Ugento, manifestazioni sul tema Solidali per la vita

UGENTO (Le) - L’Ufficio Famiglia della Diocesi di Ugento- Santa Maria di Leuca comunica che domenica 1 febbraio ricorre la 37ª Giornata Nazionale per la Vita che si vivrà – come Comunità diocesana - nella Basilica di Leuca alle ore 18,15 con la Celebrazione Eucaristica, preceduta da una breve veglia, presieduta dal nostro Vescovo mons. Vito Angiuli. “Solidali per la vita” è il tema che la CEI (Conferenza Episcopale Italiana) ha indicato nel messaggio, facendo proprio quanto afferma Papa Francesco: “I bambini e gli anziani costituiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno avanti la storia, gli anziani perché trasmettono l’esperienza e la saggezza della loro vita”.

Il tema nella sua vastità e importanza pone all’attenzione delle nostre comunità spazi di vari e numerosi interventi di natura pastorale: dall’aborto alla fecondazione artificiale; dal desiderio di avere un figlio alla pretesa di un figlio a tutti i costi; dall’adozione all’affido; dalla significativa iniziativa di una famiglia che adotta una famiglia o una persona anziana o non autosufficiente e sola a qualunque altra iniziativa di solidarietà concreta e di condivisione. Sollecitiamo – prosegue il documento - una generosa collaborazione sia nel sensibilizzare la comunità al tema attraverso la conoscenza del messaggio, sia a essere presenti alla celebrazione diocesana almeno con una coppia di sposi o di fidanzati che rappresenti la parrocchia. Inoltre chiediamo collaborazione per la realizzazione della tradizionale campagna “Un fiore per la vita”, che si svolgerà nelle stesse modalità degli anni scorsi. Quest’anno la somma che si raccoglierà sarà devoluta al “Progetto Gemma” del Movimento per la Vita. Il “Progetto Gemma” è un servizio per l'adozione prenatale a distanza di madri in difficoltà, tentate di non accogliere il proprio bambino. Una mamma in attesa nasconde sempre nel suo grembo una gemma (un bambino) che non andrà perduta se qualcuno fornirà l'aiuto necessario.

0 commenti:

Posta un commento