BREAKING NEWS

Attualità

Sport

Spettacoli

Top News

Bari

Media

Taranto

domenica 21 dicembre 2014

Maratona delle Cattedrali: Vito Sardella vince la prima edizione

GIOVINAZZO -- Vito Sardella conferma i pronostici e vince nella 42Km. Patrizia Signorino è la prima donna a tagliare il traguardo con il tempo di 2h35'. Sul podio anche un giovinazzese: Giuseppe Volpicella nella 10km con 43'57''.Tanto entusiasmo, tanta gente ad accompagnare gli atleti, molta curiosità. Soddisfazione particolare per il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma che ha accompagnato in bici la performance del vincitore Sardella.

Finalmente è scoccata l’ora ‘x’: alle 9.00 puntuali di questa mattina 900 atleti (solo quelli iscritti alla 42km) si sono ritrovati in piazza Manfredi a Trani per il via alla gara podistica più attesa da un mese e questa parte. Oggi, 21 dicembre 2014, ‘La maratona delle cattedrali’ ha avuto il suo culmine: gli sforzi, l’impegno e l’attesa (degli atleti e degli organizzatori) si sono trasformati in realtà. Un percorso che gli atleti fin da subito hanno apprezzato per la particolarità delle tappe, per l’unicità di vivere una partenza ed un arrivo non coincidenti come avviene nella quasi totalità dei casi. Un apprezzamento partito in primis proprio dall’ultramaratoneta Vito Sardella, il monopolitano che ha mantenuto le promesse del pre gara diventando fin da subito l’uomo da battere.  E’ lui il vincitore della prima edizione della ‘Maratona delle Cattedrali’: come da pronostico ha staccato tutti ed è arrivato solitario al traguardo in piazza Vittorio Emanuele II a Giovinazzo, bagnata dalla pioggia, con il tempo di 2h35’. La prima donna a vincere è stata Patrizia Signorino del Gruppo Sportivo Interforze con il tempo di 2h29’44’’. Nella staffetta arriva prima il club dell’Atletica Sprint Barletta. Per la 21km ha tagliato il traguardo Francesco Milella della società barese ‘Quelli della Pineta’ con il tempo di 1h13’29’’ anche lui grande favorito della specialità; nella 10km arriva primo il giovinazzese Giuseppe Volpicella del club ‘Biancoverde Giovinazzo’ con il tempo di 43’57’’.

Un abbraccio corale dei paesi per ogni tappa: la 21 km di Bisceglie (alle 10.00), la 10km di Molfetta (partenza alle 12.00) e la Family Run a Giovinazzo (Piazza Vittorio Emanuele II) con animazione e musica a cura di Radio Idea e a Molfetta a piazza Garibaldi. Alle 10.00 a Trani in piazza Rupubblica si è svolta la ‘Family Run’ con animazione e musica a cura dell’associazione sportiva Tommaso Assi. Alle 15.30 a Giovinazzo in piazza Vittorio Emanuele II premiazione 1^ concorso “La Maratona delle Cattedrali Di Puglia” delle scuole elementari di Trani, Bisceglie, Molfetta e Giovinazzo. Infine alle 19.00 a cala porto a Giovinazzo lo spettacolo ‘Babbo Natale viene dal mare’ a cura dell’associazione vogatori ‘Massimo Cervone’.

Subito numeri da record per questa gara podistica:924 iscritti alla maratona, 360 alla 21km, 60 alla 10km e 11 squadre per la staffetta per un totale di 1.388 partecipanti. Numeri che portano la ‘Maratona delle Cattedrali’ al 13^ posto nella classifica delle gare più popolose del Sud, doppiando addirittura quella di Napoli che nelle ultime edizioni ha registrato circa 460 iscritti. Sono stati 334 in totale gli incroci controllati dalle forze dell’ordine, dai volontari e dalle associazioni territoriali.

Pranzi e cene solidali, giochi per bambini, Natale da condividere per il “Welfare” di tutti

di Luigi Laguaragnella - Le luci del Natale a Bari non illuminano solo le vetrine dei negozi (che si sperano siano pieni di gente) o la serie di eventi e mercatini disseminati per le vie cittadine per rendere la città attraente soprattutto ai turisti. Le festività che “portano tutti ad essere più buoni” sono un buon motivo per ricordare e sensibilizzare la cittadinanza alle necessità e alle urgenze del prossimo. E il Natale, per chi opera quotidianamente nel sociale, è un buon momento per avvicinare gente, gruppi per ingrandire il mattone della speranza. A Bari, però, è bello poter dire che, il lavoro degli ultimi anni, ha tessuto una rete solidale solida che coinvolge associazioni, privati e l’amministrazione pubblica che attraverso l’assessorato al Welfare sta intensificando non solo gli interventi verso i bisognosi, ma promuovendo una cultura aperta che rende ogni cittadino “bene pubblico” l’uno per l’altro.

E’ importante che le istituzioni facciano sentire la loro presenza per le strade, nelle mense, in tutti i luoghi “della serietà”. Proprio insistendo sulla “rete” è possibile dire oggi che Bari ha un’organizzazione efficace che cerca di tamponare le emergenze di famiglie, senza fissa dimora, immigrati, minori. Le festività sono solo un momento per dare più luce ad un lavoro quotidiano di tanti operatori e volontari. L’assessorato al Welfare, è solo il collante di tante realtà. Anzi l’assessora Bottalico è impegnata per le strade ascoltando i bisogni, promuovendo l’impegno delle associazioni stando al loro fianco. E’ “in mezzo alla gente” come dovrebbe essere un’istituzione. Ecco perché quest’anno la notizia è che il programma di cene e pranzi solidali non rappresentano una novità, bensì il normale proseguimento di un percorso comune intrapreso dalle realtà cittadine. In prossimità delle feste sono molte le parrocchie che accoglieranno gli ospiti per un pasto caldo:  il 21 dicembre il pranzo è servito presso la chiesa di San Francesco d’Assisi, via Peucetia; la Cena dalle Missionarie della Carità, in via Capruzzi; il 22 dicembre il pranzo: Pio X, via B. Buozzi e San Carlo Borromeo, via De Cristoforis, la cena dalle Missionarie della Carità in via Capruzzi; il    23-24 dicembre sede del pranzo è Maria SS del Rosario in piazza Garibaldi la cena dalle Missionarie della Carità in via Capruzzi; il 25 dicembre il pranzo è servito a Santa Chiara in via R. il Normanno e dalla Comunità di Sant’Egidio in piazza dell’Odegitria 15; il   26 dicembre è previsto solo il pranzo a Santa Chiara che darà la disponibilità anche il 27 dicembre, mentre per la cena occorrerà ritornare dalle Missionarie della Carità; il  28 dicembre il Pranzo è presso la chiesa del Preziosissimo Sangue in San Rocco in via S. Visconti; il  29 dicembre presso Pio X, via B. Buozzi e San Carlo Borromeo, via De Cristoforis con la cena sempre dalle Missionarie della Carità;  il   30 dicembre il pranzo torna a Maria SS del Rosario in piazza Garibaldi, cena dalle Missionarie della Carità; il pranzo del   31 dicembre è servito dalla chiesa Maria SS del Rosario; il  1°, il 2 e il 3 gennaio il pranzo torna a Santa Chiara e la cena dalle Missionarie della Carità; il 4 gennaio oltre al pranzo a Santa Chiara, un altro verrà servito alla chiesa di Sant’Antonio a Carbonara; il 5 gennaio pranzo presso Pio X e San Carlo Borromeo e cena dalle Missionarie della Carità; il  6 gennaio pranzo servito presso la chiesa Maria SS del Rosario.
Ogni chiesa si è adoperata per coprire ogni giorno delle feste per offrire un momento di serenità, grazie anche ad un pasto caldo a centinaia di persone. E in questo elenco sono esclusi il cenone di San Silvestro, il giorno di Capodanno e l’Epifania in cui tantissime associazioni di volontariato saranno pronte ad accogliere 400 persone tra senza fissa dimora, immigrati, famiglie presso le piscine comunali per un momento conviviale e di festa.

Intanto l’assessorato al Welfare, tra le numerose iniziative, è in piena attività con “Bari Social Christmas”, una serie di attività, giochi, laboratori, incontri per i bambini e le famiglie seguite dai Caps e Caps del Comune alcuni dei quali  il 20 dicembre “Tutti…come il Natale!” in piazza Umberto sui temi della solidarietà e della multicultura; il 23 dicembre, in piazzetta Eleonora, al quartiere San Pio ci sarà “Saporito….come il Natale!” con laboratori di gastronomia tra tradizioni vecchie e nuove;  il 27 dicembre, nel Centro “Don Tonino Bello”- via Costruttori di Pacegiochi e giocattoli caratterizzeranno “Divertente….come il Natale!”.

La lista della solidarietà è sempre lunga e deve essere giustamente illuminata perché tutti devono essere ricolmati della luce del Natale che non dovrebbe spegnersi per un anno.

Paura a Francavilla Fontana, padre e figli gambizzati al mercato

FRANCAVILLA FONTANA -- Momenti di paura nel brindisino. Un padre e i suoi due figli sono stati feriti con colpi di arma da fuoco alle gambe, e di striscio agli arti superiori in una rivendita del mercato ortofrutticolo.

Sono i titolari di un punto vendita. Il ferimento ha fatto seguito a una lite con almeno cinque persone, poi fuggite su due auto.

Le condizioni dei tre non sono gravi. In corso le indagini dei carabinieri.

'Macche' Berlusconi, il leader e' Salvini'

ROMA -- "Nei fatti il leader del centrodestra e' Matteo Salvini. Berlusconi che dice 'preparate i kalashnikov perche' sto tornando' probabilmente vuole andare a caccia.

Renzi accetti il confronto con Salvini, non nelle trasissioni preelettorali, ma tuti i giorni fin da ora. Non andando dai bambini, come ha fatto l'altro giorno". Sono le parole di Roberto Calderoli, della Lega, intervenendo a "L'Intervista di Maria Latella" su SkyTg24.

Il Papa, 'Sia Natale libero da ogni mondanità'

CDV -- Il dono prezioso del Natale e' la pace, e Cristo e' la nostra vera pace. Ci affidiamo all'intercessione della nostra Madre e di san Giuseppe, per vivere un Natale veramente cristiano, liberi da ogni mondanita', pronti ad accogliere il Salvatore, il Dio-con-noi".
Così Papa Francesco ha terminato il breve discorso che ha preceduto l'Angelus di oggi.

"Nel mistero del Natale, accanto a Maria - ha ricordato il Papa - c'e' la silenziosa presenza di san Giuseppe, come viene raffigurata in ogni presepe, anche in quello che potete ammirare qui in Piazza San Pietro".

"L'esempio di Maria e di Giuseppe - ha evidenziato - e' per tutti noi un invito ad accogliere con totale apertura d'animo Gesu', che per amore si e' fatto nostro fratello. Egli viene a portare al mondo il dono della pace: 'Sulla terra pace agli uomini, che egli ama', come annunciarono in coro gli angeli ai pastori". Francesco, nella preghiera dell'Angelus in piazza San Pietro, ha suggerito: "riconoscere il tempo di Dio". Il Pontefice ha preso spunto dal racconto evangelico dell'Annunciazione, letto nelle messe di oggi per "prepararci al Natale ormai alle porte". "Maria - ha detto alla folla dei fedeli di piazza San Pietro - e' per noi modello di come prepararsi al Natale", anzitutto per "la sua fede, che consiste nell'ascoltare la Parola di Dio per abbandonarsi a questa Parola con piena disponibilita' di mente e di cuore". "Maria - ha spiegato - e' colei che ha reso possibile l'incarnazione del Figlio di Dio grazie proprio al suo 'si'' umile e coraggioso. E ci insegna a cogliere il momento favorevole in cui Gesu' passa nella nostra vita e chiede una risposta pronta e generosa".

Dramma a Gallipoli, muore sub 32enne

LECCE -- Dramma in pieno stile in Salento. Un 31enne di Gallipoli e' deceduto nel corso di un'immersione subacquea nelle acque antistanti Gallipoli.

Il giovane stava effettuando un'immersione autorizzata per la pesca sportiva insieme a due amici a circa un miglio dalla costa. L'amico che stava sulla barca "di appoggio" lo ha perso di vista e ha chiesto al secondo pescatore di andarlo a cercare, allettando contemporaneamente la Capitaneria di porto.

Pronto l'intervento di una motovedetta, i cui militari hanno recuperato l'uomo a poca distanza dell'imbarcazione. L'uomo era stato colto da un malore e si trovava in fin di vita.

Vani i soccorsi da parte del 118, il trentunenne e' deceduto nel giro di pochi minuti.

Il suo corpo e' stato quindi portato a terra e sono stati avvisati i parenti, nonche' il sostituto procuratore di turno, Carmen Ruggiero, che ha disposto un'ispezione cadaverica al fine di verificare le cause del decesso.

Terremoto, notte tranquilla nel Chianti

FIRENZE -- La popolazione del Chianti ha trascorso una notte relativamente tranquilla. C'è tuttavia chi ha preferito trascorrerla fuori da casa, in tenda, in auto o in camper nei pressi di impianti sportivi oppure nella tensostruttura e nei punti di accoglienza che il Comune di Greve ha allestito sabato. ''Qualche scossa c'è stata - riferiscono i vigili del fuoco -, ma nulla di preoccupante, non abbiamo ricevuto telefonate''.

Elton John sposa il compagno David

LONDRA -- Elton John, 67 anni, e il suo partner David Furnish, 52 anni, sono convolati a nozze oggi dopo vent'anni insieme. "La parte legate è fatta, ora via alla cerimonia", ha scritto la star del pop postando una foto della coppia che firma i documenti che ufficializzano le nozze.

Lo stesso musicista aveva postato su Instagram l'invito ai festeggiamenti previsti per oggi a Windsor, in Inghilterra, dove e' atteso un parterre di star d'eccezione.

Lucera, 'Sexy Christmas and Erotic New Year'

LUCERA -- Cinque fotografi replicano al buonismo natalizio con la malizia erotica immaginando situazioni pre e post pranzi infiniti, momenti in cui si scappa dal formalismo borghese dando libero sfogo all’erotismo, declinato in registri diversi, in un “reportage” di corpi femminili provocanti, attraenti e seduttivi.

Tra scatti più o meno espliciti e giochi di luce che scolpiscono corpi sfacciati, “Sexy Christmas and Erotic New Year” è la rappresentazione dell’alternativa all’imbalsamato e formale essere cordiale natalizio che, rigido e costruito, viene messo all’angolo dalla libertà, dalla non curanza, dal gioco e dalla trasgressione mostrate negli scatti in esposizione.

Diapositive da una dimensione parallela e contrapposta agli estenuanti banchetti e all'etichetta socialmente adottata nelle situazioni conviviali, una finestra da cui sbirciare donne che si preparano per un pranzo in famiglia o con i colleghi - una di quelle situazioni fintamente cortesi - ma si lasciano andare al gioco della seduzione e, magari, sotto il vestito sobrio e formale scelto per partecipare all'evento, indossano la loro biancheria sexy, oppure frame di "after party" in cui fascino, trasgressione ed eccesso la fanno da padrone.

Le convenzioni e il bon ton natalizio irrigidiscono, in “Sexy Christmas and Erotic New Year” corpi sinuosi, pose irriverenti e giochi “pericolosi”, porteranno a ripensare alla libertà di essere se stessi, al diritto di rifuggire gli atteggiamenti preconfezionati in qualunque periodo dell’anno e, in particolare, in quello più convenzionale di sempre.

Free yourself, have a Sexy Christmas and Erotic New Year!


Mostra fotografica di:

Berenice DI MATTO • Esther FAVILLA • Nicola LOVIENTO
Maria PALMIERI • Giuseppe PETRILLI

A cura di Giuseppe Petrilli

Testi di Berenice Di Matto

Dal 23 dicembre 2014 al 24 gennaio 2015

Vernissage d’apertura martedì 23 dicembre – ore 19.00

Bacco&Perbacco - Vineria e Cucina... di ricerca
Piazza Duomo, 21 • Lucera (Fg)
www.baccoeperbacco.com

Manduria, controlli dei Cc: 2 arresti, 10 denunce e tre segnalazioni

MANDURIA -- Due arresti e 10 denunce a piede libero sono l’esito delle attività di controllo del territorio svolte dai Carabinieri della Compagnia di Manduria negli ultimi giorni. Il Nucleo Operativo e Radiomobile e le Stazioni dipendenti hanno eseguito servizi di prevenzione dei reati in genere.

Le operazioni hanno riguardato: soggetti destinatari o sottoposti a provvedimenti restrittivi, gli illeciti in materia di sostanze stupefacenti e la circolazione stradale, soprattutto in materia di guida sotto l’influenza dell’alcol e di sostanze psicotrope.

Nel medesimo contesto operativo, tre persone sono state segnalate alla competente Autorità Amministrativa quali assuntori di sostanze stupefacenti sequestrando gr. 13,5 di hashish, 12,5 di marijuana, 0,5 di cocaina e 15 ml di metadone.

Rimane sempre alto il livello di attenzione dell’Arma sul versante orientale della Provincia di Taranto.

'Iostoconimarò', foto amici fucilieri spopola sulla rete

BARI -- Al via fino alla mezzanotte del 24 dicembre i sostenitori dei fucilieri di Marina,

I due fanti Latorre e Girone, vogliono "inondare il web, pubblicando ovunque", in particolare sui social network "dei politici", una foto in cui i marò sono ritratti sullo sfondo di addobbi natalizi.

L'iniziativa, che ha l'hastag 'iostoconimaro', è stata lanciata dopo il no della Corte Suprema indiana che ha negato le richieste dei fucilieri trattenuti in India da quasi tre anni.

Massafra, al via la 5° edizione del Presepe Vivente

(Foto: L.Farella)
MASSAFRA -- La 5° edizione del Presepe Vivente di Massafra, si preannuncia ricca di novità e sorprese. “Dal buio di una grotta … la luce della speranza” è il titolo dell’evento culturale e teatrale di riscoperta delle tradizioni e dei riti del presepe pugliese, promosso dalla Pro Loco Città di Massafra e dal Teatro delle Forche – in collaborazione con l’Ufficio Turistico Cooperativa Nuova Hellas e con il patrocinio della Regione Puglia, di Puglia Promozione, della Provincia di Taranto, del Comune di Massafra e dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia) - in programma nella “Tebaide d’Italia” il 26 e il 30 dicembre e il 6 gennaio, con repliche a partire dalle ore 17.30 sino alle 21.30.

Suggestiva location della manifestazione, l’incantevole villaggio rupestre di Santa Marina, nella gravina San Marco, dove i visitatori potranno compiere percorsi all’insegna della riappropriazione della tradizione popolare del presepe pugliese, attraverso visite guidate animate da attori professionisti, musicisti, interpreti e figuranti. Con la regia di Giancarlo Luce.

Personaggi simbolici del presepe pugliese racconteranno le loro storie e, a tratti, le rappresenteranno, regalando ai partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi, momenti di spettacolo sul tema della ri-nascita.

Storie e leggende legate alla tradizione popolare trasporteranno i visitatori in un mondo ricco di significati le cui tracce ancora persistono nei manufatti, nei luoghi e nella lingua.

Ideale lo scenario, dal punto di vista morfologico, una discesa magica in un dedalo di grotte, a richiamare un mondo infero e sotterraneo, abitato dagli elementi rappresentativi, rituali e tipici del presepe, archetipi a cui attori e figuranti daranno vita.
Si vedranno insieme: la lavandaia, l’oste e l’ostessa, il panettiere e l’arcangelo, i re magi e i  pastorelli con gli sposi e la monaca sul ponte. Tutti in qualche modo rappresentanti la contrapposizione delle forze del bene e di quelle del male. In un ambiente di suggestiva bellezza, che porterà alla fine alla vittoria del bene su male, con la nascita del Redentore.
Il costo del biglietto è di 3 euro. Info e prenotazioni Ufficio Turistico Nuova Hellas: 0998804695/3385659601; www.prolocomassafra.it; info@prolocomassafra.it. Si consiglia di prenotare.

(Francesca Piccolo)

Ricoverato Muhammad Ali

Il campione del pugilato Muhammad Ali, 72 anni, e' stato ricoverato in ospedale per una lieve forma di polmonite. A riferirlo alcuni media statunitensi. Ali, che da diversi anni lotta contro il Parkinson, e' in condizioni stazionarie e la prognosi e' buona, rende noto il suo portavoce.

Il tre volte campione mondiale dei pesi massimi e' seguito da un team di medici ed e' in condizioni stazionarie, ha aggiunto il portavoce. "E stato ricoverato questa mattina, ha un forma lieve di polmonite e la prognosi e' buona", ha detto. Gunnell si e' rifiutato di dire dove Ali e' ricoverato e altri dettagli non sono stati resi noti per rispettare la privacy della famiglia.

L'ultima volta che la leggende del boxe e' comparso in pubblico e' stato per partecipare a una cerimonia nella sua citta' natale, a Louisville, nel Kentucky, per la 'Muhammad Ali Humanitarian Awards' durante la quale non ha parlato.

Roma-Milan, orgoglio rossonero: Inzaghi imbriglia i giallorossi e in 10 impatta 0-0 all'Olimpico

di Luca Losito - La gara dell'orgoglio. Dopo Napoli, Roma. Il Milan mette in riga la seconda big di fila, costringendola al pari nonostante l'inferioritá numerica e la voglia di festa di tutto l'Olimpico. La squadra di Inzaghi chiude col sorriso il 2014, mentre García mastica amaro per il ritrovato -3 dalla Juve.

Il match é súbito vibrante, ma i protagonisti sono in maglia bianca: il Milan si presenta a Roma forte e deciso, assumendo il controllo del gioco. Subito gran tiro da fuori di Honda respinto non benissimo da De Sanctis, che regala il possibile tap-in ad un Poli poco deciso. L'occasione sfuma. La Roma risponde con chance confuse, la più nitida capita a Gervinho, che dopo una gran accelerazione si vede respingere il tiro dall'ottimo Diego Lopez. Il Milan reagisce, e Mexes sfiora un gol pazzesco da centrocampo: il numero 1 giallorosso spedisce in corner. La prima frazione finisce senza altri lampi.

Nella ripresa, è ancora il Milan a mostrare un piglio migliore. Menez ha la palla buona in area giallorossa, ma ancora De Sanctis sventa il suo tentativo. Poi, lo stesso Menez, invita al tiro Poli: la sua fiondata si spegne fuori di niente. I rossoneri tengono in mano il pallino del gioco, e Bonaventura trova un bel tiro in piena area: di nuovo ottima però la respinta di Morgan De Sanctis. Poi, un'ingenuità di Armero, cambia il corso del match: doppia ammonizione per il colombiano, e giallorossi in superiorità numerica nell'ultima mezz'ora. E' tutta una sofferenza, Inzaghi butta in mischia anche Alex. Nel finale, però, le chance per la Roma arrivano: prodigioso più volte Diego Lopez. Finisce così.

Al triplice fischio, lo 0-0 resta. Ed è un risultato che premia la prestazione dei ragazzi di Inzaghi, sinora l'unica squadra di Serie A capace di imporre il proprio gioco, per lunghi tratti, all'Olimpico di Roma, di questa Roma, una squadra che ha senz'altro una rosa migliore dei rossoneri, a prescindere da ciò che dice patron Silvio.

Disordini Foggia-Barletta, arrestati due teppisti

FOGGIA -- Sono scattati due arresti della polizia e altre tre denunce in seguito agli incidenti avvenuti ieri dopo la partita di Lega Pro Foggia-Barletta all'esterno dello stadio Zaccheria. Il match è terminato 0-1.

I due sono un 38enne ed un 31enne, accusati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento e lancio di oggetti pericolosi. Le indagini della Digos continuano al fine di identificare le altre decine di persone che hanno causato i disordini.
 
'Giornale di Puglia' è una testata registrata n. 1314/2010, Trib. di Bari 06/05/2010 | Direttore: Vito Ferri | Editore: 'Arcadia Club' | Copyright © 2014 Giornale di Puglia
Powered by Gdp 2014