Bari, al via interventi di manutenzione straordinaria degli impianti sportivi comunali

BARI - L’amministrazione comunale rende noto che sono in procinto di partire - già finanziati per un importo complessivo di 350mila euro - tredici diversi interventi di manutenzione straordinaria su undici strutture sportive comunali.

“Il nostro obiettivo - spiega l’assessore allo Sport Elio Sannicandro - è di restituire piena efficienza alle strutture sportive cittadine, che sono tante e molto utilizzate, e che di fatto si pongono quali fondamentali centri di aggregazione sociale. I fondi sono stati recuperati da residui di bilancio e sono stati già impegnati dalla Ragioneria: nelle prossime settimane, dunque, potranno iniziare i lavori a cura dell’Ufficio tecnico del Comune”.

Gran parte degli interventi riguardano gli impianti tecnologici (centrali termiche ed elettriche): la palestra di Carbonara, ad esempio, da circa un mese è priva di acqua calda, così come il campo di San Girolamo (dove è previsto anche l’allacciamento alla rete del gas) e quello della montagnola di Japigia.

Particolarmente importante il doppio intervento previsto sulla palestra di San Girolamo, che riguarda sia il ripristino della copertura al fine di impedire le infiltrazioni d’acqua che mettono a rischio il parquet, sia l’adeguamento della cabina elettrica, che consentirà di mettere in esercizio l’impianto fotovoltaico già realizzato. Il che garantirà alla Uisp, che gestisce l’impianto, il diretto beneficio di un sostanzioso abbattimento dei costi gestionali.

Nell’ambito degli interventi finanziati saranno risolte anche altre criticità: quella del nuovo campo sportivo in erba sintetica a Palese, privo dell’allacciamento elettrico per alcuni problemi rilevati nella cabina elettrica dall’Enel, che a tutt’oggi funziona grazie a un gruppo elettrogeno. Il previsto adeguamento della cabina consentirà un sensibile abbattimento dei costi di gestione.

Per il campo del San Paolo, il primo in erba sintetica, realizzato nel 2005 e da allora molto utilizzato, si procederà al ripristino del manto erboso; per il complesso di San Pio, che dispone di campo in erba sintetica, campo di calcetto e palestra, previsti interventi sia sull’impianto di illuminazione (danneggiato l’anno scorso durante un violento temporale) sia sulla pista di pattinaggio che, usata regolarmente a partire dal 2004 da varie società sportive e da oltre 100 giovani pattinatori, necessita della sostituzione di alcuni pannelli perimetrali in plexiglass.

Importante anche l’intervento in programma per il Bellavista, che consentirà di ripristinare la funzionalità di alcuni locali tecnici divenuti inagibili a causa di un assestamento del terreno di fondazione.

Infine lo Stadio della Vittoria, per il quale sono in programma lavori sia sulla funzionalità della cabina di trasformazione elettrica, sia sui locali utilizzati fino a qualche mese fa per l’ospitalità di alcune famiglie rom, che saranno oggetto di specifici interventi di ripristino.

“Si tratta di misure che potremmo definire normali - dichiara Sannicandro - ma in questo clima di gravi ristrettezze economiche e di difficoltà gestionali bisogna sottolinearne l’importanza: è proprio la corretta manutenzione che consente il buon funzionamento delle strutture comunali al servizio di  migliaia di giovani, di scolaresche e di famiglie. È chiaro che se non funziona una caldaia e non ci si può fare la doccia, quella struttura sarà destinata ad essere disertata dalla gente e dalle associazioni sportive. Stesso discorso se non funziona l’impianto di illuminazione o se piove all’interno delle palestre. Garantire la piena fruibilità degli impianti sportivi di quartiere era e rimane una priorità della nostra azione amministrativa”.

Posta un commento

0 Commenti