Header Ads

A Bari il 'III Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata'

BARI - “III Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata.

Bari, sabato 16 novembre 2013, h. 9,30-13/16-19,30
Luogo: Villaggio del Fanciullo, P.zza Giulio Cesare, 13 (nei pressi del Policlinico)
Ingresso libero e gratuito”

Questo quanto riportato sul comunicato stampa ufficiale del Centro Ufologico Nazionale, meglio noto come CUN, ma cosa è esattamente questa organizzazione? Di cosa si occupa?

Il CUN è un'organizzazione che si occupa dello studio e della ricerca dei fenomeni legati all'ufologia ed agli “Alieni”, lo fa in modo serio allontanandosi da apporci sensazionalistici e distinguendosi per professionalità.

Il termine UFO è l'acronimo inglese per “Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object” ossia Oggetto Volante Non Identificato. Poniamo molta attenzione a questo termine, non tutti gli UFO sono da considerarsi per forza di cose riconducibili ad una tecnologia aliena, spesso si tratta di fenomeni naturali o di tecnologia del tutto umana ma sconosciuta ai più. Per questo motivo il Centro Ufologico Nazionale effettua indagini serie ed approfondite prima di esprimersi su una qualsiasi segnalazione ricevuta e prima di rilasciare una qualsiasi dichiarazione in merito al fenomeno studiato. Ciò non toglie che ogni anno vengano raccolte decine se non centinaia di segnalazioni alle quali, ad oggi, non è possibile dare una spiegazione razionale che possa ricondurre le stesse a fenomeni naturali, gli interrogativi in merito a tali avvenimenti restano veramente tanti e solo con una perfetta coordinazione tra gli studiosi in materia e l'aiuto, serio, degli appassionati, si potrà giungere ad una qualche conclusione in merito.

Stesso discorso viene fatto per il fenomeno legato direttamente agli UFO, ossia lo studio sulle migliaia di dichiarazioni che nel corso degli anni hanno portato sempre di più a credere che l'eventuale presenza “Aliena”, sul nostro pianeta, sia molto più probabile di quanto si possa pensare. Uno studio responsabile basato sulla raccolta delle testimonianze in merito a tale fenomeno, sulla ricerca atta ad escludere eventuali false dichiarazioni, e sulla comparazione di dichiarazioni rilasciate da centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini in tutto il mondo, lascerebbe ben poco spazio all'immaginazione.

A tutto ciò occorre aggiungere le dichiarazioni rilasciate non da semplici osservatori occasionali ma da ex ufficiali militari, ed altre importanti personalità in campo scientifico, religioso e governativo.

Si può credere o meno nel fenomeno ma non si possono certo sottovalutare o banalizzare gli importanti studi che ho precedentemente riportato solo in minima parte, questo perché descrivere l'impegno e la mole di lavoro che i ricercatori del CUN sostengono in merito agli studi su questo tipo di fenomenologia andrebbe ben oltre un articolo di giornale.

Per quanto riguarda l'importantissimo evento organizzato a Bari per il giorno 16 Novembre, io consiglio a tutti di non perderlo, di approfondire questo interessante argomento che potrebbe arrivare a dar risposta su molte delle domande che ogni giorno l'uomo continua a porsi.

Durante il convegno saranno presenti, ed esporranno i loro studi differenti personalità, cosi come si apprende dal comunicato stampa:

“Durante la sessione mattutina, parleranno Coordinatore Regionale del CUN Puglia Mauro Panzera (sul tentativo del 1978 di inserire gli Ufo all’interno dell’agenda dell’ONU), il Socio CUN Fortunato Dello Russo (sul modo in cui una “certa” scienza guarda al fenomeno), lo scrittore di fantascienza salentino Alessandro Stajano (sulle caratteristiche dei rapporti tra ufologia e fantascienza), il Responsabile della Circolare del CUN Filo Diretto Paolo Bergia (sulla figura di Colman Von Keviczky, pioniere dell’”esodiplomazia”), il Coordinatore Regionale del CUN Basilicata Giovanni Nicoletti (su un importante caso ufologico del passato) ed il Coordinatore Nazionale del CUN e attuale Presidente del Centro Nazionale Astroricercatori Indipendenti (CNAI) Silvio Eugeni (sulla casistica ufologica nazionale, Non meno ricca la sessione pomeridiana, nella quale parleranno il  Responsabile Provinciale del CUN Bari Gaetano Anaclerio (sul presunto contatto di Muroc del 1954), la scrittrice torinese Enrica Perucchietti (sulle forme di manipolazione mentale nel contattismo e nei presunti rapimenti alieni), il Responsabile dei rapporti con i mass-media del CUN Puglia Gianvito Magistà (sulla casistica ufologica regionale pugliese), l’astrofilo e Presidente dell’ADIA di Polignano a Mare Riccardo Giuliani (sulle stazioni di monitoraggio dei rientri atmosferici), il Socio CUN Antonio De Comite (sul tema delle civiltà aliene tra ufologia e scienza) ed il Coordinatore Regionale del CUN Toscana  Franco Marcucci (sull’attività della Sezione Ufologica Fiorentina, o SUF).
Alla fine del convegno vi sarà un dibattito con il pubblico).

Un programma ricco ed interessante per appassionati, studiosi o semplici curiosi.

Contino Mario