Fasano, sicari freddano edicolante a fucilate

FASANO (BR). Terribile agguato nel Brindisino. Un edicolante e' stato ucciso a colpi d'arma da fuoco a Fasano, in provincia di Brindisi. La vittima, Angelo De Angelis, di 45 anni, e' stato centrato da uno dei colpi di fucile esplosi da uno sconosciuto, fuggito senza lasciare tracce.
L'uomo, secondo le prime ricostruzioni, stava aprendo la sua edicola in via Mignozzi, alla periferia della cittadina e poco distante da una scuola elementare a quell'ora ancora deserta. Si è avvicinata un'auto, e dall'interno sono stati esplosi quattro colpi di fucile che hanno fulminato De Angelis.
Il primo ad accorrere è stato il cognato, proprietario di un negozio di alimentari poco distante. Il delitto si è verificato intorno alle 6.30.
L'omicidio non ha avuto testimoni. I carabinieri stanno eseguendo i rilievi tecnici e si attende l'arrivo del sostituto procuratore della Repubblica del Tribunale di Brindisi, Milto De Nozzo.

LE INDAGINI - Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore del tribunale di Brindisi Milto De Nozzo. All'inizio della settimana, lunedì scorso, un 43enne di Ostuni, Stefano Rapposelli, era stato gravemente ferito nei pressi di un bar di Carovigno, sempre in provincia di Brindisi. Da alcuni mesi è in corso una sanguinosa faida che ha fatto registrare quattro vittime in poco più di due mesi. A fine dicembre il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano aveva presieduto a Brindisi una riunione tecnica di coordinamento tra autorità giudiziaria e forze di polizia per definire le strategie da attuare contro la criminalità organizzata.

Posta un commento

0 Commenti