VINO DiVINO. Muina: a qualcuno piace freddo

di AUGUSTO MARINO SANFELICE DI BAGNOLI — A qualcuno piace freddo... Ebbene si, in barba a tutti i pareri degli esperti a qualcuno il vino rosso piace freddo, certamente non ghiacciato, e sarebbe più opportuno dire fresco; fresco perché un vino rosso va servito ad una temperatura di 16-18 gradi e mai a temperatura ambiente, quindi di conseguenza se la calura estiva supera i 30 gradi, bere un vino a 16 gradi vuol dire bere un vino fresco ed è con questa doverosa premessa che vado a presentarvi il “Muina” ultimo vino nato in casa, Cantine Due Palme a Cellino San Marco.

Oltre 1200 soci per questa cooperativa agricola esempio di eccellenza tutta made in Puglia, i controlli sulle uve sono meticolosi e partono dai vigneti, nulla è lasciato al caso ed i risultati sono tangibili e riscontrabili nei numerosi premi riscossi dai vini di Cantine Due Palme nei concorsi enologici nazionali ed internazionali.

Una delle punte di diamante tra le numerose risorse aziendali è sicuramente la brava e bella addetta stampa, Monica Caradonna che ringrazio per avermi fatto scoprire ed apprezzare i vini prodotti da Cantine Due Palme.

NOME: Muina Syrah Salento IGP
AZIENDA PRODUTTRICE: Cantine due Palme
VITIGNO: Syrah
GRADAZIONE ALCOLICA: 13 %
ANNATA: Vendemmia 2014
CATEGORIA DI PREZZO:10-14€
VISTA: Rosso rubino con intensi riflessi violacei.

NOTE OLFATTIVE: Aromi vinosi e dolci accarezzano i nostri sensi, trasportandoci in paesaggi caldi e mediorientali, boschi fitti di ciliegi, succo di prugne mature, toni mandorlati ed erbacei ci spingono verso sfumature  speziate che ci guidano in uno dei mercati di  Marrakech.

GUSTO:  Armonico e fresco, sorretto da una buona acidità che richiama subito un altro assaggio. Il vino è un gran piacione, il fruttato è molto presente nelle sfumature di ciliegia e prugna, il tannino si porta dietro un'ottima persistenza che richiama in bocca note dolci e mandorlate.

ABBINAMENTI: L'abbinamento ideale è una giusta unione tra la sapidità della colatura d'alici di Cetara e la tenerezza del filetto di Podolica, un piatto che unisce terra e mare in un caldo e armonico ballo.

Filetto di Podolica alla griglia con mayo alla colatura di alici di Cetara.

Ingredienti per 4 persone:

400g di filetto di Podolica
Per la Mayo:
2 tuorli a temperatura ambiente
25 ml di succo di limone
3 g di aceto di vino bianco
250 ml di olio evo
20 g di colatura di alici di Cetara
Sale q.b.
Per preparare la mayo alle alici preparate versate i tuorli, l'aceto, la colatura di alici il sale e il succo di limone in una ciotola, iniziate a sbattere con una frusta elettrica per circa 3-4 minuti, aggiungete a filo l'olio evo e montate finché il composto non risulti denso ed omogeneo. Scaldate la griglia, arrostite il filetto secondo la cottura desiderata e guarnite il piatto con misticanza e sbuffi di mayo alla colatura di alici di Cetara.

Per informazioni e se volete far recensire un vostro vino, contattatemi su redazionevinodivino@yahoo.com  Facebook Fan Page: @vinodivinoo

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo