Ex Ilva in AS, Lopalco : “Regione acceleri sull’avvio dei corsi di formazione per i lavoratori. Depositata interrogazione”


BARI - “Sono oltre 1500 i lavoratori ex Ilva di Taranto in Amministrazione Straordinaria che vivono nella frustrazione e nello scoramento per il mancato avvio dei corsi di formazione e aggiornamento relativi all’Avviso 3/FSE/2019”. È quanto afferma il Consigliere regionale di Articolo Uno Puglia Pier Luigi Lopalco il quale nelle scorse ore, facendo proprie le preoccupazioni di lavoratori e sindacati, ha depositato un’interrogazione rivolta all’Assessore regionale Sebastiano Leo per conoscere: quali sono i motivi che hanno prodotto il ritardo segnalato nella partenza di tali corsi, se non si ritiene prioritaria l’esigenza di avviare quanto prima questi percorsi formativi dando così risposta alla drammatica incertezza che vivono tanti lavoratori e se non si ritiene necessario aggiornare i cataloghi formativi per renderli maggiormente coerenti con la prospettiva di una produzione di acciaio green nel polo siderurgico jonico.

“È bene ricordare che i corsi di formazione rappresentano uno strumento fondamentale per garantire ai lavoratori che vivono un momento di grave difficoltà la possibilità di riprendere la propria attività professionale e impedire ricadute occupazionali che sarebbero intollerabili e insostenibili per famiglie e territorio. Auspicio pertanto che la Regione non si limiti alle promesse, ma passi dalle parole ai fatti per eliminare qualsivoglia tipo di ostacolo, dare risposte certe alla platea dei lavoratori coinvolti andando così incontro alle esigenze e alle aspettative di quanti da tempo pagano il prezzo più alto della mala gestione dell’acciaieria. Compito delle istituzioni è garantire a tutti un futuro: per questo chiedo di non indugiare ancora”.

Posta un commento

0 Commenti