Header Ads

Mattarella a Bologna per i 40 anni dalla Strage

(credits: Quirinale.it)
NICOLA ZUCCARO - Nella mattinata di giovedì 30 luglio, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è giunto a Bologna per incontrare i parenti delle vittime della Strage del 2 agosto 1980 nella quale un ordigno sventrò un'ala della stazione ferroviaria, provocando 85 morti e 200 feriti.

Dopo aver presenziato in Duomo alla Santa Messa officiata dall'Arcivescovo Mons. Matteo Zuppi, Mattarella si è recato presso la stazione per deporre una corona di alloro sulla lapide riportante l'elenco dei caduti nella seconda delle due stragi che sconvolsero l'Italia nell'estate del 1980.

(credits: Quirinale.it)
Per l'altra, quella di Ustica che nel 27 giugno 1980 provocò la morte di 81 persone a bordo del DC-9 della compagnia aerea Itavia collegante Bologna con Palermo, il capo dello Stato ha successivamente incontrato i parenti delle vittime presso il Museo della memoria di Ustica. Quarant'anni dopo la visita straziante di Sandro Pertini sul luogo della tragedia, Sergio Mattarella è il primo presidente della Repubblica a commemorare le vittime della Strage del 2 agosto 1980.