo coscienza con tanta vergogna ma benedetta vergogna, perché la vergogna è una grazia di Dio...". Sono le parole di Papa Francesco ricevendo nell'Aula Paolo VI le circa 900 religiose che hanno partecipato all'incontro dell'Unione Internazionale delle Superiore Generali (Uisg). 

"È un processo - ha proseguito il Pontefice - e dobbiamo andare avanti avanti passo passo per risolvere questo problema. Alcune delle organizzazioni anti abusi non sono rimaste contente dell'incontro a febbraio, 'ma non hanno fatto nulla'. Io li capisco perché c'è la sofferenza dentro. Io ho detto che se noi avessimo impiccato 100 preti abusatori in piazza San Pietro sarebbero stati tutti contenti ma il problema non si sarebbe risolto. I problemi nella vita si risolvono con i processi non occupando spazi".

Papa Francesco incontra 500 rom: "Soffro per voi"


CDV - "Prego per voi, vi sono vicino, e quando leggo sul giornale una cosa brutta, vi dico la verità, soffro". Così Papa Francesco nell'incontro di preghiera in Vaticano con 500 rom e sinti. "Oggi ho letto una cosa brutta sul giornale: questa non è civiltà, l'amore è la civiltà". "Poi avanti con l'amore - ha aggiunto Francesco a conclusione del suo discorso 'a braccio' -. Il Signore vi benedica e pregate per me".    

"E' vero, ci sono cittadini di seconda classe, ma i veri cittadini di seconda classe sono quelli che scartano la gente, perché non sanno abbracciare, sempre con gli aggettivi in bocca, e scartano, vivono scartando, con la scopa in mano buttano fuori gli altri", ha sostenuto Francesco. "Invece la vera strada è quella della fratellanza - ha continuato il Pontefice -, con la porta aperta. E tutti dobbiamo collaborare". 

Il Pontefice fa un appello a "lasciarsi dietro il rancore. Il rancore ammala tutto, ammala la famiglia. Ti porta alla vendetta, ma la vendetta io credo che non l'avete inventata voi. In Italia ci sono organizzazioni che sono maestre di vendetta, voi mi capite bene". "Un gruppo di gente che è capace di creare la vendetta, di vivere l'omertà - ha sottolineato Francesco -: questo è un gruppo di gente delinquente, non gente che vuole lavorare". 

Corteo storico San Nicola, Decaro: "Grande risposta della città ad un evento magico"

BARI - Il sindaco Antonio Decaro commenta così il grande spettacolo del Corteo storico di San Nicola andato in scena ieri sera: “Ieri è andata in scena la magia che da sempre accompagna la narrazione nicolaiana tra fede e tradizione. Uno spettacolo unico, che ha coinvolto tutta la città e le migliaia di visitatori arrivati a Bari per assistere alla rappresentazione magistralmente diretta da Elisa Barucchieri. La ringrazio - prosegue Decaro - per essersi dedicata con talento e passione a questa sfida per il terzo anno, con il supporto organizzativo della Doc Servizi. Siamo più che soddisfatti del risultato e finalmente possiamo dire che il Corteo storico sta assumendo i contorni di un evento di caratura internazionale, attestandosi a tutti gli effetti come attrattore turistico per la città di Bari". 

Poi aggiunge: "La buona riuscita di una manifestazione così imponente non può prescindere, però, da una macchina organizzativa composta da donne e uomini di grande professionalità, impegnati su più fronti: dalla sicurezza alla viabilità, dalle soluzioni tecniche a supporto delle scelte artistiche alla logistica, dai presidi sanitari alla comunicazione, dalla gestione del decoro urbano a quella della raccolta dei rifiuti, fino alla cura del cerimoniale e tanto altro. Impossibile citarli tutti perché si tratta di una macchina complessa, al cui funzionamento contribuiscono dipendenti comunali, aziende municipali, Polizia locale, ma anche l’intero sistema delle Forze dell’Ordine, della Prefettura, della Protezione civile e della sanità. Un lavoro enorme ed estremamente complesso - conclude Decaro - per il quale sento di ringraziare tutti a nome dell'intera città”.

San Nicola 2019: le limitazioni al traffico e il piano della viabilità


BARI - Per consentire il regolare svolgimento dei festeggiamenti in onore di San Nicola, che prevedono una serie di iniziative in programma dal 6 al 9 maggio, è stato predisposto un piano straordinario per la viabilità e la sosta. 

Stasera e domani, 6 e 7 maggio, si svolgeranno tutte le iniziative legate al Corteo Storico, mentre dalle prime luci dell’alba dell’8 maggio entrerà nel vivo la festa religiosa dedicata al Santo Patrono.

Quest’anno i giorni 7 e 8 tornano a Bari le Frecce tricolori che si esibiranno in un Air show spettacolare.

Per evitare disagi ai cittadini e favorire l’accesso ai luoghi dei festeggiamenti, in allegato le limitazioni al traffico e il piano della mobilità e della sosta previsti dalla Polizia Locale e dall’Amtab. 

Papa Francesco: "Non chiudere porte a chi bussa"


SOFIA - Nuovo appello all'accoglienza dei migranti nel discorso pronunciato da Papa Francesco davanti alle autorità e alla società civile bulgare, a Sofia, alla presenza del presidente della Repubblica Rumen Radev. "A voi, che conoscete il dramma dell'emigrazione, mi permetto di suggerire di non chiudere gli occhi, non chiudere il cuore e non chiudere la mano, come è nella vostra tradizione, a chi bussa alle vostre porte", ha sostenuto il Pontefice. 

Poi il Papa in un appello all'armonia tra le fedi ha chiesto che "ogni religione, chiamata a promuovere armonia e concordia, aiuti la crescita di una cultura e di un ambiente permeati dal pieno rispetto per la persona umana e la sua dignità, instaurando vitali collegamenti fra civiltà, sensibilità e tradizioni diverse e rifiutando ogni violenza e coercizione. In tal modo si sconfiggeranno coloro che cercano con ogni mezzo di manipolarla e strumentalizzarla".

Bari, inaugurato il nuovo Museo nicolaiano

BARI - Il sindaco Antonio Decaro ha partecipato all’inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Nicolaiano, realizzato in collaborazione con l’Accademia Cittadella Nicolaiana. In sei mesi è stato riqualificato il piano terra, con un concept più moderno, un primo passo in un progetto più ampio di valorizzazione. Il Museo Nicolaiano è il museo che dal 2010 custodisce i pezzi più caratteristici della storia della Basilica di San Nicola. "Un tassello importante - ha sottolineato il primo cittadino - dell’offerta culturale a disposizione dei baresi e dei tanti turisti che arrivano ogni giorno in città".

Al taglio del nastro hanno partecipato, oltre al sindaco Decaro, anche l’Arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci, il Rettore della Pontificia Basilica San Nicola, padre Giovanni Distante, il presidente dell’Accademia Cittadella Nicolaiana, Alberto Losacco, il direttore del Museo, padre Gerardo Cioffari, la responsabile del settore museale dell’Accademia Cittadella Nicolaiana, Claudia Poggi, il responsabile del piano strategico del Turismo Puglia 365, Nicola Scandale.

“La magia di San Nicola - ha detto il sindaco Decaro - si sta impadronendo di tutti noi. Ieri mattina padre Giovanni ed io abbiamo incontrato tanti bambini che sono arrivati davanti alla Basilica e hanno attraversato i vicoli della città vecchia. Già nelle prime processioni, nelle prime funzioni di questi giorni sono tantissime le persone che hanno affollato le nostre chiese.

Questo di oggi, in concomitanza con i festeggiamenti del nostro Santo Patrono, è un momento importante. San Nicola è il santo più venerato al mondo, è il santo che è venuto dal mare, quel mare che da tempo unisce popoli e culture ed è il nostro Santo Patrono. Un Santo che fedeli e non vedono come una sorta di simbolo al quale affidarsi nella vita quotidiana.

Questo, il Museo Nicolaiano, è un posto che ha un fascino particolare. E’ stata riqualificata la parte più bassa - il piano terra - nella quale si possono attraversare più periodi storici della nostra città. C’è la storia della Basilica, ma anche di Bari. Il visitatore passa dalla via Traiana alla pavimentazione della Basilica in un modo innovativo di concepire i musei: per vivere un'esperienza e soprattutto per dare la possibilità anche a tanti bambini di conoscere più facilmente la storia del nostro Santo Patrono e la storia della città, perché solo se recupereremo le nostre tradizioni e la nostra storia, potremo guardare con più fiducia al futuro della nostra comunità”.

Papa Francesco: "Basta modello economico vorace"


CDV - Il Pontefice critica aspramente il sistema economico basato sul profitto: "Le precarie condizioni della nostra casa comune - ha dichiarato ricevendo in udienza i partecipanti all’Incontro promosso dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale sul tema 'L’industria mineraria per il bene comune' - sono dovute principalmente a un modello economico che è stato seguito per troppo tempo. È un modello vorace, orientato al profitto, con un orizzonte limitato, e basato sull’illusione della crescita economica illimitata". Un sistema, insiste il Pontefice, che "è disastroso".

Un grande murales di San Nicola campeggia al quartier San Paolo


di LUIGI LAGUARAGNELLA - Come Maradona nel quartiere San Giovanni a Teduccio a Napoli. Come Totti nella zona San Giovanni a Roma. Da oggi, alle soglie della festa patronale, al quartier San Paolo di Bari, un grande murales di San Nicola copre il muro di una palazzina ricordando, soprattutto per stile e dimensioni, quelli dedicati ai due campioni sportivi. 

Il Santo di Myra diventa così una vera icona con cui i baresi si identificano. Come i due campioni celebrati dalle città di Napoli e di Roma, anche San Nicola (in versione pop) viene ricordato dalla città che lo accoglie. Un segno di grande gratitudine dei baresi verso il suo Santo, caratterizzato da una forte carica simbolica (ben più ampia di Maradona e Totti) che racchiude fede, arte, spirito e tradizione.

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Bifest 2019 Brasile2014 Bricolage Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Esoterismo Estate Esteri Eventi Expo 2015 F1 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Food Experience Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Sanremo 2019 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia