Presentazione libro: Incontro con Antonio Ingroia

di Vittorio Polito . Martedì 28 febbraio 2012, alle ore 15.30, presso la sala convegni della Facoltà...

di Vittorio Polito. Martedì 28 febbraio 2012, alle ore 15.30, presso la sala convegni della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Taranto (Convento di San Francesco – Via Duomo), sarà presentato il volume di Antonio Ingroia, procuratore aggiunto presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, «Nel labirinto degli dei. Storie di mafia e di antimafia» (edizioni il Saggiatore).
Interverranno: Antonio Uricchio, Preside II Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari, per i saluti, quindi il programma prevede gli interventi di Maurizio Carbone, Presidente della Sottosezione di Taranto dell’A.N.M.; Nicola Triggiani, Professore Associato di Diritto Processuale Penale presso la II Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari; Alessandro Cobianchi, Referente regionale di “Libera”. A moderare il dibattito, Giulia Galli di “Libera” – Taranto.
Come scrive Ingroia nell’introduzione, non si tratta di un libro di “storia”, ma di “storie”: episodi tratti dalla sua esperienza giudiziaria. Un volume che rappresenta una testimonianza della vicenda umana e professionale di un magistrato che, un po’ per scelta e un po’ per destino, si è ritrovato giovanissimo a lavorare con Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e da allora ha continuato ad occuparsi di indagini sulla criminalità organizzata, fino a ricoprire l’incarico di Procuratore aggiunto presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo.
Il libro presenta storie di mafia e di antimafia, narrate in ordine cronologico: da quando Ingroia si interessa alla mafia la prima volta («La prima volta che mi interessai di mafia ero solo un ragazzino di dieci-undici anni che leggeva molto»), all’incontro con Borsellino (toccante e intenso il capitolo «Io il procuratore sono»), fino ai vari accanimenti e agli interrogatori che lui stesso ha condotto. Un libro interessante – anche se non propriamente leggero – perché racconta di storie vissute in prima persona e, tramite la narrazione, si lanciano appelli per «ritornare ai fatti, richiamare al terreno concreto della realtà».
Reazioni: 

Articoli correlati

Libri 7503184450405035997

Posta un commento

emo-but-icon

Gdp sui social

Acquista il disco su iTunes

Speciale Bif&st 2014

Hot video

Sportube.tv

Annunci

Viaggi

item