Header Ads

Disagi trasporti, Macina (M5S): “Sfruttiamo anche disponibilità di MIT e Ministero Istruzione per tavolo su criticità provinciali”


ROMA – “Finalmente, anche se dopo ripetute segnalazioni, la Regione Puglia ha deciso di attivarsi sul tema dei disagi ai trasporti, a quasi un mese dall’inizio dell’anno scolastico”. Così la deputata brindisina Anna Macina, portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera. 

“A fine settembre – continua Macina – avevo scritto alla Regione Puglia e alle Ferrovie del Sud-Est per sollecitare un intervento dopo i diversi episodi di sovraffollamento e disservizi che avevano segnato il trasporto pubblico locale nella provincia di Brindisi. Solamente ieri – sottolinea Macina – si è tenuto un primo incontro in videoconferenza fra il Presidente Emiliano e tutti gli attori coinvolti, ‘costretti’ anche dall’ultimo DPCM a risolvere la questione. Vorrei ricordare che è finanche prevista la possibilità di rimodulare gli orari di ingresso per le scuole secondarie di secondo grado, concordando con le aziende di trasporto corse aggiuntive che tengano conto dei nuovi orari. In questo modo si potrebbero decongestionare le tratte e si potrebbe evitare di lasciare ‘per strada’ gli studenti, che dovrebbero attendere all’esterno della scuola il loro orario di ingresso se non fossero istituite altre corse. Ecco perché importante e decisiva è la collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti. Il Governo è già intervenuto laddove è mancato l’impegno tempestivo di Regione ed enti locali nell’affrontare il problema. In questa ottica va letta la disponibilità offerta dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di agevolare tavoli specifici, per risolvere le criticità provinciali, come quelle riguardanti il brindisino. Da parte nostra – evidenzia la deputata - continua ad essere massima l’attenzione sul tema: oltre alle risorse stanziate a giugno e quelle aggiuntive di agosto, abbiamo interessato con un’interrogazione parlamentare la scorsa settimana alla Camera la Ministra Paola De Micheli e abbiamo previsto ulteriori risorse pari a 350 milioni di euro nella manovra economica”, conclude.