Header Ads

"Inaccettabili sviluppi marò". Convocato ambasciatore Saha


ROMA. Nuovi sviluppi sul caso dei marò. Su istruzioni del ministro Giulio Terzi, l'Ambasciatore d'India a Roma, Debabrata Saha, e' stato convocato questa mattina alla Farnesina dal Direttore Generale competente per le questioni asiatiche Amb. Giandomenico Magliano, presente anche il Vice Capo di Gabinetto, Min. Plen. Andrea Tiriticco.

Al Capo Missione indiano, riferisce una nota del ministero degli Esteri, e' stata significata con fermezza l'inaccettabilita' degli sviluppi giudiziari relativi ai militari italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, con particolare riferimento ai capi d'imputazione.

E' stato nuovamente ribadito che si tratta di organi dello Stato italiano impegnati in operazioni antipirateria i quali godono quindi di immunita', e che la normativa internazionale attribuisce chiaramente all'Italia la competenza giurisdizionale in quanto la nave italiana Enrica Lexie si trovava in acque internazionali.

E' stata quindi, conclude la nota, reiterata la sollecitazione del Governo italiano a che il caso venga deferito alla Corte Suprema Federale di New Delhi, ove e' pendente il giudizio sulla competenza giurisdizionale e quello sulla immunita' funzionale.