Header Ads

Blasi: “Dal professor Lopalco parole inaccettabili contro i consiglieri regionali"


BARI - “Ho sempre avuto grande rispetto per il lavoro fin qui svolto dal professor Lopalco e trovo che il modo in cui ha gestito l’emergenza sanitaria in Puglia sia stato eccellente, per risultati prodotti e toni utilizzati. La decisione di candidarsi al Consiglio regionale, poi, l’ho sempre trovata legittima, per quanto mi sarei aspettato da parte sua le dimissioni da capo della Task Force regionale, così come accade per i sindaci in carica e i funzionari regionali che scelgono di cimentarsi nella contesa elettorale. Nonostante questa mia riserva, durante l’ultimo Consiglio regionale ho votato contro l’emendamento presentato dal centrodestra che bloccava la sua candidatura, anche perché era chiaro che quello sarebbe stato il grimaldello attraverso cui avrebbero fatto saltare il voto sulla doppia preferenza, come in effetti è stato.
Per queste ragioni trovo inaccettabili le dichiarazioni del giorno dopo da parte di Lopalco, in particolare quelle in cui offende in modo indiscriminato i consiglieri regionali e l’istituzione che rappresentano. Con grande rammarico, le ho trovate degne del peggior qualunquismo, molto simile a quello che lui stesso ha subito, di segno opposto rispetto al pensiero scientifico che lui rappresenta. ‘Sono terrorizzati – ha detto Lopalco a proposito dei consiglieri regionali – all’idea che a settembre dovranno tornare a lavorare’. Onestamente spero abbia pensieri migliori di questo per il futuro alla guida della task force regionale, sempre che la sua candidatura a consigliere non fosse solo un modo per non lavorare più”. Così in una nota il consigliere regionale del PD, Sergio Blasi.