Barletta Piano Festival: recital di Carlo Guaitolo, il pianista di Franco Battiato

BARLETTA - Per oltre vent’anni stretto collaboratore di Franco Battiato, il pianista Carlo Guaitoli è un altro degli ospiti di prestigio del Barletta Piano Festival diretto da Pasquale Iannone con l’organizzazione degli Amici della Musica «Mauro Giuliani». Martedì 2 agosto (ore 21.15), nel salone dell’Hotel La Terrazza, l’artista suonerà un programma comprendente pagine di Chopin (Notturni op. 48 nn. 1 e 2 e Fantasia op. 49), Leos Janacek (Sonata 1. X. 1905 «Nella strada») e Sergei Prokofiev (Sonata n. 3 op. 28).

Formatosi alle scuole pianistiche di Loretta Turci e Sergio Perticaroli, Guaitoli ha intrapreso un’intensa attività concertistica in seguito alle afferma­zioni ai concorsi Casagrande di Terni (1994), IMC of Japan di Tokyo (1995), Busoni di Bolzano (1997), Rubinstein di Tel Aviv (1998) e Unisa di Pretoria (2000) e sinora si è esibito nei più importanti centri europei, dalla Società dei Concerti di Milano al Barbican di Londra, dal Klavierfestival della Ruhr al Teatro Real di Madrid, nonché nei più prestigiosi teatri e nelle più importanti sale da concerto di Giappone, Cina, Nord America, Medio Oriente e Sud Africa, anche con alcune autorevoli formazioni come la Concert­gebouw Chamber Orchestra, la Tokyo Symphony Orchestra e la Filarmonica Toscanini.

Musicista eclettico, Carlo Guaitoli è animato da un’innata passione per i diversi lin­guaggi contemporanei e nel corso degli anni ha collaborato con artisti di diversa estrazione, tra cui Tamas Vasary, Alexander Kniazev, il Quartetto d’archi della Scala, il Quintetto Bibiena, Wim Mertens, Antony Hegarty, Asaf Avidan, Alice, Enrico Intra, Carlo Boccadoro, Simone Rubino ed Enrico Dindo.

Ha registrato per Sony Music, Emi e Universal Music e per Brilliant Classics ha pubblicato un cd nel quale interpreta il «Magnifi­cat» per pianoforte e orchestra di Cristian Carrara con l’Orchestre Symphonique et Lyrique de Nancy. Diverse sue interpretazioni sono incluse nei film «Perduto amor» e «Musikanten» di Franco Battiato e il suo pianoforte è protagonista nella colonna sonora del film «Padri e figlie» di Gabriele Muccino con le musiche di Paolo Buonvino.

Al 1993 risale l’inizio del lungo sodalizio con Franco Battiato, accanto al quale figura nelle più importanti produzioni discografiche e concertistiche sia in veste di pianista che di direttore d’orchestra alla guida della Royal Philharmonic Orchestra e dell’En­glish Chamber Orchestra.

Docente di pianoforte all’Issm Briccialdi di Terni, città nella quale è anche direttore artistico del Concorso internazionale pianistico Casagrande, ha tenuto masterclass in Giappone alla Showa University, negli Usa alla Juil­liard School e alla New York University, in Corea del Sud alla Kyungsung University di Busan, e, ancora, in Canada, Cina e Sud Africa, ed è direttore artistico del Teatro Comunale di Carpi.

Info 347.6194215 – www.barlettapianofestival.it. pianofestivalbarletta@gmail.com.

Posta un commento

0 Commenti